Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola: Salviamo il patrimonio artistico italiano, di Salvatore Settis

  • 160

New Twitter Gallery


"Senza l’Articolo 9 della Costituzione, che chiama il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione l’Italia non sarebbe quella che è." Salvatore Settis, archeologo e storico dell'arte italiano. Ex direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa

"Penso che ci debbano essere musei pubblici e musei privati. Musei privati ci sono in Italia come ci sono altrove, indico per esempio la collezione Doria Pamphilj a Roma è uno dei più grandi musei privati del mondo, museo importantissimo dei principi Doria Pamphilj da sempre, glielo lascerei.

No alla privatizzazione dei Musei pubblici
Ma ci sono dei musei invece di antichissima storia, i musei capitolini, gli Uffizi, e altri, che vanno lasciati pubblici e bisogna ricordarsi che non dobbiamo ritenere che i costi sopportati dallo Stato degli enti pubblici siano onere senza ritorno. Senza questi musei, senza questi monumenti, il nostro paesaggio, senza quello che l’Art. 9 della Costituzione chiama il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione l’Italia, non sarebbe quel che è, perché per poter avere l’identità che abbiamo, per poter essere lieti di essere italiani,dobbiamo dimostrarci capaci di mantenere questo paesaggio e questo patrimonio storico artistico.

Di cultura si mangia, parola di Nobel
Non solo dobbiamo mantere il nostro patrimonio artistico, dobbamo migliorarlo!
Alcuni economisti particolarmente bravi, cito per esempio Amartya Sen, Premio Nobel, ha sostenuto con grandi argomenti, a proposito della sua patria, l’India, che per poter decollare economicamente e migliorare economicamente la soddisfazione della cittadinanza, la soddisfazione delle origini, l’orgoglio di appartenere a una certa cultura, sono un fattore assolutamente indispensabile, essenziale, un moltiplicatore delle inventività, della produttività e della creatività.
Questa è la storia d’Italia da mgliaia di anni, se non vogliamo che finisca dobbiamo proteggere e tutelare il nostro patrimonio storico e artistico con più spese pubbliche recuperando quello che manca. Non continuando a fare la solita predica, il rosario, la litania della crisi ma recuperando quello che manca dall’orrido abisso dell’evasione fiscale per cui l’Italia si distingue essendo il terzo paese al mondo per evasione fiscale dopo Messico e Turchia, non un primato di cui essere contenti.

Il ruolo sociale dei musei
Oggi si parla di musei dicendo un sacco di cose che per la maggior parte sono sbagliate o approssimative, però ben raramente ci ricordiamo che il museo è un’istituzione culturale molto recente. Il museo nel senso che come lo intendiamo oggi nasce sostanzialmente a Roma nel '700, avendo una data di nascita, dissi allora, il museo può avere anche una data di scadenza, ricordiamocelo, vogliamo chiuderli? Bene, oppure dobbiamo cercare di domandarci in continuazione quale è il loro ruolo. Il nesso con la scuola è straordinariamente importante ed è importante ricordarsi con tutta questa retorica della bellezza che si fa in Italia fino alla nausea in cui molte persone (che siano Presidenti del Consiglio, sindaci o ex sindaci non importa), tra tutta questa retorica della bellezza ci dimentichiamo che la bellezza non è nulla se non è Storia.

Siamo tutti custodi del nostro patrimonio artistico
La bellezza è Storia, il fatto che negli insegnamenti, nelle ultime riforme scolastiche si tenda a abolire la storia dell’arte, diminuendone lo spazio e magari parlando di educazione artistica come se tutti dovessero essere messi davanti a un foglio bianco, improvvisamente diventano Rembrandt o Picasso o Michelangelo, questo è veramente un grande errore perché come diceva un grandissimo storico dell’arte come Gombrich: "O tutti gli italiani sono custodi del loro patrimonio o il nostro patrimonio, il patrimonio italiano che è di tutti, morirà." Salvatore Settis

26 Ott 2015, 14:00 | Scrivi | Commenti (160) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 160


Tags: arte, cultura, musei, Passaparola, patrimonio artistico, patrimonio culturale, Salvatore Settis

Commenti

 

Sono totalmente d'accordo con quest'articolo... Aggiungo anche che la difesa del patrimonio culturale e naturale è un obbligo morale e civile, oltre che costituzionale!
Chi cerca di svendere ai privati ciò che abbiamo ereditato dai nostri antichi antenati, artisti di grande cultura, pensatori, naturalisti, ecc. si appresta a commettere un crimine contro il patrimonio dell'umanità e contro lo Stato di diritto italiano!

Nicola Comunale, Messina Commentatore certificato 29.10.15 20:11| 
 |
Rispondi al commento

il patrimonio lo stanno già vendendo a chi se lo godrà meglio di noi, vedasi la spiaggia rosa dell'isola di Budelli in Sardegna, venduta ad un neozelandese per 3 MLN di €.

Possibile che lo Stato italiano non avesse 3 miseri milioni? Possibile che tra 60 milioni di italiani non ci fosse uno disponibile a comprarla? Oppure 1,5 milioni di italiani avessero fatto una colletta con 2 € a testa sarebbe rimasta di proprietà dei cittadini italiani!

La fine dell'isola di Budelli la faranno altri beni naturalistici paesaggistici e storico-architettonici.... il Governo dell'illusionista sta vendendo all'asta casa nostra con noi dentro incluso lo sfratto esecutivo!!!

Clesippo Geganio 27.10.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Grazie al nuovo codice della strada fanno le multe se al semaforo scatta il rosso e ci si ferma superando la linea di arresto.(!) (art.146 comma 2). L'importo viene aumentato solo dopo 5 giorni dalla notifica e aumenta di un terzo se la violazione avviene dopo le 22 o prima delle 7 (art. 195 comma 2 bis) + 18 € per la spedizione se rilevato tramite dispositivo elettronico e non da un vigile.

NO COMMENT

Gianfranco Cunsolo 27.10.15 18:29| 
 |
Rispondi al commento

OT

Ho notato con stupore che non solo pochi protestano contro il canone in bolletta ma che qualcuno addirittura l'accetta come una cosa normale e altri peggio ancora sono contenti perche cosi "pagheranno tutti". O sono dei troll o non capiscono la gravita' nell'avere tutte le TV in mano ai partiti, come in Cina o Cuba, oppure e' il risultato di rassegnazione o rammollimento. In ogni caso non mi sembra una reazione da attivisti del M5S, suggerirei alla leadership di fare un po' di selezione.

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 27.10.15 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi piaccio o non vi piaccia, il patrimonio artistico italiano (il più grande e importante del mondo) non è stato fatto dal popolo italiano, bensì da alcune famiglie italiane aristocratiche i cui discendenti sono sistematicamente tagliati fuori dalla gestione di esso; mentre chi se ne fa vanto, mostrandolo a destra e a manca, ai vari capi di stato stranieri in visita in Italia, sono politici (come Renzo) i cui avi non hanno fatto neanche una cornice di un quadro.
E' per questo che è gestito male, perché chi dovrebbe gestirlo è stato emarginato.
Per esempio questo signore che ha scritto il post che opere d'arte ha fatto?

arsit a. Commentatore certificato 27.10.15 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarebbe da dire che lo stupore per la distruzione di vecchi monumenti operata dall'ISIS, stupisce per chi si stupisce. Sono gli addetti ai lavori che, in pratica, vivono di quei monumenti, ma cosa hanno fatto gli ucraini con le statue di Stalin ed altri? E se i pellerossa americani riuscissero ad avere una loro nazione, si terrebbero i monumenti altrui?
Insomma fino ad oggi nessuno, ma proprio nessuno ha chiesto a quelli dell'ISIS perchè fanno quello che fanno. Ma ci ha pensato il buon perfido Albione, quello che appunto i pellerossa nord americani chiamavano 'lingue biforcute' e perfino la loro rivista 'The Economist' lo ricorda in uno dei suoi recenti numeri. Ci ha pensato Blair, dopo le dichiarazioni di Assad alla TV russa. Il Blair che alla CNN dice che è vero che è colpa sua e di Bush la nascita dell'ISIS (detto sfumato); che è vero che si sono inventate armi di distruzione di massa (ha dato la colpa ai suoi servizi segreti), che è vero che non ha pensato alle conseguenze dell'uccisione di un milioncino di iracheni oltre al Saddam che lo ossessionava; che è vero che aveva già concordato con Bush un anno prima l'invasione dell'Iraq; insomma questo signore che per qualche anno ha tenuto un piano intero di uno dei migliori alberghi israeliani dicendosi 'capo del quartetto', per quel che dire ciò possa voler in-significare visto che alla fine ha avuto la decenza di sottrarsi a quel fantomatico quartetto; questo signore dunque viene a dire dei suoi tanti errori senza trarne le conseguenze. A ragion veduta la prima, anche se disapprovata da chi scrive, sarebbe il suicidio. In zone prussiane non si avrebbe dubbi a procedere subito alla propria eliminazione, visto il tanto male che ha fatto. Naturalmente varrebbe lo stesso per Bush, etc..
-E mentre gli occidentali ammazzano islamici ogni giorno, mentre i russi cercano di fermare quella mattanza, noi recriminiamo sui monumenti che si stanno distruggendo. E le famiglie distrutte?
Distinti saluti
Franco/Milano+

francesco Di matteo, Milano Commentatore certificato 27.10.15 11:58| 
 |
Rispondi al commento

se hai un'arma in casa, prima o poi, sarai tentato di usarla.

il saggio 27.10.15 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dare la colpa a Zanetti dello scontro renzi-Orlandi è ridicolo. "Per Rossella Orlandi Renzi ha immaginato un allontanamento soft, una rimozione nei primi mesi del 2016 motivata da una più generale riorganizzazione delle agenzie dello Stato, quella delle Entrate e quella delle Dogane" (Repubblica di oggi). La faccenda è molto più complessa dell'omuncolo Zanetti

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il patrimonio artistico e' l'unico tesoro che ci e' rimasto, non certo per merito nostro. Se non riusciamo a salvare e valorizzare almeno quello tanto vale darlo in gestione agli stranieri.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.10.15 10:48| 
 |
Rispondi al commento

la cultura? la risposta caro Beppe è nei post sottostanti, te ne sarai accorto. Dai dai è proprio sull'ignoranza che proviene dalla scuola, dalle famiglie, dai soldi, dalla società che riescono a governare i politici che ci meritiamo. IO NO.

maria t., potenza Commentatore certificato 27.10.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Nel silenzio generale, è accaduto qualcosa di estremamente grave in Portogallo. Il presidente della repubblica Cavaco Silva si è rifiutato di conferire l’incarico al leader della coalizione anti-euro di sinistra che ha regolarmente vinto le elezioni. Motivo? Si destabilizzerebbero i mercati. Ecco la prova che, per un verso, libero mercato e democrazia non sono compatibili e che, per un altro verso, l’Unione Europea ha scelto il libero mercato, non la democrazia. Chi ancora difende l’Unione Europea, sia onesto e lo dica apertamente: sta difendendo il mercato contro la democrazia. (Diego Fusaro)

Caciara ........Roma Commentatore certificato 27.10.15 10:33| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO AL RIDICOLO
Se davvero ritira le dimissioni, siamo davvero al ridicolo.
Una persona che ritratta la sua parola si definisce da sola.
Stanno facendo di tutto per tenere Roma in ostaggio.
Roma non merita questo.

Roma: ‪#‎M5S‬, ‪#‎Pd‬ isterico e pericoloso, tiene in ostaggio citta'. Approvare nostra sfiducia a Marino e tornare al voto

"E' inaccettabile il modo in cui il Pd stia tenendo in ostaggio la Capitale, peraltro dopo aver contribuito ad affossarla. I fantasiosi "ripensamenti" di cui parla Marino dimostrano che siamo di fronte a un partito isterico e pericoloso, incapace di gestire qualsiasi controversia politica, figuariamoci l'amministrazione di una citta' come Roma. Le urne sono oggi l'unica via da percorrere per restituire ai romani il diritto di scegliere. C'e' una nostra mozione di sfiducia per il sindaco dimissionario, basta approvarla per mettere fine a questo delirio". Lo dichiarano i consiglieri capitolini M5s

Caciara ........Roma Commentatore certificato 27.10.15 10:27| 
 |
Rispondi al commento

OT

Come mai cosi poca reazione contro il canone RAI in bolletta? forse molti non hanno capito la gravita' di questa imposizione? o e' semplice rassegnazione... rammollimento ?

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 27.10.15 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cioè fatemi capire:
Il M5S viene attaccato perché ha espulso alcuni dei suoi eletti in quanto si sono schierati col nemico
ma Renzi avrebbe il diritto di cacciare un sindaco democraticamente eletto e finora innocente di qualsiasi reato, scavalcando la sua giunta
e avrebbe il diritto di licenziare la direttrice dell'Agenzia delle Entrate per aver detto che il suo ufficio era nel caos dopo il licenziamento di 800 dirigenti e la valanga di ricorsi e che il decreto sul fisco di Renzi non combatte l'evasione fiscale ma la aumenta??


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Ingiustizia contro i giovani.
Un over 65 enne non paga il ticket.
Un ragazzo di 15 anni, affetto da leucemia, o quello che volete voi, deve pagare.
L'extracomunitario strappa il talloncino del ticket dopo essere stato visitato al pronto soccorso.

I vecchi hanno i soldi. Possono pagare. Se non hanno i soldi, per la salute, requisisci i capitali, dalla casa ai BOT.
Gli extracomunitari che non rispettano le regole, anche le più semplici, sarebbero da espellere.

Anche con la giustizia fra generazioni, riparte la natalità.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.10.15 10:12| 
 |
Rispondi al commento

L'ex ministro del Tesoro Vincenzo Visco fu molto duro col decreto fiscale varato (e poi bloccato) da Renzi. Assurda la depenalizzazione dell’evasione fio al 3% dell’imponibile che avrebbe oltre tutto favorito B4erlusconi. “IL DECRETO «DEPENALIZZA DI TUTTO», cominciando dall'elusione (aggirare il fisco in modo furbastro), in contrasto logico con la
lotta richiesta da Ocse e G20 alle multinazionali che operano in questo modo.
Valutò ‘INQUIETANTE’ la norma per cui chi fa fatture false per mille euro non è punibile. Ma se una fattura è falsa è falsa, non c'è da mettere limiti. Con questa riforma «tutte le frodi colpite negli ultimi anni nelle quali sono stati usati strumenti derivati dalle banche d'affari vengono depenalizzate». Visco ha criticato anche il passaggio della soglia di punibilità da 50 mila a 150 mila euro. «Questo vuol dire che l'evasore fino a 400 mila euro di materia imponibile non è punibile penalmente: forse è troppo», ha osservato. «Non è più reato neanche l'omessa dichiarazione del sostituto d'impresa».

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 10:09| 
 |
Rispondi al commento

I diktat della Fondazione sulla Buona Scuola di Stato
http://www.labottegadelbarbieri.org/i-diktat-della-fondazione-sulla-buona-scuola-di-stato/#comment-29611

Dici che non ti interessano i “massimi sistemi”, i “complottismi”, le “dietrologie”. Dici che ti basta che le cose funzionino. Per esempio, che la scuola faccia quello che deve, e chissenefrega se i soldi li mette Coop o Fiat. Basta che ci siano le lavagne, i banchi, i laboratori.. Tanto le cose van così, si sa: la ricerca scientifica sottomessa alle multinazionali, la politica alle banche, la scuola a Confindustria. Quindi, nessuna novità. Nessuna paura che la preparazione dei nostri ragazzi venga condizionata dalle logiche imprenditoriali, che ai nostri figli non venga semplicemente insegnato quello che non devono sapere, che la cultura sia stata uccisa sull’altare degli interessi delle aziende? No. E cosa importa? Basta che tuo figlio, poi, trovi lavoro, no?
La Fondazione e il suo Santo protettore

Allora lasciamo perdere, non ti racconto più nulla. Sì, tempo fa avevo fatto un po’ di casino con la Treellle[1], ma alla fine cos’è cambiato? Chi se n’è preoccupato, davvero? Quindi a cosa serve dirti che questa associazione di banchieri, industriali e ferventi attivisti di CL[2], che detta le regole del gioco al Ministero dell’Istruzione, è affiancata e gestita da un’altra che si chiama Fondazione Rocca? Tanto non ti interessa, no? Che ti frega di sapere che ‘sta fondazione fa capo a Gianfelice Rocca, uno dei soci fondatori di Treellle, che è l’ottavo uomo più ricco del Paese, l’autentico re dell’acciaio italiano, per sua stessa ammissione membro del Bilderberg dal 2013, della Trilateral, dell’Aspen? Massì, tutte questioni di lana caprina, no? Cosa importa che proprio quel Rocca che dà le dritte della Buona Scuola sia stato vicepresidente di Confindustria, sia attualmente membro dell’Advisor Board di Allianz, ma soprattutto presidente di Techint Group (primo gruppo industriale italiano) e di Assolombarda?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.10.15 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai che questo blog parli di fisco, eh??

Renzi non la difenderà mai perché la Orlandi troppe volte ha criticato le riforme fiscali di Renzi, dicendo che non combattevano l'evasione ma anzi la favorivano, ha ottenuto addirittura che rivedesse il condono su una evasione del 3% dell'imponibile (che è una abolizione parziale del reato di evasione), ha sempre criticato le prescrizioni facili che azzerano i processi, critica oggi i 3000 euro di contante, il nero legalizzato..("Così l'Agenzia delle entrate rischia di morire"). Lo stesso Padoan 'allora' disse: "Limitare il contante e abbassare la soglia servono a fare emergere le economie sommerse e ad aumentare la tracciabilità".
Gli scontri tra la Orlandi e Renzi sono stati continui
Ha detto: "Siamo un paese dove chi evade poi si aspetta l’assoluzione e invece “serve certezza della pena”.
Tra l'altro il condono del 3% dell'evasione avrebbe favorito Berlusconi
E anche in quel caso, Padoan dette ragione a lei

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Sul problema interno al PD per Marino sindaco di Roma immaginate se Il Movimento avesse agito allo stesso modo con Pizzarotti sindaco di Parma!
Immaginate cosa avrebbero detto di Beppe e Casaleggio!
Maiali e ladri e sfassisti!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.10.15 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Insomma, prima della Orlandi, c'è stato il regno incontrastato di Befera e sappiamo che individuo fosse
La Orlandi, arrivata da poco, accusa il governo di non aver fatto il decreto necessario ad assicurare regolarità ai concorsi per diventare dirigente, per cui ora è tutta una corsa alle denunce di cittadini che dicono che gli atti firmati da dirigenti nominati illegalmente sono anch'essi illegali
La Corte Costituzionale sentenzia che 800 dirigenti dell'Agenzia delle Entrate sono entrati senza concorso e ordina il loro licenziamento. 400 fanno ricorso all'Europa
Ne consegue che tutti gli atti firmati da costoro possono essere impugnati davanti al Tar
E' il caos
La Orlandi non chiede la loro sanatoria, ma denuncia le condizioni di caos in cui è al momento il fisco e la sua impossibilità presente a funzionare
Il sottosegretario alle Finanze Zanetti ordina: "Se non sa fare il suo lavoro, si licenzi!"
e giudica i ricorsi ai giudici "indecenti e vergognosi". Ma come? Sulle mia tasse giudica un abusivo e sarei io l'indecente e il vergognoso?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 09:34| 
 |
Rispondi al commento

CAFONI E LOBBISTI

I nostri Parlamenti hanno sempre sottovalutato il ruolo della cultura in Italia ed è per questo che la televisione pubblica è diventata un contenitore vuoto dove si alternano gli emissari dei partiti ed i loro capocomici ad elogiare le gesta governative e a disprezzare gli avversari paragonandoli alla cacca.
D'altronde cosa ci si poteva aspettare da un governo che vive di propaganda pubblicizzando le sue riforme come ricette ottimali mentre l'Italia continua ad annegare nell'immobilismo e nella disoccupazione?
E’ vero i musei,le biblioteche ed i luoghi di cultura in genere sono un punto di riferimento sociale e non a caso a Londra tutti i musei nazionali sono ad ingresso gratuito proprio per stimolare le persone di qualsiasi età ad entrare in contatto con la cultura e a farne un pezzo della propria giornata.
Nei musei londinesi c’è tutto lo scibile umano dall’Egitto ai tempi nostri in un percorso formativo organizzato per comparti, supportato da una buona base tecnologica e offrendo nel contempo luoghi di ristoro e discussione ai visitatori.
L’Italia è forse da meno?
A Napoli c’è una chiesa da visitare ogni 100 metri per non parlare di Ercolano e Pompei.Roma,Firenze,Palermo se ne cadono di musei,opere d’arte,siti archeologici e biblioteche.
E vogliamo parlare dei paesaggi o della cucina che in ogni parte dell'Italia rappresenta una peculiarità nel campo della cultura e delle tradizioni?
L’Italia ha tutto ma ha anche una classe politica cafona e lobbista che spegne ogni entusiasmo.
Una classe politica che svende la nostra cultura perché ce lo chiede l’Europa,pronta a firmare trattati trans europei che mettono a rischio la nostra salute e puniscono le aziende locali che producono delle vere e proprie rarità in ogni campo.
Cafoni e lobbisti pronti a svendere i nostri patrimoni all’estero per guadagnarsi la mazzetta e capaci di cambiare i percorsi formativi scolastici solo per accontentare l’editore di turno.
Di cultura si vive di propaganda si muore.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.10.15 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La defenestrazione ordinata da Renzi del sindaco Marino è un abuso di democrazia
Un premier non si può permettere di cacciare un sindaco; un sindaco è eletto dal popolo e deve essere la sua giunta a sfiduciarlo. Né può un momento prima nominare una presidente delle Agenzie delle Entrate e appena questa gli dice che la sua lotta all'evasione è fasulla, che depenalizzare il 3% del fatturato è iniquo, e che l'Agenzia delle entrate, con 800 dirigenti in meno è nel caos, ordina che la tizia sia licenziata
Sentire dalla Gruber un viscido servo arrivista come Esposito arrampicarsi sugli specchi per (non) spiegare come Renzi abbia potuto licenziare un sindaco, uscendo totalmente dalle sue competenza è stato uno spettacolo pietoso. E quello che sta accadendo contro la Orlandi è di una soperchieria indecente
Renzi ormai si permette di fare di tutto, ma soprattutto la sua tendenza è delegittimare chi non striscia ai suoi piedi come un servo fedele

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in una trasmissione televisiva,di pochi giorni fà,un magistrato e un esponente del pd,fra l'altro
pure avvocato,si sono scagliati a testa bassa contro tutte quelle persone che,in casa propria,per difendere se stessi e la loro famiglia,ricorrevano all'uso delle armi.l'impressione netta che ho avuto è che fossero più propensi a difendere i ladri,criminali
e stupratori vari che non le persone oneste.li ho sentiti dire di quelle cretinate che non stavano ne in cielo ne in terra.e poi ci sono persone che si chiede del perché la gente si stà armando.come ha detto qualcuno,meglio un brutto processo che un bel funerale.

el mustaffà Commentatore certificato 27.10.15 08:32| 
 |
Rispondi al commento

...uno fa una società..con capitale ridotto.
Fa un casino di debiti, non paga tasse, non paga inps dei dipendenti...ecc...ecc..
E se questo non ha niente...rischia ?
mmha!

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 27.10.15 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Giusto COMBATTERE l'evasione fiscale, ma è anche GIUSTO che i concessionari delle slot machines PAGHINO il "dovuto" !
E’ ASSURDO lasciare questa “battaglia” nel dimenticatoio !

Alcuni partiti e parlamentari hanno “tentato”, FINORA, in tutte le maniere, di “NASCONDERE” lo scandalo dei 98 miliardi di euro delle slot-machine. Nel 2008 questo “scandalo” è esploso in maniera “dirompente” ed il Blog di Beppe Grillo ed alcuni mezzi di informazione televisivi e cartacei gli hanno dato una notevole “rilevanza” http://www.beppegrillo.it/2008/12/05/98_miliardi.html

Non possiamo permettere che TUTTO “vada nel dimenticatoio”, anche con una eventuale ENORME e SCANDALOSA “prescrizione” !
Chiediamo che Beppe Grillo ed i “mezzi di informazione” più responsabili RIPRENDANO questa “battaglia” che è di una IMPORTANZA enorme !
Per facilitare la ricerca delle varie “notizie” invitiamo ad andare sul link http://www.mil2002.org/battaglie/slot_machine.htm
Comitato 98 miliardi www.comitato98miliardi.altervista.org

Vincenzo Matteucci 27.10.15 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Aumentare le tasse ai poveri e non farle pagare ai ricchi. Questa sì che è un’idea di sinistra!
Un esercito di boiardi di Stato dagli stipendi stratosferici nominati dagli amici degli amici
Partiti che si danno finanziamenti pubblici senza fare un minimo di chiarezza sui bilanci
Riforme fiscali fatte solo per aiutare gli evasori
Finti abbassamenti delle tasse come scusa per tagliare i servizi pubblici e annientare lo stato sociale
180 miliardi evasi che non sono entrati nelle casse dello Stato
200 miliardi di fondi neri non tassati in Svizzera
545 miliardi che Equitalia dice che non può far pagare ai grandi evasori
Il Pd che in Europa vota ‘contro’ le dimissioni chieste dal M5S di Junker che per 18 anni ha accolto i peggiori evasori europei in Lussemburgo
… e poi la colpa sarebbe nostra che ‘siamo vissuti sopra le nostre possibilità”!!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapete che Equitalia ha ‘accertato’ il mancato pagamento di 545 miliardi che non saranno mai riscossi? 545 miliardi praticamente regalati!!
Credete che siano debiti di poveracci? Vi siete mai chiesti come mai i partiti tollerano che somme gigantesche se ne vadano nei paradisi fiscali e siano patteggiate o tornino in Italia con tasse ridicole o non siano mai toccate? Non credete che una cifra come 545 miliardi sarebbe anche meglio di una patrimoniale? E abbatterete il debito pubblico? Avete mai sentito Renzi dire una sola parola in proposito? Lo sapete che il Pd ha votato contro la richiesta del M5S di far dimettere Junker che per 18 anni ha gestito uno dei più lucrosi paradisi fiscali d’Europa sottraendo tasse per miliardi ai vari stati? In pratica un protettore di
ladri? E che Podemos ‘si è astenuta’??? Hanno protetto il re dei ladri e poi però a sbagliare sarebbe Grillo che si h afatto una alleanza 'tecnica' contro la Troika assieme a Farage!!!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 08:10| 
 |
Rispondi al commento

In Italia l'abuso regna sovrano ma c'è abuso e abuso
Quando Renzi fu imputato di danni all'erario per aver fatto 5 nomine che richiedevano una laurea a persone sue che la laurea non ce l'avevano, il processo fu stroncato da un emendamento provvidenziale della Madia che depenalizzava il reato
Ora che salta fuori che ben 800 dirigenti dell'Agenzia delle Entrate sono stati nominati senza concorso e dunque in via di clientelismo o nepotismo, quella che ne paga il fio è l'Orlandi, ultima arrivata, che non è certo colpevole di queste assunzioni illegittime ma che dice che con 800 dirigenti in meno l'Agenzia è nel caos, e che chiede di conferire con Renzi

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 08:03| 
 |
Rispondi al commento

E’ ASSURDO lasciare questa “battaglia” nel dimenticatoio !

Alcuni partiti e parlamentari hanno “tentato”, FINORA, in tutte le maniere, di “NASCONDERE” lo scandalo dei 98 miliardi di euro delle slot-machine. Nel 2008 questo “scandalo” è esploso in maniera “dirompente” ed il Blog di Beppe Grillo ed alcuni mezzi di informazione televisivi e cartacei gli hanno dato una notevole “rilevanza” http://www.beppegrillo.it/2008/12/05/98_miliardi.html

Non possiamo permettere che TUTTO “vada nel dimenticatoio”, anche con una eventuale ENORME e SCANDALOSA “prescrizione” !
Chiediamo che Beppe Grillo ed i “mezzi di informazione” più responsabili RIPRENDANO questa “battaglia” che è di una IMPORTANZA enorme !
Per facilitare la ricerca delle varie “notizie” invitiamo ad andare sul link http://www.mil2002.org/battaglie/slot_machine.htm
Comitato 98 miliardi www.comitato98miliardi.altervista.org

Vincenzo Matteucci 27.10.15 07:58| 
 |
Rispondi al commento

Casino alla Agenzia delle Entrate

che questi 800 dirigenti illegittimi vengano rimossi e sostituiti con altri uscenti da regolari concorsi mi sembra il minimo
ma che la Orlandi che dirige l'Agenzia delle Entrate si lamenti del caos prodotto da 800 dirigenti in meno e 400 ricorsi alla Corte europea mi sembra il minimo
e che il sottosegretario Zanetti la rimbecchi dicendo: "Se non sa fare il suo lavoro si dimetta" è proprio da str....

Non possiamo certo dire che Renzi abbia fatto una seria lotta all’evasione fiscale
Il procuratore di Milano Greco ha detto che con la riforma di Renzi la casse dello Stato ci perderanno, la legge lascio molti margini di ambiguità facendo venir meno la certezza del diritto, alleggeriscono le pene, alzano di 5 volte, a quota 250mila euro, il limite sotto cui l’omesso versamento Iva non sarà punibile, tratta in modo oscuro la dichiarazione infedele, facendo saltare molti processi. Infine, la pena massima di 4 anni per omessa dichiarazione è molto timida e l’articolo non prevede aggravanti adeguate per i casi più gravi: “Se evadi oltre 3 o 4 milioni è giusto che tu ti prenda un’aggravante”. Greco ha definito “condono nascosto” la norma transitoria sul raddoppio dei termini di accertamento. Si pensi poi che il governo ha introdotto una sanatoria per chi autodenuncia per violazioni fiscali commesse prima del 2009. Sabelli ha poi ricordato che “l’innalzamento della soglia di punibilità riguarda anche il reato di omessa dichiarazione dei redditi, quindi una condotta, quella degli evasori totali, particolarmente grave e odiosa. Si pensi che in Italia gli evasori totali sono 8.000.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Espresso: All'agenzia delle entrate, nei Comuni, nelle Regioni e nella Sanità dilaga un esercito di alti dirigenti che guadagnano in media molto più dei loro colleghi europei. Per loro, nessuna spending review e spesso sono 'amici degli amici', raccomandati, una vera armata, che avanza nella nebbia sopravvivendo a qualunque istanza di riforma o modernizzazione. I ranghi dei dirigenti della pubblica amministrazione italiana sono colossali. Sfuggono ai censimenti: I ranghi dei dirigenti della pubblica amministrazione italiana sono colossali. 200 mila tra superburocrati e quadri di seconda fila mantenuti dai contribuenti. Una coda sterminata di poltrone e poltronissime, che si stende lungo l’intera penisola. Impossibile capire quanto guadagnino, perché resistono anche alle richieste ufficiali. Di sicuro, le figure al vertice hanno paghe di gran lunga superiori ai loro parigrado europei. Uno studio internazionale li ha indicati come i meglio retribuiti al mondo, spiazzando la competizione dei colleghi di qualunque nazione. Il costo totale è stratosferico: va da un minimo di 15 miliardi di euro l’anno fino a una stima di ben 20. Inutile cercare parametri di merito e di produttività: ogni anno dichiarano di avere raggiunto gli obiettivi, anche se la percezione della loro efficienza è decisamente bassa. Sì, l’Italia è piena di dirigenti, uno status che quasi sempre dura tutta la vita, mentre l’efficienza dell’amministrazione di Stato, Regioni, Province e Comuni resta sotto gli occhi di tutti e ci allontana sempre più dall’Europa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 07:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che è successo alla Agenzia delle Entrate è raccapricciante
767 dirigenti risultano illegittimi perché non escono da concorsi di Stato ma sono stati nominati privatamente tra 'amici'. In 15 anni sono stati fatti 6 concorsi da cui sono usciti in modo legale solo 24 dirigenti.Tutti gli altri sono stati nominati fuori da ogni criterio di legalità e, secondo la legge, dovrebbero essere licenziati in tronco e si dovrebbe punire chi ha fatto queste nomine illegali (a meno di non fare una legge che depenalizza l'abuso, come ha fatto Renzi con le nomine fatte da lui stesso alla Provincia di Firenze di amiche sue prive di laurea quando la loro funzione la prevedeva espressamente)
Oltre tutto, questi 800 dirigenti sono in forte sovrannumero rispetto alle reali necessità dell'istituto. I loro stipendi possono arrivare ai 163.729 euro annui più tutti benefit
Però a saltare dovrebbe essere la Orlandi che è appena arrivata e ha tenuto testa al Governo criticando gli atti di Renzi? Persona decisa, ha costretto Renzi a ritirare il regalo fatto agli evasori per cui sotto il 3% del fatturato l'evasione non è più reato, ha criticato il contante a 3000 euro, ha detto che le misure di Renzi e Zanetti contro l'evasione fiscale sono deboli
La Orlandi ha chiesto che il Governo si pronunciasse, ma è stata lasciata sola, anzi, siccome si è permessa di criticare Renzi dicendo che non fa la lotta all'evasione, Renzi vuole proprio la sua testa, anche se è l'ultima arrivata. Lei chiede un incontro col governo ma renzi nicchia
Ora io non so come stiano le cose, ma che Renzi stia aiutando in ogni modo gli evasori è sotto gli occhi di tutti. Anche il suo tentativo di depenalizzare una evasione fino al 3% del fatturato è stato fortemente criticato dalla Orlandi e Renzi vuol solo servi ubbidienti, come Zanetti, appunto.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Pizzarotti con la Bencini e Romani ex 5 stelle alla festa nazionale dell'IDV... Che ci e' andato a fare?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 27.10.15 07:29| 
 |
Rispondi al commento

I crolli di Pompei la dicono lunga su come viene gestito il patrimonio artistico : non permettiamo a quattro miserabili di dissiparlo

roberto p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.10.15 01:49| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Littizzetto, basta la parola, Sprooottt!!!! Meglio del confetto Falqui!!A te e o Cataffiro che presenta a trasmissione 'piove governo lxxxx'.

john f. 27.10.15 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Ad un passo dalla vendita all'asta
Era più serio il buon toto nel vendere la fontana

Tommaso Montanari afferma la sovranità del popolo sui beni culturali
In "istruzioni nell'uso del futuro"

Rosa Anna 26.10.15 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Scandalo emissioni(Volksvagen):
Ecco la lettera ricevuta dall`Italiota Antonio Tajani nel 2013:

http://im.ft-static.com/content/images/a5534a0c-7982-11e5-a95a-27d368e1ddf7.pdf

http://www.ft.com/cms/s/0/d593256c-78c8-11e5-a95a-27d368e1ddf7.html


MrAntonioTajani
Vice-President - Industry and Entrepreneurship BERL 12/366
Иууг/O-1w O/
Brussels,
Ref.Ares (2013)
U 02. ШЗ
You will have seen the letter from the Danish Minister of Environment addressed to both of us concerning the urgent need for implementing the Euro 6 standards for passenger cars, as well as simultaneously tackling the significant discrepancy between the certified emissions and those actually observed on the road. The magnitude of these real-world emissions is increasingly raised by Member States as a primary reason for failing to comply with ambient air qualitylimit values set by EU law.
The matter is of concern also for me, given that DG Environment will complete a review of current air quality policies shortly after summer following the earlier orientation debate in the College in January 2011. You win recall that during that debate, we agreed to co­ operate closely and ensure that the revised EU strategy on air quality be based on a comprehensive analysis covering all sectors. The work is well underway and our respective services co-operate well. It is already clear that vehicle emissions remain an
issue of prime importance for the foreseeable future, and a clear and robust policy response will be required in the review which captures the following elements for which your personal backing will be essential.
The first relates to control of real-world emissions, where the recent Cars 2020 Communication provides for a maximum of three years beyond the entry into force of Euro 6 (in 2014) for full implementation. In view of the widespread concern on this issue, any further delays should be minimized. Our services are currently conducting a joint study to identify the

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 26.10.15 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona sera, vorrei dare una informazione sul programma telev. hartundfair su ARD in Germania live ore 22 oggi 26 ott 2015 cio che ha detto Peter Altmaier CDU che il flusso della gente costretta a lasciare la Siria in quanto il Presidente Siriano Baschar al-Assad fa pressione sul suo popolo.
In parole facili si direbbe secondo Altmaier che e* colpa di Baschar al-Assad se l Europa e* in crisi clandestini. Invito tutto il mondo a seguire http://www.pandoratv.it/ per fare chiarezza sulle stupidagini del Altmaier, e per gli amici Tedeschi
http://alles-schallundrauch.blogspot.de/2015/10/warum-die-usa-zivile-einrichtungen.html troveranno informazione vere. Grazie giudicate voi.

Nando M. Commentatore certificato 26.10.15 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Funzionano i pannelli a infrarossi, qualcuno li ha?

Grazie.

Fine O.T.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con una amministrazione di onesti la ricchezza artistica e culturale. Diventerebbe una risorsa minimo da 4 patrimoniale. Invece e' come on miliardario che mangia pane e cipolle come Bertoldo. Miserabili ignoranti che ancora sostenete una banda di ladroni. Un arrestato al giorno nen e' sufficiente a farvi pensare. Avete il governo che vi meritate. Dovrebbero vente nelle vostre case invece di ringraziavi bastonavi per la vostra imbecillità. Cornuti e maziati.

Savio1 26.10.15 21:29| 
 |
Rispondi al commento

OT

Come mai non ce stata una levata di scudi contro il canone in bolletta? forse molti non hanno capito la gravita' di questa imposizione? o e' semplice rassegnazione... rammollimento ?

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 26.10.15 21:09| 
 |
Rispondi al commento

SIGNORE E SIGNORIII SIGNORE E SIGNORIII, l'Italia è ripartitaa, è ripartitaaa.
Queste le affermazioni del pagliaccio di rignano così tanto per non smentirsi, bisogna anche capire in che senso è ripartita.
Potrebbe essere ripartita verso il baratro, oppure ripartita a marcia indietro.
Se tutto questo suo entusiasmo si basa sul fatto che c'è qualche assunto in più rispetto as un anno fa (quanti 2-3?) aspettiamo, dicembre è vicino da quel mese in poi cominceremo a tirare le somme.
Mica per nulla, lo scrive chi fortunatamente dipendente indeterminato in azienda da 30 dipendenti fissi, vede or ora lavorare ragazzi (una decina quindi 1/3 del totale dei dipendenti a tempo determinato) assunti tramite agenzie interinali giusto giusto per far fronte ad un periodo ristretto di maggior richiesta di produzione.
Ah bombaaaaaa ..... ho scritto ad un periodo ristretto di maggior richiesta di produzione, non ho scritto alla certezza di un decennio di aumento di richiesta di produzione.
Purtroppo per questi giovani ...... uno?, forse se sono fortunati, 2 mesi di lavoro e poi torneranno a rimpinguare le fila di coloro che se hanno fortuna per un qualche periodo durante l'anno una fonte di reddito forse la trovano.
Giovaniiii e su, daiiiii che aspettate a metter su famiglia, andate pure a richiedere mutui per costruire/comperare casa, fate pure figli come conigli ..... che aspettate su ..... l'Italia è ripartitaaa (si, solo nella mente dei malati che, tanto poverini, si "accontentano" di qualche decina di migliaia di euro di stipendio al mese).

mario 26.10.15 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per ribadire la stupidità dei nostri amministratori in fatto di patrimonio artistico.

Vinci è la città che ha dato i natali a Leonardo. Ebbene, quei luoghi sono trascurati, c'è poca recittività per i turisti che sono costretti al "mordi e fuggi" invece di soggiornare.

In Baviera, a Fussen, ci sono i castelli di Ludwig, il cugino frocio della principessa Sissi che, svuotando le casse dello Stato, fece costruire quei Castelli. Tutti gli anni milioni di turisti vanno a visitarli. Belli, certo, ma nulla di paragonabile ai luoghi del Genio Toscano, che dovrebbero essere valorizzati e invece sono abbandonati o poco curati.

Gli amministratori toscani hanno altro a cui pensare. E poi chi è Leonardo da Vinci?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 26.10.15 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Sai quanto gliene imnporta alla maggior parte degli italiani... e pensare a chi l'ha prodotta quell'arte... se avesse potuto vedere come sarebbe finita. Certo, pur sapendolo, l'avrebbe creata lo stesso, ma con che tristezza. E cosa ci si può aspettare da un popolo che spende miliardi per la pubblicità e spettacolo da vomito in televisione...che disgusto l'orrendo spettacolo che offre l'umanità d'oggi, come quella di ieri in un certo senso, ma almeno quella di ieri, amava quell'arte che muore. Nè esiste più l'arte, in quanto era specchio anche di riflessione e speranza, di sentimenti potenti, a volte cudeli con se stessi ma per la consapevolezza, ora non esiste nè consapevolaezza nè arte... E cosa volete salvare? Prima salvare forse le menti, in un paese ormai ombra di tutto, nelle città ci sono sciacalli, corvi, ogni genere di essere che si nutre di un cadavere, delle spoglie di qualcosa che fu.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.10.15 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Affermazioni di Settis che appoggio pienamente!

Arte e cultura e senza cultura cancelliamo noi stessi.
Senza cultura si muore!

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 26.10.15 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
Penoso questo Paese

rappresentativo è
un ex sindaco che cerca il consenso dei cittadini per revocare le proprie dimissioni

tutti attaccati alla propria poltrona
che strano...
chissà perchè?
Penoso questo Paese

ilsole *., roma Commentatore certificato 26.10.15 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più passa il tempo e più la Frignero fa schifo

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 26.10.15 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avevamo votato di uscire dal parlamento e fare parlamento in piazza,ovunque!senza dimettersi e ritornando in aula solo per votare.non è una provocazione,avevamo votato questo.dunque,ne vogliamo riparlare o no?oppure una lilly qualunque può insultarci con soldi pubblici e il pd può finire di distruggere il Paese senza provare a fare altre cose più forti,sempre democraticamente??

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento

MOLTO bravo: https://youtu.be/qEONk7PakIA

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 26.10.15 20:24| 
 |
Rispondi al commento

In questo caso l'unica persona adatta allo scopo sarebbe Sgarbi

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 26.10.15 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma dei crimini di guerra di quello sconcertante e bugiardo progressista anglosassone, e della bella compagnia di allora, quando ne parliamo? Dei milioni di morti civili (e di soldati americani e inglesi, anche se loro lo facevano per "mestiere), causati da questa setta di maghi neri, con le loro bombe intelligenti e l'uranio "impoverito" delle centrali americane, "riciclato" nei polmoni dei bambini in Iraq, quando ne parliamo? Un movimento per chiedere un processo per crimini di guerra, nooo? Sei milioni di "gentili" iracheni, valgono meno di sei milioni di ebrei? Non c'è futuro senza verità...

Massimo Tramonti 26.10.15 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

""Il governo prevede che le assunzioni a tempo indeterminato con gli sgravi della legge di Stabilità 2015 siano 1,2 milioni, circa 200.000 in più della stima contenuta nella 'vecchia' manovra. Lo si legge nella Relazione tecnica al ddl di Stabilità 2016. Si stima anche che le assunzioni con gli sgravi nel 2016 (il 40% dei contributi per due anni) possano essere un milione.""

quindi in due anni si azzera, quasi, la disoccupazione?:)

wow!

matteo ha scoperto la pietra filosofale!
facciamolo sapere al mondo intero!

:)

pabblo 26.10.15 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Salvatore Settis,
lei dice bene ma il problema sembra essere quello di far capire questi concetti ai cosiddetti "professionisti della politica". Io le speranze le ho perse , mi auguro solo che a breve si vada a votare e che i cittadini scelgano in massa di provare a ridare speranza a questo Paese mandando al Governo il M5S. Allora si che il patrimonio artistico, le nostre coste la nostra terra e la nostra aria saranno tutelate e protette.
Attendo fiduciosa !
Grazie di questo suo contributo.

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sentito il bischero che con un clik si vince l'evasione!
Belin se fosse vero qui di clik ce ne sono a iosa!
Noi siamo i combattenti dell'evasione!
hahahha... povero strullo!
Ha portato come esempio la dichiarazione dei redditi on-line!
hahahha.....ma non lo sa che ci sono migliaia di dichiarazione incomplete ed errate?
Beh..forse con un clik si possono spostare ingenti capitali all'estero...altro che combattere l'evasione.
Senza clik,ma abolendo il falso in bilancio e ripristinando il conflitto d'interesse,forse..dico, forse qualche risultato si otterrebbe o no?
Poverino dal Cile con furore..pitto cileno!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 26.10.15 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Onestà...la visione del mondo di questa "classe" politica, non è in grado di costruire nulla, se non "un futuro che appartenga alla coca cola e alla pornografia"... (Nicolas Gomez Davila)

Massimo Tramonti 26.10.15 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cultura,in italia,in noi italiani dovrebbe essere nel dna. Sono ormai sulla strada della vecchiaia ma fin da bambino ho sempre sentito nel mio respiro, nei miei giochi, crescendo, nella mia anima, l'appartenenza a più di 2000 anni di storia, nel bene e nel male. Il male è ciò che storicamente andrebbe trasformato in bene, secondo l'educazione ricevuta.
Mi ricordo la prima volta che vidi, in gita a Roma con i miei, la statua della pietà di Michelangelo, accarezzandola con le mani, allora era possibile, mi scesero lacrime di commozione, lacrime che nascosi ai miei, ma quella statua di pietra bianca, che sembrava viva, che meraviglia. E Roma? Come mi pareva grande.
Che brivido poi a Firenze, a Pisa, ovunque si andasse, che orgoglio avere nel sangue tutto questo.
La cultura, il nostro sangue in essa, ce la stanno mangiando da tempo. Se gli italiani sentissero propri questi 2000 anni nel sangue, già da tempo si sarebbe dato fuoco ai burattini, numerosissimi ormai, di regime.

mic fan 26.10.15 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì, diamo la gestione dei musei ai privati, magari con sede fiscale alle Cayman e guide cinesi.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 26.10.15 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, ma c'ho un dubbio che me rode er cervello: ma che cazzo ce sta a fà, Ducetto, ner Sudamerica?? Nun me risurta ce stiano partite de tennis, quindi, è annato là a fa' campagna elettorale preventiva, nun se scappa: ce voleva annà cor giocattolo novo novo, l'Airbus A340 da trecento posti pe' fa' vede' 'a possenza de l'Italica Nazzione, ma 'azz, s'era scordato che ne 'a Possente Nazzione, nun ce stanno piloti che 'o sappiano pilotà: vabbè, ce 'i presterà Ethiad (a spese de chi, 'o scopriremo subbito...)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.10.15 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Quando penso che il Louvre si mantiene grazie a opere artistiche rubate da Napoleone all'Italia, mi viene una tale rabbia...
Ovunque nel mondo i musei si reggono sull'arte italiana e noi che ne siamo pieni non facciamo nulla per trarne profitto; certamente non dando la gestione dei musei ai privati, che il profitto se lo intascherebbero solo loro. Si tratta di ottenere entrate per lo Stato da investire nella conservazione del patrimonio artistico stesso.
E' lo Stato che deve comportarsi da privato: non aumentare i costi dei biglietti è da idioti imbevuti di cultura populista.
Devono pagare tutti. Senza sconti per nessuno: studenti, bambini, ultrasettantenni, ecc., perché solo così si rispetta l'arte. Alzando i prezzi, smettendola con la fruizione gratis.

Pier 26.10.15 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A questo punto, come dice Ceccherini, a Matteo e a tutto il PD, frustate di ortica sul culo.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Signori,
Arrivo a casa domenica in Lungotevere dei Mellini, Roma il 25 ottobre alle 18:00 per caricare la macchina e andare all’aereoporto. Visto il gran passare di romani e turisti, la via ben illuminata e il fatto che sarei tornato in macchina in pochi minuti, ho la brillante idea di lasciare la borsa da lavoro ben nascosta nel portabagagli.

Torno in macchina per le 19:00 e trovo l’amara sorpresa di un vetro rotto, borsa da lavoro e suo contenuto asportati insieme ad altri oggetti nella vettura. Due giorni prima avevano visitato la macchinetta di mio figlio.

Oltre al sottoscritto, hanno subito furti dalla macchina in pieno giorno almeno altre tre persone. Come se non bastasse, un pazzo si aggira per Prati divertendosi a tagliare i pneumatici delle macchine. E’ successo a me 2 settimane fa e ad altre 5 persone ieri.

I carabinieri ci spiegano che hanno le mani legate, che se anche intervengono poi i ladruncoli escono in meno di poche ore. Tra l’altro, la zona è preferita dai Rom in quanto i turisti che frequentano i bed & breakfast della zona usano prolungare la giornata dopo il check-out visitando Roma e lasciando i bagagli nelle macchine. Queste vengono quotidianamente derubate da bande di Rom a qualsiasi ora del giorno, totalmente impuniti.

Nella vana speranza di ritrovare la borsa, ho passeggiato sino alle 21:00 tra Lungoitevere e vie limitrofe (siamo a pochi metri da via Condotti) imbattendomi in 3 ratti di dimensioni incredibili.

Poche riflessioni: possibile che ci siamo ridotti così? Possibile che non si vive più nel minimo rispetto della proprietà privata? Possibile che nessuno ci possa difendere? Cosa ci vuole per mettere qualche poliziotto/carabiniere/militare sulla strada e prevenire un attimo?

Spero di lasciare questa città (che amo) il prima possibile.

Grazie per l’attenzione,
Andrea Levantini

Andrea Levantini 26.10.15 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La gestione dei beni culturali, salvo pochi casi, versa in una condizione disastrosa.
La mancanza di risorse, gli sprechi, le vecchie carenze organizzative fanno sì che il nostro patrimonio sia spesso mal gestito; ci sono capolavori inestimabili nei sotterranei dei musei, un deposito di opere di grande valore penalizzate solo per limiti di spazio espositivo.

E’ vero, ci sono dei musei di antichissima storia, i musei capitolini, gli Uffizi, e altri, che vanno lasciati pubblici, ma il business in questi luoghi è quello delle mostre organizzate da società private.

La cultura e beni culturali, secondo me è sono un volano di crescita, anzi, un settore trainante che può diviene elemento fondante della necessità di ricostruire il nostro Paese.
Una buona politica per la cultura deve sostenere l'idea che i cittadini possano diventare attivi e fruitori dell'offerta culturale.

stefano rollero, turin Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.10.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento

da una classe politica assente ,,,,,,cosa ci si puo' aspettare? il dirigente responsabile se ne frega e' messo li per clientelismo ,idem gli impiegati ....ecco perche' il sistema basato su elezioni non va' ed ecco perche' il m5s giustamente vuole eliminare cio' che e' soggetto al clientelismo/raccomandazione/scambio di voti e tutto cio' che ha caratterizzato le varie repubbliche italiane.Avanti cosi m5s riusciremo a cambiare l'italia e se necessario ancge gli italiani collusi e marci!

maria sindoni Commentatore certificato 26.10.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Iraq, Tony Blair: “Chiedo scusa per la guerra, ha favorito la nascita dell’Isis”""

""Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto...
chi ha dato, ha dato, ha dato...
scurdámmoce 'o ppassato,
simmo 'e Edinburgh paisá!... """

i grandi statisti del 20/1esimo secolo...

adesso però c'è lui..

dice il corriere.it

""Matteo Renzi si ritaglia uno spazio privato e turistico nell’incalzante tour sudamericano (Cile, Perù, Bolivia, Cuba in sei giorni) e vola da Lima sino ai 2500 metri della Valle dell'Urumbamba , scrigno del più grande sito archeologico della civiltà Inca, sul Machu Picchu. Per questa trasferta domenicale sceglie una compagnia tutta al femminile, precettando, insieme a pochi componenti del suo staff, una ristretta cerchia di imprenditrici. Il premier è stato al riguardo esplicito, quasi in un gioco che richiama il «no tu no» rivolto a coloro che, speranzosi, chiedevano «vengo anch’io?».""


vabbè... 9milioni di italici fanno la fame e stringono la cinghia mentre lui...:)

pabblo 26.10.15 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il pd è in caduta libera e senza paracadute,che la stampella di vendola stavolta non basta....se indiranno nuove elezioni,beninteso,infatti non le indicono e tirano a campare fino al 2018 : IN GALERA TUTTI !!!!!!
(al primo che dice "tutti a casa" lo piglio a calci nel culo!)


Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 18:07| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Un attacco a tutto campo. Dalla politica e dai media. Ai massimi livelli. E mentre la stampa spagnola disarciona Valentino Rossi a suon di titoli, il governo iberico lo fa a colpi di tweet. Quello più significativo arriva direttamente dal premier Mariano Rajoy: “Nello sport come nella politica non vale tutto. Il nostro appoggio va a Marc Marquez” ha cinguettato il capo del governo prima di aggiungere una serie di hashtag di giubilo nei confronti di Pedrosa e della sportività""

http://www.today.it/rassegna/video-scagiona-rossi-calcio-marquez.html

vabbè, non bisogna mai reagire :)

ma a "che schifo che fa" ditegli qualcosa,o voi che avete l'immunità:)

pabblo 26.10.15 18:02| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

giovanardi & friends, nel lasciare l'ncd:

"""Nel documento i firmatari ricordano che “con il 25 per cento dei voti ottenuti alla elezioni politiche, Pd e Governo vogliono imporre, scavalcando Ncd e con i voti dei 5 stelle, una vera e propria rivoluzione antropologica come quella del matrimonio gay, con una martellante azione del presidente Renzi, del ministro Boschi e del sottosegretario Scalfarotto che, addirittura, ha fatto lo sciopero della fame contro il Parlamento”. “""

giovanardi non mi pare si sia molto scandalizzato del fatto che "con il 25 per cento dei voti ottenuti alla elezioni politiche, Pd e Governo" !hanno imposto! una riforma della costituzione che io, e ho detto tutto :) sarei stato capace di redigere in maniera più professionale e comprensibile ..

giovana',ma vai a f..irenze anche te

ps

spero che il m5s voti contro perchè ogni giorno in meno col piddì al governo è un giorno in meno di recupero macerie :)

pabblo 26.10.15 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Cento, capo-gruppo sel a campidoglio: "noi votare con i "fasci" contro marino? Ma scherziamo? è una questione di principio" E gia', per questioni di principio, a Roma, possiamo rimanere in mezzo alla merda..... questi sono i "politici" cui stanno a cuore le sorti dei cittadini..........

Caciara ........Roma Commentatore certificato 26.10.15 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè io devo pagare il canone per mantenere cacche come Fazio e Littizzetto?

stefanodd 26.10.15 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"O tutti gli italiani sono custodi del loro patrimonio o il nostro patrimonio, il patrimonio italiano che è di tutti, morirà".
Beh, come non essere d'accordo, con questa frase piena di significato.
Se tuteliamo i beni artistici ed archeologici italiani, ci guadagniamo tutti ed in tutti i sensi.
La passione per l'arte è qualcosa scritta nell'anima di pochi visionari del bello.
Salviamo il nostro patrimonio artistico, archeologico e culturale!...
Salviamo la Nazione dal Kaos.
Cordialmente Luca.
✰ ✰ ★ ✰ ✰

Domenico Cacciato, Canicattì Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe sanzionare severamente il sindaco di Assemini per il comportamento da squadrista avuto nei confronti del blogger Derrico.Se non la difendiamo noi la libertà di parola,chi dovrebbe?

Alberto Capone 26.10.15 16:04| 
 |
Rispondi al commento

“That’s the standard technique of privatization: defund, make sure things don’t work, people get angry, you hand it over to private capital”

“Questa è la tecnica standard per la privatizzazione: togli i fondi, assicurati che le cose non funzionino, fai arrabbiare la gente, e lo consegnerai al capitale privato”

Noam Chomsky

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 26.10.15 16:00| 
 |
Rispondi al commento

no alla privatizzazione in generale
tutto statale MA CONTROLLATO
purtroppo mancano i controlli su tutto
e quando, a campione, viene mandato un ispettore, se è compiacente, vien messo tutto a tacere
ripeto: gli scandali nascono quasi sempre perché qualcuno nn ha avuto quel che avrebbe voluto, quasi mai perché giustizia dev'esser fatta

il sole, roma Commentatore certificato 26.10.15 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PASSAPAROLA:

SALVIAMO IL PATRIMONIO ARTISTICO ITALIANO

Il patrimonio artistico italiano è tempo ormai che viene "catalogato"!

Il patrimonio artistico e culturale, unito al paesaggio, rappresenta uno dei migliori investimenti al mondo!

La nostra "roba vecchia" aumenta di valore man mano che passa il tempo, ciò significa, un "aumento" della resa nel tempo, solo noi siamo talmente deficienti da non capirlo!

Solo noi ci beviamo le fandonie sulle spese di gestione e manutenzione.

Solo noi possiamo permettere che tale patrimonio venga dilapidato da quattro teste di caxxo che per sete di potere e fama, si vendono a quattro soldi quello che il mondo ci invidia!

Non bastavano le aziende tecnologiche, le motociclistiche, le automobilistiche, ma anche quelle del settore alimentare da sempre ambite in ogni parte del mondo!

SE IL PUBBLICO NON FUNZIONA, CACCI VIA QUELLI CHE NON LO FANNO FUNZIONARE, NON CHE TE VENDI PURE LI MORTACCI TUA!!

Totò scherzava sul vendere Fontana di Trevi, o forse no, ma non aveva previsto che sarebbero state le Istituzioni a farlo!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Le Civic Company Comunali servirebbero anche per queste gestioni, i musei si terrebbero aperti e mantenuti nel tempo.

Ma no, diamo tutto in appalto!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Cara LITTIZZETTO ,
se non fosse per qualche battutina
..che dici senza senso, direi che sei nata per niente.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 26.10.15 15:30| 
 |
Rispondi al commento

LUCIANA LITTIZZETTO, PICCOLA SERVA DI POTERE E DEGNA COMPARE DEL LACCHE' FAZIO ,COME TI PERMETTI DI CHIAMARCI CACCA?

SEI NOI DEL MOVIMENTO SIAMO CACCA TU NON SEI NEANCHE QUELLA
LO STERCO O LA CACCA SONO FERTILI ED A QUALCOSA SERVONO
TU A NULLA!
SEI UNA POVERACCIA, MI FAI PENA!
VERGOGNATI!!!!!!!!!!!


Grazie a Salvatore Settis per questo suo importante intervento

elisabetta d., Venezia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Infatti coerenza vuole del Privato che si compra il pubblico con due soldi,che i nostri governanti hanno sempre fatto in modo di penalizzare i musei pubblici per regalarli ai privati.
Musei senza custodi,sistema di allarmi assenti,restauri che non si fanno,opere d'arte messi negli scantinati.
Ci vendiamo anche questi...e la frittata è fatta!
Il profitto,ahhhh..il profitto nella cultura c'è,basta regalarlo ai privati!
Profitto mica per il bilancio dello stato nnnoooooo,per le tasche dei privati!
Coime al solito,l'osso allo stato e la polpa al privato!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 26.10.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ pabblo

a Paole', me sbajo o, quarche tempo fa, l'europa "ce chiedeva" de nun magna' bistecche alla fiorentina?

Caciara ........Roma Commentatore certificato 26.10.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio- D., Carrara che si lamenta delle pensioni degli statali (assenteisti).
Ti voglio far notare qualche differenza tra sudditi:
anche le partite IVA sono/erano nell' INPS, e da tanti anni era previsto che la loro pensione era:
da fame.
Da 65 anni di età. ( ma spesso queste persone continuano a lavorare )
Dopo aver pagato in contanti i contributi.
Aver ricevuto offese tipo "tutti gli artigiani, commercianti, contadini... ecc sono evasori"
Se hai lavorato per 3/4 della tua vita lavorativa come dipendente, e solo 1/4 da coltivatore diretto/artigiano ecc, TUTTA la pensione ti viene calcolata con i parametri da partita IVA. Naturalmente un politico non viene calcolato con i parametri da artigiano &C.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 26.10.15 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori