Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#LegittimaDifesa

  • 301

New Twitter Gallery

pistolaonu.jpg

Intervento di Igor Gelarda, Dirigente sindacato di Polizia Consap

"La legittima difesa è argomento molto discusso per adesso, soprattutto all’indomani del fatto accaduto a Vaprio d’Adda. Anzi fattaccio, che è a sua volta collegato al vertiginoso incremento dei furti e delle rapine in appartamento, rispettivamente aumentate del 127 % e del 195% negli ultimi 10 anni. La gente ha giustamente paura e alcuni politici cavalcano, forse meno giustamente, queste paure.

Come funziona la legittima difesa

L’articolo 52 del Codice penale stabilisce, per la legittima difesa, che il principio è quello della difesa di un diritto contro un pericolo attuale, imminente e persistente, ancora in corso e non già passato né futuro, ovviamente relativo ad offesa ingiusta. Non ci si può difendere da chi sta scappando, anche se chi scappa mi ha appena devastato la casa. In questo caso potrei certamente tentare di prendere il ladro per assicurarlo alla giustizia e recuperare la mia roba, ma sparare addosso a qualcuno che fugge non può essere considerata una difesa. E poi, recita il codice, la difesa deve essere proporzionata al pericolo che corro: non posso rispondere ad uno schiaffo con una cannonata, nè ad un pugno con una coltellata.
Nel 2006 vennero aggiunti due commi a questo articolo, una estensione per il diritto all’autotutela in un privato domicilio, attività commerciali, professionali o imprenditoriali. La legge permette di usare un’arma, legittimamente detenuta, se qualcuno entra in un luogo di mia pertinenza e mette in pericolo l’incolumità, cioè la vita o l’integrità, mia o quella di qualcun altro che si trova con me; oppure sta rubando e non desiste da questa azione e c’è pericolo che mi aggredisca. La legge specifica bene che io posso difendermi con l’uso di armi o altri mezzi idonei, solo nel caso in cui il malfattore mi aggredisca o io mi renda conto che sta per farlo. E che ci sia bisogno di una aggressione in atto, o comunque il pericolo di una aggressione, per potere invocare la legittima difesa lo ha ribadito anche la Suprema Corte nel 2008 (n. 25653).

Niente Far West
Oggi qualcuno vorrebbe abrogare il reato di eccesso colposo di legittima difesa, ma se così fosse rischieremmo il far west. C’è chi invece chiede che il legislatore lavori ad una interpretazione più estensiva del concetto di legittima difesa, per tutelare maggiormente chi si deve difendere o ha ospiti sgraditi in casa.
Mantenere la freddezza e la lucidità d’animo in una situazione come quella in cui si è trovato il pensionato a Vaprio d’Adda non è per nulla facile e se con il senno di poi diventa tutto chiaro, nei momenti di confusione e di pericolo, percepito o reale che sia, tutto è maledettamente nebuloso e celere. Al buio, un’ombra dentro casa mia; il timore che oltre a derubarmi si possa fare del male a me o ai miei cari, il terrore che possano accadermi le cose brutte sentite in Tv (come il caso della coppia massacrata a Palagonia questa estate): tutto questo può spingere a premere il grilletto. La magistratura stabilirà con serenità quello che è successo quella notte in quel piccolo paese del milanese, ma non credo che in questa vicenda debbano essere ricercati eroi né mostri da sacrificare sull’altare di una mediaticità onnivora e ignorante.

Pene certe e senza sconti

L’avere un arma può ingenerare una falsa sicurezza. Ma certamente non si può criminalizzare chi si sente più sicuro possedendone una in maniera legittima.
Ma ci sarebbe stato un altro modo per evitare questo fattaccio, e tanti altri analoghi. La giovane vittima albanese aveva precedenti per furto ed era pure stata rimpatriata nel 2013 per reati contro il patrimonio. Se il ragazzo fosse stato in prigione per i crimini commessi in precedenza, o se fosse rimasto al suo Paese dopo l’espulsione, il 20 ottobre non sarebbe morto nessuno a Vaprio d’Adda.
Come si diceva furti e rapine in appartamento hanno avuto un aumento vertiginoso fino al 200% negli ultimi anni: si tratta di un incremento molto più accentuato rispetto all'andamento del numero totale dei reati (+19,6% nel periodo 2004-2013) e dei furti nel complesso (+6%). E non si può assolutamente tacere il fatto che il 54% dei responsabili per questi reati siano stranieri, a fronte di una popolazione immigrata residente in Italia di circa il 10%.
Ottenere che chi commetta un crimine passi in prigione un tempo proporzionato al reato commesso, senza sconti: ecco questa è la legittima difesa di un popolo. E al contempo rendersi conto, per quanto concerne la criminalità straniera, che ha statisticamente una incidenza forte in Italia, che una accoglienza indiscriminata è solo illogica e pericolosa. Le forze dell’ordine italiane sono molto professionali, nonostante la penuria di mezzi a disposizione, e il ladro prima o poi lo acchiappano.

Lo Stato deve garantire la sicurezza

La cosiddetta certezza della pena varrebbe meglio di un modello americano con tante pistole in giro o bonus pistola di sapore demagogico. Non dico di togliere le armi a chi ha diritto a possederle, ma non bisogna assolutamente incoraggiarne la diffusione. Tuttavia è chiaro che se il cittadino si sente in pericolo tenderà ad armarsi. Lo Stato può e deve impedire questa corsa agli armamenti, eliminando le cause della paura: riscrivendo leggi più severe e pene che non prevedono sconti o vie di fuga a chi delinque e costruendo carceri, tante carceri e/o ampliando quelle che ci sono. Tanti posti in più per gli utenti carcerari quanti ce ne servono per dare una sistemazione dignitosa sia a chi ci sta dentro per scontare una pena, sia a chi ci lavora (ovviamente aumentando anche il numero degli agenti penitenziari impegnati). Tante quante ce ne servono per dare una sistemazione dignitosa sia a chi ci sta dentro per scontare una pena, sia a chi ci lavora. Antonio Manganelli, compianto capo della Polizia (dal 2007 al 2013), aveva già denunciato al Senato, nel maggio del 2008, che nulla in Italia è più incerto della certezza della pena, arrivando a parlare di una forma di “indulto quotidiano” nei confronti dei malviventi. E se lo ha detto il Capo della Polizia..." Igor Gelarda, Dirigente sindacato di Polizia Consap

28 Ott 2015, 13:17 | Scrivi | Commenti (301) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 301


Tags: Igor Gelarda, legittima difesa, sicurezza, Stato, Vaprio D'Adda

Commenti

 

Proclamare dei grandi principi etici è giusto solo quando non falsano la realtà storica: era etica pure la "Cassa del Mezzogiorno" e sappiamo cosa ha prodotto... Il Far West è già qui, e una democrazia VERA deve tutelare il cittadino; i casi di cronaca invece mostrano una giustizia matrigna e cittadini indifesi ed oppressi, rovinati da eventi delinquenziali, senza alcuna tutela civile.

giovanni fazzino 03.04.16 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi pregio di segnalare la pubblicazione del seguente ebook:
http://www.exeo.it/legittima-difesa/

Exeo Edizioni 16.03.16 16:41| 
 |
Rispondi al commento

leggo "Oggi qualcuno vorrebbe abrogare il reato di eccesso colposo di legittima difesa, ma se così fosse rischieremmo il far west..."

Ma questo signore o sa che siamo già nel far west?
La delinquenza è a livelli assurdi e questo grazie a provvedimenti nefasti, non per casualità.
Svuota-carceri, legge sulla tenuità dei reati-depenalizzazioni, immigrazione selvaggia, ...lassismo totale.

Mario Ferri 28.11.15 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Se i cittadini italiani avessero avuto diffusamente armi private, le varie angherie preelettorali e le intimidazioni organizzate che portarono alla dittatura fascista non ci sarebbero state, sedi di giornali non sarebbero state bruciate, comizi non sarebbero sati impediti e le libertà civili e democratiche non sarebbero state soppresse.
I dissidenti armati se ne vanno uno a uno, disarmati tutti insieme come pecore al macello.
Viviamo in una repubblica che è figlia della resistenza civile armata svoltasi sia contro uno stato fantoccio cioè la repubblica di Vichy cisalpina RSI, che contro l'invasore straniero nazista che la instaurò, se la gente non avesse avuto e usato armi clandestinamente non saremmo usciti dalla guerra di liberazione a testa alta con qualche diritto sul nostro destino e un po'd'amor patrio. Nel ghetto di Varsavia ragazzini ebrei di 20 anni con 4 pistole e 4 molotov hanno resistito ai nazisti più degli eserciti polacco e francese messi insieme.
Avere armi, come l'insurrezione, è il più democratico e sacrosanto dei diritti di un popolo secondo La Fayette, per l'Italia, a maggiore ragione oggi che l'esercito e la difesa non è più frutto di coscrizione popolare ma frutto di ranghi di diversamente disoccupati del sud, professionisti della guerra in carriera al soldo del governo, i cui vertici hanno case all'insaputa e si associano segretamente a congreghe eversive come P2 P3 trattative con la mafia... cariche di cavalleria su operai e precari, cannonate sul popolo, colpi di mitraglia tambroniani senza mai dire quello è il mio popolo, e a maggiore ragione oggi per gli italiani inseriti loro malgrado in un'Europa che aggredisce e calpesta ogni loro sovranità e predispone per l'invasione di stranieri tra cui anche terroristi soverchiando la vita civile del paese e la supremazia del cittadino e della civiltà nazionale autoctona in patria.
Nel caso è bene essere pronti perchè nessuno ti da più sicurezza che te stesso.
luty smg: http://thehomegunsmith.com

1cr 30.10.15 22:07| 
 |
Rispondi al commento

L'attentato al Museo del Bardo di Tunisi.
Ve lo ricordate vero? Il ricordo non è stato ancora scacciato da un altro evento di pari gravità.
Ebbene, la V sezione Penale della Corte d'Appello di Milano ha negato l'estradizione chiesta dalla Tunisia per Abdelmajid Touil (un tunisino arrestato in Italia perché considerato uno dei terroristi coinvolti), per la semplice considerazione che per il reato di terrorismo in Tunisia esiste la pena di morte.
Il Touil era già stato colpito da provvedimento di respingimento per lo sbarco avvenuto il 17 febbraio a Porto Empedocle con l'ordine di lasciare l'Italia entro 7 giorni.
Che dite, obbedirà all'ordine, o farà ricorso contro il provvedimento di espulsione?
Questo è il Paese che garantisce furbi, criminali e terroristi.

Pietro Rotai 30.10.15 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Quando si parla di queste problematiche cosi delicate per l vita quotidiana dei cittadini escono persone che vogliono che le proprie idee divengano patrimonio della collettività mi verrebbe d chiedere ma tu ti sei trovato in questa situazione, quando degli esseri decidono una rapina vanno sul luogo, guardano studiano il luogo dove poter colpire per entrare il più velocemente possibile nella casa nel negozio o alle poste o nelle banche distribuendosi i compiti operativi, i cmponenti di una famiglia non è che la sera si organizzino su come affrontare queste situazioni, siccome la possibilità di trovarsi in casa persone appunto senza scrupoli ce per cento euro sono disposti ad ammazzare e se qualcuno pensa alla difesa della propria famiglia diventa allora criminale agli occhi dei giudici, ed è per evitare questo è necessario modificare la egge sulla legittima difesa soprattutto per l'aumento delle pene per i criminali e la certezza della pena senza la parte interpretativa dei giudici

giancarlo busso 30.10.15 11:35| 
 |
Rispondi al commento

TRADUZIONE IN PRATICA DEL PRINCIPIO DELLA PROPORZIONALITA’ DELLA DIFESA

Se un ladro ti entra in casa di notte, devi chiedergli con voce suadente: “Amico, per caso sei armato?”. Se in risposta non ti arriva un proiettile in bocca o una coltellata al cuore, vuol dire che non è armato. Allora metti via la pistola e attendi con pazienza che ti massacri di botte. Se al risveglio vedrai delle nuvolette e sentirai cori angelici, vorrà dire che sei morto. Un trafiletto in cronaca registrerà con fastidio una “rapina finita male”. Se invece la rapina sarà finita bene, ti risveglierai in ospedale, e un giornalista verrà a intervistarti, ma la tua intervista andrà in onda solo se saprai pronunciare accorate frasi di pietà, comprensione e perdono per il ladro. Serviranno per ottenere uno sconto di pena, nella remota ipotesi che il colpevole sia arrestato. Se sentirai l’irrefrenabile bisogno di mandare qualcuno affanculo, potrai sfogarti con i leghisti e chiamarli “bestie”, oppure con i pentastellati e chiamarli “populisti”, ma soprattutto liquiderai come “demagogia” ogni proposta di modifica del codice penale. Continuerai a votare per i partiti di governo, orgoglioso di vivere nella patria del diritto, e proverai brividi di orrore per quegli Stati da far west, dove chi ti entra in casa può essere ucciso impunemente.

Renato O., Venezia Commentatore certificato 30.10.15 10:29| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO: Tutti i soprusi delle autorità e dei governanti imposti alla famiglia Gandini di Ferrara. Il nostro Blog in Italia è stato sequestrato, conteneva troppe verità scomode! Potete ancora trovare il Blog su siti stranieri: ci aiuterete a sconfiggere l'OMERTA'! E' questa che uccide! Grazie! Alessandra Gandini.
http://alessandragandini.blogspot.fr/
http://alessandragandini.blogspot.co.uk/
http://alessandragandini.blogspot.com.au/
http://alessandragandini.blogspot.de/
http://alessandragandini.blogspot.ro/
http://alessandragandini.blogspot.ae/
https://plus.google.com/112309778413136665009/posts

Alessandra Gandini 30.10.15 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Forse il BOMBA, quando si riferiva ai segni + dell' Italia, voleva riferirsi ai segni positivi di aumento della criminalità indicati nel post, e non sapendo leggere bene li ha scambiati per valori di interesse per il popolo ITALIANO. Ma quanto mi fa pena una nazione con un rappresentante(?) del genere, mente sapendo di mentire...In alto i cuori

Marcello 29.10.15 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Troppo alta la discrezionalità dei magistrati.
Articolo unico. : " Salvo evidente prova contraria la legittima difesa putativa è automatica per fatti avvenuti dopo l'imbrunire nella propria abitazione e nelle sue pertinenze per un raggio di 50 metri "

Carlo Nocentini, Firenze Commentatore certificato 29.10.15 20:12| 
 |
Rispondi al commento

UNA VOLTA I LADRI VENIVANO IN CASA QUANDO NON C'ERA NESSUNO
QUESTO ERA UN FURTO, SCASSO, VIOLAZIONE DI DOMICILIO, ECC.

ADESSO I LADRI VENGONO NELLE CASE PROPRIO QUANDO CI SONO I PADRONI, MEGLIO SE CI SONO ANZIANI E BAMBINI DA PRENDERE IN OSTAGGIO
QUESTO CHE REATO E'?
NON è PIU' LA STESSA COSA, LORO GIA' SANNO CHE CI SARA' QUALCUNO DA TORTURARE E MAGARI UCCIDERE PER FARSI DIRE DOVE SONO I BENI

NON C'ENTRA NULLA IL FURTO, E' UN REATO PEGGIORE COMPLETAMENTE DIVERSO !!!!!!!!!!

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.15 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

é mai possibile che ha nessuno di nostri politici venga in mente di dire basta proponendo in sede Europea una legge che cita, qualsiasi cittadino Europeo delinque in uno dei stati membri deve essere rispedito al proprio paese d’origine dove scontare la pena detentiva applicandogli il doppio della pena in base al reato commesso. Gianco

giancarlo gianangeli 29.10.15 17:46| 
 |
Rispondi al commento

...in fisica si dice che ad ogni azione (entrare in casa altrui per delinquere) corrisponde una reazione (difesa armata per chi se la sente)....se non vuoi guai (reazioni legittime)...non delinquere (azione disonesta) e nessuno ti farà niente....Per dirla in parole povere: Tu, non ropere le palle a me....che io non rompo le palle a te....semplice buon senso del - vivere civile -....

giorgio l., verona Commentatore certificato 29.10.15 17:36| 
 |
Rispondi al commento

"E poi, recita il codice, la difesa deve essere proporzionata al pericolo che corro: non posso rispondere ad uno schiaffo con una cannonata, nè ad un pugno con una coltellata."

Ma che senso ha??? Quindi, a uno o più ladri che entrano disarmati non li posso accoltellare o prendere a sprangate o a revolverate?
Ma se io sono un uomo di 70Kg, mai litigato in vita mia, non esperto di armi marziali (e contro quelli cattivi davvero, Bruce Lee non basta! Credetemi...), magari anche poco robusto e devo affrontare tre energumenti che potrebbero violentare mia figlia o buttarmi dal balcone (lo fanno, no?), ma anche un solo energumeno ben piazzato o che anche solo sia abituato alla rissa... come faccio??? Le devo prendere??? Va la che sparo! Eccome!
Ma fatemi il piacere! Comodo, disquisire amabilmente per anni in un'aula di tribunale! Ma quando hai frazioni di secondo per decidere? Come fai a valutare i rapporti di forza, se hai una adeguata copertura, quanti sono davvero, dove sono, che intenzioni hanno... ma come si fa? Via...

La proporzionalità della difesa è assurda e molto difficile da definire.

Andrea Barbieri 29.10.15 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il diritto anche di poter sparare a chi entra nella mia proprietà deve essere sancito. Questi delinquenti devono sapere che se violano la proprietà di qualcuno possono anche rischiare la vita.

non è possibile che loro possano massacrarti e tu non hai il sacrosanto diritto di difenderti, lo vogliamo chiama far west? ok va bene chiamiamolo pure così, mo voglio vivere in sicurezza. state tranquilli che se sanno di rischiare la pelle ci pensano due volte prima di provarci.
ora non rischiano nulla se non una "sgridata"

Vito Giannuzzi, jesolo Commentatore certificato 29.10.15 14:58| 
 |
Rispondi al commento

1 E' IDIOTA PARLARE DI PERCEZIONE DEL PERICOLO
2 BISOGNA ESSERE CHIARI E DIRE CHE TANTA DELINQUENZA AL 90% DERIVA DAGLI IMMIGRATI
3 BISOGNA DIRE ALLA GENTE CHE CONTRO LA BRUTALITA' DI QUESTE PERSONE NON VI SONO RIMEDI
BASATI SULLA SEVERITA' DELLE PENE O COSE SIMILI
4 L'UNICO VERO RIMEDIO E RIMANDARLI PER SEMPRE NEI LORO PAESI E FARE SCONTARE LE PENE NELLE LORO CARCERI ANCHE SE ORMAI,A CAUSA DI IDEOLOGIE PAZZOIDI,CREDO SIAMO ARRIVATI AD UN PUNTO DI NON RITORNO E DI SBANDO TOTALE NELLA BENCHE' MINIMA SOLUZIONE DI QUESTO GRAVISSIMO FENOMENO

mario bulgarelli 29.10.15 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Il bla bla bla è giusto e lo condivido ma rimane un bla bla bla. Quando le cose cambieranno mi adeguero' Per ora in caso di pericolo mi difendero' con le armi che legalmente detengo.

ugo semplici 29.10.15 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Sottoscrivo tutto quanto espresso nell'articolo, molto equilibrato, ora chiedo ai cittadini parlamentari di fare una lotta durissima in tutte le sedi istituzionali e giornalistiche per arrivare alla CERTEZZA DELLA PENA e più in generale la certezza del diritto, vero CANCRO dell'Italia

antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.15 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Nei comuni di Buccinasco ed Assago (MI) abbiamo introdotto - su iniziativa degli attivisti del Movimento 5Stelle ma apolitica - un servizio di "Sorveglianza di Quartiere (SdQ) " , gestito con WhatsApp, cui possono iscriversi tutti i cittadini , e che prevede l'invio di Alerts in caso di sospetto furto o presenza di pericolo (oltre che segnalazione ai CC). L'obiettivo è quello di fungere da deterrente e i primi risultati sono molto incoraggianti.

Alberto d'Anna 29.10.15 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Partiamo da due premesse:paesi con una democrazia assente hanno aperto le carceri e sguinsagliato per l'Europa persone disponibili a delinquere di una violenza inaudita.Il genere umano è fatto di emozioni al 80%, istinto di sopravvivenza,di valori e trovarsi in situazioni estreme come una aggressione in casa non si può gestire e quindi giudicare con razionalità da nessuno.Io credo che la legittima difesa a chi è aggredito in casa, non può essere limitata.

Ennio Molina, L'Aquila Commentatore certificato 29.10.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Condivido ogni singola parola della lettera del sindacato di Polizia e questo mi spaventa :)

Fausto G., Roma Commentatore certificato 29.10.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Volevo chiedere lumi sul referendum per l'uscita dall'Euro proposto dal Movimento. Se non erro si prevedeva di votare a Dicembre 2015. Mi piacerebbe avere informazioni in merito

Enzo C., Moliterno Commentatore certificato 29.10.15 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Intanto i politici hanno la scorta, come anche alcuni giornalisti, magistrati, giudici, gente dello spettacolo, ecc.
I commercianti, invece, devono pagarsi la vigilanza privata ai propri negozi, i cittadini son costretti a rinunciare a parte, se non a tutta, della quota di libertà che sarebbe legittima in un paese civile, a mettere sbarre alle finestre e rincasare prima la sera.

Perché non proclamare il giorno della sicurezza, privando i politici e affini della scorta e destinando, per quel giorno, le forze di polizia alla tutela dei più deboli?

Raffaele Siniscalchi 29.10.15 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ pabblo

a paole', famme er favore..... di all'amichi tua udinesi che si nun reggono tre "boccie de frascati", de lassa perde 'a grappa........


e vai MAGICA.............

Er Dibba laziale...... porca puttana, si se presenta a Campidoglio lo voto lo stesso.... è troppo bravo...........

Caciara ........Roma Commentatore certificato 29.10.15 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAPORETTO 2008+7
Tramonti a Nordest

(Ospiti di gente unica 020)


CODICI AL VENTO

Il dirigente di Rete Ferroviaria italiana ai domiciliari perché, secondo l'accusa, ha ricevuto tangenti "per evitare intoppi" in lavori da 26 milioni.


Codice etico del Gruppo
Ferrovie dello Stato italiane

http://www.rfi.it/cms-file/allegati/rfi/Codice_Etico_09022012.pdf

3.15 RISPETTO DELLA LEGALITÀ E DEI VALORI DEMOCRATICI
Il Gruppo si impegna a non operare alcuna forma di finanziamento, diretto o indiretto, e a non agevolare in alcun modo gruppi, associazioni o singoli che perseguano finalità illecite, garantendo viceversa il rispetto della legalità e dei valori dell’ordinamento democratico.

---------------------------


Un ladro è un ladro.


E ruba.


.

epe pepe 29.10.15 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se la politica volesse aumenterebbe le pene per coloro che entrano nella proprieta' privata,aumenterebbe la presenza sul territorio della forza pubblica ecc...ecc...ecc...ma purtroppo questo non avviene e i cittadini si difendono da soli mettendosi spesso nei guai.Viceversa la politica quando vuole legifera molto in fretta vedi abolizione art,18 dello statuto dei lavoratori,jobs act ecc...ecc...ecc....nell'interesse del paese questa e' la favola che raccontano.Quando la maggioranza degli aventi diritto al voto si rendera' conto che la classe politica attuale che legifera,non va incontro alle esigenze reali del ceto medio sara' troppo tardi.

stefano 29.10.15 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CRISI?

Non esiste,non c'è mai stata era solo un fattore psicologico.
Eravamo tutti depressi e non ci siamo accorti che la fiducia cresceva mentre i soldi prima o poi sarebbero arrivati.
Non c'è stato alcun licenziamento,le aziende continuano ad andare a gonfie vele e quelle che hanno chiuso avevano altro da fare.
Qualcuno aveva detto che ci sarebbero voluti 20 anni per tornare ai livelli pre crisi e ai livelli occupazionali del 2007 ma con la psicologia si può tutto.
La fiducia è tornata ai livelli degli anni delle vacche grasse come se niente fosse successo,come se milioni di disoccupati si fossero volatilizzati e le aziende fallite avessero riaperto i battenti dopo anni di vacanze nei paradisi esotici.
Certo c'è sicuramente chi della crisi non ne ha risentito ed oggi dall'alto della sua sicurezza retributiva e pensionistica ostenta fiducia e convince la gente che i ciucci possono anche volare.
L'orgia governo-confindustria ha raggiunto livelli di libido mai visti prima e si può anche permettere di dichiarare un bel pil dell'1% tanto per dar forza a quelli che sono ancora scoraggiati.
E il debito pubblico,la disoccupazione che non molla la presa,la burocrazia asfissiante,l'aumento delle tasse,la corruzione?
Tutto psicologico,anche il bollettino delle tasse universitarie di mio figlio che è raddoppiato grazie ai nuovi parametri ISEE è psicologico.
La mia fiducia è alle stelle.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 29.10.15 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate l'ot,ma mi vien da ridere:
come è possibile che ieri l'altro la carne era cancerogena e ieri già si sapeva di un calo del 20% dei consumi.
Belin come siamo forti ,tempestivi,e seri!
Sarà mica che questi annunci servino ancora a renderci schiavi verso altri stati che esportano in Italia?
Siamo forti cerchiamo di distruggere tutto ciò che abbiamo di buono!
Ladri e maiali!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 29.10.15 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...nessuno fa niente per eliminare la delinquenza poichè, questa, serve al sistema...
quanti avvocati ha l'Italia..più di francia, Inghilterra e Germania messe assieme (tantissimi fra i nostri - cari - politici) e volete che si facciano delle leggi per debellare la - loro - fonte di benessere?????Non sarà mai; o volete che le leggi si facciano chiare e semplici...eppoi, come farebbero ad - interpretarle - a loro piacimento....
il detto :" Nessuno tocchi Caino (mentre di Abele fatene pure ciò che volete,bastonatelo,trucidatelo, poichè, quest'ultimo, è nato per questo)"...non mi sembra giusto....IO STO CON ABELE e non con caino che dovrebbe essere - eliminato - con le buone, prima che combini guai, o con le cattive dopo averli commessi.....

giorgio l., verona Commentatore certificato 29.10.15 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Risposta quasi salomonica e da testa di ..., diciamo d'uovo!
La legittima difesa non esclude la colpevolezza, ma l'antigiuridicità dell'atto difensivo e può essere anche PRESUNTA, cioè concernere situazioni nelle quali si abbia motivo di dovere difendere sé o altri da comportamenti ingiusti: PUNTO.
Perché non riaffermiamo a chiare lettere la cultura della giuridicità: chiunque deve sempre agire secondo il diritto e se sbaglia si espone anche alle reazioni LEGITTIME di chi intende impedire l'atto illecito.
Il Far West non c'entra, non foss'altro perché concerne luoghi pubblici o di frequentazione pubblica e non ha nulla a che vedere con il domicilio; il quale nelle nostre culture, a partire dal diritto romano, è e deve essere INVIOLABILE.

Sebastiano Tafaro 29.10.15 10:01| 
 |
Rispondi al commento

"lo stato deve garantire"...

bravi statalisti andate avanti così siete uguali a tutti gli altri, lo stato "garantisce" che tortora, aldovrandi, cucchi ed altri migliaia di casi violentati dallo stato stesso siano ben benino trattati "a dovere"...

BASTA STATO!!!!!!!!!!!!!

ma studiate H.H.Hoppe leggete Rothbard IGNORANTI!!!!!! CAPRE di stato!!!!!!

alex bardi 29.10.15 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già definire nel posta "giovane vittima" invece di delinquente il ladro ucciso nell'assalto alla villetta di Vaprio, rende l'idea di quanto pure chi finge di preoccuparsi per i sudditi sia invece "comprensivo" con i criminali.

Doriano M., Verona Commentatore certificato 29.10.15 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le chiacchiere stanno a zero.

In Italia comandano i nemici del popolo italiano.

Le troppe leggi sono ridondanti di cavilli, ad uso esclusivo degli avvocati per favorire scappatoie ai loro clienti danarosi.

Le sentenze sono una lotteria. La certezza della pena, una chimera.

Un vero Popolo, che abbia fierezza di sé stesso, scrive poche Leggi e le incide nella pietra.

Noi abbiamo bisogno di una sola norma al riguardo: e cioè che il furto è reato. Chi si introduce di soppiatto in casa d'altri, non deve avere nessun diritto, nessun distinguo, nessuna impunità: è colpevole e basta.

Sarebbe sufficiente fare una legge che affermi che chiunque violi il domicilio altrui ne abbia in cambio una condanna non inferiore ai 20 anni.

Vedreste, allora ,di quante poche armi si avrebbe bisogno e come i furti casa diminuirebbero drasticamente.

Gian Paolo 29.10.15 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la fiducia sarà aumentata i soldi in tasca no.

il grillino 29.10.15 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La difesa è un istinto, per cui non controlli un istinto, esso è una reazione immediata che ti scatta quando sei in serio pericolo. Io, per esempio, quando c'è un terremoto, per non ""sentirlo"" metto le mani sulle orecchie, è un istinto stupido lo so ma lo faccio. Chi spara, poichè ha una pistola, non pensa mai di uccidere veramente

maria t., potenza Commentatore certificato 29.10.15 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Chi ė contrario all'autodifesa dovrebbe spiegare cosa deve fare un cittadino in uno stato che non esiste se non per vessarlo.

b. antonini 29.10.15 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Italia prateria di caccia all'anziano, con ingresso libero a tutti.
Forse qualcuno di questi efferati delinquenti, con licenza di uccidere, il cui unico rischio è quello degli arresti domiciliari, QUANDO RIESCONO AD ACCIUFFARLO !!
Se, invece della pistola, una FORTUNATA VITTIMA, riuscisse a raggiungere la cucina, prendere un coltello ed uccidere il DELINQUENTE CACCIATORE di anziani chiusi di notte dentro le loro tane ? Quale tipo reato avrebbe commesso, la nostra potenziale vittima, nei confronti del BANDITO VENUTO DA LONTANO, DA OLTRE CONFINE ?
Sarebbe una UCCISIONE ACCETTATA ?
Verrebbe considerata una LEGITTIMA DIFESA ? Oppure, la potenziale vittima che ha ucciso in casa sua invece di venire scannata, verrebbe COMUNQUE CONDANNATA ?
LA DIFFERENZA DI ARMA USATA È PIÙ O MENO IMPORTANTE ?
Cari IDEOLOGI GARANTISTI, NON SO SE AUGURARVI UN BUON FURTO IN CASA SEGUITO DA UN VIAGGETTO IN TERAPIA INTENSIVA O UN ALTRO REGALO
CON CUI IL DELINQUENTE VORRÀ OMAGGIARVI ! Riflettete bene e con senso pratico, ma non IDEOLOGICAMENTE!


Leggittima difesa o no?
Credo che difendersi sia sempre, sempre, anzi doveroso DIFENDERSI!!!!!!!!!!!!!!!!
Punto!

alberto 29.10.15 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Offerta di prestito tra
particolare
Ciao Mr / Mrs
Io sono un operatore economico,
individuale. I garantisce crediti per
tutte le persone serie possono
rimborsare me se ti senti nel bisogno o
nel problema dei soldi sono pronto un
capitale che servirà in particolare a
breve e a lungo termine che vanno da
1000 € a 900.000 €, prestito
Passo serio non astenersi
Potete contattarmi da
email:macroneollla97@gmail.com


il vero problema in questo tipo di reati (rapina violenza ecc ecc) e' la certezza della pena quando il reato e ' accertato e palese.e' ovvio che il delinquente sapendo che rischia poco delinque senza paura.poi comunque ci sono alcuni giudici che sembra si divertano a scarcerarli il giorno dopo non valutando la pericolosita' del soggetto oltretutto recidivo.quindi se il m5s proponesse una legge severa per i veri delinquenti troverebbe molto consenso.io non sono un esperto ma un normale cittadino con buonsenso.saluti forza m5s

daniele ferrari 29.10.15 07:50| 
 |
Rispondi al commento

http://isubumani.blogspot.it/2015/10/maroni-e-il-reddito-di-autonomia.html


http://isubumani.blogspot.it/2015/10/il-legaiolo-maroni-e-il-reddito.html

gastrolio ermete 29.10.15 06:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma lo sapete cosa si sono inventati adesso ?? Prima c'era il catalogo nazionale delle armi che definiva se un'arma era sportiva, da caccia, comune ed ognuna aveva un numero impresso che la catalogava. Un libro grosso una spanna che non si è mai capito a cosa servisse se non a garantire alla commissione che decideva un lauto stipendio !! Ora che il catalogo è stato soppresso si sono inventati la classificazione..............che poi sarebbe la stessa cosa se non fosse che hanno trovato il modo di rompere gli ZEBEDEI limitando la capienza dei caricatori per le suddette armi come se fosse il numero dei colpi a rendere un'arma letale !! E allora vi sono armi con capienza 8 colpi che dovrebbero essere da 6 con la nuova legge, modifiche da apportare e a volte impossibili da realizzare per che cosa ??? Due colpi in piu' non fanno un esercito e non rendono meno pericolosa un'arma se male adoperata o meglio se adoperata impropriamente. Io non sono d'accordo con chi dice : MEGLIO UN BRUTTO PROCESSO CHE UN BEL FUNERALE , perchè non vorrei ne l'uno ne l'altro, la vita è un bene troppo importante ed unico per essere trattato con delle scartoffie legali. Un saluto a tutti gli sportivi che adoperano armi per fare UNICAMENTE dei buchi nei pezzi di carta nei POLIGONI DI TIRO. WWWM5*****

Carlo A. 29.10.15 06:36| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma è ora di mettere da parte le ideologie !! In Italua C'È GIÀ UN FAR WEST ALLA ROVESCIA !! SÌ, PERCHÈ SONO I CITTADINI NELLE LORO CASE CHE LO STANNO SUBENDO ! Ma quando modificherete il vostro modo di analizzare il problema orientandovi verso 3 circostanze sempre identiche :
1- I delinquenti che si organizzano in gruppi di più persone, pianificando nei dettagli furti e rapine dentro le case, di notte, prendono di mira villette con anziani incapaci di difendersi contro delinquenti senza scrupolo e fisicamente molto forti;
2- Il solo fatto che vengano scoperti, innesca sempre nei delinquenti reazioni omicide che, quando va bene, le vittime invece di terminare all'obitorio, finiscono in gravi condizioni negli ospedsli in terapia intensiva;
3- Se questi delinquenti non trovano soldi o gioielli, pensando che siano nascosti in casa, si scatenano DENTRO LE CASE, CON VIOLENZE INAUDITE contro le quali BISOGNEREBBE AVERE GIÀ UN'ARMA DA USARE IN ANTICIPO PER SALVARE LA PRIPRIA VITA E QUELLA DEI FAMILIARI IN QUEL MOMENTO IN CASA.
È SACROSANTO che, nelle vittime scatta l'istinto di conservazione : Mors tua Vita mea !! Ma se non hanno la fortuna di possedere un mezzo per difendersi, cosa dovrebbero fare ? Si può chiedere di SUBIRE difendendosi con urla e pianti in casa propria, in piena NOTTE e LASCIANDO che TI PORTINO VIA PER SEMPRE LA TUA VITA?
VITA che con le IDEOLOGIE GARANTISTE , vogliamo INVECE concedere SOLO AI DELINQUENTI.
FINCHÈ NON SARÀ concessa a TUTTI la possibilità di Difendere la PROPRIA VITA, permettendogli di armarsi, QUESTO FAR WEST all'INCONTRARIO, esisterà grazie ai GARANTISTI IDEOLOGUZZATI. Finchè questo Stato INESISTENTE ED INCAPACE non sarà in grado di DIFENDERE REALMENTE I SUOI CITTADINI , CHE LO TENGONO IN VITA, SRADICANDO CON DETERMINAZIONE QUESTI DELINQUENTI, che in Italia hanno
trovato una PRATERIA DI CACCIA, PIANGEREMO ancora TANTI MORTI, UCCISI DAI GARANTISTI IDEOLOGIZZATI, forse responsabili di queste INVASIONI indefinibili !!


Gelarda puo' dire cio' che vuole, ma almeno eviti di usare frasi da PD tipo "se così fosse rischieremmo il far west". Il far west c'e' gia', ma a sparare sono i cattivi. I buoni devono subire, sfortunatamente. Tra l'altro, la polizia ben poche volte e' stata tempestiva. Ben venga quindi la possibilita' di usare le armi, se vi e' necessita'. Se le persone oggi scomparse fossero state armate e avessero usato le armi contro i vari Kabobo o contro i poliziotti della uno bianca o contro i vari rappresentanti della camorra e ndrangheta, forse, avrebbero vissuto un pochino di piu'.

Zampano . Commentatore certificato 29.10.15 00:53| 
 |
Rispondi al commento

PREDICANO BENE MA RAZZOLANO MALE":Sè siamo in un paese democratico è sicuro dai politici vogliamo che ci diano l'esempio:devono circolare senza scorte e auto blindate,altrimenti non sono credibili quelli che vogliono farci credere sola a parole che l'Italia non c'è delinquenza siamo nel bel paese sicuro,tranquillo e democratico!

Salvatore i., Cingoli (MC) Commentatore certificato 29.10.15 00:15| 
 |
Rispondi al commento

quesra sera,sulla Rete 4 nella trasmissione "Dalla nostraparte" non son riuscito a capire che cacchio di discorso faceva Ferrero ! Parlavano di Criminalita' in un quartiere di Roma e in un quartiere di Milano. La gente si lamentava perche' si sentiva abbandonata e senza piu' un minimo di sicurezza Ferrero invece di dimostrarsi solidale con le giuste preoccupazioni degli intervistati rispondeva con parole e argomenti incomprensibili adducendo la responsabilita' della criminalita' alla mancanza di lavoro. A Ferrero datti na regolata !!!Ma che cacchio dici ?

gianfranco ferroni, macerata Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.15 00:10| 
 |
Rispondi al commento

???????????????????
Che dice Fico dei 1000 € al minuto dati all'ex ministro greco per farsi intervistare da Fazio che di euro ne prende molti di più?

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 28.10.15 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Ai tempi di "Don Camillo e Peppone" si ci difendeva con le mitiche doppiette caricate a sale (oppure a pallini di piccolissimo calibro).
Facevano male, facevano paura, ma non ammazzavano.
Da quei tempi sono passati tanti anni, siamo arrivati sulla Luna, ma è mai possibile che non siamo stati capaci di inventare qualcosa che metta fuori combattimento un "intruso" senza ammazzarlo?

Torquato Apreda 28.10.15 23:52| 
 |
Rispondi al commento

O.T. Allegriaaa!
Signore e Signori , il conte Tromba Mascetti è lieto di annunciarvi che in Italia tutto è a posto!
I consumi riprendono , l'industria va a gonfie vele, gli italiani mettono da parte i risparmi e spendono per comprare di tutto.
A proposito, mi sono dimenticato di dirgli che dove lavoro io, metà del personale è in esubero, ma come è possibile (disperato, penso io), ma non è possibile (dice lui, fottendosene).

john f. 28.10.15 23:35| 
 |
Rispondi al commento

MEGLIO 10 TESTE FORTI CHE 100 IMBECILLI (LENIN)


Ha, ha , ha .... il tizio del Codacons, al tavolo antiabusivismo (se ho capito bene) del vice capo della polizia di Roma, che ride tutto contento. Cosa c'è di male? Nulla, per l'amor del cielo.
Ma come sorride il vice capo alla giornalista promettendo che si interesserà del caso.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Secondo Meloni non abbiamo troppi dipendenti pubblici. 1 su 20 mediando anche infanti e vecchi.
Deve difendere il suo pacchettino di sostenitori come ogni "buon" politico.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forte la risposta alle domande della moglie del timbratore in mutande. Dimostreremo che era sul lavoro. Non dubito che abbia ragione.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma è una ovvietà che qualsiasi carica istituzionale o qualsiasi altra persona pubblicamente esposta debba screditare qualsiasi atto violento.
E' giusto che sia così per evitare di alimentare il fuoco.
Poi a telecamere spente tutti dicono "ben fatto un rompicoglioni in meno".
Oh! Ma uno non può stare tranquillo nemmeno a casa propria vi sembra giusto?
Non ho mai vissuto certe esperienze e spero di non averne in futuro ma se dovesse capitarmi come reagirei? Vieni che ti offro un caffè?
Col cazzo!

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.10.15 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Cos'è un'arma? Solo pistole ecc?
Un mattarello, un martello, un coltello da cucina lo sono?
Se qualcuno uccidesse l'intruso con una sediata sulla testa?
Un'arma in casa c'è sempre. E se c'è, se possibile, si usa.
Certo che ci sono gli sconsiderati che la usano per festeggiare così come ci sono come quelli che guidano ubriachi.
E allora? Aboliamo le automobili? Nel 2014 oltre 3.000 morti sulle strade. Anche un'automobile prima o poi investe qualcuno, tanto quanto l'arma che prima o poi spara e colpisce qualcuno. Anzi, di più.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Aldo Giannuli
26 ottobre alle ore 13:35 ·

La Litizzetto dice la verità, quando…
[Dell’incredibile esternazione televisiva della Litizzetto, forse a causa dell’ondata di indignazione suscitata, è sfuggita la frase più importante, quella finale in cui afferma: “E’ uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve fare”. Giustissimo: il killeraggio politico è uno sporco lavoro e lei è adattissima a farlo. E’ stato un momento di suprema autoconsapevolezza. Complimenti.]

http://www.aldogiannuli.it/la-litizzetto-dice-la-verita/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.10.15 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A bruxelles se magna piu' che in italia

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamentoeuropeo/2015/10/pd-forza-italia-e-le.html

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 28.10.15 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè tutta questa gente non sa stare sul tema dell'articolo e parlano di tuttaltro?

Nel merito dell'eccesso di difesa e delle regole che lo definiscono. Ci sono troppe sfumature che consentono ad avvocati vari di intorcinare qualsiasi situazione anche quelle più chiare e provate dai fatti. Bisogna ridurre la incertezza della interpretazione per prima cosa. Se tu entri in casa mia senza essere invitato sai che ti puoi aspettare una rivolverata di cui tu sei l'unica causa. Non si puo' pensare che io mi trovo un personaggio in casa e gli chiedo se è armato, fino a che punto mi vuole far male. Io prima mi difendo come posso per renderlo inoffensivo e se l'unica cosa che riesco a fare è sparargli peggio per lui. Quanti sono stati uccisi da un solo pugno, quanti sono diventati invalidi per le percosse subite da gentaglia disarmata. Un anziano di settanta anni come può difendersi da un giovane di trenta entrambi a mani nude. Se poi una persona vuole tenere una arma in casa sapendo a cosa va incontro sta nella sua stima del pericolo, magari nelle vicende che ha avuto. Può essere che ci si renda conto , dopo , che il fattaccio poteva essere risolto in altro modo , magari entrano in casa con una pistola giocattolo o non intendono far male, ma come fai a saperlo quando ci sei ed hai pochi istanti per decidere. Poi chi difende altri che vede in pericolo deve essere incoraggiato alla difesa e non a starsene in disparte lasciando correre per non crearsi dei guai a sua volta. Se vedi una donna essere picchiata ed hai una pistola, la devi usare o no? Magari certamente usala prima per intimidire l'aggressore sparando in aria poi se non desiste sparandogli alle gambe, ma se non lo centri e questo continua cosa è giusto fare?Per me mirare al bersaglio grosso. Come si vede già io stesso che ho parlato di semplificazione individuo dettagli in quello che può succedere. Siamo in evidente emergenza sicurezza si devono assolutamente eliminare questi bizantinismi cerchiamo di semplificare

kevin altieri 28.10.15 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro dirigente sindacato polizia,
"giusto o nn giusto"
se questo nostro paese sta diventando un far west è perchè qualcosa nn funziona
e quando qualcosa nn funziona, dipende sempre dal vertice. Laddove la polizia nn arriva, laddove i cc nn arrivano, devono intervenire le FFAA altrimenti la giustizia fai da te diventerà una realtà quotidiana alla quale tutti dovranno adeguarsi.
"se" nn arrivano.....
perchè il dubbio è sacrosanto
basta farsi un giro per le vie commerciali e vedere le macchine "indisturbate" in seconda fila senza autista in sosta, che bloccano il traffico mentre un paio di vigili/vigilesse, mani in tasca, si fanno un giro per i negozi.
questo è il "controllo" urbano per quel che concerne il traffico
e il resto??????
caro dirigente,
giusto o sbagliato credo dobbiate farvi un esame di coscienza

ilsole *., roma Commentatore certificato 28.10.15 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Prima o poi chi ha un arma da sparo la usa
Magari accidentalmente come un mio amico che uditi rumori sospetti prende l'arma dall'armadio ci infila il caricatore e .....gli parte il colpo mandando in frantumi lo specchio e infilandosi nella testata del letto a due centimetri dal capo della moglie
O quell'altro che anni fa dopo un furto teneva un fucile carico sotto il letto. Un di mentre festeggiavano una ricorrenza di famiglia il nipotino giocando a nascondino lo trova e sempre giocando, spara alla madre uccidendola
Già prima o poi un arma spara


Rosa Anna 28.10.15 20:59| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

la frustrazione può fare accadere molte tragedie. Sparare ad una persona in fuga o distante è un errore grossolano, ma purtoppo come in qusto caso recente, le continue infrazioni di domicilio creano uno stato di stress permantente che può sfociare in eccessi che la legge fa bene a sanzionare, anche se spesso in maniera molto ideologica.
Visto che sono aumentati tantissimo i reati di furto, ci vorrebbe assoluta certezza della pena ma soprattutto da scontare subito e non dopo anni di processi anche nei casi più evidenti!
ergo purtoppo non é un paese per vecchi ma per avvocati e canaglie loro fratelli!!

Sto P. Commentatore certificato 28.10.15 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Sono un cittadino Italiano Ho sempre Lavorato e non rubato come molti politici, magistrati ecc. per cui se entrano nella proprietà di altri è giusto che bisogna difendersi in tutti i modi che si riesce a fare in quanto chi è entrato significa che se ne frega dello stato e delle sue leggi.......Do un Consog
Io ai Politici ai Giudici e chi ne fa le veci dello Stato. pensate alle vostre famiglie ed ai vostri figli e Meditate..............Auguri W l'Italia

Anselmo formicola 28.10.15 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il "sinistro" Varoufakis si cucca 24.000 euro per farsi intervistare da Fazio.
Minchia sior tenente .....
Secondo me solo calunnie.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho pensato molto a questo tema. In un momento in cui in USA hanno capito che hanno sbagliato e vogliono fare marcia indietro, noi cominciamo ad armarci. Anche per semplificare la gestione, sono arrivato alla conclusione che, senza mezze misure e, con buona pace dei fabbricanti e mercanti, le armi NON dovrebbero proprio esistere, se non per le forze dell'ordine, a chiunque altro le detenga vanno confiscare, distrutte e gli va fatto il "culo a strisce". Questo perche' l'uso corretto delle armi (se, quando e come intervenire) e' molto difficile da valutare anche per chi e' un professionista, figuriamoci per chi dovra' usarle una sola volta nella vita.
Anche autorizzare l'omicidio per legittima difesa mi sembra una stortura: a parte i casi in cui la legittima difesa sia stata reale, mi sembra una semplificazione per poter ammazzare liberamente, basta mettere in scena il fatto di essersi difeso. Anche per questo sono d'accordo che la magistratura faccia il suo dovere indagando sempre anche per omicidio volontario o colposo quando si dichiara che e' stato per difesa, poi solo chiarendo i fatti al 100% si potra' dare una pena limitata o una assoluzione, ma mai a "tavolino". Si tratta sempre di una persona morta, per quanto possa essere un bastardo. Del resto e' allo studio il reato di omicidio stradale con pene severe, anche in quel caso non credo che chi fa un incidente lo faccia per volonta' deliberata di uccidere. Anzi in questo caso invece di punire DOPO chi ammazza qualcuno in un incidente forse sarebbe stato piu' opportuno fare in modo che a chi guida ubriaco o drogato o provoca uno o piu' incidenti gravi sia ritirata per sempre la patente PRIMA che uccida qualcuno e non in galera DOPO.
Comunque se da una parte vanno ELIMINATE del tutto le armi, dall'altra va resa efficiente l'opera delle forze dell'ordine, le persone non devono occuparsi di armi ma lo Stato si altrimenti il sistema e' sbilanciato e si darebbe forza a chi vuole armarsi ovviamente.

Saluti,
Stefano

Stefano 28.10.15 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie del bellissimo articolo

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.10.15 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno deve poter entrare nel domicilio altrui.
Nemmeno con un piede, senza autorizzazione.
Le pene sono irrisorie.
Violazione di domicilio? 10 anni senza condizionale. Poi anche le aggravanti.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ben detto, egregio Igor. Se fossimo protetti dallo Stato, non avremmo bisogno di armarci, sarebbero soldi sprecati. Ma non potendosi affidare allo Stato, si viene costretti ad affidarsi alle armi.
Nel bene e nel male.

Lorenzo Ponte, Vizzini Commentatore certificato 28.10.15 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Oggi Raffaele Cantone ha detto che Milano è la "Capitale morale d'Italia".
Oddio... ogni tanto ci scappano un paio di auto date alle fiamme, qualche braccio tagliato a colpi di machete od anche svariate picconate in testa ai passanti per strada in pieno giorno...
Ma sì, perché no! dev'essere una città vivibilissima! XD

Matteo A., Cuneo Commentatore certificato 28.10.15 20:12| 
 |
Rispondi al commento

e adesso (come se non avessimo le nostre gatte da pelare) qualcuno vorrebbe che intervenissimo anche negli affari del Portogallo

puro delirio

ermenegildo m. Commentatore certificato 28.10.15 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se lo Stato funzionasse a dovere, non ci sarebbe bisogno di armarsi.

In Germania, dove convivono moltitudini di razze diverse, non esiste il problema perchè le leggi vengono fatte rispettare, ma soprattutto c'è la certezza della pena e i cittadini tedeschi vivono abbastanza tranquilli.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 28.10.15 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, che ne pensi di una bella petizione del M5S a livello EUROPEO per chiedere LE DIMISISONE DEL PRESIDENTE DEL PORTOGALLO, SILVA?

Non si può far passare sotto silenzio un colpo di stato nel cuore dell'Europa...


Ho visto una foto di Pizzarotti abbracciato a Romani, con la Bencini a fianco, alla festa mazionale a Milano dell'IDV... Quella mano di Romani sopra la spalla di un Pizzarotti sorridente parla piu' di mille parole... Il Sindaco di Parma e' pronto per il salto della quaglia? Come hanno fatto la Bencini e Romani? Che eletti con i voti del 5 stelle di Firenze sono scappati nell'IDV per riscuotersi tutto lo stipendio? Tradendo il mandato degli elettori? Come mai un sindaco del 5 stelle e' interessato ad un convegno di un partitello da prefisso telefonico come l'IDV che ha fatto e vuol fare la stampella al governo del Pd? Che ci sia Bersani o Renzi non importa? Basta che ci siano posti poltrone e strapuntini da dividersi?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 28.10.15 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è davvero clamorosa....

"PORTOGALLO, A RISCHIO LA DEMOCRAZIA
Anche in Portogallo le forze pro austerity hanno perso. Nelle elezioni del 4 ottobre il leader conservatore Pedro Passos Coelho ha perso 25 seggi e la maggioranza assoluta in Parlamento. Le forze anti-Troika si sono dichiarate pronte a formare un nuovo governo: punto dell'accordo raggiunto fra i socialisti e i partiti no euro è stato la rinegoziazione dei parametri già stabiliti con Bruxelles, ma il Presidente della Repubblica del Portogallo Silva, con una mossa clamorosa, ha ribaltato l'esito del voto popolare. Con un colpo di Stato perpetrato in nome dell'euro si è rifiutato di dare l'incarico al leader di maggioranza relativa ad António Costa perché non voleva deludere i mercati, gli investitori e le banche. Ecco cosa ha dichiarato per giustificare il suo gesto antidemocratico: "il Portogallo ha rispettato un programma oneroso di assistenza finanziaria, che comporta pesanti sacrifici, adesso è mio dovere fare tutto il possibile per non inviare messaggi sbagliati alle istituzioni finanziarie, agli investitori e alle banche".


Ma allora che cazzo si vota a fare in Portogallo?
Cmq almeno lì la gente ha votato e il 'colpo di stato' è EVIDENTE a tutti.

In Italia invece si IMPONE AL GOVERNO GENTE che va a (s)governare senza manco passarci dal voto.

Così il 'colpo' c'è lo stesso ma NON SI VEDE...o almeno non lo vedono gli idioti...e chi NON LO VUOLE vedere....

_____FUORI IL PORTOGALLO SUBITO DALLA UE._____

Se la UE tollera un simile gravissimo fatto allora vuol dire che l'Europa acconsente e dimostra a tutto il mondo che la DEMOCRAZIA ormai non sa più nemmeno cosa sia....


In Italia non vi è certezza della pena.

Questo si riflette sia sul criminale che mi entra in casa e che mi ammazza la famiglia, sia su di me che ho aperto il fuoco per primo senza considerare i criteri che per legge identificano la legittima difesa.

Famiglia morta od eventualmente (che poi, appunto, non è assolutamente detto) un pò di annetti di carcere? A voi la scelta.
In tutto questo c'è da dire che lo Stato ci fornisce due ottime alternative, vero?

Altra considerazione, mia personalissima, se non fai nulla per fermare qualcuno che costituisce un pericolo per gli altri, se ti limiti a metterlo in fuga da casa tua, questo poi magari entrerà in casa di qualcun'altro e magari questo qualcun'altro sarà meno fortunato.
Poi è facile lavarsi la coscienza dicendosi "non era responsabilità mia". O magari ripetendosi "per questo ci sono le forze dell'ordine".
cerchiamo di essere realisti o la realtà lo sarà anche al posto nostro!

Matteo A., Cuneo Commentatore certificato 28.10.15 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con l'approvazione del TTIP e& iniziata la guerra commerciale fra gli USA e il made in italy? Fanno male le carni rosse? Le salsicce e le bistecche? I salumi e i prosciutti italiani? Chi sono i 34.000 morti per la carne che ogni anno muoiono secondo l'OMs? Africani? Eschimesi? Asiatici? Indiani? Io di italiani morti per qver mangiato una fettina non ne conosco e non ne ho mai sentito parlare .... A proposito quanti muoiono per le scorie nucleari? Per i pesci alla plastica o al mercurio? Per i polli allevati alla diossina? Per quelli allevati con i mangimi ai pesticidi? Per chi mangia le verdure Ogm ? Lo smog fa male? Gli elettrodotti fanno male? Le polveri sottili pm10 degli scarichi delle macchine fanno male? I pcb e i furani degli inceneritori fanno bene? Il fumo delle sigarette vendute dallo Stato xon i monopoli di stato fa bene?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 28.10.15 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza ipocrisia ne far W est o altro......chiunque senza autorizzazione entra in una proprietà privata ha intenzione di fare un reato rubare o quanto meno uccidere....per cui deve essere legittimo tutelare se ed i suoi familiari.in tutte le maniere possibili...purtroppo si rende necessario e se venisse acciuffato nella proprietà comunque avere una pena certa per la intenzione di commettere il reato....e non fate i puritani voi politici sembra che non siate Italiani e non tente per voi ed i vostri figli. È giusto difendersi.

Anselmo formicola 28.10.15 19:50| 
 |
Rispondi al commento

aiutati che il ciel t'aiuta....

Sandro G., Salsomaggiore Commentatore certificato 28.10.15 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Se quello che è successo alla Wolkswagen fosse successo alla Fiat, già i governucoli ITALIOTI si sarebbero già sbracciati per fargli arrivare gli 'aiuti di Stato'...(leggi: "i soldi DEI CITTADINI!")


vi voglio tanto bene, ma se a me mi viene uno in casa, non me ne frega proprio niente...se ho un'arma a portata di mano la uso, indipendentemente se è detenuta legalmente o meno.
a costo di usare la motosega.


Dicono che e' iniziata la ripresa, la solita luce in fondo al tunnel... Loro guardano i numeri, che poi sono come la pelle dei c.... Che si puo' tirare da tutte le parti... Intanto qui a Prato continuano a chiudere e licenziare le ditte manifatturiere del tessile, l'ultima all'inizio della Val Bisenzio con 30 persone, che poi sono 30 famiglie senza piu' un reddito sufficiente... La muratura e' ferma... Tanti addetti del settore a casa ad aspettare Godot... La disoccupazione giovanile e' sempre la stessa... Padoan vede la ripresa nei numeri e il venditore di pentole di Firenze gli va dietro decantando una finanziaria fatta per la meta' in deficit e dicendo che e' passata a nuttata... Per convincere gli italiani hanno perfino coinvolto il Presidente Mattarella, che se ne sta da sei mesi zitto e in disparte.... Ormai siamo alle comiche finali

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 28.10.15 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una buona soluzione potrebbe essere la distribuzione al popolo di pistole con proiettili di gomma che possono ferire leggermente , ma dolorosamente , ma non uccidere . La morte in questi casi è rarissima , un caso su mille .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 28.10.15 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Ora TG3 ...lavaggio del cervello degli Italiani!
Ora si può cambiare la macchina,il frigo,la lavatrice...è aumentata la fiducia!
Prima non si poteva!
Ora l'economia è aumentata dello 0,00000000000001!
Okkio che lo stratega è Padoan e il burattino è il bischero!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'uso delle armi.

Prima della guerra, negli anni 30, tutti i contadini avevano la doppietta da caccia.
Noi ragazzini andavamo a far colazione di nascosto di frutta nei loro terreni.
Ogni tanto ci scoprivano e ti beccavi una schioppettata di sale grosso da cucina nelle gambe che bruciavano maledettamente: che goduria.

luciano 28.10.15 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'entra con il post, ma oggi su Sky Tg 24 hanno detto che in un solo giorno la vendita di carne è scesa del 20%, perchè ieri ci sono stati dei servizi sulla incidenza del consumo della carne, specie dei salumi.
Ho sentito Veronesi (PD) infatti ieri sempre sullo stesso TG, che novello vegano, decantava le virtù del non cibarsi di animali. Visto quanto conta il condizionamento da TV? Io non discuto se sia giusto o no cibarsi di animali, ognuno lo decide da sé. Discuto che tante altre cose producono tumori e non le sto ad elencare, le conosciamo tutti, ma nessuno ne parla, e se ne parlano, mentono dicendo che non esistono, tipo terra dei fuochi. E poi basta respirare e inaliamo veleno. Io discuto invece perché nessuno riesce più a pensare con la propria testa e agisce ( eccome se agisce!) SOLO sotto lo sprone televisivo! Ci fanno la lobotomia con la banda televisiva; hanno ragione loro e finché non ricominceremo a pensare con la nostra testa, continueranno a vincere.

adina lucchesi 28.10.15 18:49| 
 |
Rispondi al commento

lo Stato deve difenderci è come dire, lo Stato deve eliminare la fame nel mondo; dire è sufficiente la certezza della pena è fare demagogia in quanto se effettivamente ci fosse non ci sarebbe abbastanza posto nelle carceri italiane, ammesso si possano incarcerare per 10 20 tutti i ladri ci costerebbe miliardi di euro = soldi sprecati e tolti al cittadino onesto per mantenere delinquenti.

La soluzione è la deterrenza, mi spiego con un esempio, nessuno o sono rari i furti perpetrati da ladri esterni nelle caserme militari perchè sulla recinzione c'è apposto un cartello con scritto "limite invalicabile" significa che il piantone di guardia dopo aver chiesto chi è o la parola d'ordine senza aver risposta spara per uccidere.

Concordo con voi che eticamente moralmente non corrisponde alla civiltà della vita nella quale crediamo e lavoriamo per realizzarla, ma il mondo è grande 7,5 miliardi di persone oltre ai nostri se ne arrivano altri delinquenti con l'intenzione di mettere a rischio la nostra vita quella che con fatica di guadagniamo per costruire un benessere personale e collettivo ABBIAMO IL DIRITTO E DOVERE DI DIFENDERCI anche oltrepassando i limiti imposti dalla morale religiosa o laica verso il rispetto della vita altrui.
Ecco perchè va aggiornata la legge per la legittima difesa.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 28.10.15 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Un mio amico quest'anno ha fatto il porto d'armi.
Ha cominciato ad andare al poligono di tiro e il responsabile ha detto che già da l'anno scorso è stato boom di vendita armi ed entrate al poligono. Penso che sia più di un campanello d'allarme . Basta fare quattro chiacchere con la gente per capire quanta sfiducia ci sia e di quanto non ci si senta protetti. Io ribadisco: L'ospite è come il pesce, dopo tre giorni puzza.

Mimmo ., Vicenza Commentatore certificato 28.10.15 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei chiedere a Grillo e Casaleggio di affidare l'uso del marchio ad un ente terzo (collegio garanti, notaio, fate voi) e di ritirarsi a vita privata, per il semplice motivo che le persone faranno fatica a votare un Di Maio (o chi volete voi, meglio qualcuno più indipendente ed autorevole per me) Presidente del Consiglio se poi un Grillo qualsiasi può permettersi di paragonarlo a Bassolino o di sfancularlo come ha fatto con "Capitan Pizza".
Massima stima e gratitudine per i fondatori, ma da punto di forza rischiano di ritrovarsi punto debole, e la prospettiva di poter governare è troppo concreta per avere punti deboli, si prospetta un'occasione storica alle prossime politiche.
Spartani vi prego di infamarmi con garbo.

federico2 s. Commentatore certificato 28.10.15 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

niente di eccezionale: la certezza della pena e basta con sconti patteggiamente ecc:

salvatore morra (maestrosalvatoremorra), napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.10.15 18:23| 
 |
Rispondi al commento

ottimo articolo ....certezza della pena e piu carceri ...è quella certezza della pena che blocca "i poltici "

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.10.15 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Loro lo sanno che i problemi sono i nostri!
Se ne fregano tanto hanno scorte,vetture blindate e pattugliamenti nelle loro residenze.
Non vi permettono neppure di avvicinarvi per stringere loro la mano(meno male).
E' vero che vanno a comprare con la scorta? si o no!
E' vero che lor signori non hanno mai subito furti? si o no!
Addirittura ricordate le Olgettine...dove le trombavano?
Si in un locale che non poteva essere manco ispezionato dalla Polizia perche dichiarata sede del Quirinale!
"Loro"non hanno problemi di "sicurezza" è vero?
Ecco "loro",non sono cittadini come noi,noi siamo nella m***a loro no!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 18:12| 
 |
Rispondi al commento

la crisi è finita e non ce ne siamo accorti?

le strategie delle grandi intelligenze che ci governano hanno percorsi inimmaginabili. ma che vanno tutti a finire in un unico contenitore: la propaganda.
all’improvviso, come da copione, la crisi è finita.
questo storico risultato è dovuto alle riforme di un amato PdC e la sua legge di stabilità che riduce le tasse.
poi “alla fiducia delle famiglie, mai così alta dal 2002, che tornano a fare acquisti finora rimandati a causa della crisi”.
su tutti, credo, l’effetto del contante a 3000euro che ha rilanciato l’Italia ancora prima venga approvata la legge dando il La per il ritorno al futuro.
ed io che non me ne sono accorto e se mi guardo attorno vedo sempre gli stessi cani razzolare in un territorio devastato...
cieco devo essere e inguaribile pessimista per non vedere gli effetti prossimi venturi della vendita dell’aria fritta

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.10.15 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Volete fare come in America?
Belin...che stato e che democrazia...il vero far west...si armano tutti,le fabbriche di armi se la godono,i bambini sparano nelle scuole,la polizia spara,i cittadini sparano,i ladri sparano,: è tutta una sparatoia,la giustizia funziona?
I cittadini sono al sicuro?
Aooo...in America i presidenti li hanno"sparati".... rendetevi conto,non è questa la strada giusta per un paese democratico!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se siamo una nazione con dei primati mondiali,in corruzione,evasione,mafie di cui dobbiamo solo vergognarci,questo è dovuto ad una classe politica (partito della nazione)che ha(diciamo) governato sino al 2013 senza una vera opposizione. Se poi quasi la metà dei votanti secondo i sondaggi preferiscono ancora, questi premi nobel applauditi ed osannati.da un informazione classificata tra le peggiori del mondo,non ci dobbiamo meravigliare che i delinquenti stiano permanentemente fuori e che lo stato costringa i cittadini, cosiddetti normali a difendersi con il fai da te. Per questo motivo ci siamo riempiti dato che non bastavano i nostri, dei peggiori delinquenti e bande in circolazione in Europa,il passa parola dell'impunità ha creato...in Italia,per questi "laureati"posti di lavoro e fatto aumentare il PIL.... del cazzaro fiorentino.

Canzio R. Commentatore certificato 28.10.15 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Comprarsi una pistola già dimostra che devi offendere,altro che difesa!
Tanto più che la devi detenere in un modo particolare:
pistola da una parte custodita,caricatore e cartucce da un'altra parte custodite...quindi(si parla di domicilio) la difesa lascia molto a desiderare se la controparte è armata,se invece non è armata...allora scatta la denuncia se il ladro viene ferito.
Difesa sproporzionata all'offesa.
Pertanto armarsi è come ...suicidarsi!
Altra cosa è la certezza della pena...ecco questa effettivamente manca.
Infatti il caso recente dell'anziano che uccide l'albanese è la dimostrazione che se il reo fosse stato messo in galera per sempre...non sarebbe morto!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 17:50| 
 |
Rispondi al commento

LO STATO DEVE GARANTIRE LA SICUREZZA

Ma che bbbella penzaata, uèèè! Direbbero a Napoli!

Lo Stato ha sempre garantito la sicurezza: LA SUA!

Negli anni 70 quando qualcuno sparava addosso a politici e funzionari dello Stato, malgrado le leggi ordinarie fornissero strumenti di protezione superiori a quelli a disposizione dei comuni cittadini, i "signori" ci pensarono un solo attimo ad implementare le leggi per aggiungere sicurezza alle loro vite e per fare questo non esitarono certo a limitare le libertà costituzionali dei cittadini e dettero vita alle LEGGI SPECIALI antiterrorismo: antiterrorismo lo stabilirono loro e la cricca che li circonda, essendo il pericolo le loro chiappe. Da Wiki:
Le leggi speciali

"I partiti di governo (tutti insieme appassionatamente)– la Democrazia Cristiana, il Partito Socialista Democratico Italiano, il Partito Repubblicano Italiano, il Partito Liberale Italiano e il Partito Socialista Italiano – rafforzati dal sostegno del Partito Comunista, trovarono l'intesa politica per elaborare una serie di leggi per far fronte alla situazione di crisi che il paese stava vivendo.

L'emergenza terrorismo provoca una involuzione poliziesca dello Stato italiano, con una diminuzione delle libertà costituzionali ed un ampliamento della discrezionalità delle forze di polizia. L'ampliamento del ricorso ai reati associativi o di pericolo presunto, fu l'ossatura normativa di un'emergenza che poi in Italia non è mai terminata, saldandosi infine con l'evoluzione sicuritaria post 11 settembre 2001.
Emblematica è in questo senso la legge Reale (n. 152 del 22/5/1975), che AUTORIZZAVA LA POLIZIA A SPARARE nei casi in cui ne ravvisasse necessità operativa.
La legge in questione suscitò molte polemiche e fu sottoposta a referendum, attuato l'11 giugno 1978, da cui emerse il favore da parte dell'opinione pubblica: il 76,5% votò per il mantenimento e il 23,5% per l'abrogazione

Nel 1978 seguirà l'istituzione di corpi speciali con finalità antiterrorismo.

CAPITO?

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.10.15 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Un po' di Far West ci vorrebbe per fare pulizia , visto che lo STATO NON C'E'!!!
Sapete come va avanti l'Italia:
Sempre più tasse , e sempre meno servizi e sicurezza.
Quello che ormai siamo abituati a vedere è che chi delinque alla fine l'ha vinta. Dimostratemi il contrario , perchè tra spacciatori extracomunitari e non , zingari , mafiosi che si fanno fuori per affari , sono tutti fuori dopo 1 giorno di cella o con le prescrizioni. Dai , fa ridere anche i polli la gestione della sicurezza in Italia, i criminali vengono diretti perchè è un villaggio vacanze e le carceri qui da noi non sono poi cosi male. Questo è il tema preferito dalla Lega e per il quale stà avendo tanto successo al nord. La gente ne ha le palle piene di chiudersi in casa e legare col locchetto la bici in giardino. Nei primi anni 90 non esisteva tutta questa merda e si stava meglio. Lo volete capire che sono entrati migliaia di criminali? Almeno una volta la criminalità aveva nomi e volti , qua siamo in mano a delinquenti fai da te , che è ancora peggio perchè sono imprevedibili. Quindi io sono della linea tolleranza zero , perchè anche il minimo permissivismo della criminalità porta a quello dove siamo arrivati. Mi meraviglio come si continui a prendere questi delinquenti e non potergli neanche dare 4 manganellate perchè le forze dell'ordine rischiano la denuncia. Abbiamo le palle piene di queste cazzate e prese per il culo! CHIARO!?!

Mimmo ., Vicenza Commentatore certificato 28.10.15 17:40| 
 |
Rispondi al commento

aggiungo altri elementi per capire il problema e forse la soluzione.
Dal crimine del furto "topo d'appartamento" senza i proprietari in casa si è passati alla rapina a mano armata (qualunque attrezzo può essere un arma anche un semplice grimaldello), l'attuale norma sul diritto di legittima difesa risulta obsoleta, vista l'evoluzione criminale che oltre al furto con scasso diventa rapina e sequestro di persona/e.

Ergo, la legittima difesa all'interno della propria abitazione o in prossimità della stessa (pochi metri dalla porta di casa) dovrebbe esserci sempre e comunque anche nel cercare di fermare il ladro rapinatore e sequestratore mentre scappa.
Asserisco ciò non perchè sia un violento o giustiziere ma per il semplice deterrente contro qualunque malintenzionato che introducendosi furtivamente nella proprietà privata potrebbe essere ucciso per legittima difesa.

Oltretutto esiste un aspetto psicologico che l'attuale legge non contempla, la paura di subire violenza o essere ammazzato, quindi sotto l'effetto della paura stress psicologico non si ha la razionalità di poter reagire commisurando la reazione al pericolo che si ha di fronte, in considerazione del fatto che la moltitudine dei cittadini non ha nessuna preparazione psicofisica nell'affrontare un evento straordinario di natura traumatica come una rapina con sequestro.

Clesippo Geganio 28.10.15 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che se il ladro non va a rubare il problema non sussiste,non dimenticando poi che se una persona incastra il ladro in una stanza è facile che riceva l'accusa di sequestro di persona...ma la giustizia difende chi i ladri o noi?

giovanni.p(vicenza) 28.10.15 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel frattempo che fanno la legge,io sparo...poi si vedrà.

giuseppe lago 28.10.15 17:17| 
 |
Rispondi al commento

ormai stiamo agli sgoccioli ... volendo o non volendo - su fessobucco , gestito da sionisti di merda mi sono scontrato per tale argomento con leghisti e mafiosi di ogni genere ... *_^

è ovvio che c'hanno la tremarella al buco del culo!

un mafioso siculo mi ha scassato le palle su un fatto di violenza "rom-ena" in Ragusa...stesso luogo dove usano le schiave e gli schiavi romeni per ogni abuso ...agricolo e altro ... perchè si sa che lo schiavo è "buono" finchè non si ribella

mentre un link intercettato di un senatore leghista (così pare) del Veneto che spara illazioni su Casaleggio persino ...

insomma hanno condotto al blocco dell'ennesimo account - questi sono effetti "virtuali" per ora!

pensate a quando saranno reali e fisici ...


Il problema non sono le armi, se ti difendi sia con un cane che ferisce l'aggressore sia a mani nude devi comunque rispondere, allora se uno sa che non ha nulla da perdere perchè la legge tutela i ladri allora preferisce difendersi come si deve.

Gundam75 28.10.15 17:16| 
 |
Rispondi al commento

c'è la solita lega nord che ha preso il solito
"cavallo " da cavalcare in funzione anti-ladroni immigrati ^_^ ... ma nella sostanza sono i primi ad evitare di armare il popolo. Caso mai dovessero capire chi sono i veri ladroni oggi in Italia !!

tanto per ricordare :

"La via pacifica è da scordare e la violenza è inevitabile. Per la realizzazione di regimi socialisti dovranno scorrere fiumi di sangue nel segno della liberazione"

"Le rivoluzioni non si esportano. Le rivoluzioni nascono in seno ai popoli."

"Credo nella lotta armata come unica soluzione per i popoli che lottano per liberarsi."


(Ernesto "Che" Guevara)

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 28.10.15 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Articolo condivisibile e soprattutto di buon senso!

Per gli onesti, per la gente per bene, che vive serenamente nel rispetto delle regole, questo argomento sarà sempre distante e non completamente comprensibile.
Ma per chi invece vive oltre le leggi, nella volontà di nuocere alla libertà e ai diritti della collettività, deve sapere le conseguenze sono REALI e proporzionate al reato commesso.

In Italia il concetto di giustizia è strumentalizzato da interessi altri che ne sviliscono il significato e quindi l'efficacia.
Ed è per questo che ogni crimine contro la comunità, dalla rapina di paese alla grande corruzione degli organi istituzionali, fonte prima dei nostri più grandi problemi, tutto è ridotto a mero materiale di dibattito pubblico senza arrivare mai ad una soluzione reale, che per molti sarebbe sacrificante.

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 28.10.15 17:06| 
 |
Rispondi al commento

La politica contrasterà sempre la legittima difesa. É un gesto istintivo, di autoconservazione, protettivo. La politica ha paura perché è ladra e lo sa.

Fabio T. 28.10.15 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Precisiamo che la Segreteria Generala Nazionale della Consap (Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia), non ha mai ritenuto necessario rivendicare più carceri in Italia.
La nostra posizione è in linea con le rivendicazioni del Sappe (Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria) colleghi e colleghe con i quali abbiamo tenuto a Roma il 15 ottobre una partecipatissima manifestazione davanti al Parlamento, ossia che l'Italia non deve spendere più soldi per costruire nuove carceri ma spendergli meglio e porre fine agli sprechi. Di seguito l'elenco delle carceri che documentano milioni di euro di spreco di denaro pubblico: Pinerolo (TO), Codigoro (FE) , Dozza di Bologna, Forlì, Morcone (BN), San Valentino (PE), Pescia (GR), Capanne (TR), Minervino Murge (BA), Casamassima (BA), Monopoli (BA): Volturara Appula (FG), Castelnuovo di Daunia (FG), Bovino (FG), Orsara (FG), Francavilla Fontana (BR), Spinazzola BT), Mileto (VV), Squillace (CZ), Arena (VV), Soriano Calabro (VV), Petilia Policastro (KR), Cropalati (CS)(convertito in legnaia), Villalba (CL), Agrigento, Gragnano (NA), Frigento (AV).

massimo d., roma Commentatore certificato 28.10.15 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi ricordo del mio primo viaggio a Cuba e della prima volta che in un aereoporto, al desk per non residenti, mi fecero mettere in posa per la foto e per le impronte digitali.

Come mai ? Chiesi al ragazzo al front desk.

Lui mi rispose: " Se mai tu non ti comportassi secondo le nostre norme, secondo le nostre leggi, sarai segnalato e non potrai mai più entrare a Cuba"

Dico Cuba, ragà, e non era ieri, ma più di 10 anni fa !!

Mauro T., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 28.10.15 16:39| 
 |
Rispondi al commento

ot

viva la fornero?

""Fornero: “Minacciata di morte pochi giorni fa. Reddito di cittadinanza? Appoggio la proposta del M5S”""

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/10/28/fornero-minacciata-di-morte-pochi-giorni-fa-reddito-di-cittadinanza-appoggio-la-proposta-del-m5s/432169/

pabblo 28.10.15 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Scusate è un argomento che sento molto...
Una cosa molto utile sarebbe costituire una associazione per assistere le persone che reagiscono alle aggressione e furti.
Ora sono lasciate in balia di buonisti e benpensanti e soprattutto di una magistratura non adeguata ai momenti storico-politici che viviamo.
Sono disponibile a questo

Massimo Vannucci 28.10.15 16:26| 
 |
Rispondi al commento

" E non si può assolutamente tacere il fatto che il 54% dei responsabili per questi reati siano stranieri, a fronte di una popolazione immigrata residente in Italia di circa il 10%. "

E' questo il punto fondamentale, moltissimi stranieri arrivano in Italia con il preciso intento di delinquere, in Italia non c'è pena da scontare, dopo poco escono e ricominciano, questo vale anche per i delinquenti nostrani.

La nostra classe politica fa finta di ignorare questo aspetto molto importante, non credo neanche a nessuna rapida integrazione, anzi saremo noi Italiani che ci dovremo integrare agli stranieri.

Questi arrivi di massa certamente importano delinquenti e terroristi a palate, la polizia poco motivata e demoralizzata poco può fare a salvaguardia dei cittadini onesti.

Bisogna dare più potere alle forze dell'ordine, se uno straniero delinque deve scontare la pena e non poter MAI PIU' rientrare in Italia, controlli di massa a tappeto su tutti.

Se mi ferma la polizia io non ho nulla da temere , consegno documenti e rispondo alle domande , questa è la differenza.

Siamo un popolo di coglioni.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.10.15 16:16| 
 |
Rispondi al commento

.....costruendo carceri, tante carceri.GIUSTO ED AGGIUNGO CHE I DETENUTI DEVONO LAVORARE AFFINCHE' PAGHINO I COSTI DI MANTENIMENTO IN CARCERE. in questo modo inizia il percorso educativo

Tommaso D'Ambrosio 28.10.15 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo una persona per bene che acquista una pistola ufficialmente e con tutti i termini della legalità, ha ottime probabilità di mettersi nei guai più che riuscire ad evitarli.
Lasciate perdere le pistole, amici, sono la strada più semplice per rovinarsi la vita.

.Sereno. .Despero., Napoli Commentatore certificato 28.10.15 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok per le leggi severe e la certezza della pena....
ma finchè non abbiamo questo ?? e non l'avremo mai
Cosa facciamo, speriamo non succeda a noi ?

Massimo Vannucci 28.10.15 16:08| 
 |
Rispondi al commento

mi spiagate perchè ci devono essere , per qualsiasi reato , sxconti di pena ? se uno commette un reato, viene preso e poi punito con una pena prevista dalla lege in base al reato commesso,
perche poi ci devono essere sconti, premi, ecc ecc ?
fino a quando i vari premi e sconti supereranno le pene detentive stesse , mi spiegate ci che cosa stiamo parlando ???
le attenuanti si devono stabilire prima di dichiarare la prena prevista , una volta fatto deve esserci la certezza che si faccia la galera fino all'ultimo giorno.
inoltre è ora che chi viene espulso e rientra in Italia , quando fermato deve fare la galera, senza più èpossibilità di rimpatrio fino a che la pena non è estinta, inoltri i detenuti dovrebbero lavorare e risarcire lo Stato dei soldi che ha speso per la detenzione

antonio l., milano Commentatore certificato 28.10.15 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Teoricamente condivisibile, ma solo teoricamente perchè siamo di fatto in italia.
In pratica interventi di questo tipo servono a non modificare la legge e l'orientamento della magistratura e quindi sono un wishful thinking (pia illusione in italiano).
Mi spiace per il cittadino che suo malgrado è stato coinvolto, e non solo per l'aspetto psicologico, ma anche per tutte le grane che lo aspettano, e ne capisco perfettamente l'atteggiamento. Se non si difende così, verrà dimenticato e stritolato dalla macchina mediatica-giudiziaria, per cui penso che abbia scelto di difendersi in modo aggressivo: proposta referendum, movimenti di opinione e non escluderei ingresso in politica per cercare di salvarsi, e a mio giudizio, fa bene, la vita già mezza rovinata è la sua.

Umberto G. Monti, Milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.10.15 15:53| 
 |
Rispondi al commento

intanto per dimezzare i crimini basta cacciare gli immigrati che ormai vengono qui solo per delinquere approfittando dell'impunità di cui di fatto godono. se non si vuol parlare di questo non bisogna nemmeno lamentarsi. altro che abolire il reato di immigrazione clandestina.

mr. x Commentatore certificato 28.10.15 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...mi va bene che la legittima difesa, (in luogo pubblico) sia proporzionale all'offesa.
Tra le mura di "casa private" no.
Chi si rifugia in casa e viene violata la sua proprietà da sconosciuti,..la legittima difesa ..può essere sproporzionata all'offesa.
Basta divulgare bene questo concetto e che venga supportato da norme adatte.
Chi deve entrare in casa d'altri ..è avvisato.
Rapinatore avvisato...mezzo salvato.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 28.10.15 15:38| 
 |
Rispondi al commento

combattiamo la povertà

WM5S

Antonio . Commentatore certificato 28.10.15 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Trovo giustissimo parlare dell'argomento senza eccessi e senza giudizi di estremismo.
Pur condividendo, aggiungo che l'aggredito, come sottolineato, non ha lucidità e freddezza in quei momenti e che, l'eccesso di legittima difesa viene contestato a posteriori. In ogni caso di condanna per "eccesso di difesa" o comunque il relativo procedimento giudiziario, non c'era nessuna istituzione (giudice giudicante compreso) a difendere l'aggredito; e ad oggi nessuno dice quale sarebbe l'esatto comportamento da difesa adatto al caso concreto, semprechè ce ne sia uno consono e applicabile. Perchè a parole si rovescia il mondo, ma poi...
I fatti recenti hanno due vittime, perchè anche chi ha sparato non vive bei momenti.

Certo è che se vacilla il princio di legittima difesa e passa il messaggio che chiunque, a casa propria o nelle adiacenze, se osa difendersi o difendere altri, va in galera o lo si indaga per capi di imputazione al pari di mafiosi, delinquenti, rapitori, e il ladro diventa vittima cui magari risarcire dei danni, va da sè che l'escalation di questi tipi di reato sarà inarrestabile.
Le riflessioni (e qualche sentenza) non portino ad invertire i ruoli dove le vittime diventano sanguinari e i ladri/aggressori diventino vittime.

Gian A Commentatore certificato 28.10.15 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole giustissime. Il nostro obiettivo deve essere quello di potenziare la difesa dei cittadini da parte degli organi dello Stato, polizia e carabinieri in primo luogo. Quello di armare i cittadini e' il peggiore dei consigli, mica siamo negli Stati Uniti. Sappiamo che l'aumento dei reati contro il patrimonio deriva dall' impoverimento di gran parte della popolazione e dagli immigrati allo sbando, senza risorse e senza assistenza. Ma nessun bene materiale puo' valere una vita umana.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.10.15 15:26| 
 |
Rispondi al commento

http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.10.15 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che in come tutte le cose gli estremi non rispecchiano mai la soluzione al problema.
Secondo me è giusto che chi entra in casa mia giò mette a rischio la mia incolumità personale, perchè dal momento che mi trovo di fronte questa persona non sò cosa gli passi per la testa.
Per cui non ho il tempo e la lucidità per decidere se è a rischio la mia vita oppure no..

Diego Cappuccini, Marino Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.10.15 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente d'accordo. Per la certezza della pena ci vogliono modifiche al Codice Penale.
Chi deve fare queste modifiche e' il Parlamento. Un Parlamento con tantissimi inquisiti che quando sono all'estero e si parla dei politici italiani provo tanta e ta di quella vergogna......
Quindi chiedere loro modifiche per ridurre i buchi attraverso i quali la fanno franca grandi e piccoli delinqueni e' come commissionare il menu di Natale al tacchino!
Sia chiaro, le armi non sono altro che barbarie.
I delinquenti, i ladri di qualsiasi genere, sono piu' adusi all'uso delle armi, quindi, chi soccombe e' sempre il pacifico cittadino che non se l'aspetta!
Questi politici ladri, imbecilli e corrotti, avranno, mai, l'umilta' di ascoltare i magistrati non arruolati al loro fianco?
I miracoli, qualche volta possono accadere......

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.10.15 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Colpi di Stato , colpi di pistole , stupri e accoltellamenti , furti e rapine , ruberie senza fine e invasioni di clandestini , e c'è ancora chi vota questa sinistra ?! Che noi italiani fossimo cialtroni si era capito , che fossimo masochisti fessi pure , ma ora si esagera ! Lo Stato è pienamente responsabile di tutto ciò , non per incapacità o incuria , ma perchè qualcuno glielo impone : " dovete distruggere l'Italia ! " E le stelle stanno a guardare . Cronin

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 28.10.15 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Qualunque ladro colto con le mani nel sacco cerca sempre di fuggire utilizzando la forza (almeno pugni e spinte) quindi se l'arma non può essere usata per fermare un ladro che potrebbe anche essere armato allora il ladro ha certezza assoluta di riuscire sempre a fuggire da vittime fisicamente più deboli.

Per stabilire se vi era un pericolo immediato il tribunale ci mette anni ma il derubato ha solo pochi secondi durante i quali dovrebbe leggere il codice penale e magari qualche sentenza di cassazione?
Non è giusto uccidere un ladro disarmato ma nel dubbio è sempre meglio condannati alla prigione che a una bara sotto terra.

Appurato che nel far west ci siamo già (criminalità e mafie sono ovunque) il consiglio di non armarsi suona demenziale (e la vecchia balestra si può detenere senza permesso):
se la legge premia e protegge il criminale (l'albanese non era in carcere e lo stato gli ha pure regalato una vacanza premio in Albania) allora non ha alcun senso seguire la legge che evidentemente è completamente sbilanciata dalla parte dei disonesti...

Gli stranieri che delinquono vanno rispediti a casa loro dopo aver scontato la condanna...
troppo facile? mah... accoglienza accoglienza e intanto importiamo criminali che rubano il posto letto in carcere ai politici che vengono poi messi ai domiciliari.

p.s. se un ladro è così pirla da andare da chi è armato allora se l'è proprio cercata.

p.p.s. l'accusa per il pensionato è omicidio volontario non eccesso colposo di difesa in quanto l'accusa precede l'inchiesta che poi dovrebbe ridimensionare l'imputazione (ma non contateci troppo, comunque l'eccesso colposo è massimo 5 anni (con tutti gli sconti previsti niente carcere), l'omicidio volontario 21 anni in su).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.10.15 14:56| 
 |
Rispondi al commento

L'unica legittima difesa è l'attuazione del reddito di cittadinanza proposto dal M5S e un governo a 5 Stelle, unici strumenti per ristabilire uno Stato di Diritto per tutti.

Troppo comodo creare un popolo di poveracci e farli discutere su come farsi la guerra........

Penso che nessuno ha geni "ladri"......

Angelo P. Commentatore certificato 28.10.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAPORETTO 2008+7
Tramonti a Nordest

(Ospiti di gente unica 019)


FAR WEST NORDEST


Mogliano: Assalto all'hotel Floris, il portiere
aggredito e pestato da due banditi.

Trieste: Razzia di gioielli per 25mila euro: 
svaligiato appartamento in periferia.

Bassa Friulana: Sfondano la finestra con un piede
di porco e rubano 10mila euro in oro.

Alta Val Torre: In azione i ladri “dal pollice verde”:
rubano attrezzi nalla baita sperduta.

Medio Friuli: Colpo in casa a Rodeano, rubati gioielli per 10 mila euro.

Bassa Friulana: Faccia a faccia coi banditi delle slot, li insegue ma la fanno franca.


------------------------------------------


Ed è solo mercoledì.

Suvvia.

Sig. Gelarda.


.

epe pepe 28.10.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certezza della pena , concordo!
E mettiamo anche che aumentiamo in maniera esponenziale gli anni di galera e NIENTE sconti.
- Entri non invitato in casa mia ? 10 anni e te li fai tutti.
E se sei straniero, non puoi avere la condizionale, ti rimpatrio immediatamente bollato come "cittadino criminale e quindi indesiderato". Non metti più piede in Italia e la pena te la sconti al tuo Paese !
Scommettiamo che prima di delinquere ci pensano 10-100-1000 volte ?

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.10.15 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni tanto sparisce la mia certificazione.. boh!
Fabio T., Vicenza.

Fabio T. 28.10.15 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La responsabilità maggiore di queste violenze, fatte o subìte, è di chi svuota periodicamente le carceri, perdona, condona, od al massimo, assegna pene ridicole per un reato che personalmente, considero al pari di uno stupro: in assenza dello Stato, prima di farsi ammazzare, ritengo sia legittimo difendersi, ed in qualunque modo.

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.10.15 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


ot

approposito di reati

a quando la depenalizzazione della mariuana?

in usa hanno capito...

e non mi venga il giovanardi di turno a dire che la mariuana fa male... anche senza di quella son riusciti ad approvae una modifica costituzionale che grida vendetta :)

ps

non fumo, nemmeno nazionali senza filtro :)

pabblo 28.10.15 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se i delinquenti dovessero scegliere il Paese dove sono più aiutati e rischiano meno, c'è qualcosa di più allettante dell'Italia?
Purtroppo sono Italiano nel mio Paese e non c'è scampo. (ho tentato America N.Zelanda, Canada e Australia, ma l'immigrazione in tutti e 4 i Paesi m'ha chiesto 1 milione di dollari!!!).
Che dramma essere onesti!

Wlad d. Commentatore certificato 28.10.15 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Le pene "CERTE" le chiedono tutti i cittadinbi e in rai uno ogni giorno ne parlano e si lamentano!
Poi abbiamo carceri nuove mai usate o incomplete o defraudate, più alcune che da anni (nonosttante gli sprechi) NON vengono usufruite!
Con la disoccupazione dei giovani ci vuole tanto a formare dei "secondini"?
Allora manca la volontà politica e lasciare liberi i malfattori e proteggere anche i mafiosi e lobbisti di conseguenza (avvocati strapagati) e non far scontare le pene nei paesi di provenienza!
Quindi questo stato e governo non vuole intevenire e i cittadini devono votare il M5S, che agirà di conseguenza !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 28.10.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento

MILANO CAPITALE MORALE?

Cantone deve avere proprio un bel coraggio dopo quello che è successo giorni fa in regione Lombardia.
E vogliamo 'parlare dell'Expò,dell'esproprio dei terreni a costi dubbi,delle aziende in odore di mafia,della presenza della drangheta negli affari della city milanese?
Ecco come bruciarsi per sostenere il partito democratico e non è ancora finito l'Expò.
Scommettiamo che la magistratura aprirà centinaia di procedimenti di corruzione e malaffare sulla gestione dell'Expò?
Ma santiiddio.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAPORETTO 2008+7
Tramonti a Nordest

(Ospiti di gente unica 018)


PAROLE AL VENTO


Sig. Gelarda

E le province in cui i furti in casa sono aumentati di più nell'ultimo decennio sono.. Udine (+250,0%).

In molte regioni dell' Ex-Bel Paese il Far West è già di casa.

Secondo lei.

Perché delinquono in Italia ?


-------------------------------


Articolo 1.


Taglio delle mani.

.


epe pepe 28.10.15 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La società perfetta

Migliaia di individui che vivono assieme in abitazioni sicure. Ogni componente lavora per il bene della comunità e con un posto ben preciso che occupa senza sosta facendosi carico di pesi talvolta sproporzionati.
L'invasione da parte di elementi estranei e minacciosi viene soffocata immediatamente e senza pietà.
Nel loro piccolo si incazzano le formiche.

Fabio T. 28.10.15 14:16| 
 |
Rispondi al commento

EFFETTO DIESELGATE:QUI CROLLA TUTTO.

La Volkswagen è in rosso per la prima volta in 15 anni e si parla di risarcimenti per gli azionisti e per le class action dei consumatori per un valore di 100 miliardi.
Ma la domanda che ci si pone è chi pagherà il conto e se faranno mai fallire una compagnia "too big to fail".
Ma esistono davvero veicoli diesel che rispettano i limiti imposti dalle normative europee?
A quanto pare solo 3 veicoli su 23 rispettano i limiti imposti da euro 5 ed euro 6 mentre per tutti gli altri le prove di laboratorio danno risultati con inquinanti molto contenuti rispetto alla realtà su strada.
E' dal lontano anno 2000 che le auto vengono prodotte e vendute in base ai test di laboratorio che sono eseguiti in condizioni di velocità ed accelerazione limitata rispetto al comportamento su strada in modo da contenere i limiti di inquinamento dell'ossido di azoto o del particolato.
Ora 2+2 fa 4 ed è spontaneo chiedersi se le altre case automobilistiche utilizzino trucchi similari per vendere le loro auto e se fossero a conoscenza del software montato a bordo delle centraline dei veicoli diesel VW.
E i governi non sapevano niente?
Tutti troppo preoccupati a dare segnali di ripresa occupazionale dopo una pressante inflazione spesso sfociata in deflazione,figuriamoci se ci si allarma per un po' di inquinamento.
Ed è proprio quello che hanno pensato governi e case costruttrici di automobili per fregarsene altamente dei limiti di ossido di azoto,tutti uniti in un patto di omertà contro i consumatori utilizzatori finali del prodotto ma sopratutto vittime inconsapevoli dell'elevato tasso di inquinamento prodotto dai motori diesel.
Possibile che gli altri non sapessero niente o che non provassero ad imitare i concorrenti dato il persistere dei magri bilanci societari?
L'ingombrante silenzio delle case costruttrici,dei governi e della stessa VW,unica per adesso nell'occhio del mirino,è la prova che l'intero modo dell'automotive diesel è a un passo dal baratro.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MORS TUA VITA MEA!
Ma come ca..o si fa ad indagare un onesto cittadino che sacrosantamente si difende da chi entra nella sua casa per rubare? Come si fa a definire eccesso di difesa una persona terrorizzata da tutto quel che succede ogni giorno? Doveva aspettare di essere ammazzato lui? Dove è finito il buonsenso in questo paese?
Ma ci rendiamo conto porco diavolo, che questo processo alle intenzioni è un oscena difesa della criminalità, se non un invito addirittura? Sono troppo poche le vittime innocenti uccise torturate, violentate e gettate dai balconi per rubare le cose che avevano comprato col sudore della fronte, lavorando otto-dieci ore al giorno? Sono pochi gli anziani trucidati da questi mostri? Ma come si fa a difendere invece che condannare questi che non sono solo ladri ma assassini? Questi delinquenti una volta arrestati, non dovrebbero più tornare a camminare sulle nostre strade e gli stranieri trascinati nei loro paesi, non far pagare a noi il loro mantenimento, nelle carceri italiane. E’ ora di finirla di chiamare razzista chi non vuole in casa i criminali e difenderli solo perché stranieri, vuol dire razzismo all’incontrario.
Che genere di educazione dobbiamo dare ai nostri figli oggigiorno? Dobbiamo regalargli una pistola vera e insegnarli a sparare prima che imparino a camminare, come succede nella “civile America”? Ma neppure ci si può arrendere alla criminalità e dunque si rende necessario difendersi. Continuando ad analizzare i come e i perché, quasi a giustificarli difendendo l’indifendibile, il mondo diventerà un Far West globale. E’ questo che la classe dirigente vuole?


..stiamo parlando di legittima difesa,..o legittima OFFESA ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 28.10.15 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Un ladro che mi ha rubato il portafogli, o l'auto, non posso fargli niente, altrimenti sono dalla parte del torto. Lassismo italiano.
Arabia Saudita, Gedda e altri posti, dove c'è il taglio della mano per i ladri, passando per i bazar, ci sono i commercianti che vendono oro. Tra la calca della gente, i commercianti espongono le gioie come nei nostri mercati espongono i calzini o la frutta. Estremismo islamico.

Dagli islamici al lassismo italiano, non si potrebbe fare una via di mezzo? (altrimenti mezza Italia ci rimette la mano, o tutte e due! )

Fra parentesi, la proprietà privata è difesa dalla costituzione. L'ennesima volta che la costituzione è da buttare nel WC.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 28.10.15 13:58| 
 |
Rispondi al commento

lo stato si è arreso ormai da tempo, montagne di leggi sempre piu fumose e manco una rispettata.
Ora non ci rimane che arrenderci pure noi ..... o difenderci.

Belvedere nicolo 28.10.15 13:48| 
 |
Rispondi al commento

La certezza della pena ...non ha a che vedere con la gravità della stessa.
La certezza come la intendo io...è che su 100 rapine ci devono essere 100 arresti e pene da scontarsi con certezza...anche se non lunghissime.
Aumentare le pene quasi ad un ergastolo, per poi su 100 rapine ci sono 3 arresti anche a pena elevatissima.....non scoraggia la delinquenza.
Altra cosa è l'uso delle armi.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 28.10.15 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


""Ottenere che chi commetta un crimine passi in prigione un tempo proporzionato al reato commesso, senza sconti: ecco questa è la legittima difesa di un popolo."""


è semplice buonsenso. non legittima difesa...

ma se il buonsenso non alberga più in questo paese poi si finisce come a Deadwood... :)

pabblo 28.10.15 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che 10 anni a chi rapina senza uso di armi e 30 a chi usa armi siano una pena adeguata ... ovviamente il tutto senza sconti di pena ed accompagnato ad un sistema di Welfare adeguato che sostenga ogni cittadino in difficoltà .. solo in questo modo si elimina quasi totalmente la criminalità. Diversamente ..armi..povertà.. mancanza di controlli... sono la causa di questi crimini.

Valter Varesco, Rovereto Commentatore certificato 28.10.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Per esempio quando viene equitalia a rubarti a casa devi lasciarglielo fare senza opporti !perché in fondo é stata mandata dai ladri che tu stesso hai votato...non puoi aggredire un tuo complice!


ot

legittimadifesa?

"L’Italicum non è ancora entrato in vigore e già si discute di cambiarla perché sono cambiate le convenienze del Pd, ma attenzione perché le istituzioni non sono un vestito che uno può cucire addosso a sé."
d'alema 26 ottobre 2015

no, non è legittima difesa, è uso privato di leggi elettorali :)

pabblo 28.10.15 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/

ragazzi io una pistola la terrei e la userei,dicono eccesso di che, ti trovi uno al buio,non sai se è armato,sta entrando in casa tua, sai che ci sono state violenze e omicidi, e pensi che è una vita da salvare?Ma allora siamo geni,abbiamo al posto degli occhi i raggi x, insomma leggi dementi per salvare il culo ai politici e ai mafiosi,poi non non possiamo manco difenderci

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.10.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

cari piddini vi scrivo...così mi distraggo un po'

25/5/2014
PARTITO DEMOCRATICO 11.172.861 40,82
MOVIMENTO5STELLEBEPPEGRILLO.IT 5.792.865 21,16

28/10/2015
secondo ultimi sondaggi

piddì 30% circa
m5s 27% circa

consuntivo di un annetto di renzi imperor: il piddì perde dieci punti il m5s ne guadagna 6...

emmenomale che " con renzi si vince" :)

ps

e non sono solo sondaggi, che, per inciso, danno quasi sempre una visione non fotografica della realtà, ma anche i dati delle ultime amministrative...

pps

il problema però è che i pddini son come marquez... non son sportivi...cercheranno di far cadere il m5s :)

pabblo 28.10.15 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori