Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Un parlamento di #voltagabbana

  • 57

New Twitter Gallery

voltagabbanaparlamento.jpg

di Piero Ricca

"Nel disinteresse generale, mentre il mondo è scosso da gelidi presagi di guerra, prosegue come un rito stanco l'iter parlamentare per la riforma della Costituzione voluta dal governo Renzi. A meno di colpi di scena dell'ultimo momento, l'approveranno. E sarà l'atto più grave della legislatura in corso. Per ragioni di metodo e di contesto. Ma soprattutto per il modello di Repubblica che tale riforma contribuisce a plasmare, in combinata con la nuova legge elettorale: un premierato di fatto del leader del primo partito, senza validi contrappesi e con un'ulteriore riduzione di partecipazione, controllo e rappresentatività.

Sul tema è necessaria un'ampia riflessione pubblica, in vista del decisivo referendum popolare.

In quale contesto e con quale metodo viene portata avanti questa riforma?
1) E' una riforma che proviene non dal parlamento, come sarebbe lecito attendersi, ma dal governo, che ormai governa e fa le leggi, insofferente alle procedure ordinarie, a colpi di decreti, maxiemendamenti, voti di fiducia e leggi delega.
Il governo attuale è arrivato al 47 esimo voto di fiducia, non è ancora record assoluto (per ora la medaglia spetta all'esecutivo Monti) ma poco gli manca.
In compenso è già primato per le leggi delega, altro strumento eccezionale trasformato in prassi abituale, come ricorda il prof. Michele Ainis in quest'articolo..
Che cosa vuol dire tutto questo? Che il parlamento è sempre più svuotato di prerogative e autorevolezza, degradato com'è a ufficio di ratifica di decisioni governative.

2) Ma il governo in carica, su quale effettiva rappresentanza democratica si basa? Poco più di nulla. Non può certo dirsi espressione di un voto popolare e si avvale di un premio di maggioranza costituzionalmente illegittimo. Ora, sappiamo bene che in Italia non è prevista l'elezione diretta del Presidente del Consiglio, tuttavia tre governi consecutivi (Monti, Letta, Renzi) che non rispecchiano alcun tipo di mandato elettorale sono un fatto inaccettabile anche in una repubblica parlamentare malconcia come la nostra. E un governo con un così evidente deficit di rappresentatività e legittimità, a tutto dovrebbe pensare tranne che a cambiare a maggioranza semplice le regole fondamentali dello Stato.

3) Il dato che si tende a rimuovere è la sentenza della Corte costituzionale che nel gennaio del 2014 ha decretato l'illegittimità della legge elettorale nota ai più come Porcellum. Per effetto di quella sentenza, il parlamento avrebbe dovuto ragionevolmente rimanere in carica per un tempo limitato, in nome del principio di continuità dello Stato, il tempo di sbrigare gli affari correnti, varare una nuova legge elettorale al fine di un rapido ritorno alle urne e poco altro. Si è scelta naturalmente la via opposta.

4) Di tale riforma governativa è richiesta l'approvazione a un parlamento mai arrivato a un simile stadio di delegittimazione sostanziale, visti i numeri da record di cambi di casacca di deputati e senatori, o meglio: dei nominati al Senato e alla Camera. Secondo Openpolis, fino al 12 novembre i cambi di gruppo parlamentare sono stati in tutto 307. I parlamentari che hanno cambiato gruppo sono per ora 232. Ma tutto lascia supporre che possano aumentare a breve. A tali livelli, il vizio antico del trasformismo diventa un fattore eversivo. Condiziona l'approvazione delle leggi e la vita dei governi. Allontana ancor di più i cittadini dalle urne. Per porvi rimedio l'unico modo sarà rivedere il vincolo di mandato: al pari dell'immunità parlamentare, un istituto nato per una finalità nobile - la tutela della libertà del singolo parlamentare - ma ora degradato a schermo del peggiore trasformismo.

In tali condizioni, che hanno superato il limite del cortocircuito istituzionale, soltanto un'imperdonabile mancanza di senso dello Stato, smerciata per spiccata capacità decisionale, ha potuto ispirare la volontà di cambiare la Costituzione senza il preventivo consenso dei cittadini, senza un diffuso dibattito nel Paese, senza una convergenza ampia delle forze politiche. In assenza cioé dei caratteri che formano quel che in epoche politiche meno desolanti dell'attuale si definiva "spirito costiuente".

Ma ancor più gravi risultano le ragioni che nel merito inducono a opporsi alla riforma costituzionale. Le riassume bene questo appello dal prof. Alessandro Pace. Ecco la principale:

"Grazie all’attribuzione alla sola Camera dei deputati del rapporto fiduciario col Governo, e, grazie all’Italicum – in conseguenza del quale il partito di maggioranza relativa, anche col 30 per cento dei voti e col 50 per cento degli astenuti, otterrebbe la maggioranza assoluta dei seggi – l’asse istituzionale verrà spostato decisamente in favore dell’esecutivo, che diverrebbe a pieno titolo il dominus dell’agenda dei lavori parlamentari, con buona pace della citata sentenza n. 1 del 2014 della Corte costituzionale, secondo la quale la “rappresentatività” non dovrebbe mai essere penalizzata dalla 'governabilità'."

In altre parole: il leader della minoranza vincente - padrone dei numeri nell'unica camera che conta, grazie a un abnorme premio di maggioranza e a parlamentari in gran parte di nuovo nominati dai partiti - si blinderebbe al governo come uomo solo al comando. Ve lo immaginate in un Paese come l'Italia, senza robusti anticorpi democratici, senza una legge sul conflitto di interessi, senza un autentico rispetto delle istituzioni di garanzia, senza una tradizione di indipendenza dai governi dei grandi media, senza uno statuto solido a tutela delle minoranze, senza una severa disciplina della vita dei partiti? Meglio di no.
Riforma costituzionale e legge elettorale vanno dunque lette in combinata. E meritano entrambe di cadere.
Per la legge elettorale - che entrerà in vigore dal luglio 2016 - occorre rimettersi alla Corte costituzionale, che potrebbe presto essere investita della questione all'esito della strategia di ricorsi ai Tribunali tutt'Italia, cui ha aderito anche il M5S, promossa dal Coordinamento per la Democrazia costituzionale. I motivi di incostituzionalità di questa legge in teoria non mancano, dal premio di maggioranza ai capilista nominati. Ma è meglio non azzardare previsioni, dato che la nuova composizione della Corte, rispetto a quella che fece fuori il Porcellum, potrebbe portare a un orientamento diverso.

A tale riguardo, l'imbarazzante impasse in merito alla sostituzione dei tre giudici costituzionali di nomina parlamentare, tuttora in corso dopo 28 votazioni andate a vuoto, rivela quanto sia importante per i partiti delle ex larghe intese mandare alla Consulta uomini di provata fedeltà, anzitutto in vista della decisione sulla legge elettorale.
Ma c'è un'altra possibilità: che quella legge sia cambiata per interessi di bottega, in prossimità delle elezioni, proprio da chi pochi mesi fa l'ha voluta. Con il premio di maggioranza di lista, visti i sondaggi, ora il Pd di Renzi teme di perdere al ballottaggio. Se deciderà di ritoccare il cosiddetto Italicum sarà per limitare questo rischio. E la spudoratezza politica toccherà una nuova vetta..
Per la riforma costituzionale, invece, la parola spetterà direttamente ai cittadini. Quando verrà approvata definitivamente dal parlamento, l'unica possibilità di evitare che entri in vigore sarà il referendum popolare, previsto dall'art. 138 della Costituzione. Un referendum - è bene ricordarlo - che non richiede quorum di validità. L'esito sarà deciso dalla maggioranza dei voti validi. Il precedente incoraggiante c'è: il referendum con il quale la maggioranza dei votanti spazzò via la controriforma costituzionale del Governo Berlusconi, il 26 giugno del 2006." Piero Ricca

29 Nov 2015, 10:03 | Scrivi | Commenti (57) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 57


Tags: Italicum, legge elettorale, M5S, Pd, Piero Ricca, Riforma costituzionale, vincolo di mandato, voltagabbana

Commenti

 

I dirigenti delle banche come Unicredit,Banca Intesa, Bnl,che hanno praticato usura,truffa ed estorsione, devono essere indagati per le loro azioni criminali che rappresentano un danno sociale allo sviluppo ed all'occupazione,occorre una mozione parlamentare affinchè le Procure della Repubblica intervengano nel merito a tutela delle imprese e cittadini.

Paolo Bolici 06.12.15 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Sig.ra/sig.
Sono un privato che offre prestiti ad un tasso di 2% l'importo varia da
1000€ a 150. 000. 000€. Desidero avere a che fare con gente onesta e degno
di fiduce. Se la vostra domanda è seria volete contattarlo per posta
elettronica: catherina.lorinza04@gmail.com

Lorinza 01.12.15 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bel parlamento che abbiamo....

Mark Sogno 30.11.15 19:13| 
 |
Rispondi al commento

forse qualcuno sta cercando di avvisare qualcunaltro che sta succedendo qualcosa (da almeno 4 anni anzichenò). P.S. STUDIARE E PEDALARE,altrimenti tutto è perduto

http://goofynomics.blogspot.it/2015/11/confiteor-2-se-vuoi-leuro-vuoi-il-bail.html#comment-form

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.15 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premesso che abbiamo il governo che ci meritiamo grazie anche all'astensione dalle urne, nel nostro dna di italioti habbiamo impresso la ricerca del ducetto di turno, dell'illuminato che ci tolga le castagne dal fuoco, della speranza che qualche briciola cada anche nel nostro piatto. Forse, sbagliando, non ho mai manifestato le mie impressioni su singole iniziative e/o progettualità politiche del M5S; ciò che però mi ha attratto, non è stato un programma dorato tutto in discesa ma una frase che è tutto un programma :-"NON POSSIAMO PIU' ESSERE DEI GUARDONI DELLA POLITICA.........."

francesco 29.11.15 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prova web censur

lup 29.11.15 20:35| 
 |
Rispondi al commento

La spudoratezza politica per questo Parlamento ( esclusi i rimasti nel M5S) è una questione di cui vantarsi , vedi maggioranza delle larghe intese , vedi patto del Nazzareno (Bomba-Pedofilo) vedi la corruzione dilagante, vedi la spartizione delle posizioni di privilegio e di potere etc etc. . Quindi non facciamoci illusioni sulla vetta della spudoratezza il PD, per salvare il pedofilo balordo, cialtrone , compra parlamentari - De Gregorio, e gli altri 2 PdM eletti da lDV - , ha votato anche in favore della tesi della ragazza parente del Presidente egiziano!!!!!) !!
Il cambiamento della legge elettorale , a seconda della loro bisogna, è un fatto scontato. Quindi se la bisogna lo richiederà, la legge elettorale resterà come è attualmente (29/11/2015) in caso contrario (andamento al ballottaggio del M5S e sua possibile vittoria del ballottaggio ), allora il ritocco in favore del ritorno al premio di coalizione sarà certamente realizzato.
E non culliamoci sugli allori dei sondaggi! Questi, si sa, sono fatti da sondaggisti appositamente incaricati e pagati. Quindi , non possiamo scartare l’ipotesi, del falso sondaggio . Il puttaniere pedofilo in questo campo ha certamente mezzi economici, finanziari, televisivi ed editoriali ben noti , quindi, in combutta con il Bomba , faranno di tutto per fare fuori il M5S. Ovviamente non escludo la possibilità di brogli elettorali, per cui , se il M5S non sarà in grado di disporre di almeno 2 rappresentanti di lista per ogni seggio elettorale, allora alla spudoratezza si dovrà associare la delinquenzialità implicita nell’essere di questi campioni della disonestà intellettuale, etica, morale e giudiziaria!Se poi dovessimo vincere il ballottaggio con la sola maggioranza del 51% come sarà possibile eleggere i giudici della Corte Costituzionale nel caso in cui si vinca il referendum abrogativo senza un accordo, con altri gruppi parlamentari??????? Non sarà il caso di rivedere la linea e di aprirsi ad accordi di libero e frat

salvatore carboni 29.11.15 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole sante Piero Ricca.

Purtroppo gli italiani hanno lasciato crescere il il cancro della DISONESTA all`infinito, ora c`è da sudare molto per estirparlo, a menochè il paziente non muoia prima della cura a 5Stelle...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 29.11.15 17:10| 
 |
Rispondi al commento

E' iniziata nel 1994, con la vittoria elettorale di Berlusconi, la deriva autoritaria promossa da alcuni, sostenuta da molti, subita dagli altri senza che nessuno, a destra come a sinistra tentasse di contrastarla. Spetta percio' a noi cittadini respingere le spinte all'assuefazione che vengono dall'attuale governo e prepararci a una grande mobilitazione in vista del referendum confermativo.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 29.11.15 17:08| 
 |
Rispondi al commento

la madre di tutte le riforme? il vincolo di mandato.

il grillino 29.11.15 16:49| 
 |
Rispondi al commento

La radice del male dell' Italia sta proprio nella Costituzione Italiana all'art. 67: Che cita:
Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato.
BELLA ROBA Ecco che chi per luridi interessi personali ha saltato il fosso ed ha condizionato la democrazia a loro comodo.
E' INDISPENSABILE SOSTITUIRE LA PAROLA "SENZA" con "CON" e guai a chi tradisce la fiducia di chi li ha mandati a GOZZOVIGLIARE alla faccia nostra.

Gianfranco Reggiani, Roma Commentatore certificato 29.11.15 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Sapete perchè la riforma della burocrazia non avverrà mai? Perchè dovrebbero cacciare a calci in culo la dirigenza ed i leccaculi.

Roberto ., Roma Commentatore certificato 29.11.15 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Voltagabbana è il DNA dell'italiota, manca un'altra caratteristica, quella degli incopetenti, sotto certi aspetti ci possiamo consolare che tali incompetenti siano anche dei fannulloni.

Roberto ., Roma Commentatore certificato 29.11.15 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'attacapanni che è stato mandato al Quirinale cosa ne pensa a riguardo? Possibile che queste semplici riflessioni, supportate da fatti ineludibili, siano circoscritte soltanto fra i militanti del M5S?

stefanodd 29.11.15 16:02| 
 |
Rispondi al commento

OT
Ci sono scuole italiane che a Natale hanno escluso i canti natalizi per paura di offendere i musulmani.
I miei nipotini vivono a Londra che è una città multietnica.
A scuola ovviamente ci sono bambini di molte religioni.
Le insegnanti le festeggiano tutte. Quando è la massima festa di una religione, tutta la classe insieme la festeggia. Si fa anche una cucina relativa, indiana, o cinese ecc. secondo quella etnia. I bambini imparano da subito che le religioni sono tante e che possono tranquillamente convivere e che nessuno viene escluso per la fede che pratica. Non trovano nulla di strano nel fatto che Dio possa chiamarsi Buddha o Allah o Krishna. Si abituano da subito a un mondo dove si deve avere rispetto per gli altri e in cui le diversità sono accolte con gioia, non con livore.
Trovo veramente grottesco che nella paura di offendere la religione di un altro, si accantoni la propria. Il mondo deve procedere per sommatorie, non per sottrazioni.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.11.15 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASADA n° 1707 28-11-2015 FINCHE’ C’E’ GUERRA C’E’ BUSINESS
Blog di Viviana Vivarelli

La Francia vende armi per 15 miliardi. Anno record per i traffici di armi francesi –Noi intanto mandiamo armi ai Curdi e finanziamo l’industria bellica -I 22 alleati anti-Isis-La doppiezza dei leader europei: sbraitano contro l’Isis ma ci fanno affari – Come un buon giornalismo funziona meglio dei servizi segreti – Intanto il Califfo se la ride - Renzi promette 50 euro ai diciottenni – Un miliardo per la sicurezza, un miliardo per la cultura – Ma finora le promesse di Renzi sono state fasulle - Dopo 3 anni ancora non sono stati eletti i tre giudici mancanti alla Consulta – Aiuti di Stato solo alle grandi imprese – Tre quarti dei fondi pubblici alle industrie delle armi - Renzi dà 3,6 miliardi a 4 banche, 2,7 miliardi alle industrie belliche, 2 miliardi al dissesto idrogeologico e 1,7 all’edilizia sanitaria, solo 7 milioni alla Pmi - Cosa sono le bad bank. Ennesima fregatura ai cittadini – Le proposte del M5S bocciate dal governo - Ulteriore crisi dell’euro zona: dobbiamo cacciare i parassiti della finanza.

Crozza - Renzi contro Isis: ‘Ne usciremo tutti sani e SELFIE’

Crozza-Renzi: ‘Trasformo l'Italia in una Repubblica Twittatoriale’

Parodiando Karl Kraus: ‘La politica è la malattia di cui pretende di essere la cura’
..
Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a
masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 29.11.15 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe fare pressioni sul Capo dello Stato attraverso manifestazioni ed altre iniziative, comprese quelle che sono consentite in parlamento, per sollecitare l'approvazione di una nuova legge elettorale e sciogliere l'attuale parlamento ed andare quanto prima alle urne. Questo parlamento e' palesemente illeggittimo a causa dell'incostituzionalita' della legge elettorale e non puo' pertanto varare riforme costituzionali. E' una situazione abnorme.

Fabrizio Carlone 29.11.15 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Si stanno a sganasciare dalle risate, al pensiero di quanto sono fessi gli italioti, qualsiasi cosa loro fanno, riescono sempre a fregarli, senza che nessuno protesti e questo gli provoca un ilarità da sballo.

dolphin 29.11.15 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Un parlamento illegittimo che grazie a un ex presidente della Repubblica ha consentito a tre governi illegittimi, compreso questo, di svendere l'Italia e gli iItaliani, eliminando diritti conquistati inun secolo.
gentaglia da mandare a casa senza dubbi...e lo faremo non appena si vota.
w l'applicazione della Costituzione italiana ante riforme!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 29.11.15 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sottoscrivo completamente.

Aggiungo solo quanto sia sorprendente che si riescano a perdere delle garanzie per il popolo, così stupidamente.
Ma è chiaro che devono affrettarsi, perchè l'onda del movimento arriverà presto.
Ancora una volta: Resistere, Resistere, Resistere!

Paolo Capezzali (Roma) 29.11.15 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Lasciate che approvino ciò che vogliono. Ci sarà un referendum e si vedrà.
Per la legge elettorale lascerei tutto com'è. Andrà al governo Superbone per 5 anni? Che ci vada, verrà giudicato dopo 5 anni. 5 anni non sono un'eternità. E non è detto che vinca lui.

Santo Cielo, inferno Commentatore certificato 29.11.15 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo cade a pezzi. E dispiace.
Dispiace di più che l'Italia sia già in frantumi e con l'Italia anche il popolo italiano. Grazie ai governanti che si sono succeduti dal dopoguerra ad oggi.

Vogliamo dimostrare che si può cambiare? E allora votiamo M5S o sarà davvero la fine.

Buongiorno a tutti meno che a quella!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 29.11.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/di_maio_aggressione_5_stelle/notizie/1707572.shtml

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 29.11.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è sempre un piacere leggere Ricca qui da noi!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.11.15 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilrestodelcarlino.it/ascoli/spese-pazze-regione-marche-1.1525519

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 29.11.15 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Attiviamoci,è un problema gigantesco.

Dal Pigneto a Monteverde,passando per insospettabili vie del fu glorioso Centro Storico,da San Lorenzo fino alla Nomentana,per andare ovviamente a finire alle periferie,dimenticate periferie:Roma è sempre più buia; ormai le zone provviste di lampioni sono sempre meno,anche solo a paragonarle a pochi anni fa.Dalla scomparsa epica delle lucciole negli anni cinquanta/sessanta a quella dell'illuminazione pubblica.Nella Capitale.
Si da il caso che una città(una metropoli) buia sia ancora più insicura.Chissà che non sia uno degli urgenti problemi che il nuovo sindaco-e prima ancora il Tronca-debba risolvere per garantire i propri,malcapitati,cittadini.Perchè la civiltà si vede più da queste cose che dalla bravura nel subire un Giubileo.

il mondo perfetto 29.11.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento

CHE VERGOGNA GLI ITALIANI: SOLO TRE HANNO ADERITO A QUESTO POST.

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.11.15 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Riproporre il modello ottocentesco del lavoro a cottimo, caro al capitalismo più selvaggio, è tipico dei partiti reazionari e liberisti. Cercare di farlo passare per uno strumento nuovo che porterebbe innovazione è tipico del PD.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 29.11.15 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Spese pazze.

https://www.facebook.com/350746661703976/photos/a.450176461760995.1073741827.350746661703976/812666935511944/?type=3&theater

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 29.11.15 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Era il 1981 quando si scopri come la massoneria si era infiltrata nelle istituzioni.
Da allora ad oggi,quasi tutto il piano "propaganda 2"e stato applicato.
Da allora ad oggi, chissà quanti nuovi iscritti che siedono in parlamento,nei tribunali, ai vertici delle istituzioni,e per questo non si muove foglia dietro a fatti palesemente eversivi, incostituzionali,devastanti per la nostra nazione.
Da quando il pres.napoletano,(quello che ha messo il segreto di stato sui rifiuti tossici in Campania)ha detronizzato berlusconi ed ha nominato monti, la democrazia e stata sospesa,tutto quello che e successo da allora ad oggi e illegittimo, ed incostituzionale.
Depredare i cittadini con tasse usuraie, per dare i soldi alle banche,privatizzare tutto il comparto produttivo e dei servizi,asservimento dei media,e dei sindacati,e stato già tutto scritto.
Non capisco lo stupore dei ns.On Parlamentari, cosa si aspettavano, di andare a fare una passeggiata di salute, di trovare alleanze, di convertire qualcuno all'onestà,la lotta è per il potere, e si riuniranno sempre in cerchio per non perderlo.
Dovreste esaminare gli atti parlamentari,rilevarne i tratti incostituzionali,ed illegittimi, e fare una grande azione di denuncia a tutti gli organi di competenza,coinvolgendo i cittadini, se non smuovete le acque voi nessuno lo farà per voi.
Basta lagne, azione, ribattere colpo su colpo, loro fanno un legge, e voi contestate, con denunzie, atti legali,roba che resta scritta, chissà che non ci sia qualcuno ancora onesto nei posti di controllo.
Oppure vi potreste dimettere in massa, creando attenzione e scompiglio, date un segno, la faccenda e seria.

Giovanni Allegra 29.11.15 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto ciò lo abbiamo permesso noi popolo quando non fermammo il primo colpo di Stato chiamato mani pulite . Si creò la base per quello schifo di politica che abbiamo avuto fin qui e che continuerà a lungo . Ora il Movimento si lamenta giustamente delle enormi irregolarità e stravolgimenti che il PD commette spesso e volentieri , fa bene ma è troppo tardi ! La stragrande maggioranza di noi grillini plaudì a mani pulite non capendo cosa stava realmente succedendo , non era un repulisti ma un vero colpo di stato del PCI a spasso dopo la fine del comunismo ! Ora continua con il trattamento penale di Beppe e certamente il suo distacco dalla politica è causato da qualcosa che gli è stato " consigliato " ! Hanno comprato tanti dei nostri parlamentari e continueranno a farlo , siamo l'unica opposizione vera e non abbiamo una tv , alla faccia della par condicio sono presenti cento volte più di noi sui teleschermi , ci combattono avendo paura di noi alleandosi con gli altri partiti che hanno scheletri nell'armadio , cioè tutti ! La nostra linea politica non ha nerbo , non ci facciamo vedere e sentire che pochissimo e così non andremo da nessuna parte !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 29.11.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Questa "storia" evidenzia drammaticamente le condizioni etiche e morali a cui è scesa l'taglia degli analfabeti rozzi e volgari provincialotti, parvenu e morti di fame che siete! Chi ha scoperto questa cloaca umanoide, svelata a volte solo dai film geniali dei Tognazzi e Gassman, che superbamente descrissero quella "nuova" parvenu borghesia italiota, LEGITTIMANDOLA NELLE LORO ABIEZIONI più grevi e resa "digeribile" agli italioti è ovviamente il supremo degli ignoranti parvenu italioti lo psiconano!
Davvero ora lo vediamo quanto sia difficile ricacciarli nelle fogne da dove provengono come il cancro setaiolo verde, perché la loro qualità principale è la totale mancanza di dignità e coscienza e come il 90% degli italioti che li votano di totale mancanza di senso civico! L'orrore cinematografico di quei personaggi recitati da Tognazzi e Gassman, non raggiungeva i livelli a cui quelli veri ci stanno abituando da più di venti anni a cominciare dal nano puttaniere! Sono passato dall'orrore vacui dei personaggi della vecchia DC allo schifo, disgusto di quest'Itaglia, siamo onesti, principalmente destrorsa parvenu e ribalda, in un'assoluta continuità, altro che superiorità cattolica, la solita ipocrisia cattolica! Ciao letamaio umanoide d'europa, l'itaglia!

Rudolf ., Malpensa Commentatore certificato 29.11.15 12:35| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
siamo una colonia americana, Napolitano ha eseguito gli ordini, monti,letta, renzi sono pupazzi,si deve vincere e governare noi,ma adesso si metta a posto livorno, ci guarda il mondo intero

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.11.15 12:30| 
 |
Rispondi al commento

l'euro non è solo una moneta, è UN SISTEMA DI GOVERNO,chi lo sta attuando si è messo AL RIPARO DAI SISTEMI ELETTORALI dei vari stati. sino a che il m5s ,a livello nazionale ,non si mette in testa che ritornare alla sovranità nazionale è l'obbiettivo principale da perseguire e le altre battaglie per quanto giuste sono secondarie,non si riuscirà a iniziare a cavarsi fuori dai guai.
a parer mio,ora che sembra ci sia una base elettorale solida(anche per demeriti altrui),bisogna fare parecchia informazione su questi temi,creare una coscienza politica che ora non vedo(nei 5s),dialogare con altre forze (che hanno iniziato da tempo questo percorso)per arrivare a obbiettivi comuni.se si sceglie di non privilegiare questa battaglia ,è perduto anche tutto il resto.

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.11.15 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Mattarella..... Dove sei???? Aiutaci....
Aiuta il popolo italiano.... La vita a te avrebbe dovuto insegnare tanto, questa gentaccia é capace di qualsiasi atto ignobile.... Il popolo ITALIANO aspetta una tua azione, io personalmente aspetto, per me sei l'unica persona in mezzo a una stalla piena di maiali che si strusciano e mordono tra loro. Dai un segno di sdegno non rimarrai solo il popolo ti seguirà. IN ALTO I CUORI

Francesco p 29.11.15 12:15| 
 |
Rispondi al commento

L'informazione radiotelevisiva e della carta stampata, per la sua dipendenza dall'esecutivo, a motivo dei finanziamenti che riceve, è spudoratamente menzognera e lesiva di gran parte delle regole su cui si fonda il mestiere di giornalista: sentinella della legalità e della democrazia.
Tenuto conto di questo e della protervia con cui questo fantoccio a capo del Governo italiano agisce in Parlamento, urge una campagna mirata a portare a conoscenza delle fasce di cittadini meno inclini a cercarsi le notizie per nutrire la conoscenza che serve a formare la propria scelta.
Il M5S deve chiamare a raccolta tutti gli intellettuali e costituzionalisti seri per convincere i cittadini onesti che fino adesso si sono astenuti a recarsi alle urne.
Il Movimento deve riuscire a trasmettere la propria volontà di rendersi garante, nei loro confronti, che queste leggi di riforma illegittimamente approvate, non troveranno applicazione. In una parola: il M5S, una volta al potere, abolirà queste anomale leggi.
Si proporrà l'abolizione dell'Art. 67 della costituzione per impedire la compravendita di nominati in Parlamento.
Questa è l'occasione, per costituzionalisti, uomini democratici impegnati nelle istituzioni, giornalisti che si vogliono affrancare dallo stato di servitù e in alcuni casi di povertà e sfruttamento, messo in atto in questi ultimi 20 anni da chi ci ha governato, per dimostrare la loro fedeltà alla democrazia e lo spirito di servizio verso il popolo.
Un appoggio al M5S, condizionato al ripristino delle regole infrante, è un appoggio alla gente onesta e fragile, oltre che alla democrazia.

pietro denisi 29.11.15 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Il bischero è l'Erdogan Itagghiano!
Maiali!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 29.11.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Ardogan spergiura che il proprio figlio niente a che vedere con il traffico di petrolio.
Spergiurava anche che l'aereo Russo avesse sconfinato di una decina di kilometri, ma a quanto pare cosa non vera.
Secondo me il problema adesso è diverso. Mentre una volta da un capo potevi solo aspettarti di ascoltare "verità", oggi non mi pare più così. Hanno appena ucciso, in turchia, un avvocato difensore dei Curdi, e lì le fonti governative a dire di tutto tranne che lo voleva morto il "solito Ardogan".

Quello che a questo punto dobbiamo chiederci e questo : Siamo all'interno di una alleanza militare (NATO) dove se un membro viene aggredito tutti insieme vanno a difendere l'aggredito. Ma come si fa a scatenare, eventualmente una 3^ guerra mondiale solo per difendere gli interessi personali dell'amico dell'amico dell'amico.

rosario bonanno 29.11.15 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER COSA VOTI?

Ci sono 2 categorie di votanti,quella informata e quella d'interesse.
Alla seconda categoria,purtroppo, appartengono anche gli eterni indecisi la cui non scelta è dovuta essenzialmente alla pigrizia di intraprendere un vero percorso di impegno politico lavandosi la coscienza con un non voto.
Non credo neanche a quelli rimasti fedeli ai partiti di una volta e come poi se i programmi e le rappresentanze ne sono state completamente snaturati?
Spero sia superata l'antico ed antiquato confine tra sinistra e destra altro alibi rimasto agli Italiani per esimersi dalle proprie responsabilità.
E' di moda criticare il governo ma non si criticano le elemosine che questo elargisce come si fa ai cani affamati che aspettano la ciotola dal padrone.
Una volta va bene a confindustria,un altra agli insegnanti,poi ai dipendenti statali,ai diciottenni,ai poliziotti, venite,venite tutti a prendere le briciole del padrone.Quando poi si tratta di manifestare nessuno scende in piazza e chi lo fa spesso non ne conosce neanche la vera ragione.
Non ci sono sfumature o si è bianchi oppure neri,o si va fino in fondo all'informazione o si sente distrattamente il megafono dei tg per intavolare qualche discorso al bar o con gli amici senza capire una mazza di quello che si discute.
A chi interessa la legge costituzionale e la legge elettorale ci si chiede?Dovrebbe interessare a tutti invece,visto che costituisce l'impalcatura della nostra Repubblica scardinata la quale si apre la porta ai mucchi selvaggi della partitocrazia più affermata.
Il famoso voto di coscienza,quello di cui tutti si riempiono la bocca,lo si ottiene ascoltando la propria coscienza appunto ma solo se questa è formata ed informata politicamente.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 29.11.15 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma ascoltate, capisco che lo sciovinismo è una condizione umana ( e il Movimento punta gran parte della sua cultura su di esso ), però se in condizioni come queste, in cui c'è una maggioranza che è capace solo a mugugnare ( non crederete davvero che la maggioranza italiana sia soddisfatta dal governo vero? :') ), non si passa ai fatti veri e propri, non se ne cava un ragno dal buco!
A forza di "cattivo, cattivo, cattivo" non è stato mai cacciato nessun dittatore, ne alcuna condizione umana è migliorata... ditemi voi se il M5S sia nato come valvola di sfogo per prevenire i fatti veri e propri!
Perchè a forza di leggere post come questi... la domanda dovrebbe sorgere spontanea...

Roberto Benedetti 29.11.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Ok. Alla domanda del primo commento è importantissimo cercare di dare una risposta che potrebbe suggerire la via da seguire.
Suggerirei di mantenere in evidenza questo post perché sapere dove siamo, con chi siamo e cosa vogliamo è una esigenza importante.
Grazie Ricca e grazie del post.

salvatore carboni 29.11.15 10:59| 
 |
Rispondi al commento

che facciamo?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 29.11.15 10:21| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori