Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#ViscoDimettiti

  • 70

New Twitter Gallery

visco_dimettiti

"Mps, Popolare di Vicenza, Banca Marche, Popolare dell’Etruria oppure Carige. E che dire della presunta contiguità tra il vicepresidente Unicredit Fabrizio Palenzona e Andrea Bulgarella, un imprenditore trapanese vicino a Cosa nostra?
Il modus operandi varia un po’ da caso a caso, ma la sostanza è sempre la stessa: distrazione di fondi, malversazione, corruzione e una contabilità parallela per favorire i soliti noti, imprenditori “amici” in difficoltà o banchieri nei guai. Chiudendo poi i rubinetti nel momento in cui c’è da dare respiro all’economia reale.

Il sistema bancario italiano è marcio fino al midollo. E il caso della spoliazione della Banca popolare di Spoleto non fa eccezione. Un tipico istituto di territorio che fino al 2012 aveva un giro d’affari di circa 2,5 miliardi, una redditività oltre il 10% e sofferenze sui crediti ad appena 152 milioni (un’inezia), è stato spolpato da Banco Desio, una banca in cattive condizioni, attraverso un aumento di capitale riservato da 140 milioni, operazione predisposta dai commissari voluti da Bankitalia che oggi sono sotto inchiesta assieme al governatore di Palazzo Koch Ignazio Visco.
Gli emissari di Via Nazionale non hanno tenuto conto dell’offerta più allettante arrivata dalla finanziaria di Hong Kong Nit Holdings Limited, che aveva promesso, oltre ai 140 milioni per salvare la banca umbra, un succulento boccone da 100 milioni in favore dei 21mila soci del primo azionista della popolare spoletina: la coop Scs (Spoleto credito e servizi), proprietaria al 51,3%.
E sul tavolo gli asiatici avevano messo pure 25 milioni di euro come acconto.
Niente da fare: Bankitalia aveva già deciso da tempo a chi dovesse andare l’istituto umbro.
Con il regalo dell’aumento di capitale riservato a Desio, (ripetiamo: banca in cattive acque), il valore delle azioni dei soci di Scs venne diluito dal 51,3% a meno del 10%. E successivamente il nuovo proprietario sancì che dal suo punto di vista pesavano zero, in ragione della loro alta rischiosità. Strano, se si considera che al momento del commissariamento la Popolare di Spoleto valeva 150 milioni.
Siamo di fronte a una storia particolare. Si tenga pure presente che il procuratore protagonista dell’inchiesta sugli ex vertici dell’istituto è consuocero di uno degli aspiranti “scalatori” della banca stessa.
Il commissariamento, disposto dal ministero dell’Economia su input di Bankitalia, era già stato bocciato nel 2014 dal Consiglio di Stato per carenza di istruttoria, ma fu reiterato ugualmente dal ministro Padoan il 20 aprile scorso. Ora che è stato dichiarato nullo, dovrebbero decadere tutti gli atti conseguenti, compresa la vendita della Popolare di Spoleto a Desio.
Inoltre il commissariamento, che dovrebbe essere lo strumento per tutelare i risparmiatori, nel caso di Spoleto è stato invece utilizzato per radere al suolo una banca sana e trasferire le sue risorse a una banca malata, secondo una logica di tutela dei banchieri e dei loro amici.
Il M5S chiede una commissione d'inchiesta parlamentare che, a margine dell'azione giudiziaria, vada ad analizzare l'operato e le procedure seguite da Bankitalia.
L’indipendenza degli organi di vigilanza va garantita, ad esempio, evitando che i controllati siano azionisti del controllore e che possano in qualche modo determinarne i vertici. Ecco perché la nostra banca centrale deve tornare pubblica. Ma Via Nazionale non è al sicuro finché la modalità di scelta dei governatori, direttori e vicedirettori non raggiungerà la massima indipendenza dal sistema del credito.
Chi esce da Bankitalia almeno per cinque anni non dovrebbe poter andare a lavorare per istituti privati. Niente porte girevoli. E da questo punto di vista l’ombra del conflitto di interessi si allunga anche su Mario Draghi e sulla Bce (vedi il caso Popolare di Vicenza).
L’indagine della procura di Spoleto dovrebbe consigliare a Ignazio Visco di dimettersi. E dimostra che gli istituti italiani non meritano certo di essere salvati, sul fronte delle sofferenze sui crediti, con una bad bank e con le garanzie a carico di tutti i cittadini. Piuttosto, serve una ristrutturazione complessiva del sistema di vigilanza, riforma cui il M5S sta lavorando alacremente.
Alla vigilia dell’avvento del "bail-in" (2016) siamo di fronte a un’evidente inadeguatezza del sistema bancario e del modello vigilanza.
Con il M5S al governo, Bankitalia dovrà sorvegliare e controllare, senza fare scelte di politica industriale o suggerire acquisizioni, cessioni e fusioni a destra e a manca, in stile advisor. Le banche d’affari dovranno essere separate da quelle commerciali e le banche popolari torneranno a essere ciò che sono state in passato, ossia istituti ad azionariato diffuso con una raccolta territoriale e fidelizzata.
Grazie al M5S la tutela costituzionale del risparmio sarà finalmente garantita e le banche serviranno i cittadini, non i banchieri." M5S Parlamento

22 Ott 2015, 09:57 | Scrivi | Commenti (70) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 70


Tags: Banca Marche, bankitalia, MPS, Visco, Viscodimettiti

Commenti

 

Siamo una nazione piena di imbroglioni da sempre, ora per fortuna è più evidente, ci sorprende, quotidianamente, ma quando li metteremo tutti alla gogna per passarci d'avanti e pungolarli con gli aghi delle siringe dalle meno costose alle più onerose ? Se non ora, quando?

alegna d., argenta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.11.15 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Ai gatti non date più i croccantini, per favore. Devono divorare le pantegane.

alegna d., argenta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.11.15 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno continuano a sgorgare dalle fogne pantegane grossissime. Ci vorrebbero milioni gatti affamati di conquista in questo territorio.

alegna d., argenta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.11.15 09:08| 
 |
Rispondi al commento

la vera priorità è anche bloccare lo scellerato progetto di SMANTELLAMENTO della Banca d'Italia, iniziato da Draghi e che ha il preciso compito di impedire un ritorno ad una propria moneta!!!
denunciatelo con forza!!!
vedere comunicato falbi pubblicato qualche giorno fa su scenari economici!!!

marco santero 26.10.15 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Grazie mille!

Mark Sogno 23.10.15 22:28| 
 |
Rispondi al commento

La puzza sotto al naso.
Donato Masciandaro sul Sole di ieri asserisce che il Paese è affetto da analfabetismo finanziario e da deficit di cultura delle istituzioni.
Si lancia in una disquisizione sull'economia di mercato e sul meccanismo dell'"abbaglio da inchiesta". Tutto per non dire espressamente che l'aver iscritto il Governatore della Banca d'Italia sul registro delle inchieste è un atto di lesa maestà. Non solo, accosta il caso Baffi-Sarcinelli all'attuale, come se gli attuali azionisti della Banca di Spoleto, che hanno promosso l'esposto alla magistratura, fossero tanti Michele Sindona.

Pietro Rotai 22.10.15 20:18| 
 |
Rispondi al commento

VAI VIAAAA!!!!!!!!!!!!

PIPPO 22.10.15 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Nel post si dice:
"Niente porte girevoli. E da questo punto di vista l’ombra del conflitto di interessi si allunga anche su Mario Draghi e sulla Bce (vedi il caso Popolare di Vicenza)"
Mario Draghi è tutto un'ombra!
E' stato fino a pochissimi anni fa responsabile della famigerata Goldman Sachs per l'Europa e adesso i media di regime ci vogliono far credere che governa la BCE in modo indipendente da lobbies e grandi banche di affari???
Quello è il suo mondo, a quegli interessi lui deve rendere conto e i risultati fallimentari dell'euro e UE ci rendono ben chiaro a cosa si arriva affidando la politica monetaria europea a certi loschi personaggi.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.15 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal sito dell'ADUSBEF dell'08/10/2015
SEGRETO DI STATO!? HAI CAPITO I LADRI..!?

Oggi il Presidente del Consiglio dei Ministri dott. Il Bomba apporrà personalmente, come prescrive la legge 127/2007, il segreto di stato sui contratti derivati stipulati dal Tesoro negli anni '90, che hanno determinato perdite di 16,9 miliardi di euro nel triennio 2012-2014, materialmente detenuti dal direttore generale del debito pubblico, a distanza di ben otto mesi – era il 25 febbraio 2015 - da quel diniego di accesso agli atti di dodici deputati del M5S delle commissioni V e VI della Camera dei Deputati, opposto dal direttore generale del debito pubblico M.C.

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.10.15 16:49| 
 |
Rispondi al commento

CORRUZIONE:
ma quando LORO dicono che un LORO collega è stato SOSPESO, vuol dire che è sospeso da una corda o che è SOSPESO in un'amaca alle Caiman?

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 22.10.15 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Scandalo a San Remo:
impiegati, timbravano il cartellino presenze anche per i colleghi assenti.
AVRANNO MICA IMPARATO DAGLI ONOREVOLI, CHE UNO, VOTA PER 5 E PRENDONO PURE IL GETTONE DI PRESENZA?
Cattivoni, sempre a cercare il pelo nell'uovo.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 22.10.15 16:28| 
 |
Rispondi al commento

DA LIBERO.IT


Quello che viene tolto da una parte, viene aumentato dall'altra. L'allarme arriva da Confedilizia: se ai Comuni viene concesso di aumentare dello 0,8 per mille il limite massimo delle aliquote di Imu e Tasi, fissato in via ordinaria al 10,6 per mille, la proprietà immobiliare si troverebbe a pagare maggiori imposte per circa 2 miliardi di euro. "Non può ignorarsi che la possibilità di elevare dal 10,6 all'11,4 per mille era stata concessa ai Comuni per il 2014 e il 2015 in cambio di corrispondenti detrazioni fiscali sulla prima casa" dice Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia. "Invece, la concessione a tutti i Comuni di questa maggiorazione rispetto all'ordinario limite di Imu-Tasi, avrebbe effetti di gettito superiori, aumentando così la tassazione".

Un caso particolare è quello del Comune di Firenze, che vanta il record relativo al numero di abitazioni di lusso, quelle che Renzi ha escluso dall'abolizione dell'Imu. Come riporta il quotidiano "Il Giornale", la Cgia di Mestre si è presa la briga di fare la classifica: degli oltre 74.400 immobili di pregio presenti in Italia, Firenze e genova sono le province dove la concentrazione è più alta. E in cima alla graduatoria troviamo appunto la città guidata per anni dal premier, con 6.488 abitazioni di lusso equivalenti a 126,6 abitazioni di pregio ogni 10mila. La sterzata di Matteo Renzi si tradurrà dunque in una stangata per migliaia di suoi concittadini, ma l'attuale sindaco in carica Dario Nardella, delfino del premier, si troverà in tasca un bel gruzzolo in termini di gettito fiscale sicuro.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 22.10.15 16:11| 
 |
Rispondi al commento

@ Gianfranco chiarello

La magistratura applica ciò che il legislatore produce. Sono due entità diverse e distinte. Se ci sono migliaia di norme é imputabile alla politica.
Inoltre non dimentichi che se vengono scoperti ladri e collusi non è certo merito della dirigenza dei partiti che commissaria tutto ma dopo l'intervento dei magistrati.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 22.10.15 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

#ViscoDimettiti

Non ho neanche voluto finire di leggere tutto il Post, poi dice che uno s'incaxxa!

Qui bisogna fare qualcosa di più, il sistema bancario ci tiene per le palle, ci strozza e ci fa mancare le risorse economiche.

Non si può entrare in banca con fare di prostrazione, neanche con i nostri stessi soldi possiamo dire la nostra da "clienti", se ti va bene è così, altrimenti cambia!

Poi da un'altra parte è la stessa identica cosa.

C'è proprio da cambiare il "modo d'approccio" con il quale si va in banca, c'è da far pesare il nostro "valore economico".

C'è da far capire che il "cliente", con i "suoi soldi", è colui che la mantiene in vita una banca, e finché non ne saremo consapevoli, loro faranno come caxxo gli pare!

Un milione di persone aprono un C/C e ci mettono 1000€, la banca applica le migliori condizioni pattuite, già così avrebbero tutti da guadagnarci.

Se poi, per sbaglio, si pensasse a come mettere in movimento quei mille Euro per un milione di persone, allora si che si farebbero follie!

Investimenti su cose "concrete, visibili e toccabili".

Energia da rinnovabili, aziende agricole, economia solidale, tutte quelle belle cose che tutti dicono e che nessuno fa, perché costano un botto di soldi!

È OVVIO CHE NON CONTIAMO UN CAXXO, OGNUNO MARCIA DRITTO PER IL CAXXI SUOI, MENTRE IL SISTEMA È ORGANIZZATO!

SIAMO UN BRANCO DI PECORE?

ALMENO MUOVIAMOCI COME UN GREGGE!

Le pecore almeno, fanno lana e latte, noi solo lacrime e sangue!

Vogliamo denunciare la Banca d'Italia?

Allora facciamolo con un denuncia collettiva, si chiama Adusbef con Lannutti, e si mette in piedi un'Azione Legale Collettiva senza precedenti.

Il solo "proporla" farà tremare, se poi nel contempo, si chiedessero i danni, allora si rischia di far saltare il banco, ma in quel caso sarebbe sensato avere i soldi in una banca "amica" (come visto sopra).

Come "pedalare" su una Ferrari (chiedete in giro che significa).

Arrivederci e grazie, graziella...

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.10.15 16:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Dov'è il cambiamento?

-Abbiamo vaste zone del Paese, completamente in mano alla criminalità comune e mafiosa.
-Ci sono bande di tutte le etnie, che depredano il suolo italiano, con i più disparati dei reati.
-Lo spaccio delle droghe, è diventato capillare.
-Perdiamo annualmente 60/70 miliardi di Euro, per colpa della corruzione.
-Perdiamo 30/40 miliardi di Euro, per colpa degli sprechi, degli sperperi e per la mancanza di meritocrazia.
-Lo Stato non incassa almeno 120 miliardi di Euro per mancato gettito fiscale, a causa dell'enorme evasione fiscale che supera i 300 miliardi di Euro.

Davanti a tutto ciò, invece di mettere nel programma elettorale una radicale Riforma della Giustizia, mirata a diminuire al minimo le Leggi/Norme in vigore (dalle oltre 150.000 attuali, a meno di 10.000), il M5S se ne esce con la proposta di eliminare la prescrizione (Casaleggio), o quella di dimettersi appena arriva un avviso di garanzia (Di Maio).

Ma siamo sicuri che i parlamentari del M5S, conoscono la realtà del nostro Paese?
Ma siamo sicuri che non si siano accorti che la magistratura italiana, sia diventata la più corrotta, potente e pericolosa delle caste?
Ma possibile che non si siano resi conti, che in 30 mesi si sono messi in evidenza, solo per aver fatto da stampella parlamentare alla sinistra politica italiana?

Eppure stiamo parlando di cose, che già duemila anni fa Publio Cornelio Tacito spiegava ai Senatori romani:
"troppe Leggi rendono corrotto un Governo (quindi un Paese)".
Ma nessuno si pone un dubbio, sul fatto che nel Regno Unito ci sono meno di 5.000 Leggi?

Ma dov'è il cambiamento?
Quali sono (in pratica) le differenze sostanziali nel campo della Giustizia, tra il M5S e l'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro?
Cos'è, volete sostituirvi all'IDV, per diventare Voi il braccio politico della magistratura?
Se è così, allora fate diventare anche Voi il "Fatto Quotidiano", l'organo stampa ufficiale del Movimento, visto che il "Fatto" lo è già per la magistratura.

gianfranco chiarello 22.10.15 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

""Complotto in Vaticano sul corpo di Francesco
Le trame per screditare la figura del Papa della Misericordia mentre si avvia alla conclusione il Sinodo sulla famiglia. Anas, arresti per corruzione, c'è anche un ex sottosegretario. Governo, la manovra arriva in Parlamento. Roma, Marino resiste e vuole portare la crisi in Campidoglio. Berlusconi dopo due anni all'estero per il Ppe""

...e intanto, passa la manovra......

il sole, roma Commentatore certificato 22.10.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo tempestati ogni santo giorno da informazioni di imbrogli e ruberie dei vertici delle istituzioni , della finanza e dell'ampio sottobosco relativo . Tutti , o quasi , rubano e lo fanno in grande stile e in maniera sistematica , dai Tanzi ai Galan , Dai Fiorito ai Ligresti non c'è comparto del pubblico e del privato che non venga saccheggiato a mani basse ! E' proprio il caso di cambiare nome al nostro Paese e chiamarlo non più Italia ma Ladronia ! Fino a che non andremo al governo dovremmo chiamarlo così , tanto per avere bene a mente quale è il nostro stato di sudditi spremuti fino all'osso . Svegliamoci e chiediamo le elezioni in tutti i modi possibili se no non se ne esce , Renzi non le concederà mai , neanche nel 2018 , state tranquillli che troverà le scuse più astruse , tanto ha capito che mugugnamo ma non agiamo !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 22.10.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1161365823880609&set=gm.1121039214590093&type=3

Caciara ........Roma Commentatore certificato 22.10.15 14:53| 
 |
Rispondi al commento

“Contaminera’ il mondo?”. Secondo il pensiero di Simone S., Founder e Presidente di BoxChallengeLive.com, questa sara’ la nuova tendenza dello shopping globale intelligente.
Come funziona: sul portale sono presenti vari BOX, contenenti prodotti di diversi generi, dal nuovissimo i-phone al make-up Chanel, dalla vacanza di Capodanno ai buoni benzina.
Se sei interessato ad un prodotto… non lo comprare subito. Ti iscrivi al box relativo insieme ad altri utenti, da 5 a 100 per scatola, ad un prezzo realmente contenuto, scontato dall’ 80 al 99%. Ci sara’, a seconda del box in una data stabilita oppure al completamento, una estrazione live divertente e curata, ed uno dei partecipanti si aggiudicherà al prezzo agevolato l’oggetto del suo desiderio! Tutti gli altri riceveranno comunque un coupon di CASHBACK del 100% per comprare nella sezione buy now. Quindi nessuno spreco, solo una possibilita’ extra di acquistare col super-sconto, arricchita da brivido ed emozione legati al divertimento dell’estrazione.
E poi ancora collaborazioni con Youtubers di fama internazionale, grazie alle quali si potranno vincere prodotti addirittura gratuitamente.
60.000 utenti unici in 15 giorni dal lancio, 10.000 utenti registrati sono numeri incoraggianti per un nuovo market online. Sintomo di un’idea originale e vincente.
Altri 30 accordi di partnership con marchi e market presenti in tutto il mondo sono sul tavolo del Consiglio di Amministrazione, che promette ulteriori novita’ e assortimento nei prossimi giorni.
Non resta che curiosare, provare, vincere!#boxchallengelive

Mario Franca, Torino Commentatore certificato 22.10.15 14:47| 
 |
Rispondi al commento

La carta dove sono scritti i diritti umani di chi ha un potere decisionale enorme, e che può quindi rovinare la vita economica, sociale e sanitaria di milioni di persone, ebbene quella carta a mio avviso può essere appesa al cesso.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 22.10.15 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Tutti questi virus che circolano li vedreibene addosso alla Frignero

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.10.15 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Più è alto l'incarico e più grande dovrebbe essere l'umiliazione inflitta a questi ladri: trascinati in catene e smoking a righe tra la folla e lavori per la comunità tipo spalare fango e pulizia fogne.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 22.10.15 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.10.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Sapete c'è un detto a Vicenza che dice cosi:
"Schei e fi.ga fà miracoi"
Tradotto : Soldi e fi.ga fanno miracoli

Mai un detto cosi veritiero

Mimmo ., Vicenza Commentatore certificato 22.10.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrivetemi:

matteo@governo.it

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.10.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento

La RAI invece di piangere sulla evasione del canone, potrebbe mandare il segnale criptato come fanno le altre TV.
Almeno se non possiamo sceglierci più i parlamentari, almeno sceglierci le televioni che vogliamo o no vedere

gennaro addattilo 22.10.15 13:15| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Il Reddito di Cittadinanza è l'unica manovra economica in grado di salvare l'Italia, creare occupazione e garantire dignità a tutti i cittadini. Va approvato subito. Basta elemosina!"""

chissà che ne pensa la signora che si premura di fare da scudo alla Mary Hellen :

""Insomma, a quanto pare, la colpa della ministra Maria Elena Boschi è doppia, anzi, tripla: è giovane, bella ed è una donna. """

http://www.corriere.it/politica/15_ottobre_22/se-satira-volgare-prende-mira-ministro-donna-unioni-gay-5208888e-788e-11e5-95d8-a1e2a86e0e17.shtml

la colpa? della signora ministra... è una sola

:)

ps

dipende dall'accento?
:)

pabblo 22.10.15 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Un altro fenomeno dai mille incarichi:

Mastrapasqua ai domiciliari

Giuseppe G., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.10.15 13:00| 
 |
Rispondi al commento

...e quelli che 'per caso sono tutti cattolici gli arrestati?' oh yesss!

candelaro 22.10.15 12:48| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
non se ne salva uno, ma mi chiedo se dovessimo metterli in carcere, che non abbiamo i posti,saranno un milione fra capi capetti sottocapi e sotto capetti

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.10.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento

VISCO si dovrebbe dimettere? E chi si dimette in italia? La idem ? Poi non c'è nessuno e li candidano pure sti delinquenti (pd)!
IO ce l'ho anche con la magistratura che non accelera i processi politici o dei gerarchi e funzionari della pa, CHE DOVREBBERO AVERE LA PRECEDENZA ASSOLUTA!
Legge per levcare la prescrizione e pene severissime da scontare fin dal primo grado!
Basta innocenti fino al terzo grado...BASTA !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 22.10.15 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Che il sistema bancario italiano sia messo male è evidente.
Da una parte ci sono regole e dall'altra ci sono le attività criminose che i faccendieri bancari riescono a raggirare e a creare problemi alla società.
Per mettere mano sul sistema bancario non dovete ignorare quello che c'è fuori dall'Italia, mi riferisco a tutto quello che afferisce alla BCE.
Quindi potrebbe essere necessario chiedere di rivedere certe regole a livello europeo.
Per esempio non è corretto che i proventi della Banca Centrale Europea, derivanti dallo smanettamento dei soldi degli stati, siano privati.
A me questa cosa sembra assurda. Come pure che al governo della BCE ci siano dei privati.
La BCE anche se indirettamente pilota l'economia dell'Europa.
Quindi ci sono delle cose da rivedere e sistemare.

Rosa 22.10.15 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole una rivoluzione,
a sentire i vari TG , a leggere il Blog, viene il voltastomaco, è possibile che la corruzione e il malaffare sia talmente radicato e stratificato a tutti i livelli ?

Ma perchè gli Italiani sono così profondamente disonesti ?

Comincio a pensare che se ci fosse una rivoluzione gli onesti prenderebbero un sacco di legnate dai disonesti che sono in numero molto maggiore.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Alcune banche italiane sono alla “resa dei conti” ?

Meno male che Beppe Grillo, il M5S ed il loro Blog ci “informano” di quello che sta accadendo e “si muovono” in difesa dei Cittadini !
Gli “altri” partiti cosa fanno ? ? ?

http://www.beppegrillo.it/2015/10/viscodimettiti.html

Vincenzo Matteucci 22.10.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento

E non devono piu' esistere banche di grandi dimensioni con strapoteri oltre ogni Stato. Tutte le banche DEVONO essere legate ai loro territori e TUTTE devono essere ridotte a dimensioni MAX regionali.

Neto Misonve 22.10.15 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bel programma. Ricordiamoci pero', quando saremo al governo, di nazionalizzare almeno qualche banca strategica, come da programma del M5S.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.15 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Un Paese che ha bisogno di eroi sta messo male , e noi lo siamo . Ora il nostro eroe se ne va dopo avere seminato e curato le pianticelle dell'onestà e dell'intelligenza , dopo avere dedicato tanto tempo e energie a accendere nei cuori e nei cervelli l'empito della libertà e della nemesi . Le piantine cresceranno forti e rigogliose alimentate da tanto di quel letame che la politica produce a livello industriale ! Pure Visco si aggiunge agli indagati , condannati e avvisati di cui il parlamento è un grosso contenitore , presto si arriverà alla notizia che farà scalpore che è stata trovata una persona onesta tra i politici . Sparatorie quotidiane provocano vittime colpevoli e innocenti : non è più permesso difendersi legittimamente , per farlo bisogna prima fare un'intervista ai ladri e rapinatori !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 22.10.15 11:11| 
 |
Rispondi al commento

iamm' bell' togliamoci questi ladri dal groppone e riportiamo l'Italia ai vertici su cui merita di essere.

luigi i., ercolano Commentatore certificato 22.10.15 11:05| 
 |
Rispondi al commento

ot

la sapete la storia del bue che da del cornuto all'asino?
no?

inizia cosi:

""...negli ultimi due anni Berlusconi e i suoi hanno cambiato idea su tutto..""

ma va detta in toscano sennò non rende bene :)

pabblo 22.10.15 10:14| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di indagini, solo in Ottobre in casa PD:
- BARRACCIU (sottosegretario) rinviato a giudizio per peculato
- MEDURI (Assemblea Nazionale PD-Ex sotttosegretario) Arrestato per tangenti
- GHEDINI (Ex senatrice PD - Presidente Legacoop) Indagata su appalti
- MEGALE (Capogruppo PD Sassuolo) Indagato

BASTA!! ... pubblicate per cortesia tutti gli indagati e gli arrestati del PD. C'è n'è uno a settimana porca miseria!!
LA GENTE DEVE SAPERE COSA SONO QUESTI FALSI BUONISTI E SPORCHI IPOCRITI MALEDETTI!!!

niko d. Commentatore certificato 22.10.15 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Eh...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.15 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori