Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#RAI waterboarding

  • 152

New Twitter Gallery

raiwaterboarding.jpg

Il canone si pagherà nella bolletta dell'Enel. 100 euro con lo sconto. Questa è una grande notizia. E' un incentivo a rendersi autonomi grazie allo sviluppo delle rinnovabili e alla disdetta immediata del contratto con l'Enel nelle seconde case (per non correre il rischio di vedersi addebitato più volte il canone) e forse al crollo/diminuzione dell'acquisto dei televisori. La Rai è uno strumento di propaganda nelle mani dei partiti e in particolare del Pd e del governo. Paghi per la propaganda, non per le notizie. E se uno non vuol pagare perché non guarda la Rai neppure sotto tortura perché gli fa schifo?

E chi, come hanno fatto in molti, ha già dato formalmente la disdetta cosa può fare? Una dichiarazione scritta al Bomba sul fatto che non possiede un televisore o all'Enel spiegando che pagherà ogni importo relativo ai consumi elettrici, ma non il canone? E l'Enel allora gli staccherà la corrente? La Rai è una tassa non è un servizio. La vogliono imporre a forza agli italiani come la tortura del waterboarding. E' forse la tassa, perché di tassa si tratta, più odiosa per gli italiani. Una ulteriore forma di finanziamento ai partiti, che la controllano e la usano per la loro propaganda, insieme ai "rimborsi" elettorali e al finanziamento ai giornali di partito.

VIDEO Il #CanoneRAI in bolletta è illegittimo!

Fino a quando la Rai sarà governata dai partiti e, come si prospetta, direttamente dal governo, il canone dovrebbe essere di zero euro. La Rai sperpera centinaia di milioni di euro appaltando attività all'esterno invece che gestirle al suo interno con la pletora di tecnici e impiegati di cui dispone e che lascia inattivi. In più la Rai gode di un'altra fonte di finanziamento: la pubblicità che dal 2010 è aumentata di otto volte. Per vedere "Ombre Rosse" di John Ford con John Wayne bisogna fare le ore piccole. Tra una pubblicità e l'altra c'è anche il film.

banner475x1502.jpg

Copia e incolla questo codice per incorporare il banner sopra sul tuo blog:

7 Ott 2015, 15:28 | Scrivi | Commenti (152) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 152


Tags: canone bolletta, canone rai, canone rai bolletta, enel, rai, rinnovabili, tortura, waterboardin

Commenti

 

Siamo bravi a scrivere o anche a prendere provvedimenti ?

Nando M. Commentatore certificato 26.10.15 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa a scrivere sciocchezze simili, usare il paragone con la terribile pratica del water boarding? Ma chi vi scrive gli articoli, il cane? Utilizzare paragoni follemente esagerati come in questo caso non fa che appiattire tutto in una dimensione unica senza spessore.

Paolo Scussolini 12.10.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Invito ad aprire una petizione facendo esempio come
in Germania che tale imposta si chiama GEZ e dovrebbe fare cassa a beneficio della ARD e ZDF, in Italiano RaiUno e RaiDue. Qualcosa si sta muovendo su change org
https://www.change.org/p/einstellen-oder-abschaffen-der-gez-geb%C3%BChren .

Se ho capito bene contro ARD e ZDF ci sarebbe una causa in corso
http://www.mmnews.de/index.php/politik/35587-ard-zdf-hoffnung

Forse noi in ITALIA dovremmo aprire una Petitione su change.org e grazie a questo blog e altri come passaparola ecc possiamo fare qualcosa.
Che ne dite.
Saluti

Nando M. Commentatore certificato 11.10.15 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Il canone televisivo è una tassa, come tale il cittadino è tenuto a pagare solo se richiede tale servizio. Si può quindi renderlo non eludibile in un modo semplicissimo, basterebbe crittografare il segnale, così come fanno SKAY e Mediaset, e se vuoi vedere i programmi RAI devi pagare un abbonamento. Solo che gli abbonati sarebbero appena qualche centinaio.

alfonso casarubea 10.10.15 08:23| 
 |
Rispondi al commento

100 euro in bolletta........diviso 12 = 8,33 + iva = 10 euro x 12..............= 120 aumento di sette euro, non ha detto in bolletta detassato

antonio della posta, roma Commentatore certificato 09.10.15 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Invito tutti a chiamare le cose col loro nome, da tanti anni contesto il nome: non è una tassa, ma un'imposta!! Io sono un professore di sassi, e non un'azzeccagarbugli, quindi invito qualcuno titolato eventualmente a correggermi. Il canone RAI era, forse, una tassa, ma poi si vede che si erano accorti che c'era qualcosa di scorretto dal punto di vista normativo, e l'hanno trasformata in imposta di proprietà. Peccato che, almeno così sono fermamente convinto, sia un'imposta totalmente incostituzionale, visto che manca totalmente dei caratteri di progressività che la costituzione prevede: mio padre che ha un vecchio televisore a tubo da 15 pollici paga tanto quanto un altro che ha cinque enormi televisori al plasma. E ora, le seconde case, come qualcuno di voi giustamente ricordava? Sono senza parole.
P.S. Ma non dimentichiamoci dell'attentato alla Costituzione! Che non mettano in campo armi di distrazione di massa. Si resti vigili e si faccia il massimo della propaganda per votare tanti no quante saranno le domande nel referendum costituzionale

Sandro Meli 09.10.15 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il canone Rai è una tassa per il possesso TV: fa schifo, ma si paga (come in quasi tutto il Pianeta) per usufruire del televisore, non per finanziare semplicemente la tv di Stato.
è incostituzionale difendere chi non paga alla faccia del contribuente onesto e dare un senso di protesta all'evasione è mera propaganda elettorale di bassa lega.
Critichiamo cosa offrono le tv, le lottizzazioni, ma non prendiamoci in giro difendendo chi evade perché qualcuno deve prendere i loro voti: facile fare disinformazione e confusione tra pressione fiscale, evasione e furbate elettorali!

mario sormani Commentatore certificato 09.10.15 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Vedi se c’è anche il tuo comune nella lista dove il livello di Arsenico nell’acqua potabile è fuori norma

http://quaeram.blogspot.it/2015/10/elenco-completo-dei-comuni-con-arsenico.html

raffaele 08.10.15 17:56| 
 |
Rispondi al commento

IO sostengo Marino ( 2^ parte )
Ma Roma non è la capitale d'Italia con una tradizione di governo civile, è da secoli, sede di uno strano organo politico-religioso che non aveva la minima tradizione di un'arte di governo convinta del principio direttivo di un'assoluta giustizia: intransigente con le anime, tollerante ed accomodante nei fatti.Queste superficiali esperienze educano da secoli a un'immobilità di curia, ad un'universalizzazione che solo serve a far dimenticare gli stimoli costruttivi della vita e quindi i valori morali intimamente intesi. L'avvento della Sinistra mostra il vero volto della cosiddetta Italia politica: non idee, ma clientele.
NON MI STUPISCE LA SOLLEVAZIONE SANFEDISTA DEI ROMANI ( qualcuno scrisse : il De Pretis sconfisse il brigantaggio trasferendolo a Roma ) Sono parole di Benedetto Croce (con qualche aggiustamento redazionale) citato d a Fabio Cusin e riferite alla politica di fine Ottocento .... MA QUANTO ATTUALI !!!
E ALLORA BASTA CON LA DENIGRAZIONE - CHE RIPETUTA- SI FA NON VERA MA VEROSIMILE CHI E' ONESTO SI RIBELLI E CONTIAMO NEL PROCURATORE DELLA REBUBBLICA PER LIBERARCI DELLA MAFIA ROMANA

carlo 08.10.15 16:08| 
 |
Rispondi al commento

IO SOSTENGO MARINO

sul Prof. Dr Ignazio Marino vedo le parodie e sono INDIGNATO del METODO BOFFO che gli stanno applicando Non conoscendolo devo farmi un'idea da quel che leggo.
1) Pittsburgh la notizia la da Giuliano Ferrara (“simel cum similibus “di un altro giornalista un mio prof al liceo diceva “scriverebbe sui gabinetti delle stazioni ...se lo pagassero) ma Marino ha affermato di aver segnalato per primo all'amministrazione le discrepanze nelle note spese. Ma sappiamo come gli americani condannino od assolvano per molto meno..(vogliamo parlare del Cermis?)
2) Filadelfia : Il Prof .Marino è stato invitato dall'Università americana già in aprile per un congresso ( non smentito: l'avrebbero invitato se fosse cosi compromesso negli USA ?)
3) Le buche : dai tempi dei sindaci (Rutelli e Veltroni ) sentivo critiche circa le buche quando non vere voragini dalla vox populi (vel taxisti) e ci credo il Sindaco prof Marino ha affermato in una intervista che hanno riscontrato il mancato allaccio alla fognatura dei tombini in una strada centrale di Roma
In realtà come ha affermato lo stesso Sindaco Prof. Marino non è un politico corrotto, ma un MARZIANO A ROMA : da chirurgo ragiona e non da politico ( aumenta il numero dei controllori di biglietto sui mezzi pubblici ) cambia i vertici dell'amministrazione e introduce la rotazione dei vigili urbani e in 2 anni pare abbia iniziato ad estirpare il “cancro amministrativo e curiale romano”.
Mi irrita l'arroganza di Gabrielli ( ex servizio segreto SISDE ma poi VICE di Guido Bortolaso ricordate?) nei confronti del Sindaco prof Marino
L'Italia, appunto perché reazionaria, si tuffa in braccio alle cosiddette Sinistre descritti come uomini di cospirazione e sommosse usi a non guardare pel sottile alla scelta degli alleati, e perciò pronti a tirarsi dietro i uomini del Mezzogiorno e gli scontenti del nuovo ordine e a non darsi troppo pensiero di promettere q

carlo 08.10.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Chi possiede una radio ricetrasmittente che opera sui 27 MhZ deve pagare una concessione se la usa, se non viene usata non paga. La TV, non è un apparato ricetrasmittente ma solo ricevente, quindi niente concessione. Ma viene messo un canone per sovvenzionare la RAI. ora il canone è basato sul possesso di apparecchiature atte a vedere i programmi RAI.E se io sono in una zona in cui non vedo la RAI? Ora vogliono farla pagare in bolletta ENEL dove ci sono IVA su accise (illegale). Balza agli occhi un problema di incostituzionalità e la televisione non è un automobile su cui si paga la tassa di possesso e anche li ci sarebbe da discutere. Insomma il novello "Giovanni senza terra" ,ha messo in programma una tassa non coerente con il servizio che lo stato dovrebbe dare.Ma forse è meglio così ,tutti si decideranno a cambiare rotta e a capire che questa maggioranza è piratesca.Ultima idea tassare ulteriormente le pensioni di chi va a vivere all'estero per far bastare i soldi delle pensioni non consone al costo della vita in Italia!Certo che le pensioni dei nostri parlamentari bastano e avanzano (l'ultima,quella di Vendola).Ma quando tutti quanti decideremo di mandare a casa questa maggioranza?Quando saremo in mutande?Signori miei Noi Cittadini ,dobbiamo riprenderci la dignità e la sovranità che ci spetta di diritto. Un caro saluto! Paolo buon.

paolo romanello 08.10.15 13:50| 
 |
Rispondi al commento

La rai con i 1000 difetti che ha deve rimanere pubblica,la soluzione di pagarla in bolletta è una delle poche cose giuste che farebbe questo governo.

Dario Laurenti 08.10.15 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima la tassa RAI era sul possesso del televisore, poi è diventata una tassa sulla persona , ovviamente persona intesa come famiglia e quindi la paga solo uno in famiglia , il marito oppure la moglie, e si paga indipendentemente dal fatto se quella famiglia ha una o più case perché può vedere la televisione solo in un luogo e non contemporaneamente in più case. Da oggi oltre a tutte le tasse sulla casa una famiglia pagherà tanti canoni RAI quante sono le case che possiede, quindi non solo è' un'altra tassa sulla casa ma è anche un furto poiché una famiglia può abitare solo una casa per volta ( a seconda le stagioni ) e quindi vedere la televisione solo in un luogo; non è corretto quindi che deve pagare più canoni se si sposta di abitazione. Dovrebbe restare quindi una tassa sulla persona è solo su UNA Bolletta dovrebbe essere pagato il canone anche se più bollette Enel hanno lo stesso nominativo di intestatario.
Grazie Pasquale Bianchi

Pasquale Bianchi 08.10.15 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma chi la televisione non l'ha, che fa? paga comunque? No, ma è assurda sta cosa.

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 08.10.15 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Rai va venduta a privati.
E se proprio non si vuole vendere e si vuole lasciare il canone, il sistema esiste già.
Si passa ad un sistema televisivo tipo Premium: se paghi il canone hai la smart e prendi il segnale, altrimenti segnale criptato.

Bob C., Rieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.10.15 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Vabbe',a pagherò puro che nun ne usufruisco;spero sia dilazzionata 'nd'e varie bollette,cosicchè manco me ne accorgo...
Perchè nun ce mettemo puro l'autostrada 'nd'a bolletta Enel??
Ogni tanto,armeno,ne usufruisco...

https://youtu.be/FIYZj2T7cPE

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.10.15 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT su Marino

Annalena
Ridicolo! Marino rende 20.000 euro con gran gesto da 'perseguitato'! Ma 20.000 cosa?? Solo l'inutile e sfizioso viaggio 'non istituzionale' a Filadelfia per farsi un selfie assieme al Papa (che può vedere gratis ogni domenica in San Pietro) è costato 22.000 euro, per non parlare di tutto il resto!
Nelle psicopatologie ci sono schemi fissi che si ripetono.
Marino ha ripetuto ieri parte del comportamento di Pittsburgh: anche là usò in modo illegale i rimborsi dell'Università e, una volta scoperto, rese parte delle somme versate dimettendosi con la rinuncia ai suoi averi "a mo' di RESTITUZIONE delle somme sottratte". Qua fa il gran gesto di 'regalare' 20.000 euro a Roma. Ma 'regalare' cosa??? Ma come si fa a difenderlo??
E della sua decisione di alzare la quota delle somme a disposizione della sua card da 10.000 al mese a 50.000 cosa diciamo? In un momento di crisi come questa, la sua protervia è uno schiaffo in faccia alla miseria! Quello che ha fatto sarà anche un non reato penale, ma dovrebbe esserlo! E chiunque ruba dovrebbe essere obbligato alla restituzione 'TOTALE' di quanto ha sottratto, e poi dovrebbe SPARIRE come impresentabile, altro che REGALO!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.10.15 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Siccome LEGALMENTE non possiamo fare nulla perche´se esiste la RAI allora chi "potrebbe" guardare i suoi programmi DEVE pagare, ALLORA, perche´non raccogliamo le firme per un referendum per ABOLIRE la RAI.
In fondo ci sono altri metodi molto piu´efficaci per "informarsi" giornali, internet, la RAI e´un relitto del passato e SOPRATTUTTO un relitto in mano al governo e quindi NON IMPARZIALE, anzi e´diventato il posto per "parcheggiare" ex politici o parenti o amici dei politici.
NOI ABBIAMO IL DIRITTO di pronunciarci sulla necessita´o meno del servizio, IN QUANTO TENUTI A PAGARLO.
Senza RAI contiueremmo a sopravvivere ANCHE MEGLIO.

Patrizia 08.10.15 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Io ho deciso di inviare la domanda di disdetta del canone rai sia perchè non posso più permettermi di pagarlo sia perchè i programmi rai, soprattutto i talk politici,mi fanno schifo e non voglio contribuire a finanziarli con denaro che mi serve per VIVERE. Non voglio più vedere la faccia di nessun esponente politico del PD e degli altri partiti politici che lo tengono in vita, non voglio più sentire le loro bugie e banalità, mi irritano profondamente, mi irrita pensare che prendano uno stipendio principesco di denari pubblici, sangue dei cittadini italiani.Pago già una bolletta per la connessione internet con cui mi informo autonomamente e soprattutto con cui posso seguire il M5S che è l'unico movimento che fa vera politica. Fermateli per favore!!

Gisella Pi 08.10.15 10:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

RAI waterboarding
CARO BEPPE LA (RAI) VUOLE CHE VENGA PAGATO IL CANONE SULLA BOLLETTA ENEL. PAGARE E UN SUO DIRITTO. domanda e' giusto pagare sulla bolletta ENEL?
I DOVERI DELLA RAI QUALI SONO? STAMATTINA ACCENDENDO LA TV NON SI VEDEVA VANO I CANALI RAI.
CHIAMATO L'ANTENNISTA MI DICEVA PRIMA CHE IO PARLASSI CHE ERA UN SEGNALE DEBOLE DEL RIPETITORE DELLA RAI CHE MOLTI NON VEDONO DA PARECCHI GIORNI. IO STO NELLA PROVINCIA DI CASERTA.
CARO BEPPE COME BISOGNA FARE? QUESTI VOGLIONO SOLO SOLDI. TI SALUTO MARIO

Mario Mosca 08.10.15 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carlo Sibilia
14 h ·

Ex imprenditore assolto per evasione, ma ‪#‎Equitalia‬ vuole 30 mln: «Ucciso dallo Stato». Leggi e diffondi la storia di Pietro. Cartelle raddoppiate solo con interessi e more. I veri terroristi sono quelli di Equitalia. https://sway.com/D1qxkIWj7w7EsSwt

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 08.10.15 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Il canone dovrebbe costare solo qualche euro per mantenere un canale dedicato alle informazioni. Vere.
Date da giornalisti veri.
E basta con i supercontratti.

ETTORE L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.10.15 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Siamo veramente messi male con questo ultimo governo dato che le superpensioni
sono sempre intoccabili , mentre quelle di chi prende 700 euro al mese e va all’estero per
migliorare la vita le vogliono anche tassare nonostante che a suoi tempi abbiano versato
i loro contributi , è tutta una follia di un governo sgangherato come il nostro capace solo
di toccare i poveri .

giiovanni.p(vicenza) 08.10.15 09:17| 
 |
Rispondi al commento

"Renzi sperperò 31 milioni di euro". Intervista all'avvocato Taormina
ESCLUSIVO - Intervista a Carlo Taormina, avvocato di Alessandro Maiorano, dipendente del Comune di Firenze querelato dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Leggi le accuse al segretario del Pd
http://www.affaritaliani.it/politica/accuse-renzi-intervista-taormina-maiorano-370963.html

Alessandro Maiorano, dipendente del Comune di Firenze, sarebbe dovuto comparire lunedì 15 giugno davanti al tribunale di Firenze per rispondere di diffamazione ai danni di Matteo Renzi. Ma per la seconda volta il processo è stato rinviato dal giudice al 21 marzo del prossimo anno, dopo il precedente rinvio dal 7 luglio 2014. Come stanno le cose? Che cosa sta accadendo? Affaritaliani.it ne ha parlato con Carlo Taormina, avvocato di Maiorano.

"Alessandro Maiorano su vari quotidiani ebbe a far presente che secondo i conteggi da lui fatti, sulla base della documentazione di cui era in possesso, Renzi in quattro anni da presidente della provincia di Firenze avrebbe sperperato la bellezza di 31 milioni di euro, attraverso elargizioni che non avevano nulla da spartire con le finalità dell'ente provinciale e attraverso spese pazze nei vari ristoranti e alberghi in cui si recava con vantaggio suo e anche di tutte le persone che gli stavano intorno. Non solo, avrebbe sperperato soldi anche attraverso il coinvolgimento come collaboratori di una serie impressionante di persone che poi venivano regolarmente pagate con i soldi della provincia".

"La querela di Matteo Renzi contro Maiorano - spiega Taormina - riguardava le dichiarazioni che lo stesso Maiorano rendeva alla stampa e interessava in particolare tre settori. Quello del cosiddetto genio fiorentino, che era una iniziativa che aveva assunto Renzi quando era presidente della Provincia attraverso cui finanziava varie iniziative. Il problema è che questi finanziamenti andavano in direzioni non proprio tutte chiare. Il secondo settore, quello più importante, era quello de

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 08.10.15 09:10| 
 |
Rispondi al commento

ma... di tutte le spese lussuose fatte dall'ex sindaco di firenze anche oggetto di indagine della corte dei conti e di cui il dipendente comunale MAIORANO ha tutte le prove, non sono utili a niente????

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 08.10.15 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Bè in effetti il canone avrebbe un senso se il servizio pubblico fosse veramente "Pubblico"!
Visto che non lo è il canone è sempre illegittimo ad oggi.

Hanno paura che il M5S entri in Rai come hanno paura che i mezzi televisivi ospitino personaggi del 5 Stelle perchè possono deviare in bene l'opinione pubblica semplicemente dicendo le cose come stanno!

Diego Cappuccini, Marino Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.10.15 08:52| 
 |
Rispondi al commento

ANNI PERSI

C’è la reale possibilità che tutto quello che sta ottenendo il PD a livello costituzionale venga bocciato dal referendum popolare ed allora si fa sempre più strada l’incapacità di questa legislazione,come le precedenti d’altronde,di attuare dei veri cambiamenti al sistema Italia.
La bocciatura popolare potrebbe essere la nostra unica salvezza alla destrutturazione costituzionale attuata dal pd a suon di decreti ottenuta peraltro in modo confusionale e con maggioranze occasionali formate da soggetti di dubbia validità.
Ed anche il nuovo senato,costituito dai sindaci eletti dai consigli regionali, è una distorsione costituzionale degli equilibri istituzionali dando più potere alle regioni che da anni rappresentano il nodo di interscambio della corruzione e del voto clientelare proprio in virtù delle montagne di soldi che sono maneggiate da tali apparati.
Dulcis in fundo l’elezione del Presidente della Repubblica eletto dal partito di maggioranza e cioè il pd,eliminando in un sol colpo l’ultimo organo di garanzia ed accentrando tutti i poteri nelle mani del Presidente del Consiglio.
I “comunisti” dell’era berlusconiana avrebbero gridato allo scandalo ed in effetti si stanno attuando tutti i sogni dell’ex cavaliere,dal bavaglio sulle intercettazioni ad un Presidente del Consiglio obamizzato fino alla riforma della giustizia reclamata dai verdiniani che forse sono proprio una pattuglia di ricognizione del cavaliere mascherato.
Anni persi in un contesto economico,sociale ed occupazionale profondamente variato dopo il perdurare della crisi ma con nuovi problemi all’orizzonte che di colpo potrebbero farci cadere in un baratro più profondo.
Mentre l’Europa discute di motori truccati,di quote migranti ,di vongole e di formaggi la guerra è arrivata in Turchia con la riaccesa contrapposizione Usa-Russia dove si gettano bombe alla rinfusa su bersagli non meglio identificati.
L’Italia è al centro del conflitto ma forse è meglio far finta di riformare il paese.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 08.10.15 08:50| 
 |
Rispondi al commento

io non guardo MAI i canali RAI, e allora cosa devo pagare ????? WWWM5***** Sempre

Carlo A. 08.10.15 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Senza tanti giri di parole .la rai è stata da sempre un "servizio pubblico "in mano al governo del momento, con una rete fissa, di "proprietà permanente del pd,sin da quando era all'opposizione,naturalmente,sempre facendo finta, vedasi ultimamente, i D'Alema e violante con b.Adesso che il cazzaro/dittatore,non eletto, della leopolda,si è appropriato di tutte le reti,con nomine dei "vertici" personali uniti a stipendi faraonici. A questo bamboccio ed ai suoi seguaci(politici ed elettori) fatti della stessa pasta dobbiamo pagargli sulla bolletta enel la loro/sua propaganda ,da paese nord coreano.

Canzio R. Commentatore certificato 08.10.15 08:43| 
 |
Rispondi al commento

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

buona notte ai monelli del blog


▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

old dog 08.10.15 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--ECCO COME I BANCHIERI VOGLIONO ELIMINARE L'USO DEI CONTANTI--

Una legge vi strapperà dello stesso status di depositanti, per impedirvi di prelevare i vostri soldi. ROMA (WSI) - Eliminare l'uso dei contanti: sempre di più l'obiettivo dei grandi banchieri, che vogliono costringere i clienti a investire in asset rischiosi e che soprattutto vogliono salvaguardare la loro liquidità (con i soldi dei correntisti).
Phoenix Capital fa il punto della situazione, riportando un esempio e partendo dalla legislazione vigente negli Stati Uniti. Stando alla Legge Bancaria Usa, i depositi sono considerati passività. Dunque, all'interno di questo quadro normativo, i depositanti sono creditori (della banca).

"Di conseguenza...se una grande banca dovesse fallire negli Usa, i vostri depositi presso tale banca verrebbero o 'svalutati' (leggi: 'sparirebbero') o sarebbero convertiti in titoli azionari della società. Una volta convertiti in quote di capitale, voi diventereste azionisti (della banca), perdendo lo status di depositanti...dunque non sareste più assicurati dalla FDIC".

Phoenix Capital Research ha scritto già diversi articoli sul tema della guerra al contante lanciata dal mondo della finanza, in primis dalle banche centrali: il diktat è impedire ai depositanti di tentare di tutelarsi dagli shock finanziari decidendo di ritirare i loro risparmi dagli istituti di credito, nascondendoli magari sotto il classico materasso.
Non è dunque sicuramente un caso che, attualmente, il sistema finanziario degli Stati Uniti sia costituito soprattutto da moneta digitale.

CONTINUA QUI

http://www.wallstreetitalia.com/article/1829070/finanza/ecco-come-i-banchieri-vogliono-eliminare-l-uso-dei-contanti.aspx?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=Newsletter:+WSI&utm_content=07-10-2015+featured+Ecco+come+i+banchieri+vogliono+eliminare+l%27uso+dei+contanti


Avete sentito che dell'Utri ha chiesto ai suoi avvocati di fare ricorso alla Corte di Giustizia Europea per far 'rivedere' il suo processo del quale in Italia il giudizio è DEFINITIVO?

Renzie non ha fiatato.

Devo presumere che anche lui è daccordo, visto che qualche giorno fa si è impettito come un gallo per dire all'Europa tutta che è lui che decide in Italia quali tasse tagliare e quali no!...

Strano che non abbia detto UNA SOLA PAROLA sul fatto che in Italia ci sono GIA' tre gradi di giudizio, il terzo dei quali è praticamente INAPPELLABILE e che NON SI SENTE AFFATTO IL BISOGNO DI UN QUARTO GRADO AFFIDATO ALL' "EUROPA"...

Un silenzio davvero assordante....


Per tutti e per nessuno...come direbbe qualcuno...

Anzi no...per tutti e per i buonisti del cazzo che sono a favore dell'immigrazione selvaggia...

Oggi ero in macchina e pensavo...

E pensando ho fatto questa considerazione.

Che per assicurare a TUTTI gli immigrati la vita che sognavano di trovare emigrando in Italia bisognerebbe dare A CIASCUNO DI LORO quantomeno un lavoro dignitoso.

Ora...dato per assunto che ci sono MILIONI DI ITALIANI senza lavoro perlopiù giovani...sarà matematicamente IMPOSSIBILE dare un lavoro A TUTTI gli immigrati...giusto?

E visto che IL LAVORO NON C'E' che alternative hanno?...

-Di vivere di espedienti

-entrare nelle maglie della malavita

-vivere (purtroppo)da 'parassiti'(nel senso più etimologico del termine...perchè tali sono gli organismi che vivono nutrendosi degli organismi che li ospitano. Dal Dizionario Italiano online:
parassita:[in senso figurato] chi cerca di vivere a spese altrui, senza lavorare) sulle spalle delle tasse degli italiani...che già hanno poco di che nutrirsi loro stessi...

Ma come...mancano soldi per i disoccupati, per gli esodati, per gli anziani con LA PENSIONE AL MINIMO e per gli immigrati i soldi SI TROVANO SEMPRE E COMUNQUE?...

CREDO che il mio ragionamento fili...o no?...

Quindi che 'FUTURO' si prospetta per tutti noi?


gia' adesso esiste un sistema fantastico di obbligo del pagamento del canone e accettabile : la piattaforma tvsat che ritrasmette anche la rai , via satellite , se vuoi vederla devi avere una card che viene data a chi ha pagato i canone. Perfetto ! con la tv digitale e' facilissimo, criptano la rai e se vuoi vederla devi pagare il canone. sapete perche' non lo fanno? perché altrimenti anche quel 56% della popolazione che lo paga non lo pagherebbe piu' evitando di vedere la rai

angelo 07.10.15 22:04| 
 |
Rispondi al commento

La Rai vuol mettere al sicuro il canone come tassa sulla corrente

così chi non vuol vedere la Rai vedrà sulla bolletta il canone

La Rai non ti vuol lasciare mai

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 07.10.15 21:57| 
 |
Rispondi al commento

E basta, co' 'i balzelli medievali: fate pagà 'na tassa raggionevole una tantum quanno se compra n' televisore e nun ce rompete più er razzo....(anche perchè sto a pagà dar 1992 pe nun vedella, 'a RAI, chè fa generalmente schifo, ve possino pijà a le spalle Rocco (e 'i suoi fratelli) ........

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.10.15 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

capito la Rai seconda parte

Nel dubbio, sarà Netflix stessa a rilevare la velocità effettiva del tuo collegamento: “Se ci accorgiamo che la banda è sufficiente, un pop up propone all’utente di provare a passare alla qualità superiore”, mi ha detto Hunt, aggiungendo che lo stesso avviso viene visualizzato se si tenta di accedere mentre sono già in corso tutte le sessioni disponibili. Niente di definitivo, comunque: si può sempre cambiare tipo di abbonamento da un mese all’altro, passando sia da uno più economico a uno più caro, sia viceversa.
Oltre che online e su smartphone, al lancio il servizio sarà incluso su oltre 400 prodotti differenti: tutti i modelli di smart TV prodotti negli ultimi 18 mesi e sulle ultime console (Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, Playstation 4, Wii e Wii U), su Apple TV, su FireStick e su Chromecast (si controlla tramite l’app, ma lo streaming va direttamente dal Wi-Fi alla chiavetta) e su TIMvision. In un primo momento sembrava che la piattaforma di Telecom dovesse arrivare nelle settimane successive, mentre sarà invece la Vodafone Station a non essere inclusa nel lancio.
Non ci sono, invece, ancora conferme sul catalogo, a parte la certezza di avere tutte le produzioni originali (fatta eccezione per House of Cards e Orange is the New Black): ci saranno tutti i film (Beasts of No Nation, Ridiculous Six, Crouching Tiger, Hidden Dragon: The Green Legend e Jadotville) e ci saranno le serie (da Bloodline a Marvel’s DareDevil, da Narcos a Marco Polo e Sense8). Una cosa però è certa: tutti i contenuti saranno disponibili in lingua originale con diversi tipi di sottotitoli e Netflix metterà a disposizione anche l’audio alternativo con tutti i doppiaggi di cui ha acquisito i diritti.

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

la concorrenza sull'intrattenimento sa

old dog 07.10.15 21:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sabina Guzzanti
3 h · Modificato ·

Diffondete per favore la notizia della manifestazione del 14 NOVEMBRE (nel video alla fine dico dicembre, non mi date retta)

Cos'è veramente la mafia? La mafia è a tutti gli effetti una multinazionale e si comporta come tale.

Come funziona l'attività di lobbing? E cosa ci insegna sulla mafia?

Alcune considerazioni fatte durante il viaggio per distribuire LaTrattativa, in particolare alcune cose sconvolgenti che ho imparato a BRUXELLES
‪#‎LaTrattativaContinua‬....

https://www.facebook.com/SabinaGuzzantiUfficiale?fref=nf#

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.10.15 21:32| 
 |
Rispondi al commento

capito la Rai c'è 1altro concorrente


Berlino – A margine dell’IFA, tra una conferenza e l’altra, abbiamo avuto il tempo di incontrare Neil Hunt, Chief Product Officer di Netflix, con cui abbiamo parlato del servizio di streaming che aprirà in Italia il mese prossimo.


Leggi anche: Sorci Verdi, non è un paese per Late Show


Hunt ha confermato che la banda minima richiesta per accedere ai contenuti è di 0,5 Mbps, anche se si raccomanda di avere almeno 1,5 mega, cioè il minimo necessario per accedere alla qualità standard (SD): “Abbastanza per avere una qualità paragonabile a quella del dvd”. Servono da 3 a 7 Mbps per l’HD e il Full HD e almeno 15 per il 4K. Punto di forza di Netflix è l’algoritmo che permette allo streaming di adattarsi in tempo reale ai capricci della rete, garantendo una visione continua e senza scatti. Proprio Hunt a capo del team che se ne occupa: circa 1200 persone, tutte con sede a Los Gatos, California.

Ma veniamo alle novità che riguardano il lancio in Italia: l’offerta sarà divisa in tre pacchetti, ognuno differente per qualità dello streaming e numero di accessi contemporanei alla piattaforma.

Secondo Hunt, i prezzi saranno gli stessi che altrove in Europa. Quindi il pacchetto base sarà di 7,99 euro, garantirà qualità standard e un solo accesso al catalogo per volta.

Il pacchetto intermedio, quello più interessante, alza la qualità dello streaming a Full HD e permette a due utenti l’uso simultaneo del servizio: costerà 9,99 euro al mese (e non 8,99 come avevo erroneamente trascritto all’inizio).

Il pacchetto più caro, invece, è quello che da accesso contemporaneo fino a 4 persone allo streaming di qualità fino a 4K: costerà 11,99 euro al mese. È importante notare che quando si parla di qualità di intende il massimo possibile, dato che i contenuti originali potrebbero essere di qualità inferiore a quella massima offerta – soprattutto in questo pacchetto con il 4K.

Nel dubbio, sarà Netflix stessa a rilevare l


old dog 07.10.15 21:29| 
 |
Rispondi al commento

(so)marino ha detto che domani stacchera' un assegno di 20.000 euro per rifondere il Comune..... la domanda sorge spontanea..... come fa una persona che, a suo dire, vive di solo stipendio, a pagare quella somma "a tamburello" cioe' sull' "unghia"? boh.........

Caciara ........Roma Commentatore certificato 07.10.15 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunque cento euro è una cifra assurda.

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La politica – l’oppio dei popoli. La televisione – la siringa
(Vladimir Kolechitsky)

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho decine di parenti , centinaia di amici e conoscenti , chiedo a chiunque mi capiti a tiro , sempre , per chi votino e ne ho trovato solo due ! Come è possibile che questa specie di partito ha preso tutto ?!


a)Legge istitutiva 21 febbraio 1938, n. 246 , l'ottica da allora si e' capovolta, da "aggeggio" per ricchi a necessita' di uno stato moderno per comunicare in casi di emergenza: la logica di oggi ci dice che deve essere gratis .

b)Avendo oggi canali a strafottere il servizio pubblico andrebbe definito orizzontalmente (tutte le emittenti chiamate ad allocare un tempo per i comunicati delle autorita' e dei partiti , come una specie di pubblicita')

c)I canali televisivi abbinati al 5 per mille in modo volontario: se guardo Ray-yoyo incentivo quello e non RAI3 , ecc ecc

Energia: gia' oggi sono in grado (con la mia azienda) di rendere totalmente autonomo a parita' di costo un consumo a partire da circa 5000 Kwh / anno, sotto la convenienza non c'e' ancora ) .
Per totalmente autonomo intendo: no enel , no gse, ovviamente d'inverno serve il gas .

Pertanto:
TOGLIETE SUBITO QUESTO ODIOSO BALZELLO !!!

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 07.10.15 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo a quanto detto prima:Stucchevole il siparietto Crocetta-Faraone.FANTASTICO DI BATTISTA IERI SERA A LA 7

un siciliano 07.10.15 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente Marino non passerà alla storia per essere stato il politico più corrotto, ma per arroganza e stupidaggine, non sono in tanti ad essergli davanti.
Adesso sembra essere giunto alla resa dei conti, sperando che davanti a tutto ciò il suo angelo custode (Orfini), si sia reso conto che non ci sono più vie d'uscite.
Adesso potrebbe essere costretto a dare le dimissioni (sotto la minaccia di essere condannato per peculato), anche perchè la sfiducia del PD romano, sembra essere oggi una prospettiva concreta.

gianfranco chiarello 07.10.15 20:31| 
 |
Rispondi al commento


la tivvù è una droga! ma una di quelle non leggere. :)

quindi mi aspetto che il governo la tratti come tale, e cioè che vieti la produzione e il consumo :)

è ammesso solo il curling... :)

pabblo 07.10.15 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Cercate di andare al governo al piu' presto.Oltre il movimento non c'e speranza.Coruzzione,delinquenza In Sicilia non esiste piu' viabilita' pardon pardon solo quella fatta dai 5 stelle ma un tale parla parla straparla non si dimette perché consegnerebbe la sicilia ai 5 stelle.stuzzecole il siparietto Crocetta-Faraone

un siciliano 07.10.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento

La Rai doveva essere autonoma dal potere esecutivo , così ci fecero credere . L'abolizione del senato serve per risparmiare sentite 50 milioni haha Una cifra astronomica , potremo cancellare il debito publico. Per il cecato sarebbero spicciol. Haha. Il mio parere e' che quando a governare sono gli onesti il bicameralismo come il nostro e' utile perché. Si evita di fate leggi incostituzionali. I dittatori fanno tutte leggi terribili. Ed infretta Quale preferite?

Savio1 07.10.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento

SonoannichenonguardoleretiRAIpurpagandolatassami fannoshifoiprogrammiadusodeipartiticotantapubblicitàparialletvcommercialisarebbeorachegliitaliotticambiasseromododiinformarsiusandolareteedarezeroascoltiallaRAI.LAconiglierafallirebbedasolae saremmointantiadapplaudire.

primo m., volta/mn mantova Commentatore certificato 07.10.15 20:17| 
 |
Rispondi al commento

ot

alcune delle ultime parole famose:

""""renzi "basta con monti ma anche con bersani"

il sindaco di firenze al forum del "fatto": "il governo dei tecniconi è espressione di quella burocrazia che dovrebbe combattere.ci vuol la rottamazione per spazzare via i troppiapparati della politica"
esulle spese dice: "io ho messo online tutto. mi pacerebbe che il segretario e vendola rendessero pubbliche le fatture di pd e sel."""

il fatto quotidiano 09/11/2012

http://www.giornalettismo.com/wp-content/uploads/2012/11/il-fatto-quotidiano-02.jpg

pabblo 07.10.15 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Quando un morto che cammina (TV) vuole correre andra' nella fossa presto o tardi.

Mi auguro presto.

Elia. 07.10.15 20:09| 
 |
Rispondi al commento

CHE FIGURA DI M.

Marino restituisce 20.000 euro al Comune di Roma e la carta di credito a suo nome del Municipio.
Comunque dichiara di voler andare avanti ad oltranza.
E' come se un rapinatore restituisse i soldi e affermasse di essere un cittadino modello.
Ma va la,va la.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.10.15 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Con tutte le riforme di cui ha bisogno il paese, una riforma come questa ci voleva proprio. Il PIL salirà e il lavoro avrà una notevole ripresa.

Che geni!!!!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 07.10.15 19:58| 
 |
Rispondi al commento

PRIVATIZZATE LA RAI !!
FINE DEL CANONE !!

regalatela ai dipendenti
datela in comodato d'uso alla caritas
alle onlus
ai lavavetri

MA ...
SBARAZZIAMOCI DELLA CONIGLIERA RAI !!!

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 19:33| 
 |
Rispondi al commento

La televisione è diseducativa e se ne può fare a meno, la gente diventa passiva. Dovrebbero pagarci loro per guardarla. Il canone è diventato un'estorsione legalizzata e inoltre disturbano la gente con la pubblicità; ormai la guardano solo gli anziani.

Amedeo 07.10.15 19:29| 
 |
Rispondi al commento

art. 53 della Costituzione: "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività".
--------------------------------------------------------------------------

si continua a chiedere il pagamento di questa tassa ignobile anche a chi non ha i soldi per mangiare; cosa ha fatto il M5S in proposito???

Rio Savè Commentatore certificato 07.10.15 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Mandate mail al Bomba per dire di non rompere le palle con il canone rai ed altro ancora..

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 19:22| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
ENTI INUTILI:
oggi ho scoperto un altro Ente Inutile che agisce nell'ombra.
Si tratta del ISFOL- ente pubblico sui temi della formazione delle politiche sociali e lavoro.
Stanno mandando dei questionari di circa 30 pagine da completare "obbligatoriamente" su dati aziendali in particolari attinenti al personale.
Non manca, ovviamente, un'indagine sull'applicazione del famoso "JOB ACT".
Ma non esiste già l'ISTAT per le statistiche nazionali?
Parlamentari 5 Stelle fate inserire nella LEGGE DI STABILITA', in fase di allestimento, l'abolizione anche di questo Ente INUTILE e fate destinare i relativi risparmi al ns. REDDITO DI CITTADINANZA.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Io la rai non la guardo da anni....e neanche voglio guardarla adesso.....CHE COSA DEVO FARE?????allora devo pagare per un servizio che non usero'???!!!

simone stellini Commentatore certificato 07.10.15 19:18| 
 |
Rispondi al commento

http://webtv.senato.it/3861

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Il FMI ha enormemente enfatizzato le crescita del PIL italiano, ma non in base ai numeri enunciati, visto che questi sono palesemente modesti, ma affermando che per il 2016 il PIL italiano, potrebbe essere "addirittura" migliore di quello tedesco.
Visto che non portiamo l'anello al naso, è bene chiarire questo punto.
Per il 2016, il PIL tedesco è previsto intorno al punto e mezzo di crescita, mentre quello italiano dovrebbe essere poco sotto (1,3), quindi non stiamo parlando di crescite straordinarie.
Ma se poi ci mettiamo i riflessi negativi dovuti alla scandalo delle loro case automobilistiche, non è da escludere che la previsione fatta per la Germania, subisca un sensibile calo (magari arriva a 1,2).
Pertanto, oggi al Governo Renzi è stato regalato dal FMI uno spot pubblicitario, ma non basato su meriti propri, ma solo su disgrazie altrui.

gianfranco chiarello 07.10.15 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto qui un commento idoneo al caso rai : CHI VUOLE VEDERE I PROGRAMMI RAI Riceverà un codice d'accesso, sennò non la vede!
QUESTA SI' CHE E' GIUSTIZIA !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 07.10.15 18:53| 
 |
Rispondi al commento

IO CREDO che se renzi (ormai dittatore) mette il canone sulla bolletta dell'enel, (incostituzionale, ma lui se ne frega, credendo di essere superman), sarà un BUMERANG alle prossime elezioni (anche comunali) per il solo fatto di averlo detto, come tante altre cose ignobili.
IL POPOLO SI STA' SVEGLIANDO !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 07.10.15 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Il pagamento del canone è diventato illegittimo, poichè sono decadute (da decenni) le motivazioni di base, che ne avevano giustificato l'esigenza.
Questa illegittimità, risiede nel fatto che con il canone lo Stato finanzia la RAI.
Però, utilizzando le entrate pubblicitarie, la RAI è diventata di fatto una TV commerciale.
Pertanto, il finanziamento ad una TV in regime di concorrenza, è da considerare giuridicamente illegittimo.
In ragione di ciò, il pagamento del canone diventa un tributo non dovuto.
Se poi (eventualmente) lo Stato lo volesse applicare con un sotterfugio, come quello di richiedere il tributo non vincolato agli apparecchi televisivi, comunque non potrebbe destinare i fondi ricavati alla RAI, ma sarebbe costretta a destinarli in parti uguali anche ai suoi concorrenti.
Questo è quello che giuridicamente accadrebbe in un Paese normale, ma purtroppo l'Italia, sopratutto nel campo della Giustizia, non è un Paese normale (civile).

gianfranco chiarello 07.10.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi raccomando , facciamoci precedere da Salvini a montare una gigantesca , e sacrosanta protesta su questo atto di prepotenza ! Se passa questo arbitrio ne seguiranno altri più pesanti che finiranno di rovinarci . Renzi crede di essere furbo ma sta toppando alla grande poichè sta dichiarando che intende usare il bastone , o il manganello ! Dove mai nel mondo si paga un sevizio di cui non tutti ne usufruiscono mettendolo sulla bolletta della luce , e chi non ha il televisore deve pagare lo stesso ?! Se poi consideriamo che la Rai ci ammannisce la stessa pubblicità delle reti Mediaset o la 7 che ci guadagnano abbondantemente , capiamo che il pozzo senza fondo chiamato Rai diventerà ancora più fondo ! Dobbiamo ribellarci e protestare duramente contro questo passo da dittatura schifosa !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 07.10.15 18:37| 
 |
Rispondi al commento

In questo video (americano) chiedono a Franco Bernabè le motivazioni e i temi trattati al Bilderberg 2015.
Per noi italiani è molto interessante scoprire nel video che con Bernabè dritta dritta al Bilderberg ci è tornata Lilli Gruber che NON RISPONDE, NON INTERVIENE e soprattutto spera di non essere riconosciuta o ripresa.

Lilli Gruber se vuole essere una VERA GIORNALISTA ci parli del Bilderberg nel suo programma su La7(da insider dato che anche quest'anno era presente),oppure continui a fare da megafono ai padroni del vapore,
ma per favore non chiamiamolo giornalismo!

https://www.youtube.com/watch?v=hd2Ti9llMcg

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.10.15 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


statisti del terzo millennio...non sembra , ma con la buona scuola così saranno definiti :)

(ANSA) - "Il governo vuole abbassare il canone Rai ma i Cinquestelle no: risulta davvero singolare il florilegio di dichiarazioni dei pentastellati a base di distinguo e benaltrismo. Allora però si spieghino chiaramente e ci dicano cosa vogliono: che non si abbassi il canone? Che chi evade oggi continui a evadere pure domani? E com'era quella storia del lupo che perde il pelo e non il vizio?" . Lo dice l'esponente del Pd Ernesto Carbone.""

ma vediamo qualche opinione non toscana :)

ASSOELETTRICA:
""«Il canone Rai nella bolletta elettrica è una operazione impossibile. Non tutti i possessori di un televisore sono possessori di un contratto elettrico e non tutti i possessori di un contratto elettrico sono possessori di un televisore.""

""(ANSA) - "Ribadiamo la netta contrarietà all'ipotesi di far pagare il canone tv in bolletta. Questo tributo va pagato con strumenti e modalità proprie. Non bisogna fare confusione e creare pericolosi pot-pourri in bolletta". E' quanto affermano in una nota Adusbef e Federconsumatori precisando che "non si può e non si deve addebitare in bolletta il canone anche ai cittadini che il televisore non lo hanno proprio". "Esigere il canone da chiunque abbia un'utenza elettrica ossia famiglie, imprese, uffici pubblici, condomini, pensionati, studenti e disoccupati, costituisce una evidente lesione di norme costituzionali ancora vigenti, che Federconsumatori ed Adusbef si riservano di impugnare davanti la Corte Costituzionale.È illegale e improponibile, quindi, a nostro parere, chiedere di pagare il canone in maniera generalizzata, non esclusivamente a chi effettivamente è in possesso di un apparecchio televisivo. ""

pabblo 07.10.15 18:00| 
 |
Rispondi al commento

ot

"l'italia farà meglio della germania e sarà guida in europa", disse matteo...se ricordo bene..

e infatti

renzi detta la linea, e angela e francois eseguono:

""La cancelliera annuncia una rivoluzione copernicana nelle procedure alla base della gestione dell'accoglienza, parlando alla plenaria dell’Europarlamento nel discorso congiunto con il presidente francese François Hollande."

"Migranti, Merkel a Parlamento Ue: ‘Addio al trattato di Dublino, ora nuove regole’"

il nostro conductor è troppo forte, li ha soggiogati con un hashtag...

:)

pabblo 07.10.15 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Per me la RAI può chiudere domani.
Non bisogna pagare un servizio di cui non si ha bisogno.

Mimmo ., Vicenza Commentatore certificato 07.10.15 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TELEVISIONE PUBBLICA

La tv pubblica tramite degli stanziamenti governativi o un canone televisivo dovrebbe investire in programmi differenziati da quelli delle emittenti private,ad alto contenuto informativo e rivolti alle esigenze più ampie del telespettatore che partecipa economicamente alla sua costituzione.
In realtà non deve proprio entrare in concorrenza con la tv privata ed anzi dovrebbe rinunciare ai finanziamenti di quegli sponsor che potrebbero condizionare le sue trasmissioni.
Per lo stesso motivo dovrebbe essere libera da ingerenze politiche poichè in base a promesse elettorali la tv diventa un mezzo di scambio per la nomina dell''organico e l'informazione viene contaminata dalla linea dettata dal partito che ha più consiglieri nel CDA.
Vi sembra che la RAI sia una televisione pubblica?

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.10.15 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Quindi l'enel diventa l'agente della riscossione?

Oggi la rai. Domani quali tributi? I rifiuti? O la Tasi? O l'imu... o chissà cosa.

Gian A Commentatore certificato 07.10.15 16:59| 
 |
Rispondi al commento

..e pe' quanto riguarda l'ENEL e squali der genere, ve do' 'na dritta....


http://www.teslamotors.com/it_IT/powerwall

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.10.15 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Suggerisco di creare una pagina LEGGI VOTATE e nelle stesse, segnalare i nomi e il partito dei votanti!
Un'operazione di verità. Se poi degli idioti, continuano a votare "quelli" troveremo un isola e li ci trasferiamo tutti.
W🌟🌟🌟🌟🌟

io ., verbano Commentatore certificato 07.10.15 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Leggo che gli Usa chiedono come mai quelli dell'Isis hanno tutte queste Toyota
Il bue che cerca di dar del cornuto all'asino
Siamo all'apoteosi della demenza capitalista.

Forse sono invidiosi che non si dotano di Ford

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora mettiamo il calciomercato dell'inter sulla bolletta del gas, quello della roma sull'estratto conto della banca, quello della juve sul condominio di casa...

marco ., roma Commentatore certificato 07.10.15 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una cosa che non sta nè in cielo nè in terra: il "canone" è un residuato del Regno d'Italia, istituito con Regio Decreto (legge 21 febbraio 1938 n. 246), quando c'era solo la radio e nessuno poteva far concorrenza all'EIAR: ora che c'è una caterva di emittenti private che fanno(spesso anche meglio), ciò che fa la RAI, appare evidente che la scusa del "servizio pubblico", non regge più, e che il "canone" è solo una odiosa imposizione fiscale che i noti sciacalli usano per mantenere in piedi. a proprio uso e consumo, il vetusto carrozzone propagandistico.....


"si stabilisce che il controllo sui programmi dell'EIAR è di competenza del Ministero per la Stampa e Propaganda, mentre il controllo sui settori tecnico e amministrativo rimane di competenza del Ministero per le Comunicazioni";


Beh, non è cambiato nulla.......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.10.15 16:35| 
 |
Rispondi al commento

...e allora?...le proposte?...class action per uso privato del servizio pubblico?...al governo c'è una coda di abusivi...di non eletti...che giocano a fare gli statisti...e le...statiste. Una pericolosa congiunzione di senza arte né parte e di massoni, aiutati dalla corte dei servi sciocchi e dei maghi neri della stampa (...per la prima categoria, vedi ballarò. per la seconda lo "scrivano" che ha pubblicato in anteprima la notizia dell'entrata in guerra dell'Italia...) Siamo alla frutta...sta per iniziare il...digiuno...la guerra è iniziata. (...penso a quello che avrebbero fatto queste anime belle della sinistra..."pacifista"...
"democratica"..."ecologista"...se le avesse fatte il cavaliere queste porcherie...)
p.s. siccome hanno bloccato i miei post sulla "cosa" e non so perché, volevo solo dire....simpatiche quelle schiene nude dei manager in corsa per perdere l'air france di budino holland...

Massimo Tramonti 07.10.15 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Come scritto nell'articolo pagherò solo per l'energia erogata.
Legalmente non possono interrompere il servizio.
Altrimenti si fottano... a quel punto veramente magari disdico anche l'enel e me la vivo in felicità con i pannelli.

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.10.15 16:27| 
 |
Rispondi al commento

#RAI waterboarding

Ma facciamolo sto renderci "autonomi" da questo schiavismo light!

Non impianti da milioni di watt, ma milioni di persone con un watt ciascuno!

Ripropongo:

#Italia5Stelle 2015 a

RIFIUTI ZERO: RICICLIAMO TUTTI INSIEME!

Pensa che bella Civic Company che ci verrebbe con tutto questo ciclo di rifiuti!

Si potrebbero organizzare in ogni Comune d'Italia, ognuno impiegando i propri disoccupati.

Nella "monnezza" c'è l'oro, sono anni che lo scrivo, e se parliamo di materiale elettronico, l'Oro c'è veramente, insieme a Argento e Rame, Rame vi dice niente?

Metalli, carta, legno, plastica, tessuti, vetro...

In attesa di un cambio totale di mentalità, sarebbe bene sfruttare questa occasione di sviluppo, di salvaguardia dell'ambiente e di creazione di nuovo lavoro.

Ne parliamo da una vita su questo Blog, di rifiuti, come è una vita che vi scrivo che ogni comune, se si organizzasse in proprio, risparmierebbe un botto di soldi!

In attesa che cambino le leggi, che non si permetta di produrre merxa che la usi e getti, che ci sommergano di rifiuti, diamoci una mossa e diamo un esempio, creiamo lavoro, reddito e tuteliamo l'ambiente.

Io propongo, propongo, propongo, poi rompo le palle, rompo le palle, rompo le palle, non è che la via di mezzo sarebbe percorribile?

Arrivederci e grazie, grazie, grazie...al

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.10.15 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A volte mi domando sè è piu conveniente per me ascoltare le autorità del nuovo millennio oppure spararmi una bella pippa guardando tubegalore...

meglio sicuramente una bella pippa!

meglio ancora sarebbe andare a puttane ma con i soldi che ci lascia in tasca renzye la faccenda è diventata ESOSA!

col senno di poi meglio silviotto con la mignottocrazia sempre meglio delle mignotte che questi politici.

almeno una mignotta la trombi ... questi che ci fai!

uno che ragiona di suo, magari male ...ma di suo 07.10.15 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, da oggi si può aprire un negozio o una fabbrica in modalità demo!!!!

http://www.umarcocali.com/2015/10/ecco-come-puoi-aprire-la-tua-azienda-o.html

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 07.10.15 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Con questi o scendi tutti in piazza ad oltranza e li fai cagare sotto oppure ti fanno il servizietto fino al cimitero.

arnaldo ., roma Commentatore certificato 07.10.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e quindi? cosa facciamo?

davide somaschini 07.10.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento

In itaglia ti fanno pagare la payTV e poi ti ci mettono dentro la pubblicità... hahahahhahahah

La TV itagliana fa cacare ed è poiena di racchione ( lo ha detto un tizio spagnolo ) e poi un tizio finlandese che è venuto coi figlioli in itaglia ha raccontato della domanda che hanno fatto i suoi figlioli..."papà perché alla radio parlano sempre e non mettono mai la musica?"hehehehhehe

la TV in itaglia serve solo a sparare stronzate ed in questo il piddì è maestro.

In generale i sinistri tutti sono così pensa che conosco un tizio sinistro dalla nascita che guadagnava 8 mila euri al mese col nano e si incazzava mentre ora coi suoi ne guadagna 2700 ed è contento.

uno che ragiona di suo, magari male ...ma di suo 07.10.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Il senatore D'Anna (quello dei gesti sessisti)ha iniziato lo sciopero della fame.
Meglio, chissà mai che si "disintossichi" il cervello.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.10.15 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Se così sarà...sarà una estorsione bella e buona.
Io posseggo il televisore, ma non guardo quasi mai la Rai perché è inguardabile!!
Quindi devono oscurarla e lasciare al libero cittadino di decidere in santa pace cosa preferisce guardare.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.10.15 15:59| 
 |
Rispondi al commento

ho sempre fino ad ora pagato il canone ma devo dire che ormai la rai fa schifo. Ha ragione Di Battista per quello che ha detto ieri sera, ha senso oggi pagare il canone? Mah

franco brunello, malnate Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.10.15 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Forse avranno anche l'autorità ma mi pare che quanto ad autorevolezza siano sotto zero e mi riferisco sia ai politici tutti che ai giornalisti e pure ai magistrati.

Senza autorevolezza non so quanto dureranno sopratutto quando ti vedi Marrazzo ancora in TV con almeno 10 milioni di disoccupati che potrebbero fare quel mestiere meglio di lui.

trans cocaina puscher ecc. ecc. sono funzionali alla carriera?

poi anche la boiata dei sottosegretari che la mungono con la ius soli così i puttanoni di importazione verranno a cacare qui la loro merda!

come se una cagna lo porti al polo nord e partorisce delle foche!

per non parlare della notiziola del prete da punire perché ha detto che gli omosessuali sono malati!

perché sono forse normali?
sono forse sani?
allor se stanno bene perché rompono il caxxo un giorno si e l'altro pure?

Ricordatevi che è il progetto dei satanisti che vogliono stravolgere non tanto quel che è sui vangeli ( molto distorto dalla chiesa ) ma proprio gli insegnamenti antichi di mosè e di abramo.

poi c'è quel tizio che dovrebbe essere infallibile ma che ogni volta che apre bocca spara una stronzata!

caccamo un pochetto fuori dal vaso? 07.10.15 15:58| 
 |
Rispondi al commento

la RAI trasmetta con segnale codificato,chi la vuole guardare
si paghi il canone.

il consumatore 07.10.15 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono fuori di testa!...ma forse non ce l'hanno!
hahahah...bastardi!
La RAI al sergizio del Governo= come cercare di raccimolare soldi...perchè buttano il denaro del Canone nel....cesso!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.10.15 15:55| 
 |
Rispondi al commento

100 euro IVA compresa?

il consumatore 07.10.15 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Canone o non canone?Pagare o non pagare?Su questo argomento leggo o sento pareri e opinioni diversi,ma siccome siamo in Italia e la semplicità non é cosa nostra e allora via al valzer delle cazzate su come pagare sto'canone.Per me è più semplice ragionare così:se voglio un servizio pago,se non lo voglio domani cara la mia Rai fai come molti altri canali televisivi mettendo le tue reti in scuro e le gurdano solo chi ti paga il tuo canone.Ma ribadisco siamo in Italia e allora é più comodo dire:hai il televisore?Paga!
Perfavore non chiamatelo canone,chiamatela per quello che è sempre stata una TASSA.Cara Rai domani metti un bel decoder per vedere le tue reti,poi voglio proprio vedere chi ti paga sto'canone

sandro clamor, ponte buggianese Commentatore certificato 07.10.15 15:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori