Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#Italia5Stelle 2015 a Rifiuti Zero: ricicliamo tutti insieme!

  • 59

New Twitter Gallery

i5srifuti0.jpg

"Nell'Italia 5 Stelle vogliamo un Paese dove la gestione dei rifiuti (materiali post consumo) preveda la loro riduzione, riutilizzo, riciclo e compostaggio e zero incenerimento e smaltimento in discarica. Per questo abbiamo presentato anche una proposta di legge all'avanguardia: la legge Rifiuti 2.0! Ogni cittadino è parte attiva in questa rivoluzione di civiltà verso una società a Zero Rifiuti dove l'economia diventa circolare: ogni prodotto viene realizzato per essere riutilizzato e riciclato/compostato.

Anche #Italia5Stelle ad Imola il 17 e 18 ottobre come le precedenti Woodstock 5 Stelle 2010 a Cesena (91% materiale inviato a riciclo compostaggio) e Italia 5 Stelle al Circo Massimo 2014 (75% a riciclo-compostaggio e 13.000 litri d'acqua del rubinetto distribuiti gratuitamente) e tanti altri eventi 5 stelle sarà a Zero Rifiuti.

Come funzionerà:

istruzioniriciclo.jpg

40 PUNTI "ZERO RIFIUTI" PER DIFFERENZIARE
Grazie alla collaborazione di Comieco e la società Astra che ha in gestione la raccolta rifiuti dell' autodromo di Imola, presso le aree gazebo, palco, campeggio, parcheggi, ristoro ci saranno 40 punti "Zero Rifiuti" per la raccolta differenziata.
In ogni "punto" i cittadini troveranno 6 bidoni per differenziare carta, plastica, rifiuti organici, alluminio, vetro, indifferenziato. Ogni punto "Zero Rifiuti" sarà sorvegliato dai volontari 5 stelle del riciclo.
Di volta in volta, quando ognuno dei bidoni sarà pieno, verrà sversato dai volontari verso l' 'Isola del riciclo' una serie di container tutti differenziati per tipologia. Da lì, i materiali post consumo verranno poi raccolti e avviati alle diverse filiere del riciclo, compostaggio (il meno possibile) e allo smaltimento (il meno possibile).

VIDEO Rifiuti Zero si può! Dopo Italia5Stelle il Circo Massimo è stato restituito così:

RIDUZIONE RIFIUTI: ACQUA
Ci saranno 4 fontane per la distribuzione gratuita dell'acqua del rubinetto. I cittadini potranno acquistare borracce per ricaricare l'acqua. L'invito per ogni partecipante è quello di portare da casa borracce in modo da ridurre i rifiuti di plastica.

RIDUZIONE RIFIUTI: TUTTO MATERIALE BIODEGRADABILE
Tutti i materiali in vendita presso il punto ristoro (bicchieri, piatti, posate) saranno biodegradabili. Da inserire quindi con i residui di cibo all'interno dei raccoglitori dell'organico, affinchè si possa trasformare in compost per i nostri campi.

AREA CAMPEGGIO
Anche l'area campeggio sarà attrezzata per la raccolta differenziata. Preparatevi a ridurre i rifiuti e riciclare tutto!

VOLONTARI DEL RICICLO 5 STELLE
E' necessaria la partecipazione di tutti. Per questo oltre all'azione di riduzione e differenziazione dei rifiuti (materiali post consumo) da parte di ogni partecipante( non gettate i mozziconi di sigaretta ma inseriteli nei bidoni dell'indifferenziato) vi chiediamo di partecipare attivamente.
Lo potete fare dedicando qualche ora della vostra presenza a Italia 5 Stelle a questo grande progetto. Se vuoi essere dei nostri, nella squadra dei volontari del riciclo d'Italia 5 Stelle 2015 INVIA UNA MAIL A: imolazerorifiutiitalia5stelle2@gmail.com
Verrai contattato per partecipare a questa grande rivoluzione di civiltà!" M5S Parlamento

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

7 Ott 2015, 12:16 | Scrivi | Commenti (59) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 59


Tags: acqua pubblica, italia 5 stelle, italia5stelle, rifiuti, rifiuti zero

Commenti

 

Egr. sig. Beppe Grillo da alcune tornate elettorali voto 5 stelle. Ovvio che spero che dai livelli nazional a quelli periferici il MOVIMENTO faccia l'"ASSO PIGLIATUTTO". Ma le pongo una domanda: UNA VOLTA OCCUPATI (benevolmente s'intende)I POSTI (speriamo) DA MINISTRI, DA ASSESSORI COMUNALI, REGIONALI etc. COME FARE (ed è questo, secondo me, il problema dei problemi)A LAVORARE AL CAMBIAMENTO AVENDO NEI MINISTERI, NEI COMUNI E NELLE REGIONI APPARATI TALMENTE CORROTTI CHE PER LAVORARE BISOGNEREBBE AZZERARE TUTTO (una sorta di rivoluzione del lavoro...)? Grazie

Augusto D'Angelo 13.10.15 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Vedi se c’è anche il tuo comune nella lista dove il livello di Arsenico nell’acqua potabile è fuori norma

http://quaeram.blogspot.it/2015/10/elenco-completo-dei-comuni-con-arsenico.html

raffaele 08.10.15 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanta disinformazione vedo, be siamo in Italia... andate a vedere il comune di Capannori in Toscana da tempo, sono a rifiuti zero
e vengono in visita per vedere come funziona un po da tutto il mondo, informatevi per favore per il bene delle prossime generazioni

paola 07.10.15 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Ridurre gli imballaggi all'origine
Mai ?

Rosa Anna 07.10.15 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

#Italia5Stelle 2015 a

RIFIUTI ZERO: RICICLIAMO TUTTI INSIEME!

Pensa che bella Civic Company che ci verrebbe con tutto questo ciclo di rifiuti!

Si potrebbero organizzare in ogni Comune d'Italia, ognuno impiegando i propri disoccupati.

Nella "monnezza" c'è l'oro, sono anni che lo scrivo, e se parliamo di materiale elettronico, l'Oro c'è veramente, insieme a Argento e Rame, Rame vi dice niente?

Metalli, carta, legno, plastica, tessuti, vetro...

In attesa di un cambio totale di mentalità, sarebbe bene sfruttare questa occasione di sviluppo, di salvaguardia dell'ambiente e di creazione di nuovo lavoro.

Ne parliamo da una vita su questo Blog, di rifiuti, come è una vita che vi scrivo che ogni comune, se si organizzasse in proprio, risparmierebbe un botto di soldi!

In attesa che cambino le leggi, che non si permetta di produrre merxa che la usi e getti, che ci sommergano di rifiuti, diamoci una mossa e diamo un esempio, creiamo lavoro, reddito e tuteliamo l'ambiente.

Io propongo, propongo, propongo, poi rompo le palle, rompo le palle, rompo le palle, non è che la via di mezzo sarebbe percorribile?

Arrivederci e grazie, grazie, grazie...al

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

l'unità...fondata da antonio gramsci! wow!

http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2015/02/lunità-nuova-675.jpg

https://ilcontagio.files.wordpress.com/2015/10/wpid-12074962_1024895334208483_8880036103748182892_n.jpg?w=594


c'era una volta...

:)

pabblo 07.10.15 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Nel piccolo comune del casertano dove abito facciamo la riciclata da anni. Non so dove vadano a finire i rifiuti. So solo che la TARI aumenta sempre più fino a raggiungere i 500 euro. Tutto il materiale che avrebbero dovuto riciclare avrebbe dovuto avere un valore? Questo valore sarebbe servito a ridurre il costo della TARI?

john f. 07.10.15 15:20| 
 |
Rispondi al commento

http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 15:05| 
 |
Rispondi al commento

OT

USA-RUSSIA

-USA
ACCORDO TPP
L'accordo sul Tpp prevede l'eliminazione delle barriere tariffarie e non-tariffarie e l'adeguamento degli standard commerciali in una vasta area dell'Asia-Pacifico, associando l'economia USA a quella di altri undici Paesi: Australia, Brunei, Canada, Cile, Giappone, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore e Vietnam. I partner si impegnano a cooperare anche sul fronte delle valute.

-RUSSIA
BRICS
Accordo economico tra Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica.
Diciamocelo fatto per evitare che gli USA facciano la parte del padrone.

Volevo appunto fare un osservazione di questi accordi dal punto di vista di quello che stà accadendo da pochi giorni a questa parte tra immigrazione e guerra all'ISIS.
Visto che noi Europa non entriamo a far parte di questi accordi è chiaro che c'è da chiedersi come mai. Forse la risposta è che i paesi dell'Europa non sanno mai scegliere da che parte stare... stare con gli USA o stare con la Russia.. La guerra e gli immigrati che stanno arrivando in Europa sembrano un messaggio degli USA che hanno creato situazioni di estrema difficolta nel medio oriente , creando da anni a questa parte un "NEMICO" e che bisogna sconfiggerlo. I profughi e gli immigrati intanto entrano nei paesi dell'Europa e questo sicuramente crea delle difficoltà.
Dall'altra parte la Russia sembra avere deciso con le sue azioni di eliminare l'alibi degli USA e cioè gli Estremisti-ISIS e quant'altro che danno modo agli USA di poter agire militarmente. Una volta che sarà eliminato il "NEMICO" la Russia potrà dire agli USA che possono restare comodi a casa loro e che le guerre non servono.
Ricordiamoci che gli USA hanno basi militari in Europa e in Italia, e forse anche per questo che la Russia ha fiducia dell'Europa fino ad un certo punto.

Questa è una mia osservazione , ma con la quale posso dire domani, quando sarà il momento , se potrò fidarmi della Russia o degli USA.
Sono i fatti che raccontano la verita e non le parole...

Mimmo ., Vicenza Commentatore certificato 07.10.15 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zero riufiuti è un po' irraggiungibile. Certo è che si può fare moltissimo.

Un tempo, e non molto lontano, si comprava il latte e non anche il contenitore che oggi buttiamo e dobbiamo smaltire.
I detersivi, compriamo contenuto e contenitore: basterebbe riutilizzare il contenitore. Tutti i supermarket doverebbero essere dotati di erogatore di detersivo, magari di varie marche, ad esempio.
Altrettanti dicasi per altri prodotti di uso quotidiano.
Sarebbe anche il modo per abbassare i prezzi all'origine.

Gian A Commentatore certificato 07.10.15 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO ANDATO A FARE LA SPESA...... ARRIVATO A CASA SELEZIONATO IL TUTTO IN FRIGO MI SONO ACCORTO CHE,
HO COMPRATO UN KG DI MONNEZZA E MEZZO KG DI VIVERI
TRA CARTA DA CONFEZIONE ,VASCHETTE VARIE ECC....

aniello r., milano Commentatore certificato 07.10.15 14:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Trovo immotivato e di cattivo gusto riservare ancora spazio a sabrina guzzanti, sopratutto se deve ulteriormente dare sfogo a squallide considerazioni.
In casa Guzzanti c'è anche Corrado, che oltre ad essere un vero Artista, ha dimostrato di essere un fine ed arguto commentatore.

"la seconda che hai detto"

gianfranco chiarello 07.10.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zero rifiuti è un' utopia per le società un po' moderne.
Esempio: pile/batterie o scarti ospedalieri, dai raggi X fino a medicinali scaduti. E non parliamo delle industrie.
Non alimentate le utopie.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.10.15 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' fatta ! Il PD si è deciso pure lui a mandare a lavorare Marino ! Lo hanno incastrato con un conto da cento euro di una cena a due pagata con la carta del comune . Cento euro benedette che ci toglieranno dalle ...... un individuo grottesco , buon chirurgo , dicono , ma pessimo amministratore ! Fuori uno !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 07.10.15 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Solo una stato avanzato dell'Economia Circolare potrà risolvere soddisfacentemente il problema dei rifiuti.
Promemoria:
Oltre ai rifiuti Urbani (dei quali non riusciamo a riciclare neanche il 50% ca), ci sono anche
- I Rifiuti Speciali Pericolosi che sono 1/4 di quelli Urbani.
- I Rifiuti Speciali non Pericolosi che sono 4 VOLTE QUELLI URBANI.
Intanto, gli Inceneritori ci avvelenano e le discariche si riempiono..anche quelle abusive.
Con questa economia pazza, anche se noi andassimo al Governo domattina, si continuerebbe questo andazzo.
Sarebbe opportuno che intanto gli Inceneritori avessero un controllo severo, con certificazione (ISO 9000 od altro) che, in trasparenza, certifichino l'esistenza di procedura rigide di gestione; di taratura degli strumenti di misura certificati da enti esterni; analisi delle emissioni sotto controllo da enti statali preposti (che adesso fanno solo un controllo all'anno), così come tali enti statali dovrebbero fare i controlli giornalieri in continuo (analisi che adesso fanno i gestori). Tanto ci sarebbe da dire e tanto ci sarebbe da conoscere, non ultimo lo studio accurato delle ricadute degli inquinanti al suolo ed una valutazione VIS.
In Italia si tende ad occultare ciò che causa danno alla collettività.
Non è che ne siamo un po' complici anche noi?
Occorre fare di più: meno slogan e più studio.
Con affetto.

p.s. Se tutti i rifiuti che produciamo fossero messi su bancali da 1000 kg cad. e messi in fila, coprirebbero la distanza da Milano a Bologna, ca, ogni anno.

roberto gioffredi, verolanuova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.10.15 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi fate il piacere di scrivere al alto dei raccoglitori di rifiuti
CARTA
PLASTICA
VETRO
METALLO
Grazie

roberto l., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 14:02| 
 |
Rispondi al commento

MEGLIO ANCORA NON PRODURLI !!!
O PERLOMENO RIDURLI DRASTICAMENTE !!!
HO 63 ANNI E DA PICCOLO A CASA MIA, IN PAESE, I RIFIUTI QUASI NON ESISTEVANO !!!
SI RIUTILIZZAVA QUASI TUTTO !!!
UN PROFESSORE COSI SCRIVEVA DI UN CONCITTADINO:
"CHECCO LO STRADINO CHE RACCOGLIE LE ULTIME PETTINATURE DELLA CITTA'", QUESTA FRASE FA BEN CAPIRE QUANTO ERA CIVILE LA VITA DI PAESE SINO A POCHI ANNI FA, PRIMA DELL'AVVENTO DELLE MULTINAZIONALI DEL PROFITTO !!!

Franco Della Rosa 07.10.15 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo in linea di massima, però che ne dite parlamentari 5* di fare pressione anche sui produttori di imballaggi,confezioni eccetera?
Vedete che su un carrello di spesa al supermercato metà è composto di imballaggi?
E poi ste stronzi di industriali le studiano tutte per rendere difficoltoso lo smaltimento: Carta mescolata con plastica,plastica che non è plastica, per esempio, e altre cose che non vanno.
Ci vorrebbe più attenzione a monte, nelle fabbriche dove producono questa massa di imballaggi che poi diventano rifiuto, per diminuire la massa dei rifiuti.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Hanno perso la camicia
strappata dai sanculotti!
Senza folle sottomesse
i padroni se la fanno addosso

Variabili sacrificabili
ai profitti delle multinazioni
i licenziati, brutalmente,
hanno mostrato ai datori di lavoro

che i rapporti di forza
potrebbero cambiare
se soltanto la gente

rifiutasse di subire la rapina
dei soldi nati dal suo lavoro.
Olè, i parassiti hanno paura.

(versione originale)

Ils y ont laissé la chemise
Arrachée par les Sans-culottes !
Finies les foules soumises
Les patrons font dans leur culotte.

Variable d’ajustement
Des profits des multinationales
Les exploités, brutalement,
Ont montré à la gent patronale

Que le rapport de force pouvait
hanger pourvu que la plèbe
Cesse de se laisser caver

Le pognon sorti de la glèbe
Par leur travail, par leur labeur.
Olé ! Les parasites ont peur !

Un intellettuale di sinistra, come non ne conosciamo più qui in Italia, Victor Ayoli ha anche pubblicato un sonetto epico sulla rivolta:

https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/10/07/air-france-sans-chemises-e-sans-culottes/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.10.15 13:41| 
 |
Rispondi al commento

LA LOGGIA
E ora ci direte che avremmo dovuto vedere!
È vero!
Avremmo dovuto vedere.
Che mentre s'impegnavano a difendere i belli ideali
li stavano calpestando in nome dei propri interessi.
Che stringendo quei legami di fratellanza
si procuravano i complici e gli agenti
per i loro delitti!
Che servizi e disservizi segreti se stavano a fonde ì na
spessa coltre de fumo anticostituzzionale.
Che quella complessa simbologia de squadrette e de
compassi serviva a far quadrare il circolo de i loro
sporchi giochi de potere!
Che tutti sapevano, che tutti tacevano.
Chi per tornaconto, chi per omertà.
Che dietro quella rete di amicizie si tesseva
'na tela de complotti e de ricatti.
Che cò il loro abbraccio fraterno stritolavano
leggi e istituzioni
in nome degli affari e della politica.
Avremmo dovuto vedere che, nelle parole del
Venerabile Maestro, si nascondevano gli insulti e le più
gravi diffamazioni contro la società!
Avremmo dovuto vedere che, dopo essersi fatti 'na
bbeffa delle istituzioni se ne sarebbero serviti per
scappare all'estero...
Sì è vero!
Avremmo dovuto vedere...
Ma provateci voi cò sto cappuccio in testa!

(Corrado Guzzanti, libro de kipli, 1992)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.10.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste in Italia un problema, che non sia collegato direttamente o indirettamente al problema della Legalità e della Giustizia.

Già alla fine degli anni 90, nella mia città (Cosenza-Calabria Saudita) abbiamo iniziato la raccolta differenziata.
Confesso di essere restato un minimo stupito, per il fatto che i miei concittadini presero a cuore da subito quell'iniziativa, separando diligentemente i rifiuti, per poi depositarli correttamente negli appositi contenitori (a volte sembriamo simili agli umani).
Tutto sembrava funzionare bene, ma poi gli addetti al ritiro dei rifiuti, hanno iniziato a collocare contemporaneamente nei camion per il trasporto dei rifiuti, tutto ciò che i cittadini avevano invece scrupolosamente separato.
Se quegli amministratori, rei di aver sprecato i soldi e i sacrifici dei cittadini, avessero pagato penalmente per le loro responsabilità, oggi non ci ritroveremmo sempre ad affrontare le stesse problematiche.

In Italia, se non mettiamo mani immediatamente ad una radicale Riforma della Giustizia (poche e chiare Leggi, ed un Sistema Giudiziario rapido ed efficiente, come esiste in Francia, Germania Inghilterra), continueremo fino alla noia a lamentarci.
Perchè il M5S non si adopera per presentare nel suo programma elettorale, una Riforma come sopra accennata?

gianfranco chiarello 07.10.15 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il volantino con le istruzioni su cosa e come riciclare si legge male, sarebbe ottimo riuscire a ricaricare una foto a più alta risoluzione o direttamente il vettoriale.
grazie

Francesco Arrighi (franciurlo74), Lucca Commentatore certificato 07.10.15 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di riciclo rifiuti, sentite questa.
Fino a qualche settimana fa, potevo portare come semplice cittadino, tutti i materiali ferrosi, ad un raccoglitore che mi rilasciava una ricevuta legale, e mi dava una cifra corrispondente, piccola, poichè il materiale era pagato poco al Kg.
A me capitava di portarli ogni 3/4 mesi, perchè avevo avanzi di lavorazioni mie, e ciò che mi lasciavano durante qualche lavoro. Comunque avevo un piccolo interesse a farlo. C'erano persone che lo facevano più sovente, perchè gli serviva come sopravvivenza, in questi momenti di crisi.
Da pochi giorni non è più possibile, i titolari di questa ditta, hanno abbandonato per le tantissime restrizioni imposte. Andranno a lavorare in una ditta(sgravo fiscale di 8mila € annui, e due partite IVA in meno)
Se era per eliminare il commercio illegale, bastava mettere un controllo stringente sul rame.
Adesso tutti quei materiali ferrisi arrugginiti, e di piccole quantità, che raccoglievano tanti privati, verranno lasciati all'abbandono o nella speranza che le ditte di raccolta si ricordino di ritirarli!
Mi ricorda la storia delle bottiglie di plastica e vetro. Se si ha un incentivo anche piccolo, per restituirle, quasi tutti lo fanno(vedi altri paesi europei)
La demenza, in questo paese, la fa da sovrana.

adriano 07.10.15 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe meglio parlare dei rifiuti in Parlamento e nel Senato!
Che facciao?
"Rifiuti Zero" o no?
Dal punto di vista ecologico ma anche economico!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.10.15 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto la Fornero ! Ieri guardavo il viso di chi ci ha ferito , di chi ha firmato una legge infame tra le più ingiuste della nostra storia ! Ho rivissuto il momento in cui Monti con fare distaccato e un po seccato la invitava a firmare e lei piangente firmò . Perchè una donna dallo sguardo buono e dolce avallò quella grave ingiustizia ? Da pittore farei un quadro in cui ,mentre lei firmava , alle sue spalle due ombre dalle sembianze di Napolitano e Monti la costringevano con in mano due forconi acuminati .


manca un bidone... quello per i politici...

carlo c., ar Commentatore certificato 07.10.15 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Mi ritrovo molte volte a camminare sulla della costa blu Cilentana e purtroppo sono costretto per buon cuore a pulire ciò che durante le mareggiate si deposita sulle spiagge...
si potrebbe in qualche modo obbligare i comuni interessati a pulire le proprie spiagge dopo le mareggiate?
abbiamo la fortuna che il mare restituisce tutta quell'immondizia...!!!
su su, facciamo qualcosa di urgente...e sbrigativo

Enrico Lava, Perito Commentatore certificato 07.10.15 12:46| 
 |
Rispondi al commento

I pazienti bruciavano nei letti

msf_hospital_in_kunduz_on_fire_after_03_oct_bombings_3_1

L’infermiere di Medici Senza Frontiere, Lajos Zoltan Jecs, si trovava nell’ospedale di Kunduz quando la struttura è stata colpita da una serie di bombardamenti, nelle prime ore di sabato mattina. Questa è la sua testimonianza:

È stato folle. Abbiamo dovuto organizzare un pronto soccorso di fortuna e capire quali dottori fossero ancora vivi e capaci di aiutare. Abbiamo sottoposto uno dei dottori a un’operazione d’urgenza, ma è morto lì sul tavolo dell’ambulatorio. Abbiamo fatto del nostro meglio, ma non abbastanza.

È stata una situazione davvero difficile. Abbiamo visto i nostri colleghi morire. Il nostro farmacista, con cui avevo parlato la sera prima, era morto lì in ambulatorio.

I primi momenti sono stati segnati dal caos. Insieme ai membri dello staff sopravvisuti, abbiamo aiutato i feriti che era possibile curare. Ma ce n’erano troppi che non siamo riusciti a soccorrere. Abbiamo curato le persone che avevano bisogno di soccorso, senza prendere altre decisioni. Come avremmo potuto in una situazione di tale paura e caos?

Alcuni colleghi erano ancora troppo traumatizzati, riuscivano solo a piangere. Ho provato a convincere parte del personale a offrire aiuto, cercando di dare loro qualcosa su cui concentrarsi e distogliere la mente da quell’ orrore. Ma per alcuni lo shock era tale da impedire loro di fare anche il minimo gesto. Non è facile vedere degli uomini adulti, degli amici, piangere senza riuscire a controllarsi.

Giulio Cavalli

http://www.giuliocavalli.net/2015/10/06/pazienti-bruciavano-nei-letti/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.10.15 12:43| 
 |
Rispondi al commento

DEI RIFIUTI (al governo) NON FREGA NIENTE!
E' trtoppo impegnato a stravolgere la costituzione con persone indagaye e non degne di q1uesto dcompito! Tra l'altro composto da persone non elette democraticamente e quindi "spadroneggianti" delle istitizionbi" CON UN CAPO DI GOVERNO MAI ELETTO E SENZA LCUNA CARICA ISTITUZIONALE SOVRANA! Figurarsi se gliene importa dei rifiuti a questi quà! Magari interessa a Verdini! Hhahahahaahah

silvana rocca, genova Commentatore certificato 07.10.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo per l'educazione civica di tanti italiani ci vorrebbe il randello

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.10.15 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

breaking news

""Ventenne uccisa a coltellate in auto nel Catanese
Aveva denunciato episodi di stalking""

c'è un governo che depenalizza?

mah...poi non vi lamentate

pabblo 07.10.15 12:21| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori