Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La partita del gas naturale e la sovranità dell'Italia

  • 121

New Twitter Gallery

mappa_gas.jpg

Intervento di Andrea Cioffi, portavoce MoVimento 5 Stelle Senato

"L'energia è da sempre un nodo centrale delle politiche strategiche globali. Il gas naturale, in particolare, ha assunto negli anni un'importanza fondamentale nella ridefinizione degli equilibri globali.
L'Europa e l'Italia continuano ad essere fortemente dipendenti dalle importazioni di gas. La Russia fa la parte del leone soddisfacendo il 29% del fabbisogno del continente, per un controvalore di circa 50 miliardi di euro l'anno. Dopo il picco del 2005 il fabbisogno europeo di gas è diminuito, ma è anche declinata contemporaneamente la produzione interna. La dipendenza energetica dalla Russia è diventata quindi più stringente. Il Cremlino ha progettato due nuovi metanodotti,oltre a quello dell'era sovietica che transita per l'Ucraina. Si tratta del North Stream (che congiunge il Mar Baltico alla Germania saltando i Paesi est europei) e del South Stream (dai Paesi balcanici all'Italia). Ma se il primo è stato realizzato in tempi brevi e ha iniziato a trasportare il gas russo già dal 2011, il secondo è stato infine abbandonato.
In questo modo, considerando che la crisi ucraina ha acuito i problemi di approvvigionamento del gas attraverso la via tradizionale, la Germania si è ritagliata di fatto il ruolo di fornitrice europea del gas russo, tagliando fuori soprattutto l'Italia, già soffocata insieme agli altri Paesi mediterranei dall'austerità tedesca.
A complicare il quadro c'è il recentissimo accordo tra Germania e Russia per raddoppiare la capacità del gasdotto North Stream, portandola da 55 miliardi di metri cubi l'anno a 110, ovvero la quasi totalità dei 117 miliardi di metri cubi l'anno che l'Europa importa dalla Russia .
Il dominio tedesco in Europa, attraverso gli accordi con la Russia, si accompagna ai movimenti extra-europei della stessa Russia, che lo scorso anno ha trovato un accordo con la Cina per venderle 38 miliardi di metri cubi di gas l'anno a partire dal 2017 (gasdotto Power of Siberia). La Russia quindi diversifica le sue esportazioni energetiche globali proprio mentre la UE diventa sempre più dipendente dal gas naturale russo.
Va notato che il successo delle manovre russe dipende in gran parte dal sostegno tedesco e la Germania, con il raddoppio del North Stream, sembra intenzionata a garantire questo sostegno nel tempo.
La partita interessa anche e soprattutto gli Stati Uniti. I movimenti russi potrebbero essere letti come il tentativo difensivo di slegarsi dal gasdotto ucraino, che non offre più solide garanzie dopo che il Presidente filo-russo Janukovyc è stato sostituito da Porosenko, dichiaratamente filo-atlantico. Sarebbe bene chiedersi quale sia stato il ruolo degli Stati Uniti in questo improvviso capovolgimento politico.
L'Italia, in tutto ciò, non dovrebbe semplicemente accodarsi all'imperialismo più forte (che rimane di gran lunga quello della Nato a guida americana, considerato sia il lato militare che quello economico), ma agire di sponda per riguadagnare le sostanziose porzioni di sovranità sottratte al popolo italiano negli ultimi decenni.
L'Italia non ha bisogno né di un'Europa a guida tedesca, né di un nuovo imperialismo russo-cinese né del soffocante e deleterio imperialismo americano. I conflitti tra le superpotenze vanno sfruttati, ma sempre tenendo conto che il fine ultimo è la sovranità del popolo italiano.
In questo senso, le principali mosse devono riguardare gli investimenti in efficienza energetica, la produzione distribuita di energia, sistemi di accumulo e sviluppo delle fonti rinnovabili. Ma per passare dalle parole ai fatti servono statisti, e non marionette catapultate a Palazzo Chigi da precisi interessi esteri".
Andrea Cioffi, portavoce MoVimento 5 Stelle Senato

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

26 Set 2015, 19:00 | Scrivi | Commenti (121) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 121


Tags: cina, gas, gasdotto, gazprom, germania, north stream, Porosenko, power of siberia, russia, south stream, ucraina

Commenti

 

Petrolio, gas naturale, sempre schiavi degli altri paesi... investiamo sulle rinnovabili, sul sole, sul vento, sul kitegen che è un progetto rivoluzionario... queste dovrebbero essere le priorità di un governo serio

Giorgio 01.03.16 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Lo sconosciuto rappresentante dei 5 stelle di Ostia, chiamato in causa nell’articolo del Fatto, per aver chiesto la sospensione in consiglio comunale, dell’affidamento a Libera della spiaggia in oggetto ……. deve chiarire se corrisponde al vero …… la sua vicinanza con “l’amico” ex assegnatario del bene, revocato per motivazioni giudiziarie, e concesso poi a Libera.
Siccome quello che conta e fa opinione, in un paese di lettori di titoli, sono appunto i titoloni a grandi lettere …….. evitiamo che una nebulosa questione locale diventi titolo di cronaca nazionale, con le evidenti ripercussioni che questo provoca a tutto il Movimento.
Personalmente, in una scala delle priorità, prima influiscono gli aspetti penali e giudiziari poi quelli amministrativo sanzionatori.
Chiarezza e trasparenza soprattutto a casa nostra sono imprescindibili.


Per quelli che non si fermano alla dicerie di paese....

http://informare.over-blog.it/article-l-ungheria-c-e-l-ha-fatta-la-banca-centrale-e-nuovamente-di-propieta-degli-ungheresi-120686961.html

Puskas Ferenc 30.09.15 09:37| 
 |
Rispondi al commento

I paesi del nord d'europa estraggono petrolio dal mare e sono comunque coperti terra e mare di eliche per l'energia eolica. Per me la loro presenza non deturpa minimamente l'ambiente, dovrebbero deturparlo anche i mulini a vento allora,se si pensa alla energia pulita che producono. Il baltico tra Copenhagen e Oslo ne è pieno dopo i frangiflutti, allora anche i frangiflutti e gli ombrelloni in spiaggia dovrebbero deturpare il paesaggio. Noi siamo pieni di sgarbiscemi.

renato b., padova Commentatore certificato 29.09.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

DOVREMMO DIVENTARE ENERGICAMENTE AUTONOMI,ALMENO CON IL FOTOVOLTAICO E CON LE ENERGIE RINNOVABILI ALTRO CHE GAS DALLA RUSSIA

alvise fossa 28.09.15 14:26| 
 |
Rispondi al commento

La condizione umana è piena di paradossi, ed
una di questi è proprio il rapporto tra metano ed energie alternative.
per comprendere la natura di questo paradosso bisogna ricordarsi che il Metano è un
Gas e quindi, al contrario di tanti altri prodotti petroliferi liquidi, è comprimibile.
Questo vuol dire che se consideriamo che con la tecnologie ed i materiali attuali possiamo comprimere il metano a pressioni molto superiori a quelle strettamente indispensabili a
"spingere in avanti" il Gas, allora ogni metanodotto può diventare in
pratica un serbatoio di riserva del gas.
Certo quando pensiamo ad un serbatoio di gas pensiamo ad una specie di "bombolone", ma se si va a moltiplicare il diametro di un metanodotto
per le migliaia di chilometri della sua lunghezza si ci rende conto che siamo di fronte ad un serbatoio di riserva di energia di notevoli capacità.
Ora dato che l'unico punto debole rimasto delle energie alternative e la "variabilità" della loro produzione (notte e cielo coperto per il
solare, variabilità del vento per l'eolico ecc. ecc.) il gas metano è l'ideale
per chiudere i "buchi" dovuti alle temporanee mancanze di produzione delle energie alternative.
Per questo negli Stati Uniti ed in altri paesi del mondo si stanno sperimentando
centrali "ibride" solare-gas).

Torquato Apreda 28.09.15 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Non solo i bancari italiani piangono, perchè tra le varie casse di risparmio ci saranno licenziamenti a go go, Ora, da Reuters, apprendiamo:
“Deutsche Bank punta a tagliare circa 23 mila dipendenti, circa un quarto del personale totale (…) Il personale sarebbe ridotto quindi a 75 mila addetti a tempo pieno, in base ad una riorganizzazione, condotta dal chief executive John Cryan, che ha preso il controllo della maggior banca tedesca a luglio con la promessa di tagliare i costi”. “Come ricorda Zero Hedge, la colossale Deutsche Bank ha dovuto pagare negli ultimi tre anni oltre 9 miliardi di dollari in multe, ammende e transazioni ….”
http://www.maurizioblondet.it/deutsche-requiem-mori-dingordigia/
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Cioffi, portavoce MoVimento 5 Stelle Senato
Leggo su Wiki, che rea un “pratica la libera professione di ingegnere nei settori idraulico e energetico”.
Un ingegnere. Di 53 anni
Evviva, finalmente un M5* che sarà, non ricchissimo, ma benestante.
Vado sul Senato, sbircio la dichiarazione dei redditi del 2013 http://www.senato.it/application/xmanager/projects/leg17/file/repository/documentaz_patr_17/CIOFFI_2013.pdf
Disperazione. Ma se un idraulico fa una dichiarazione dei redditi così, nel trevigiano, la GDF lo addenta per le natiche!!
Ci sono 2 italie...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Rompere i c...oni ai tedeschi perchè a loro hanno fatto il Nord Stream..
Ma ci siamo già scordati che in questo blog si inveiva contro no gasdotto che doveva arrivare in Puglia?
Ma che serietà viene da queste posizioni?
Allora andiamo in Algeria a fare buchi per portare gas transitando per la Sicilia!
E' come il nucleare. Non lo vogliamo, ma importiamo energia dalla Francia/Slovenia che l'energia lo fanno con il nucleare. In modo che i consumatori italiani paghino l'energia più cara d'Europa, ma se scoppiasse la centrale con tecnologia dell'URSS in Slovenia, nemmeno Roma è abbastanza distante!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 17:59| 
 |
Rispondi al commento

MA SIAMO VERAMENTI SCEEEEMI, FACCIAMO L'EMBARGO A PUTIN E GLI COMPRIAMO IL GAS, MAGARI POCHETTO CHE DITE? è proprio delirio nazionale, c'è chi parla di militaarismo di dittatura che ha paura delle armi, ecco tutto questo porta alla prostituzione pura di uno popolo, siamo prostrati ai poteri forti alle superpotenze per paura delle parole e dei fantasmi che esse evocano. Mai che si parli di diplomazia, dove naturalmente nuotano i soliti figli di.....,del resto il caso marò delimita la statura della nostra diplomazia inesistente.

renato b., padova Commentatore certificato 27.09.15 16:19| 
 |
Rispondi al commento

OT;
Cosa succede al movimento 5 stelle di OSTIA ?
Nel link in basso quanto riportato dal Fatto Q. il giorno 25/09/15
Preciso che (come sottolineato dal Fatto Q) si tratta di bozza di documento non approvata e non condivisa, per cui un segnale -sembra- di insofferenza “ locale “ forse solo personale, nei confronti di Libera.
Oggetto del contendere la gestione di una parte di spiaggia del litorale laziale, confiscata.
che ha -come riportato dal Fatto Q-. creato incomprensioni e disaccordi locali tra 5 stelle e Libera.

Lo sconosciuto rappresentante dei 5 stelle di Ostia, chiamato in causa nell’articolo del Fatto, per aver chiesto la sospensione in consiglio comunale, dell’affidamento a Libera della spiaggia in oggetto ……. deve chiarire se corrisponde al vero …… la sua vicinanza con “l’amico” ex assegnatario del bene, revocato per motivazioni giudiziarie, e concesso poi a Libera.
Siccome quello che conta e fa opinione, in un paese di lettori di titoli, sono appunto i titoloni a grandi lettere …….. evitiamo che una nebulosa questione locale diventi titolo di cronaca nazionale, con le evidenti ripercussioni che questo provoca a tutto il Movimento.
Personalmente, in una scala delle priorità, prima influiscono gli aspetti penali e giudiziari poi quelli amministrativo sanzionatori.
Chiarezza e trasparenza soprattutto a casa nostra sono imprescindibili.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/25/antimafia-m5s-accusa-libera-sul-caso-ostia-ma-la-relazione-e-solo-una-bozza/2068778/

Danyda bologna Commentatore certificato 27.09.15 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Dal Nord Africa partono 4 gasdotti: il Transmed, che collega l'Algeria all'Italia (Mazara del Vallo) attraverso la Tunisia; il Greenstream, che collega la Libia all'Italia (Gela); il Maghreb che collega l'Algeria alla Spagna attraverso il Marocco e, infine, il Medgas, che collega direttamente l'Algeria alle coste spagnole.
L'Italia e la Spagna sono poco dipendenti dal gas russo.

L'Italia non perde sovranità a causa del gas ma a causa di politicanti che con entusiasmo regalano a paesi stranieri la sovranità per la quale i partigiani hanno dato la vita.
Il diritto di voto per avere rappresentanza legislativa del popolo viene oggi messa in discussione da un gruppo di traditori del mandato elettorale.
Gli italiani devono reagire con forza e innanzi tutto devono organizzarsi sul territorio per studiare i meccanismi della difesa e anche tattiche militari (che serva agire da soli o in gruppo è irrilevante, lo studio serve sempre).
Nel momento in cui il governo continua a perdere consensi fra la popolazione militarmente rilevante (restano solo i vecchietti piddini) bisogna stare pronti a cavalcare un eventuale colpo di stato che con le recenti abolizioni dei diritti di voto e il pessimo andamento economico diventa un evento sempre più probabile (anche se temo non sarà ad opera del m5s).
Per colpo di stato intendo uno di tipo militare con appoggio popolare e non quello già in atto da finanza creativa tramite governo imbavagliatore eletto con brogli mafiosi.


p.s.
La politica internazionale migliore è quella svizzera:
si fanno sempre i ca##i loro e non vanno mai a bombardare nessuno (ma sono tutti armati e pronti a combattere al contrario degli italiani che accettano angherie da tutti, potentati stranieri inclusi).
NEUTRALI SI PUÒ.
Ma solo costruendo una difesa reale che coinvolga tutti i cittadini (collaborazione non implica necessariamente sparare o servizi di leva ma almeno avere dei ruoli adeguati in caso di necessità).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.09.15 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggo nel blog : "L'Italia non ha bisogno né di un'Europa a guida tedesca, né di un nuovo imperialismo russo-cinese né del soffocante e deleterio imperialismo americano. I conflitti tra le superpotenze vanno sfruttati, ma sempre tenendo conto che il fine ultimo è la sovranità del popolo italiano".

Non sono per niente d' accordo con questa analisi : gli Stati Uniti e la Nato sono da 70 anni la base della nostra difesa. In un mondo in cui non solo le superpotenze, ma anche Stati come India, Pakistan, Israele, e fra poco anche l'Iran, dispongono di armi nucleari, voler stare "sovrani" e' una pia illusione.

Al massimo, la prospettiva di una difesa Europea (la vecchia idea d una Comunita' Europea di Difesa) potrebbe essere percorribile, ma in stretto coordinamento con la NATO

Questo non vuol dire che bisogna essere sempre d' accordo con la politica estera degli SU : che resteranno, comunque (e per fortuna), il nostro principale alleato per quel che riguarda il futuro prevedibile.

Il resto sono speculazioni improvvisate, da apprendisti stregoni.

ermenegildo m. Commentatore certificato 27.09.15 14:14| 
 |
Rispondi al commento

continuiamo a discutere di temi triti e ritriti, intanto questi si stanno abolendo il senato e fanno quello che vogliono (= dittatura), noi aspettiamo pure il voto degli italiani per governare, intanto lasciamoli fare, che faranno in tempo a distruggerci tutto, finchè arriveremo al voto.
Quando ci invitate tutti a montecitorio? perchè qui, ormai, vanno presi di peso con tutta la poltrona, a cui sono seduti ed accompagnati, gentilmente, fuori dai palazzi.

Ada 27.09.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quante automobili inquinanti corrisponde l'emissione del diesel di una nave?
Oppure l'emissione di una ciminiera come quella della ferriera di Trieste?
A parte la truffa credo si parli di un'inezia a livello mondiale.
Però non ho dati per asserirlo, solo una sensazione, magari mi sbaglio.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo l'embargo a Putin e gli compriamo il gas?
Fossi in lui manderei a ...... l'Europa.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Ammalarsi di cancro per produrre acciaio che serve alle industrie Tedesche.
Comprarsi quindi un auto Tedesca e respirare le sue emissioni contraffatte.
E, perché no, farsi infine infilare un wurstel nel cul0 dalla Merkel in persona.

Matteo A., Cuneo Commentatore certificato 27.09.15 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo tanto solo ma sfruttiamolo no!?!?
Certo ci vogliono persone al in Parlamento e al Governo che vogliano portare il Paese verso qesta dirdirezione

Fabrizio G. 27.09.15 13:02| 
 |
Rispondi al commento

@ Toto
...ho seguito da giorni il tuo consiglio ^.^ :)
mejo 'na scopata che 'na ddiscussione cor piddiota!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fare tutta questa manfrina sugli inquinamenti che emettono le auto nuove
È semplicemente ridicolo, quando poi non si fanno leggi per rottamare quelle vecchie che vengono rivendute ai paesi poveri
Mettere un dispositivo che dopo un certo numero di chilometri percorsi un auto venga rottamata senza alternative e si recuperi tutti i materiali usati
forse salvaguarderebbe mercato e inquinamento atmosferico e ambientale

Rosa Anna 27.09.15 12:31| 
 |
Rispondi al commento

E' una battaglia tra lobbies; ognuna finanzia il suo tirapiedi, il quale, raggiunta la poltrona, deve fare gli interessi del suo finanziatore. Interessi senza esclusione di colpi e senza rispetto per niente e per nessuno. Conta solo il profitto ed il potere.
Ecco perché io sono favorevole al finanziamento ESCLUSIVAMENTE pubblico dei partiti, con rendiconto giornaliero on line.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 27.09.15 12:29| 
 |
Rispondi al commento

E mò, a le mijaja de Siriani che Angela chiedeva de fa' assume a la Volkswagen, chi j'o dice??...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.09.15 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/

basterebbe mettere obbligo di pannelli solari su tutti i tetti, anche balconi, basterebbe che lo stato invece di fare pagare la corrente elettrica tramite enel ecc, dicesse metti il pannello e paghi quello a rate, ma non lo farà mai perchè così non potrebbe magnare in tangenti, cosa ci vuole a fare una cosa così, anche le persiane ecc,sarebbe un vaffanculo al gas russo,americvano ecc, poi fabbricati in italia sarebbe lavoro per 20 anni e tanto lavoro

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.09.15 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Renzi non ha proprio ritegno.

Non lo hanno assolutamente considerato neanche quelli del PD di Roma e della Campania, ma adesso ci comunica che si farà sentire alla Conferenza dell'ONU.

Cos'è, lo ascolteranno come (non) hanno fatto nel semestre di Presidenza italiana dell'Unione Europea?

gianfranco chiarello 27.09.15 12:21| 
 |
Rispondi al commento

La Germania si prende tutto il Gas d'Europa però ne restituisce anche tanto attraverso le emissioni contrafatte delle loro auto!
Bisogna dargliene atto!

"è una Tedesca"

Matteo A., Cuneo Commentatore certificato 27.09.15 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Guardate la luna non il dito Volkswagen
Di ilsimplicissimus
https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/09/27/guardate-la-luna-non-il-dito-volkswagen/
Bisogna cominciare a guardare la luna e non il dito che la indica: la vicenda Volkwagen più che i trucchi sulle emissioni denuncia quelli messi in atto da una governance che da una parte finge attenzione e cura per l’ambiente per accreditarsi come responsabile, dall’altra strizza gli occhi ai potentati dell’auto in crisi di sovrapproduzione, inventando meccanismi di riduzione progressiva fatti apposta per essere di stimolo alle vendite e facilmente aggirabili. Una ipocrisia globale ben conosciuta, ma che è stata “denunciata” solo grazie a una guerra fra multinazionali per mercati meno brillanti del passato e per giunta, almeno negli Usa, sempre più aggredito dalle vendite subprime.

L’Icct, l’organizzazione indipendente che più di un anno fa ha scoperto lo stratagemma di Vw per far apparire le emissioni sempre dentro i limiti e che poi stranamente non ha provato altri tipi di auto, ora sostiene che nel mercato automobilistico il gap tra i valori ufficiali e la realtà è andato crescendo dall’8% del 2001 al 40% del 2014 il che in pratica riduce i progressi reali a poco più di zero: un peccato che l Icct non lo abbia detto prima e che si sia dedicata a sputtanare soltanto la casa di Wolfsburg. Ma non c’è bisogno di alcuna prova ufficiale per capire che il meccanismo è truccato in sé: com’è possibile pretendere che un Suv da due tonnellate e con al minimo 200 cavalli abbia emissioni pari a quelli un’utilitaria? E’ tecnicamente impossibile, ma lo si è fatta diventare una realtà ufficiale in quasi tutti i Paesi attraverso prove di omologazione che consistono in venti minuti sui rulli: per 780 secondi viene misurato il consumo nel percorso urbano, per 400 secondi quello di un viaggio extraurbano, per un tempo massimo di 10 secondi, infine, si raggiunge la velocità di 120 chilometri orari, nemmeno il massimo stabilito dal c

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.09.15 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Essere servi dell'America non ci porta nessun beneficio , solo povertà e privazioni . I nostri attuali illegittimi governanti sono frutto delle beghe americane che ci vogliono impedire di far parte di una Europa forte . Bene prendiamo atto e usciamo dall'Europa e dall'euro e risorgeremo ! Naturalmente dopo avere ripristinato la legalità istituzionale e ridotto il numero dei ladri e parassiti a un livello accettabile .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 27.09.15 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo:servono statisti e non marionette

vittorio spera, milano Commentatore certificato 27.09.15 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Lo dico sempre. l'italia deve staccarsi dagli usa (almeno in senso economico) e per le matrie prime accordarsi con PUTIN, che è anche amico dell'ex cavaliere. La germania poi deve andare a quel paese, visto anche quel che ha combinato.
Parlavanp malissimo di schettino!Ma la merkel e bruxelles sono ancora più colpevoli e da condannare e mandarli a casa tutti !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 27.09.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo portando lentamente, ma inesorabilmente il pianeta TERRA alla sua estinzione!!!
Altro che guerra totale!!!
Qualcuno potrebbe meravigliarsi di ciò che ho scritto, ma se ci mettessimo a tavolino, per approfondire l'argomento potremmo constatre che NON sono falsità.
E'da oltre 70 anni che l'uomo tira sù (estrae), dalle viscere della TERRA idrocarburi.
Sappiamo che giacciono (tanto che si chiamano giacimenti che potremo immaginare come vasconi giganteschi) ad alcuni chilometri di profondità e che, dopo essere estratti, vengono raffinati ed utilizzati in vario modo, dai carburanti per i motori alla plastica.
Questo svuotare e cambiare l'equilibrio naturale DOVRA' portare a qualcosa di non buono.
Non voglio fare la parte di Cassandra, ma credo che se oggi fermassimo questa autodistruzione, forse la evireremmo.
Non dimentichiamoci come la natura ritorna a prendersi ciò che è suo e proprio qui, in Italia ce ne rendiamo conto di ciò.
Non dimentichiamoci le rovinose alluvioni che si stanno susseguendo in tutta ITALIA !!! PERCHE'? Utilizziamo male illetto dei fiumi, ci costruiamo case vicinisseme alle spiagge (dove forse il terrenno non è della compattezza dovuta) e tante altre forme di agi che sono CONTRONATURA.
Naturalmente, dopo che si sono verificate le "disgrazie" (?) stiamo a piangere per i morti e ci proponiamo di non ripetere l'errore. Non la
mente umana (ma più che la mente umana, è la corsa al profitto che ci fa dimenticare tutto e si ritorna a commettere, di nuovo, i medesimi errori precedenti.
Quando capirà l'uomo che DEVE cambiare il modo di vivere pur sapendo che il materiale energetico è la causa di quasi tutte le guerre moderne?
Perchè non vi sono più le guerre (mondiali), ma solo focolai di insurrezioni, rivoluzioni ideologiche e di religione?
La risposta è: EVITARE L'AUTODISTRUZIONE!!

marcello acquaviva 27.09.15 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Cara Elisabetta rispondo in ritardo alla tua osservazione sul mio essere ipercritico , con conseguente invito a approdare ad altri lidi . Essere sempre d'accordo è un'ottima cosa per convivere ma non fa crescere , il Movimento ha bisogno di critiche costruttive come ogni altro consorzio umano , in una formazione politica nata da poco è naturale fare qualche errore e al critico spetta l'ingrato compito di evidenziare gli sbagli , con misura certo , ma con convinzione derivante da 70 anni vissuti ragionando sulla vita e cercando di raccoglierne il senso . Si può risultare un po antipatici , lo capisco , ma siamo necessari per migliorare . E necessario anche chi approva tutto , da entusiasmo e spinta , ma senza i critici non si va avanti .


Dopo anni di discussioni politiche ho potuto constatare che il Pidiota ha le seguenti caratteristiche:
E’ disinformato perché segue TV e quotidiani.

Politicamente non è impegnato,ma delega.

Tifoso di una squadra di calcio di cui è anche allenatore e tecnico.

Preparatissimo in belinate e su argomenti seri glissa.

Aderisce alla rottamazione,ma se gli chiedi cosa vuol dire non sa rispondere.

Il nuovo che avanza,senza conoscerlo,è la sua nuova fede.

Il governo sta facendo bene e bisogna lasciarlo fare,se poi gli chiedi che cosa,non sa risponderti.

Su gli immigrati : accoglierli tutti,senza capire che siamo gli artefici dell’immigrazione.

E’ il miglior telespettatore:vede di tutto e starebbe intere giornate davanti al televisore.

Vede le primarie come uno strumento di democrazia,anche se vi partecipano indiani,cinesi.. ecc.

Alle elezioni anche se ci sono i “listini” è convinto di essere libero di votare chi vuole.

i Pidioti hanno doti a caratteristiche infinite,basta parlarci…e le scoprirete!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il raddoppio del gas importato dalla Russia dicono che sia il motivo dello scandalo Volkswagen.
L´Europa, grazie alle sanzioni imposte contro la Russia ha impedito che fosse ultimato l´altro gasdotto, imponendo grosse perdite ai paesi dell´est Europa.
Putin ha stipulato un accordo con Turchia e Grecia, ma il gasdotto deve ancora essere costruito.
A me sembra pura idiozia parlare di monopolio germanico.
Cosa vogliamo?
Stare senza gas?
Io non penso che la Germania ci guadagni molto, anzi forse non avrebbe avuto ripercussioni se semplicemente avesse detto no alla Russia.
Invece di istigare l´odio per gli altri paessi europei ( Germania in primis) questo blog farebbe un servizio migliore se solo fosse un po´piu´obiettivo.
L´Italia sara´un paese sovrano quando potra´esserlo, quando cioe´´ sara´in grado di non dipendere da Draghi per non andare in bancarotta, quando si sara´liberata dai milioni di parassiti che succhiano tutte le risorse.
Forse prima di incolpare gli altri bisognerebbe guardare a se stessi, magari si otterrebbero risultati migliori.

Patrizia 27.09.15 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Cioffi non ho capito bene cosa vuoi e dove vuoi arrivare: non vuoi il monopolio russo e/o comunque asiatico. non vuoi la TAP.ma abbiamo bisogno di gas. Vuoi la sovranità del nostro paese e la'autonomia con le nostre risorse. Ma non vuoi le trivelle nell'adriatico e in Basilicata. Non vuoi i rigasificatori. .... potrei continuare all'infinito ma è inutile. Ciò che voglio capire è: oltre a dire no a tutto. Quali sono le proposte x il ns fabbisogno energetico? P.s. risposte concrete senza giri di parole vuote sterli ed inutili. Grazie

Fabiano Attanasio 27.09.15 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Negli Usa l'EPA, l'Ente per la difesa dell'ambiente, ha imposto alle case costruttrici di auto vicoli che sono due volte di piu' quelli europei in tema di inquinamento dell'aria... Con i valori del monossido di azoto, gas di scarico delle auto, responsabile dell'effetto serra e nocivo per l'uomo, che sono il doppio di quelli europei... In una scala 1 a 20 loro dichiarano legale le emissioni di monossido fino a 10, noi possiamo far respirare ai ns concittadini emissioni anche da 10 a 20 in tutta legalita'... Chi fa le norme europee in tema ambientale? La Germania della Merkel assieme alla WW e alla FCA?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 27.09.15 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo agli amici del blog....ma voi ci riuscite a parlare con i pidioti?
Io ci ho rinunciato....sembrano fatti quasi tutti con lo stampino!
Si definiscono di sinistra ma hanno ancora la tessera della DC,e quelli che non ce l'hanno gliela regalano con i "viaggi paoline"!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre i nostri parlamentari sono impegnati nel diffondere i mancati controlli in campo alimentare in relazione al trattato TTIP, qui ci dobbiamo sorbire la legge sul MADE IN che significa accettare come italiano un prodotto che viene da fuori italia ma che in italia ha subito l'ultimo processo di traspformazione sostanziale, che si tratti di una camicia cinese a cui si sono attaccati i bottoni e fatto le asole o che si tratti di un maiale cinese, fatto arrivare via turchia e ungheria, salato e drogato in italia non importa....

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 27.09.15 09:39| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è l'ultima ruota del carro europeo?
Certo che lo è.
Lo sarà fino a quando i suoi "giornalisti"
saranno in vendita e il "popolo" giudicherà
validi i loro consigli.

giorgio peruffo Commentatore certificato 27.09.15 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CVD....Berlino la capitale dell'UE!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.15 09:11| 
 |
Rispondi al commento

_____

Financial Times dice la UE sapeva delle centraline VW truccate da piu di 2 anni...

la UE risponde che non sta a loro controllare le auto!

..si ma sta alla UE avvertire i consumatori dell'unione che le auto che stanno per comprare sono truccate!

Percio i vertici di Bruxelles ora devono aspettarsi una ClassAction per aver taciuto cio che sapevano ed aver esposto i Consumatori Europei a rischio di truffa! Che ora si conferma una truffa!

Da non scordare che il Software è stato progettato dalla Bosch!


Accordo Russia-Germania, per il raddoppio del gasdotto del Baltico, che porta il gas russo in Germania.
Negli USA, scoppia lo scandalo Volkswagen (dopo che tutti sapevano tutto da 3 anni).

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 27.09.15 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Solitamente la gente è sempre più avanti di chi la governa. Cosi sarà anche per l'uso delle fonti rinnovabili da utilizzare in sostituzione del gas come l'articolo afferma. Nel mio piccolo lo già fatto. Fotovoltaico e solare al posto del gas.

Stefano M., Trento Commentatore certificato 27.09.15 05:39| 
 |
Rispondi al commento

Se aspettiamo decisioni sensate e lungimiranti da questo Governo e la sua maggioranza facciamo prima a "spararci". Nel frattempo , con questo Governo e la sua maggioranza, già si muore lentamente tra cartelle esattoriali , inquinamento smisurato e povertà dilagante!

Voglio andare al voto , subito !

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.09.15 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Cari anglosassoni ( americani e inglesi ) fate la cortesia di smetterla di esportare la democrazia e di promuovere le primavere arabe , lasciate in pace quelle zone che hanno , avevano i governi a loro adatti . Ci sono tanti modi per sfruttare il mondo , trovatene uno più umano delle guerre che fanno tanti morti , feriti , invalidi anche bambini . Non vi chiedo di mettervi una mano sulla coscienza che certamente non avete , ma di pensare ai vostri figli che , in un mondo cattivo , potrebbero vivere a disagio o restare vittime della violenza e l'odio che state seminando per raccogliere il grano ( denaro ) che non vi serve più in quanto tutti voi avete accumulato ricchezze , grondanti sangue innocente , che non potreste mai spendere in quanto immense ! Guardatevi allo specchio e pensate che per avere quegli stupendi orecchini sono morte tante persone e tanti bambini , piccole luci che avete spente per lo scintillio gelido di pietre preziose . Lo so è più forte di voi la maledizione del possesso , l'irrefrenabile esigenza di avere sempre di più a qualsiasi costo , è una malattia terribile che non fa vittime solo tra gli innocenti ma anche tra voi , vi uccide l'anima .


IL problema grave che abbiamo è quello sull'informazione, per il quale molte notizie appaiono in poche ore , durano 10-15 giorni e poi come dal nulla sono nate spariscono in pochi giorni lasciandoci spazio ad altre. Questo lo si vede tutti i giorni. Si parlava fino all'altro giorno dell'immigrazione via terra incontrollabile e in una attimo la notizia della volkswagen ha coperto tutto in un attimo e non sappiamo più nulla cosa succede nelle frontiere dei paesi dell'est.

giovanni.p(vicenza) 27.09.15 00:02| 
 |
Rispondi al commento

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

buona notte ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

old dog 26.09.15 23:34| 
 |
Rispondi al commento

A domani

Notte Blog

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.09.15 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Votazione degli iscritti da recepire nel MoVimento

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.09.15 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Centrodestra: Romano a Fi, usate cautela in parole su Verdini =
(AGI) - Roma, 26 set. - "Invito gli amici di Forza Italia ad
usare cautela parlando di Denis Verdini. Egli e' galantuomo,
conosce la loro biografia e matiene riserbo". Cosi' su Twitter
Saverio Romano, deputato che ha aderito pochi giorni fa al
gruppo dei verdiniani di Ala alla camera. (AGI)
Ted
262153 SET 15

davide Santirocchi 26.09.15 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pro Memoria

Nel 2014 sulla rete ci siamo espressi

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.09.15 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Fino a che l'Europa sarà sotto la cappella dell'America, non ci sarà ... trippa per gatti.
Non per niente è sotto l'attacco della devastante Immigrazione provocata dalla mirata e scellerata politica americana nel nord Africa e nel medio oriente.
Non per niente il primo paese Europeo (la Germania) subisce l'attacco alla sua più potente industria dell'auto.
O credete davvero che tutte le case automobilistiche non abbiano scheletri nei dati forniti sulle caratteristiche delle proprie auto!!!

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 26.09.15 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ENI opera per il gas anche alle canarie

salvatore castellano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.09.15 21:54| 
 |
Rispondi al commento

http://tinyurl.com/kta5bj6/www.energyintelligence.it/wp-content/uploads/2013/06/La-sfida-energetica-di-Rodolfo-Vignocchi-Ticonzero1.pdf

dghjbii 26.09.15 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Il dieselgate rischia di far crollare la vendita delle auto diesel a vantaggio delle auto a metano.
Una buona cosa per la riduzione dell'inquinamento, ma pone dei problemi per l'approvigionamento del metano.

Tommaso B 26.09.15 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente sento parlare di sovranità del popolo italiano.
Sogno o son desto?
C'è dunque la speranza che una forza politica di gente non compromessa e dunque credibile, voglia e possa restituire all'Italia il ruolo soprattutto morale che le spetta in Europa e nel mondo? Con tutto quel che ciò presuppone, l'interesse nazionale difeso e promosso in ogni campo, dalla politica internazionale all'educazione, dall'ordine pubblico all'economia? Una forza politica che restituisce al paese un'anima, un volto, una volonta ferma di progettare un futuro, sfigurati da due generazioni di politicanti traditori, capaci di venderci a chiunque, cominciando da preti senza fede e senza morale.
Un paese forte, rispettabile e rispettato, che alimenti nei cittadini la speranza e l'orgoglio della libertà.
Oggi purtroppo c'è, insieme alla sfiducia e allo sconforto, una strisciante paura, un confuso e persistente timore, che questa classe dirigente ignobile fa di tutto per alimentare.
Per liberarci da tutto questo, e ricominciare a vivere, credo sia opportuno sostenere il Movimento in tutti i modi.
Grazie


Complimenti, documento formidabile sulla camaleonticità degli Stati imperialisti.
Orgoglioso e felice di avere in parlamento cittadini come Andrea Ciolfi, distanti anni luce dalla mediocrità e bassezza politico-culturale dei politici "mangiapane a tradimento" che decidono anche le nostre sorti (noi che non li votiamo!).

maurizio p. Commentatore certificato 26.09.15 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Impressionante documento di Anrea Ciolfi sulla paraculaggine degli Stati imperialisti.
Non c'è dubbio che i nostri ragazzi siano anni luce avanti alla mediocrita

maurizio p. Commentatore certificato 26.09.15 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma in Egitto non ha scoperto l'Eni il più grande giacimento di gas del mediterraneo

ah ma non ce n'è x l'Italia

xò possiamo andare ancora più sotto a Zohr 1x
a oltre quattro kilometri di profondità forse c'è un altro giacimento

ma x l'Italia nisba

ma che ca77o andiamo a trivellare la terra se poi non ne possiamo usufruire di quelle materie prime

vuoi vedere che gli egiziani da domani sono simpatici alleati?

non ditelo a Ren-zi se no è capace di andar lì con un volo di stato x vedere le piramidi

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 26.09.15 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA STORIA DI OSTIA E DI DON CIOTTI
per favore chiedo che si faccia chiarezza sulle accuse al consigliere ed al suo presunto amico poi condannato.
Quando sento parlare quella gatta morta di orfini mi viene il sangue alla testa. Bisogna fargli rimangiare le accuse.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 26.09.15 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Mah, sarò de coccio, ma continuo a nun capillo....

https://www.facebook.com/TFGofficial/videos/1120270058000511/

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.09.15 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Fornero mi sta sul culo

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 26.09.15 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto le multinazionali americane stanno tutte provvedendo per tempo a dismettere il combustibile fossile e ad accaparrarsi di fotovoltaico entro 2020 massimo 2030
E noi andiamo a sforacchiare il mediterraneo per pochi barili
con rischi incalcolabili in Mare Ionio
Possibile che non riusciamo ad essere un po' lungimiranti

Rosa Anna 26.09.15 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Ao.t.
Vorrei dare una risposta a Peter Gonez
Che ho letto un di sulla scrivania di un vecchio avvocato
NON DATEMI CONSIGLI, SO SBAGLIARE DA ME

Rosa Anna 26.09.15 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da quando e' nato m5s ero qui, da 4 anni all'entrata di monti sapevo tante cose, ma non essendo nessuno, chi mi calcolava mai? in 4 anni con e senza m5s, ragruppando tutto quello che successo, e non si riesce piu' a vivere, e mai nessuno e' andato per strada solo romani ha roma e basta, allora anche io faro' come tanti, estero e fuori ue, non ce' piu speranza, innutile fare il guerriero dietro un pc e a roma non ce' nessuno, ora dopo anni, mi cancello pure da qui, non serve piu' nulla, notizie, ecc, o si scende per vivere o solo parole come da quando entro' monti. e nel 2016 e la fine, veramente non so' nemmeno ora se sia gia iniziata, paghiamo le tasse e 180 esami della sanita' sono ha pagamento totale, auguri io me ne vado. 4 anni son fin troppi.

paolo terzi (paolo3), bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 26.09.15 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Nello scenario politico delineato, con la Germania che sigla accordi commerciali con Putin, fregandosene degli inviti USA a boicottare la Russia, si spiega la mazzata data dagli americani alla casa automobilistica teutonica VW.
Non credo che ai tempi della luna di miele fra Germania e America sarebbe mai emersa la truffa dei test sulle emissioni inquinanti dei motori diesel!
Figuriamoci cosa succederebbe, poi, all'Italia se riprendesse la sovranità nazionale, facendo accordi convenienti senza fare le marchette a destra e sinistra in Europa e in America!

Pier 26.09.15 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho come l'impressione che tra poco potremo contare poco anche sul gas libico.

gen Giap Commentatore certificato 26.09.15 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Tutti alla Casa Bianca....evvai che grande casa!
Peccato che gli immigrati non ci vadano!
Dopo tutto son la causa e quindi dovrebbero pagare...grande popolo che ha costruito lungo i confini del Messico un grande muro per non essere inquinati dai Messicani,.
Che grande paese...anche quello vestito di bianco mi sa che farà un buco nell'acqua.
Già non ci riuscirono gli altri che lo hanno preceduto....pace...seeee.. con le bombe!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 26.09.15 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i politici in USA...evvai.
C'è chi dice no alla armi e no alle guerre.
C'è invece che appoggia gli USA in guerre e conflitti armati(chiamate missioni di pace)
C'è chi dice lavoro e pace e c'è chi dice meglio immigrazione e disoccupazione.
Sembra uno spettacolo ,una farsa e tutti davanti alla TV che ammonisce,ammansisce e rincoglionisce.
Anche questa sera TV completamente spenta!
E il giovane abbronzato....arrossisce per tanto potere!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 26.09.15 19:27| 
 |
Rispondi al commento

ot

"ROMA Cinque giorni per 100 mila firme. È appeso a questo numero l’esito degli otto quesiti referendari promosso dal movimento politico di Pippo Civati, “Possibile”. «Non è impossibile da raggiungere»"

e fino a qui ... forza pippo...ma poi proseguendo nella lettura il baldo giovine dice:

"" L’impianto dei quesiti vorrebbe smontare leggi chiave del renzismo. «Non per far cadere il governo», ma, afferma Civati, «per far tornare i cittadini a poter votare».

! non per far cadere il governo!

ma allora non ci arriva proprio o fa finta?

far cadere il governo è la conditio sine qua non :) ....con tutti i mezzi, leciti,possibili

vabbe' pippo non ti mando a f...irenze perchè li c'è un traffico ormai :)

pabblo 26.09.15 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è un post che ho letto su fb Se veramente la situazione è questa,vanno mandati a casa al più presto!
Ciao, vorrei informarvi che l'ASL di Napoli, già da luglio, ha sospeso i fondi per radioterapia e chemioterapia. Una sola seduta costa 1000 euro e mio padre deve farne 27. Un pensionato come lui non se lo può permettere. Molte persone stanno accendendo mutui per non morire, altri vanno fuori provincia. Ma non ci spetterebbero più cure visto che siamo un'area fortemente contaminata?
Una cittadina della Terra dei fuochi.

Paola L., Verona Commentatore certificato 26.09.15 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un post che ho letto su fbSe veramente la situazione è questa,vanno mandati a casa al più presto!

>
Una cittadina della Terra dei fuochi.

Paola L., Verona Commentatore certificato 26.09.15 19:03| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori