Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

In Islanda comanda il popolo, non le banche

  • 28

New Twitter Gallery

banchisla.jpg

"L’Islanda ha sbattuto in galera i banchieri corrotti per il loro diretto coinvolgimento nella crisi finanziaria del 2008. Ora tutti gli Islandesi riceveranno una rendita dalla vendita di una delle tre più grandi banche d’Islanda, Islandbanki.
Se il Ministro delle Finanze Bjarni Benediktsson riuscirà nel suo intento - e probabilmente ce la farà - gli Islandesi riceveranno 30.000 corone dopo che il governo prenderà possesso della banca. Islandbanki diventerà la seconda delle tre più grandi banche sotto il controllo dello stato.
"Sto semplicemente dicendo che il governo prenderà una data porzione, il 5%, e semplicemente la distribuirà alla gente di questa nazione”, ha affermato. Dato che gli Islandesi hanno preso il controllo del loro Governo, effettivamente controllano le banche. Benediktsson crede che ciò porterà capitale straniero nella nazione e infine spingerà l’economia – la quale, tra l’altro, è l’unica ad essersi totalmente ripresa dalla crisi del 2008. L’Islanda è persino riuscita a ripagare in toto il suo enorme debito al FMI – in anticipo rispetto alla data prevista. Guðlaugur Þór Þórðarson, vicecapo della Commissione sul Budget, ha spiegato che questa manovra faciliterà l’alleggerimento del controllo dei capitali, benché non fosse convinto che il controllo statale fosse la soluzione più ideale. L’ex Ministro delle Finanze Steingrìmur J. Sigfùsson è dalla parte di Þórðarson, sostenendo in uno show radio “non dovremmo lasciare le banche nelle mani di folli” e che l’Islanda beneficerà da un cambio di vedute separando “le banche commerciali da quelle d’investimento”.
I piani non sono ancora stati preparati con precisione per quando avverranno la presa di possesso e il conseguente pagamento a tutti i cittadini, ma l’approccio rivoluzionario dell’Islanda al crollo finanziario mondiale del 2008 di certo merita tutta l’attenzione che si è guadagnato.
L’Islanda ha di recente sbattuto in galera il suo ventiseiesimo banchiere – 74 anni di detenzione sommando tutte le pene comminate – per aver causato il caos finanziario. I banchieri criminali statunitensi sono stati ricompensati per le loro frodi e le manipolazioni del mercato con un enorme salvataggio a spese dei contribuenti." Claire Bernish

1 Nov 2015, 10:00 | Scrivi | Commenti (28) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 28


Tags: banche, debito, fmi, islanda, m5s

Commenti

 

Interessante, molto interessante....

Alvaro Ricci 02.11.15 20:28| 
 |
Rispondi al commento

E' un articolo di propaganda politica, senza senso compiuto. Provate a ripetere a qualcuno quello che leggete. NON VA BENE. O fate capire nel merito oppure è meglio che state zitti.

antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.11.15 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Per capire come mai in questo paese il cittadino è considerato
un suddito cercare su YouTube cosa si nasconde nel codice
A barre della nostra tessera sanitaria

Ful Que 02.11.15 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo umilmente scusa : per errore, ho postato qui il mio testo destinato invece a commentare l' articolo sul passaparola con Marc Luyckx

Non lo faro' piu', promesso !

ermenegildo m. Commentatore certificato 02.11.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento

E' interessante la visione di Luyckx sulle prospettive future per una nuova civilta'.

Dalla sua pagina wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Marc_Luyckx_Ghisi

"l’Unione Europea è il progetto che meglio s'inserisce nel cambiamento di civiltà. Tale messaggio, però, non viene per adesso colto a livello politico."

" L’UE è quindi entrata – in silenzio – in una nuova società “post-capitalista” del dare e del condividere. Questa nuova economia è potenzialmente molto più sociale e totalmente rispettosa dell’ambiente in quanto si appoggia al concetto di crescita qualitativa."

Coraggio, Marc, prova a convincere i posters su questo blog.

ermenegildo m. Commentatore certificato 02.11.15 15:09| 
 |
Rispondi al commento

UN'OPPORTUNITÀ PER TUTTI


Ciao Sir ... Lady,

Il prestito tra particolare è un grande bisogno di fornire assistenza a un numero di persone in condizioni inadeguate.
Dobbiamo approfittare di questo per rispondere ad alcune delle nostre difficoltà; Che si tratti di un acquisto immobiliare, per un auto, acquistare scooter, per creare un business o qualsiasi altra necessità personali.
Che si tratti di affari personali, più preoccupazioni per voi. Vi offriamo prestiti personali che vanno 2.000-2,5 milioni di €, con una cedola del 2%, indipendentemente dalla quantità.
Il nostro obiettivo è quello di aiutare tutte le persone in difficoltà.
Quindi, se siete nel bisogno può essere, semplicemente inviaci la tua richiesta
Basta scrivere al seguente indirizzo.

Email: albinomanuela58@gmail.com

Email: albinomanuela58@gmail.com

Il caloroso benvenuto soddisfazione garantita!

Manuela Albino Commentatore certificato 02.11.15 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Difficile che faranno titoloni con queste notizie!

Noi siamo rincoglioniti dal pallone!
Ci non soggetti che esistono solo col pallone altrimenti non sarebbero niente e niente è la loro vita! Che tristezza! Spendere una vita dietro a bimbiminkia... ballerine che corrono dietro un pallone!

A proposito di pallone... ma quanto è potente tavecchio?
Parla male degli ebrei e può permetterselo!
L'ambasciatore lo difende!
e prima le parole di netanyahu su hitler...
Bo, masti!!!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.11.15 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Anche in Italia potremmo stare bene tutti, se si eliminasse tutto il marciume che ci circonda. Non puoi nominare un ente pubblico che subito scoppia uno scandalo di mangerie a tutti i livelli. Autostrade, sanità, comuni, regioni, province, enti collegati allo stato, banche, tutti vogliono la loro parte e nel frattempo noi annaspiamo. Probabilmente è solo questione di leggi che tra lungaggini e ricorsi finisce sempre tutto con un bel brindisi. A questo punto viene da dire o tutti a casa e cambia radicalmente tutto oppure continuiamo a lamentarci invano e a farci derubare di tutto.

Pippo.1 02.11.15 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Certo che se in Italia ( è un sogno ) si arrivasse mai a restituire ai cittadini quanto rubato da banchieri e politici, sarebbe per ognuno dei cittadini comuni come vincere alla lotteria. Se ad ogni Islandese spetterebbero circa 30 mila euro non oso immaginare quanto andrebbe ad ogni Italiano....

Antonio.P 02.11.15 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che ci sia un effetto a catena ! E che i magistrati e il m5s si dano una mossa vera !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 01.11.15 20:03| 
 |
Rispondi al commento

il M5S al governo DEVE nazionalizzare le BANCHE, non ci piove, ma prepariamoci a indossare l'elmetto e armarci...perché ci manderanno contro la cavalleria.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 01.11.15 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente avrò giustizia.
Anno 201 ho scoperchiato un coperchio in tribunale a Novi Ligure, e ancora adesso non sono riuscito a farmi giustizia, Pensate che la banche della Ford FCE BANK Americana incassata la liquidità da altre banche Italiane San Paolo e Unicredit SEGNALANDO ALLA CENTRALE RISCHI LA SUA ESPOSIZIONE DICENDO CHE I SOLDI LI AVEVA PRESI LA SOCIAL DA ME AMMINISTRATA.
Il falso la truffa lo fatto emergere in tribunale e le procure continuano ad archiviare.

Paolo Gagliano 01.11.15 18:43| 
 |
Rispondi al commento

allora qui in Italia prepariamoci per tempo.
Presto il M5S sarà al governo e urge costruire nuove carceri.

Paolo Hidalgo Commentatore certificato 01.11.15 18:25| 
 |
Rispondi al commento


Il Caso Marino ed il Fallimento della Democrazia Rappresentativa

http://commentandolestelle.blogspot.it/2015/11/il-caso-marino-e-il-fallimento-della.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 01.11.15 17:40| 
 |
Rispondi al commento

In Italia dovremmo fare una retata di banchieri. Accade invece oggi che il governo in carica li corteggia e li premia. Spero che le cose cambino radicalmente con il M5S al governo, visto che nel nostro programma e' prevista la nazionalizzazione delle banche, una alla volta per carita'. Quanto agli statunitensi la verita' e' che la crisi delle loro banche l'hanno fatta pagare a noi europei e soprattutto ai cittadini.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.11.15 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... tanto di cappello agli islandesi.

Sam D. Commentatore certificato 01.11.15 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me salta fuori che in fondo fu l'Islanda a dire a Haj Amin al-Husseini di dire a Hitler di uccidere gli Ebrei.

Mr Miroslav 01.11.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Islanda hanno messo in galera chi ha portato
a termine la truffa, i banchieri.
In Italia, no. Li abbiamo salvati con soldi
pubblici, vale a dire con soldi dei truffati.
In Italia succede una cosa strana: i truffati
pagano i truffatori.
Ma siamo sicuri che sia una cosa strana?
Se la Magistratura italiana avesse potuto
persesuire i banchieri, tutti i giornali
(posseduti dalle banche) avrebbero incitato i
loro giornalisti (a libro paga delle banche) a
scrivere articili di fuoco contro la
Magistratura che si permette di processare dei
poveri derelitti banchieri. Il popolo unanime
avrebe approvato.
Ecco una delle ragioni per le quali gli
italiani saranno schiavi in eterno.

giorgio peruffo Commentatore certificato 01.11.15 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

26 banchieri non sono neanche la punta dell'iceberg ma è sempre meglio arrestare qualche criminale piuttosto che premiarli.
30000 corone son 200 euro, nulla in confronto ai soldi rubati e che tuttora le banche guadagnano anche in Islanda grazie al monopolio del credito.
L'esempio islandese andrebbe seguito rincarando la dose.

Ma esiste un modo per mettere i soldi al riparo dalla finanza creativa? (A parte il materasso e le monete d'oro seppellite dove indica la mappa?)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.11.15 11:48| 
 |
Rispondi al commento

ORA che la Grecia si è allineata, sono cessate le minacce della ECB:

http://www.ekathimerini.com/203020/article/ekathimerini/business/optimism-about-greek-bank-recap-prospects-after-ecb-unveils-test-results

ORA la grecia e di nuovo tra le braccia di mamma EU.. ora mamma ti darà tante coccole.. perché sei stata brava a fare i compiti a casa..

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 01.11.15 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L `Islanda è piccola e libera, mentre l italgia e molto più grande, mafiosa è controllata. L Italia lecca soltanto, gli islandesi non leccano nessuno, loro sono VIKINGER, difatti non hanno pagato il debito truffa ne agli olandesi e neppure agli inglesi.. l Italia invece a 90gradi..

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/05/referendum-grecia-quando-lislanda-disse-no-e-non-pago-olanda-e-uk/1844547/

Nel marzo del 2010 più del 93% dei 300mila abitanti dell’Islanda ha votato “No” alla restituzione di 3,9 miliardi di euro a Gran Bretagna e Olanda, entrambe colpite dal fallimento di tre banche del piccolo paese nordico.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 01.11.15 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna conoscere di più sulla questione islandese, necessita dare cento di queste informazioni; bisogna intervistarli, far conoscere questa realtà. Di €uropa non bisogna morire, questo, diversamente da quello greco è un esempio concreto che può avvicinare al M5S moltissimi sfiduciati che si astengono dal voto. Bisogna anche informare del perché non si parla più del referendum sull'€.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.11.15 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna conoscere di più, necessita dare cento di queste informazioni; bisogna intervistarli, far conoscere questa realtà. Di €uropa non bisogna morire è un esempio concreto che può avvicinare al M5S moltissimi sfiduciati che si astengono dal voto. Bisogna anche informare del perché non si parla più del referendum sull'€.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.11.15 10:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori