Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pillole di #instabilità: aumenta il ticket sanità

  • 10

New Twitter Gallery


intervento di Barbara Lezzi

"Gli Enti locali sono stati letteralmente massacrati dall'inizio dell'austerità, nel 2011, ad oggi. Questo Governo continua a inferire in particolare sulle Regioni (nelle quali la sanità pubblica interessa l'80% circa del bilancio) e nella legge di Stabilità ha programmato a loro danno altri 18,7 miliardi di tagli in 4 anni (2016-2019). Solo il prossimo anno verranno a mancare 2,15 miliardi, 2 dei quali alla sanità pubblica.

Le Regioni, alcune delle quali sono già in disavanzo sanitario, potranno reagire solo aumentando i ticket e la principale imposta regionale: l'Irpef.
Per i cittadini significa che l'abolizione della Tasi sulla prima casa verrà pagata con gli interessi, al prezzo della salute e dei servizi pubblici. Il Governo gioca con l'intelligenza dei cittadini come nell'ultima legge finanziaria e taglia le tasse a livello centrale per aumentarle in misura maggiore a livello locale, così da scaricare su sindaci e governatori l'austerità richiesta dall'Unione Europea.
Nel 2017 le Regioni pagheranno con altri 5 miliardi, nel 2018 con 6,14 miliardi e nel 2019, infine, con 5,48 miliardi. Stiamo assistendo al tracollo dello Stato sociale e dei servizi pubblici fondamentali che sono al centro della nostra Costituzione. E tutto ciò mentre il Presidente del Consiglio ci viene a dire che si sta battendo contro l'austerità europea e che la sua finanziaria è espansiva e farà ripartire il Paese. Deliri di un burattino destinato al fallimento." Barbara Lezzi

29 Ott 2015, 18:09 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 10


Tags: #instabilità, instabilità, M5S, sanità

Commenti

 

Ciao a tutti vi porto una testimonianza diretta su gli sprechi della Sanita, mia suocera cadendo si è rotta l femore , dopo aver subito un intervento , gli hanno prescritto la riabilitazione in una clinica convenzionata .
Per farla breve mia suocera è ricoverata da tre settimana per ricevere un trattamento di 1 ora al giorno , ed è costretta al ricovero per le rimanenti 23 ore .Il mio pensiero è uno , non si potrebbe fare in modo che il paziente ( se autosufficente ) sia portato a casa ed un fisioterapista si rechi presso la sua abitazione per il trattamento , cio comporterebbe un notevole risparmio ed una ripresa piu' efficace visto che la struttura è prevalentemente usata da anziani, che certamente non trasmettono ottimismo e voglia di vivere....

vincenzo leuzzi 31.10.15 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Accorpamento Inpdap con Inps: tanto per parlare di uguaglianze...

https://it.finance.yahoo.com/notizie/linps-perder%C3%A0-10-miliardi-lanno-162200905.html

Gian A Commentatore certificato 30.10.15 08:47| 
 |
Rispondi al commento

E' improprio e fuorviante dire "taglio di spesa agli enti locali e ai servizi".
La definizione approppriata mi sembra essere: riduzione della distribuzione delle tasse prelevate al cittadino.
Perchè di questo parliamo. Chissà se arriverà al contribuente/elettore in maniera più comprensibile.

Gian A Commentatore certificato 30.10.15 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Da disabile che spende parecchio in farmaci dico grazie a Renzi ed al suo governo. Vi auguro di dover comperare almeno la metà dei farmaci che DEVO usare io. Banda di incapaci.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 29.10.15 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Meraviglia ancora che con la coventrizzazione praticata da questo governo del welfare, sconfinante nel genocidio della gente comune, questo partito abbia ancora dei militanti.

mario genovesi 29.10.15 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fallimento della regionalizzazione sanitaria è un dato di fatto.
Sono le regioni ad essere fallite e fu la devolution alle regioni a sancire questo fallimento.
Siamo in dietro di cent'anni rispetto ai paesi del nord Europa, proprio come mentalità.

nicola conigli 29.10.15 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale finanziaria espansiva?
Chi ha qualche risparmio lo deve tenere sotto il materasso perchè i tiloli ora hanno un tasso di rendimento al di sotto dello zero.
Chi ha investito in un immobile e cerca la remunerazione nell'affitto. Questa viene erosa quasi tutta dall'Irpef e dall'Imu.
Draghi ha svalutato ulteriormente l'euro contro il dollaro.
Siamo dentro alla così detta trappola di liquidita e Draghi continua a immettere crediti alle banche in cambio di titoli non più pubblici ma privati.
Nessuno sa come andrà a finire.

Rosa 29.10.15 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Nei giorni scorsi è stato pubblicato sul Sole 24 Ore, un articolo che enfatizzava l'arruolamento per concorso di 1500 allievi nella Marina Militare.
Mentre negli altri comparti del settore pubblico (infermieri, medici, professori universitari, ecc.)si proibiscono le assunzioni in virtù dei risparmi.
Mi chiedo ma il Ministero della Difesa come mai non è mai sottoposto alla spending review?
Perché i risparmi non lo coinvolgono e non se ne parla?
Sono più importanti per il cittadino 1500 Allievi in più oppure più medici, infermieri o professori universitari?
Quali sono le priorità del Governo: i bisogni dei cittadini oppure la grandeur della Difesa?
Parlamentari 5 Stelle fate qualcosa per raddrizzare la situazione.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Vogliono distruggere le comunità locali
Qui chiudono ospedali, ferrovia
Ci abbandonano
Faremo una repubblica autonoma se continua così

Rosa Anna 29.10.15 18:28| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori