Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Soldi, appalti e ''amici'': il governo sistema anche la RAI

  • 10

New Twitter Gallery

raiappalti.jpg

"Il governo presenta trionfante "l'Italia col segno più", e c'è da dire che per quanto riguarda la RAI vale sicuramente: più soldi, più appalti, più amici degli amici. Cominciamo dall'inizio, ovvero dall'ipotesi del canone pagabile in una qualche bolletta. Tristi i precedenti: forse non tutti ricordano che i greci, sprofondati nella crisi più nera, furono costretti a pagare l'IMU voluta dalla troika nella bolletta della luce. Se facevi il furbo (o eri alla fame) zac, restavi al buio.
Minacciare i cittadini di lasciarli al buio e al freddo dev'essere parsa un'idea geniale al nostro democratico premier, e forse vedremo il canone RAI abilmente mimetizzato tra i kilowattora. Così gli evasori imparano! Tuona la stampa. Effettivamente, l'evasione del canone RAI è molto elevata: chissà, forse gli italiani sono stufi di pagare per sorbirsi pubblicità, telefilm di quart'ordine e giornalisti che fanno a gara a compiacere il governo per fare carriera.
Ora i cittadini dovranno aprire il portafoglio, ed ecco la seconda furbata. Alla TV pubblica arriverà un fiume di denaro mai visto prima. Come sarà speso? In programmi di qualità? Sarebbe bello e ce lo auguriamo, ma non depone benissimo il fatto che nel nuovo codice degli appalti la RAI sia dispensata da ogni regola che invece devono seguire tutte le altre amministrazioni pubbliche. Per gli appalti RAI niente obbligo di concorrenza, niente trasparenza, parità di trattamento, economicità, insomma tana libera tutti. Il fiume di denaro potrà finire in mille rivoli, nelle mani di fornitori esterni senza controllo, e amici di chissachì.
A proposito di amici, ecco la chiusura del cerchio: tappare la bocca al servizio pubblico, ai pochi giornalisti con la schiena dritta, per sostituirli con gente ancora più compiacente di certi zerbini che già siamo costretti a sopportare. Un emendamento PD alla riforma della RAI permetterà infatti all'amicone del premier Campo Dall'Orto (futuro AD RAI) di "assumere, nominare, promuovere e stabilire la collocazione aziendale' dei dirigenti e dei giornalisti" senza nemmeno più passare dai direttori. In pratica, metteranno solo amici loro nei posti chiave.
E così, attraverso la magica triade soldi/appalti/amici, il governo ha messo le briglie anche al cavallo RAI. Di tutto, di più." M5S Camera

18 Ott 2015, 18:48 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 10


Tags: amici, appalti, m5s, rai

Commenti

 

Ah. Si. Aspetta..... com'era la faccenda degli 80 euro al mese per quelli con reddito inferiore ai 1200 euro al mese? Ah. No. Erano 80-100 (nuovo canone RAI)= -20. 20 euro da restituire. Fantastico PD.

Simone Silvestrin 20.10.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Credo davvero che il M5S debba chiedere un parere alla Corte Costituzionale non si puo' far pagare una tassa sul possesso di apparecchio rice trasmittente su una bolletta elettrica. Il ricetrasmittente potrebbe non esserci davvero e allora.....avanti con i ricorsi alla Commissione tributaria.......

Mariano Francesco FLORI 19.10.15 15:17| 
 |
Rispondi al commento

e.c
..riscrivessi.

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 19.10.15 14:58| 
 |
Rispondi al commento

E se riscrivono il bollettino scorporando il canone Rai?

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 19.10.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Al calo di credibilità e popolarità dell'attuale classe politica si risponde con l'unica mossa degna di un regime:
pompare la propaganda.
Mettere il canone in bolletta significa AUMENTARE una tassa ovvero l'introito per la rai e l'accentramento di tutti i poteri in un unica persona saltando i direttori significa stabilire un totale monopolio dell'informazione televisiva.

L'unica reazione ragionevole è disdire il canone rai (invito a postare permanentemente le istruzioni sul blog e magari fare dei centri anti canone al pari di quelli anti equitalia).
Ad ogni attacco mediatico bisogna iniziare a rispondere con altri attacchi anche mediatici con le liste di nomi e cognomi di quelli che prendono parte attiva in simili porcate in modo tale che l'ipocrisia di quelli che blaterano in tv sia certificata dalle loro reali scelte politiche:
puntare l'attenzione su ciò che fanno affiancando le parole pronunciate in tv con i fatti realmente accaduti:
non solo il governo ma tutti i "chiacchieroni" che sparlano in tv per poi votare sempre il contrario.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.10.15 13:50| 
 |
Rispondi al commento

A prescindere dalla modalità per incassare il canone RAI, se riescono a far emergere quel 25%-30% di evasori, perché non applicar loro una sanzione per evasione, come per tutte le imposte, e quindi con il ricavato destinarlo a scopi sociali? (non i 500 euro previsti per il mancato pagamento attraverso la bolletta).
Parlamentari 5 Stelle, proponete sia quanto sopra, sia come utilizzare il cospicuo introito straordinario.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.10.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Canone Rai, multa di 500 euro per chi evade

Fonte: Corsera di ieri
Pagare meno, pagare tutti e guai seri per i furbi. La legge di Stabilità prevede il pagamento del canone Rai con la bolletta elettrica. Chi non pagherà rischia una sanzione amministrativa di 500 euro, ovvero cinque volte il canone, visto che viene ridotto (Ridotto!!!) da 113 a 100 euro. La nuova modalità di pagamento dovrebbe ridurre drasticamente l'evasione del canone. Sarà la stessa utenza elettrica il presupposto per il pagamento dell'imposta. Il solo fatto di avere un allacciamento elettrico costituisce, per la legge di Stabilità, la presunzione del possesso di una tv.

Un contatore elettrico= 100 euro. Altro che diminuire il canone!!!

Non è il canone rai, ma una tassa nuova.

Oramai è inutile dire se è legittimo oppure no. Fanno ciò che vogliono e se ne fregano delle leggi e regole come 80 anni fa circa.

Gian A Commentatore certificato 19.10.15 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato ad Imola ed appena entrato ho visto posti auto riservati ai disabili (ottimo mi sono detto, vedi come "noi" ci pensiamo ai disabili.
Poi vado per trovare posto e con grande " soddisfazione" vedo che tutto è pieno anzi pienissimo, mi dico "...un vero successo questo incontro...." e proseguo per trovare un posto auto, vago,giro,rigiro, alla fine lo trovo ma con grande stupore noto che sono a quasi 4 km dalla entrata. Ho 67 anni ( del 1948 come Peppe) non riesco a fare tanta strada in andata e poi in ritorno a piedi. Conclusione parto senza fermarmi e godendo solo del fatto di vedere tanta affluenza.

Ora tornando alla sensibilità verso i disabili che è sacrosanta mi sono detto, ma neanche i 5stelle si sono accorti che evolvendo il mondo con innalzamento della età, bisognerebbe mettere anche dei posti di parcheggio riservati agli over 65 o 7o, se ne può discutere la età.
Perchè gli anziani li releghiamo a casa senza uscire come in castigo??????
Speriamo di farcela a cambiare ma la vedo dura.
Silvano

Silvano Frontalini 19.10.15 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Scandalosi!!! Dobbiamo fermare quesra gente

Massimiliano Arrigoni 19.10.15 06:49| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori