Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'alluvione che ti aspetti

  • 106

New Twitter Gallery

alluvionegiorno.jpg

Un'alluvione al giorno. Dopo Olbia, Benevento. Prima ancora Genova e tante altre. E ogni volta le stesse scene di città e campagne allagate con macchine nell'acqua alta che assomigliano a ippopotami meccanici. Di cittadini con gli stivaloni che svuotano i negozi. E poi i morti di cui si è perso il conto. Se i caduti sul lavoro sono causati da mancanza di investimenti in sicurezza e di controlli, i caduti per alluvione lo sono per mancanza di gestione del territorio e totale miopia nell'affrontare il problema trasformato sempre in emergenza, come se la pioggia fosse una maledizione divina e vivessimo nel deserto del Sahara e non in Italia.

Il massimo sforzo del governo sono comparsate per promettere soldi a destra e a manca, miliardi di euro pronta cassa (a parole), per poi scomparire e lasciare nel fango gli alluvionati. Chi sente il Bomba in questi casi dice "Però, che tempestività, che velocità, che umanità, che fantastico selfie con il sindaco di turno"... sedotto e abbandonato. La cittadinanza dovrebbe trattenerlo in loco, il Bomba, fino a quando la somma promessa non sia arrivata, come in un normale riscatto. Solo dal 2000 al 2015 vi sono state 44 alluvioni. Troppe per essere considerate fatalità o eventi imprevedibili.

VIDEO Olbia affonda per colpa del governo

La loro distribuzione è omogenea sul territorio italiano al Sud come al Nord. Mai come in questo caso prevenire sarebbe meglio che intervenire in seguito anche per una semplice ragione di costi. Prevenire costa in danni un terzo di quello che si spende dopo frane e alluvioni: 22 miliardi spesi contro gli 8,4 investiti in politiche di prevenzione
L'Italia va liberata dalle cementificazioni e gli interventi sugli alvei dei fiumi per metterli in sicurezza devono diventare una priorità. Oggi si fa il contrario, si ostruiscono i corsi d'acqua addirittura costruendoci sopra. Chi rilascia questi permessi edilizi va perseguito come un potenziale criminale.
In 20 anni il 15% di suolo naturale, 2,15 milioni di ettari, è stato trasformato in superficie edificata.
480 metri quadrati al minuto di territorio sono coperti ininterrottamente da asfalto e cemento. E' un incubo, uno Stivale di cemento armato. Forse dovremo tornare alle palafitte per salvarci, come i nostri antenati. Nel Neolitico erano più avanti del'Italia moderna.

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

16 Ott 2015, 09:30 | Scrivi | Commenti (106) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 106


Tags: alluvione, cementificazione, consumo di suolo, dissesto idrogeologico, palafitte, Sahara, territorio

Commenti

 

AIUTIAMOLI !!!!!!!!!!!!!!
sono stati lasciati da soli...

Per aiutare concretamente:
Caritas Benevento - Cittadella della Carità. Via San Pasquale 11, 82100 Benevento. Tel 0824-28386. Fax 0824.25981. Mail Caritas@diocesidibenevento.it
IBAN: IT03A0501803400000000160288
Causale: EMERGENZA ALLUVIONE""

caterina c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.10.15 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento sulla gestione del territorio ha una posizione non chiara. Difende gli abusivi di Ischia e in genere tutti gli abusi edilizi quando sono perpetrati da semplici cittadini, come se l'abuso compiuto dal costruttore sia l'unico condannabile. Inoltre non si capisce cosa vorrebbe fare. Se pensa che la materia urbanistica rimanga agli enti locali non ha capito nulla. I piani regolatori li deve disegnare lo Stato centrale, l'unico che ha mezzi e una visione globale.

fabio nardocci 20.10.15 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno lo vada spiegare al buon Di Maio l'utilità dei geologi nel campo della prevenzione dei rischi idrogeologici...sembra non l'abbia capito come dimostra il suo intervento alla trasmissione di La 7 Di Martedì scorso. Non me la sarei mai aspettata una dimostrazione di ignoranza tale da un esponente del Movimento.

Paolo Tonanzi Commentatore certificato 19.10.15 20:43| 
 |
Rispondi al commento

O.T.timisti si nasce

NON CI SONO PIÙ I NEMICI DI UNA VOLTA.

Seduto sulla sponda del fiume, aspetto di veder passare il cadavere del mio nemico,
ma vedo passare, galleggiando, solo degli stronxi.

Ho sbagliato fiume o sono quelli i miei nemici?

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.10.15 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Claudio Messora
21 minuti fa ·

TUTTI I RISCHI DI GOOGLE, FACEBOOK E DEI SOCIAL NETWORK
Internet era una grande speranza, tradita dai grandi padroni della rete: Google e Facebook ogni giorno decidono cosa dobbiamo sapere. Come uscirne? Ne parliamo nella videointervista a Valerio Lo Monaco, de "ilRibelle":

http://www.byoblu.com/post/2015/10/16/tutti-i-rischi-di-google-facebook-e-dei-social-network.aspx

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.10.15 16:54| 
 |
Rispondi al commento


ot

matteo & il padovan

in one of their best interpretation

https://www.youtube.com/watch?v=YoBuv7HR-Fw

خدا حافظ

pabblo 16.10.15 15:49| 
 |
Rispondi al commento

L'Antidiplomatico
21 h ·

Il Presidente del Venezuela denuncia: "il FMI presterà 60 miliardi di dollari all'opposizione se riuscirà a rovesciare il legittimo governo bolivariano"

«Ho le prove che un gruppo di tecnocrati hanno presentato un piano (violento) al Fondo Monetario Internazionale e chiesto un prestito da 60 miliardi di dollari. Il Fondo si è dichiarato disponibile a concedere il prestito se sarà rovesciato il Governo Rivoluzionario», Nicolas Maduro.

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=5694&pg=13008

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.10.15 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SEDUTA FIUME COMUNE DI NAPOLI

http://video.repubblica.it/edizione/napoli/rinunciamo-ai-biglietti-omaggio-per-lo-stadio-rivolta-in-consiglio-comunale/214863/214044

Alla fine si vota per avere i biglietti gratis allo stadio.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.10.15 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo ripeto, a quando l'onore di vedere un'interrogazione parlamentare fatta dai nostri portavoce sulle SCIE CHIMICHE? Continuiamo il nostro silenzio e loro (USA) fanno gli esperimenti di geoingegneria climatica sulle nostre spalle. Cittadini italiani ma avete notato le anomalie che si riscontrano alzando gli occhi al cielo? Altro che canali e letti dei fiumi da pulire. Alle bombe d'acqua non ci sono santi che tengono.

Carlo Cuda, Falerna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.15 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

fiducia nel governo renzi al 27 pecciento..e ancora parla...ma vai a casa, se proprio non vuoi andare a f...irenze :)

https://twitter.com/agorarai/status/654943136091918336

ps

enricoletta con una percentuale di gradimento maggiore ricordo che fu bruciato in piazza della signoria come un savonarola qualsiasi...

:)

pabblo 16.10.15 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=2ppw2XotLiw

la centesima scimmia - the hundredth monkey by Marco Carlucci - Teaser

da vedere

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.10.15 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo quanto tempo dovrà passare ancora per vedere gli italiani, succubi di questo sistema, ribellarsi e dare spazio al M5S. Riusciranno ad aprire gli occhi in tempi brevi o dovremo continuare a ringraziare questo sistema che almeno per ora non ci fa pagare l'aria per respirare?

claudia 16.10.15 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggo “L'Italia va liberata dalle cementificazioni ….”
E come si fa, si sfascia le case, i capannoni esistenti?
Il governo ha decretato la fine della tassa sulla casa, in modo che ripartano le aziende edili, che dovranno assumere personale. Personale che sarà rumeno, nero ecc. perchè gli italiani non vogliono fare i muratori.
Chi si mette a sfasciare le case/capannoni costruite in modo illegale, e sempre condonate?
E' la cultura dei vari popoli che vivono in questa penisola ( comprese le isole!); fino al 1971 bastava che dicessi al comune che costruisci, poteva essere un pollaio o un condominio, sulla sabbia o sulla roccia.
E dopo il 1971 si costruiva abusivamente.
I costruttori di case/condomini che hanno fatto costruzioni illegali sono ricchi e le loro opere sono uno schifo esteticamente e schifo per robustezza.
E non si sono mai mossi i magistrati.
La casta assoluta, perchè non è mai punita.
E fare un condominio non bastano 10 giorni!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.10.15 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Povero"Bomba guardate che in fin dei conti non conta un cazzo..
Ho sentito ora che diceva al tg che lì a Bruxelles devono accogliere stu fatt'dello sforamento di bilancio perchè "siamo gli unici a seguire le regole" poi si è subito corretto e ha detto"siamo tra i pochi a seguire le regole"
Quindi oltre ad essere asserviti e cornuti, è proprio vero che siamo pure cojoni...

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.10.15 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Ma si, continuassero a votare pd e fi, non sono ancora contenti di quanto vengono presi in giro.

john f. 16.10.15 14:34| 
 |
Rispondi al commento

CI HAI ROTTO

Il pil che sale,le tasse che scendono,i gufi, il vittimismo,l'Europa ce lo chiede e poi cambia idea.
Ma qualcuno che sta al governo ha mai provato a procurarsi il lavoro da se come fanno gli autonomi e le partite iva?
Qualcuno dei culi di velluto ha mai campato del proprio stipendio senza aspettare l'assegno statale che arriva a fine mese puntuale?
Ci hai rotto con questa sterile propaganda NON C'E LAVORO e se non si muove il privato stiamo solo consumando ossigeno prezioso come dice il tuo degno compare De Luca.
PS
Varoufakis se lo semo tolti,vediamo chi è il prossimo.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.10.15 14:31| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/l8deILdCjZc

Caciara ........Roma Commentatore certificato 16.10.15 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In molti hanno un badile in mano in questo periodo : alcuni spalano 45 milioni di € dentro le sedi dei partiti, altri spalano il fango fuori dalle proprie case.
Ma l'attrezzo più potente è la matita copiativa per mettere una croce nel posto giusto .capito?

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 16.10.15 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più che Benevento lo definirei MALEVENTO.

I politici non solo sono riusciti a distruggere l'economia e la vita delle persone ma anche la natura, non investendo (siamo in fondo alla classifica dopo la Turchia) soldi per l'ambiente.

Il motivo è perchè i soldi li hanno RUBATI.

Ladri di soldi e di anime.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 16.10.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento

DI RENZO NOVATORE

- Io appartengo alla razza più estrema dei vagabondi dello spirito: alla razza "maledetta" dell'inammissibile e degli insofferenti. Non amo nulla di ciò che è conosciuto, e anche gli amici sono quelli ignoti.
Mi sono liberato dalla schivitù dell'amore per sentirmi libero nell'odio e nel disprezzo...
Io sogno! Sogno una grande e tremenda rivolta di tutti coloro che sono impalliditi nelle lunghe attese. Sogno il risveglio satanico di tutto ciò che vive incatenato... Deve essere bello accendere i roghi nella notte! Vedere i centauri della morte correre tutte le contrade del mondo cavalcati e spronati dai tragici eroi impalliditi nelle lunghe attese: Vedere gli spiriti della Rivolta e della Negazione ballare sovrani sul mondo!

(da "I canti del Meriggio")


nooo vabbè
l'ho riscritto
per favore, nn ripubblicatelo
:(

il sole, roma Commentatore certificato 16.10.15 13:42| 
 |
Rispondi al commento

giorni fa
nei pressi di Via Mattia Battistini a Roma
un anziano stava ripulendo un tombino, estraendo fogliame ed immodizia.
Siamo passati lì per caso e, sorpresa, gli ho detto: complimenti! se ognuno di noi si adoperasse nel proprio piccolo....

allora chiedo:
quanti di voi fanno la differenziata?
quanti di voi nn hanno costruito abusivamente?
anche semplicemente una veranda in terrazzo?
quanti di voi parcheggiano abitualmente in seconda fila?
quanti nn pagano il biglietto nei mezzi pubblici?
quanti nn rispettano la fila qualsiasi essa sia?
quanti di voi? e quanti con la complicità delle istituzioni?

nn basta dire: "fanno tutti così"
cominciamo noi dal ns piccolo.......

il sole, roma Commentatore certificato 16.10.15 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Raduno degli alpini:
vanno nel greto del fiume a raccogliere rami secchi per accendere fuochi per la festa e per i bracieri per cucinare;
arriva la forestale, che intima loro di riportarli subito nel greto, perché di proprietà del demanio.
Questi ALPINACCI.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 16.10.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando io ero una bambina, in ogni paese, specie se in montagna, c'era un operaio assunto dalla provincia o forse dal comune, che aveva il compito di tenere in ordine i fossi e le strade.
Lo chiamavano lo stradino.
Lo si vedeva sempre lungo le strade con badile ecc. a pulire e ripristinare le strade.
I comuni dovrebbero riscoprire questa figura, certamente il territorio e la viabilità migliorerebbero di molto.

Rosa 16.10.15 13:15| 
 |
Rispondi al commento

OT
posto che il mio pensiero è rivolto sempre e soltanto a Di Battista Sindaco,
chiederei agli eventuali individui da proporre nelle candidature a Roma,

DI FARSI VEDERE IN TV
DI FARSI CONOSCERE ED APPREZZARE
DI FARSI INTERVISTARE
DI INTERVENIRE, INSOMMA, CON UNA FATTIVA VISIBILITA' MEDIATICA

il sole, roma Commentatore certificato 16.10.15 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Quello che contempliamo oggi, in questa "classe" politica, è il trionfo di un pensiero, di un'idea, di una strategia che viene avanti dal giorno in cui è "nata" la repubblica...Non un'idea nata dalla cultura, dalla storia, dalle verità di questo paese, ma dalla menzogna, dagli inganni, dalle burle e da un servilismo ai padroni, o ai padrini, internazionali, ipocrita e gaglioffo. Nessuna autonomia, nessuna indipendenza. Nessuna verità, per tutti i morti di servitori delle istituzioni e di poveri mentecatti terroristi che hanno insanguinato le cronache degli anni 70, sobillati di nascosto da questi campioni nel raggiro, nel rovesciamento di ogni regola del gioco, politica, morale e spirituale.
Non se ne andranno facilmente, il loro asso nella manica è la complicità, la corruzione: ritengono se oggi sei diverso da loro, domani pensano, sperano, che un po' di grana e la propria vanità, e un seggio in parlamento, tutto si rimetterà a posto. E' questo il loro "pensiero dominante". Il resto, fumo negli occhi.

Massimo tramonti 16.10.15 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Beppe , ne ho veramente le scatole piene dei politici da mercato che comandano ora il governo e del fatto che molte persone da incoscienti continuino a dire che il M5S non è ancora preparato a svolgere lavori come quelli attuali del PD....certo che sono ciechi con le bistecche sugli occhi per dire queste cazzate dato che il governo che abbiamo ora sta facendo delle mosse da kamikaze ovviamente a favore sempre dei ricchi e non certo per i poveri dato che stanno tirando via in maniera insensata e non proporzionale la tassa per la casa anche a chi ha delle super ville che pagavano migliaia di €. non tenendo conto quanto gli è costata questa mossa rischiosa a Berlusca e noi a dato che alla base non abbiamo soldi e se si alza in un attimo il prezzo del petrolio cadremo tutti in un lago di nuove tasse. L'ultima stronzata da asilo è il fatto che vogliono dare l'opportunità agli statali di fare il par-time dopo i 63 anni fino alla pensione non dicendo però che l'orario mancante verrà inquadrato come figurativo senza ovviamente i versamenti , rubando in questo modo soldi alle persone ingenue che accetteranno questo falso favoritismo.

giovanni.p(vicenza) 16.10.15 13:05| 
 |
Rispondi al commento

La manutenzione ordinaria del territorio, comporta spese certe e appalti in concorso (perlomeno così dovrebbe essere).
Per le emergenze, (vedi alluvioni), scatta la clausola di "estrema urgenza" e la spesa, esce da ogni controllo.
Et voilà!

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 16.10.15 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Se non tieni pulito un tombino, non scarica.
Se lasci crescere piante nel letto di un
torrente l'acqua non defluisce e prima o poi
esonda e ti allaga.
Se una piena fa crollare un ponte vuol dire
che quel ponte non era più adeguato, se lo
ricostruisci uguale, sei uno scemo.
Se la gente si accorgerà di essere condotta
da scemi, cesseranno le alluvioni.

giorgio peruffo Commentatore certificato 16.10.15 13:03| 
 |
Rispondi al commento

-No all'Euro!
-No a questa falsa Comunità Europea!
-Democrazia Diretta!
-Riforma radicale della Giustizia (poche e chiare Leggi)!
-Reddito di Cittadinanza!

Questa deve essere la base del programma elettorale, che dovrà uscire dall'incontro che si terrà ad Imola.
Inoltre, visto che sembra essere scontato che si passerà dal premio di maggioranza alla Lista, a quello alla coalizione, sarebbe opportuno esaminare una eventuale (e limitata nel tempo) alleanza con altre realtà politiche, ma solo sulla base dei punti programmatici sopra citati.
Certo, se il fine del Movimento è quello di arrivare al Governo del Paese, per ripulire tutte le Istituzioni, nessuna esclusa.

gianfranco chiarello 16.10.15 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

cari italiani e care italiane...

"""E' tutto scritto nel cosiddetto "comma Napolitano". All'articolo 40 del ddl Boschi appena approvato a Palazzo Madama. Grazie al quale "le prerogative dei senatori di diritto e a vita restano regolati secondo le disposizioni già vigenti alla data di entrata in vigore della presente legge". Salvati in questo modo i 579 mila 643 euro l'anno riservati agli ex inquilini del Quirinale. Che vengono così addirittura blindati all'interno della Costituzione. Insieme al cospicuo staff composto tra l'altro di un capo ufficio, tre funzionari, due addetti ai lavori esecutivi e altri due addetti ai lavori ausiliari. Oltre un consigliere diplomatico o militare""

incredibbbile :)

ricordate però che: " RENZI: “VITTIMISMO OSTACOLA LA CRESCITA”."
:)

pabblo 16.10.15 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ALLUVIONE CHE TI ASPETTI

Proposte dalla rete:

Soldi, fondi, finanziamenti, emergenze, basta!

Chiunque può finire sott'acqua se si trova nel posto sbagliato al momento sbagliato, chiunque di noi!

La prevenzione è l'unica possibilità che c'è per tentare di evitare queste sventure a orologeria, è chiaro che queste enormi masse d'acqua che piovono in poche ore, siano ormai diventata un realtà climatica, o si aspettano pregando, o ci si organizza.

La mia proposta è quella di fare delle Civic Company.

Si possono mettere in piedi gruppi di lavoro dedicati alla manutenzione del territorio.

Sfruttando le risorse umane e le competenze locali, si crea lavoro, si spende il giusto e si fa la manutenzione!

Basta, lo sappiamo che le emergenze rendono di più, ma sti caxxi, non è più tempo di "lucrare" sulle disgrazie della gente, non è più tempo di piangersi addosso, è ora di reagire e di dare vita a forme "alternative" di lavori pubblici.

Gruppi di lavoro di cittadini che chiedono di lavorare e di essere pagati il giusto, con il loro sistema, ogni appalto finisce in sub, sub, sub, sub appalto, lavorano male e fanno opere di merxa, e alla fine, costano molto più del triplo citato per i danni, magari!

Partiamo da un Comune a 5 Stelle, magari Pomezia per sua vicinanza a Roma, organizziamo una manutenzione del territorio in modo sensato, diamo esempi, punti di riferimento e cose pratiche, non ci sarebbe "propaganda" migliore per dare fiducia alla gente.

La politica "onesta" è una bella cosa, ma se non si è pronti nel "partico", nelle realtà quotidiane, restano solo belle parole.

Civic Company Comunali, c'è mano d'opera a volontà, soldi(ben spesi), e tante cose da fare, sappiamo mettere insieme questi ingranaggi, o preghiamo che non piova?

"Matteteci alla prova".

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.10.15 12:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Basterebbe che ogni comune assumesse operai per la pulizia dei rivi,dei canali,dei fiumi...per risolvere il problema del lavoro,oppure dare il reddito di cittadinanza con l'obbligo di 8 ore da dedicare a opere sociali come propone il Movimento.
Ma mi sa che non ci vogliono sentire,meglio che succedano disgrazie e si dia denaro a pioggia senza fare prevenzione.
Della serie "come ce la metto tutta per rovinare l'Italia"!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.10.15 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I grandi costruttori , i palazzinari , in combutta con i politici hanno accumulato immense fortune edificando interi quartieri aggiustando le leggi sull'edificabilità a loro favore . A differenza degli altri Paesi , in Italia , è quasi sempre e ovunque vietato al privato cittadino costruirsi la propria casa , deve comprarsela dai grandi costruttori ( Caltagirone , Armellini , Berlusconi , Ligresti ecc....) che lo sono solo di nome , infatti il loro compito principale è ottenere le licenze dai politici amici con cui dividere i favolosi guadagni e subappaltare i lavori edilizi a ditte compiacenti . Pincopallo forma un gruppo di finanziatori e compra un lotto di terreni agricoli pagandoli un euro al metro quadro , tramite il politico amico lo fa passare edificabile anche se non ne ha le caratteristiche , guadagno del diecimila per cento ! Vendita delle abitazioni ,costate ai costruttori dieci , a cinquanta , guadagno del cinquecento per cento ! Così si sono formati i grandi imperi edilizi , i grandi costruttori che hanno davastato il territorio e che continuano a farlo !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 16.10.15 12:12| 
 |
Rispondi al commento

UN PRESIDENTE DELLO (S)consiglio, in casi calamitosi ripetuti và sul posto e parla col popolo e stanzia fondi in diretta tv. (visto che ha tre reporter fissi al seguito (sempre)!
Invece và alle cene e riunioni con passerelle rosse a a Tennis america! Un presindente davvero non presente! Ora non và più nemmeno nelle scuole (ricordate')..perchè lo prenderebbero a sassate o a calcinacci che crollano dal soffitto !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 16.10.15 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MANOVRE,MANOVRE,MANOVRE

L'Italia è sempre in emergenza e per questo deve varare manovre finanziare per tappare buchi ma mai per rendere strutturali determinati provvedimenti.
La parte più cospicua della manovra,infatti,serve d a disinnescare le clausole di salvaguardia derivanti da precedenti manovre.In altre parole abbiamo preso i soldi a prestito e abbiamo dato in garanzia le nostre tasse.
E non è finita qui perchè la manovra finanziaria annunciata per la legge di stabilità 2016 è sempre fatta a debito e quindi graverà sulle generazioni future come sta accadendo con la nostra grazie ai molteplici fallimenti dei provvedimenti finanziari adottati dai governi precedenti.
Insomma non si vede proprio niente di nuovo ed anzi ci sono dei provvedimenti,come quello del taglio dell'imu,che sono iniqui ed anticostituzionali esentando allo stesso modo ricchi e poveri.
Le emergenze alluvionali non sono altro che lo specchio del menefreghismo dei governi in genere ad adottare misure strutturali per il territorio e si intende con questo la messa in moto di un meccanismo generalizzato che coinvolge il pubblico e il privato.
Dapprima bisognerebbe fare formazione ed informazione sui nuovi modi di costruire,di urbanizzare,di fornire energia,di proteggere il territorio con la salvaguardia e il piantamento degli alberi evitando di alterare l'equilibrio fluviale delle zone interessate.
La prevenzione in tal caso rientra in un piano molto più vasto con sbocchi occupazionali alternativi che darebbero fiato anche alla nostra economia.
Come detto niente di nuovo e di rivoluzionario da parte del governo del "non eletto " promosso da Napolitano e se ci ritroviamo con un deficit economico e democratico è grazie alla sua non garanzia.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.10.15 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo allo staff di occuparsi della notizia del Sindaco di Ragusa che vuole reintrodurre la TASI nonostante le royaltes.......perche?

Massimiliano C., Nuoro Commentatore certificato 16.10.15 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il business occulto della malattia
Di ilsimplicissimus
Anna Lombroso per il Simplicissimus

Nell’inchiesta che ha portato all’arresto del vicepresidente lombardo Mantovani, salta fuori anche una gara per il trasporto dei malati di reni, truccata “per non mettere fuori gioco le Croci” del suo bacino elettorale. Un’infamia. E non è la prima né l’unica.

Senza riaprire il leggendario pouf di Poggiolini, ve la ricordate Lady Asl, accusata nel 2006 per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, falso e corruzione? o la storia delle mazzette pagate dall’Aias di Barcellona, l’Ente di assistenza spastici che per decenni fu il calderone dei misteri e che secondo il pentito Carmelo D’Amico «faceva parte dell’associazione mafiosa barcellonese»? o gli appalti per accompagnamento ai disabili per incarico diretto a Roma o altri, opachi, in altri comuni? o le case di riposo per anziani, veri e propri lager ai margini delle città, in modo che non si vedano e che l’emarginazione sia ad un tempo morale e geografica? e sapete qualcosa dei fondi concessi dalle regioni secondo criteri e priorità arbitrarie o sospesi, come nel caso di alcuni distretti della Calabria e della Sardegna?e delle cooperative incaricate in regime di outsourcing che spediscono in giro perlopiù stranieri ricattabili e spaventati a assistere anziani, portatori di handicap, autistici? o dei loro corsi di formazione fasulli che gli operatori sono costretti a pagarsi cari, sotto la minaccia della sospensione del contratto già precario?

Da anni il settore dell’assistenza è una geografia del saccheggio, una terra di nessuno promossa a mondo di mezzo, quando l’ingegnoso brand dello sfruttamento di chi soffre diventa azienda di servizi, industria semipubblica, pilastro dell’economia cittadina grazie alla alacre collaborazione di imprenditori, cooperative, funzionari della Pa, politici, mafia.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.10.15 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Scuola: la torta delle gite fuori porta
Di ilsimplicissimus

https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2015/10/16/scuola-la-torta-delle-gite-fuori-porta/
Anna Lombroso per il Simplicissimus

Si sa che la scuola è un ambiente a rischio: negli Usa a ogni piè sospinto entra un bocciato che non ha fatto ricorso al Tar e spara, da noi, da Ostuni a Firenze, da Favara a Faiano, crollano controsoffitti, travi, piovono calcinacci. Per fortuna ci pensa Franti l’infame col suo eterno sorriso: se ieri ha sciorinato 25 slide in formato tweet per presentare la sua legge di Stabilità, in agosto si era messo alla lavagna per la pubblica ostensione della sua Scuola Sicura che comprende misure destinate all’edilizia scolastica, da 30 Scuole Innovative da 300 milioni, forse dotate perfino di carta igienica, a Interventi per la Prevenzione del Crollo Intonaci e Soffitti – sic – da 40 milioni, tutto da realizzare con procedure accelerate, come piace al governo del fare e del malaffare.

Negli stabili, ben verniciati e ben attrezzati qualora abbiano ricevuto il contributo misericordioso accordato, tramite School Bonus, da familiari abbienti di prole asina, a vigilare su sicurezza, ordine e fedeltà al modello richiesto di un’istruzione che prepari al lavoro, sviluppi competitività e ambizione, predisponga a cogliere le occasioni della precarietà e le opportunità della fidelizzazione a un Sapere Unico (valorizzazione del selfie? uso dello smartphone? inglese come il premier? Formazione alle tecniche di risposta nei call center?), al servizio del Pensiero Unico, edificio ideale del Partito Unico, regnerà con potere assoluto e dispotica discrezionalità lo sceriffo, abilitato ad arbitri, pratiche clientelari, corruzione, figura forgiata sul modello cesarista di un uomo solo al comando, accentratore autoritario irrispettoso di leggi e dialogo. Incaricato si direbbe, di replicare e adattare alle nostre naturali inclinazioni e più col bastone che con la carota, il caso di eccellenza r

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.10.15 11:56| 
 |
Rispondi al commento

l'imbecille è causa dei suoi mali quindi pianga se stesso!!!
Mi riferisco a quei cittadini che abusivamente hanno costruito in luoghi affatto idonei e pericolosi, a quegli amministratori pubblici che hanno comunque condonato e "sanato" solo economicamente il problema, poi a quei politici governanti che dal 1985 hanno varato condoni edilizi per fare cassa, soldi incassati dall'erario che oggi non basteranno per rimediare i danni idrogeologici e umani causati dalla stessa imbecillità.

Clesippo Geganio 16.10.15 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Essere politici significa.
Discutere del NULLA, approvare leggi che non servono a NULLA (ancor meglio se servono a DISINTEGRARE tutte le conquiste che hanno ottenuto con anni di battaglia i nostri padri/nonni) per far si che i problemi continuino ed anzi peggiorino così da potersi riproporre come i "salvatori delle situazioni e/o dei problemi che affliggono il nostro Paese.
Diciamoci la verità, a certe persone PIACE VIVERE FACILE EH !?!?!?!?

mario 16.10.15 11:51| 
 |
Rispondi al commento

La famiglia brasiliana morta ad Arzachena durante l'alluvione del 2013 è stata uccisa da un ponte che ha funto da diga. Le acque del torrente sono state deviate verso una zona che prima della costruzione del ponte era sicura e dove c'era la casa in cui vivevano le vittime. Il ponte è stato costruito per permettere alle auto di accorciare il percorso di ben 600 m! Purtroppo subito dopo l'alluvione il sindaco ha trovato i fondi per ripristinare l'opera assassina senza consultare i geologi sull'opportunità o meno di demolirla. Ora le colpe della strage ricadono sul proprietario della casa e difficilmente qualcuno andrà a inquisire chi ha permesso una simile opera e chi l'ha progettata. Bisogna avere il coraggio di demolire tutto quanto sorge in prossimità dei corsi d'acqua, case comprese.

Francesco Lai 16.10.15 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Non darei tutta la colpa ai politici , anzi sgraverei le loro spalle dalla maggior parte della responsabilità che è del popolo , di noi italici buoi che , pur sapendo che la classe politica è marcia , la vota ! Se continuo a chiamare un cattivo idraulico e le perdite continuano sono il principale colpevole dei miei problemi d'acqua . Non è da poco che il Paese è in mano a avventurieri e imprenditori disinvolti e infoiati che erano e sono palesemente dediti alla pappatoria con mezzi leciti e , sopratutto illeciti che hanno snaturato il compito della politica : guidare il Paese ! Nessuno pensa che la classe politica debba essere totalmente pulita , è fisiologico fare la cresta quando si maneggiano soldi , ma ora si sta esagerando , si pensa solo al proprio interesse senza limiti ! Nella prima repubblica si rubava e si faceva campare anche il popolo , oggi si ruba e basta ! E' un grosso errore che farà crollare l'attuale sistema , il popolo è bue ma fino a un certo punto ! Prima o poi capiranno anche i più cretini e saranno dolori !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 16.10.15 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro Di Battista:

"FACCIAMO CHIAREZZA

LA LEGA NORD alla vergognosa legge Boccadutri (ex-tesoriere di SEL) che consente a tutti i partiti di spartirsi i soldi delle tasse dei cittadini alla CAMERA ha votato SI' come potete vedere qui
http://parlamento17.openpolis.it/.../ddl-rendiconti.../23011

Dopo la valanga di critiche ricevute al SENATO pare che abbiano votato contro. Ora il punto è semplice. Se hanno votato contro evidentemente sono contro. Benissimo, RINUNCINO A TUTTI QUEI SOLDI. Rinuncino al finanziamento pubblico, a quei soldi vergognosi.

Non basta dire “abbiamo votato contro” (quando, ripeto, pochi giorni fa alla CAMERA hanno votato a favore). Se non prenderanno quei soldi sarò il primo a dire che hanno fatto una cosa giusta!".

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 16.10.15 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non hanno ancora capito che i fiumi ed i torrenti vanno svuotati dalla sabbia che si accumola come si faceva una volta.l ho fatto pure io se oggi lo rifarei mi arresterebbero.la rovina dell italia sono gli ambientalisti con la cravatta .


C'è una perversione nelle entrate dei comuni che ha portato in questi ultimi decenni a questa usurpazione del suolo
La attrazione di incassare denaro proveniente dalle costruzioni edilizie a fatto si che molte amministrazioni espandessero all'inverosimile i terreni edificabili
Vi rammentate il film mani sulla città ? Ebbene negli ultimi trent'anni le voraci connivenze sono sempre aumentate
Parlare di interventi ambientali senza cambiare il sistema mi sembra che serva a ben poco

Rosa Anna 16.10.15 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Vecchia storia aggravata dai mutamenti climatici. Andra' sempre peggio perche' il cambiamento del clima sembra irreversibile. E' ora di prenderne atto a di attrezzarsi con una vasta opera di prevenzione che parta da un rigido controllo del territorio e la eliminazione di ogni abuso. Altro che condoni!

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Agli scemi che costruiscono negli alvei dei fiumi
Non si dovrebbero dare aiuti di nessun tipo

Rosa Anna 16.10.15 11:14| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 16.10.15 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

appunto...
come dal mio del post precedente
"ma io aggiungerei anche le "stragi ambientali".....
anche lì c'è quella sorta di segreto di stato mai svelato
e perché poi?
"semplicemente" perché le istituzioni hanno concesso laddove nn avrebbero dovuto e "semplicemente" a scopo di lucro
la gente muore anche per la propria stupidità avallata dalle istituzioni negligenti, sanguisuga ed usuraie
ed il popolo paga....con le tasse e con le lacrime versate"

aggiungo:
strani segnali anche dalle Metro di ROMA
MA SIAMO PROPRIO SICURI DI ESSERE PRONTI PER IL GIUBILEO?
chissà Gabrielli cosa si inventerà......

il sole, roma Commentatore certificato 16.10.15 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' indubbio e dimostrabile che la priorità dei politici è il pagamento dei loro stipendi.
Di interventi strutturali neanche a parlarne.
Se la memoria non mi inganna non ho mai sentito parlare di ritardo nei pagamenti degli stipendi dei politici. Ho invece sentito parlare in continuazione degli aumenti e dei benefici che si concedono.
Il controllo del territorio è imprescindibile.
Ma non si tratta di un controllo solo geologico. Controllare le concessioni edilizie senza contrastare la criminalità, la corruzione e il mal costume, non ha senso.
Il controllo deve essere generale e non in un solo settore.
E non si ha controllo aumentando l'uso del contante da 1.000 a 3.000€.
Non si ha controllo permettendo ai politici di governare all'infinito.
Si ha controllo azzerando l'uso del contante nel quale si annidano tutti i mali dell'umanità, dall'evasione fiscale ai frutti della criminalità e dell'illegalità.
Si ha controllo riducendo le legislature dei politici a 1 o 2 legislature.
Ma azzerare l'uso del contante significa saper tutto di tutti e questo non sta bene a tutti, compresi noi cittadini che probabilmente abbiamo qualcosa da nascondere
Ridurre le legislature non ha appeal per i politici che non potrebbero continuare a coprire le loro azioni non proprio trasparenti (talvolta, nei casi più gravi coperti addirittura dal segreto di stato).
Insomma fino a quando ci saranno segreti non cambierà nulla.
Il prezzo da pagare è la rinuncia alla privacy.
Io sono disposto a pagarlo.
Dalle ns parti si dice che l'aria pulita non ha paura di tuoni.
E voi invece?

oreste soria 16.10.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento

ERRORE MACROSCOPICO.
C'è scritto che prevenire costa il triplo, anzichè un terzo

Gianmichele M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.15 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema ormai non e` nemmeno piu la prevenzione, questo e` solamente l inizio, stiamo parlando id cambiamenti climatici che si stanno ogni giorno dimostrando piu preoccupanti, bisognerebbe parlare di adattamento, anche le cifre spese in prevenzione non basterebbero se trovate a garantire la sicurezza su tutto il territorio. Facevo progetti ambientali prima di scappare all` estero perché non pagato. La situazione e` drammatica, bisogna prevenire concordo ma bisogna anche essere consci che la situazione peggiorerà` anno dopo anno, usare fondi europei per progetti ambientali sensati, io ci ho provato ma purtroppo tutti gli enti politicizzati non sono in grado di capire la gravita` del problema. anche se riportassimo alla normalita` tutti i fiumi d Italia gli allagamenti ci sarebbero ugualmente, ci vuole una politica a lungo termine e di ampie vedute, cosa impossibile per questo povero allagato paese.

Roberto T., Praha Commentatore certificato 16.10.15 10:19| 
 |
Rispondi al commento

O magari svelare il motivo delle stesse. Manipolazione climatica? Essere o non essere..

Elia. 16.10.15 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbero utilizzare le accise che gravano sulla benzina per ben 0,25 cent (guerra abissinia-vajont-firenze-irpinia ecc.)in quanto non credo che vadano per la ricostruzione.Tenere a disposizione questa bella somma da impiegare per le emergenze (alluvioni-frane-smottamenti ecc.).

roberto amedoro 16.10.15 09:50| 
 |
Rispondi al commento

CAMERON FARA' IL REFERENDUM SULL'UE E FINALMENTE IL POPOLO INGLESE POTRA' DIRE IN CORO ALL'EUROPA: VAFFANCULO!

L'ITALIA DOVREBBE FARE LO STESSO: NO EURO, NO EUROBUROCRATI, NO EUROTRUFFE!

Zampano . Commentatore certificato 16.10.15 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Piove governo ladro

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.10.15 09:32| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori