Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La batteria al rabarbaro per conservare l'energia rinnovabile

  • 18

New Twitter Gallery

barriarabarbaro.jpg

"Batterie al rabarbaro, lowcost e biocompatibili, per portare le rinnovabili in tutte le case e staccarle definitivamente dalla rete elettrica. Si tratta di una nuova tecnologia ideata all'Università di Harvard e sviluppata dai ricercatori dell'Università di Tor Vergata e della Fondazione Bruno Kessler di Trento con Tor Vergata per superare i limiti delle rinnovabili, ossia accumularla per poterla usare quando necessario.

"Uno dei problemi delle rinnovabili è la possibilità di accumularla", ha spiegato la biologa Adele Vitale, del gruppo di sviluppo del prototipo di Green Energy Storage . "Non può essere prodotta costantemente, in caso di mancanza di vento o di sole, mentre in altri momenti invece se ne produce troppa".
Per questo è necessario accumularla. La soluzione per farlo è quello di usare batterie, ma il loro limite sono i costi e soprattutto l'impatto ambientale: spesso usano al loro interno metalli tossici. La nuova tecnologia (nella foto) sfrutta invece una molecola prodotta dalle piante durante la fotosintesi, detta chinone, facilmente estraibile dal rabarbaro, biocompatibile e a basso costo. Il funzionamento è diverso normali batterie, in quanto l'energia viene conservata chimicamente in serbatoi riempiti da una soluzione liquida ricca di elettroliti, molecole che immagazzinano cariche elettriche.

VIDEO SolarImpulse2: “L’aereo a energia solare parla italiano”

«Abbiamo raggiunto un accordo con Harvard di licenza esclusiva in Europa - ha spiegato Emilio Sassone Corsi, consigliere di Green Energy Storage - e entro la metà del 2016 avremo batterie con potenza superiore al kilowatt. Puntiamo a entrare sul mercato nel 2017». Le batterie al rabarbaro avranno dei costi molto ridotti, per quelle di uso domestico di appena un terzo rispetto a quelle attualmente sul mercato, e il passo successivo sarà quelli di sviluppare batteri ancora più grandi per necessità industriali." da Il Gazzettino

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

9 Ott 2015, 13:10 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 18


Tags: accumulo energie, batterie, batterie al rabarbaro, batterie scariche, caricare la batteria, energia, energia rinnovabile

Commenti

 

Il ferro va battuto fin che è caldo !
Ieri sera , su “La 7”, nella trasmissione di Mentana “ Bersaglio mobile” , la parlamentare del M5S Roberta Lombardi , è stata SUBLIME ! Ha spiegato, con parole semplici, quello che farebbe il M5S se vincesse le Elezioni Amministrative del Comune di Roma. Come farebbe le candidature, ecc….
http://www.camera.it/leg17/29?idLegislatura=17&shadow_deputato=305788

Ormai danno tutti per scontato che il vincitore delle elezioni Comunali di Roma sarà il M5S !
E, se questo avverrà, è facile comprendere anche cosa accadrà alle prossime Elezioni politiche ed a quelle Amministrative.

http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CAMPIDOGLIO/renzi_marino_dimissioni_giubileo/notizie/1611067.shtml

Vincenzo Matteucci 10.10.15 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Va bene sto scrivendo questo post solo per mettervi a conoscenza che esistono molto sistemi per produrre energia. Alcuni più e alcuni meno efficenti. E'da 5 anni che cerco di mettere a conoscenza sia i vari ministeri che aziende produttrici di sistemi di riscaldamento, un sistema che elimina completamente il consumo di combustibili gassosi o fossili, con nessuna emisione di CO2,e risparmio energetico pari al 90%. Mi sono stati negati anche finanziamenti bancari,appena parlo a cosa mi servono. Questo mi sto chiedendo cosa serve fare ricerca, se poi ti boicottano in tutti i modi possibili.


Aspettiamo che siano commercializzate queste batterie per valutare costi e benefici. Tuttavia vorrei chiarire che in Italia con il solare e basta è molto difficile staccarsi dalla rete, in quanto la produzione più che di giorno (ovviamente il sole la notte non c'è), avviene soprattutto da marzo ad ottobre. Da novembre a febbraio si produce il 14 % dell'energia, il restante 86% si produce da marzo ad ottobre, il 53 % circa si produce nei 4 mesi di punta maggio, giugno, luglio e agosto, in ciascuno di questi mesi praticamente si eguaglia la produzione invernale da novembre a febbraio. Quindi con il solare non ci si può staccare. Se si integra con l'eolico non saprei, dipende da Eolo ovviamente.

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.15 21:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che non si sappia troppo in giro, altrimenti potreste turbare la suscettibilità dei petrolieri e dei sostenitori delle centrali a carbone pulito (vedi prodi).

john f. 09.10.15 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Non lo sopporto!
Sono incredulo!
Io scrivo di aver progettato un sistema per produrre energia dall'acqua, autonomamente, per ogni esigenza e non mi considerate manco!
Ho scritto a Beppe, a Fico e sul blog ed a parte qualche saccente che mi faceva sberleffi, niente!
La batteria con l'efficienza!
La considerazione?


stupendo

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.15 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Biocompatibile e a basso costo non dicono quanta energia è immagazzinabile e restituibile (ovvero l'efficienza) e nemmeno quanta energia per kg o quante ricariche sono possibili prima di cambiare l'elettrolita.
Le batterie a flusso non sono una novità e certamente sono quelle da cui in futuro ci si aspetta i migliori risultati ma attualmente tale tecnologia pur essendo teoricamente praticabile incontra numerosi problemi tecnici in particolare nella membrana che separa le diverse sostanze chimiche (insomma serve manutenzione);
in questo caso, rabarbaro, la coppia di elettroliti è antrachinone/idrogeno bromuro.
Restiamo in fiduciosa attesa sperando di avere dati certi in futuro (ma io non ci spererei troppo in tempi brevi per un prodotto da cui ci si aspetta affidabilità molto superiore ai 4-6 anni della vecchia batteria al piombo).

https://it.wikipedia.org/wiki/Batteria_di_flusso

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.15 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori