Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola: Una rivoluzione culturale per salvare l'umanità, di Serge Latouche

  • 238

New Twitter Gallery


Il Passaparola di Serge Latouche, economista e filosofo francese. È uno degli animatori della Revue du MAUSS, presidente dell'associazione «La ligne d'horizon», è professore emerito di Scienze economiche all'Università di Parigi XI e all'Institut d'études du developpement économique et social (IEDES) di Parigi.

"Siamo arrivati a un punto che non si può più continuare su questa strada!
Tutti parlano di crisi è un po’ paradossale perché di crisi ne ho sentito sempre parlare dal '68 quando c’era una crisi culturale, poi nel 1972 si parla, con il primo rapporto di Roma, di una crisi ecologica, poi con la controrivoluzione neoliberista di Margaret Thatcher e Reagan c’è la crisi sociale e ora la crisi finanziaria e la crisi economica dopo il crollo di Lehmann Brothers.
Finalmente tutte queste crisi si mescolano e siamo di fronte a una crisi di civiltà, una crisi antropologica. A questo punto il sistema non è più riformabile, dobbiamo uscire da questo paradigma e qual è questo paradigma? È il paradigma di una società di crescita. La nostra società è stata poco a poco fagocitata dall’economia fondata sulla crescita, non la crescita per soddisfare i bisogni che sarebbe una cosa bella, ma la crescita per la crescita e questo naturalmente porta alla distruzione del pianeta perché una crescita infinita è incompatibile con un pianeta finito.
Si deve una vera riflessione quando si parla di crisi antropologica, si deve prendere questo sul serio perché abbiamo bisogno di una decolonizzazione dell’immaginario. Il nostro immaginario è stato colonizzato dall’economia, tutto è diventato economico. Questa è una cosa specifica all’occidente e abbastanza recente anche nella nostra storia. Siamo nel XVII secolo quando c’è questa grande svolta etica segnata dalla teoria di Bernard Mandeville. Prima si diceva che l’altruismo era una bella cosa e poi si dice: "no, dobbiamo essere egoisti, cercare di fare il più profitto possibile, l’avidità è una bella cosa". Sì, per distruggere più velocemente il nostro "oikos", la nostra casa e a questo effettivamente siamo arrivati.
Lo vediamo con il cambiamento climatico, con la perdita di biodiversità, con l’inquinamento dell’aria, dell’acqua, dei suoli. Siamo arrivati a un punto che non si può più continuare su questa strada. O cambiamo strada o sarà la fine dell’umanità.
Allora il progetto di uscire dalla società di crescita, uscire dalla società dei consumi, uscire dall’economia, il ritrovare il sociale o meglio ancora il societale. Questa rivoluzione è prima di tutto una rivoluzione culturale, ma che non si può decidere dall’oggi al domani, è un lungo processo storico.
Quando ho iniziato a fare delle conferenze sulla decrescita pensato che si doveva cambiare strada prima del collasso, ma ora sono sempre più pessimista, penso che non eviteremo il collasso, dobbiamo prepararci al dopo collasso e speriamo che il collasso non sia un collasso totale e che ci sia la possibilità per l’umanità di avere un futuro, di inventare un nuovo futuro." Serge Latouche

19 Ott 2015, 14:00 | Scrivi | Commenti (238) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 238


Tags: Latouche, Passaparola

Commenti

 

Quante volte la voce interiore che dice di fare il nostro
Beh, a scapito di altri, facciamo male. Seguiamo l'impulso
natura a immagine di Dio, e resistiamo lui: in ascolto di questo
che ha detto ai nostri sensi, ci disprezzano quello che ha detto ai nostri cuori. L'essere
Obbedisce ad attivo, il passivo essendo comando. La coscienza è la voce dell'anima;
le passioni sono le voci del corpo.
"piccola fornitura di finanziamenti: reciproca assistenza per la famiglia."
Io mi chiamo CLAUDIO TRANI, un uomo in Cristo con
i bambini e una donna di nazionalità spagnola e dalle mie azioni mi
desidera la grazia a quello mio Dio mi ha dato aiuto famiglie in basso
gesto di un credito di 1.000 a 100.000 euro per il 2%. Per favore
contattatemi se siete preoccupazione sulla mia e-mail e solo:
Claudio.trani27@gmail.com per l'applicazione
Grazie! Anche se si tenta, una volta o due volte e non a piedi
appena fatto l'applicazione con il tempo, credenza e avere una mente
acquisizione prima della vostra richiesta "Dio rimane Dio contro alle nostre esigenze può
la Bibbia dice che la felicità è in gloria né nella
potere, ricchezza, non solo nella pace della
coscienza e sottomissione a Dio.

Sia benedetto Dio che ami,

Signor CLAUDIO TRANI

Signor CLAUDIO TRANI 24.05.16 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Ecco il suo e-mail: massimo.giglio1998@gmail.com
È un prestatore serio e molto onesto.
Per tutta la vostra necessità di prestito (5000€ - 700.000.000€ ) per i vostri progetti (casa, ed altri) o per la vostra necessità personali, volete contattarlo per ottenere il vostro prestito in 72 ore.
Grazie

massimo 20.05.16 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Prestito di denaro ha ogni persona nella necessità

Allo scopo di migliorare le condizioni di vita delle persone non che dispongono dei mezzi finanziari la mia SOCIETÀ offerta dei prestiti di denaro a questa gente, affinché siano capaci di soddisfare il loro bisogno fondamentali anche di cominciare il loro progetto.
mail: isabelladescaprio21@gmail.com

isabella 19.11.15 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Nel cosmo tutto ha un inizio e una fine. É nella natura delle cose.
Anche l'umanità ha avuto un inizio, si è evoluta e finirà.
La stessa luce ha un andamento sinusoidale.
Tutto l'universo, in estrema sintesi, é un ammasso di cariche elettriche.
I buchi neri ci aspettano.

paolo lo iacono 09.11.15 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Dato che di Italia non ne è rimasta quasi più, e quel poco che c'è viene divorato dagli avvoltoi, mascherati da governanti, e messi al potere senza alcuna preferenza popolare, noi poveri cittadini ridotti all' osso, siamo stanchi di sentire le solite prediche, di subire le solite manovre, e quindi di essere presi in giro! Dato ciò, mi auguro che almeno voi del Movimento ci salviate, con fatti concreti, da questo degrado crescente, soprattutto al sud, terreno fertile di sciacallaggio di consensi elettorali per poi essere abbandonato a se stesso...
Grazie per l'attenzione
Un saluto
Barbara

Barbara Mangani 30.10.15 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Matteuzzo.

B)
Banche: non hanno più motivo di esistere. Si sono rivelate molto pericolose per l’economia e la crescita della società. Una situazione, quella attuale, insostenibile. Il loro operato è tutto ai danni del cittadino, il quale versa i propri risparmi nel convincimento che il proprio conto progredisca e, nel frattempo, dia movimento all’economia comune…! Invece, vengono sprecati per i loro affari solitamente loschi. LE BANCHE DEVONO SPARIRE DAL NOSTRO SISTEMA SOCIALE. Lo Stato avrebbe già gli strumenti da offrire al cittadino che intende depositare i propri risparmi, se non fosse che complotta con esse anziché adoperarsi per rendere il “risparmio di ogni cittadino” una ricchezza comune.
Si servono dei nostri risparmi offrendoci una miseria come tasso di interesse. Quando chiedi loro un prestito (sarebbe danaro di un altro cittadino) ti divorano con tassi altissimi, da usurai.
Un particolare riguardo i mutui per l’acquisto di una casa. E’assurdo, ingiusto che gli interessi bancari che gravano sul cittadino siano così alti per l’acquisto di una casa. Inoltre il cliente, finché non ha assolto al debito, (mai come oggi è un massacro per coloro che hanno la disgrazia di rivolgersi a questi avvoltoi) la casa è di loro proprietà, ovvero della banca. Questo risulta nelle pratiche bancarie. Come cittadino mi chiedo: perché mai le tasse sulla casa devo pagarle io cliente mentre assolvo al pagamento del mutuo se risulta proprietaria la banca? Si pensa ai tanti cittadini che per loro disgrazia non sono riusciti a pagare fino in fondo il mutuo e ne stati privati della casa rimasta come proprietà della banca, intanto però, hanno dovuto pagare, insieme al mutuo anche la tassa sulla casa. Non sarebbe stato giusto che le tasse le pagasse la banca, almeno finchè ne rimane proprietaria ?
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.


Gianalu B. Commentatore certificato 27.10.15 13:31| 
 |
Rispondi al commento

In ordine alfabetico ho indicato le problematiche di cui dovrebbe occuparsi.
QUESTI I PROBLEMI CHE PRETENDIAMO VENGANO RISOLTI DAL GOVERNO

A)Ambiente: è ora che la politica, le istituzioni si impegnino a garantire la SALVAGUARDIA dell’ambiente con misure rigide e serie, soprattutto, concrete a favore della natura e nel RISPETTO dei diritti dell’uomo x una “vivibilità in armonia con la natura che lo circonda”. Finora abbiamo assistito e assistiamo allo scempio di quella che è: la risorsa per la sopravvivenza di ogni essere umano. Voi politici dove credete di vivere, su un altro Pianeta ? Anche per voi tocca viverci e godere di questa situazione !!!
Per la situazione attuale la responsabilità è del governo.

Acqua:è un bene prezioso e, soprattutto, un bene di tutti.L’utilizzo dell’acqua dev’essere pubblica. Si deve offrire al cittadino acqua da rubinetto: controllata, monitorata, sana.
Il servizio, che già paghiamo, sarebbe perfetto se solo gli addetti rispettassero le regole.
Un tempo funzionavano bene e l’acqua dal rubinetto era veramente buona.
Oggi siamo arrivati al punto di "dipendenza" dalla putrida bottiglia di plastica che contiene acqua da rubinetto altro che dalla fonte! Non possiamo permettere ad un numero di individui (aziende) che utilizzano acqua pubblica per i propri interessi.
I governi che si sono alternati finora hanno permesso questo sfruttamento, truffa ed insieme inquinamento poiché questo imbottigliamento e relativi quanto inutili involucri di plastica, danneggiano l’ambiente.
E' un’ulteriore truffa ai danni del cittadino quando si parla dei rifiuti. Troppo materiale e troppo inquinante, mentre noi ne paghiamo, oltre che il prodotto, anche gli eccessi e danni. Sarebbe giusto che la tassa sui rifiuti la pagassero con aumento per loro, i produttori, e diminuendola ai cittadini.
Perché mai devo comprare 6 bottiglie se me ne serve una ? Per il loro lucro! Sull' inutile involucro devo sorbirmi la loro pubblicità!

Gianalu B. Commentatore certificato 27.10.15 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto a Matteuzzo una mail (governo) ed ho aggiunto un numero di problemi,ecco quanto segue.
Pensate che avrà il coraggio di rispondere ?
-----------
Caro Matteuzzo,
non ti chiamo Presidente perché non ti ho eletto io, questo lo considero un affronto,perché lo Stato siamo noi cittadini e ancora usate una intollerabile spregiudicatezza nell'ignorare questo dettaglio.Fate tutto voi,a vostro piacimento!
Se tu avessi lavorato bene avremmo visto già dei risultati. Non pretendiamo i miracoli ma ci aspettiamo almeno i segnali d'impegno serio e laborioso con risultati e miglioramenti. Non abbiamo visto nulla se non qualche palliativo per tenerci buoni ma tante tasse oramai insostenibili. Rifletti su questa abominevole contraddizione: chiusure di aziende, attività e quindi, per il cittadino, perdita del lavoro, come credi che si possano pagare maggiori tasse in queste condizioni? Dove vivi ? Già... dimenticavo, a Casa nostra e ben pagato!
Quando si prendono degli impegni, vanno rispettati, questo è il comportamento di una persona corretta, non mi sembra che tu l'abbia fatto. Del resto da un ragazzotto che non sa abbottonarsi un cappotto possiamo mai aspettarci che riesca a governare un Paese ?
Ad ogni modo ti invito a leggere quanto segue, ho dedicato anima e tempo per mostrarti in che realtà (gravissima) versiamo, questo nel caso non te ne fossi accorto. Grazie in anticipo se, almeno, ti degnerai di rispettare quanto ho segnalato poiché sono alcuni dei tanti problemi che non possono attendere oltre. Non credo che tu ti sia svenato per dare queste svolte risolutive alle nostre condizioni!

1)

Gianalu B. Commentatore certificato 27.10.15 12:53| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DELLA INFELICE BATTUTA DELLA LITTIZZETTO:
PRESENTATORI PREZZOLATI DI AMBO I SESSI LIBERI SOLO A PAROLE MA NEI FATTI FEDELISSIMI AD UN CANOVACCIO SCRITTO DA ALTRI. DATE INIZIO AL TRASFORMISMO, ARTE DI CUI SIETE SOMMI MAESTRI,PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI. FATE PRESTO PRIMA DI TROVARVI SENZA ARTE NE' PARTE.
VI RICORDO, COME DICE BEPPE , INTERNET HA MEMORIA LUNGA.

giuseppe petruzziello 25.10.15 02:02| 
 |
Rispondi al commento

https://informazionesecondaria.wordpress.com/2015/10/22/il-treno-nazista-dimenticato/

informazione secondaria 24.10.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Più che di un commento si tratta di due richieste :
1) che venga soppressa quella norma della legge di stabilità che impone il versamento del canone rai a chi possiede un CP, "perché potrebbe usarlo-con opportuni accorgimenti-per collegarsi ai programmi rai".
2) che con la prossima riforma(?)RAI vengano ripristinate le trasmissioni in OM che, fino a pochi anni fa, consentivano a noi anziani di seguire i tre programmi rai nazionali con modeste radioline, all'interno delle abitazioni, senza quei disturbi di interferenze( provocati dalle provvisorie ed icontrollate trasmitt.locali) che oggi rendono impossibile ascoltarli in MF.
Sono sempre d'accordo sulla strenua opposizione
ad un sistema di governo basato sul condizionamento della minaccia del voto di fiducia(l'ultima é di oggi).
Saluti ed auguri di buon lavoro parlamentare
Ercole URBANO - un simpatizzante del MOV5ST.

ercole urbano 22.10.15 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ci sono enormi fabbriche robotizzate che funzionano sotto la supervisione di pochi tecnici, ci sono calcolatori potentissimi che, se ben usati, possono sostituire il lavoro della maggior parte dei colletti bianchi; oggi, con un economico smartphone e una buona connessione, posso rinunciare alla più fornita biblioteca domestica, alla radio, tv, giornali cartacei, foto-videocamera agende, orologi, sveglie, block-notes, computer eccetera. Ci sono avanzamenti incredibili in tutti i settori che portano a soddisfare sempre più bisogni con sempre meno risorse (se usate efficientemente). Ora politici, economisti e sindacalisti, anziché proporre una riduzione generalizzata dell'orario di lavoro (che è fermo da cento anni), parlano di CREARE PIU' LAVORO, si riempiono la bocca con il lavoro (quello dell'ottocento, delle ferriere, delle miniere, quello che produce distruzione dell'ambiente e della salute, che produce cibo di pessima qualità e prodotti scadenti e programmati per rompersi). Nulla a che fare con l'economia, oggi sempre più lavori sono ANTIECONOMICI e segno di inefficienza, consumano più risorse di quanto producano, generano debiti, rovinano i beni a cui questo lavoro si applica. Grazie Beppe che hai osato "bestemmiare" contro il dio moloch del lavoro che divora vite umane e risorse ambientali, con i suoi sacerdoti italioti come il fiorentino e il padoano! Basta lavoro e consumo inutili!

Enzo Rossi 20.10.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

il komico dellaggente Dado fa un test:

i peppiani fanno qualsiasi cosa gli
venga ordinato da un palco?
SI, nonostante la ripugnanza

E COME ERANO FELICEMENTE "ALLEGRI"

SE TI GUARDI QUALCHE FILMATO!

BUAAAAH AH AH AH AH AH AH AH AH

indignatosono 20.10.15 16:35| 
 |
Rispondi al commento

ME LI SAREI VOLUTI GODERE TINAZZI E SILVANETTA

AD IMOLA ALLE PRESE COL Gioca juer M5S.

CHE INCUBO AH AH AH AH AH AH

indignatosono 20.10.15 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Ma è ovvio, chi non l'ha capito?Questo "quarto reich", è stato creato non per unire ma per dividere e uccidere i Paesi con deboli economie.Si sta discutendo su come favorire maggiormente le "lobby", questo è un dato di fatto.In America si sta cercando di approvare una legge, per far pagare danni allo stato se ad esempio, un farmaco non viene venduto in in quantità sufficiente da recare guadagno.La pseudo unione europea è sottana Americana,creata per favorire l'America.In effetti il sistema monetario ,è cambiato da quando il presidente Nixon ,ha dichiarato che il dollaro non doveve più essere legato al corrispettivo in oro.Quindi, l'attuale finanza ,è basata su prestiti "virtuali", non si vede denaro ma solo la possibilità di avere accredito a spendere di più.Questo si vede nel piccolo, quando ci sono mutui legati ad un fido. Cioè i soldi che mancano per la rata del mutuo,vengono presi dal fido ma non si vedono fisicamente, diminuisce il fido e aumentano gli interessi che a volte (fuori legge!), creano interessi, Ecco spiegato i debiti di stati come la Grecia, esiste una volontà che si cerca di nascondere ma evidente, di guadagnare e speculare sempre di più.Ecco perchè, bisogna cambiare e uscire da questa terza guerra mondiale finanziaria.Auguri a tutti! Paolo buon.

paolo romanello 20.10.15 16:10| 
 |
Rispondi al commento

IL PROSSIMO TRENO PER LA RIVOLUZIONE NON SO IN CHE

ANNO PASSERA', MA MI AGURO DI POTERLO PRENDERE,

SE MAI CI SARA',

ANCORA FISICAMENTE "ABILE"!

indignatosono 20.10.15 15:56| 
 |
Rispondi al commento

NON STO SCHERZANDO, MA STO RACCONTANDO QUALCOSA

CHE MI E' ACCADUTO E VORREI TESTARE L'ONESTA'

GRILLINA NELLE RISPOSTE.

HO TRE CONFINANTI CON IL MIO IMMOBILE,

TUTTI E TRE SONO TERRONCIELLI

(IL PREGIUDIZIO FATICA

AD ABBANDONARMI E FORSE UN MOTIVO C'E')

I RAPPORTI CON DUE NON VANNO OLTRE IL

RECIPROCO SALUTO

IL RAPPORTO CON UNO DEI TRE E' UN TANTINO

PIU' VIVACE E ANCHE LI C'E' UN MOTIVO


UNO DEI TRE HA COSTRUITO ABUSIVAMENTE UN FABBRICATO UN ANNO FA

L'ALTRO ME L'HA MATERIALIZZATO FRA SABATO POMERIGGIO E DOMENICA POMERIGGIO DI ALCUNE SETTIMANE FA


QUELLO CHE HA I RAPPORTI VIVACI CON ME

E' IL GRILLINO, E' QUELLO CHE MI RICORDA

GLI APPUNTAMENTI PUBBLICI DEL M5S, E' QUELLO

CHE MI DICE "C'E' ANCHE PAOLA TAVERNA", E'

QUELLO CHE MI METTE LE LOCANDINE 5 STELLE

NELLA BUCA DELLE LETTERE ......................

E' L'UNICO DEI TRE CHE MI E' VENUTO A CHIEDERE

SE MI AVESSE DATO FASTIDIO L'IDENTICO STESSO

ABUSO, PERCHE' SAREBBE STATO INTENZIONATO

A REALIZZARLO APPENA NE AVESSE AVUTA LA

DISPONIBILITA' ECONOMICA.


LA MIA RISPOSTA:

"MI VIENI A CHIEDERE SE MI PUO'

DAR FASTIDIO UN ABUSO?"


GRILLINI, COSA DOVREI FARE NEI

CONFRONTI DI TALI SOGGETTI?

1) VALUTARE CHE SONO MERIDIONALI
E QUINDI FARMI LI CAZZI MIA PER QUIETO VIVERE

2) ASPETTARE CHE SE NE ACCORGA
IL CATASTO O IL COMUNE

3) SEGNALARE GLI ABUSI PRESSO L'UFFICIO TECNICO


PERO' IL VICINO GRILLINO

E' TROPPO FORTE, VERO?

indignatosono 20.10.15 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

______

ora ho capito come l'ebete fa a promettere che ha le coperture....


sta svendendo tutti i mobili degli Italiani!

John Buatti 20.10.15 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Regressione intellettiva ?
Luigi XIII di Borbone nato il 27settembre 1601 divenne re di Francia il 14 maggio 1610
Napoleone Buonaparte Nato nato il 15 agosto 1769 fu generale il 18 dicembre 1793
Blaise Pascal nato il 19 giugno 1623 a sedici anni scrisse il trattato di geometria e lavorò sulle teorie delle probabilità quasi distrattamente inventò nel 1644 la prima calcolatrice
Di questi esempi ne sono piene le enciclopedie
Com'è che oggi nonostante la conoscenza e le scuole abbiamo una quantità enorme di laureati che non sono in grado neppure di rendersi autonomi economicamente ?

Rosa Anna 20.10.15 15:23| 
 |
Rispondi al commento

____

....strano come gli USA ed ultimamente l'UK si sono scordati i loro discorsi passati sui Diritti Umani sulla Cina....

invitata prima da Obama..ed ora da Cameron insieme alla Regina..con tanto di Cerimonia per la visita...

quando sono i soldi al centro dei colloqui...si scordano i Diritti Umani !

John Buatti 20.10.15 15:20| 
 |
Rispondi al commento

"Entra in una casa per rubare
Il proprietario spara e lo uccide"
"La vittima è un 28enne romeno, entrato con alcuni complici. Il 65enne è indagato per eccesso colposo in legittima difesa. Dopo aver sparato ha chiamato il 118"
http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_ottobre_20/giovane-ucciso-casa-l-ipotesi-furto-finito-male-633668da-76f7-11e5-be66-1fe1580f106c.shtml
Forse bisognerebbe cambiare questa legge che colpevolizza le persone che si difendono...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.10.15 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Anche il cataclisma più violento lascerebbe qualche superstite . Il nostro menefreghismo obbligato dalla frantumazione delle nazioni e dalla ignoranza generalizzata non è eliminabile se non con un vero governo mondiale che elimini le diversità economiche , le religioni , l'ignoranza ! Aggiustare il mondo si potrà , ma tra tanto tempo quando , di base , saremo tutti ugualmente colti e responsabilizzati dal sapere , quando un universalismo di diritti e doveri saranno capiti e accettati da tutti . La ricchezza economica sarà stata dimenticata per la ricchezza interiore , ci vorranno millenni .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 20.10.15 14:45| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.10.15 14:23| 
 |
Rispondi al commento

_______


ecco cosa sta succedendo,

i prestiti a livello mondiale sono in crescita...

ma il PIL mondiale rimane a crescite minime...

in passato quando il Quantitative Easing QE cioè lo stampare soldi non era la regola...

il Pil cresceva con l'aumentare dei prestiti...

cio significa che andiamo verso un crollo economico mondiale.

Draghi la BCE ed il Governo ci stanno portando al crollo totale dell'economia.

L'Economia è finta, studiata per posticipare i mali e dolori che verranno e per farsi rieleggere nell'immediato!

fuori dalla UE subito..


guardate i grafici a 10 minuti del video o a 9 minuti per un maggiore approfondimento!

https://www.rt.com/shows/keiser-report/319141-episode-max-keiser-825/

John Buatti 20.10.15 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei darvi due suggerimenti, il primo è sulla legge sulle unioni civili dove se non estrapolate l'equiparazione al matrimonio e quindi la possibilità di adottare andate a cozzare contro un iceberg perché la verità è che in Italia la gente non vuole una legge con quelle caratteristiche, basterebbe un sondaggio.
Il secondo è sulla legge che prevede l'eccesso di legittima difesa una legge scritta con i piedi che consente ai PM di indagare chi spara per difendersi in casa propria.

Marcello P. 20.10.15 14:02| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIAMO ROMA LIBERA

Vito Costantino 20.10.15 13:55| 
 |
Rispondi al commento

UNIONI CIVILI. Mi dispiace cari M5S ma sulle unioni civili diciamo NO:

1)a proposito delle coppie gay, liberi di fare quello che vogliono ma non di adottare bambini. I bambini non hanno bisogno solo di affetto ma anche di riferimenti normali. I gay non sono normali, lo conferma la Natura.

2) Dal punto di vista pensionistico, può essere riconosciuta una coppia di fatto che ha convissuto per almeno 20 anni con la stessa persona, ha formato una famiglia reale.
Non possiamo versare pensioni a cani e porci, soprattutto a quelle donnette od ometti che si accoppiano con il nonno o la nonna per percepire la pensione del vecchietto.
Si sta verificando in Italia uno scempio del genere di frequente: donnette provenienti dall'Est o dal Brasile per accalappiare maschietti italiani (quasi tutti caproni) i quali sono disposti a lasciare mogli e figli, anche in tenera età per correre dietro a questa gentaglia. Oppure con la scusa di assistere l'anziano lo incastrano con "matrimoni capestro". Questa è una realtà da tenere molto conto. Dei maschietti idioti non possiamo risolvere il problema per tradurli in qualcos'altro, ma evitare questa situazione si. Prima vanno aumentate le pensioni minime, assistenza ad anziani, portati alla pensione gli esodati, ai disoccupati, aiuti alle piccole imprese e poi si parla di delle cavolate. CHIARO. E' vergognoso ANCHE DA PARTE VOSTRA cari M5S, mettervi a discutere dei gay quando abbiamo problemi più seri ed urgenti. CASPITA !!!!!

Gianalu B. Commentatore certificato 20.10.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA DECRESCITA FELICE E' UNA GRANDE PANZANATA.
Il PIL è importante, misura la RICCHEZZA di una NAZIONE.
Se oggi il PIL è fatto di guerra, ingiustizia, petrolio, carbone, inquinamento e consumi inutili non è colpa del PIL, è colpa di un sistema economico e politico che permette tutto questo.
Il PIL, ovvero la RICCHEZZA NAZIONALE potrebbe crescere anche con la PACE, la GIUSTIZIA, le FONTI RINNOVABILI, con CIBO BIOLOGICO, con l'ARTE e la CULTURA, con le VACANZE, andando più spesso al RISTORANTE, VIAGGIANDO, migliorando il proprio BENESSERE....
E non è assolutamente vero che non può esserci crescita infinita in un mondo finito:
quanto può ancora crescere il mondo prima che ogni suo abitante possa avere tutte le cose materiali e immateriali positive che l' UMANITA' è in grado di PRODURRE?
Quanto possiamo crescere ancora prima che ogni essere umano possa dare il meglio di se stesso?
Il PROBLEMA non è la CRESCITA ma la QUALITA' della CRESCITA.
Il problema è politico:
scegliere tra un PIL utile a pochi che può distruggere il MONDO, come avviene oggi,
oppure scegliere un PIL utile alla stragrande maggioranza della popolazione mondiale che può creare BENESSERE E PROGRESSO ALL'UMANITA'.

santo nalbone 20.10.15 13:52| 
 |
Rispondi al commento

il sole, roma
Non ti ho risposto prima perchè al nord, spesso, si va a tavola a mezzodì...
Premesso che le tasse in Italia sono troppe, è giusto che un povero cristo deva comprarsi l'auto per andare a lavorare ( o un furgone o un camion..), debba pagarsi il bollo, le multe per divieto di sosta, l'assicurazione, pagarsi il carburante che dà allo stato ogni mese 2 tasse sulla casa?
Ovviamente anche il povero cristo, come il tuo Tizio che ha comprato casa, ha da pagare il mutuo per il furgone/auto/camion!
Dov'è la giustizia? Non c'entra la giustizia, se ce la fai a investire sulla casa o sul camion, investi, altrimenti rallenti. E non mi parlare di costituzione!
Io vorrei comprarmi un pezzo di terra a Valdobbiadene, pedemontana veneta, vivere in mezzo ai filari nelle colline..sai, dove ci sono le viti che fanno lo spumante Cartizze, (prosecco alta qualità) ma 1 ettaro costa un milione e fischia..
Non c'è giustizia!!!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.10.15 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono pochi commenti contro la legge che impone di pagare il pizzo RAI in bolletta, come mai questo silenzio ? spero che sia perche' oggi la maggioranza nel blog sono troll, altrimenti vuole dire che pochi si rendono conto della gravita' nell'obbligare a pagare una tassa che serve solo a riempire le tasche dei conduttori e direttori di una TV per la propaganda dei partiti, oppure che ci siamo rammolliti. Ficooooo dove sei !!!!!!! non ho sentito le tue proteste contro questo abuso !!!!!!!!!!!!!

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 20.10.15 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Marò sono ancora sotto la spada di Damocle , 4 anni dopo i fatti contestati sono ancora in attesa di giudizio da parte della giustizia indiana che somiglia sempre più a quella italiana . Quattro anni in cui tre governi di sinistra , pur se illegittimi , non hanno sentito il bisogno di fare chiarezza sul caso e di farsi rispettare in campo internazionale ! Neanche l'ultimo presidente del consiglio fasullo , quel capitan Fracassa che sbatteva i pugni sui tavoli europei ( a chiacchiere ) ha trovato qualche goccia di testosteronica fermezza per pretendere giustizia ! In mano a chi siamo ? ! In mano a chi sono i destini dei due servitori dello stato ? La cialtroneria dilaga , l'interesse dei nostri politici è tutto concentrato su come privarci dei residui diritti e continuare a scaldare le poltrone del potere ! E le stelle stanno a guardare ( Cronin )


Scusate il fuori tema , ma ho letto ora un articolo di Paolo mieli lungo una pagina. ....un attacco al movimento squallido e meschino , che robaccia

elisabetta d., Venezia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.10.15 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il canone si pagherà in bolletta , perciò dovremo pagarlo tutti ! Nonostante che varie sentenze si siano espresse contro tale tassa questo governo illegittimo ci impone un balzello ingiusto . La controparte privata , le tre reti Mediaset , facendo uguale quantità di pubblicità guadagnano miliardi , la Rai invece è in forte passivo ! Il perchè lo conosciamo tutti : primo , secondo , e terzo canale sono il bancomat di dirigenti , conduttori , funzionari ecc... dediti al saccheggio ! Fino a quando sopporteremo ?! |

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 20.10.15 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante quelle di Serge Latouche, condivido completamente quanto sostiene.
Aggiungo anche che la cosiddetta crisi è stata inventata dai politici stronzi, degenerati che finora anno governato in Italia e d'intorni. Questo allo scopo di derubarci aumentando tasse assurde ed ogni sorta di razzia.
Questo solo per ingrassare le tasche i coloro che si dicono al servizio del cittadino.
Da Berlusca, il monti, il letta ed ora il cretinetti di turno che vola quando cammina tanta è la presunzione. Noi possiamo mai farci gestire da individui simili ? Io NO !!!!!!
Tutto sta nella via di mezzo tra altruismo ed egoismo = buon senso ed onestà

Gianalu B. Commentatore certificato 20.10.15 12:33| 
 |
Rispondi al commento

il buon Latouche è un po' troppo pessimista, il mondo di certo non finirà per un'ennesima crisi.
Ma questa crisi -che è della democrazia, definibile oscena- è la maturazione di tante crisi. Non solo l'unione uomo-donna al parlamento tedesco viene indicata come una delle tre possibili (ma ne verranno altre), aggiungendo le unioni 'civili' (contro-natura). Non solo in Norvegia le donne devono guidare aziende per legge. Non solo in Svezia ai bambini si insegna il transgender. Non solo il sindaco di Palermo, il
governatore in Puglia, il sindaco di Berlino, di Parigi e mezzo parlamento inglese legiferano localmente ma incidono sulle leggi della loro Nazione, ma vediamo che tutti, ma proprio tutti i mezzi d'informazione non riescono proprio a trovare il coraggio di dire la Verità... quando la capiscono.
Quello che sta succedendo in Siria è qualcosa di aberrante per la logica intellettuale ed anche per quella naturale ma nessuno si sogna di chiedere a quelli dello Stato Islamico perché si fanno ammazzare pur di far capire qualcosa al resto del mondo. Stessa cosa per i palestinesi che si stanno facendo ammazzare ma giornali e tv dicono che sono 'terroristi', mentre sono chiaramente suicidi, sempre per far capire qualcosa al resto del mondo.
Ci si mette pure il m5s a proteggere le 'unioni civili quando, tutti quelli che hanno un'età matura sanno che gli omosessuali non coltivano quasi mai relazioni stabili, preferendo oppure necessitando passare da un compagno all'altro con una visibile frenesia.
Se si vuole cambiare qualcosa si deve sempre tenere a mente le leggi naturali, passabili di miglioramenti ma non di sradicamenti di quello che è possibile in natura sia per circuiti neuronali che per i limiti fisici. Certo se avessimo quattro braccia e quattro tette, due dietro, sarebbe bello ballare più spesso...
Saluti
Franco-Milano+

francesco Di matteo, Milano Commentatore certificato 20.10.15 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno, non capisco perché non riesco a pubblicare un mio commento, del tutto ragionato non off topic e non offensivo nonostante ripetuti tentativi. Mi chiedo se sia un problema del sito o un problema esterno, tipo attacco informatico o altro.
Cordiali saluti

Enzo Rossi 20.10.15 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Pensiamo prima alle urgenze ! Ci serve una Italia libera con le istituzioni legittime , con un governo vero eletto dal popolo ! Il lusso di pensare ad aggiustare la Terra verrà dopo aver aggiustato l'Italia ! E' retorica discettare su come andrebbe governato il mondo se non siamo capaci di governare la nostra casa . Abbiamo il terzo governo illegittimo , un parlamento che assomiglia sempre più a un parlatorio tanti sono i componenti neu guai con la giustizia ! Ci fanno pagare il canone ( incostituzionale ) con metodi che neanche il fascismo avrebbe usati e noi pensiamo a cose molto futuribili . Un po di concretezza , per favore !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 20.10.15 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna spiegare a questo signore che la crescita serve per poter continuare a strapagare un numero sempre maggiore di banchettatori dello Stato, come probabilmente e' anche lui e per poter continuare anche a dare loro aumenti stipendi accessori e missioni e e e...La crescita serve per pagare i costi sempre crescenti del PARASSITISMO dello STATO. Ma probabilmente anche questo signore, al caldo del suo ricco stipendio "guadagnato" a filosofeggiare stupidaggini, come gia' i vari sindacalisti e sinistrorsi e come quella onorevole piddina che citava come gli enti inutili fossero molto utili ed indispensabili per coloro che ci "lavorano" dentro, per potere portare a casa ricchi stipendi e non fosse pertanto possibili chiuderli..probabilmente anche questo signore, se gli chiedessero di guadagnarsi il suo esagerato stipendio LAVORANDO con almeno 30 ore settimanali di presenza sul posto di lavoro, probabilmente...non sarebbe d'accordo...e continuerebbe piuttosto a scrivere fesserie...

neto misonve 20.10.15 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo sotto attacco informatico ! Non si può scrivere più di 2- 3 minuti che scatta l'eliminazione del commento . La pubblicità di Sky invade la pagina , mentre il quadro va su e giù ! Sveglia che è solo l'inizio !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 20.10.15 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo post,molto realistico e crudo, forse un po catastrofico ma è bene che riflettiamo seriamente sul fatto che non c'è più molto tempo per rimediare al disastro causato dall'essere umano.
Sarò spietata ma tutto sommato se davvero noi siamo capaci di tanta distruzione , ben venga la nostra estinzione sperando che questo pianeta rifiorisca insieme alle altre meravigliose e migliori creature.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.10.15 11:37| 
 |
Rispondi al commento

La tassa sulla casa dei ricchi a cui non dà alcuna differenza di bilancio famigliare viene levata
Rimangono però le ICI sugli edifici industriali e commerciali chiusi che pesano enormemente su bilanci di famiglie che si trovano già disastrate per aver dovuto dismettere la loro attività
Questa realtà va messa in discussione al più presto
Le leggi folli di questo governo

Rosa Anna 20.10.15 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono perplesso che la signora Merchel abbia steso i tappeti all'ingresso della Turchia in Europa.
La stessa Turchia, che col suo ministro degli esteri Davotoglu, o col ex(morto) primo ministro Suleyman Demirel, brama di annettersi qualche stato... Mangiarsi un po' di kurdistan iracheno...
I rappresentanti del M5* in Europa che fanno?
Si guardano l'ombelico?
O dato che non costano tanto e sono onesti, non sonno un cazzo?
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.10.15 11:17| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Germany must build border fence, says police union chief""

la merkel è stata precipitosa? :)


http://www.dw.com/en/germany-must-build-border-fence-says-police-union-chief/a-18789260


pabblo 20.10.15 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le regole dell'economia capitalistica sono: produrre, consumare, distruggere. E' tutto basato su una crescita senza limiti, neppure quelli dettati dalla finitezza del nostro pianeta. E con la stessa logica si lascia crescere la popolazione mondiale senza alcun criterio ne' limite. Per cambiare sistema produttivo bisognerebbe uscire dall'economia capitalistica. Chiedetelo agli amenricani e aspettate la risposta.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.10.15 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Madaleine Vionnet
La grande artista che ha rivoluzionato il mondo femminile
nei primi del novecento cambiando in modo totale gli abbigliamenti femminili
Morta povera, quasi come era nata
Nel suo atelier aveva creato un autentica rivoluzionaria dignità di lavoro. Un ausilio alle madri lavoratrici e avanzatissimo welfare
Eppure se leggere le sue biografie viene ricordata a malapena
per la sua innovazione nel vestire
Adriano Olivetti è stato anch'esso un attento e disponibile imprenditore per le sue maestranze
Si potrebbe elencare alcuni prestigiosi nomi di industriali che non sono arricchiti sfruttando il prossimo
O danneggiato il territorio, anzi lo hanno lasciato migliorato
Quando la classe dirigente fa rapina anziché imprenditoria
i danni diventano spaventosi. Il connubio fra banche di affari
e avventurieri è sempre accaduto
Narrazioni di romanzieri come A. Joseph Cronin riempiono scaffali di librerie
La posta in gioco ora però è la decadenza della civiltà.
Proposte di diminuire i tempi di lavoro a parità di salari erano l'avanguardia di trent'anni fa
Calcoli economici indicavano che avrebbero creato una migliore distribuzione e sollecitato l'economia
Ignoranti grezzi e meschini affaristi privi di lungimiranza hanno preferito lo sfruttamento
E ora ad oltranza si continua a produrre merci interferendo sui ecosistemi con lo stesso pressappochismo pur di arraffare ancora qualche centesimo

Rosa Anna 20.10.15 11:08| 
 |
Rispondi al commento

il sole, roma
ma cosa sei statale????
Non hanno fatto abbastanza danni la vostra Atac?
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.10.15 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il dibattito politico si sposta sempre dove vuole il governo.
Adesso si parla della eliminazione della tassa sulla casa.
E tutti quanti felici, perchè è una tassa odiata dagli italiani, compresi i militanti dei 5*.
Io no.
Ho sempre sostenuto che una tassa sulla casa educa, e per assurdo la rimpiangerò per:
1] prima o poi le persone si renderanno conto che le tasse in Italia sono alte, e la tassa sulla casa è un'inezia sulle tassa che una famiglia paga; circa €58,00 all'anno, A TESTA, ogni mese si paga di più alla pompa del carburante.
2) Investire sul mattone è un controsenso, perchè le tecnologie rendono obsolete le case di 10/15 anni. (isolamento, impianti ecc)
3) Quando hai una casa di propietà devi cercare il lavoro nel circondario.
4) Riparte l'edilizia: e chi ha voglia di fare il muratore? La maggioranza dei muratori sono albanesi, rumeni, africani.
4) Riparte l'edilizia: tanto lavoro con gli stranieri a nero.
5) Consumo del territorio ( e io non sono un verde, anzi ) e dopo tutti a piangere quando d'autunno piove.
6) mi fermo, altrimenti divento noioso.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.10.15 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*
*
*
STATALIZZRE CASE FARMACEUTICHE E DI PRODUZIONE DI ARMI. STABILIRE LE TARIFFE DI PRODOTTI E SERVIZI IMPOSTI PER LEGGE.

E' ridicolo che le case farmaceutiche gestiscano la produzione e la vendita di prodotti curativi speculando sulla salute.

La produzione di armi non può essere lasciata in mano ai privati.

Le tariffe per l'acquisto di beni e servizi imposti per legge (es: assicurazioni, passaggi notarili di compravendita immobili) non possono essere lasciate al libero arbitrio dell'iniziativa privata.
*
*
*

Aurelio C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.10.15 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.madredelleucaristia.it/root/ita/mir/page/MIR_20_10_96.php

20 ottobre 1996

Nell'apparizione del 5 ottobre 1996 la Madonna fa un'affermazione alla quale quel giorno non prestiamo sufficiente attenzione, ma che invece è da considerarsi un annuncio profetico: "Dio può fare ciò che vuole, può apparire dove vuole: sulle statue taumaturgiche della Madre dell'Eucaristia e del piccolo bimbo Gesù o sul santo Crocifisso. Dio non ha bisogno di nulla; può servirsi anche di una piccolissima e bellissima foglia dove adagiarsi e dire: Io sono qui, adagiato su questa piccolissima e - direbbe la mia e la vostra Mamma - ricamata foglia, perché sono Dio e a Me nulla è impossibile".
La Madonna per volontà di Dio compie il 20 ottobre quanto preannunciato. Lasciamo la parola a don Claudio. "Poco prima di iniziare la catechesi, Marisa ed io stiamo pregando, quando avvertiamo un profumo particolare invadere la stanza. Istintivamente rivolgiamo lo sguardo verso la statua bianca della Madre dell'Eucaristia, pensando di vedere, come altre volte, la santa particola adagiata su di essa. Invece con nostra sorpresa notiamo che sulla statua non c'è nulla; eppure il profumo continua. Improvvisamente Marisa dice: 'Guarda là!' e con meraviglia vediamo quanto era stato profeticamente annunciato dalla Madonna: un'ostia grande è sopra una foglia verde, in posizione verticale, sorretta da un fiore che le fa anche da ombrello".

Nei giorni seguenti, esattamente il 21, il 24, il 25 e il 26 altre particole vengono deposte dalla Madonna sulle foglie o nell'interno dei fiori dell'ibiscus. Questi ripetuti grandi miracoli eucaristici, per mezzo dei quali Gesù Eucaristia ci vuole dimostrare che è con noi, ci riempiono l'anima di pace, gioia e serenità!

Movimento Impegno e Testimonianza Madre dell'Eucaristia

Potere Ai Cittadini 20.10.15 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Post penoso... Nessun argomento convincente (si poteva dire la stessa cosa quando nel mondo non si arrivava al miliardo di anime). Siamo allo stesso livello delle renzate quotidiane, ma dall'altra parte.

Così si perdono voti, a mio parere.

Marco M. 20.10.15 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Claudio Messora
11 h ·

ALITALIA: LA STECCA DA 50 MILIONI DI EURO DI RENZI AGLI EMIRATI ARABI
Il Governo italiano sta prendendo in leasing da Etihad Airways, compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti, il nuovo "Air Force One" di Matteo Renzi. Alla modica cifra di 50 milioni di euro. Una stecca per il salvataggio di Alitalia da parte di Abu Dhabi? Se lo chiede Antonino Monteleone:

http://www.byoblu.com/post/2015/10/19/alitalia-la-stecca-da-50-milioni-di-euro-di-renzi-agli-emirati-arabi.aspx

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.10.15 08:36| 
 |
Rispondi al commento

E.Fromm parla nel suo libro di una catastrofe economica dovuta grazie al sistema capitalista fallimentare ,solo allora il mondo cambierebbe l'organizzazione mondiale proiettato in un mondo solidale e di un modello di sviluppo basato sul consumo utile.

Domenico Cornacchia 20.10.15 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Davvero bello sentir parlare di rivoluzioni culturali.
Dal pollice opponibile alla rivoluzione industriale la specie umana ha sempre mutato la sua matrice socio economico , è un elemento dei più naturali , forse poco percepito perchè è il risultato di ciò che siamo in quanto specie.
Un elemento che sembra mancare è questa visione,qualcosa che non sia al di la della nostra contemporaneità ma che l'assimili come una delle infinite che compongono la specie.
Forse bisognerebbe studiare la storia non come sequenza di guerre ma come succedersi di rivoluzioni culturali , per cambiare prospettiva.
Notevole dare voce ad un filosofo ANTI-PIL , se posso osare... in effetti più produzione più inquinamento, il Pil era uno strumento di crescita durante il boom economico, ma dopo?? quante mega produzioni esportate danneggiano altre economie?? portandole verso il piano dell'indebitamento e della disoccupazione come fosse un arma che qualche megalomane si diverte ad usare??
La produzione dovrebbe aumentare o diminuire a seconda della durata dei beni acquistati, ... comprerò un auto tra 7 8 anni forse , perchè la mia è vecchia , e questo vale per tutti (?? bho ?? forse) , si dovrebbe parlare di produzioni pianificandole in base all'usura dei prodotti sul mercato e farne di sempre più durevoli ed ecocompatibili.
L'impreditoria non avrà mai quella lungimiranza di uscire da uno schema contorto perchè è devota alle esigenze pratiche che la fanno restare sul mercato.Solo una visione utopistica intellettuale onirica che si regge sulle emozioni può pensare libera dallo schema produzione soldi ricchezza...
Non abbiamo autorità carismatiche è buone scuole??
Forse oppure siamo solo cattivi.

Beppe

giuseppe calliera 20.10.15 03:57| 
 |
Rispondi al commento

Decrescita? Ma per chi?
Dopo il servizio delle Iene sui migranti trattati dai libici come gli ebrei dai nazisti, non riesco a dormire.
Purtroppo sono solo uomini, donne, bambini, per giunta neri....vuoi mettere l'emozione che suscitano i cani randagi in Romania?

antonella g. Commentatore certificato 20.10.15 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono più ottimista di Latouche ma, a leggere i commenti, ci vuole proprio una rivoluzione culturale.. un salto quantico direi.
Grazie Beppe, grazie a tutt*, ad Imola è stato tutto molto rincuorante ed ispirante <3

Paola Gandin 20.10.15 02:27| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

NAZIONAL-SIONISMO

Trovo personalmente vergognosa la

pressoché totale e disarmante

incapacità da parte delle Nazioni

Unite nel dichiarare,

non lo Stato di Israele,

ma il sionismo,

Inteso come "SISTEMA DI POTERE"

un crimine contro l'umanità...

Infondo oggi la linea di confine che

divide l'essere vittima o divenire

carnefice è un qualcosa di fluido,

Inpalpabile, non più statica e ben

marcata...

Infondo nessuna razza,

popolo o individuo può ritenersi

indenne,inpermeabile dal disumano

di cui purtroppo l'animo umano è

ancora e da sempre intrinseco...

Infondo cambiano scenari,epoche

o le armi usate...

Ma il dolore e la miseria umana non

cambiano mai,casomai peggiorano

di fronte all'apparente indifferenza...

Spostando ogni volta l'asitcella della

soglia del fastidio e della vergogna

percepiti...

Infondo c'è qualcuno in grado di

quantificare tutte le vittime (intese a 360 gradi) del

Sistema di potere sionista a livello

mondiale?

Ciò che accade oggi,adesso,in

questo istante in Palestina è solo la

punta (insanguinata) dell'eisberg...

Infondo il Nazional-socialismo

all'epoca usava l'annientamento

mentale,umano e culturale...

Poi lo sterminio fisico.

Oggi,con altrettanta o peggiore

crudeltà si condannano milioni di

persone a vivere vite poco dignitose...

E a viverle tutte fino infondo...

Salvo obtare per il suicidio.

Sarà perché almeno un quinto dei

Paesi chiamati ai banchi delle

Nazioni unite sono tenuti per le palle

dal Sistema politico-economico-finanziario sionista?!)

Sarà perché quel quinto tiene per le

palle i restanti quattro quinti?!

Infondo dichiarare fuori legge il

Sistema sionista aiuterebbe in primis

tutto il popolo ebraico a liberarsi dall'alone di

odio e pregiudizio dovuti alle scelte

della propria classe dirigente.

Saluti

Donato

Donato S., Baden bei Wien Commentatore certificato 20.10.15 01:43| 
 |
Rispondi al commento

"Questo post, di 'sto tizio che non conosco, sembra un copia incolla di frasi estrapolate a minchia o se lo preferite a cazzo di cane."

DETTO CIO'

sarebbe bello se la decrescita felice
cominciasse a tagliare dal pianeta "anche" un bel po di economisti.

Saluti


..ad IMOLA poco antieuropeismo...o sbaglio ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 20.10.15 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Imola davvero un grande spettacolo Bravi!
Però dai ladri mi guardo sempre io, e ora prego che dagli Onesti ci guardi Dio

Daria Tilli Commentatore certificato 19.10.15 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Monsieur Latouche, parole così ce ne vorrebbero ogni giorno e dovrebbero essere al centro di ogni dibattito politico e sociale. decolonizzazione dalla cultura della crescita. per il benessere del pianeta e di tutta l'umanità che la subisce. gli altri non ne hanno bisogno. vivono su un altro pianeta :D

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.10.15 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proprio no ci siamo! non e' che il pizzo RAI lo devono pagare tutti!!! NON lo dovrebbe pagare nessuno!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 19.10.15 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico, la nuova Italia al tempo di Grillo! Fuori dall’Euro, fuori dall’Europa, in corso solo le piastre italiane. Cambio ufficiale 1 Piastra 1 Euro, cambio mercato nero 1 euro 100 piastre. A tutti il reddito di cittadinanza 750 P (7,50 Euro) al mese. Bravo Grillo, bravo Correggio! Leggetevi questo articolo edificante sul Venezuela:

http://goo.gl/EDYpq3

ed immaginate come sarà l’Italia al tempo del Grillo: supermercati e pance vuote, file per comprare la carta igienica (ma tanto non ce ne sarà bisogno visto quello che mangerete, che erbette secche) e discorsi educativi di 10 ore duranti a reti unificate del Beppe che si incazza!

Damiano Bettagli Commentatore certificato 19.10.15 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo non abbiamo ancora capito che l`essere umano appartiene/discende dalla categoria animale. Nel mondo animale abbiamo due tipi di animali: il predatore e la preda.

Capito questo concetto stupido si capisce anche che le pecore avranno sempre ad aver a che fare con i lupi. Dunque, la pecora mangia l`erba e il lupo a sua volta si pappa la pecora.

I lupi e le pecore sono sempre esistite e continueranno sempre a esistere. Metabolizzato questo concetto(stupido, ma da non sottovalutare),allora e solo allora, la pecora ha una minima possibilità di salvezza. Di solito finisce sempre sulla brace...

In economia=potere il predatore si mangia la pecora...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 19.10.15 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Che razza di post inutili.
E anche le riunioni tipo Imola, sarei più cauto nel farle.
Aggiorniamo il programma secondo i cambiamenti delle esigenze in questi ultimi anni.
Grillo ha detto che se ne andrà? Di nuovo?
Fossi in lui lascerei parlare gli eletti e non schierati apertamente, da sempre, come Fo.
Con Albertazzi ha fatto uno spettacolo magistrale. Chiamiamo anche lui.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.10.15 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Erri de Luca prosciolto in quanto il fatto non costituisce reato.
Meno male, eravamo arrivati all'assurdo, al periodo del terrore, ma stiamo scherzando?

john f. 19.10.15 22:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Europa delle banche ,quella che muove il pupotto fiorentino ha detto che la manovra finanziaria fatta da questo governo IMPOSTO dall'innominato può "passare".Non ci vuole tanto per capire che questa casta di banchieri, adoratori del dio danaro vedendo che il M5S in Italia sta per sovvertire tutti i loro malefici piani,stanno concedendo tutto al pupotto della leopolda ,avendo paura che con effetto domino si ripercuota questa "rivoluzione" in tutte le 28 nazioni Europee con conseguenze nefaste per i loro criminali interessi.

Canzio R. Commentatore certificato 19.10.15 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Si ok non va bene che si pensi solo alla crescita, ma di quello ce ne occuperemo dopo, in questo momento la cosa piu urgente e' liberare il paese da questa classe politica, poi nella filosofia e altri ideali ci penseremo quando saremo in un paese libero e giusto, in mano a gente onesta, quindi grazie del bell'articolo ma preferirei concentrarmi su altro, ad esempio l'ultimo abuso commesso dai politici, che non bisogna essere un avvocato per capire che e' illegale: il pizzo RAI in bolletta!!, come mai tutto questo silenzio ? Ficoooooo !!!!!!!!!!!!!!!!!!

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 19.10.15 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo è che i vescovoni italiani ragionano tutto a modo loro...

Si occupano di embrioni, di fecondazione assistita, di utero in affitto, di matrimoni e adozioni tra i gay, perchè DICONO che per loro "a famigggghia" è sacra...

Poi se le stesse famiglie di poveri lavoratori non hanno abbastanza risorse economiche PERCHE' L'ITALIA HA LE TASSE SUL LAVORO PIU' ALTE D'EUROPA, e che quindi genitori e bambini non hanno ABBASTANZA DA MANGIARE e da VIVERE...su quello, COL GOVERNO, I VESCOVONI NON HANNO MAI NULLA DA DIRE!...

Mai una parola per chiedere ai politicanti al potere DI ABBASSARE LE TASSE almeno sui lavoratori.

Un consiglio spassionato...se volete commuoverli TRAVESTITEVI DA EMBRIONI...

Può darsi che vi danno più attenzione...

Dino Colombo. Commentatore certificato 19.10.15 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Il pizzo... ooops canone RAI in bolletta!!!!!!! e nessuno alza la voce !!! Fico ???????????

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 19.10.15 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

decrescita ??? rivoluzione culturale ??? inventare un nuovo futuro ??? chiacchiere, chiacchiere e ancora chiacchiere. se ce la fate a mettere d 'accordo 7 MILIARDI di persone chiamateci, qui intanto partiamo dalla BASE: LIBERTA', UGUAGLIANZA, FRATELLANZA. A presto POPOLO

nuovoterzostato 19.10.15 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Già le chiacchiere sono tante ma i cittadini sono persone vere che hanno il vizio di mangiare tutti i giorni e non hanno nè il tempo nè la voglia di filosofeggiare sui massimi sistemi.
Noi dobbiamo pensare per queste persone.
Il sociale così come è organizzato adesso è il miglior sistema per speculare sui bisogni delle persone, ha tradizioni millenarie essendo stato inventato e perfezionato dai preti, specializzato con il determinante contributo dei cosidetti comunisti, sinistri come meglio definibili.
Bisogna capovolgere questo assetto e parlare di cittadinanza non come concessione di qualcuno ma come diritto naturale, fondamentale e universale.
Solo così si invertirà la situazione, solo così si taglieranno le radici perverse del sistema attuale basato sulla negazione dei diritti universali e sullo sfruttamento a fini speculativi dei bisogni dei cittadini.
Così si interromperà la spirale perversa che sta portando il mondo alla follia ed alla asfissia culturale dei tempi attuali.
Amici miei è un processo lungo e difficile perchè le forze che lo contrastano sono ben organizzate e disposte a tutto ma è l'unica soluzione possibile.
Avanti tutta senza paura.
Non c'è nulla da perdere per chi non ha nulla.
C'è tutto da guadagnare a tentare di costruire il nuovo quando il vecchio non si regge più.
Questo compito compete ad uomini nuovi non corrotti dalla interazione con il sistema, e ce ne sono tanti.
Quindi avanti così a testa alta senza indulgere a tentazioni di destra o di sinistra.

carlo marzo 19.10.15 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Diarichi!? Ma quante proposte pro popolo hanno fatto i radicali? A quanti finanziamenti pubblici o vitalizi hanno rinunciato?Cicciolina forse? Stanno ancora a papparsi due milioni di € con radio radiale!!
Finisce qua,forse tra venti anni avrai ragione ma ora NO!

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 19.10.15 21:47| 
 |
Rispondi al commento

o.tissimo

ma Dado e la santa del linguaggio dei segni sul palco... :)) maremma!

siamo troppo disadattati!!
(pero' mi son persa la traduzione de l'elevato :))

ci inventeremo anche il linguaggio dei nostri amici a 4 zampe, perche' anche loro sono elevati, ci sopportano! eh!

mary dg 19.10.15 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Ha finito la sua pseudointervista Del Rio, su la7 con la Gruber ( ex deputata europea del pd) e la berlinguer ( figlia di ... direttrice di rai 3) .... Una intervista senza cntraddittorio di un esponente di sx da parte di due giornaliste da sempre di sx a un esponente di sx, uno che ha tirato le fila della multiservizi IREN, quella dell'inceneritore di Parma. Alla domanda come scegliere i prox sindaci Del Rio ha detto che il Pd seguira' le regole delle primarie come sempre... Le giornaliste in silenzio hanno fatto chiudere in bellezza l'intervista con queste parole. Nessuno sa che a Firenze, nella piana il pd del suo padrone Renzie ha messo senza primarie i sindaci di Campi Bisenzio, di Sesto Fiorentino ( ora commissariato) e di Prato perche' aprissero da renziani la strada la nuovo aereoporto di Peretola da 350 milioni di euro? Con i gruppi del pd di campi di sesto e di Prato da sempre contrari al nuovo aereoporto nel buco della piana gra firenze e Prato?.... E questa come si chiama? e' informazione o controinformazione?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 19.10.15 21:25| 
 |
Rispondi al commento

RITORNO AL CENTRO

In questi decenni c'è stata una accelerazione centrifuga delle nostre coscienze,delle nostre convinzioni,dei nostri principi verso il nulla economico perchè alla fine il nulla si è creato.
La globalizzazione,le grosse organizzazioni,le multinazionali non hanno fatto altro che spersonalizzare le nostre competenze e le nostre individualità livellando le dirigenze e creando disparità retributive su basi puramente finanziarie.
Il risultato è sotto gli occhi di tutti:il lavoro si è saturato e la concorrenza si è diluita nei cartelli dei monopoli che hanno tumulato ogni possibile nicchia di mercato perchè quelle nicchie le hanno semplicemente acquisite col potere dei soldi e della corruzione.
La società invece di ribellarsi si è fatta fagocitare dal pensiero dominante dettato da una politica agli ordini della finanza e di riflesso ha perso ogni riferimento nell'inseguire una crescita illusoria divenuta misura di distinzione tra i ceti.
Inseguendo il mito di una europeizzazione simile a quella degli USA ci siamo fregati l'uno con l'altro ed alla fine è nata una Europa diversa,tante nazioni a sovranità limitata con un forte accentramento dei poteri verso gli stati a trazione teutonica e di conseguenza un Europa periferica più povera.
E' tutta una pazzia ma è solo una scusa per non guardare da cosa davvero stiamo scappando.
Ci stiamo allontanando da noi stessi,dalle nostre famiglie,dai nostri principi e dalle nostre tradizioni tacciate di essere un ostacolo al progresso ma che in realtà rappresentano l'unico baluardo contro l'avanzata di questo deserto delle idee che ci porta verso nuove guerre.
E' il momento che ognuno si adoperi per salvare questo mondo e l'unica maniera per farlo è ricostruire il nostro passato e concentrarci su valori quali l'altruismo,l'amicizia,la solidarietà,l'amore verso i nostri figli ma sopratutto l'umiltà della nostra esistenza su questa Terra che ogni giorno ci ricorda che può benissimo fare a meno della nostra presenza.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 19.10.15 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A propodito di decrescita , per esempio io nel mio piccolo oggi ho mangiato due fette di pane e un bicchiere di vino rosso e mi sento a posto così, magari domani mangerò un po' di più se ho bisogno, non mi serve una moglie che per cena e pranzo fa una confezione in offerta speciale da quarantaquattro gatti surgelati findus per sentirci una famiglia normale , e dolce, e caffè, e la pasta, e la frutta, e quello e questo, capisco che una mamma è necessaria da piccini, ma una moglie ormai a che cazzo serve più di questi tempi? a farci ricattare dalle banche per l'appartamento altrimenti avremmo già imbracciato i fucili. Le donne non parlano neanche più tra loro per paura di perdere le amiche non perché non sono informate, fanno finta, vivere ormai è ridotto a difendere l'appartamento.

calendaro 19.10.15 21:14| 
 |
Rispondi al commento

E'proprio cosi'ma cosa si puo'fare?io non so come si inizi a cambiare.

undefined 19.10.15 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto con il nome corretto .
Diarichi tu del movimento non hai capito un cazzo ed è inutile che scrivi qui.
La vera pecora sei tu che ti bevi tutto di tutti quelli che ci governano.
Un abbracciò asfissiante a te e a tutti quelli come te.

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 19.10.15 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa manca in Italia:
LIBBERTÀ, UGUAGLIANZA, FRATELLANZA
LA LIBBERTÀ
La Libbertà, sicura e persuasa
d'esse stata capita veramente,
una matina se n'uscì da casa:
ma se trovò con un fottìo de gente
maligna, dispettosa e ficcanasa
che j'impedì d'annà libberamente.
E tutti je chiedeveno: — Che fai? —
E tutti je chiedeveno: — Chi sei?
Esci sola? a quest'ora? e come mai?...
— Io so' la Libbertà! — rispose lei —
Per esse vostra ciò sudato assai,
e mó che je l'ho fatta spererei...
— Dunque potemo fa' quer che ce pare... —
fece allora un ometto: e ner di' questo
volle attastalla in un particolare...
Però la Libbertà che vidde er gesto
scappò strillanno: — Ancora nun è affare,
se vede che so' uscita troppo presto!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.10.15 21:09| 
 |
Rispondi al commento

TERZA PARTE
Rendendomi poi solo successivamente conto, che se non avessi iniziato 8 anni prima un comportamento più Ecologico: sia verso me stesso, che verso l’ambiente, non sarei arrivato abbastanza preparato al crash test “spacca cuore” … ecco perché invito tutti a prepararci adeguatamente e per Tempo al collasso ed al dopo collasso sociale ed economico che sta arrivando … sperando oltretutto che il collasso non sia un collasso totale e che ci sia la possibilità per l’umanità di avere un futuro … potendo risorgere ad un “equilibrato futuro." Co … e … Serge Latouche, personalizzato da livio.

LIVIO PARONI 19.10.15 21:05| 
 |
Rispondi al commento

SECONDA PARTE Finalmente però, tutte queste crisi: nel mescolarsi l’un l’altra, cominciano a far intravedere la “radicale origine” … mostrano che siamo di fronte a una crisi di civiltà, una profonda e radicale crisi antropologica!
Sapendo per esperienza che quando la cancrena entra nelle radici/midollo osseo, il sistema/corpo non è più riformabile/salvabile, il mio messaggio è questo: “dobbiamo uscire da questo disumanizzante paradigma il prima possibile!”.
Ma qual è questo malefico paradigma?
È il paradigma di una società basata solo sulla crescita e non sull’equilibrata salvaguardia dell’Ecosistema. Per questo motivo è divenuto vitale il poter uscire (individualmente e socialmente) dalle regole imposte dalla società dei consumi … il poter uscire dall’economia finalizzata all’incremento solo dell’economia finanziaria: ritrovando così l’equilibrio sociale o meglio ancora del “societale” … ma se questa rivoluzione è prima di tutto una rivoluzione culturale - essendo sorta dal pensiero di illusi illuminati del diciottesimo secolo – e la si può sì decidere “a tavolino” dall’oggi al domani, è il realizzarla concretamente che riede una efficace – più o meno lunga – storica revisione sui condizionamenti egregorici che gli umani hanno dovuto o voluto incamerare nel proprio individuale Dna. Quando ho iniziato 26 anni fa questo “mutamento”, mi era infatti venuto facile capire mentalmente che, al fine di salvarmi la pellaccia, fosse la “Giusta Scelta” il dovermi ridimensionare nelle abitudini … ma la reale e concreta decrescita metabolica è iniziata in me solo dopo aver attraversato nel 1997 il terremoto energetico causato dall’infarto.

LIVIO PARONI 19.10.15 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Questo signore propugna "una decolonizzazione dell’immaginario" e ritiene che si tratti di "una cosa specifica all’occidente" (???) bisogna "uscire dalla società di crescita, uscire dalla società dei consumi, uscire dall’economia, il ritrovare il sociale o meglio ancora il societale" (???).

Se questo signore vuole uscire dall' economia, si accomodi.

Ma perche' dare spazio a questi finti intellettuali che inquinano il sociale, o ancora meglio "il societale" con le loro banalita' ?

ermenegildo m. Commentatore certificato 19.10.15 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Dedicata ai PIDIOTI:
L'UNITÀ DER PARTITO
Ner congresso socialista
de li Gatti intransiggenti
parlò un Micio communista:
— Qua 'gni tanto c'è un miciotto
che se squaja1 sotto sotto:
chi s'alliscia a li padroni
pe' raggioni de politica,
chi è cacciato perché critica
li compagni chiacchieroni,
questo dà le dimissioni,
quello scappa, l'antro litica...
Ma se annamo de 'sto passo
famo broccoli2, scusate!
Troveremo er proletario
che ce tira le sassate!
No, compagni! È necessario
ch'ogni membro der partito,
favorevole o contrario,
nun se squaji e resti unito.
P'evità l'inconveniente
c'è un rimedio solamente:
se legamo tutti assieme
pe' la coda, e famo in modo
che se un gatto vô annà avanti
è obbrigato de sta' ar chiodo,
ché, se tira, strigne er nodo
e stracina tutti quanti.
Er compagno, che se sente
trattenuto, certamente
strilla, sgnavola3, s'arruffa,
smania, sgraffia, soffia, sbuffa;
ma cór freno a parteddietro
chi lo libbera? San Pietro?
(trilussa)

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.10.15 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema non lo consente. È votato all'autodistruzione e il Caos la precede.

sesca59 19.10.15 20:56| 
 |
Rispondi al commento

per il momento, abbiamo bisogno della crescita : prova a parlare di decrescita felice ai disoccupati...

quanto alle prospettive di lungo periodo, si vedra'

ermenegildo m. Commentatore certificato 19.10.15 20:49| 
 |
Rispondi al commento

già!
è un processo storico talmente lungo
ed utopistico
da nn comprendere il perchè di questo post

ragazzai, altro
ci vuole altro
la gente (io) vuol leggere il tangibile ed il fattibile :)

ilsole *., roma Commentatore certificato 19.10.15 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Aldo Diarochi tu non capisci proprio un ca22o

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 19.10.15 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
SE NON LO DICO STO MALE
Patty Ghera e Fornero
andate tutte e due AFFANCULOOOOO!!
Grazie.

Daria Tilli Commentatore certificato 19.10.15 20:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Lorenzin vuole fare il vaccino a tutti i bambini,le lobbies nfarmaceutiche lo chiamano di già "vaccino renzie"

silvana rocca, genova Commentatore certificato 19.10.15 20:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRIMA PARTE DELLA NOTA elaborata da un articolo di Serge Latouche: economista e filosofo francese. È uno degli animatori della Revue du MAUSS, presidente dell'associazione «La ligne d'horizon», è professore emerito di Scienze economiche all'Università di Parigi XI e all'Institut d'études du developpement économique et social (IEDES) di Parigi.

<Siamo arrivati a un punto di disagio sociale, che non si può più continuare su questa strada!
Tutti parlano di crisi è un po’ paradossale perché di crisi ne ho sentito sempre parlare dal '68 quando c’era una crisi culturale, poi nel 1972 si è parlato, con il primo rapporto di Roma, di una crisi ecologica, poi con la controrivoluzione neoliberista di Margaret Thatcher e Reagan, era arrivata la crisi sociale … ed ora la crisi economica conseguente alla pilotata crisi finanziaria dovuta al crollo di Lehmann Brothers.

LIVIO PARONI 19.10.15 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma c'è ancora qualcuno che votZ M5S per curiosità ? Ma davvero credete che questi vogliono cambiare l'Italia ? Dico io....ma un minimo di spirito critico e di onestà intellettuale CE L'AVETE oppure no ?

Non che gi altri partiti siano meglio, intendiamoci....ma d'altra parte è ovvio:"Da una parte c'è il popolo schiavo e dall'altra parte ci sono LORO.

Il M5S serviva come "valvola di decompressione" del malcontento popolare. Ha funzionato benissimo.

Peccato ci sia ancora gente che si spella le mani sotto il palco...come a Imola. Mahh......

Aldo Diarichi 19.10.15 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anzi collasserebbe tutto il sistema, non solo i palazzinari, fare gli schiavi tutta la vita per riscattare l'appartamento dalla banca con la scusa della famiglia e quando hai finito di pagartelo dopo trenta quarant'anni il cemento proprio dopo trenta quarant'anni comincia a decadere e tocca ricominciare tutto da capo.

calendaro 19.10.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento

La famiglia serve per tenere in piedi il mercato immobiliare; che valore potrebbe avere altrimenti una scatola di cemento armato per uno scapolo? Me ne fotto dell'appartamento, A me mi manca un coso per quando piove, mi ero comprato una tenda anche per imola, l'ho montata per prova in un posto fuorimano sul pianeta terra, dopo cinque minuti è arrivata la macchina de i carbinieri ; ho dovuto sbarazzarmene a malincuore, ma è ovvio, se facessero tutti come me andrebbero tutti a cazzo dritto domattina i palazzinari.


Abito a Parma, nata a Parma, dunque parmigiana dalla nascita!! Un appello ai romani: Attenti a votare 5stelle e la persona. Parma col sindaco Pizzarotti non e' mai stata così sporca. La monnezza regna ovunque ma lui non la vede!! I cittadini non sono ascoltati lui va x la sua storta strada! Tasse comunali alle stelle. Non parliamo poi degli asili e dei disabili, poveretti. Pizzarotti e' inadeguato a governare una citta'!!!! Vorrei intervenisse Grillo perche' i parmigiani vorrebbero mandarlo via, ma non si puo'. Certo e' che non voteranno piu' un candidato 5stelle e perderanno Parma. Brutta esperienza.

Roberta Bruni 19.10.15 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Un buon inizio sarebbe quello che il M5S andasse al governo.

Il M5S è fatto di sani principi proposti da gente per bene e non da indagati.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.10.15 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando saremo fuori da questa gabbia , l'italia ricomincierà a volare

Mimmo ., Vicenza Commentatore certificato 19.10.15 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Le società umane sono state sempre "in crisi"... basti pensare alla seconda guerra mondiale. È cambiato qualcosa? Poco, forse nulla, nella sostanza, del resto l'apparenza muta, inganna... ma ci sono due possibili mondi, uno in continua frenetica aggressiva ed espansiva trasformazione da tanto tempo, quello occidentale e un altro, immobile, rivolto agli astri, il cui unico sviluppo era di spirito (pensate allo yoga dei freak d'oggi, oppure all'ayurveda...)... l'essenza é quello che conta. Saluti da Berlino

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.10.15 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Che un giudizio positivo possa venire in favore del M5S da E. Montesano vada. Ma lo fa con tutti? (Vedi appoggio ad alemanno).
Aò, andove tira er vento là gira la bannera?
Facce capì. :)

john f. 19.10.15 19:26| 
 |
Rispondi al commento

E' il capitalismo, bellezza.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 19.10.15 19:25| 
 |
Rispondi al commento

E' impossibile che ci possa essere un cambiamento .... servirebbe un coinvolgimento collettivo. le pecore seguono il pastore fino al macello. ma come fargliene una colpa? siamo cresciuti, siamo stati allevati, in un sistema che aveva prprio lo scopo di ottenere delle pecore... ogni tanto ce n'è una nera .... ma piu che sbraitare un po' non puo fare purtroppo

pompilio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.10.15 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Non lo so oldog, io quando penso alla famiglia mi vengono in mente quegli sbandati che camminano a gruppi su i marciapiedi di ogni città con le racchette da sci e la lucetta a led sulla fronte...

calendaro 19.10.15 19:18| 
 |
Rispondi al commento

ot

la renzite colpisce duro....
andrebbero vaccinati, tutti :)

""
Tetto contanti, quando Padoan nel 2014 disse: “Soglia 1.000 euro serve a contrastare evasione e riciclaggio”"""

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/10/19/tetto-contanti-quando-padoan-nel-2014-disse-soglia-1-000-euro-serve-a-contrastare-evasione-e-riciclaggio/428490/

meno di un anno per cambiare radicalmente opinione...

io mi vergognerei

pabblo 19.10.15 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma no dai, che c'è l'expo, nutrire il pianeta! Si, come no!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 19.10.15 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Viva il Sottosviluppo

Daria Tilli Commentatore certificato 19.10.15 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nice! I just got a Minecraft card code for FREE! :D http://freeminecraftgiftcode.net

daman singh 19.10.15 18:59| 
 |
Rispondi al commento

LA TENDENZA SUICIDA
purtroppo è vero, l'umanità va verso uno schianto totale. Le acque inquinate, i ghiacciai liquefatti con innalzamento del livello dei mari. L'aria irrespirabile. La crescita della popolazione mondiale inarrestabile. Le superpotenze che pensano solo al dominio degli armamenti. Vedo all'orizzonte un cataclisma verso il quale nessuno dei potenti della terra si preoccupa di non farlo accadere. Sono molto pessimista che si possa evitare la parola FINE del pianeta Terra.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 19.10.15 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Itaglia è in ripresa, il PIL sale da 0,6% a 0,7%.
La Cina è in caduta, il PIL da 6,8% al 6%.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 19.10.15 18:48| 
 |
Rispondi al commento

La famiglia è alienante, l'uomo mette su famiglia per non suicidarsi perché si sente solo, si guarda intorno e la società è tutta spezzettata in famiglie, non gli resta che mettere su famiglia e alienarsi ancora di più, sempre più alienati, degli stranieri fino al giorno in cui muore la moglie e si aliena in un ospizio per alieni, ospizio per morti viventi.


No ad adozione per gay e il gov cade, se non lo fate siete solo falsi politici

Cataldo memmola 19.10.15 18:20| 
 |
Rispondi al commento

La famiglia è criminale, ma non vedi che il popolo rapina il prossimo per sfamare la famiglia e costruirgli attorno un carcere di cemento armato per proteggerla? La famiglia aveva un senso quando l'umanità era a rischio di eetinzione per la frequenza delle epidemie, ora corriamo il rischio opposto.

calendaro 19.10.15 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno spazia trolleggiando senza ritegno !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 19.10.15 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Fruttarolo morto di fame sei venuto almeno a imola questa volta brutto pezzente? Sempre con la scusa pronta mi raccomando.panzone.


"uscire dalla società di crescita, uscire dalla società dei consumi, uscire dall’economia" e poi 750 Euro al mese per tutti quelli che si grattano i coglioni dalla mattina alla sera leggendo e venerandi il blog. Chissà dove li trova il vostro duo (Grillo e Correggio) i soldi per questo ben di Dio...

Damiano Bettagli Commentatore certificato 19.10.15 17:46| 
 |
Rispondi al commento

qui la diretta dalla camera sulla riforma piddina della rai.la vergogna!


http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.10.15 17:38| 
 |
Rispondi al commento

assolto erri de luca!!!evviva!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.10.15 17:32| 
 |
Rispondi al commento

siamo troppi per quanto consumiamo. Dovremmo scendere al di sotto del miliardo e consumare meglio le nostre risorse. Inoltre occorre una coscienza collettiva che riporti l'uomo al centro.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 19.10.15 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A che serve la religione? Basta rimanere scapoli e lavarsi le camicie con la bacinella invece della lavatrice, non serve mica la religione per non inquinare. Gli uomini sessualici vogliono sposarsi per la lavatrice e il forno? Si fanno preti per rimanere scapoli? Boh! Prima di farvi preti compratevi un pannello da cento watt per il culto solare.


Visto che se tratta de Omissione de Soccorso nun me potevo esime'...

https://youtu.be/IJbi0MVFrog

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.10.15 17:12| 
 |
Rispondi al commento

"""“Non possiamo essere la classe dirigente ricca in un paese povero. Se esiste una nazione in cui i politici al potere sono ricchi e privilegiati mentre invece il popolo e i cittadini soffrono la fame e la disoccupazione, ebbene, allora vuol dire che quella nazione è marcia e quel tipo di classe politica altro non è che la nuova modalità attuale di gestire, imporre e pianificare il colonialismo sfruttatore. Di questo passo, entro 25 anni, l’intero continente africano, ridotto al collasso, esploderà. E non sarà piacevole vederlo, per nessuno, né in America, né in Europa, né in Asia, né in Oceania. Dobbiamo muoverci adesso, ora, subito. E se non siete capaci di farlo per gli altri, per il bene, per un’idea di giustizia, e per amore dell’umanità, abbiate la compiacenza di farlo almeno per intelligenza, dimostrando che anche voi volete sopravvivere. Se non ci muoviamo immediatamente, tutti insieme, verremo spazzati via. Tutti insieme”.
Joseph Thomas Sankara. 10 ottobre 1987, dal discorso all’Onu, a New York.
Se applichiamo la singolarità matematica di Albert Einstein ad eventi economici e alla espansione monetaria; abbiamo il punto nello sviluppo di una civiltà accelerato, oltre la previsione di prevedere di coloro che vivono il sistema. Il punto in cui siamo deve però porci un interrogativo inquietante
Di che ci nutriremo.
Non esistono alternative al nostro metabolismo
Se poi applichiamo l'equazione al diritto di esistenza degli altri esseri viventi terreni, dobbiamo imporci anche con responsabile coerenza il quesito chi siamo ?
Perché siamo gli unici ad aver sviluppato il pensiero ed a essere in grado di usarlo per creare tale scompiglio sul pianeta, in un tempo assai limitato in rapporto a molti altri viventi
Osservate la natura intorno a voi ed avrete ben chiaro il rischio di estinzione di massa
L'umanità che sta scatenandola ha anche il privilegio del pensiero per porvi rimedio
Decidete: ognuno faccia la sua parte.

Rosa Anna 19.10.15 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa molto importante è avere una propria banca indipendente. Che sia SANA e che all'interno abbia SOLDI VERI e che una volta creata , tutti gli italiani mettessero i loro soldi in essa. Questo sarebbe un bel colpo ! ;)

Mimmo ., Vicenza Commentatore certificato 19.10.15 16:41| 
 |
Rispondi al commento

L'aspetto che vedo della "crisi" è principalmente legato alla coppia e alla mancanza di figli. L'emancipazione femminile - in specie, nei confronti delle generazioni passate - ha portato a nuovi ego in competizione e sono piuttosto rari, per quanto mi è dato di conoscere, i casi di giovani coppie che riescono - con equilibrio - a emanciparsi, lavorare, fare figli, e avere una vita proiettata al futuro nel senso dell'evoluzione dal io al noi della coppia, alla famiglia intesa come nucleo pseudostabile con figli, all'associanismo, alla socialità, il prossimo, l'ecologia, quel che lasceremo alle generazioni future. Vedo tanti egoismi legati alla realizzazione di sé stessi, sovente visti attraverso quel che posso avere per mé: dall'ultimo gadget tecnologico, all'aperitivo, alla vacanza a tutto quello che è piacere. Questa è la crisi: poco o niente amore e tonnellate di cose virtuali.

Paul. B. 19.10.15 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Oh ragazzi, nemmeno un post su De Luca?

Marco 19.10.15 16:36| 
 |
Rispondi al commento

RIMANGO MOLTO CRITICO sull'intervento di Casaleggio:
il debito pubblico non c'entra niente con la corruzione.
In quanto a Di Maio attendo chiarimenti dopo l'intervista rilasciata a Gianni Riorra qualche settimana fa, relativamente alla politica macroeconomia che si intende perseguire.
Se il M5S ha cambito rotta in merito alla sovranità monetaria e/o in merito alle politiche macroeconomiche che uccidono i popoli, deve esere chiaro e la rete e gli elettori come me ne prendano atto.
Dopo di chè ognuno decida cosa sia piu'giusto con la propria testa.

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.10.15 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli Italioti continuano ad aspettare la Crescita
Beppe è l'unico che ha capito che bisogna combattere l'Economicismo sviluppista che ha colonizzato l'Immmaginario Occidentale.Chi sogna una società in decrescita e sottosviluppata Vota M5S. Beppe For President

Daria Tilli Commentatore certificato 19.10.15 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Che cos'è successo in questi ultimi tre mesi di così sconvolgente, tanto da spingere nei sondaggi il M5S, a percentuali addirittura superiori ai voti ottenuti nel 2013?

Se invece analizziamo solo i voti realmente espressi dagli elettori, non possiamo non riconoscere che sia nelle elezioni Europee del 2014, che nelle Regionali di giugno, rispetto alle politiche del 2013, i voti reali complessivi per il Movimento si sono quasi dimezzati.

Tornando al punto di domanda, oltre alle solite vicende di corruzione, o al caldo eccessivo di questa estate, non riesco proprio a darmi una risposta.

gianfranco chiarello 19.10.15 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Decrescita secondo mia significa fare a meno di tre chilowatt di corrente in casa e quindi del forno, quindi magari fare le scale per usare un forno a gettoni o servirsi della rosticceria, fare a meno della lavatrice o usare quella a gettoni e quindi meno detersivi, meno sterilizzanti, un frigo da sessanta tripla AAA per sostituire il freezeer da trecento litri per tenere una confezione di spinaci del millenovecentoquindici da un euro per dieci anni in freezeer (hai visto mai che mi viene voglia all'improvvisamente di spinaci alle due di notte) tanto ormai i negozi tengono aperti anche di domenica, stare un po' di più con la fidanzata invece della playstation, allora sine che si potrebbe vivere di fotovoltaico, slurparsi meno saggiccie e prosutti e fettine per non inquinare e prosciugare gli acquedotti con gli allevamenti, ma purtroppo le donne senza lavatrice e la ciccia in frigo non ci sanno stare, gli scapoli sì invece, quindi cari compattriotti non è una questione di decrescita ma di scappatelle.

calendaro 19.10.15 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo caro Larouche il mondo è nelle mani di criminali e la cosa che innanzi tutto dovremmo fare è disintegrare quella maledetta forma di schiavismo chiamato capitalismo. Il capitalismo è la più terribile malattia degenerativa che attanaglia un gruppo di individui a cui non è rimasto più nulla di umano, sono una sorta di alieni che si credono “dei” e si arrogano il diritto di ergersi a padroni del pianeta e di ogni essere umano che vi approda.
Sono dei malati di mente, dei pazzi furiosi che non fanno altro in tutta la loro esistenza che accumulare denaro che mai riusciranno a spendere, solo per il piacere di toglierlo agli altri. Forse si credono eterni tanto da fregarsene di quanti milioni di esseri umani muoiono di fame per colpa loro, privandoli di quel che gli spetta per diritto di nascita.
Il nostro è il pianeta della vita non la proprietà privata di questi mostri. Purtroppo si sono comprati i governanti a cui ordinano di massacrare il proprio paese, facendogli distruggere le campagne per impedire agli agricoltori di coltivare la terra, che prima di loro riusciva a sfamare tutti, oltre che mantenere in ordine il territorio, proteggendolo dalle piogge e da qualsiasi disastro ambientale.
Sarebbe necessario oltre che uscire da questo infame sistema, liberandoci delle banche mondiali e delle multinazionali, ma anche cacciare dalle istituzioni queste teste di caxxo, che invece di proteggere il proprio paese e i loro connazionali, proteggono questi figli di puttana.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 19.10.15 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Io condivido il sogno di tassare il denaro
E di levare tutti gli altri tributi
Lo so è un utopia
Però

Rosa Anna 19.10.15 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo perchè tra tutti i mezzi di comunicazione questo sito è l'UNICO che riporta considerazioni che condivido pienamente: l'unico al mondo, grazie davvero, leggendovi smetto di sentirmi solo!

Francesco Canali 19.10.15 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Allucinante,,,pensare che la crisi sia qualcosa di diverso dalla vera questione: ciò che è in crisi è la nostra "umanità". Abbiamo dato fondo, per secoli e millenni, a tutti i peggiori istinti di dominio, di possesso, della nostra specie. Siamo giunti, soli, senza Dio, al fondo della nostra follia. Le rivoluzioni culturali, con o senza il libretto rosso, non serviranno a nulla. La questione, se si può chiamare così, è spirituale. Senza un vero spirito religioso, fraterno, umile, "povero" francescanamente, non violento, compassionevole verso l'uomo e tutte le specie viventi, non ci sarà alcun futuro. Con la religione dell'io, così largamente amata da tutti, particolarmente dalle élite della dissoluzione, seguiteremo a rivoltarci in oceani di propaganda, di opinioni, di pensieri, ma ci ritroveremo solo davanti al muro delle nostre miserie...

Massimo Tramonti 19.10.15 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proclamare una "rivoluzione culturale" ci hanno già provato i cinesi circa cinquant'anni fa!... e abbiamo visto com'è finita!...
Io proverei a invertire l'ordine dei *fattori*... e parlerei di *cultura rivoluzionaria*!... forse almeno questa volta il *prodotto* può cambiare! .-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.10.15 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Questo breve post di Latouche espone il pensiero che dovrebbe divenire la stella Polare da seguire ad ogni passo del nostro movimento. Capisco che possa sembrare antipopolare, ma l'onestà (anche intellettuale) che ci siamo imposti come bandiera impone il dire verità scomode ma decisive.
Beppe Grillo è stato l'unico, già da anni, a cominciare questo discorso coraggioso anche se negli ultimi tempi, forse per cautela, mi è parso fosse intellegibile solo tra le righe.
Politica è sopratutto pre-vedere. Estote parati!

Giancarlo Natta 19.10.15 14:51| 
 |
Rispondi al commento

L’abbondanza combinata con il «ciascuno per sé» produce miseria, mentre la condivisione, anche nella frugalità, produce la soddisfazione di tutti, cioè la gioia di vivere.”

SERGE LATOUCHE

arnaldo ., roma Commentatore certificato 19.10.15 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Mah, rimanendo un pò più sul concreto, un Paese come il nostro si salva o facendo prodotti che costano meno degli altri o facendo prodotti che altri non hanno.
Nel primo caso non è possibile perché siamo un paese massacrato dalla tassazione e non ne veniamo fuori.
Nel secondo caso bisognerebbe avere una stretta collaborazione tra ricerca scuola e imprese per sviluppare il prodotto, e anche in questo caso siamo molto carenti, anche se in Italia qualche buona azienda c'è, poche però.
Morale: la disoccupazione qui è e sarà nelle generazioni a venire endemica, buona parte dei giovani o emigra in cerca di sopravvivenza o rimane a marcire in italia.

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.10.15 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

@ermenegildo m

a roma intanto sta al 22...io lo do al 27 perchè son buono di cuore alla fin fine :)

""Per quanto riguarda le liste, al primo posto, come detto, c’è il M5S che prenderebbe 20 punti percentuali in più del 2013. Un’occasione d’oro favorita dall’harakiri Marino-Pd. Secondo c’è proprio il Partito democratico, distaccato però di dieci punti (22,2%). La lista FdI-An, con l’8,1%, otterrebbe meno consensi della sua ipotetica candidata sindaco Meloni ma, al tempo stesso, toglierebbe voti importanti a Forza Italia (9,4%, nel 2013 il Pdl prese il 19,2%). La lista Marchini, invece, si attesterebbe a quota 7% (-0,4% rispetto alla scorsa tornata elettorale) anche se in altre rivelazioni la percentuale cresce. Segue la lista Marino col 4,5%. Decisivi saranno, infine, i voti della lista Noi Con Salvini (5,2%) e di Sel (6,7%).""

da iltempo.it

pabblo 19.10.15 14:27| 
 |
Rispondi al commento

ot

come passare dal 40,8%al 31% in un annetto o poco più

mandare in tivvù giovinotti e giovin pulzelle a dire : ""le riforme , le riforme... stiamo facendo cose di sinistra , il popolo ci chiede..., con 80 euro si vive due settimane... l'ottimismo è il profumo della vita :)

insomma per dirla alla nunzio filogamo "Tutto va bene, madama la marchesa!"

https://www.youtube.com/watch?v=zVcfIqQIg5I

il piddì? defunto ormai... e... lo sanno ,lo sanno :)

pabblo 19.10.15 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot
telefoni roventi tra roma e torino:

""" non era vincenzo!
era erri!
e adesso?"

tutto in toscano eh
:)

pabblo 19.10.15 14:12| 
 |
Rispondi al commento

"decolonizzazione dell’immaginario"... ma parla come mangi

ermenegildo m. Commentatore certificato 19.10.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori