Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Controllo caldaie ai morti

  • 12

New Twitter Gallery

caldaiemorti.jpg

di A.L.

"Dopo aver ricevuto da morta in regalo di compleanno, dei fiori dal sindaco Marino, l'ineffabile Comune di Roma, continua a molestare mia madre, deceduta 6 mesi or sono.
Questa volta, l'efficientissima amministrazione, manda una raccomandata, a un indirizzo da dove aveva traslocato oltre 4 anni fa, con la pretesa minacciosa del famigerato controllo caldaie. Ora la domanda che vorrei fare al vergognoso, dissestato, mezzo mafioso,commissariato part time, persecutore di cittadini morti e vivi, disastrato comune di Roma è: Ma se uno è morto, e chi se non l'anagrafe dovrebbe saperlo, perché deve farsi controllare una caldaia di una casa dove non abita più da anni?

VIDEO Lettera a Marino: “Caro sindaco, si dimetta”

Come vengono organizzati questi controlli? Chi sono i personaggi che fanno introdurre, molto poco legalmente nelle nostre case? E poi un'ultima domanda che vale tutti i buffi del Comune di Roma: QUANTO COSTA AI CITTADINI appaltare a privati tutto, persino il servizio postale per organizzare codesti discutibili controlli? L'amministrazione piddina ha trovato un ottimo modo, per assicurarsi voti da tutti i privati gestori di questi utilissimi e ben fatti servizi, e pure per farti vivere in eterno. Per il comune di Roma non muori mai perché devi pagare per sempre. Sperano che i vivi residui, facciano come ormai il 50% dei cittadini, delusi,sempre più vessati e arrabbiati che non vanno a votare e tentando di rinviare le elezioni, ci rifilano espertoni vari e soloni di Stato. Noi invece, ancora vivi e positivi, siamo sempre più convinti che voteremo 5 Stelle. Andare a votare è solo questione di tempo e il tempo lavora a nostro favore: stavolta governeremo per dare giustizia ai vivi e pace ai morti." A L., roma

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

18 Set 2015, 10:12 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 12


Tags: A.L., controllo caldaie, Marino, Roma

Commenti

 

salve con la proposta di legalizzazione cannabis a che punto siamo? rompete i coglioni a quei criminali e che dio ci aiuti

andrea pilastro 09.10.15 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente credo che non si tratti di prevenzione ma di una nuova tassa da pagare;infatti si paga sempre!se il giorno del controllo non ti farai trovare a casa automaticamente ti verrà elevata una multa di 37 euro,se invece effettueranno il controllo al 99% sarai multato,perchè se avrai tutto l'impianto e la caldaia a norma sicuramente ti multeranno per i condizionatori che non hanno lo scarico a colonna!un avvocato mi ha suggerito di non pagare però poi per 37 euro o per 80 euro conviene? loro giocano proprio su questo,piccole somme che alla fine paghi.
Per cui l'unico modo per rendergli la vita difficile è quello di annullare il controllo pochi giorni prima. Poi ci sarebbe da parlare anche di come ti arriva la comunicazione, per via A.R. gestita dalla nexive che se non ti trova come succede con poste italiane ti mette l'avviso, solo che con poste italiane vai a ritirare la A.R. all'ufficio postale di competenza mentre, come è capitato a me,la nexive l'ha messa in giacenza a circa 27 km da casa!!mi hanno detto che non avevano altri punti di ritiro vicino al mio indirizzo, almeno 6 utili, perchè stavano in ferie!

roby267 r., Roma Commentatore certificato 26.09.15 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Per il prossimo A Chi L'ha Visto c'è la puntata intera dedicata alla scomparsa del sindaco di Roma. Telefonate numerosi dando indicazioni per ritrovarlo; ammesso che qualcuno lo cerchi o che qualcuno voglia ritrovarlo.Auguri a questa nazione fallita!
5S in lotta permanente senza se e senza ma.

barlafuss 22.09.15 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Solo da noi risulta che un morto abbia fatto il sindaco dopo il decesso? Oppure ti cercano per controlli caldaie o fiscali dopo anni di sepoltura? Non so se ridere o indignarmi per la presa di giro.. Però riescono a pagare pure le pensioni a chi è già morto. L'Italia è un paese unico nel suo genere.. Sugli appalti poi, non ci batte nessuno.
ironizzo.. Vogliono entrare nel guinness dei primati per le cavolate per non dire truffe? Per un evento, secondo me, ci siamo già guadagnati una segnalazione.. Il funerale in pompa magna di Casamonica.. Nemmeno per un capo di stato straniero avrebbero organizzato un corteo simile.. E questo è quello che ci tocca per avere al governo collusi con la mafia? Un bel futuro..

Rosafabbri 18.09.15 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Io non ne potevo più di questi delinquenti delle caldaie e del gas. Alla fine ho messo uno scaldabagno elettrico con un timer, che si accende solo quando serve, cioè mezz'ora al giorno, costa 80 euro nuovo di pacca e non ha manutenzione, un piano cottura a induzione magnetica, e per riscaldare una pompa di calore. Il tubo del gas l'ho fatto strappare e il contatore è piombato. Voglio vedere se riescono ancora a rompere le balle con le revisioni, i consumi stimati, le bollette esorbitanti, etc. E facendo i conti alla fine mi sa che spendo pure meno. Purtroppo non posso mettere i pannelli solari perché abito in un condominio.

Stefano Damico 18.09.15 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il criterio (politico) atto a riempire le casse (derubate) di comuni e stato, è molto semplice.
Un tanto al chilo, in questo caso un tanto a caso (ovvero ci provano e per la maggior parte dei casi funziona), nel senso che la legge prevede che sia il cittadino a dimostrare che non deve "pagare" per i vari motivi, più disparati, spendendo soldi e perdendo tempo, cioè non è il governo o chi per lui, che deve dimostrare che li deve avere (per cui rubano ciò che non devono avere).
Questo vale per qualunque "tassa", che i vari governi, statale, comunali, regionali ecc., sperando che il cittadino, ormai stanco, preferisca pagare piuttosto che fare ricorso, rischiando pure di perderlo, senza mettere in conto quelli "terrorizzati" dalla tirannide dello sceriffo di turno, che pagano in silenzio senza neanche guardare cosa e perchè pagano.
La stupidità degli italiani, oramai sottomessi è ad un livello che neanche pensate.
Conosco, un marea di professionisti, artigiani ecc. che appena arrivano gli anticipi, pagano in silenzio (spesso indebitandosi), per paura di un controllo e spesso pagano tasse che neanche devono allo stato.
Questo è il nostro governo, che meritiamo, per non voler cambiare le cose e preferiamo non andare a votare, in quanto convinti che nulla cambi.

Giampaolo R., Bologna Commentatore certificato 18.09.15 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Sarà dura andare al voto su roma (non vogliono) per paura del m5s, sarebbe un colossale BOTTO !!!!
Piuttosto si tengono marino con tutti i filistei e mafia capitale! INCREDIBILE ! Anche in corea del nord sono inorriditi !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 18.09.15 12:12| 
 |
Rispondi al commento

mezzo mafioso? io toglierei il mezzo

gianni86 18.09.15 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece nell'efficientissimo comune di Milano notificano atti attraverso servizi di posta privata.
Tutto ciò comporta che le notifiche siano nulle.
Lavoro inutile a spese del contribuente.
Ma dove li trovano sti personaggi?

Ma poi, a parte la legge che li obbliga ad usare il servizio postale di poste italiane che lavora anche il sabato e fa orario continuato, perchè dover usare un servizio che ti obbliga a dover andare a ritirare soltanto negli orari di ufficio?
Ce l'hanno a morte con il cittadino!
Lo vogliono solo umiliare!

W il M5S
sarà dura perchè sono piazzati ovunque e remeranno sempre a sfavore!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.09.15 10:44| 
 |
Rispondi al commento

come detto da altri ...saranno preparati a votare il mov i romani ?

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.09.15 10:19| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori