Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'#Eurogolpe in Portogallo

  • 18

New Twitter Gallery

eurogolpe.jpg

"E di colpo di stato in colpo di stato, la zona euro finirà per instaurare un regime di colpo di stato permanente". Jacques Sapir, economista francese. Chi sarà il prossimo?

Intervento di Diego Fusaro, da La Cosa

"Nel silenzio generale, è accaduto qualcosa di estremamente grave in Portogallo. Non se ne è parlato a sufficienza, e c’era da aspettarselo. Il sistema mediatico punta i riflettori solo su ciò che riconferma l’ordine esistente, mai su ciò che ne svela le contraddizioni e i difetti.

Chi vince le elezioni non può governare
Cos’è accaduto di preciso? In Portogallo vi è stata la grave decisione del presidente della repubblica Cavaco Silva di non affidare l’incarico di governo alla coalizione di sinistra che ha raggiunto la maggioranza, che rischierebbe con le sue “pretese populiste” di “destabilizzare i mercati”.
In pratica, il Presidente si è rifiutato di conferire l’incarico al leader della coalizione anti-euro Antonio Costa che ha regolarmente vinto le elezioni se unito in coalizione con il "Bloco de Esquerda" (Blocco di sinistra, ndr). Motivo? Si destabilizzerebbero i mercati. La coalizione anti-euro portoghese è per l’uscita dall’eurozona, ma anche per lo scioglimento della Nato: è, insomma, memore della lezione di Marx, a differenza dei partiti di sinistra italici al guinzaglio di Monsieur le Capital. È, diciamolo, una sinistra che non ha sostituito la lotta per il lavoro e i diritti sociali con le lotte per i diritti dell’individuo astratto à la Robinson Crusoe.

VIDEO L'intervento di Fusaro su La7

Comandano i mercati

Quanto sta avvenendo in Portogallo merita attenzione e, in un certo senso, deve destare preoccupazione per almeno tre ordini di motivi:

1) Finalmente si mostra il vero volto dell’Unione Europea, ossia dell’unificazione monetaria dell’Europa tramite la moneta unica e il potere finanziario; e il vero volto dell’Europa è oggi un volto fintamente democratico, essendo invece la sua essenza di tipo autoritario e contraria a ogni autentica vocazione democratica. Nell’Europa delle banche il potere è concentrato nella Bce e i popoli e gli Stati come soggetti non contano nulla. Se emergono il dissenso e la volontà di uscire dal sistema euro, ecco che l’autoritarismo si mostra apertamente, come nel caso del Portogallo: decide il mercato, non il popolo. Se le scelte del popolo contrastano con quelle del mercato, tanto peggio per il popolo! Come ho sostenuto nel mio “Il futuro è nostro” (cap. VI), l’euro e l’Unione Europea sono il compimento, nel Vecchio continente, del “capitalismo assoluto”, affrancato anche dalla residua forza del politico e dello Stato sovrano nazionale con primato della politica sull’economia. Sorge, ovviamente, una domanda: dove sono, questa volta, le anime belle della democrazia italiana? Dove sono quelli che sempre si agitano in nome dei diritti e della democrazia?" Diego Fusaro - continua a leggere su La Cosa

29 Ott 2015, 12:09 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 18


Tags: colpo di Stato, golpe, Portogallo

Commenti

 

Testimonianza di un prestito
Sono riuscito a ottenere un prestito da un istituto di microcredito,
che è stato in grado di soddisfare me rapidamente.
Lei mi ha aiutato a prendere in prestito una somma di € 45.000.
Se hai bisogno anche di un credito, prestito o non ti è permesso Banking,
 Ps: si prega di contattare via e-mail se hai bisogno di un prestito.
Ecco la sua e-mail: loanserious@gmail.com
Condividere queste informazioni per aiutare i nostri fratelli, i nostri amici e altre persone bisognose

loan 23.03.16 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Fusaro travisa completamante la situazione

Le elezioni in Portogallo sono state vinte dal centro-destra(38% dei voti) che pero' non ha la maggioranza assoluta.

Le rimamenti forze rappresentate in Parlamento potrebbero eventualmente unirsi per formare una maggioranza, ma il Presidente della Repubblica ritiene che una coalizione simile sarebbe troppo eterogenea ed instabile per governare.

Resta da vedere che soluzioni saranno prospettate, se il centro-destra riuscira' a formare un governo di minoranza ecc ecc

http://www.lastampa.it/2015/10/04/esteri/in-portogallo-vince-il-centrodestra-ma-non-ha-la-maggioranza-la-sorpresa-il-bloco-desquerda-dSaTiRI8evRCzu4SSAKJpL/pagina.html

ermenegildo m. Commentatore certificato 30.10.15 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Fermo che la democrazia parlamentare e non presidenziale,vuole che il partioi che ha avuto la maggioranza venga incaricato a formare il governo e successivamente gli altri. Nella fase d'incarico il presidente valuta, ma decidere diversamente a priori, cioè prima dell'incarco stesso viola il democratico elettorato. La grecia dimostra che capre e cavoli possono stare assieme tra loro e con i lupi se partiti e non presidente lo decidono. Viceversa e' presidenziale.

f.d. 30.10.15 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Questo articolo non dice la veritá. Il Partito Socialista era sicuro di vincere e si é presentato da solo alle elezioni ma inaspettatamente ha preso piú voti la coalizione di centro-destra.Il Partito socialista dice che puo' governare unendosi alle sinistra.Ma i programmi non sono equiparabili. Ed é questo che il Presidente della Repubblica ha difeso nel suo discorso:"Come puo' il Partito Socialista firmare il trattato di Lisbona e poi pur di governare allearsi con l'estrema sinistra che ci vuole fuori dall'Europa?". Leggete sulla wikipedia chi é il leader del Partito Socialista portoghese e capirete chi c'é dietro.

Emanuele Tido 29.10.15 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assai inquietante. Cosa accadrebbe se il M5S vincesse davvero le prossime elezioni (se ce le lasceranno fare, ovviamente)? Dobbiamo aspettarci anche in Italia un ribaltamento di questo stesso tenore? Francamente non mi stupirebbe affatto.

Maurizia V., Biella Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Già, pochi hanno udito del colpo, non colpo di stato, perpetrato dal presidente in nome della continuazione degli obblighi assunti con la troica. Ma se una forza politica eletta in maggioranza da un popolo, non può governare per decisione di altri-fuori nazione, con la complicità interna e pretendesse di farlo mettendo in essere azioni di protesta ed invitando gli elettori a sabotare le iniziative del governo legittimo-non legittimo, cosa sarebbe insurrezione di piazza? Le istituzioni preposte interverrebbero su un ordine dato da un governo non legittimato dal voto? E questo sarebbe considerato dalla storia un colpo di stato strisciante? Interverrebbe inoltre la NATO a tutela dell'unità del patto atlantico? Se il M5S nell'ora dell'elezione del presidente era sceso nelle piazze in Roma, non “rientrava nei ranghi” potevano le istituzioni e il PD parlare di pesante protesta tale da far intervenire in forma massiccia il ministero dell'interno? Se lo faceva il popolo avrebbe perdonato l'atto: il padre, la madre, il figlio, ecc. sarebbero accorsi in aiuto al famigliare e quell'azione non sarebbe stata etichettata “stato e PD oppressore dell'altri pensiero politico”, perdendo l'ipocrita faccia della salvezza economica della patria? Ciò che è successo in Portogallo e la “nuova democrazia” imposta e dove vi è imposizione solo una forza politica forte, coesa e tenace o un condottiero può tenere testa. Bisogna inoltre comprendere, se uno stato che detiene parte della cassa e dell'economia di un altro, pone in essere azioni nel mercato o fuori mercato, tali da far crollare un'economia-stato, possa considerarsi alla pari di un'azione di guerra ( op s ora per esportare la democrazia) che si fa per motivi economici, creando stati vassalli o sotto ricatto economico. La Grecia, ha scelto ma il governo ha glissato per ignavia la decisione del popolo. Se l'economia autorizza tutto, quale è il limite? L'europa così comè,imploderà.

f.d. 29.10.15 17:56| 
 |
Rispondi al commento

!!! NON IGNORARE, PRENDERE IL TEMPO DI LEGERE QUESTA TESTIMONIANZA DI PRESTITO VELOCI !!!
Il mio nome è signora VETA BORDEIANU ho 40 anni sono una madre di una figlia di 3 anni. Un mese fa mia figlia soffriva di cancro al cervello. Ho avuto 20000€ per garantire il suo recupero così mi metto alla ricerca di prestito. Ma purtroppo per me io stavo frodare di essere creditore senza scelta che ho perseverato nella mia ricerca per fortuna che il mio coraggio mi ha messo sulla persona giusta Karen GARCIA PINTO di signora che mi ha dato un prestito di 20000€ in 72 ore solo tramite bonifico bancario, che ha permesso la guarigione di mia figlia e l'apertura della mia piccola impresa. Questa prova è per te che sono stanchi di essere rifiutati dalle banche. Avete abbastanza sai dove mettere la testa che segue i vostri problemi finanziari. Avete bisogno urgente, veloce, affidabile e legittimo di un singolo indirizzo di finanziamento per essere soddisfare. Indirizzo email:
pinto.karen01@gmail.com

veta 29.10.15 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Vediamo quando il M5S vincerà le prossime elezioni politiche e l'Italia uscirà dall'euro cosa succederà.. le banche ci bombarderanno?
Li sto aspettando, sarà una goduria!

Alex Piero 29.10.15 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Quando e' successo in Egitto e prima ancora in Algeria ci e' sembrata cosa da terzo mondo e non ce ne siamo preoccupati piu' di tanto. Ora che accade in Portogallo e domani magari in Turchia la faccenda e' piu' complicata. Non mi sembra corretto scaricarne la colpa sull'euro e sull'Europa. Piu' giusto sarebbe vederne le tendenze autoritarie che sembrano emergere in alcuni Paesi europei e che proprio all'Unione Europea toccherebbe contrastare se solo si uscisse da una gestione economicista dell'Europa. Cio' e' possibile solo se nei vari Paesi emergessero come egemoni le forze progressiste oggi soggiogate dalle destre autoritarie dipendenti dal sistema bancario e industriale capitalistico. Stiamo molto attenti, perche' pitrebbe accadere anche in Italia.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 29.10.15 15:47| 
 |
Rispondi al commento

c'è solo una cosa da fare...........

sandro t., fiumicino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.15 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tuttti il mv5s europea e Italia il potere assoluto di questo pianeta 🌍 per poco è la Massoneria Americana repubblicana e democratici bancario, ancora più grave dai lecca culi della Germania Nazista di Angela Merkel, è il traditore Mario Draghi è del Grandissimo ignorante presidente HOLLANG!!! Badate bene ché x presidente della Repubblica italiana massoneria Giorgio Napolitano della P2 grido ( ORDINE MONDIALE) non c'è. Più nulla da capire!!! Si è capito molto chiaro, l'unico problema che rimane a questi dittatore, è la RUSSIA DI PUTIN, CHÉ NON SI PIEGHERA MAI AL VOLERE DEGLI AMERICANI GERMANIA, FRANCIA. Più tosto ci sarà un conflitto molto. Serio e pericoloso!!!! Ciao.Franco WMV5S

franco iannucciello 29.10.15 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è successo in Portogallo è ciò che è in essere in Italia e negli altri paesi europei dove i cittadini non contano più un cazzo essendo stati piegati al giogo del Dio Mercato.
Ma sembra che essi non se ne rendano ancora conto e chissà quali altre prove ancora attendano, quando invece l'unica soluzione sarebbe l'assalto al Palazzo d'Inverno, roccaforte dei moderni zar.

Beppe C. Commentatore certificato 29.10.15 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

euronazismo

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.15 13:44| 
 |
Rispondi al commento

inquietante dittatura europea ma ancora più inquietante è un uomo delle istituzioni che va contro la volontà elettorale espressa democraticamente

Michele L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 29.10.15 13:27| 
 |
Rispondi al commento

La mia domanda è: lo faranno anche con noi del MoVimento 5 stelle quando vinceremo le elezioni?

Carlo M., Rimini Commentatore certificato 29.10.15 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori