Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Prescrizione, fallimento di Stato

  • 149

New Twitter Gallery

BASTAPRE.jpg

"La prescrizione, in Italia, è ormai l’ancora di salvezza dei delinquenti ed è anche una delle principali cause di intasamento dei Tribunali. Oggi, un delinquente che è stato beccato inconfutabilmente con “le mani nella marmellata”, fa di tutto per allungare i tempi processuali e arrivare alla meta agognata della salvezza: la prescrizione del reato. La prescrizione, infatti, dovrebbe avere lo scopo di evitare che lo Stato possa “svegliarsi” in qualsiasi momento e perseguire un cittadino per un reato commesso, per esempio, trent’anni prima; ovviamente, nel momento in cui lo Stato si attiva e, addirittura, c’è un rinvio a giudizio (vuol dire che c’è stato il vaglio di un PM e di un GIP), allora è evidente che la prescrizione deve essere sospesa.
Così avviene in quasi tutto il resto d’Europa, dove, con diversi meccanismi, la prescrizione viene ovviamente sospesa o interrotta per tutta la durata del processo. In Francia e Germania viene interrotta addirittura dagli atti istruttori come, per esempio, un semplice interrogatorio. Nel Regno Unito l’istituto della prescrizione addirittura non esiste. Il M5S, fin dal primo momento in cui è entrato in Parlamento, ha proposto di interrompere la prescrizione dal momento del rinvio a giudizio per tutta la durata del processo. E’ una norma semplice ed efficace che impedirebbe numerosissime ingiustizie. Quando un reato si estingue per prescrizione, lo Stato fallisce due volte: una perché non è riuscito ad accertare la verità; un’altra volta perché viene cancellato tutto l’impegno profuso da giudici, avvocati, cancellieri, inquirenti ecc. con un inaudito sperpero di denaro pubblico.
Dal 2003 al 2013, circa un milione e mezzo di processi si sono letteralmente volatilizzati per colpa della prescrizione.



Tra imprenditori e politici , coloro che hanno usufruito, a vario titolo, della prescrizione sono tantissimi (solo per fare alcuni esempi: De Benedetti, Moggi, Tanzi, Geronzi, Ricucci, Fazio, Caltagirone, Gelli, Berlusconi, Andreotti, Calderoli, D’Alema, Penati, Scajola).
Ogni mercoledì, a Lucca, i familiari delle vittime di Viareggio si recano in Tribunale dove un Collegio di Giudici efficientissimo corre contro il tempo per arrivare quanto prima all'accertamento della verità. Purtroppo, è praticamente impossibile che ben tre gradi di giudizio possano concludersi prima che alcuni reati vadano in prescrizione.
Studiando migliaia di pagine di diritto non se ne ricorda nemmeno una che permetta di spiegare a Marco Piagentini, che ha perso in quella strage la moglie (di 40 anni) e due figli (di 4 e 2 anni), che alcuni reati stanno per “scadere”. E’ arrivato il momento di smetterla. Il 29 agosto 2014 il premier annunciava la riforma della prescrizione; il 20 novembre 2014, dopo il vergognoso caso Eternit, sempre il premier diceva: “Va cambiata la prescrizione. C’è domanda di giustizia. Mi colpisce e mi fanno venire i brividi le interviste ai famigliari delle vittime che mostrano una grande dignità, persone che credono nella giustizia più di quanto ci creda qualche servitore dello Stato. Le morti delle persone care non possono essere consolate, non c’è sentenza che possa farlo, però l’idea di aggrapparsi alla giustizia, la considero una cosa di un dolore e di una bellezza senza fine”. Parlava sul serio o si limitava a fare sciacallaggio mediatico? E’ passato quasi un anno: la prescrizione non è cambiata e il PD continua a dire “no” alla proposta del M5S! La prescrizione deve interrompersi dopo il rinvio a giudizio: chiediamo al governo di mantenere i propri impegni!"
Alfonso Bonafede, M5s Camera

24 Ott 2015, 16:00 | Scrivi | Commenti (149) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 149


Tags: Alfonso Bonafede, gip, governo, prescrizione, processi, sentenza, viareggio

Commenti

 

... purtroppo tutto verissimo.
Anche in casi di fallimenti di ditte in cui i titolari vogliano fare i furbi, la prescrizione è il cappio al collo di lavoratori, fornitori, contribuenti, ecc.
Ci sono sicuramente tanti casi eclatanti, fra i quali uno a cui è stato dedicato un intero blog: http://luglifallimento.blogspot.it/2012/12/lugli-fallimento.html
Chissà che con il prossimo governo, magari a 5 stelle, non si faccia qualcosa di utile in proposito!

Fabio V. 18.08.16 18:15| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda della prescrizione richiama alla memoria un grande classico della letteratura per ragazzi e non solo: Pinocchio.
In particolare la vicenda di Pinocchio nella città di "Acchiappa-citrulli", dove il burattino, preso dalla disperazione di essere stato derubato degli zecchini d'oro, "alla presenza del giudice, raccontò per filo e per segno l’iniqua frode, di cui era stato vittima; dette il nome, il cognome e i connotati dei malandrini, e finì chiedendo giustizia.
Il giudice lo ascoltò con molta benignità; prese vivissima parte al racconto: s’intenerì, si commosse: e quando il burattino non ebbe più nulla da dire, allungò la mano e sonò il campanello.
A quella scampanellata comparvero subito due can mastini vestiti da giandarmi.
Allora il giudice, accennando Pinocchio ai giandarmi, disse loro:
— Quel povero diavolo è stato derubato di quattro monete d’oro: pigliatelo dunque, e mettetelo subito in prigione".
Quel passo di quel formidabile capolavoro della letteratura di tutti i tempi è più attuale che mai nell'Italia di oggi, dove se tu rubi una mela perché sei un poveraccio, una notte di galera non te la leva nessuno; ma se tu sei un potente e disponi dei mezzi per scomodare una carrettata di azzeccagarbugli puoi restare impunito anche per un reato di strage in cui perdono la vita innumerevoli persone, a causa di un istituto che in funzione dello scorrere del tempo seppellisce i diritti delle persone perbene e nasconde i misfatti di chi si è macchiato di reati.
Caro onorevole, io sono certo che se il suo movimento indicesse un referendum per abrogare quegli articoli o quei commi che hanno accorciato i termini della prescrizione negli ultimi anni allo scopo di difendere chi sappiamo bene, allora un milione di firme potrebbe essere raccolto nel giro di qualche settimana e se si rappresentasse bene la faccenda agli Italiani, allora si potrebbe davvero rendere giustizia alle persone perbene che l'attendono invano.
Mi piacerebbe avere un riscontro da lei

Roberto B., La Spezia Commentatore certificato 31.01.16 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Salute a tutti,
Trasmetto il link di una trasmissione di ieri sera su France 3. Riguarda la TV Lyon- Turin…
Pièces à conviction
Lyon-Turin : autopsie d'un scandale annoncé
Diffusé le mer. 04-11-15 à 23h25


http://pluzz.francetv.fr/videos/pieces_a_conviction_,130393126.html


Se l link non funziona , copiatelo ed incollatelo su una nuova pagina del navigatore


Luigi

Cavalieri Luigi 05.11.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Questo principio promosso da sempre dal M5S è stato il secondo motivo per cui sono un pentastellato della prima ora.
Si dovrebbe studiare, oltre all'abolizione della prescrizione, un sistema premiante a favore degli avvocati/giudici commisurato alla brevità di un processo e penalizzante in termini economici su stipendi/parcelle proporzionato al dilatarsi dei tempi.

Carlo Bona Veggi 04.11.15 11:36| 
 |
Rispondi al commento

senza prescrizione, l'80% dei conteziosi si risolverebbe prima dell'ingresso nei tribunali, con il patteggiamento.
Infatti, senza prescrizione, chi è colpevole (e sa di essere colpevole) andrebbe al patteggiamento, ottenendo, in generale, uno sconto della pena.
L'attuale sistema consente, invece, a chi sa d'essere colpevole di un reato di ambire alla prescrizione dei termini; per farlo basta scegliere un avvocato che sia anche parlamentare, avrà sempre un legittimo impedimento per rinviare una causa. Basta che il cliente se lo possa permettere!

biagio m., avella Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.15 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Buona serata amici del mv5s la prescrizione è un diritto di Stato Mafia. Dentro al quel parlamento italiano sono pieni di x giudici è avvocati avvoltoi di destra e sinistra. Senza a dimenticare avvocati e giudici di Mafia, forse il mv5s non si rende conto ché. Dentro a quel parlamento ché avete di fronte. È tutta melma criminali assassini, cari amici del mv5s voi ogni mattina ché andate al parlamento siete seduti su quelle poltrone con la dinamite.sotto al culo, per adesso senza miccia, oramai è tutto corrotti in Italia persino i sassi!!! Amici marcia su Roma capitale Mafiosi bisogna usare la forza 💪 per debellare questa criminalità, ho me ché avete voi un idea ché. Non volete fare capire a questi criminali, per me va bene anche questo ciao.Franco WMV5S

franco iannucciello 27.10.15 16:58| 
 |
Rispondi al commento

L'articolo è pienamente condivisibile,ma attenzione a non cadere dalla padella alla brace!

E' vero che la prescrizione andrebbe interrotta nel momento in cui lo Stato avvia l'iter giudiziario, ma fermatevi un attimo a pensare come questo nella realtà italiana potrebbe divenire strumento d'ulteriore d'ingiustizia.
Da noi i processi durano secoli, quindi la prescrizione,anche se in malo modo, pone rimedio a quella che sarebbe un ingiustizia ancora più grande, rimanere a tempo indefinito sotto processo.
Io mi occuperei prima di rendere funzionante la macchina della giustizia, solo dopo aver fatto questo passo si può guardare alle normative degli altri paesi, che altrimenti se calate nel contesto italiano produrrebbero più ingiustizie di quante ne possano sanare.

Gianluca 27.10.15 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Si mette a fuoco un grossissimo problema italiano, esistente da sempre: nomine fatte scavalcando il merito e la legalità, un sistema fatto di abusi di potere, di clientelismo e di nepotismo, a cui ogni governo ha aggiunto del suo e che peggiorerò ancord i più con l'accentramento di poteri preteso da Renzi
Oltre a ciò: un eccesso di posti dirigenziali di cui non c'è alcuna utilità con stipendi mostruosi superiori a qualsiasi paese europeo
L'ex presidente di Equitalia, Attilio Befera, confessava candidamente di guadagnare 304.000 euro pù di Obama (620 mila euro l’anno, 460 mila come direttore dell’Agenzia delle
Entrate, e 160 mila come presidente di Equitalia) e poi dichiarava " "Che l'evasore sia un parassita nella società rispetto a chi paga le imposte è un dato di fatto", ma allo stesso tempo non muoveva una sola parola contro l'inettitudine dei governi a voler fare una seria lotta all'evasione fiscale, e dunque Befera ai governi stava bene. Il peccato mortale della Orlandi è stato invece denunciare chiaramente che la riforma fiscale di Renzi era un chiaro aiuto proprio agli evasori.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.10.15 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Perché non abolire la prescrizione come in Inghilterra? In questo modo chi ha commesso un reato vivrà fino all'ultimo respiro con la paura di essere scoperto e punito.

Leonardo Mingiacchi 26.10.15 15:05| 
 |
Rispondi al commento

La lotta contro la prescrizione deve essere una delle battaglie di cui il M5S deve farsi rappresentante n. 1 nel panorama politico. Puntiamo il più possibile su questo punto, ripetiamolo con la stessa insistenza con cui parliamo, ad esempio, del reddito di cittadinanza. Innanzitutto perché è una vergogna; ma anche perché darebbe a gran parte dell' opinione pubblica un altro ottimo motivo per votare M5S.

Nicola Catenacci (akirapunk), Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 26.10.15 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Una mia opinione: lo Stato vuole creare il problema al cittadino per poi portarlo forzatamente a fare scelte di vita che convengano allo Stato stesso ma di certo non al comune cittadino. Vuole privatizzare tutto pur continuando a farci pagare servizi inesistenti, tagliare pensioni ai più deboli anziché le pensioni d'oro, ridurre i salari della classe media anziché i loro sostanziosi stipendi, portare il cittadino a scegliere lavori autonomi per poi tartassarli con le tasse fino a fargli chiudere le attività e farsi perseguitare da equitalia, così che lo Stato fa la sua bella figura verso l'Europa pagando debiti(che lo Stato stesso a creato) con i soldi dei comuni cittadini e portando il cittadino medio ad una sorta di schiavitù dalla quale non ne uscirà per un bel po' di tempo. Non vado oltre ma ci sarebbero ancora un miliardo di altre problematiche che lo Stato sta creando al cittadino Italiano.

alex trava 26.10.15 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Questa sarà forse una delle prime conquiste nel cammino verso la GIUSTIZIA.

Mariano Antoni (mamo-org), Lucca Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.10.15 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Di piu'.... La prescrizione per i reati di strage, come quello di viareggio va abolita per legge. Di scaricabarile in scaricabarile, la colpa l'ha presa alla fine quel ca@@@ di rumeno che non ha saldato bene il gancio del vagone ferroviario... La colpa e' sempre degli ultimi ? Ma i manager e i supemanager che hanno voluto portare all'osso i costi di strutture e manutenzioni, tolto i sistemi di monitoraggio e controlli per risparmiare su un minimo di sicurezza, non pagano mai?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 26.10.15 07:19| 
 |
Rispondi al commento

oltre al problema dell'incidente ho un 2° probema che queste che vi ho raccontate sono al confronto tutte scemenze, preoccupazioni inutili quando la tv dice che la mia squadra del cuore sta passando un brutto momento!
Colpa delle cessioni dei giocatori migliori a centrocampo e dell'attacco intero.
Come posso non essere preoccupato ? non ho dormito tutta notte eh ! adesso ci vuole una prova di orgoglio ! contro questa squadra straniera in coppa la prossima partita ‼ se non vince rischio grosso, ne va della mia esistenza, ciao,
è questo che mi preoccupa e non so più dove sbattere la testa: questi sì che sono problemi seri … c’è tutta l’italia a rischio …
mi devo dar da fare per aiutare le nostre squadre che ci rappresentano ... che se vengono cacciate dalla coppa non guadagnano più come prima, saluti

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 26.10.15 03:54| 
 |
Rispondi al commento

sono stato a Milano in prefettura per sapere che posizione ha il mio ricorso contro la multa e i 5 punti sulla patente di guida, che hanno causato la mia colpa nell’incidente avuto il 24 ottobre scorso.
Dopo quasi 11 mesi il prefetto dice che i termini sono scaduti e che sono libero : tutto è prescritto ! ora non ho né più multa né punti negativi sulla patente
Che devo dire Alleluia ?
In pratica ora il problema è un altro: trovare un giudice che dica quello che doveva dire il prefetto, ma che si è ben guardato dal fare, cioè:
“ il vigile ha sbagliato a dare la multa al sig. Ragazzi, doveva darla all’altro conducente”
L’assicurazione dell’auto, per l’errore del vigile, ha pagato la controparte, vuol dire che io ho le spese della riparazione del danno e l’aumento del “bonus malus”
e fin qui poco male, perché doveva dire anche:
“ il comune di Sesto San Giovanni è fuori legge per aver ridotto la distanza di parcheggio delle auto dall’intersezione stradale, riducendo la visibilità che da sicurezza agli incroci, da 5 a 4 metri, ma non solo il comune dopo aver tolto la visibilità toglie anche la precedenza sullo stesso incrocio.
Il comune doveva scegliere tra le 2 limitazioni: o la precedenza o la visibilità, non tutte e 2 insieme”
Per cui il prefetto di Milano non si è espresso nei 210 giorni che aveva a disposizione per legge e la decisione di dire tali verità spetta al giudice
E questa sarà la parte più difficile : trovare un giudice che lo dica lui, visto che il prefetto non lo ha fatto
5 mesi fa avevo contattato il giudice di pace per inoltrare la richiesta di sentenza, egli mi disse che era opportuno attendere il responso del prefetto, io non capivo perché fosse tanto importante, adesso lo so. Anche il giudice sperava nel lavoro del prefetto che non c’è stato.
Adesso le grane sono tutte del giudice, dire che il comune di Sesto è fuori legge e ( io non ho ancora guardato ) Milano con tutti i comuni della lombardia e magari d’Italia.

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 26.10.15 03:18| 
 |
Rispondi al commento

un caso di prescrizione al contrario
ovvero quando ad essere prescritto è un reato della pubblica amministrazione

"la verità nota e conosciuta a tutti",

dopo quasi 11 mesi dall'incidente che il vigile attribuì a me per "non aver dato la precedenza", il Prefetto di Milano, al quale ho fatto ricorso dice che essendo passati 210 giorni utili per l'esame della richiesta, la richiesta è accolta per silenzio assenso: cioè ho ragione e posso andare tranquillo.

se non che il sig. Prefetto di Milano HA NEL CASSETTO LA MIA DENUNCIA SUGLI ERRORI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, vigili urbani, tecnici dell'ufficio viabilità, assessori, giunta e sindaco del Comune di Sesto san Giovanni, che sono degli inetti per aver modificato la segnaletica del comune, ridotto i limiti di sicurezza sulle strade e aumentata la pericolosità delle stesse strade.

CON QUESTO DEVE ESSERE RIPORTATA ALL'ORIGINE LA SEGNALETICA ERRATA DEL COMUNE, ma il prefetto che riceve 20 pagine di relazione CHE E' UNA VERA DENUNCIA CHE RIGUARDA LA SICUREZZA DI TUTTI I CITTADINI CHE UTILIZZANO LA STRADA E NON LA VEDE non sarà mica un po' furbo ? perchè se legge quella relazione deve andar contro l'amministrazione di un Comune intero e forse anche di tanti altri e NON è CERTO UN BEL INCENTIVO PER L'AVANZAMENTO DI CARRIERA AVERLI TUTTI CONTRO.

ciao a tutti e buona notte

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 26.10.15 02:35| 
 |
Rispondi al commento

Si va abolita la prescrizione e va introdotta la confisca dei beni, anche a fini risarcitori, non solo per chi commette reati o comportamenti illeciti ma anche per chi beneficia dei comportamenti illeciti(mogli, ex mogli, figli, parenti fino al quarto grado, congiunti e collaterali ove si dimostri qualunque beneficio, anche minimo, derivato da relazioni personali con il condannato).
Senza queste misure non esiste giustizia ma solo opportunità per chi delinque di poterlo fare senza rischi, con la tutela dello stato che impedisce la giusta e legittima reazione delle vittime dei reati.
Perchè non proponiamo una legge di iniziativa popolare per introdurre queste norme.
Impegnamoci tutti e si può fare.
Si può fare.

carlo marzo 25.10.15 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari M5S! sono anni che, io dico, attraverso i miei commenti, che la PRESCRIZIONE deve essere ABOLITA per, almeno, i REATI contro il PATRIMONIO perchè è un REATO INFAME, VERGOGNOSO e IMPRESCRIVIBILE, in quanto si tratta di una vera RAPINA a tutta la SOCIETA, compresi i più bisognosi o MENO ABBIENTI, come si preferisce chiamare i PENSIONATI 500 euro al mese, i DISOCCUPATI, coloro che non godono di nessun sostegno pubblico, che sono costretti a rovistare nei bidoni della SPAZZATURA, per mettere insieme un pasto, commpresi i BAMBINI che non possono usufruire di ASILI NIDO ecc. Io SOGNO le BR (BRIGATE TRICOLORI), per, ELIMINARE gli AUTORI di simili DELITTI, una volta che siano GIUDICATI COLPEVOLI DEFINITIVAMENTE, così ch non possano, almeno, godere il frutto dei loro DELITTI.

franco devi 25.10.15 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Nella vita non si deve credere a niente,tutto è pianificato con maestria Divina dai grandi Maestri Burattinai,dove l'essere umano singolo non conta nulla,perché il tutto viene gestito dai centri di potere associativo "Massoneria-Opus Dei-Lyons-Rotary-Servizi-Mafia",i quali sono i gestori del territorio per controllare e gestire il voto,ed è proprio per questo che il voto non conta nulla ed è solo come una caramella data a un bambino per farlo stare zitto.Come dimostratoci in questi 25 anni di teatrini politici,vota chi vuoi però fanno sempre quello che vogliono,al massimo cambiano qualche suonatore.Importante è farsi vedere che vai a Messa e non contrasti i politici di turno che vengono innalzati a governare,anche se si tratta di un solo semplice consigliere comunale di un piccolo comune.La politica serve solo per eseguire gli ordini ricevuti e fare gli affari di famiglia.Quindi sopportiamoci l'accanimento terapeutico dei teatrini recitati dagli attori e oratori di turno,che fanno leva sul mostro da loro creato Isis,esodo Biblico e lo spettacolo di guerra Siriano tra Russia e i padroni del mondo,dove la Russia recita la parte della cattiva a sostenere Assad,i padroni del mondo con le governance UE recitano la parte dei boni che esportano la democrazia-benessere-Paradiso terrestre UE fornendo armi e sostegno strategico ai ribelli per rovesciare Assad e chi non si sottomette finisce come l'Iraq-Libia-Ecc..Quindi,dobbiamo attendere che la testa di Assad venga consegnata su un piatto d'Oro ai padroni del mondo per dimostrare la loro potenza nel governare la Globalizzazione,proprio come era avvenuto duemila anni fa,dando vita agli effimeri valori dei vari credo effimeri assieme a quelli di "Cristo-Maometto-Confucio-Budda":Salomè/Erode :dammi qui, su un vassoio, la testa di Giovanni il Battista".

Agostino Nigretti 25.10.15 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Cari M5S! sono anni che, io, dico, attraverso i miei commenti, che la PRESCRIZIONE deve essere ABOLITA per, almeno, i REATI contro il PATRIMONIO perchè è un REATO INFAME, VERGOGNOSO e IMPRESCRIVIBILE, in quanto si tratta di una vera RAPINA a tutta

franco devi 25.10.15 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Leggevo dá littizzetto.....ma sta gente nuná rotto er cazzo?
Una dei primi 500 contribuenti d'itaglia....ma quanto guadagna sta pompinara de regime?
Bonasera blogghe....Stalin santo subbito!

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.10.15 17:39| 
 |
Rispondi al commento

La prescrizione e' la cartina di tornasole per verificare la volonta' politica di combattere la corruzione. Se non la si vuole eliminare non c!e' la volonta' politica di combattere la corruzione e il crimine in generale. Lapalissiano.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.10.15 16:30| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO!!,se vuoi far fare una VERA RIFORMA della GIUSTIZIA,Non si deve chiederlo ai Delinquenti come vuole,ma agli ONESTI CITTADINI.
VA CANCELLATO e VIETATO l’uso di strumenti dilatori nei processi,che vengono utilizzati dagli Avvocati solo per raggiungere la prescrizione,che è come COMMETTERE un SECONDO reato contro la VITTIMA.

LA PRESCRIZIONE e le LE SCADENZE DEI TERMINI,vanno Cancellate,tolte dall'ordinamento Giudiziario,bisogna solo fare arrivare i Processi a SENTENZA in pochi mesi,Questo serve ai Cittadini e Aziende VITTIME dei REATI e di DELINQUENTI che li compiono.

L'UNICA COSA da fare,in Meglio,per avere una Giustizia a FAVORE delle VITTIME, NON di chi compie REATI,è di Mettere a disposizione della Giustizia,TUTTO ciò che serve (materiali e uomini) affinché si arrivi a SENTENZA in pochi mesi,sia nei Processi CIVILI e Industriali,sia per i PENALI.

Questo serve per avere una Giustizia in favore delle VITTIME,inoltre serve PUNIRE SEMPRE i REATI e Chi li COMPIE severamente e scontarle fino in fondo,cancellando indulti o altri sconti di pena,e devono poterlo fare in qualsiasi momento vengono scoperti,reati e chi li compie,Il Tempo NON DEVE CANCELLARE il REATO e chi lo compie,il tempo non ridona alla vittima il danno subito,mentre,chi compie REATI,deve essere certo che PAGHERA' SEVERAMENTE quando verrà scoperto,non gli verrà dato nessun sconto,come avviene oggi,pagherà con certezza e duramente,NON sono PENE SEVERE far scontare 4 ore a settimana ai servizi sociali,chi a commesso REATI GRAVI,condannato a 4 anni di carcere,questo NON é Fare Giustizia,invece deve RIMETTERCI,LIBERTA' ed ECONOMICAMENTE,così si FA GIUSTIZIA,non accorciare le prescrizioni e scadenze dei termini.

Le Leggi vanno riviste,UNA nuova Legge deve AUTOMATICAMENTE cancellare la vecchia,cioè la nuova,e unica Legge,deve sostituire la precedente in TUTTO,serve per garantire le persone,ma anche per evitare le interpretazioni degli avvocati,a cui bisogna dare responsabilità,non solo darla ai Giudic

aqmazz 25.10.15 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Tre gradi di giudizio con la prescrizione e' un lascia passare ai furfanti politici. Scusate ho dimenticato l'immunità. Si sono messi in una botte di ferro , spero che i penta stellati cominciano a farla rotolare come quella di Attiglio Regolo.

Savio1 25.10.15 13:39| 
 |
Rispondi al commento

comunque anche la giustizia basata su tre gradi di giudizio non è sostenibile:i primi due gradi sono attualmente solo una perdita di tempo, tanto vale abolirli.
Propongo due gradi di giudizio, e se la sentenza è univoca, non é possibile ricorrere in cassazione.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.10.15 11:49| 
 |
Rispondi al commento

l'unica posizione possibile nel merito è quella di impedire che la prescrizione diventi la via per impedire la giusta condanna.
La proposta 5* di abolire la prescrizione non appena vi sia il rinvio a giudizio mi pare un'ottima idea

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.10.15 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Burocrazia italiota versus tedesca

In Germania le problematiche burocratiche vengono risolte dagli uffici competenti (gratis) senza che il cittadino (non servo) debba muoversi...In Italia se ne deve far carico l'utente, di solito pagando un consulente o recandosi a vari uffici ,perdere soldi e tempo e non riuscendo ad arrivare ad una soluzione.
Risiedo in Germania , ho cambiato la targa italica in quella tedesca...La Motorizzazione tedesca mi assicura che entro 60 giorni manda al corrispondente ente italiota , tutta la documentazione della "nazionalizzazione" dell'auto da tedesca a italiana e pago le Steur (tassa di circolaz.) in Germania e non piu' in Italia..
Conoscendo l'Italia ho mangiato la foglia che e' cosi' in tutta l'Europa libera e civile , ma non nel Madeinitaly del ..azzo..
Infatti il PRA italiota mi ha detto che devo far io una pratica di radiazione ( o demolizione) per esportazione , consegnando gli originali PRA (certif. di proprieta') e libretto di circolazione italiani, che i Tedeschi mi hanno ritirato e archiviato e consegnati,ovviamente, i certificati corrispondenti tedeschi. Torno alla Motorizzazione tedesca e mi dicono che gli italioti sono cretini (capita solo con l'Italia e non con tutto il resto del mondo)...I tedeschi confermano di aver inviato in Italia tutta la documentazione e che gli italiani cerchino su Internet che c'e' tutto quel che riguarda le norme europee , rispettate da tutti, tranne che in italia.
Perche' questo ? Perche' dobbiamo mantenere i carrozzoni burocratici , come PRA,ACI, agenzie pratiche auto..enti che abbiamo solo noi..Una compravendita auto in Germania costa 100 euro, da noi fino a 800 euro...Il bollo in Germania mi costa 170 euro (in Italia 240) , l'assicurazione la meta'..e non pago l'autostrada....LADRI!!

klaus k. Commentatore certificato 25.10.15 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
Il canone in bolletta ! non solo siamo come i paesi comunisti con tutte le TV in mano allo stato, ma ce la fanno pure pagare, almeno in quei paesi e' gratis !!!... Abbiamo toccato il fondo ! :-P

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 25.10.15 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Debbono salvarsi il culo, è quindi evidente che ricorrono a tutti i mezzi per evitare le patrie galere, del resto hanno il consenso dei tanti italioti che o sono della loro stessa pasta o hanno il salame davanti agli occhi.
Ha ragione Maria Pia più sotto, bisognerebbe disobbedire, ma occorrerebbe farlo la maggioranza degli italiani, così non è purtroppo.

Beppe C. Commentatore certificato 25.10.15 11:14| 
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM "ABROGATIVO" PER LA PRESCRIZIONE NO :::EH ???

silvana rocca, genova Commentatore certificato 25.10.15 11:14| 
 |
Rispondi al commento

La prescrizione (termine in cui) puà andare bene per reati minori (ritirp patenti, spinelli, furti senza scasso ecc.)..MA PER I REATI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, POLITICI,FACCENDIERI,STRAGISTI,CATASTROFI...niente prescriziobne, con cosie preferenziali per i processi! Anche lo stato e le vittime non poosno aspettare secoli e poi interviene la prescrizione!
IL "fanfasrone" ne parlò, ma i suoi capi "occulti"
lo stoippano e lo dirigono sempre>: COSI' fà il VOLTAGABBANA!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 25.10.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe auspicabile la completa cancellazione dell'istituto della prescrizione; allo stesso modo sarebbe da abolire anche la norma assurda in base alla quale non si può essere processati due volte per lo stesso reato: è accaduto parecchie volte che, qualcuno, assolto in via definitiva per un reato sia risultato colpevole in una fase successiva, ma non più perseguibile.

Luciano Romagnano 25.10.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe!

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.10.15 10:56| 
 |
Rispondi al commento

La prescrizione è il vestito fatto su misura x i disonesti.
Da disonesti x disonesti= PRESCRIZIONE

Ulteriori parole su questo punto sono sprecate.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 25.10.15 10:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Quanto serve la prescrizione ai politici di professione?

ullalà è una cuccagna siamo figli di alè magna

se poi entra anche bà locco noi viviamo sempre a scrocco

se siam figli della m otta ne prendiamo 1000 a botta

tanto siamo incensurati dalle leggi ancor salvati


saluti ai monelli del blog

old dog 25.10.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento

LA PAURA FA 90: gli spasmi del regime si materializzano via canone in bolletta. Le merde sono servite in prima serata
https://youtu.be/nheifytq5PE

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 25.10.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento

..Prescrizione ed Immunità avrebbero una logica ....in un paese normale.
Ma l'italia non è normale.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 25.10.15 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A mio giudizio occorre una raccolta di firme.

Sarebbero tante tante e questo darebbe forza ai ns parlamentari e agli altri onesti.

Non si può fare on-line, non limitata agli iscritti?

Franco Schettino, Bergamo Commentatore certificato 25.10.15 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Però, c'è anche il rovescio della medaglia:
uno, magari accusato ingiustamente di un reato, può passare TUTTA LA VITA ad aspettare un processo?

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 25.10.15 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre alla "PRESCRIZIONE" bisogna lottare per togliere anche l' "IMMUNITA' PARLAMENTARE" entrambe sono una ingiustizia e contro la Carta Costituzionale.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.10.15 09:55| 
 |
Rispondi al commento

2011:"LA PRESCRIZIONE? VA ABOLITA" TORINO RICORRE IN CASSAZIONE-SCONTRO GOVERNO-PM
I casi dì impunità causati da un preciso sistema di regole e dalla storica lentezza della burocrazia "La prescrizione? Va abolita`!Torino ricorre in Cassazione La procura generale solleva una questione di incostituzionalità:"Non garantisce giustizia alle vittime,intervenga anche l`Europa" Mentre in Italia si discute se abbreviare ancora i tempi della prescrizione, Torino mette sotto accusa quella attuale.La procura generale ha chiesto che la legge che fa estinguere il reato oltrepassato un certo limite di tempo venga giudicata incostituzionale oppure non conforme alla legislazione europea.I diritti delle vittime,infatti,non verrebbero garantiti. Tutto è iniziato quando sulla scrivania del sostituto procuratore generale Fulvio Rossi è arrivato l`ennesimo morto sul lavoro che,dopo un ping pong estenuante tra tutti i gradi di giudizio,si era prescritto.Non capita di rado: negli uffici giudiziari di Torino,tra i più efficienti d`Italia,il 14,5% dei casi che arrivano alla Corte d`Appello vengono dichiarati prescritti.E se a questo si aggiunge l`indulto, la percentuale in cui imputati pluricondannati tornano liberi e vittime non risarcite vengono abbandonate,sale al 50%.Il magistrato,però, questa volta non si è rassegnato e ha presentato un ricorso in Cassazione in cui chiede che a esprimersi sulla compatibilità della prescrizione con il resto della legislazione sia la Consulta o la Corte europea dei diritti dell`uomo.D`altra parte Strasburgo,il 29 marzo scorso,è già andata in quella direzione:ha bacchettato l`Italia per un processo,morto perché fuori tempo massimo, in cui uno straniero era stato ucciso dalle forze dell`ordine.«Nei casi in cui,lo Stato debba accertare le responsabilità per la morte di un uomo-hanno dichiarato i giudici europei- Questo diritto prevale sul principio della ragionevole durata del processo.


http://rassegna.governo.it/rs_pdf/pdf/YYM/YYMQL.pdf

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.10.15 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa è la garanzia di un tempo giusto per il processo, ed un altra "è la prescrizione per garantire l'impunità". Sia i politici di destra che quelli di sinistra si sono sempre fatti portatori delle istanze di "garanzia d'impunità". Il loro retropensiero è stato di garantirsi con il trascorrere del tempo il beneficio del reato prescritto, e ciò allungando con cavilli i processi. Credo anch'io che ci debba essere comunque, un limite temporale ai processi sia a quelli penali che a quelli civili. Perchè i primi impattano sulla vita di relazione con gli altri cittadini e determinano sfiducia nella giustizia, per la mancanza di certezza della pena, mentre i secondi, con la loro lungaggine vanno a determinare un danno economico e sociale all'intera comunità. Nel campo penale ciò che può edulcorare il fatto di aver subito un reato è solo la certezza di aver ricevuto "GIUSTIZIA". Nel campo civile se una causa di primo grado continua a durare oltre 10 anni, allora, tra secondo grado e Cassazione si consumano circa 15 in attesa di sentenza definitiva, con i relativi danni economici connessi. Se per nostra sfortuna ci accingessimo a fare quattro cause non contemporaneamente, nell'arco della nostra vita, saremmo sempre in bilico per 60 anni ad aspettarne l'esito finale.

Vincent C. 25.10.15 09:13| 
 |
Rispondi al commento

"La prescrizione è l’agente patogeno" della MALAgiustizia in Italia.
1)incentiva strategie dilatorie della difesa,
2)implementa oltre ogni misura il numero delle impugnazioni,
3)consente di perseguire l'estinzione del reato,
4)nega giustizia,
5)è fallimento dell’azione giudiziaria.
E poi: -"In Italia la prescrizione è una mannaia che ha trasformato la Giustizia in una gigantesca e costosa macchina che gira a vuoto. Nel 2009 quasi 150mila processi sono finiti al macero. Associazioni a delinquere, violenze sessuali, truffe, bancarotte fraudolente,morti bianche: la prescrizione fagocita tutto. La Giustizia prende atto del suo fallimento, lo Stato alza bandiera bianca.
Ne consegue lo "scivolamento ineluttabile del processo verso il proscioglimento" per "il mero decorso del tempo" e il "fallimento" dell'accertamento della verità.
Ma anche il PD sulla prescrizione,” il reato dei reati”, non si è mai pronunciato.
Ci sono TRE STRADE per far sì che i processi vengano celebrati in Italia nel rispetto della Costituzione : in tempi ragionevoli (art.111 )e ci sia un barlume di fare giustizia, “pronta , certa e giusta”,(art.3 ) :
1- Abolire completamente i tempi di prescrizione,
2- Allungare i tempi di prescrizione,
3- Interrompere e\o bloccare la Prescrizione subito dopo il RINVIO a Giudizio degli imputati.
Sarebbe opportuno utilizzare le circa 350.000 mila firme raccolte da Micromega proprio con una richiesta ben precisa: ABOLIRE la PRESCRIZIONE:
-Ce lo chiede l’OCSE!
Anno giudiziario 2012:Pm Profiti(Anm) pulizia tra magistrati. (ANSA)- TRENTO, 28 GEN - ''E' arrivato oggi il momento di poter e dover guardare dentro di noi dove abbiamo già trovato e troveremmo ancora non solo i collusi con i potenti, i venduti al miglior offerente, ma anche chi semplicemente s'inchina alle chiamate del politico, anche se quel politico offende la nostra dignita' o getta fango su chi, come noi, ha giurato fedelta' alla Costituzione''.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.10.15 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio questa breve lettura:
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-04-08/prescrizione-lunga-berlino-corta-063919_PRN.shtml
^^^^^^^^
Mi sembra che l'articolo in questione chiarisca le posizioni dei rispettivi paesi europei sulla "prescrizione".

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.10.15 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I partiti “aspettano” che scatti la PRESCRIZIONE sui reati eventualmente commessi, quando hanno platealmente FAVORITO le concessionarie delle slot-machines ?
http://www.beppegrillo.it/2015/10/prescrizione_fa.html

C’è qualcuno, più bravo di noi, che sappia CONSIGLIARE quello che occorrerebbe fare per EVITARE tutto questo ? La “partita” è veramente GRANDE e DIFFICILE , ma vale la pena FARLA
( 98 miliardi di euro !) ! ! !

Prima o poi, ci sarà un Giudice che “rinvia a giudizio” qualcuno “responsabile” del “macello giuridico” messo in atto per favorire le concessionarie delle slot-machines ?

http://www.mil2002.org/battaglie/slot/070604is_1.pdf

Vincenzo Matteucci 25.10.15 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti al M5S siete finalmente " la svolta".Non vedo l'ora che spazziate via tutti i politici del passato corrotti parassiti.Trovo ridicola la prescrizione se uno ha commesso un reato deve pagare e basta.Io non credo né ai politici che per me sono dei ladri né nella Giustizia tra uno stadio all'altro si minimizza la pena e si assolve, uno schifo.Solo chi confessa é colpevole ma chi confessa? Quello che fa il M5S è normale è quello che dovrebbero fare tutti i partiti gli interessi del popolo.Gente fresca e onesta spero che non si facciano corrompere dal sistema.Giusi

Giuseppa Parlacino 25.10.15 08:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Processi ultra veloci : a Berlusconi , Di pietro, Andreotti ecc ecc .
Molti conclusi con prescrtizione a causa della forza della difesa .

Se un milione e mezzo di processi si concludono con la prescrizione e perche la magistratura lavora poco, svogliatamente e male , nella media , gelosa delle proprie prerogative che oggi sono privilegi , sopratutto in ambito economico .

Aumentiamo il numero e diminuiamo gli stpendi in modo da pagarli tutti, cancelliomo la possibilita degli incarichi multipli .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 25.10.15 08:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T. con riferimento al post sull'emergenza casa.
Questo post sui Centri Sociali, è una cagata pazzesca;a volte penso che nello staff, ci sia qualcuno che, spaventato dal successo del M5*, rema contro.
Molti dei ragazzi dei centri sociali, votano M5*, ma, anziché protestare con la tastiera, spesso scendono in piazza. In quanto ai presunti danni:
"Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand`ero ministro dell`Interno».
Ossia?
«In primo luogo, lasciare perdere gli studenti dei licei, perché pensi a cosa succederebbe se un ragazzino rimanesse ucciso o gravemente ferito...».
Gli universitari, invece?
«Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città».
Dopo di che?
«Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri».
Nel senso che...
«Nel senso che le forze dell`ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano..."
Francesco Cossiga, ex presidente della Repubblica ex Ministro degli Interni, professore di diritto, Fervente Cattolico Osservante.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 25.10.15 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi la vedo dura forza Beppe grillo e tutti gli altri

sergio De mrtino 25.10.15 07:44| 
 |
Rispondi al commento

CON LA PRESCRIZIONE IN QUESTO PAESE NESSUNO É RISULTATO RESPONSABILE DOPO 10 ANNI NEMMENO DEL CROLLO DELLE "MURA POLIGONALI" A CAUSA DI LAVORI REGIONALI DI CONSOLIDAMENTO !!!
ERANO IN PIEDI DA 24 SECOLI !!!
GUARDATE QUESTO VIDEO !!!
https://www.youtube.com/watch?v=BDiqhdWCVds

Franco Della Rosa 25.10.15 07:29| 
 |
Rispondi al commento

lo so è fuori tema ma....

siamo in testa per i sondaggi al Comune di Roma!
lo vogliamo capire che se Alessandro DI BATTISTA non si candida rischiamo di avere una come le Meloni al Campidoglio?????
le vogliamo vincere o no queste elezioni?
PENSATECI
caro BLOG un saluto a tutti ed una buona domenica.


Caro Alfonso come possiamo credere che una classe politica e dirigente collusa e corrotta per un buon 98 per cento possa voler abolire o riformare l'unica ancora di salvezza dai processi e dalle condanne di cui dispongono?
Saremmo degli illusi a credere una simile boutade........infatti non siamo degli illusi!!!!

Luigi Antonio Cesareo 25.10.15 05:31| 
 |
Rispondi al commento

Chissà se Alessandro (DB) potrà tradurre...

https://www.youtube.com/watch?v=ZfjPbDvrK7I
https://www.youtube.com/watch?v=c0AFAtu7Ke0
https://www.youtube.com/watch?v=H2esTRm9aZE

ExtraOrdinario 25.10.15 03:50| 
 |
Rispondi al commento

http://elpais.com/diario/1980/09/16/internacional/3
37903204_850215.html

Ogni minuto -----
il mondo spende -----
un milione di dollari -----

in armi.

Tradotto: come gioire per tanti omicidi!

ExtraOrdinario 25.10.15 03:32| 
 |
Rispondi al commento

Mentre gli italiani sono impegnati nel loro
preferito sport nazionale (cioè l'autodistruzione)
desidero segnalare al pubblico non-pagante un commovente fatto degno di essere segnalato fuor di ogni mondial-dubbio:

il popolo che ha subito il più disastroso terremoto registrato nella storia dell'umanità e dopo sanguinose guerre civili... sarà impegnato ad eleggere il proprio presidente con elezione diretta DOMANI, DOMENICA 25 OTTOBRE 2015!
I candidati saranno cinquantaquattro e la sicurezza sulle elezioni sarà monitorata pure da DRONI VIDEOGUIDATI!!!

Italia... la preistoria ti bacia in fronte.

ExtraOrdinario 25.10.15 02:51| 
 |
Rispondi al commento

Perché non facciamo decidere ai cittadini tramite un referendum sull'abolizione della prescrizione?

laura rossi 25.10.15 02:44| 
 |
Rispondi al commento

Volevo dormire, ma questo e' troppo.

Leggo :

POI SCRIVI:
L' articolo nota questa caratteristica per Francia e Germania, ma, per quel che riguarda il Regno Unito, esclude del tutto la prescrizione (il che e' sbagliato).


M: ORA SMENTISCI TE STESSO E SCRIVI CHE
"per quel che riguarda il Regno Unito, esclude del tutto la prescrizione (il che e' sbagliato)".
METTITI D'ACCORDO CON TE STESSO! ORA L'UK ESCLUDE LA PRESCRIZIONE? CE NE HAI MESSO PER CAPIRLO! SE è SBAGLIATO è UNA TUA OPINIONE E LA SI Può DISCUTERE, MA TU HAI SCRITTO CHE BONAFEDE DOVEVA INFORMARSI. MI PARE CHE TU NON CAPISCA NEPPURE INFORMANDOTI, CON UN GROSSO "AIUTINO"

Ma Dio bono, e' l' articolo di Bonafede che esclude la prescrizione per l' UK ! ed e' proprio quello che io contesto ! perche' l' UK prevede la prescrizione !

leggi bene : il soggetto della frase e' "l' articolo" ! (cioe' Bonafede)

Dove diavolo e' la contraddizione ?

Va be', buona notte lo stesso.

ermenegildo m. Commentatore certificato 25.10.15 01:23| 
 |
Rispondi al commento

@ ERMENEGILDO

QUI SI PARLA DELLA PRESCRIZIONE ITALIANA CHE IN QUEI TERMINI IN UK NON ESISTE!

Indubbiamente, la prescrizione italiana non esiste in UK. Come non esiste la prescrizione francese, o quella tedesca, o quella dello Zimbabwe, e in Italia non esiste la prescrizione malgascia.

-----------------------

capisco che per quanto "crudo" tu possa essere non puoi esserlo fino a questo punto e deduco che tu cerchi di salvarti, peggiorando invece la tua situazione.

Io ho scritto, ma devi sforzarti li leggere, che:

"SI PARLA DELLA PRESCRIZIONE ITALIANA CHE IN QUEI TERMINI IN UK NON ESISTE"

In quei termini, ermenegildo..., in quei termini.
Solo uno sciocchino può pensare che possa esistere in Italia
"la prescrizione francese, o quella tedesca, o quella dello Zimbabwe, e in Italia non esiste la prescrizione malgascia."

I termini..., lo scopo da raggiungere..., le intenzioni del legislatore, non la stessa identica procedura.

Penso che la tua parte l'abbia esaurita e mi dispiace che ti comporti in questo modo, ma probabilmente non sai fare meglio.

Ciao


OK

siccome e' tardi, lascio qui la discussione.

Mi sembra di aver dimostrato che

- in campo civile, l' istituto della prescrizione nel Regno Unito esiste e come. Almeno un paio di dozzine di casi

- in campo penale, sarebbero necessari studi piu' dettagliati sull' esercizio dell' azione penale nel RU, sulla regola generale, le eccezioni ecc ecc

Penso comunque che mi accontentero' della mia dimostrazione per quel che riguarda la prescrizione nel RU nel campo del diritto civile

di nuovo, per chi e' interessato : http://www.legislation.gov.uk/ukpga/1980/58/contents

migliori saluti, e buona notte

ermenegildo m. Commentatore certificato 25.10.15 01:02| 
 |
Rispondi al commento

@ ERMENEGILDO

C.V.D.

Il povero ermenegildo, ha la fortuna di non accorgersi neppure delle figure che fa e si arrampica sugli specchi come fanno coloro che vorrebbero dimostrare di essere ciò che non sono.

SI PARLA DELLA PRESCRIZIONE ITALIANA, OVVERO LA CESSAZIONE DI UN PROCESSO INIZIATO O DI UN RINVIO A GIUDIZIO, PERCHé IL TEMPO HA SUPERATO CERTI LIMITI

SCRIVI:

Leggo nell' articolo di Bonafede che "Nel Regno Unito l’istituto della prescrizione addirittura non esiste."
Questo non e' vero. Il Regno Unito ha naturalmente svariati limiti di prescrizione, sia in campo civile che penale, per vari tipi di cause
https://en.wikipedia.org/wiki/Limitation_Periods_in_the_UK
Informarsi prima di scrivere articoli,no ?
ermenegildo m. 24^10^15 22^15

M: NESSUNA PRESCRIZIONE UK RIGUARDA LA CESSAZIONE DI UN PROCESSO PERCHE' NON TERMINATO IN UN DETERMINATO TEMPO: DI QUESTO SI STA TRATTANDO!

SCRIVI:

[...]

In sostanza, l' istituto della prescrizione esiste e si applica nel Regno Unito. Come in altri paesi (e.g. Francia e Germania) si applica tuttavia all' inizio dei procedimenti, non ai procedimenti in corso.

M: ESISTE LA PRESCRIZIONE PER PRESENTARE LA DENUNCIA, MA UNA VOLTA INIZIATO IL PROCESSO NON VI è ALCUNA PRESCRIZIONE, MALGRADO TU T'INVENTI DI SCRIVERE " istituto della prescrizione esiste e si applica nel Regno Unito"

POI SCRIVI:
L' articolo nota questa caratteristica per Francia e Germania, ma, per quel che riguarda il Regno Unito, esclude del tutto la prescrizione (il che e' sbagliato).

M: ORA SMENTISCI TE STESSO E SCRIVI CHE
"per quel che riguarda il Regno Unito, esclude del tutto la prescrizione (il che e' sbagliato)".
METTITI D'ACCORDO CON TE STESSO! ORA L'UK ESCLUDE LA PRESCRIZIONE? CE NE HAI MESSO PER CAPIRLO! SE è SBAGLIATO è UNA TUA OPINIONE E LA SI Può DISCUTERE, MA TU HAI SCRITTO CHE BONAFEDE DOVEVA INFORMARSI. MI PARE CHE TU NON CAPISCA NEPPURE INFORMANDOTI, CON UN GROSSO "AIUTINO"

CHIUNQUE LEGGA HA ELEMENTI SUFFICIENTI PER CAPIRE CHI E COSA...

CIAO

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.10.15 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Leggo :

QUI SI PARLA DELLA PRESCRIZIONE ITALIANA CHE IN QUEI TERMINI IN UK NON ESISTE!

Indubbiamente, la prescrizione italiana non esiste in UK. Come non esiste la prescrizione francese, o quella tedesca, o quella dello Zimbabwe, e in Italia non esiste la prescrizione malgascia.

Ma, Bonafede afferma che "Nel Regno Unito l’istituto della prescrizione addirittura non esiste." E questo e' falso.

Quanto a te, affermi che io confondo scadenza dei termini con prescrizione, e questo sia in campo penale che civile. Il che e' falso.

Ripeto :

"La prescrizione è un istituto giuridico che concerne gli effetti giuridici del trascorrere del tempo. Ha valenza in campo sia civile sia penale.

Nel diritto civile indica quel fenomeno che porta all'estinzione di un diritto soggettivo non esercitato dal titolare per un periodo di tempo indicato dalla legge. La ratio della norma è individuabile nell'esigenza di certezza dei rapporti giuridici[1]." https://it.wikipedia.org/wiki/Prescrizione

In altre parole, la scadenza dei termini (in campo civile), comporta la prescrizione del diritto

E' cosi' difficile ammettere che hai torto ?

Migliori saluti

ermenegildo m. Commentatore certificato 25.10.15 00:50| 
 |
Rispondi al commento

@ ermenegildo

"OK, qui bisognera' fare una distinzione : vi sono due tipi di prescizione."

-------------------------

Scusami, ermenegildo, ma a chi credi di fare la supercazzola? credi che qui siamo scesi tutti dalla montagna di sapone?
TU HAI SCRITTO CHE ALFONSO BONAFEDE DEVE INFORMARSI PRIMA DI SCRIVERE! QUI SI PARLA DELLA PRESCRIZIONE ITALIANA CHE INTERVIENE A PROCESO AVVIATO O A RINVIO A GIUDIZIO AVVENUTO E NON DELLA SCADENZA DEI TERMINI PER ESPORRE UNA DENUCIA-QUERELA!

Qui si può avere qualsiasi opinione, si può discutere di tutto, ci si può sbagliare e finirla con un semplice "scusa", oppure dicendo che si è equivocato, ma non è il posto per furbetti, perché la figura di merda è sempre in agguato.

QUI SI PARLA DELLA PRESCRIZIONE ITALIANA CHE IN QUEI TERMINI IN UK NON ESISTE!

PRIMA DI SCRIVERE SEI INVITATO AD INFORMARTI.

PUNTO!

ciao

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.10.15 00:40| 
 |
Rispondi al commento

OK, qui bisognera' fare una distinzione : vi sono due tipi di prescizione.

La prescrizione di un diritto (come abbiamo visto, un diritto non esercitato per un certo lasso di tempo cade in prescrizione)

La prescrizione di un reato : in generale, in Italia, un reato si prescrive dopo un lasso di tempo collegato alla pena prevista per il reato stesso.

Come ho illustrato ampiamente, nel Regno Unito la prescrizione esiste eccome : nel caso dei diritti soggettivi, vi sono almeno un paio di dozzine di casi di prescrizione elemcati nella legislazione che ho linkato

per quel che riguarda i reati, il caso e' molto piu' complesso : il limite generale di sei mesi (con molte eccezioni) si applica all' esercizio dell' azione penale, non alla prescrizione del reato. Detto questo, senza azione penale, niente processo. Sarebbe necessario andare piu' a fondo.

In ogni caso, mi sembra di avere ampiamente dimostrato che un' affermazione come "l' istituto della prescrizione non esiste nel Regno Unito" e' falsa (almeno per quel che riguarda la giustizia civile)

ermenegildo m. Commentatore certificato 25.10.15 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Leggo sul blog :

M:POVERO ERMENEGILDO! COME è APPARSO EVIDENTE SUBITO, HAI CONFUSO LA PRESCRIZIONE CHE VIGE IN ITALIA, OVVERO A PROCESSO INIZIATO, L'IMPOSSIBILITà DI PROSEGUIRLO PERCHè NON è TERMINATO ENTRO UN CERTO LASSO DI TEMPO, CON LA SCADENZA DEI TERMINI PER FARE VALERE UN PROPRIO DIRITTO, OVVERO LA SCADENZA DEI TERMINI PER AVVIARE UN PROCESSO PENALE O UN PROCESSO CIVILE.

La prescrizione in Italia : prendiamo il caso del diritto civile

"La prescrizione è un istituto giuridico che concerne gli effetti giuridici del trascorrere del tempo. Ha valenza in campo sia civile sia penale.

Nel diritto civile indica quel fenomeno che porta all'estinzione di un diritto soggettivo non esercitato dal titolare per un periodo di tempo indicato dalla legge. La ratio della norma è individuabile nell'esigenza di certezza dei rapporti giuridici[1]."https://it.wikipedia.org/wiki/Prescrizione

In altre parole : il mancato esercizio di un diritto soggettivo per un certo lasso di tempo ne comporta la prescrizione

C.V. D.

Migliori saluti

ermenegildo m. Commentatore certificato 25.10.15 00:17| 
 |
Rispondi al commento

@Ermenegildo

Qualche esempio : l'azione civile per recuperare diritti reali va esercitata entro 12 anni, pena la prescrizione del diritto

M:POVERO ERMENEGILDO! COME è APPARSO EVIDENTE SUBITO, HAI CONFUSO LA PRESCRIZIONE CHE VIGE IN ITALIA, OVVERO A PROCESSO INIZIATO, L'IMPOSSIBILITà DI PROSEGUIRLO PERCHè NON è TERMINATO ENTRO UN CERTO LASSO DI TEMPO, CON LA SCADENZA DEI TERMINI PER FARE VALERE UN PROPRIO DIRITTO, OVVERO LA SCADENZA DEI TERMINI PER AVVIARE UN PROCESSO PENALE O UN PROCESSO CIVILE. LEGGI PIù ATTENTAMENTE E FORSE CI ARRIVERAI DA SOLO. TU RIPORTI GIUSTAMENTE:
"l'azione civile per recuperare diritti reali va esercitata entro 12 anni, pena la prescrizione del diritto"
COME VEDI SONO I TERMINI PER EFFETTUARE LA DENUNCIA E NON PERCHè IL PROCESSO è INIZIATO E NON TERMINATO ENTRO I TERMINI E QUINDI PRESCRITTO.

il diritto ad agire in giudizio per danni causati da incidenti con esito fatale cade in prescrizione dopo tre anni ecc ecc

M: APPUNTO, LO STESSO CHE TI HO SPIEGATO SOPRA

In campo penale, si applica il Magistrate's Court Act http://www.legislation.gov.uk/ukpga/1980/43/content che stipula un termine di 6 mesi per l' inzio delle procedure penali : dopo tale termine il diritto all' azione e' prescritto. Vi sono pero' numerose eccezioni (troppo complesse per essere elencate)

M: APPUNTO! "per l' inzio delle procedure penali : dopo tale termine il diritto all' azione e' prescritto." E NON PERCHé IL PROCESSO è INIZIATO E NON TERMINATO!

In sostanza, l' istituto della prescrizione esiste e si applica nel Regno Unito. Come in altri paesi (e.g. Francia e Germania) si applica tuttavia all' inizio dei procedimenti, non ai procedimenti in corso.

L' articolo nota questa caratteristica per Francia e Germania, ma, per quel che riguarda il Regno Unito, esclude del tutto la prescrizione (il che e' sbagliato).

M: ERMENEGILDO, TU DENOTI MOLTA SUPPONENZA, MA ANCHE MOLTA IGNORANZA IN MERITO! HAI POCHE IDEE, BEN CONFUSE E SPESSO SBAGLIATE: ALMENO SAPERE LEGGERE!

CIAO

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.10.15 00:09| 
 |
Rispondi al commento

La prescrizione nel Regno Unito e' governata dal "Limitation Act" del 1980 e successive modifiche. Il testo e' disponibile qui http://www.legislation.gov.uk/ukpga/1980/58/contents

Non e' possibile tradurlo e neache riassumerlo in questa sede : basta notare che vi sono specificati termini di prescrizione per una quarantina circa di tipi di cause civili e penali.

Qualche esempio : l'azione civile per recuperare diritti reali va esercitata entro 12 anni, pena la prescrizione del diritto

il diritto ad agire in giudizio per danni causati da incidenti con esito fatale cade in prescrizione dopo tre anni ecc ecc

In campo penale, si applica il Magistrate's Court Act http://www.legislation.gov.uk/ukpga/1980/43/content che stipula un termine di 6 mesi per l' inzio delle procedure penali : dopo tale termine il diritto all' azione e' prescritto. Vi sono pero' numerose eccezioni (troppo complesse per essere elencate)

In sostanza, l' istituto della prescrizione esiste e si applica nel Regno Unito. Come in altri paesi (e.g. Francia e Germania) si applica tuttavia all' inizio dei procedimenti, non ai procedimenti in corso.

L' articolo nota questa caratteristica per Francia e Germania, ma, per quel che riguarda il Regno Unito, esclude del tutto la prescrizione (il che e' sbagliato).

Migliori saluti

ermenegildo m. Commentatore certificato 24.10.15 23:51| 
 |
Rispondi al commento

@ ermenegildo

Il nostro amico ermenegildo deve proprio essere impegnato, oppure essere uscito dal blog.

In fin dei conti gli ho chiesto solo di fare un copia-incolla della parte del sito da lui segnalato che ci riveli ciò che lui ha letto, ovvero che in UK vi è prescrizione, contestando in tal modo quanto scritto da Alfonso Bonafede.

Eh, deve essere proprio così, altrimenti in pochi minuti ci avrebbe copia-incollato le righe che lo hanno illuminato, ma che non ci ha riportato, perché forse voi non ve ne siete accorti, ma ermenegildo s'informa prima di scrivere: non è come Alfonso Bonoafede!

Pazienza! Aspetteremo che ritorni sul blog e che c'illumini, altrimenti dovremmo pensare che..., che con tutta la sua buona volontà, ha semplicemente capito nulla di quello che ha letto. Trovo strano, perché uno che posta un link in inglese significa che sa leggere...l'inglese e non confonde il termine "prescrizione" (in inglese) con il significato di "scadenza dei termini" (in italiano).

Aspettiamo pazientemente e vedrai che ermenegildo ci spiegherà ciò che ha letto e ci spiegherà anche la ramanzina che ci ha fatto.

Ciao ermenegildo e grazie

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.10.15 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Buonanotte a tutti tranne ai traditori.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 24.10.15 23:47| 
 |
Rispondi al commento

E' assurdo illudersi che questi politici faranno qualcosa per eliminare o correggere la legge sulla prescrizione. Rientrerebbe in una politica di lotta alla corruzione, che logicamente per questi signori non e' una priorita'. Mettetevi il cuore in pace, mentre ci saranno loro al comando non ci saranno altro che leggi per proteggere loro stessi e avere sempre piu' potere e privilegi.

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 24.10.15 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Prescrizione, inmunita' parlamentare, patteggiamenti, agganci, ecc.. Con tutte queste scappatoie non ce da meravigliarsi se gli onorevoli delinquono (scusate l'ossimoro)

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 24.10.15 23:12| 
 |
Rispondi al commento

@ ermenegildo

Guarda che ti ho chiesto di fare un semplice copia-incolla di ciò che hai trovato nel sito da te riportato, che spiega che in UK non c'è prescrizione!

NON TI HO CHIESTO DI POSTARNE LA TRADUZIONE! A QUELLA CI PENSIAMO NOI CHE CONOSCIAMO UN INGLESE MACCHERONICO E CI ARRANGIAMO CON IL TRADUTTORE.

COSA CI VUOLE?

Grazie!

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.10.15 23:03| 
 |
Rispondi al commento

La prescrizione è una finzione giuridica, una mera convenzione in forza della quale lo Stato rinuncia a procedere nei confronti dei colpevoli solo in virtù del mero trascorrere del tempo. Gli antichi romani, invece, non conoscevano la prescrizione. Per loro il processo andava fatto alle persone e non al "fatto", come accade oggi dopo millenni di progresso giuridico. La conseguenza di questa impostazione è che oggi in Italia la stessa persona può avere a suo carico, contemporaneamente o meno, infiniti processi pendenti (non c'è limite), mentre nell'antica Roma ciò era impossibile. Lo stato romano, quando si denunciava una persona, pubblicizzava la pendenza del processo, invitando chiunque avesse avuto un danno dall'imputato (di qualunque natura, poiché all'epoca non si distingueva in penale, civile, amministrativo, etc.) a denunciare entro un termine massimo. Raccolte così le denunce, si faceva un unico "maxi-processo" contro l'imputato, in cui lo stesso doveva difendersi da tutte le accuse. In questo processo, dunque, convergevano tutti gli eventi passati commessi da una persona. La conseguenza era che la sentenza, così pronunciata, impediva che la medesima persona potesse essere giudicata per fatti precedenti al processo stesso ("De eadem re ne bis agatur", statuiva la Lex Sempronia de repetundis di Caio Gracco, anno 123 a.C., che puniva il fenomeno antico della corruzione e dei furti perpetrati dai politici dell'epoca), sui quali la sentenza calava definitivamente il sipario (salvo che le persone che dovevano denunciare fossero state impedite da minacce gravi per l'incolumità delle stesse, dei loro familiari e delle loro proprietà o a causa di corruzione dei loro avvocati o del giudice stesso).

Arnaldo Tavernese, Pizzo (VV) Commentatore certificato 24.10.15 23:00| 
 |
Rispondi al commento

@ ermenegildo

Questo non e' vero. Il Regno Unito ha naturalmente svariati limiti di prescrizione, sia in campo civile che penale, per vari tipi di cause

https://en.wikipedia.org/wiki/Limitation_Periods_in_the_UK

Informarsi prima di scrivere articoli,no ?

ermenegildo m. Commentatore certificato 24^10^15 22^15

Tu che sei così bene informato prima di scrivere ed è molto apprezzabile;

Tu che l'inglese lo mastichi con molta facilità e lo si nota immediatamente, potresti gentilmente postare sul blog ciò che riguarda la tua osservazione sulla prescrizione inglese, riportando con un semplice copia-incolla dal sito da te riportato, cosa si dice in merito alla prescrizione inglese?

Come già ebbi a scriverti, le osservazioni di persone acculturate e informate sono utilissime se sono anche precise nelle loro osservazioni

Grazie

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.10.15 22:45| 
 |
Rispondi al commento


Nun 'o posso sopportà....


"Anzitutto, il jet: l’anticipazione giusta si è rivelata quella de “La Stampa.it”: sarà un A340 e non un A330, come scritto da più parti. Si tratta solo apparentemente di un dettaglio. Porta abitualmente più di 300 passeggeri e ha una larghezza di 60 metri. L’A340 appartiene alla stessa tipologia del poderoso Boeing 747, enorme aereo “super-accessoriato”, usato dal presidente degli Stato Uniti, una sorta di Casa Bianca in volo, con tanto di situation room per gestire l’ordinaria amministrazione e anche le situazioni di crisi; (...) neppure il Papa utilizza un mezzo di questo tipo e si “contenta” di un A330, che comunque è adatto per viaggi a “lunga gittata” e infatti proprio quel modello sembrava quello verso il quale si sarebbe indirizzato il governo italiano per superare i limiti del velivolo attualmente utilizzato, l’Airbus 319, lo stesso che l’Alitalia adopera per le rotte europee. Un aereo che, talora, ha costretto i voli di Stato a scali intermedi per fare rifornimento di carburante. Ma a palazzo Chigi non hanno voluto l’A330 (utilizzato oltreché dal Papa anche dal presidente francese) ma l’A340, del quale l’Alitalia è sprovvista, tanto è vero che il governo ha dovuto chiedere aiuto alla Etihad, con la formula del leasing. Un super-jet che richiede piste e piloti adatti, tanto è vero che per la fase iniziale dovrebbe essere l’Etihad a fornire il personale di volo".

E io, che me 'a pijavo cor Nano......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.10.15 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il peggiore dei sottoboschi si sente addirittura rafforzato da certe presenze che non hanno nemmeno lontanamente intaccatto il loro potere reale

Alex Scantalmassi ® Commentatore certificato 24.10.15 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Leggo nell' articolo di Bonafede che "Nel Regno Unito l’istituto della prescrizione addirittura non esiste."

Questo non e' vero. Il Regno Unito ha naturalmente svariati limiti di prescrizione, sia in campo civile che penale, per vari tipi di cause

https://en.wikipedia.org/wiki/Limitation_Periods_in_the_UK

Informarsi prima di scrivere articoli,no ?

ermenegildo m. Commentatore certificato 24.10.15 22:15| 
 |
Rispondi al commento

tornerà a fare quello che faceva prima di tutto ciò
come da programma..

Alex Scantalmassi ® Commentatore certificato 24.10.15 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma Rousseau,...è un cognome ?..o che altro ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 24.10.15 22:14| 
 |
Rispondi al commento

perchè non vi piace un nome, solo per questo non è che siete strettamente obbligati a cambiare anche un voto
si cambia un nome ed è praticamente cosa fatta

Alex Scantalmassi ® Commentatore certificato 24.10.15 22:10| 
 |
Rispondi al commento

i reati commessi da pubblici amministratori
non dovrebbero mai andare prescritti

old dog 24.10.15 22:08| 
 |
Rispondi al commento

ok lo cambiamo, siamo abbastanza allineati :)

Alex Scantalmassi ® Commentatore certificato 24.10.15 22:06| 
 |
Rispondi al commento

La testa del... questo mi passa ed io lo metto, poi azzecca o non azzecca? Boh? Ognuno la intende come vuole, poi chi non intende proprio nulla, so' c... suoi.
Ragazzi, è già iniziato finalmente il tanto amato, desiderato, leccato, osannato mortal combat, pardon volevo dire il fiscal combat (si dice così?) che, alla fine sempre mortal rimane.
E, chi viene a voi, a noi, ad essi adesso? Voi, noi o loro per primi ad essere scannati dalle tasse? Chi saranno i primi ad essere strozzinati, tartassati, fiscalizzati, martirizzati e così via dicendo?
E serve pure chiederlo? Ma sicuramente sono e saranno, come sempre sono stati, i più piccini, i più deboli, i più poveri, insomma i più disgraziati di questa terra, di questa terra madre nostra che ci ha dato i natali, che ci ha tanto amati, desiderati e cullati tra le sue braccine e che adesso se li riprende morti e sotterrati e pure dimenticati e denigrati dagli altri che superbi, continuano a succhiare sangue dai superstiti. Quanti e quanti altri teschi martirizzati e membra dilaniate dalla malvagità disumana di questi strani esseri che popolano il pianeta, dovrà ancora ed ancora accogliere con pianti strazianti tra le sue braccia, Madre Terra?
E poi? E poi, prima o poi, termineranno il loro viaggio terrestre e verranno accolti da Madre Terra anche tutti gli esattori fiscali, anche tutti i gradassi politicanti, anche tutti i vermiciattoli evasori finanziari, anche tutte le lobby…, insomma anche tutti gli stronzi e per ultimo, per ultimo dei mohicani? Per ultimo ne rimarrà alla fine solo uno, ma anche quest’ultimo rimasto per tanto, troppo tempo col deretano conficcato sulla punta più alta della piramide mondiale, scenderà rapido e sarà anche lui, il signor nessuno, alla fine accolto nelle visceri più profonde, ma proprio quelle più profonde ed abissali di Madre Terra. Ed allora i primi saranno gli ultimi e gli ultimi saranno i primi, come volevasi mostrare in ogni preveggenza lunatica. Calma che CICERINELLA ci rende sereni

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.15 21:52| 
 |
Rispondi al commento

I sensibili, i creativi, gli onesti, i meritevoli, i lavoratori, le persone di valore, di qualità, le persone dagli alti valori morali, le persone che sanno fare bene un certo mestiere, le persone che vogliono fare qualcosa di buono per loro, per la loro famiglia, per il proprio Paese, per le gente, ecc., ecc. possono vivere da veri cittadini liberi in questo maledetto paese non paese??? NOOO!!! Giammai!!! Sono destinati a cadere subito nel profondo precipizio dell'oblio eterno dimenticati ed anche denigrati da tutti quanti. Che merda di paese non paese..., un paese più ridicolo di questo dove cazzo lo trovate???
Vuoi vivere a lungo nel lusso più sfrenato ed essere considerato un eroe da tutti in questo paese???
E semplice!
Devi essere un carnefice, ma di quello vero, il più terribile e spietato di tutti, altrimenti qualcuno più carnefice di te ti potrebbe fare la barba, le scarpe e tutto il restante e poi sotterrarti...- Figuriamoci se vuoi veramente fare l'eroe, l'altruista, il salvatore, il caritatevole. Toglitelo dalla testa, farai brutta fine...Le antiche grandi qualità italiane non ci sono più, sono state fatte scomparire...-

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.15 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e non solo.....Quando un reato si estingue per prescrizione, lo Stato fallisce due volte: una perché non è riuscito ad accertare la verità; un’altra volta perché viene cancellato tutto l’impegno profuso da giudici, avvocati, cancellieri, inquirenti ecc. con un inaudito sperpero di denaro pubblico., e le VITTIME?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.10.15 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prescrizione "breve" favorisce l'imputato con bravi avvocati e soldi da spendere.

La prescrizione lunga consente alla magistratura di ricattare la societa' civile ponendosi come soggetto politico a tutela dei propri redditi .

La giustizia ad orologeria non e' una invenzione.

La prescrizione va commisurata alla pena possibile se ci scappa il morto nessuna prescrizione .

La magistratura non e' esente da colpe: se la giustizia non funziona non e' mica colpa dei cittadini ma dei magistrati: la sorda ostilita' al processo telematico ne e' un esempio.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 24.10.15 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Si stanno aprendo voragini nella nostra giustizia , nelle istituzioni e nel tessuto sociale a tutti i livelli la legalità è un optional da seguire solo se non se ne può fare a meno . Nella prima repubblica non erano tutte rose e fiori ma dopo mani pulite ogni confine è stato abbattuto , ogni limite superato fino al punto che solo pochi magistrati fanno il loro dovere . La lotta politica è stata ridotta a guerra tra bande che armate di avvisi di garanzia e manette fanno vicendevole strage di corrotti di cui c'è grande abbondanza ! C'è un partito però che eccelle in questo tipo di confronto : il PD che pare abbia dedicato tutte le sue forze allo smantellamento del Paese !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 24.10.15 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Per chi, come me, ha creduto ingenuamente che l'ingresso nell'Unione Europea avrebbe migliorato il nostro Paese è stata una grande delusione constatare che la UE si è rivelata soltanto una unione monetaria fra Stati forti e Stati deboli, in cui il debole - ovviamente - non solo non ha migliorato ma ha peggiorato rispetto alle condizioni di prima dell'ingresso in UE.
Pensavo, ad esempio, che la sbandierata armonizzazione delle leggi fra gli Stati membri fosse una priorità della neonata UE.
Perché la prescrizione, nella forma più favorevole ai criminali, esiste solo in Italia mentre in Germania e Francia no?
Noi siamo l'anomalia in zona UE ma, il "ce lo chiede l'Europa", non viene detto riguardo alla prescrizione dei reati.

M. Mazzini 24.10.15 19:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assolutamente d'accordo
la legge deve cambiare
e quanti giudici e magistrati dovrebbero andare casa......tanti

ilsole *., roma Commentatore certificato 24.10.15 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con uno Stato/Parlamento zeppo di indagati, nani, pedofili, mafiosi, ignoranti, escort, dame nere, massaggi, minorenni e tangenti, senza la prescrizione, dovremo necessariamente costruire nuove prigioni.

pico de paperis 24.10.15 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Eccoci qua’ pecoroni
Che abbiamo pieni i coglioni
Di questa politica corrotta
Contro la quale e’ mirata la nostra lotta

E’ buono che vi esprimete
E sapere che il cambiamento volete
Ed e’ molto incoraggiante
Sapere che di persone indignate ce n’e’ tante

Ma anche se commenti scriviamo da anni
I politici continuano a fare danni
Quindi penso che la soluzione, anche se un po’ pazza
Sia quella di scendere in piazza

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 24.10.15 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PRESCRIZIONE, LA BOLLETTA ELETTRICA, IL REDDITO DI CITTADINANZA, EQUITALIA, LA PENA CERTA, LA SCUOLA, LE TASSE GIUSTE, L'ONESTA', I COSTI DELLA POLITICA, Questi sono i temi del M5S ed è su questi temi che gli altri partiti si devono confrontare. Il M5S deve incalzare i vari politicanti sulle loro chiacchiere mantre i 5stelle se andranno al governo hanno la credibilità di poter incidere su quei temi, di fare le vere riforme.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 24.10.15 18:53| 
 |
Rispondi al commento

pena di morte alla prescrizione!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 24.10.15 18:43| 
 |
Rispondi al commento

“C’è domanda di giustizia. Mi colpisce e mi fanno venire i brividi le interviste ai famigliari delle vittime che mostrano una grande dignità, persone che credono nella giustizia...” Qui sta lo sbaglio... non è più fattibile e possibile, che in nome di una falsa umana-religione-buonismo a tutti i costi, i carnefici siano vittime... e le vere vittime ed i famigliari se chiedono con sdegno e rabbia la pena certa divengano carnefici. Tutti ritengono di avere diritti, tutti sono fautori della salvezza delle “minoranze sociali”, ma alla massa di coloro che nella normalità della loro vita subiscono i soprusi, chi ci pensa senza l'ipocrisia odierna. A loro viene chiesto sempre e solo di perdonare... quante volte anche i giornalisti da poco hanno chiesto in diretta -Lei perdona?- : se si risponde NO voglio l'occhio per occhio... cosa siamo violenti, razzisti, non cristiani, ecc.. Certo non possiamo divenire pecore..., nè possiamo supinamente accettare che una sifatta classe politica detti le leggi a tutela dei loro interessi. Paghiamo i nuovi carceri con una tassa di scopo se occorre, ma diamo la galera senza i dettami della Beccaria... chi sbaglia ancora, paga anche le pene sospese, ma mai cancellate ...

f.d. 24.10.15 18:32| 
 |
Rispondi al commento

IN PRETURA
— Alzatevi, accusata: vi chiamate?
— Pia Tonzi. — Maritata? — Sissignora.
— Con prole? — No... con uno che lavora...
— D'anni? — Ventotto. — Che mestiere fate?
— Esco la sera verso una cert'ora...
— Già, comprendo benissimo, abbordate...
— Oh, dico, sor pretore, rispettate
l'onorabbilità d'una signora!
— Ma le guardie vi presero al momento
che facevate i segni ad un signore,
scandalizzando tutto il casamento...
— Loro potranno divve quer che vonno:
ma io, su le questioni de l'onore,
fo come li Ministri: nun risponno!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.10.15 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER DIRETTISSIMA1
— Come ti chiami? — Lombardoni Mario.
— D'anni? — Ventuno. — Scapolo? — Ammojato.
— Di professione?... — So' disoccupato.
— E come vivi? — Magno er necessario.
— Bravo! E tuo padre fu?... — Tutt'er contrario!
— Che cosa intendi dire?... — Che so' nato
quanno mi' padre stava carcerato:
so' fìjo d'un errore giudizziario.
— Come saprai, le guardie t'hanno visto
sortire di nascosto da una chiesa
dopo d'aver rubato un Gesù Cristo.
Un crocefisso d'oro... — Quest'è vero...
— E che cosa puoi dire in tua difesa?
— Che se rispetti er libbero pensiero!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.10.15 18:30| 
 |
Rispondi al commento

L'ARRESTATO
Ma queste so' maniere da burino!
Si, sì, va bè', tu porteme in questura,
ma lasseme la giacca... E ch'ai paura?
Te credi d'arestà quarch'assassino?
E che te spigni? l'anima? Cammino
come me pare! mica c'è premura!
Se voi che t'arispetti la montura
tu fa' la guardia, ch'io fo er cittadino!
E doppo dice ch'uno s'aribbella!
Vojo che me ce porti co' le bone!
Dunque cammina e mosca!3 Oh quest'è bella!
E abbada a te, mannaggia l'animaccia...
ché si me fo pijà le convursione,
t'abbotto4 er grugno de cazzotti in faccia!
1918

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.10.15 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Oggi "dilettandomi" con il televideo, visto che le varie trasmissioni RAI sono inguardabili, mi sono imbattuto in una "incredibile notizia", secondo l'OCSE la riforma Fornero ha salvato l'Italia dal fallimento, senza la quale oggi il debito pubblico sarebbe già oltre il 140%. L'unica "riforma" che ha fatto risparmiare miliardi di Euro al Paese. I nostri signori politici, che non hanno rinunciato a nulla, terroristi mediatici, sono riusciti, da una parte a "massacrare" i lavoratori, creando migliaia di esodati e ultrasessantenni costretti a continuare a lavorare nelle fabbriche e in miniera rimandando le pensioni a "babbo morto", e dall'altra parte continuare con il "bengodi" e a farsi rivotare da tanti italiani.......chi è lo stupido?

stefanodd 24.10.15 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Mentre continuiamo ad avere governi auto-eletti qua' non cambiera' nulla. Qualcuno si ricorda quando e' stata l'ultima volta che abbiamo votato?

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 24.10.15 18:07| 
 |
Rispondi al commento

LA DISOBBEDIENZA
Disobbedire è un dovere
quando il governo è contro il popolo,
quando fa leggi favorevoli a pochi
e dannose ai molti.
E’ un dovere disobbedire quando
si vogliono sottomettere i cittadini,
manganellando chi contesta.
E’ doveroso disobbedire agli abusi di potere,
alla sopraffazione, all’ingiustizia.
I cittadini devono disobbedire,
per difendere i loro diritti
e la propria dignità di persone.
E’ un dovere disobbedire,
quando si trattano gli uomini come cani,
credendo di esserne i padroni.
E’ necessario disobbedire,
quando si calpestano diritti acquisiti,
quando si sottomettono i più deboli,
quando si abusa del potere.
Basta con la vile sudditanza
verso i potenti di turno,
il popolo è il vero datore di lavoro
e lo devono ringraziare oltre che temere
di essere per dolo licenziati!
Questa gente deve scegliere se stare
con Satana o con Dio!
Quel che un governo fa non è Vangelo
e se giusto non è, va rigettato!
La disobbedienza nasce contro governi infami,
contro leggi sbagliate: sopraffazione, abusi, ingiustizia
per cui obbedire a queste situazioni,
non è da uomini seri, ma… da coglioni!


ecco chi è l'italiano medio da vergognarsi

https://www.youtube.com/watch?v=O2mrcCaIGp0

bartolini emilio 24.10.15 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Un amministratore pubblico che ruba alla collettività non dovrebbe certo avere la "scappatoia" della prescrizione e inoltre andrebbe riconosciuta la gravità sociale dei reati di questo tipo. Questa "classe politica" diffusa come una metastasi andrebbe trattata con leggi speciali con aggravio di pena come per gli ecoreati o come per un rapinatore armato.

Luca S., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.10.15 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sistema di Leggi attuale è impostato secondo norme scritte dal pdex-l&co ..

.. come facciamo a dire che occorre togliere la prescrizione per qualsiasi reato se la gran parte sono leggi dichiarate incostituzionali e , al meglio , scritte dal pedo nano assieme alla finta opposizione di comodo ?

sarebbe giusto comunicare che , occorre cambiare le leggi , riscriverle .. depenalizzare alcuni reati minori e inasprire reati come la corruzione , reati ambientali , evasione fiscale ( per esempio )

In oltre , se vogliamo prendere ad esempio il sistema Giustizia degli altri Stati , occorrerebbe
inserire una Legge sulla responsabilità civile del Magistrato

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.10.15 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Per fare il giro del mondo il pupotto si è aquistato,in "una settimana",l'aereo (usato),che in volo ci costa circa 20.000 euro l'ora.Per riprendersi 45.000.000 milioni di euro questi personaggi,unitissimi nel magna magna, ci sono riusciti.. in un "solo giorno".La prescrizione, il reddito di cittadinanza,possono aspettare all'infinito per loro sarebbe(e lo sanno) la FINE, anticipata solo.... di qualche mese.

Canzio R. Commentatore certificato 24.10.15 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Tu che sei innocente
tu che non hai fatto niente
tu che ti lamenti
perchè ti hanno imbrogliato
allora adesso senti:

Tu andrai in prigione
in prigione, in prigione
proprio tu, in prigione
e che ti serva da lezione!

Tu che hai rispettato
le leggi dello stato
ti senti sfortunato
ti senti perseguitato, offeso
amareggiato, allora:

In prigione, in prigione!...

Tu che hai calcolato
tu che hai provveduto
tu che non hai mai sgarrato
tu che alla giustizia
ci hai sempre creduto

Tu andrai in prigione!

Tu che indaghi sempre
sul conto della gente
e non ti fermi alle apparenze
ma analizzi, scavi e poi
sputi le sentenze, allora:

In prigione, in prigione!

Tu che sei avvocato
serio e preparato
ridi e scherzi poco
ma conosci tutte le regole
del gioco, allora:

In prigione, in prigione!

e tutti i professori
medici e dottori
notabili e avvocati
e tutti i capi
dei sindacati, tutti!

Tutti quanti in prigione!

Quanta gente onesta
tutta preparata a festa
che si avvia verso il mare
li dovete bloccare, fermare
catturare, si

per madarli in prigione!
in prigione, in prigione
tutti quanti in prigione
e che vi serva da lezione!

In prigione, in prigione
in prigione, in prigione!
E non dò spiegazione!

coro anche tu in prigione
tu vuoi fare il santone
anche tu in prigione
anche tu in prigione!

no lasciatemi!
c'è un errore
io sono il giudice
lasciatemi, c'è un errore
no, no, c'è un errore!...

https://www.youtube.com/watch?v=--byg1N842E

pabblo 24.10.15 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Se continuiamo a seguire le balle del bomba non andiamo da nessuna parte

alvise fossa 24.10.15 17:02| 
 |
Rispondi al commento

GLI E' TUTTO DA RIFARE!
COMPRESE LE ZUCCHE VUOTE DI CERTI ITALIANI(PURTROPPO ANCORA MOLTI)CHE CONTINUANO A CREDERE IN QUESTI LESTOFANTI!
QUANDO VI SVEGLIERETE?

un saluto al blog!

floriana 24.10.15 17:00| 
 |
Rispondi al commento

@ pabblo

https://youtu.be/Vx-TMaxteaw

Caciara ........Roma Commentatore certificato 24.10.15 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito de prescrizione.... ma agenzia delle entrate fino a quale anno puo' controllare? Fino al 2009, vero? Il 2008 è prescritto o no?

Caciara ........Roma Commentatore certificato 24.10.15 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo un Parlamento composto da ladri, è
naturale che non vogliano cancellare la
prescrizione.
Fosse per loro farebbero prescrivere i reati
dopo tre giorni.

giorgio peruffo Commentatore certificato 24.10.15 16:21| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

""chiediamo al governo di mantenere i propri impegni!"

è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che il piddì mantenga una promessa elettorale... , ma anche non elettorale :)

pabblo 24.10.15 16:17| 
 |
Rispondi al commento

l'italia andrebbe rifatta,con un pò di buon senso in più

pabblo 24.10.15 16:14| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori