Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La terra dei fuochi lombarda

  • 23

New Twitter Gallery

"C’è una “terra dei fuochi” nel Parco Agricolo Sud di Milano. Un disastro ambientale che le istituzioni lombarde non potevano non conoscere, e che ora, grazie alle segnalazioni che ci hanno fatto alcuni cittadini è venuto finalmente a galla. Circa 12 ettari di terreni attualmente coltivati, con relativa commercializzazione di prodotti agro-alimentari, sono contaminati da metalli pesanti, diossine, PCB, furani e composti geno-tossici, come certificato da ben due ricerche dell’agenzia ambientale e sanitaria europea ISPRA.

“Ho iniziato a scavare tra le carte dopo le denunce dei cittadini ed è emersa una situazione inquietante, sui cui ho già presentato un’interrogazione al Pirellone. Le due ricerche ISPRA attestano la contaminazione da diossine fino a 25 volte oltre i limiti di legge, vale a dire in grado di alterare il Dna, scatenando nel medio-lungo periodo l’insorgenza di tumori. E la cosa ancor più grave è che le istituzioni sapevano da anni, ma nessuno è mai intervenuto: il primo dossier risale al 2007 ma finora una fitta coltre di silenzio ha avvolto quel «quadrilatero nero» tra Carpiano, Landriano, Pairana e Bascapè, a sud di Milano. E quando ISPRA nel 2011 denunciò alle istituzioni competenti che “la maggior parte dei terreni analizzati deve essere ritenuta pericolosa per la salute degli animali e dell’uomo” Regione Lombardia non alzò un dito lasciando che i campi continuassero ad essere coltivati e i prodotti commercializzati.

Inoltre è la stessa ISPRA a ipotizzare uno “spargimento pirata” di rifiuti tossici sui terreni, per questo non è un azzardo parlare di una “terra dei fuochi» a Carpiano”. Sia per la pericolosità sanitaria della situazione, sia perché le Procure Antimafia di tutta Italia da tempo denunciano che lo spargimento criminale di rifiuti tossici sui terreni è molto spesso responsabilità diretta di associazioni criminali di stampo mafioso. Come è possibile che le Istituzioni competenti non abbiano immediatamente denunciato la situazione alla Procura Antimafia di Milano?

Ora chiediamo a Regione Lombardia, che dorme da otto anni, di intervenire con urgenza per bonificare i terreni e vietare la coltivazione e la commercializzazione dei prodotti, a tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente, nonché ai fini del rispetto della legalità. L’omertà della Regione questa volta potrebbe avere conseguenze gravissime sulla salute dei suoi cittadini. Per questo andremo fino in fondo per far luce su questa vicenda.”
Iolanda Nanni – Portavoce Regionale M5S Lombardia

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

19 Set 2015, 12:40 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 23


Tags: inquinamento, milano, parco agricolo, terra dei fuochi

Commenti

 

Bisogna dare la massima pubblicizzazione a questo fatto, così saranno sputtanati Maroni e tutti quelli della Lega, i quali si fanno sempre grande meraviglia di quello che succede al SUD, ma come si vede tutto il mondo è paese........

mario bianchini, roma Commentatore certificato 24.09.15 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Ormai in Italia un posto tranquillo e pulito, penso che sono ben pochi. I tumori escono come funghi.

Marcello Seminara 23.09.15 09:03| 
 |
Rispondi al commento

risiedo molto vicino a carpiano, sono un attivista (al momento part time pr impegni di lavoro).(spesso ci andavo in bici tra quei campi da bambino). Il vero problema è che le istutizioni continuano a tacere non è un caso che dal 2008, non fanno più registro dei tumori in queste zone (sud milano e lodigiano).

Salvatore.93 Venuto (salvo fuck nwo), Dresano (MI) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.09.15 21:34| 
 |
Rispondi al commento

La corruzione si individua nella carriera.
più sei corrotto e più carriera fai!
Beati i poveri, perchè saranno senza corruzione!
lo disse "Lui"

lofoco gerardo 22.09.15 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma la fonte qual'é?

sul sito ISPRA non riesco a trovare. grazie

Luca Marcato 21.09.15 10:28| 
 |
Rispondi al commento

E veniamo rassicurati "prodotto esclusivamente Italiano!.

angelo salviato 21.09.15 00:22| 
 |
Rispondi al commento

chi fa che cosa per combattere tutto ciò? mi sembra solo m5s.....grazie per il vostro lavoro.........ma in questi casi secondo me dobbiamo fare tutti di più contro sta mafia

elisa principe 21.09.15 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Tanto Maroni e la Lega farà come con la ndrangheta dirà che non esiste e che la diossina è una suggestione, oramai li conosciamo bene prima fanno, poi negano di averlo fatto, poi alle strette dicono 'oh signur! è passato tanto tempo', e al limite se ancora si parla della cosa si buttano contro qualcuno (meridionali, immigrati, rom)

Michele L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 20.09.15 11:41| 
 |
Rispondi al commento

terra dei fuochi al sud
terra dei fuochi al nord

ma i terroni sono gli stessi

Ragazzi Alberto 19.09.15 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..con la speranza che poi vi segua anche il diretto interessato ..il popolino

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.09.15 19:01| 
 |
Rispondi al commento

I NODI DELLE PRECOEDENTI AMMINISTRAZIONI LOMBARDE VENGONO AL PETTINE

alvise fossa 19.09.15 16:16| 
 |
Rispondi al commento

basta con ste stupidaggini di notizie


Mobilitiamoci cazzo...quella roba la mangiamo noi..la mangiano TUTTI..NON C'è SCAMPO PER NESSUNO!! che popolo di addromentati e la regione lombardia non fa niente..Vergogna! dove sono i giovani??

Marco Fe 19.09.15 14:34| 
 |
Rispondi al commento

ma come minchia si disabilitano i "plugin del browser che impediscono il caricamento di annunci"? Quali sono? Dove sono? Da quando salta fuori questo annuncio non sono più in grado di vedere un vostro video. Non credo di essere il solo

cosimo 19.09.15 14:31| 
 |
Rispondi al commento

http://www.oceanus.it/napoli-in-attesa-di-bonifica-si-muore.html

ferdinando palmers 19.09.15 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Tutto cio e' indegno di un paese civile ma ancor piu indegno e' la superficialita' con cui si compiono azioni che danneggiano noi i nostri figli e le generazioni a venire ...

fabio mantovan 19.09.15 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Anche a cerea e zone limitrofe per quello ci sono rifiuti di ogni tipo Bruciati interrati ma nessuno sa niente e nessuno dice iene , come a napoli

Giovanni Rigatelli 19.09.15 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a questo punto, oltre a vietare espressamente le coltivazioni e gli allevamenti nelle zone contaminate, è urgente avviare una campagna di controlli a tappeto a livello nazionale sulla distribuzione e vendita di prodotti alimentari.

Alex Risso, LIGURIA Commentatore certificato 19.09.15 12:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori