Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#DittatuRAI

  • 182

New Twitter Gallery

raipropaganda.jpg

"Hanno fatto credere ai cittadini di voler allontanare la politica dalla Rai, ma alla prova dei fatti, il risultato è esattamente il contrario. E' il modo di operare di questo governo. Nulla cambierà per il servizio pubblico con la riforma della governance Rai voluta dal premier. Anzi si peggiora ulteriormente. Non era questa la legge di cui aveva bisogno la televisione pubblica per emanciparsi una volta per tutte dalla presenza dei partiti. Non era questa la legge che serviva al Paese.

Rai diretta dal governo
Con la Gasparri i partiti sceglievano gran parte dei membri del consiglio di amministrazione Rai. Adesso con la riforma in discussione alla Camera accadrà la stessa cosa con l’aggravante che l’amministratore delegato Rai sarà designato direttamente dal governo. Una legislazione di questo tipo non ha pari in Europa: in un Paese democratico l'indipendenza del servizio pubblico viene tutelata a ogni costo, specialmente rispetto al potere esecutivo.

VIDEO La RAI è diventata una tv di propaganda del governo

Questa Gasparri bis targata Pd va invece nella direzione opposta. È l’ennesima presa in giro ai danni di tutto il Paese. Ieri i nostri capigruppo alla Camera e al Senato, in occasione dell'incontro con il Presidente della Repubblica Mattarella, hanno esposto le nostre preoccupazioni al riguardo, con riferimento alla riforma della Rai e all'indipendenza dell'informazione pubblica.

Gli uomini del Bomba si prendono tutto
Il presidente del Consiglio ha bisogno della televisione. Ha fatto in modo di eleggere nel CdA personaggi come il suo ex spin doctor e l’assistente di un parlamentare del proprio partito; ha posizionato ai vertici della tv pubblica come direttore generale uno degli animatori della propria convention, la Leopolda; e ora si appresta ad accentuare il peso del governo in Rai. Il suo disegno è chiarissimo e va visto in una prospettiva più ampia che abbraccia la riforma costituzionale e la legge elettorale. Un filo rosso lega i tre provvedimenti: sono i tasselli di una nuova forma di concezione del potere che tenta di comprimere oltre ogni limite il principio pluralistico. Il servizio pubblico, in particolare, è considerato in questa visione non come un bene della collettività ma come uno strumento alla mercé del potere costituito. Quindi poco importano le modalità di scelta di chi sarà chiamato a guidare la principale azienda culturale del Paese dal momento che la loro priorità è salvaguardare gli interessi dei partiti. La maggioranza, bocciando ieri i nostri emendamenti, ha archiviato la possibilità di selezionare i futuri consiglieri di amministrazione Rai secondo i criteri di indipendenza e competenza.

Una riforma per potenziare la propaganda
Il progetto del premier prevede inoltre l’ampliamento dei poteri del nuovo direttore generale Campo Dall’Orto. Gli è stata promessa carta bianca e così, come d'incanto, il direttore generale diventerà amministratore delegato. Tutto deve essere fatto a stretto giro. Con una campagna elettorale alle porte, con il ritorno alle urne in alcune delle principali città italiane, bisogna organizzarsi per tempo. L’interesse da tutelare non è quello dei cittadini, ma quello dei partiti. L’obiettivo non è contribuire a rendere il servizio pubblico il principale alleato dei cittadini assicurando programmazione di qualità, informazione indipendente e pluralismo di voci e opinioni, ma garantire l'ufficio di propaganda del governo per plasmare il racconto del Paese secondo il gradimento del premier.
Nell'Italia a 5 Stelle la televisione pubblica farà solo gli interessi degli italiani. È solo una questione di tempo. Ci siamo quasi!" Roberto Fico, Dalila Nesci, Mirella Liuzzi e Simone Valente


21 Ott 2015, 11:07 | Scrivi | Commenti (182) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 182


Tags: bomba, dittatura, M5S, propaganda, RAI, regime, Roberto tico

Commenti

 

Per Matteuzzo,


Con tutto questo vostro “mal fare”
caro Matteuzzo e cari politi compagni di zattera,

credete di aver guadagnato l’eternità?
Poverini...!

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

Z) Zone a rischio: sia all’interno delle città, sia come aree del Paese. La politica non si è mai impegnata delle zone da risanare. Forse è avvenuto il contrario. Ancora oggi, nel terzo millennio, siamo nelle pessime condizioni di degrado sociale da dover parlare di “zone a rischio”. Le nostre città non sono vivibili, ad ogni angolo si temono aggressioni e violenze dove non possiamo vivere e far vivere i nostri figli.
Le istituzioni sono assenti, le forze dell’ordine impoverite per la nostra sicurezza ed utilizzate per loro, i politici. Questo è vergognoso, oltraggioso, quando ve ne renderete conto ?
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

V) Violenza: Tanta violenza, dappertutto. C’è da chiedersi se il Progresso può mai essere così
negativo per l’uomo? C’è violenza o istigazione alla violenza a partire dal primo strumento di comunicazione; la televisione. Quando nacque questo “strumento” portava via alcune ore della giornata ma utili, culturali, educativi e informativi. Oggi, è un martellamento di 24 ore al giorno fatto di invadente ed insistente pubblicità, di falsa informazione, programmi e telefilm esclusivamente violenti e volgari. Programmi culturali relegati nelle emittenze meno seguite.
Risultato è che la televisione, tecnicamente avanzata, ma con contenuti ed utilizzo da parte di coloro che la gestiscono ad un livello di qualità dei contenuti decadente, imbarazzante e di pericolosità, soprattutto ai danni dei giovani.
Questa violenza si riversa nella nostra società: nelle famiglie, nelle scuole, nelle strade ecc…! La nostra vita è fatta di sola violenza. Questo è il modo di gestire il Progresso ?
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

U) Università: un altro settore ben sottolineato come articolo della nostra Costituzione, il diritto allo
Studio, un diritto che la politica, sempre più sporca, calpesta con tassazioni sempre più pesanti e servizi sempre più scadenti e sempre meno strumenti a disposizione..
*Riconoscere il diritto allo studio annullando le tasse e premiando il vero merito, questa è la riforma da fare. Studia chi ne ha le qualità attitudinali e vera intenzione di studiare non chi ha il conto in banca.
Infatti molti studenti rinunciano allo studio perché in difficoltà economiche pur avendo qualità per studiare.
Lo studente dev’essere aiutato nella scelta del percorso da intraprendere con informazioni utili da parte delle istituzioni. Lo studente meritevole fuori sede dev'essere fornito di vitto e alloggio (attualmente numeri esigui) affinché il giovane si dedichi serenamente allo studio intrapreso portandolo a compimento in tempi utili. Strumenti necessari per una formazione valida per un futuro professionale.
*Stage formativo, realmente retribuito, Quando un giovane consegue il titolo di laurea dev’essere , formato, integrato all’interno di strutture per il prosieguo della propria formazione e retribuito REALMENTE. Finora lo studente ha dovuto arrangiarsi da solo nell’affrontare il periodo dello studio e dello stage, a spese del genitore perché gli strumenti attuali sono solo fittizzi. Solo per fare notizia, lo dimostrano i fatti.
Loro rappresentano il futuro, le risorse da mettere a disposizione devono servire affinché a questi giovani come futuro anche della stessa società, la nostra, in cui svolgono la propria formazione, non altrove. I nostri giovani dobbiamo formarli a Casa nostra. A Casa nostra devono restare per continuare a dare il meglio per e (dal) nostro Paese e poi al mondo.
Questi sarebbero i diritti ed il futuro per la nuova generazione.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

T) Trasporti pubblici: è attualmente un servizio gestito in modo vergognoso, sia quello ferroviario, sia quello di trasporto su ruote urbano. E’anche servizio truffaldino, peccato che la politica, locale e centrale, da decenni a questa parte ha ben altro da fare che occuparsene. Infondo avrebbe solo salvaguardato l’ambiente, oltre che incoraggiato i cittadini all’utilizzo del mezzo pubblico…! Se solo le istituzioni regolassero questi servizi nel rispetto del cittadino avremmo le città come le strade libere da ingorghi, da rischi di incidenti stradali e, soprattutto, un clima meno inquinato.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Turismo. Abbiamo un bellissimo Paese, un patrimonio grandioso: una grande storia, cultura, arte, artigianato turismo di cui andare fieri. Attrattiva turistica che, se rispettato e valorizzato tutto questo patrimonio non avremmo bisogno di niente e di nessuno.
Invece, grazie alla bassa politica che ha imperversato fino ad oggi, il nostro Paese versa in una condizione VERGOGNOSA ! Tutti questi settori alla deriva solo per l’inerzia, ignoranza, stupidità, disonestà politica. Soprattutto in Calabria, Campania e Sicilia (tre delle più belle regioni italiane) regna il marciume morale e materiale di coloro che detengono lo scettro per comandare male. Terre bellissime che rappresentano la nostra ricchezza soprattutto naturalistica, grazie alle gestioni, le hanno ridotte a “patumiere”. La politica centrale, non ha fatto e continua a non fare nulla. VERGOGNA !
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

T)Trasparenza: come al punto (privacy) è solo una grande buffonata della politica abusando di quella legge sulla privacy che loro stessi hanno confezionato. Con la falsità sulla trasparenza invece bombardano il cittadino di parole piene del "nulla", invece dietro questo termine così abusato si nascondono tresche ed inganni ai danni dei cittadini.
Vogliamo parlare della trasparenza burocratica ? Conosciamo tutti gli effetti SOLO negativi, per
questa ragione non ha bisogno di esistere la trasparenza perché è solo una “contorsione burocratica”.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Tasse: come al punto (politica) tutta l’architettura di regole in mancanza “dell’arte di governare”. L’unico punto fermo della Società dovrebbe essere “la tassa” partecipazione e collaborazione tra gli individui nel condividere il bene proprio come bene comune che riguarda tutti.
Una distribuzione equa sia nel dare che nell’avere. Questa sarebbe la Democrazia.
Oggi siamo scesi ancora più in basso: non solo non riguarda tutti la tassa, ma solo i soggetti che lavorano per vivere.
Addirittura qualcuno ha vomitato questa affermazione: “…la povertà è una vergogna, perché colpire e mortificare un ricco chiedendogli di pagare le tasse ?” Queste affermazioni tanto sagge sono state pronunciate da un senatore che vive del sudore dei poveri, quindi dei contribuenti. Una categoria umana di cui lui non può far parte perché si ritiene un essere superiore ed è ingiusto giudicarlo e condannarlo solo perché ricco, meglio dire politico.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

S)Sicurezza: Siamo alla deriva anche nella “sicurezza per il cittadino”. La Giustizia mal governata, spesso, mal interpretata , la “Sicurezza Pubblica” sembra assente, si mietono solo vittime, le quali, sono state private ANCHE della possibilità di difendersi. Il governo non difende il cittadino ma non gli consente neppure di autodifendersi, difendendo così l’aggressore. Proclama “lo stato di diritto” ma non sa a chi rivolgere neppure lo stesso concetto.
La sicurezza sul lavoro, sulla strada, nelle scuole e anche nelle famiglie è una chimera.
Ci si chiede, è questa la risposta che sa dare la politica?
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

S) Sanità: proprio attraverso questo settore, il progresso ed il risveglio delle coscienze davano vita, sin dal secolo scorso, ai primi germogli del “vero senso civico” un’importante passo avanti nel riconoscere che la salute del cittadino è un bene prezioso, un diritto supremo, inalienabile ma anche una convenienza per la società.
Cosa può fare bene ad una società, un cittadino malato o un cittadino sano, in buona salute ?
Per una società civile, il benessere e la salute di ogni individuo porta una grande risorsa per la comunità: dalla collaborazione nelle attività al risparmio di risorse per meno malattie e quindi malati.
Nel tempo, anziché migliorare questo concetto, assistiamo ad enormi passi indietro rispetto
a quel percorso iniziato, a quel senso civico accompagnato dallo studio scientifico che stava maturando. Ad esso si è contrapposto il lucro per determinati settori, le case farmaceutiche, ad esempio.
Alla Scienza, alla cultura a tutto ciò che fa progredire una società, assistiamo invece alla regressione e presenza di una demenza collettiva e, soprattutto, politica.
Lo dimostrano i fatti attuali. Nonostante gli strumenti e tecnologia a disposizione, siamo indietro anni luce riguardo al “rispetto” della salute collettiva. Sembra che proprio le Istituzioni per prima vogliano demolire quel percorso evolutivo della società.
*Il tiket. una vera truffa del governo. Questo Ministero dimentica che almeno gran parte delle risorse economiche ricavate dalle salatissime tasse che infliggono, sono in gran parte convogliate in questo settore: la Sanità. Non basta, dobbiamo pagare anche il tiket. E' una vergogna questa pretesa!
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

S)Stampa: anche la Stampa in generale mostra una profonda decadenza sia etica, sia della qualità nel suo compito primario: la comunicazione.
Risulta che non sappia “cosa dire” oramai. E’ solo una grande cozza che il lettore deve digerire, assorbire con forza e privato dalla possibilità di ampliare il proprio interesse ad una corretta informazione.
Forse perché manca quell’autodeterminazione che fa dell’uomo “l’individuo” e non “un individuo”.
Quindi convinti che il cittadino sia incapace di discernere la notizia come informazione dalle svariate affermazioni di basso livello e pettegolezzi. Questo è il giornalismo di oggi. Ma noi cittadini non siamo quello che loro pensano.
La Stampa oggi è vuota di contenuti, ricca del “nulla”, mai veramente libera se non, piuttosto, al servizio di coloro che uccidono il rispetto di ogni cittadino ad una informazione seria.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

R) Ricerca scientifica: la Ricerca Scientifica, per chi governa e coloro che collaborano nell’interesse
dell’intera Società, dovrebbe, considerarla una “priorità”.
Alla Ricerca Scientifica dovrebbe essere dedicata la massima attenzione, sostegno.
Ad essa, dovrebbero concentrare grandi risorse economiche, per un miglioramento della vita dell’individuo a partire dall’ambiente e, quindi della salute. E’ nell’interesse di tutti.
Vediamo però il contrario, come se coloro che si dicono al servizio della società, non appartenessero al genere umano. Forse hanno ragione, sono degli Alieni! Lontani dalle esigenze umane, noi siamo governati da alieni. Lo possiamo constatare con i risultati che potevano esserci e ancora non ci sono.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo

Servizi pubblici: Anche i servizi pubblici, in tutti i settori, nonostante il progresso e la Scienza che
consentono strumenti all’avanguardia, e di utilità, si rivelano ogni giorno incapaci, non all’altezza dei compiti a loro affidati.
Grazie a ciò, siamo giunti ad una decadenza irreversibile. Se siamo davanti ad uno sportello, spesso l’addetto si mostra incapace, maleducato e arrogante dimenticando di essere “al servizio dell’utente.
Non esiste neppure la capacità e spinta al ragionamento che “se sta bene l’altro sto bene anch’io”. Se faccio bene e con coscienza il mio lavoro ne beneficio in prima persona.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo

P)Politica: (2)Nell’attività e condivisioni comune di ogni bene, l’obiettivo era di affidare agli uni e ad altri (secondo le capacità) compiti di gestione ed organizzazione.
Questi compiti si potevano definire con il termine “governare”, cioè amministrare il servizio e risorse della Comunità. Governare non significa padroneggiare, comandare, sottomettere, come i politici ignorantoni hanno sempre voluto interpretare.
Infatti, nei tempi successivi si inserirono individui che cambiavano il significato di questi obiettivi ed il significato dei ruoli e compiti a loro affidati.
Con il passare dei tempi si intravidero sempre più: la disonestà, la corruzione ecc.. tanto che furono
necessarie delle regole (leggi) per salvaguardare il bene comune. Nonostante le leggi ed articoli annessi, questi politicotti, le regole le impongono ai cittadini, tenendosi alla larga dal rispettarle in prima persona.
Se in alcuni periodi sono emersi dei grandi Uomini che hanno lasciato il segno tangibile a beneficio dell’Umanità, sono passati nella nostra Storia come meteore con tempi brevissimi. Il resto, al contrario, ha lasciato solo il peggio che un essere umano può immaginare.
La testimonianza è data dalle tante lotte, battaglie e guerre che hanno imperversato la storia umana.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

P) Politica: (1)secondo alcune valide teorie la politica significa “arte di governare”. Da millenni l’uomo fa
politica ma non possiede l’arte di governare. E’ statisticamente dimostrato che nel tempo futuro come nel passato non potrà mai riuscire in questo intento se chi fa politica non è all’altezza ne motivato da sani principi. Le uniche cose che ha saputo e sa fare il politico è solo la creazione di fazioni, diciamo “partiti”, schieramenti, i quali servono solo a creare il caos in cui nascondere interessi per gli interessati cosiddetti politici, appunto.
Gli individui che dicono di “fare politica” in realtà fanno solo affari propri. Alla luce dei fatti, oggi, come abbiamo verificato a nostre spese, la “politica dei piccoli uomini” ha sempre fallito.
La società ha bisogno di essere solo governata, spende danaro pagando le tasse per questo.
Non abbiamo bisogno di “mercanti in fiera”, partiti-fazioni che bombardano il cittadino durante le campagne elettorali per farsi eleggere al solo scopo di “arrivare alla poltrona” poiché questa offre benefici, privilegi.
La società ha bisogno di riferimenti affidabili, servizi per un vivere civile condividendo TUTTO con TUTTI . Ogni bene dev’essere a disposizione di tutti e non ad appannaggio di pochi.
Gli esseri umani quando cominciarono a comunicare tra loro, il passo successivo fu quello di capire e successivamente mettere in pratica la condivisione di ogni cosa. Così nacque la società ed il governare il bene comune.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

O) Opere pubbliche: debbono essere svolte per gradi rispetto alle urgenze. Non si possono svolgere opere strutturali e non, solo per ingrassare la cassa di alcuni imprenditori, spesso ambigui.
E’ oramai risaputo quanti si arricchiscono tra imprenditori e addetti del servizio pubblico molto compiacenti. Togliendo energie economiche agli interventi più urgenti solo perché non sono di interessi economici per imprenditori e/o altro..! Addetti al pubblico ufficio che gestiscono denaro pubblico a proprio piacimento distribuendolo verso direzioni non proprio opportune, per opere non necessarie. Questo malcostume deve finire.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Privacy: il diritto alla privacy, sembra solo una burla ai danni della comunità. Risulta sulla una Carta, violata ogni momento e contro il cittadino il quale costretto ogni volta a dover firmare alla rinuncia se vuole accedere ad un servizio. Se vuole ottenere qualcosa, soprattutto, sul fronte lavorativo.
Nel compilare, ad esempio un modulo per cercare un lavoro, che non avrà mai, ma è costretto a dare i propri dati alle varie realtà aziendali, società e quant’altro, al solo scopo di bombardarlo in comunicati pubblicitari invadenti ed inutili.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

N) Notai: compensi costosissimi, una casta che deve ridimensionarsi MOLTO e sotto molti aspetti.
Negli altri Stati ad esempio un passaggio di proprietà ha un onere pari ad una marca da bollo.
Da noi, una legittima donazione e/o successione, compravendita diventa una “maledizione” solo per le tasse truffaldine, alle quali un cittadino si trova ad affrontare, in più si aggiungono compensi costosissimi da versare al notaio.
E’ necessaria la riduzione dei costi per i passaggi di proprietà, donazioni, successioni ecc.. perché questa condizione è insostenibile, disonesta.
Per quanto riguarda il giovane studioso aspirante notaio gli dev’essere riconosciuto il diritto ad esercitare liberamente questa professione, una volta terminato il suo percorso formativo, attraverso un concorso pubblico. Oggi la realtà è vergognosa!
Un’attività pubblica, quella notarile, tramandata da padre in figlio escludendo i tanti che potrebbero svolgere con meriti e capacità professionale e non per eredità familiare.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

M) Ministeri: ce ne sono troppi, gestiti da incompetenti. A maggior ragione, vanno ridotti e tenuti in considerazione solo quelli di rilievo e utili alla comunità.

Ministri: i ministri devono essere regolati da un obbligo: Il loro stipendio dovrà essere ridotto. Dopo un’adeguata riduzione, in percentuale del 30% , dev’essere devoluto come fondo cassa, allo scopo di risarcire la comunità nel caso in cui, il ministro in carica, dovesse commettere errori nella sua amministrazione. Esattamente come viene costretto il cittadino in moltissimi casi, quello che ha la possibilità di lavorare, di pagare i propri errori trattenuti dal proprio stipendio.
Solo così possiamo considerare valida la candidatura di ogni politico e la sua possibile nomina.
Un candidato, solo se si assume la responsabilità del proprio operato, sottoscrivendo questa regola, potrà candidarsi alle elezioni.
Vedremmo, con questo regolamento, solo persone serie e motivate alla politica e non gente che si candida al solo scopo di beneficiare di privilegi.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

L) Lavoro: la nostra Costituzione si fonda sul Lavoro, la stessa condizione di ogni essere umano, ha bisogno di lavorare per sopravvivere. Proprio il lavoro è stato ed è tutt'ora penalizzato.
Sarà meglio per tutti che questo aspetto venga risolto al più presto, altrimenti vi sarà solo la grande disfatta sociale su tutti i livelli. Negare alla popolazione la possibilità di sopravvivere, è esplicita la volontà di creare schiavitù e miseria. La povertà però è una condizione che può colpire tutti, anche voi cari politici.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Leggi: Ve ne sono molte che, allo stato attuale, non sono a misura d’uomo. Sono contro il cittadino, soprattutto riguardante la Giustizia, la Sanità, il Lavoro. Le Istituzioni sono molto lontane dalla realtà e dalla vita della popolazione. In molti casi le Istituzioni rappresentano stress, dolore, incomprensione, rovina per la vita, soprattutto, di coloro che sono già in difficoltà. Sedete su quelle poltrone per lavorare sul serio. Legiferare è un lavoro che deve comportare riflessione, immedesimazione e coscienza. Finora avete partorito solo leggi vergognose, con il solo intento di ingannare, esasperare, imbrogliare il cittadino onesto, quello che vi mantiene su quelle poltrone. Presto cadrete da quelle poltrone, più le mettete in alto peggiore sarà la caduta...è una logica questa...!
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

I)Immigrazione: l’integrazione dell’immigrato dev’esserci ma non prima della soluzione dei nostri problemi interni, prima di tutto la SOLUZIONE del lavoro e dell’economia interna. Come facciamo a sfamare gli altri se non siamo in grado di sfamare noi stessi? Ricordatevi che il numero di famiglie italiane oramai è sotto la soglia di povertà, numero che aumenta ogni giorno.
L’immigrazione l’appoggiano solo coloro che hanno interesse allo sfruttamento.
Se volessero veramente aiutare gli immigrati, i profughi i politici nazionali ed internazionali si attiverebbero per migliorare la loro vita nel loro Paese creando loro i presupposti di una vita dignitosa al punto da mettere queste persone nella condizione di SCEGLIERE di vivere in altro luogo e non di essere COSTRETTO a rifugiarsi. Ogni essere umano ama e desidera restare nella propria terra dov'è nato, il resto è da esplorare LIBERAMENTE.
La politica nazionale ed internazionale, se fosse onesta, pulita avrebbe dovuto e dovrebbe (non è mai troppo tardi) BLOCCARE e PUNIRE i guerrafondai, coloro che portano distruzioni nei Paesi poveri dominati da dittature, quindi i Paesi da cui provengono i rifugiati, immigrati.
Se i politici veramente volessero la pace oggi potremmo parlare di vera civiltà, la nostra. Invece possiamo parlare solo di bassezze umane.
Basta con il falso buonismo, qui gli extracomunitari, rifugiati sono solo numeri di persone da sfruttare, un pretesto per derubare noi cittadini. Il termine che viene pronunciato ABUSIVAMENTE per mettere a tacere la propria coscienza e giustificando queste aberranti scelte politiche è: “razzismo”. Razzista è colui che sfrutta, maltratta il proprio simile non chi guarda in faccia la realtà e vede lo sporco dove si cerca di nasconderlo.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

I) Inquinamento - prodotti inquinanti: Controllo serio, costante sulle tante realtà produttive che, attualmente, inquinano l’ambiente senza tenere conto neppure delle più elementari regole.
Va ridotto l’uso della plastica, la quantità e tipologia di spazzatura che produce ed è dannosa alla salute, all’ambiente e alla tasca del consumatore. A pagare le tasse sulla spazzatura di ogni cittadino devono contribuire coloro che la producono in eccedenza. Nel giro di 10 anni assistiamo ad un vergogno abuso di materiale inutile e superfluo al prodotto ma utile alle aziende, le quali, sfruttano questo materiale per ulteriori messaggi pubblicitari. Anche se mi ripeto, è evidente il grosso problema.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Istruzione: DECADENZA totale ai danni della nuova generazione che rappresenta il nostro futuro. Un diritto al miglioramento, oramai calpestato anche ai danni del docente. Quest'ultimo che, a sua volta, ha dedicato il proprio tempo nello studio con l’obiettivo di tramandare alle nuove generazioni il suo sapere e la sua esperienza. Si penalizzano così entrambe le figure.
Si chiede di tornare ai “Valori Istruttivi, Educativi” della didattica del nostro passato.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

G) Giustizia (3)*BASTA con l’utilizzo “dell’incapacità di intendere e di volere” come scorciatoia per l'imputato. Se incapace di intendere e di volere, a maggior ragione deve scontare comunque la pena sia pure in luogo diverso. Perché questo criterio deve beneficiare di una riduzione ? I pazzi non guariscono in 2 anni, come sostiene la legge ed articoli annessi. E' un vero affronto alla Giustizia.
*BASTA con le scuse utilizzate per giustificare “condoni” sostenendo che le carceri sono sovraffollate. Risulta invece che in Italia vi sono 41 istituti penitenziari nuovi e vuoti. Come sempre spese a nostro carico e strutture inutilizzate. Finitela con queste pagliacciate…!
*Va cambiata la cosiddetta “presunzione d’innocenza”. Si deve partire dal presupposto che se un individuo è imputato (risultato del lavoro di tanti), egli dovrà dimostrare la propria innocenza, non il contrario. E’ assurda la “presunzione d’innocenza” perché contrasta con la condizione di “imputato".
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

G)Giustizia (2)*Responsabilità dei giudici. Nei casi in cui il giudice sbaglia deve pagare ! Sono troppi coloro
che si erigono giudici e non sanno giudicare. La legge va applicata con rigore a garanzia delle vittime, rispettive famiglie e della stessa Società. Siccome il giudice ha l’ultima parola, ha anche la responsabilità delle conseguenze che ne conseguono nel mettere in libertà l’accusato.
In casi eclatanti e definitivi dove viene contestata l’uccisione di una persona con numerose coltellate, all’imputato viene riconosciuta la pena di 16 anni, NON RICONOSCENDO LA CRUDELTA', è assurdo e vergognoso! L’ergastolo quando viene applicato se non in questi casi ?
Questi sono giudici ? Molti non sono degni neppure di indossare la toga, soprattutto quando assistiamo a vergognose sentenze, come quella sopracitata, oramai in tanti casi frequenti.
Noi consideriamo Giudici coloro i quali onorano la toga. Riconosciamo i nostri valorosi Giudici i quali rappresentano per noi la vera Giustizia in coloro che hanno perso la vita per questo valore.
Diversi, pochi purtroppo continuano a lottare contro i mostri umani. Il resto operano non certo per fare Giustizia, lo dimostrano i fatti.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo

G) GIUSTIZIA (1) Giustizia: lo stesso “Codice”, civile e penale dev’essere riformato, o meglio liberato da parti aggiunte in modo tendenzioso con risultati a cui assistiamo tutti i giorni.
Troppe cause che si protraggono nel tempo creando problemi serissimi al cittadino il quale non può confidare nella risoluzione del proprio caso, nei tempi umanamente accettabili.
Giustizia offensiva nei confronti delle vittime.
Un Codice “garantista” per il delinquente e che penalizza le vittime e rispettive famiglie.
*BASTA con gli “sconti di pene”, non siamo al supermercato dove prendi 3 e paghi 2.
*Dev’essere inserito l’articolo della “pena maggiorata” se un imputato fa sprecare tempo alla Giustizia con depistaggi e falsità.
*BASTA con la “decorrenza dei termini” il soggetto dev’essere trattenuto fino a quando non sarà dimostrata la sua innocenza. Non possiamo assistere alla “scarcerazione per decorrenza...” trovandoci individui pericolosi in giro o nelle nostre case.
*BASTA con gli arresti domiciliari, dove vediamo assassini che commettono ulteriori delitti e conseguenti vittime, per mancanza dell’applicazione dei controlli.
Si precisa che il carcere è un luogo di “espiazione” non un luogo di ”vacanza gratuita”.
Finiamola con questo buonismo degenerato, ad appannaggio degli assassini, offendendo ulteriormente la vittima e la stessa Giustizia.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo,

E) Economia: allo stato attuale, grazie e nonostante i tanti esperti di economia siamo allo sfascio! Forse abbiamo esagerato nel far "giocare" troppo i numeri ?
Infondo per la sopravvivenza di una popolazione un tempo ci si avvaleva del “baratto" e la Natura e le risorse di ognuno hanno fatto il resto. Oggi, come nel passato, con la moneta non è che abbiamo migliorato la vita dell’uomo, abbiamo solo dato vita ai mostri i quali, per danaro, hanno distrutto popolazioni fomentando guerre dichiarate e/o sotterranee.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Enti: sicuramente ce ne sono troppi, se solo funzionassero bene ed onestamente, sarebbero
risorse lavorative per tanti. Il problema non è solo il numero degli enti, bensì l’uso che se ne fa da parte di coloro che li gestiscono. Soprattutto quelli di grande importanza, vanno cambiati gli individui.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Emittenti televisive: è necessaria una profonda, grande riforma sia morale che d’ impostazione perché così com' è impostata nel presente è solo una rovina per il cittadino, per nulla educativo, volgare e violento, soprattutto per i bambini, assillante e vuoto anche per noi adulti. Lo dimostrano i fatti: DECADENZA su tutti i fronti, da quale parte vogliamo cominciare, c'è marciume qualsiasi cosa faccia.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo

D)Diritti: i diritti dei cittadini sono sanciti nella nostra Costituzione che non va toccata! E’ perfetta così com’è. E’ stata scritta da grandi Uomini con sudore e sangue. La nostra Costituzione è uno dei vanti del nostro Paese.
1) La nostra Costituzione è fondata sul lavoro, in tutti questi anni proprio il “diritto al lavoro” è stato quello più calpestato. E’ arrivato il momento di rispettare sul serio questo articolo Costituzionale.
2) L' articolo della Costituzione che riconosce il diritto di pensiero e di parola di ogni cittadino. Il dovere delle Istituzioni nel rispondere ad ogni comunicazione fatta dal cittadino. Negli ultimi tempi, questi diritti e tanti altri, sono stati più volte massacrati e, soprattutto ai danni dei più debolei Proprio il cittadino che rivendica delle verità. BASTA, è ora di rispettare quanto la nostra Costituzione Democratica ha sancito.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Disoccupazione: una piaga che l’hanno causata i tanti che si dicono a servizio dei cittadini, i quali, candidandosi e gestendo poi la nostra vita a proprio piacimento, il risultato è stato ed è sempre lo stesso: erano e sono solo vermi che hanno e continuano a mangiare per otto costringendo i cittadini alla fame. Come ho ribadito nel passaggio precedente. BASTA la casta politica dei privilegiati deve finire!
Il Popolo è sovrano, con le tasse paga un numero di individui per amministrare e non per farsi calpestare. La disoccupazione è la prova tangibile del fallimento di un governo o cambia politica o cambiamo i soggetti inadatti a questo ruolo.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Per Matteuzzo
B)Burocrazia: dev’essere snellita su tutti i fronti, nei diversi settori. Non possiamo dedicare la nostra vita dietro una contorsione burocratica, a chi serve ? Siamo comunque una società civile, sicuramente fatta di persone più oneste di coloro che dicono di governarci, quindi meritiamo fiducia. Con gli strumenti tecnologici a disposizione, in caso di scorrettezza del cittadino, lo Stato sa come rintracciarlo. Non siamo noi a costituire i buchi e le perdite dello Stato. Non è il piccolo imprenditore, lavoratore ad arricchirsi per un errore. IL NOSTRO PROBLEMA SIETE VOI ED IL VOSTRO OPERATO.
Però la snellite a piacimento dei gestori telefonici, i quali, quando si tratta di stipular e un contratto basta la registrazione vocale, quando l'utente vuole recedere dal contratto allora si passa alla lunga procedura burocratica, questo per scoraggiare l'utente a favore della società telefonica. Questo è uno dei tanti esempi.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

C) Cooperative edilizie e fallimenti: spesso dolosi ! E' necessario che vengano istituiti controlli rigorosi su tutti i fronti riguardo le cooperative, società le quali, portano a fallimenti rovinando famiglie intere. Ad esempio, in quella che doveva essere “il diritto alla prima casa” di cittadini monoreddito e con figli a carico, la cooperativa edilizia che si assunse l’incarico di queste costruzioni si è trasformata in un’associazione a delinquere. Il caso della cooperativa “La casa”, uno scandalo che è passato sottobanco alla Stampa sia locale che nazionale e, soprattutto, alle Istituzioni centrali. Una truffa ai danni di circa 300 famiglie nel periodo tra il 1989 fino al 2000. Si consumata una strage del diritto di questi cittadini in Puglia le istituzioni locali hanno fatto finta di nulla se non responsabili.
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Gianalu B. Commentatore certificato 28.10.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

L'informazione, è l'arma più potente per domare le popolazioni; naturalmente dopo : manganelli e bombe
nelle piazze! come si è sempre fatto! W5S.

lofoco gerardo 24.10.15 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Grazie mille dell'articolo!

Mark Sogno 23.10.15 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Controllo non mi funziona conferma commento

Rosa Anna 22.10.15 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro Paese è sempre dominato dai furbetti.
La RAI fa pubblicità più di Mediaset . Perché la dobbiamo pagare?

rosolino p. Commentatore certificato 22.10.15 21:03| 
 |
Rispondi al commento

?

Rosa Anna 22.10.15 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto domanda di disdetta del canone rai più di un anno fa perchè ero stufa di pagare per programmi merdosi e per un apparecchio che non accendevo quasi mai; i 113 euro mi servono per pagare le bollette. Mi vogliono far pagare lo stesso perchè ho la connessione internet col telefono fisso? BENISSIMO, SI PREPARI ANCHE LA VODAFONE PERCHE' SE CIO' ACCADRA'RICEVERA' LA MIA DOMANDA DI DISDETTA ANCHE PER IL LORO SERVIZIO, e quando riceverò le chiamate dagli altri gestori farò presente che non avrò intenzione di sottoscrivere alcun contratto per l'adsl a causa di questa ingiustizia che ci vuole imporre il governo. Cordialità.

Gianna D. 22.10.15 16:34| 
 |
Rispondi al commento

http://www.andreamavilla.com/2015/10/22/ragazzo-chi-ti-ha-ridotto-cosi-sono-stati-i-poliziotti-del-commissariato-di-anzio/

Ragazzo, chi ti ha ridotto così? “SONO STATI I POLIZIOTTI DEL COMMISSARIATO DI ANZIO.

Cari amici,
è proprio vero che in Italia, riuscire ad avere un processo imparziale e corretto – soprattutto quando si tratta di valutare presunte azioni illegali di appartenenti alle forze di polizia – è un’impresa ardua.

Per chi non fosse informato, l’8 settembre, durante un diverbio avvenuto in provincia di Roma – Anzio – un giovane, Stefano Brunetti, viene fermato e portato in all’interno della Questura di Anzio.

Una volta giunto all’interno della Questura, Stefano Brunetti viene rinchiuso all’interno di una delle tre camere di sicurezza. Secondo la versione rilasciata dai poliziotti, Stefano Brunetti, una volta rinchiuso all’interno della camera di sicurezza, si rende protagonista di atti di autolesionismo tanto da costringere gli agenti a chiamare il medico di guardia per sedarlo.

Stefano, intorno alle due di notte viene condotto nel carcere di Velletri, ma il giorno dopo viene ricoverato in pronto soccorso per le gravi condizioni riportate.

”Ragazzo – esclama il Dott. Claudio Cappello – chi ti ha ridotto così?”.

A questo punto Stefano Brunetti risponde:

“Mi hanno menato le guardie del commissariato di Anzio”.

Stefano Brunetti, qualche ora dopo muore questa affermazione – confermata dal Dott. Claudio Cappello – muore per le gravi lesioni riportate.

Il Pm Dott. Luigi Paoletti a seguito della denuncia avvia un’indagine che dura due anni, rinviando a giudizio Salvatore Lupoli, Massimo Cocuzza, Daniele Bruno e Alessio Sparacino. Tutti Poliziotti presso la Questura di Anzio:

“Gli imputati sono accusati di aver cagionato in concorso tra loro la morte di Brunetti Stefano tratto in arresto dai medesimi e trattenuto presso le camere di sicurezza del commissariato fino all’accompagnamento in carcere, con atti diretti a commettere il deli

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.15 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è niente da fare, cambiano i ca22i, ma i kuli sono sempre gli stessi (cioè di chi li paga sempre).

john f. 22.10.15 09:57| 
 |
Rispondi al commento

La finanziaria dei ricchi e delle beffe
Di ilsimplicissimus

https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/10/21/la-finanziaria-dei-ricchi-e-delle-beffe/Nell’era della comunicazione di massa le bugie hanno allungato le gambe, anzi hanno messo i trampoli e girano per le strade come saltimbanchi che annunciano la presenza del circo, assieme ai clown e alle trapeziste scosciate. Tanto chi mai oserà dire che lo spettacolo è brutto e il biglietto esoso? O che si tratta di una vera e propria trappola la quale dando l’impressione di costituire una sosta nel progressivo massacro per pure ragioni elettoralistiche, in realtà prepara il terreno alle definitive mutazioni sociali da imporre in futuro.

Vediamo un po’: la prima svergognata bugia è quella è quella della manovra da 30 miliardi perché nel mondo reale si tratta della metà visto che quasi 15 miliardi derivano dal rinvio della clausola di salvaguardia grazie alla quale Bruxelles può ordinare l’aumento dell’Iva e delle accise. La cosa non è di poco conto perché non stiamo affatto parlando di minori tasse effettive come recita lo slogan di governo ma semplicemente di una dilazione di tasse future tuttavia sempre pronte a scattare nel caso assai probabile che nel 2016 le cose peggiorassero rispetto alla ripresina cartaceo statistica di quest’anno. D’altronde nulla osterebbe a procedere dopo la tornata di elezioni comunali in quasi tutte le principali città ( Milano, Torino, Bologna, Napoli, Cagliari e probabilmente Roma) che decideranno della salute del renzismo. Gli orizzonti del governo e le sue promesse non vanno oltre il proprio naso e il giorno per giorno.

Per la verità non è del tutto vero che non ci sia un calo della tassazione, c’è e anche vistoso, ma esso riguarda solo pochi soggetti, vale a dire i ricchi;

Rimane la decontribuzione per le assunzioni della durata di due anni che nel 2016 e 2017 assorbiranno un totale previsto di 2 miliardi e 300 milioni, ma senza alcuna clausola riguardante l’occupazione

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.15 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

L'Italia meteorologicamente parlando è un disastro ma non solo dal lato metereologico

bomba d'acqua al nord .........disastro

bomba d'acqua al centro .......disastro

bomba d'acqua al sud ..........disastro

parolaio al governo ...........disastro

indagini e arresti politici ...disastro

riforma scuola ................disastro

riforma costituzione ..........disastro

riforma senato.................disastro

ma come fa una nazione così disastrata ad andare avanti

la speranza

M***** onestà coerenza credibilità

saluti ai monelli del blog


old dog 22.10.15 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Il tumore del Papa
http://www.byoblu.com/post/minipost/il-tumore-del-papa

IL TUMORE DEL PAPA

Il Papa ha un tumore, Quotidiano.Net dà la notizia e parte il consueto carosello di opinionisti a sentenziare sul rispetto della privacy e sul fatto che sia giornalisticamente etico, o meno, divulgare la cosa.

Enrico Mentana, direttore del TG di LA7 dice: “una notizia del genere nelle mani di un giornalista è impensabile che non venga pubblicata“. Mario Calabresi, direttore de La Stampa, sentenzia: “Quando si tratta di un personaggio pubblico una notizia di questo tipo bisogna pubblicarla“. Ezio Mauro, direttore di Repubblica, rincara la dose: “Se il direttore di una testata giornalistica è sicuro della notizia e delle verifiche effettuate, ha il dovere di pubblicarla, così come avviene in tutto il mondo”. Chiude le danze il garante per la privacy, Antonello Soro: “è difficile negare l’interesse pubblico alla notizia“.

Ma dov’era tutta questa etica professionale quando, per esempio, venivano ratificati al Parlamento italiano il Fiscal Compact e il Mes (dai quali – #sapevatelo – dipendono tutte le vostre disgrazie economiche di oggi) e la notizia veniva relegata in cinque righe e mezza a pagina 7 del Corriere della Sera?

E dov’è oggi che il problema si chiama TTIP, TISA, ISDS?

Perché non date le notizie che servono davvero al futuro della gente, e non solo quelle che non servono a nessuno (e che quindi non vi causano problemi)?

Gli esempi potrebbero continuare a vagonate ma, cari direttori, il senso è: non fate tanto gli sbruffoni con la menata delle notizie che vanno date, perché siete voi i primi a piegarvi agli interessi di chi vi ha messo dove siete, quando le notizie sono davvero importanti. Facile fare quelli con la schiena dritta quando non rischiate nulla, vero?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.15 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema è che il 2018 è ancora troppo lontano e questo maledetto ebetino può fare ancora molti danni con le sue stupide e inutili "riforme". Dobbiamo ragionare su come metterlo al "muro" ed evitare che la sua strategia possa incantare quei pochi italioti che ancora credono al pifferenzie magico. La direzione intrapresa dal M5S sta portando a buoni risultati e spero che alla prova delle urne possano essere confermati e che il prossimo governo sia a 5 stelle. Ci sarà da lavorare molto per riportare ordine e democrazia ma, per ora, la GUERRA CONTINUA!

dario fertoli, beverino Commentatore certificato 22.10.15 09:44| 
 |
Rispondi al commento

DINO L. M5S

Fiero di non pagare il canone

Alla faccia degli stronzi che lo pagano

Naturalmente come tutti i paraculi ipocriti che dici di combattere ti nascondi e ti guardi bene dall'autodenunciarti alle autorità

M5S LADRI si, ma sempre Onesti

Movimento 5 Stelle FIERI DI RUBARE

daria . Commentatore certificato 22.10.15 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

So che è fuori tema.
Ma pubblico qui, non sapendo dove altrove.

http://www.panorama.it/news/in-giustizia/lo-scandalo-dei-giudici-minorili-onorari/

Qualcuno approfondisca e, spero, sia fatta chiarezza. Per favore.

Gian A Commentatore certificato 22.10.15 08:56| 
 |
Rispondi al commento

E da quando in qua la Rai e' la maggiore azienda culturale d'Italia? Devo essermi perso qualche passaggio...Auguri!

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 22.10.15 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Kim Jong Il, rimarrebbe sorpreso der controllo ferreo der governo Itajano su 'a RAI: ar confronto, 'a TV nord-coreana, pare 'n faro de libbertà e de pluralismo.......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.15 08:07| 
 |
Rispondi al commento

OT "Dott.Jekill e Mr. Hyde".


"No, guardate, a me la scorta non mi garba, non la voglio, grazie. La mia scorta è la gente"(...) Non voglio violare la legge o mettere in difficoltà uomini dello Stato che fanno il loro lavoro, non voglio neppure dare al Paese l’impressione di un uomo che il giorno stesso in cui va al governo cambia status, immagine, stile. Non posso e non voglio passare dalla bicicletta all’auto blu".


"Air Force One, Renzi ordina un nuovo jet per voli di Stato a raggio ‘ultra-lungo".


E' vero: nun voleva passà a l'auto blu, ma direttamente ar Jet.....


harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.15 07:45| 
 |
Rispondi al commento

io ce la metto tutta, ma sono sicuro che in vita mia mai capirò perchè vi impegnate per vedere gli altri a divertirsi e a fare soldi a palate con le vostre tasche, saluti

mi raccomando, la tv tenetela sempre accesa, e non vi sognate di buttarla dalla finestra

'notte

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 22.10.15 02:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.reuters.com/article/2015/10/19/us-norway-environment-oslo-idUSKCN0SD1GI20151019


Cars will be banned from central Oslo by 2019 to help reduce pollution, local politicians said on Monday, in what they said would be the first comprehensive and permanent ban for a European capital.

The newly elected city council, made up of the Labor Party, the Greens and the Socialist Left, said the plans would benefit all citizens despite shopowners' fears they will hurt business.

"We want to have a car-free center," Lan Marie Nguyen Berg, lead negotiator for the Green Party in Oslo, told reporters.

"We want to make it better for pedestrians, cyclists. It will be better for shops and everyone."

Under the plans, the council will build at least 60 kilometers of bicycle lanes by 2019, the date of the next municipal elections, and provide a "massive boost" of investment in public transport.

Buses and trams will continue to serve the city center, and arrangements will be found for cars carrying disabled people and vehicles transporting goods to stores, the three parties said in a joint declaration.

Oslo city council will hold consultations, study the experiences of other cities and conduct trial runs, the parties said.

Several European capitals have previously introduced temporary car bans in their city centers, including Paris last month. Some such as London or Madrid have congestion charges to limit car traffic.

Oslo has around 600,000 inhabitants and almost 350,000 cars in the whole city. Most car owners live outside the city center but within Oslo's boundaries.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 21.10.15 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendere ROMA ???,
Ma ci conviene sul futuro risultato delle politiche ??? ?
..mmhà!

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 21.10.15 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LO sanno che se perdono la PropagandaRAI sono spacciati. Questo accanimento da parte loro indica che sono agli ultimi spasmi..

quanto me la godo

Prendiamoci ROMA e liberiamo la RAI, e cosi la mafia sara spacciata x sempre!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 21.10.15 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Come ci si sente a vivere in un paese d`europa stile MOLDAVO, BELORUSSIA ? HA HA HA HA

Sono contento che poco alla volta ci sono arrivati tutti, dopo anni di annunci da parte mia: L´Italia è una dittatura, molto raffinata. Con tutta la creatività e il cinismo Italiano :-) ormai la verità non la si può più nascondere. ha ha ha ha ha

GRAZIE AL MOVIMENTO 5 STELLE SI ILLUMINANO TUTTI GLI ANGOLI DOVE I TOPI PRIMA SI POTEVANO NASCORE!

ORA OGNI ANGOLO VIENE ILLUMINATO E NON CI SI PUÒ PIÙ NASCONDERE ha ha ha ha ha ha


Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 21.10.15 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bene,per il tosco e per il PD una visita a Benevento....prossimo un decretino"la buona terra"!
hahahha...faremo argini nuovi per evitare che il M5s possa vincere il comune di Benevento!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Da gennaio del prossimo anno in Valsesia conteremo i morti
Delle persone che non riusciranno a raggiungere gli ospedali distanti 100 chilometri
Perché chiude l'ospedale di Borgosesia con un edifio nuovissimo inaugurato nel 2010 - e un sano bilancio -
Mentre a Torino hanno ospedali con bilanci spaventosi

Rosa Anna 21.10.15 21:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non avrei voluto tediarvi con questo commento

il parolaio dalla Gruber con una signora che presumo doveva fare da contradditorio forse una giornalista

bene fa pietà parla sempre ma cosa dico SEMPRE lui

a raccontare frottole quando ha finito avrà la gola secca

ma quella signora non ha aperto bocca è il nuovo che avanza

parla parla parla parla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla

ohhhh la signora ha fatto una domanda

anche l'elogio a Verdini me vegne da caccià

saluti ai monelli del blog

old dog 21.10.15 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Cio' che fa del nostro sistema regime dittatoriale e' il fatto che le tv sono tutte del governo, come in Cina. Anzi peggio perche' qui dobbiamo mantenerle con un canone e adesso addirittura forzati visto che sara' nella bolletta energetica!!!
Un pentastellato che si rispetti non puo' lasciare che la sua liberta' sia calpestata in questa maniera

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 21.10.15 21:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie staff...blog demantonavato!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato, sono e sempre sarò grato al Magistrato Luigi De Magistris, per l'impegno ed il coraggio dimostrato in Calabria, ai tempi dell'inchiesta Wy Not.
Dopo aver scoperchiato un profondo pentolone pieno di corruzione e malaffare, De Magistris è diventato un bersaglio da colpire, per il fatto di aver osato indagare personaggi intoccabili come Prodi e Rutelli, oltre che uomini molto vicini a Massimo D'Alema e soggetti legati a Comunione e Liberazione e alla Compagnia delle Opere.
Era più che prevedibile che il sistema legato al PD e quello legato alla cooperazione "bianca" (vicina al Vaticano) avesse messo nel mirino De Magistris, solo che non tutti si sarebbero aspettati che i killer dell'attuale Sindaco di Napoli, fossero proprio i vertici della magistratura.
Certo, questo non sarebbe mai accaduto, se De Magistris non avesse osato toccare i protetti della magistratura.
Ecco perchè solo i pirla che votano a sinistra, o quelli (altrettanto pirla) che si allineano alle volontà di questa criminale casta, sono il vero cancro del nostro splendido Paese.
Un mondo migliore è possibile, ma dobbiamo eliminare prima una cultura cresciuta nella disinformazione.

gianfranco chiarello 21.10.15 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Facciamoci dare i nostri 42milioni di rimborsi elettorali ed apriamo una tv.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 21.10.15 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Fiero di non aver pagato mai il canone RAI.
Fatelo tutti.

Dino L.. Commentatore certificato 21.10.15 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I' Bomba è convinto di giocare a asso pigliatutto, alla fine però prenderà una bella briscola, che in gergo toscano vuol dire una botta.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 21.10.15 20:04| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPIC

REDDITO DI COLLOCAMENTO invece che REDDITO DI CITTADINANZA

Propongo un semplice cambio del nome. In questo modo il concetto espresso dall'attuale proposta del reddito di cittadinanza sarebbe esplicita sin dal nome. Come è adesso molto gente è tratta in inganno e si presta la disinformazione dei partiti. Il reddito di cittadinanza, nell'ignoranza, è etichettato come assistenzialismo

pompilio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era prevedibile... forse è una farsa quella delle ostilità con Berlusconi, ma se non fosse così, la tattica è semplice da capire, serve un megafono mediatico e cosa c'é di meglio di impadronirsi della RAI? La ossessione di far pagare in maniera autoritaria il canone è legata al fatto che in tale modo si fanno entrare denari e quindi in cambio si ottiene propaganda, con la ciliegina sula torta, i "divi" ricevono denaro che non deve essre reso noto... insomma si foraggia il carrozzone per farlo diventare un megafono al proprio servizio. Orrendo...Saluti da Berlino.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.10.15 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Per razionalizzare gli interventi in TV dei vari esponenti di Partiti e Movimento, proponiamo di eliminare tutti i talk show e di istituire, anzi ripristinare la vecchia, ma democratica trasmissione di "TRIBUNA POLITICA", su un solo canale RAI e con il regolamento che prevede domande uguali a tutti i partecipanti i quali potranno così, sui vari temi, esprimere la linea politica del movimento rappresentato.
Fico, puliamo la RAI dai faziosi talk show e rendiamo istituzionale una "TRIBUNA POLITICA" uguale per tutti.
Proponiamo cose concrete, come ad esempio trasmissioni per insegnare l'inglese o l'uso del PC ai ragazzi (o agli anziani).
Solo così possiamo ribaltare la RAI e aggirare i loro meschini intenti.
Forza FICO datti da fare, sconvolgili con proposte vincenti.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Il Mantovano si è assentato momentaneamente...deve preparare la cena al suo fidanzato!
E' molto esigente!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione....circola polvere.....in effetti è polvere per topi!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Togli e metti , metti e togli ! L'IMU rappresenta bene l'attuale Italia in cui i governanti oltre che incapaci e illegittimi sono dei buffoni da circo . Fu destinata a aiutare il MPS , la banca del PD , quattro anni fa e già dopo questo obbrobrio nessuno avrebbe dovuto votare più quel partito , Ma siamo in Italia ! Poi divenne una barzelletta quando si decise di toglierla per le pressioni di Berlusconi che se no non avrebbe appoggiato il governo . Poi la si rimise e ora Renzi la ritoglie per motivi elettorali ! Siamo meritevoli di andare a fondo !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 21.10.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

A Mantova viaggia roba pesante!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 19:09| 
 |
Rispondi al commento

In arrivooooooooooo... la ecospurghi di Mantova!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Questi squallidi personaggi non hanno mai saputo cosa è la democrazia ,si sono sempre riempiti la bocca,dicendo che loro avevano le mani pulite,questi corrotti,evasori protettori di lobbysti hanno solo..distrutto un "pochino" l'italia hanno fatto i loro ...affari con le peggiori cricche italiane ed estere.Adesso che hanno anche occupato completamente la rai, faranno trasmissioni con giornalisti del pd conduttori pd ospiti pd e con la partecipazione eccezzionale della finta minoranza..(no quando si vota ) pd. Gli intellettuali di sx ,i girotondini ,i sindacati!!! benignettto che fine ha fatto? qualcuno lo sà?..che gran paracu.. !!

Canzio R. Commentatore certificato 21.10.15 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe caro, rappresentanti, tutto prosegue secondo una linea ultradecennale. Nemmeno da Te/Voi, del resto è mai venuta una critica seria, a parte quella sulla lottizzazione. La RAI rifiuta i produttori indipendenti (quelli veri, non Magnolia), e questo è il vero peccato originale che stabilisce la frontiera della limitazione alla libertà di stampa in Italia. Considerate quanta critica storico-politica, inclusa critica dei media è stata prevenuta, abortita, censurata. Posso dare un consiglio? Se sarà considerato legittimo che chiunque può ricevere segnale tv su un computer o un cellulare debba pagare il canone, RAI deve far accedere TUTTI GRATIS alle Teche. Una norma per l'utilizzo delle Teche da parte dei produttori indipendenti a condizioni di favore dovrebbe altresì essere negoziata asap. Grazie dell'attenzione, e basta riconoscenza/reverenza a RAI che non la merita.

claudio p., torino Commentatore certificato 21.10.15 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Primo round

https://www.youtube.com/watch?v=B0KJZEH2jn8

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

..muore un angelo come Maria Grazia Capulli,...e certi dinosauri in parlamento...non muoiono mai.
Geometrone quando ci vedremo...mi dovrai spiegare !

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 21.10.15 18:21| 
 |
Rispondi al commento

...non credo che riusciremo ad azzerare il malaffare una volta che governeremo.
Certamente lo ridurremo di molto.
L'importante è che appena saremo in odor di traditori...questi vengano denunciati all'istante.
Purtroppo il motore italia è composto dalla maggioranza di ingranaggi...deformati, ed introdurre ingranaggi buoni..potrebbe portare ad un blocco.
Lo stesso blocco di un motore composto dalla maggioranza di ingranaggi buoni in cui si immette qualche ingranaggio deforme.
Bisognerà invertire la tendenza, e l'italia dovra' essere composta per la maggioranza da ingranaggi buoni...
Sara' durissima...ma non abbiamo alternative.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 21.10.15 17:55| 
 |
Rispondi al commento

BUAAAH AH AH AH AH AH AH

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.10.15 17:52| 
 |
Rispondi al commento

IN POLITICA GLI ERRORI SI PAGANO !!
a):Responsabilità primaria: quella di Grillo e Casaleggio.
Se ne sono accorti all'ultimo che il sistema informativo è in mano al nemico??
Si aspettava dei regali??
Chi ha il potere non regala mai niente.
Ma ci sono momenti in cui una forza politica, se guidata responsabilmente, deve stabilire i punti fermi su cui agire.
Ovvio che si esiste SOLO se si è trasmessi (non lo sapevate???), ma certe cose, se dette, pesano come macigni sulla storia futura di un movimento. E, se non sono dette, pesano anche di più. Bisognava dirle.
Ma se non si ha un'idea chiara del problema, non si sa cosa dire.
E non sono state dette.
La mia critica (per quelli che vogliono ascoltarla) è:
NON è mai troppo tardi !!.
Si cominci a farlo adesso, lanciando un grande dibattito nazionale del M5S, nel M5S e fuori.
Spero che adesso si rendano conto dell'importanza di avere in mano la TV .

Lino Viotti Commentatore certificato 21.10.15 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'IMU che forse tolgono sulla prima casa ce la fanno pagare dilazionata in 20 centesimi a bollettino.
E' presto fatto Contiamo quanti bollettini paghiamo in un anno moltiplichiamoli per 20 centesimi e vediamo quanti soldi abbiamo pagato, poi confrontiamoli con quanto pagavamo di IMU e credo proprio che coincideranno anzi AVREMO PAGATO SENZ'ALTRO DI PIU'. Proviamo tutti a fare questo calcolo non è difficile.....

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 17:27| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di abbassamento delle tasse. Dal 1 Ottobre 2015 la tassa del bollettino che si paga alla posta non è più di € 1,30 bensì è diventato di € 1,50 cioè 20 centesimi in più per ogni bolletta che paghiamo fate un pò il conto di quanti bollettini paghiamo al mese e quante tasse ci sono aumentate ogni mese PER SEMPRE? poi moltiplichiamola per i milioni di persone che pagano i bollettini. Quante tasse ci sono aumentate per sempre? PERCHE' LO SAPETE BENE,INDIETRO NON SI TORNA MAI.... QUESTA E' UNA NUOVA TASSA PER SEMPRE.
BASTA DEVONO ANDARE VIAAAAA .......

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 17:12| 
 |
Rispondi al commento

diretta dalla Camera

http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Ci dobbiamo movilizare ad ogni oltraggio, è il momento di passare dalle buone maniere alla concretezza.

W Grillo sempre.

gennaro fu 21.10.15 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Da dove siamo partiti:

https://www.youtube.com/watch?v=jxMFoNElzI8

(sono di quei 50.000 italiani indignati che scrissero la famosa cartolina a Biagio Agnes: coraggio, Beppe, chè ce manca poco...)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.10.15 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SAI CHE DIVERTIMENTO

Il Partito Democratico ormai rappresenta una piovra che ha tentacoli nelle regioni e nei comuni dell'intera nazione ed ora ha la maggioranza nel CDA della Rai.
Molte regioni e comuni sono state conquistate con la tecnica dell'asso pigliatutto delle coalizioni fatte con liste civetta o alleandosi con il centro destra o la fu estrema sinistra perchè la parola d'ordine è insediarsi non importa in che modo.
Capita così che la giunta Marino imploda per le collusioni con la mafia o che la candidatura di De Luca si riveli una vittoria di Pirro a causa della legge Severino,ma noi l'avevamo previsto.
La destra non pronuncia più la parola comunista dai tempi del patto del Nazareno e la sinistra è diventata fascista a sua insaputa, prova inconfutabile che sono la stessa cosa.
L'ultima riforma della Rai risale al 1975 da allora in poi la politica non è mai più uscita dai CDA della televisione pubblica.
L'ingerenza della politica nella Rai condiziona tutti i programmi ,da quelli di satira a quelli di informazione e poichè sono i contributi governativi che la sostengono, i partiti,tramite i cda, ne dettano le regole di conduzione col potere di allontanare chiunque non si allinei.
Ora con il senato delle autonomie territoriali,con una legge elettorale iper maggioritaria e una Rai a trazione pd è chiaro che il Bomba si appresta ad essere il nuovo duce tanto caro alle destre e alle sinistre di mezza Italia e il pensiero unico dei piddini rimbalzerà da un canale all'altro delle nostre tv rendendo le nostre giornate solo più noiose.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma x favore ing. Francesco come si fa a non criticare il suo commento

ha scritto in maiuscolo la frase detta da Grillo preceduta dalla sua frase virgolettata

"avete ascoltato anche voi quello che ha detto Beppe"

ci faccia capire era una minaccia o era una presa in giro bonaria x i rappresentanti del M*****

se non capisce i modi di dire di un comico, avendo anche preso una laurea, mi pare grossa.

X quanto riguarda Fico in Rai è solo presidente della commissione di vigilanza infatti come è saltato il finanziamento occulto della Rai a
"Comunione e liberazione" x il congresso che si è tenuto tempo fa a Rimini

erano ben 750.000€ dati così

veda di essere più obbiettivo nei suoi commenti anche di critica e non faccia la vittima
dicendo

"x favore non censurate accettate le critiche"

se lei leggesse più spesso qui sul blog vedrebbe le critiche degli iscritti al M*****

saluti

old dog 21.10.15 16:00| 
 |
Rispondi al commento

quanti anni sono passati da questa ?
https://www.youtube.com/watch?v=zTOQVYdCRGE

ascoltate

Mimmo ., Vicenza Commentatore certificato 21.10.15 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Intanto andrebbe abolito il canone... ma figurati se devo pagare per Vespa... per un servizio che non mi interessa minimamente... lo criptino... vediamo quanti abbonamenti riescono a tirare su...
Nel frattempo disdirò il canone... internet me la guardo sul tablet non dichiarato. (tanto non ci vado comunque a guardare quella merda della rai).

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.10.15 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Finche' ci saranno quelli che pagano il canone, e che invece di protestare o ribellarsi contro tale abusiva imposizione dicono che lo devono pagare tutti, avremo una TV controllata completamente dallo stato come ogni dittatura che si rispetti, esattamente come in China, Cuba e Corea del Nord , anzi peggio perche' non penso che in quei paesi facciano pagare il canone, e tantomeno che sia inserito addirittura nella bolletta energetica!!!!!!!

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 21.10.15 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Adesso stanno davvero esagerando.
Dal periodico online Blitzquotidiano l'autore Marco Benedetto tra le varie cose riporta:
"Beppe Grillo a Imola ha espresso il suo disprezzo per i pensionati".

Disprezzo??? Credo che questo signore stia diffamando e che meriti un provvedimento da parte di Beppe e del Movimento stesso.

Forza M5S!

Zampano . Commentatore certificato 21.10.15 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere cosa ne pensate se Grillo mette tre camper x fare fare a tutti gli iscritti certificati una campagna elettorale che duri x tutta la legislatura. Ogni iscritto può scegliere quando tempo può dedicare a far conoscere il M5S alla gente. questo si può fare a ns spese basta che lo staff mette a disposizione solo il camper,si può dividere in zone,Sud,Isole comprese,centro e Nord. Sarebbe una buona idea,si informa la gente nelle piazze e anche gli iscritti si conoscono meglio,si può fare con tre persone x ogni camper e dare lo spazio a tutti gli iscritti dedicando ognuno il suo tempo massimo di tre giorni. Saluti.

Natale Palermo 21.10.15 15:34| 
 |
Rispondi al commento

????????????????????????????
Ormai è confermato che in qualunque istituzione in cui si maneggiano soldi pubblici c'è la corruzione e le relative tangenti. Non resta altro che provare con il M5S, gli unici che non hanno rubato fino ad ora, forse perchè non sono stati messi alla prova ma credo che i fatti, rinuncia al contributo elettorale e dimezzamento dello stipendio o meglio sua destinazione alla ripresa economica, dimostrino che meritano fiducia altrimenti non resta altro che ricorrere a soluzioni estreme come il ricorso a quel colonnello dei carabinieri che in un anno ha pareggiato il bilancio mi sembra dell'Usl di Salerno semplicemente controllando le entrate e uscite con rigore militare: naturalmente è stato un caso sporadico e di cui non se ne ne è saputo più nulla, spero che il colonnello non sia stato degragato e mandato in pensione dai politici. Dalla finanziaria sparito il reddito di cittadinanza: è una innovazione troppo futuristica per l'italia, meglio penare alle sale giochi visto che sono in numero insufficente per la forte richiesta di pensionati e lavoratori a 1000 € mensili.

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 21.10.15 15:24| 
 |
Rispondi al commento

L’ex direttore dell’Ospedale israelitico di Roma Antonio Mastrapasqua è finito ai domiciliari
l’accusa di truffa ai danni del Sistema sanitario nazionale nell’ambito dell’inchiesta sui rimborsi gonfiati a fronte di prestazioni sanitarie. Insieme a lui sono stati raggiunti da misure restrittive altri 16 tra dirigenti, medici e operatori della casa di cura privata. Già nel gennaio dello scorso anno era emerso che Mastrapasqua, noto per i 25 incarichi in consigli di amministrazione e collegi sindacali e all’epoca anche presidente dell’Inps e vicepresidente di EQUITALIA

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.10.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Visto che la rai è diventata l’agenzia pubblicitaria del pifferaio di Firenze, pagargli noi la pubblicità è da scemi, la pagasse lui e i suoi lecca culi.
La pubblicità la deve pagare l’industriale che ci guadagna, per cui non si capisce per quale ragione dovremmo pagarla noi. Non basta il fumo negli occhi che ci spruzzano non appena proviamo a cliccare su un canale rai? Non lo sanno che proprio per salvare i nostri occhi non l’accendiamo più?
Se esistono ancora degli stronzi disposti a stare a sentire le strozzate atomiche che vomitano, la pagassero loro non i cittadini sani di mente, che dovrebbero scorporare dalla balletta l’equivalente del canone rai e se provano a tagliarci la luce, rivolgerci ad un tribunale internazionale, denunciando l’abuso di potere di queste merde, che occupano abusivamente il nostro Parlamento!


L’ex direttore dell’Ospedale israelitico di Roma Antonio Mastrapasqua è finito ai domiciliari con Antonio Mastrapasqua
l’accusa di truffa ai danni del Sistema sanitario nazionale nell’ambito dell’inchiesta sui rimborsi gonfiati a fronte di prestazioni sanitarie. Insieme a lui sono stati raggiunti da misure restrittive altri 16 tra dirigenti, medici e operatori della casa di cura privata. Già nel gennaio dello scorso anno era emerso che Mastrapasqua, noto per i 25 incarichi in consigli di amministrazione e collegi sindacali e all’epoca anche presidente dell’Inps e vicepresidente di Equitalia

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.10.15 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Dittatura? Certo. Propaganda, ovvio. Sono anni che si attua una propaganda in Rai a favore dell'UE, dello smantellamento dello Stato-Nazione, della de-italianizzazione attraverso una forte anglicizzazione del Paese (di cui anche M5stelle è artefice). Inoltre, asserviti al neoliberismo anglosassone e tedesco, non esiste nessuna egemonia italiana nel mediterraneo, come almeno accadeva dal 1861 al 1943. L'immigrazione massiccia, lo Ius Soli temperato, fanno da contorno, per dare il colpo di grazia a questa italia, ormai sbandata e irriconoscibile! Non sono più formati bene come italiani, i figli della gente italiana, come lo potranno diventare figli di immigrati?!? Che bello camminare davanti all'altare della Patria, prendendo coscienza del declino culturale di questo glorioso Paese e pregare affinchè la Destra conservatrice ripristini la Tradizione, nel Paese corrotto dai costumi stranieri e dalle politiche cosmopolite che annichiliscono la nostra peculiarità.

Enrico Brescia 21.10.15 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina ho assistito ad un dibattito dove era presente un ragazzo del Movimento, giovanissimo mi si è gonfiato il cuore di gioia nel vedere e sentire ragazzi preparati, seri, sicuri, informati che non si lasciano intimidire , è uno dei tanti esponenti del MOVIMENTO, questi ragazzi bravissimi potrebbero essere la colonna portante dell'Italia , in particolare questo ENRICO STEFANO potrebbe fare anche il Sindaco di ROMA.
Ragazzi vi voglio bene siete la speranza di noi vecchietti, vi ammiro moltissimo , avrete sempre il mio voto.

W M 5 * * * * *

PS. Grillo sei un grande hai messo su una squadra di primo ordine, alla faccia di Fassino che disse: "che fondi un parti tutto suo"

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.10.15 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Qualche anno fa in Rai Beppe ...secondo alcuni...faceva solo ridere,altri invece,quelli che comandavano in Rai,avevano capito bene..infatti "LO MANDARONO VIA"...eppure faceva ridere!
Anche oggi fa ridere,ma non lo possono mandare via dalla Rete!
Infatti 9 milioni di Italiano non ridono:sono incazzati(dati del 2013)!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Con le elezioni politiche italiane del 2013 lo schema politico è tornato ad allargarsi. A questa consultazione elettorale, oltre a numerosi altri partiti e movimenti minori, si era presentate cinque principali liste:
Coalizione di centro-destra: Coalizione che comprende Il Popolo della Libertà, Lega Nord, Fratelli d'Italia, Lista Lavoro e Libertà - 3L, La Destra, Pensionati, Grande Sud, Moderati in Rivoluzione, Intesa Popolare, Movimento per le Autonomie, Cantiere Popolare, Liberi per una Italia Equa e Basta Tasse;
Con Monti per l'Italia: Coalizione di centro, composta da Scelta Civica, Unione di Centro, Futuro e Libertà per l'Italia e Movimento Associativo Italiani all'Estero;
Italia. Bene Comune: Coalizione di centrosinistra che raggruppa Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà, Centro Democratico, Il Megafono - Lista Crocetta, Moderati, Partito Socialista Italiano, Südtiroler Volkspartei, Partito Autonomista Trentino Tirolese, Verdi del Sudtirolo e Autonomie Liberté Participation Écologie;
Movimento 5 Stelle: partito che si pone come antisistema;
Rivoluzione Civile, lista elettorale che comprende Italia dei Valori, Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Verdi, Azione Civile, La Rete 2018 e Movimento Arancione.
Oggi addirittura si stanno formando altre scissioni ed altri partiti..a bocce ferme!
°°°°°°°°°°°°°°°°°
Cambiando legge elettorale,qualunque tipo,che vada però a favore di una coalizione,porrà il M5 stelle fuori dai giochi!
Bisognerà aspettare che il m5 stelle salga sino almeno al 51% dei votanti.
Non sono un troll,ma è evidente che solo i cittadini potranno stabilirlo se il m5s potrà governare.
Sarà dura e ci vorrà tempo ,ma ce la faremo!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Il tuo commento:
""VE LO DICONO IN FACCIA E NON CAPITE !"
***************************************

Ho seguito con attenzione il discorso di Grillo a Imola e devo dire che i
grillini continuano a meravigliarmi in maniera sorprendente. Voglio dire,
ma:" Avete ascoltato anche voi quello che ha detto Beppe ?".

Beppe ha detto, ridendo e scherzando - fra le righe - anche perchè "ridendo
e scherzando...da sempre...si dicono le migliori verità - Vo ha detto:"
SIETE DEI MOSTRI.....NON CE LA FARETE.....NON SO COME ANDRA' A FINIRE
QUESTA COSA.....IO E CASALEGGIO SCAPPEREMO E LASCEREMO DI MAIO E DI
BATTISTA A PRENDERSI LA RABBIA DEL POPOLO......"...il tutto sempre ridendo
e scherzando.

D'altra parte Beppe da sempre è un grande comunicatore. Peccato che i
Grillini alle sue parole (...di verità nascosta..) continuavano a ridere ed
a farsi gli occhiolini sotto gli ombrelli.

NON SAPREI PIU' COSA DIRE se non il fatto che vi meritate quello che vi
aspetta. Ve lo meritate per la vostra "cecità". Per la vostra intemperanza
verso chi la vede in maniera diversa da voi...infatti so già che questo
messaggio sarà presto bannato. Per la vostra ottusità e la vostra testa
dura.

Ve lo dicono in faccia e NON CAPITE. Passano gli anni, nulla
cambia,,,eppure continuate a spellarvi le mani ai V-Day.

P.s. La Rai ? Certo è un problema ed è specchio della dittatura che si sta
instaurando. E allora ? Cosa cacchio ci fa Raffaele Fico come Presidente di
Vigilanza RAI ? A cosa servono e sono serviti 9 milioni di voti degli
italiani ? Cosa è cambiato IN MEGLIO IN ITALIA ?

* Per favore non censurate. ACCETTATE LE CRITICHE!"

Ing. Francesco R. 21.10.15 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni popolo ha i politici che si merita ! Noi ci meritiamo questi e li terremo fino a quando lo vorremo , fino a quando saremo spolpati per benino . Allora la massa acefala comincerà a capire qualcosa , che forse le cose non vanno bene come gli strombazza il premier che in un Paese normale farebbe il piazzista . In un Paese normale il papa non ce l'hanno e non mi sembra giusto , lui è il patrimonio di tutti i cristiani e dovrebbe passare almeno un anno in ogni Paese cattolico ! Per noi sarebbe una grave perdita morale ma , da buoni cristiani , dobbiamo dividere le nostre ricchezze con gli altri anche se ne soffriremmo , però consolandoci con l'aumento del PIL del tre- quattro per cento .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 21.10.15 14:26| 
 |
Rispondi al commento

la televisione e' uno strumento molto bello, era qualcosa di divertente, culturale,

la vera musica poi, bello bello bello. Parlo degli anni 60, inizio 90.

Oggi,

E' stata discriminata, usata e calpestata, usano programmi vecchi che credono ancora di convincere con la paura, la propaganda del terrore il dramma le lacrime, i vaccini e stronzate varie. Non si accorgono del salasso che si sono autoinflitti.

L'onda sta arrivando e gli effetti non sono quantificabili.

Sia benvenuta la rinascita epocale.

Elia. 21.10.15 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Lo stagno maleodorante e puzzolente del consenso dove questi ladri di democrazia sguazzano si sta lentamente prosciugando . È il momento del sangue freddo perché proveranno in tutti i modi a dare colpi di coda fatti di ingiurie, diffamazioni e delegittimazioni . Stiamo calmi. La loro fine è segnata.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 21.10.15 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Faccio cortesemente notare che l'aumento degli introiti con il canone pagato in bolletta è pari a circa 20% ovvero la rai incasserà il 20% di tasse in più (e il bugiardo di firenze continua a smenarla con la riduzione delle tasse anche mentre le aumenta spudoratamente).
Recessione per tutti tranne che per i leccaculo.
E come al solito tassa flat uguale per tutti senza alcuna progressività.

Chi ha il computer/tablet/phablet ma non il televisore dovrà ugualmente pagare l'odioso balzello (su internet si dice tutto e il contrario di tutto)?
In caso affermativo chiedo quand'è che facciamo una bella fiaccolata (con qualche forcone)?
La corda la porto io.

p.s. divertente notare che chi dichiara di non avere il televisore dicono rischierà 2 anni di carcere (mentre chi ruba milioni di euro fa un patteggiamento e non fa un giorno solo) ma io leggo che il reato cp483 riguarda solo dichiarazioni a pubblici ufficiali NON all'enel che è un privato che comunque non controllerà mai e poi mai la veridicità e il patteggiamento è comunque possibile... quindi ancor prima che sia fatta la legge pare sia già spuntato il primo inghippo (oltre al già esistente scorporo e al fatto che a chi non paga il solo canone non verrà mai staccata la luce)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno, è in grado di dirmi quanto incarichi NON ricopre Mastrapasqua?

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 21.10.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

anche su "la cosa" leggo "riproduzione riservata"

ma se la riproduzione è riservata come si fa a farla conoscere ?

:)

""Art. 70

Legge, 22/04/1941 n° 633, G.U. 16/07/1941

1. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l'utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali.

1-bis. È consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro. Con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, sentiti il Ministro della pubblica istruzione e il Ministro dell’università e della ricerca, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti, sono definiti i limiti all’uso didattico o scientifico di cui al presente comma.

2. Nelle antologie ad uso scolastico la riproduzione non può superare la misura determinata dal regolamento, il quale fissa la modalità per la determinazione dell'equo compenso.

3. Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell'opera, dei nomi dell'autore, dell'editore e, se si tratti di traduzione, del traduttore, qualora tali indicazioni figurino sull'opera riprodotta.""

pabblo 21.10.15 13:51| 
 |
Rispondi al commento

E' più dittatura chiudere giornali e tv contrarie (vedi erdogan in turkia) o far occupare da fedelissimi tutte le poltrone dell'informazione scritta e teleguidata?
E per fortuna, che sono Democrazie Atlantiche NATO.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 21.10.15 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Rubano(i privati) sulla sanità e il nostro(vostro) ministro che fà....taglia gli accertamenti,esami,....la siringa costerà uguale sia ad Aosta che a Lampedusa!
hahahha...scellerati!
Ma non si sta sbagliando obiettivo?
aaahh....Mastrapasqua... chi?..si quello che aveva 30 poltrone!
E' stato anche liquidato(promosso) a fior di soldi o no?
Invece di metterlo in galera e restituire il malloppo, lo si è premiato!
Roba de cosa nostra...ovvero PD!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Imprenditore stufo dei continui furti in azienda e in appartamento prende il fucile e ammazza il ladro.Salvini:ha fatto bene!!!! Italiano stufo dei continui furti dei politici alle sue spalle prende il fucile e ammazza il primo poilitico che gli viene a tiro.Salvini:è un esagitato frutto di questa democrazia malata!!!!!

alessandro m., Piacenza Commentatore certificato 21.10.15 13:14| 
 |
Rispondi al commento

L'importante è garantire al governo il controllo sui fatti.Un meccanismo della persuasione dove l'importante non è esporre la realtà.

adriano gi, APRILIA Commentatore certificato 21.10.15 13:10| 
 |
Rispondi al commento

E L E Z I O N I S U B I T O
c'e' troppo marcio in quei palazzi dove si è fatta la storia d'Italia con i Gramsci, Pertini, ecc.
andate a casa, anzi a scavare con 1000 euro al mese!! capite cosa significa SOPRAVVIVERE ai vostri "interessi di debito" creati dalla sporca politica e rimanere senza un soldo (no euro)
VERGOGNATEVI! SCHIAVI DEL SISTEMA

grazie a Beppe Grillo la scatoletta si sta aprendo e si sente la puzza di marcio che emana!!

antonio pentastellato 21.10.15 12:50| 
 |
Rispondi al commento

la Tv privata è a servizio della banda bassotti, la Tv di Stato è da decenni un bancomat per i partiti mistificando la realtà con TG diventati organi di partito, trasformando i giornalisti in portavoce delle varie segreterie partitiche.

Peggio sono i talk politici dove si presentano e commentano sondaggi popolari che hanno lo stesso valore e attendibilità degli oroscopi.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.10.15 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggiamo bene la differenza che c’è fra la RAI e la BBC inglese che, fra l’altro NON FA PAGARE IL CANONE ! ! !

https://it.wikipedia.org/wiki/BBC

Vincenzo Matteucci 21.10.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Perchè la dittatura si attui il regime deve occupare la TV e la Radio,la stampa, già asservita da anni con i contributi, è il secondo obiettivo; infine il terzo obiettivo è il partito unico:già attuato!
Siamo o no in dittatura!
Gli italiani non se ne sono ancora accorti?
Povero popolo di pecoroni!
Rimane una speranza,un lumicino,non spegnetelo per cortesia,fatelo per il futuro dei vostri figli e dei vostri nipoti!
°°°°°°°°°°°°°°°°°°
5 stelle forever

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.10.15 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Parlamento, inaugurata la sala massaggi per parlamentari e senatori: costerà 300milioni all'anno


ma nun ne parla nessuno, nn ho visti commenti.......?

ah venghi bene...... se dice giu' da me in curva sudde..........

Caciara ........Roma Commentatore certificato 21.10.15 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ADESSI IL BOMBOLOTTO DI FIRENZE CAMBIERA' VERSO !
L'ITALICUM VERRA' CAMBIATO PRESTO, (Con premio di maggioranza al partito maggiore all'interno della coalizione)....Perchè?
PERCHE' L'ITALICUM FAVORIREBBE IL M5S!
SCOMMETTIAMO ? Si accettano scommesse !!!!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 21.10.15 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso si prendono il servizio pubblico (tutti d'accordo meno m5s) e l'informazione fà a farsi benedire ! Saremo subissati dagli spot elettorali dei delinquenti patentati !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 21.10.15 12:34| 
 |
Rispondi al commento

i politici balordi hanno bisogno di strumenti mediatici disinformativi di massa per rincitrullire gli elettori.

Aggiungo che la cricca balorda dei politici e dirigenti ha capito d'essere stata messa con le spalle al muro, quindi aver perso consenso dal giorno in cui è arrivato il M5S nelle istituzione governative, per cui i balordi stanno facendo di tutto per evitare che gli italiani onesti possano votare alle prossime elezioni che non si faranno fino a quando non troveranno una formula pseudo-legittima affinché possano vincere sul M5S.

Clesippo Geganio 21.10.15 12:31| 
 |
Rispondi al commento

butto via direttamente il televisore per un po', tanto poi quando mettono giudizio con cinquanta euro me lo ricompro più bello al mercatino... non è mica un essere vivente no?

candelaro 21.10.15 12:29| 
 |
Rispondi al commento

il televisore va sul cassonetto del vetro o quelo della plastica?

candelaro 21.10.15 12:22| 
 |
Rispondi al commento

I nostri delinquenti hanno già provveduto ad installare delle aree di decollo/atterraggio elicotteri sui tetti del Parlamento?
mi sa che presto ne avranno un grande bisogno...
Ceausescu Ceausescu, avrai presto compagnia.

Paolo r., Padova Commentatore certificato 21.10.15 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Continua la commedia del cantastorie attorniato da belle pulzelle . I manovratori della marionetta toscana gli stanno facendo togliere i diritti e la verità residui al Paese , non abbiamo altro che informazione addomesticata e bugie a ripetizione ! Trovando terreno fertile nel popolo bue si sta aumentando la massa di menzogne da propinare ai poveri italiani che sentendo che caleranno le tasse pensano che Renzi sia il migliore politico possibile . Berlusconi ? Fa solo i suoi interessi ! Salvini cavalca l'onda dell'avversione razzista verso i clandestini ! Il Movimento 5 stelle ? Sono strani e poi non fanno niente ! E la commedia continua verso il divenire dramma e poi tragedia ,

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 21.10.15 12:07| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 12:00| 
 |
Rispondi al commento

ot

@ matteo

#italiariparte

""Fondi Sardegna, Barracciu a giudizio: la sottosegretaria accusata di peculato""

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/10/21/fondi-sardegna-barracciu-a-giudizio-la-sottosegretaria-accusata-di-peculato/2147447/?utm_source=ifq&utm_medium=widget&utm_campaign=ultimora

matte' ma perchè non te ne torni a pontassieve?

bada o detto pontassieve e non f...:)

pabblo 21.10.15 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Auspico una DITTA TURA per Roma .......co tutte le buche che ci sono sarebbe l'ideale!

claudio masiello 21.10.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Il virus 5S si è espanso fuori dal Blog.
I pochi commenti dei post sono testimoni.

Avanti Cosi'!!!!!

simone stellini Commentatore certificato 21.10.15 11:48| 
 |
Rispondi al commento

C’è un punto BEPPE che non sono mai riuscito a capire nel M5S; ed è il fatto delle votazioni tramite la rete. Non avete mai pensato che iscriversi lo possono fare anche una buona parte della opposizione e con questo esiste anche la possibilità di far variare l’esito dei risultati ? io non vivo nella fantascienza e certo di essere un po’ realista sulle cose possibili ,specialmente dove c’è la politica.

giovanni.p(vicenza) 21.10.15 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diteci come rinunciare alla tv di stato, la stragrande parte degl'italiani me compreso non sa come disdire l'abbonamento rai, io lo farei volentieri e dopo questa porcata sono più convinto... Bella mazzata per il bomba...


ot

ansa 20 ottobre 2015

checchè ne dica matteo...


"""Oltre quattro pensionati su dieci hanno un assegno inferiore ai mille euro. Il 42,5% dei pensionati italiani (6,5 milioni di persone), ha un reddito da pensione inferiore ai 1.000 euro. Lo si legge nel bilancio sociale 2014 dell'Inps, secondo il quale ci sono 1,88 milioni di pensionati (12,1%) che ha assegni inferiori ai 500 euro. ""

#italiariparte?

dal web

""La crisi economica in Italia ha colpito soprattutto la fascia di popolazione con i redditi più bassi: in percentuale, si legge nel Rapporto annuale, i più poveri in termini di reddito della popolazione hanno perso il 27% del reddito disponibile rispetto al 2008 a fronte di appena il 5% di perdita dei più ricchi. La quota di persone povere è passata in 6 anni dal 18% al 25% della popolazione (da 11 a 15 milioni) e la fascia di eta' piu' penalizzata è stata quella tra i 50 e i 59 anni.""

""Nel suo rapporto annuale l'istituto di previdenza precisa che a questa fascia di persone, corrispondente al 42,5% del totale, va soltanto il 18,9% della spesa complessiva: in tutto per loro sono stati stanziati nel 2014 circa 50 miliardi di euro.""

insomma la metà dei pensionati italici incide sul bilancio inps per il solo 19 per cento...

il resto, mancia?
:)

pabblo 21.10.15 11:35| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Stanno suscitando scalpore le affermazioni del premier Benjamin Netanyahu secondo cui Hitler all’epoca non voleva «sterminare» gli ebrei, ma «espellerli»: fu convinto alla Soluzione finale dal Muftì di Gerusalemme Haj Amin Al-Husseini, il leader palestinese all’epoca della II Guerra Mondiale. «Hitler - ha detto mercoledì al Congresso Sionista - all’epoca non voleva sterminare gli ebrei ma espellerli. Il Muftì andò e gli disse “se li espelli, verranno in Palestina”. “Cosa dovrei fare?” chiese e il Muftì rispose “Bruciali”».""

wow!

http://www.corriere.it/esteri/15_ottobre_21/shoah-netanyahu-choc-hitler-voleva-l-espulsione-non-sterminio-ebrei-05073924-77ce-11e5-95d8-a1e2a86e0e17.shtml

pabblo 21.10.15 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Direi che e' una vecchia forma di concezione del potere, gia' vista nel ventennio fascista. Anche allora i vecchi partiti furono incapaci di fermare il "nuovo che avanza". Oggi per fortuna c'e' il M5S che e' piu' nuovo assai e soprattutto incorruttibile e indistruttibile.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.10.15 11:31| 
 |
Rispondi al commento

riforma della RAI: il primo canale pubblico senza pubblicità; il secondo canale gestito commercialmente indipendente, con pubblicità; terzo canale in vendita.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori