Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il TTIP fa più male del prosciutto #NoTTIP

  • 17

New Twitter Gallery

nottipstop.jpg

Il Blog l'anno scorso ha pubblicato un post del Professor Franco Berrino con 12 raccomandazioni per la prevenzione dei tumori basate sugli studi scientifici certificati dall'OMS.

Tra queste c'era la "raccomandazione di limitare le carni rosse e di evitare le carni conservate che da noi vuole dire soprattutto evitare i salumi perché sono legati ai tumori dell’intestino, dell’esofago, stomaco e intestino". Oggi tutti i giornaloni riportano che l'OMS ha dichiarato che le carni lavorate sono "cancerogene" al pari delle sigarette. Dimenticano le altre undici raccomandazioni per la prevenzione del cancro tra le quali spicca "Evitate le bevande zuccherate... perché lo zucchero è una sostanza nociva che è meglio abolire totalmente dalla nostra dieta" e "non bere le bevande alcoliche". Perchè fare un'informazione parziale e creare inutili allarmismi tra la popolazione che porteranno a un crollo della vendita di salumi?

VIDEO Lo zucchero fa male

Perchè non dire che anche lo zucchero è dannoso, che le bibite zuccherate fanno male alla salute e che i primi a rimetterci sono sempre i bambini a cui vengono fatte ingurgitare queste bevande fatte passare per buone dalla pubblicità? Forse perché con il TTIP dagli USA arriverà il pollo al cloro e altre aberrazioni alimentari ricche di zucchero a sostituire i nostri salumi "cancerogeni"?

VIDEO TTIP e pollo al cloro

L'alimentazione è una cosa seria, non lasciatevi ingannare dalla propaganda dei giornali: il TTIP causerà alla salute degli italiani molti più danni di qualche fettina di prosciutto eppure nessun giornale ha fatto informazione sull'argomento. Leggi il post del professor Berrino per una informazione completa sulle raccomandazioni per la prevenzione del cancro.

26 Ott 2015, 15:59 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 17


Tags: Berrino, carne rossa, carni lavorate, no ttip, nottip, prosciutto, TTIP

Commenti

 

le proteine animali, producono nell'organismo l'ammonio(ammoniaca) L'ammonio (NH3) è un prodotto finale del metabolismo delle proteine che si forma per azione dei batteri sulle proteine contenute nell'intestino e per idrolisi della glutamina nei reni (dove viene utilizzata per eliminare nelle urine gli ioni idrogeno, acidi prodotti dal metabolismo corporeo).
L'ammonio libero è altamente tossico per il sistema nervoso centrale: il fegato si incarica di neutralizzarlo convertendolo ad urea, che viene poi eliminata nelle urine.
L'aumento dell'ammonio circolante contribuisce alle manifestazioni cliniche dell'encefalopatia nel coma epatico, anche se la correlazione non è sempre evidente.
L'ammonio aumenta nelle seguenti situazioni, per le quali viene utilizzato il test: insufficienza epatica fulminante, cirrosi, sindrome di Reye, emorragia gastrointestinale, infezioni gastrointestinali con distensione e stasi, alcune malattie ereditarie del ciclo metabolico dell'urea e di cicli correlati.
Livelli cronici di zucchero troppo alti nel sangue sono stati anche collegati alle infiammazioni cerebrali. E come suggerito da diverse ricerche le neuroinfiammazioni potrebbero essere una delle cause della depressione.
Gli adolescenti potrebbero inoltre essere particolarmente vulnerabili agli effetti degli zuccheri sull'umore. Un recente studio condotto su cavie in fase di sviluppo, condotto dai ricercatori della Scuola di Medicina della Emory University, ha scoperto che una dieta ricca di zuccheri contribuisce a depressione e comportamenti ansiosi.
Degli studi hanno inoltre rilevato che le persone che seguono una dieta americana standard, ricca di cibi elaborati - che tipicamente contiene una grossa quantità di grassi saturi, zuccheri e sale - rischiano maggiormente di cadere in depressione rispetto a coloro che seguono una dieta più salutare. CONCLUSIONE: QUALE E' LA DIETA OSPEDALIERA? RISPOSTA: PROTEINE E ZUCCHERI......COMMENTO: O CI FANNO O CI SONO!!

LUISA ALESSANDRINI 27.10.15 00:10| 
 |
Rispondi al commento

L'uomo non è nato carnivoro ma erbivoro come tutti gli altri animali, anche quelli selvatici. Nel libro della Genesi, la dieta per l'uomo è vegetariana, Dio ha detto: "Ecco, io vi do erba che produce seme e che e' su tutta la terra e ogni albero fruttifero:

Marina Capri 26.10.15 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno mi può aiutare a capire come mai questa notizia della "carne cancerogena" è così pubblicizzata mentre inceneritori, benzene nell'acqua, fumi di legna e ogni altra sostanza pericolosa è stata protetta per decenni?

Giuseppe Verdi 26.10.15 19:45| 
 |
Rispondi al commento

L'uomo non è nato carnivoro. Lo dimostra il nostro intestino ma preferisco una bella fetta di prosciutto di Langhirano alle schifezze che ci propineranno col TTIP o un bel sarago pescato a Ponza. Gli zuccheri sono micidiali e lo posso dire dal momento che ho trasportato ( con navi mercantili )il prodotto chimico che serve per raffinarlo.

Silverio Mazzella (pacchiarotto), Ponza Commentatore certificato 26.10.15 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Frustate sul culo con le ortiche.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 19:17| 
 |
Rispondi al commento

E' grazie alla infame chimica del "progresso" che i tumori da sostanze alimentari crescono. Gli additivi chimici sono "sicuri" solo per le industrie del business alimentare...Tutti i processi industriali sul cibo, producono guasti alla salute...mangiare poco e se possibile, naturale.
I "buoni" consigli delle organizzazioni che inventano diete sicure, sono pure malizie. E' come si allevano gli animali che produce ogni forma di malattie. La quantità di conservanti e additivi per rendere più "appetitosi" gli alimenti, sono opera di maghi neri e della scienza marcia. E alla fine...non preoccupatevi troppo di quello che entra nella bocca...ma di quello che esce...

Massimo Tramonti 26.10.15 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Non è propaganda faziosa, è un dato di fatto: la carne provoca danni gravissimi all'ambiente e alla salute di ciascuno. Trincerarsi dietro ridicoli complottismi è davvero controproducente.

Matteo Luciani 26.10.15 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho pensato anche io che questa notizia da parte dell'OMS fosse un tantino calcolata nei tempi. E si vede che penso male ... niente a che vedere col TTIP , no no certo che no . Sigh!

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 17:29| 
 |
Rispondi al commento

io credo che ormai la propaganda vegana sia arrivata all'ultimo stadio non se ne può più. carne cancerogena salumi assassini pollo al cloro ormai si fà leva sull'ignoranza del popolo per diffondere notizie non notizie il cloro viene usato come sanificante in TUTTI i processi produttivi verdure e frutta conpresi.
Perchè la notizia non è VERDURA AL CLORO VISTO CHE LA VERDURA CON QUESTO VIENE SANIFICATA??????????
Mi meraviglio che un sito serio dia notizie atte a creare confusione e a discreditare una categoria di alimenti.
La vera notizia dovrebbe essere BAMBINO ALLEVATO CON DIETA VEGANA RIDOTTO IN FIN DI VITA DALLA MANCANZA DI PROTEINE.
Io non ho nulla contro ivegani se vogliono mangiare erba lo facessero ma non vengano a rompere a chi vuole mangiare sano e con gusto.
ricordiamoci che lUomo è nato carnivoro!!!!!!!!!!!

fabio baldassari 26.10.15 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho visto su report che con il pesce è sempre così. Per togliere la puzza e soprattutto il colorito del pesce poco fresco o peggio, lo lavano nel cloro.

SARA B., brescia Commentatore certificato 26.10.15 16:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori