Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

800.000 bambini greci a rischio povertà

  • 63

New Twitter Gallery

effettotroika.jpg

"In Grecia sono oltre 775 mila i bambini a rischio povertà, pari a circa il 40,5% del totale. Nel 2011 la percentuale era del 23,7%.
In Grecia il 18% dei proprietari di un'abitazione non può curare l'alimentazione dei bambini in modo adeguato, acquistando (ad esempio) carne rossa, pollo o pesce.
La percentuale è raddoppiata rispetto a qualche anno fa.
Questi sono solo alcuni dati sconvolgenti che emergono dagli incontri a cui Laura Agea ha partecipato ad Atene questa settimana, in particolare con il Ministro del Lavoro Giorgos Katrougalos e con il Presidente della Repubblica Prokopīs Paulopoulos. La portavoce del M5S si è voluta recare personalmente sul posto, non si è fermata alla "copertina" fornita dalle istituzioni europee che rappresenta in qualità di deputato. E la realtà, come dicono i numeri, è ben diversa da come viene confezionata dalla propaganda della Troika. A rimarcare la contraddizione economica in cui versa l'Unione (solidale) Europea ci sono anche le parole odierne di Mario Draghi, che ha appena annunciato il prolungamento del QE fino a marzo 2017, mentre la BCE continuerà a garantire liquidità illimitata e a tasso fisso. Ma a chi sta parlando il governatore della Banca Centrale Europea? Agli analisti o agli speculatori? Non certo, duole dirlo, ai bambini greci.
Gli ellenici, dopo il polverone sollevato da Alexis Tsipras con il referendum (poi disatteso alla prova dei fatti), sono scivolati nel dimenticatoio dei media. La sollevazione europea, il pasticcio combinato dall'Eurogruppo, la crisi totale di un Paese che non sarà mai in grado di ripagare il proprio debito; tutto è stato cancellato. Dalle televisioni in primis, dagli altri leader europei poi. Cosa sta succedendo in Grecia a seguito dell'applicazione dei devastanti memorandum? Su quelle carte è scritta nero su bianco la fine dell'economia greca e la condanna ad una tragedia sociale che - in Europa - non ha precedenti.
I dati forniti in apertura sono solo alcuni dei rilievi che gli analisti hanno presentato alla portavoce. Numeri crudi che rivelano la follia dell'effetto Troika su questa generazione, ma anche sulle prossime. L'enorme recessione ha spinto la popolazione verso la povertà, l'export è rimasto debole e le banche estremamente fragili. Le riforme, si legge, sono incompatibili con qualsiasi tentativo di ammodernamento del "sistema Grecia". Non si vede alcun tipo di futuro.
Dal 2010 il rischio di esclusione sociale è aumentato del 25,4%. Il numero di senzatetto si attesta tra i 20 mila e i 30 mila. Ma a colpire è la "nuova categoria" che rappresenta una grossa fetta della percentuale totale: parliamo degli homeless appartenenti alla classe media greca travolti dal collasso dei mercati. Secondo la statistica ufficiale il numero di proprietari di casa a rischio povertà assoluta è di 914.873, e coinvolge oltre 2,5 milioni di persone.
Quanti bambini stanno rischiando una vita d'inferno per i capricci della Troika? Non esiste alcuna Unione Europea fino a quando i diritti più elementari non saranno garantiti a tutti i cittadini. Nonostante la situazione, in Grecia, le istituzioni stanno pensando a un reddito minimo che garantisca la sopravvivenza e prevenga l'esclusione sociale. Al Governo italiano, forte degli slogan sulla crescita allo 0,9% che non ha alcuna ricaduta sull'economia reale, tutto scivola addosso." M5S Europa

REGALA_aI.png

6 Dic 2015, 10:57 | Scrivi | Commenti (63) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 63


Tags: BCE, FMI, grecia, troika, Tsipras, UE

Commenti

 

Europeo dovrei sentirmi?

Scusatemi queste cose mi fanno solamente vergoniare di esserlo!

Noi come primi dobbiamo aiutare alla gente che hanno bisogno, sopratutto i bambini!

Lukas Plazotta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.12.15 19:58| 
 |
Rispondi al commento

tsipras di m@rda venduto infame

giuliana todaro 11.12.15 14:16| 
 |
Rispondi al commento

A onore del vero se fossi stato francese in Francia il voto pur tappandomi il naso lo avrei dato a la LE PEN; non sull'onda dei fatti ben noti accaduti, ma per il fatto che la LE PEN ha ragione ad essere contraria su questa Europa degenerata che ci ritroviamo. L'euro commissione va abolita, disintegrata è percepita solo come una rottura di coglioni. Quando mi si viene a parlare o ad argomentare sull'Europa a me viene solo da ridere perché non esiste. Questo continente ed i suoi cittadini sono solo sotto un potere assoluto. Ecco cosa è adesso l'Europa e tutto ciò e sotto gli occhi di tutti noi. Rimanere nell'euro e in questo genere d'Europa degenerata sarà una disgrazia per tutti del resto i frutti dati già si son visti.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.12.15 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Dare del razzista, populista, ecc., fatelo subito. La crisi Europea, ha messo a nudo le politiche societarie, laddove i cittadini divisi in stati hanno il trattamento assistenziale diverso. Passi per le politiche dei singoli, ma è emerso che la stessa comunità rappresentata nel parlamento europeo, ha distinto tra i suoi cittadini, che sottostanno alle singole politiche dei stati depressi economicamente (troika ecc.) e le politiche comunitarie per l'immigrano, quantificando a quest'ultimi una necessità economica a carico di tutti, che è negata agli europei che necessitano. Assistiamo a puerili distinzioni nazionali, laddove si afferma che un immigrato costa 2 euro al giorno, tacendo o sminuendo che altri 35 vanno per l'alloggio e cibo, con assistenza sanitari gratuita, ecc.. 37 auro per 30 giorni fanno una cifra che molti europei non possono più permettersi di avere. La povertà è solitamente umile, nascosta, non invasiva e visiva, ma da ricercare perché si vergogna per l'attribuirsi del fallimento della vita, finché non scoppia. Si fa finta che non esista, nascondendola come al solito sotto stantii dati impersonali. Almeno, accertato che un povero vero, ripeto vero c'é, dategli il pari supporto economico dell'immigrato ed evitate forme di guai sociali tra poveri e per i poveri. I ricchi se né strafottono (a parte le filantropie) come si dice e la classe media, vive nella continua paura dell'impoverimento per qualsiasi causa, perdendo sensibilità sociale nel cercare di galleggiare di suo. Si è consapevoli che tramite i risparmi-fondi, si fa cassa a danno di altri impersonali-aziende, ma basta non vederlo o deciderlo direttamente, ecc.. Nascondere la povertà italica-europea è ormai nascondere la morte per mancanza di cure ed è la morte sociale per mancanza di fiducia. Il reddito di cittadinanza, sino a terminata esigenza crisi, si avvicina alla parità. I stolti dovrebbero comprendere che smonta il furore, anche se non hanno l'immagine politica perché idea di altri.

f.d. 08.12.15 19:00| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della Grecia come mai non se ne parla più, è questa la fine che gli hanno fatto fare i troiconi hanno affamato i bambini gentaglia che affama il popolo dall'alto dei loro stipendi milionari a cominciare dalla Lagarde degna erede del depravato D.S.K.che parlano di etica e danno ricette che distruggono i Paesi dell'euro e per tenerci buoni terrorizzano con attentati che puzzano di marcio lontani un miglio tanto si rimettono sempre i soliti

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 07.12.15 21:30| 
 |
Rispondi al commento

A riguardo dei voltafaccia che si sono fatti eleggere nel M5S...L'unico sistema per evitare che si ripetano tali deplorevoli situazioni e' quella di utilizzare la scienza e non il pressapochismo del " mi sembra una persona onesta"..Esistono dei test psicologici che rivelano il carattere della persona , le sue motivazioni..ecc..
Prima che un candidato venga proposto occorre che questo superi tali test...Se non si agira' in tal modo il MOV si trover¨¤ sempre con dei soggetti pronti a tradire...

Incasnero 06.12.15 21:13| 
 |
Rispondi al commento

GIUSEPPE GRILLOTTI, ALESSANDRO MAZZACCA E SANDRA PECORETTI DELLA GIUNTA NOGARIN SONO STATI VERGOGNOSI ED INVECE DI ESPELLERLI SI DOVREBBERO PICCHIARE A SANGUE. BASTARDI E FIGLI DI PUTTANA, NON SI TRADISCE IL MOVIMENTO SENZA CONSEGUENZE!!!!!

Vivarelli Viviana, Bologna Commentatore certificato 06.12.15 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il giornale l'ARENA di Verona e' noto col soprannome di "Il bugiardino" , come il foglietto dei medicinali.

Titolava "LA VITTORIA SARA' DELL'ASSE" al rumore dei cannoni americani che si sentiva nella bassa. (Cosi' mi raccontava mio padre) .

Tanto per dare lo spessore dell'autonomia del giornale:
nel 1976 il professor Ventriglia (allora presidente del Banco di Napoli , vado a ricordo) scrive un articolo sul Sole 24 Ore , il professor Prodi , a lezione, lo demolisce con quattro righe di conti dimostrando che quanto sostenuto dal Ventriglia era un errore tecnico (voluto o meno non lo disse) .
Tornato a Verona e conoscendo alcuno in redazione andai a riferire la cosa , che mi sembrava grossa.

Mi dissero che non avrebbero scritto nulla, in quanto il professor Ventriglia era una persona importante, mentre Prodi era solo un professore di universita' , con idee rispettabili ma senza credibilita' pubblica.

Naturalmente senza verificare i conti .

Non fanno giornalismo ma "paraculazio dominibus" .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 06.12.15 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Patrizia sulla discussione BR- Isis
Un fondo di verita´c´e´, entrambi sono stati creati e sovvenzionati dalla CIA per creare caos.
Mai sentito perlare dell´operazione GLADIO?

Anche tu non sei informata. La storia delle BR alla quale mi riferisco è quella relativa a Curcio e Franceschini. La fase relativa all'intervento della Cia è quella relativa a Moretti che li ha fatti arrestare. Se non ricordo male Moretti è attualmente consulente informatico di un qualche ente in Lombardia...

oreste soria 06.12.15 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Sempre sull'Arena...non posso fare a meno di segnalare la banalità degli interventi.
Mi viene in mente la frase di Gesù a proposito di "chi è senza peccato tiri la prima pietra"...da quale pulpito vengono le lezioni di moralità...
Così come "chi vede la pagliuzza negli occhi degli altri pensi a rimuovere prima la trave nel suo di occhio".
Se è vero che il Cristo è stato messo in croce dagli ebrei e quindi dal suo stesso popolo e dal suo stesso sangue, è altrettanto vero che noi in occidente lo uccidiamo ogni giorno con le ns azioni.
Definirsi cristiani è banale, comportarsi da cristiani è importante...e questo vale anche e soprattutto per i prelati
Se siamo davvero cristiani dobbiamo onorare ns signore provando ad imitarlo il più possibile...le parole non servono...servono solo a mettere in risalto la banalità della ns esistenza...

oreste soria 06.12.15 15:36| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=lNbNrj8acTY

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.12.15 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito e´facile criticare e incolpare gli altri, senza mai esaminare le cause vere.
La Grecia e´andata in bancarotta ben altre sei volte e PRIMA di entrare nell´Unione europea.
Forse una qualche colpa ce l´hanno ANCHE i Greci, come gli Italiani.
Draghi non risolve nulla, anzi non fa che aggravare una situazione gia´disperata.
E non solo in Grecia.
Stampare soldi non serve a nulla se non a diminuire il valore dei risparmi e dei salari.
Forse bisognerebbe avere il coraggio di dichiarare fallimento e ricominciare, anche se doloroso.
Ma ovviamente e´meglio illudersi di un domani migliore che non si avverera´prche´non c´e´alcuna ragione per cui la situazione cambi.
Continuare sulla stessa strada, ripetendo gli stessi errori, anzi amplificandoli non migliorera´sicuramente la situazione.
Anzi spendere in guerre ed armamenti e´come colui che, disperato, inizia a bere.
Si ritrova con due problemi invece di uno, la stessa idenntica situazione difficile e il problema dell´alcolismo.
La poverta´in Grecia non si risolvera´SICURAMENTE facendo ulteriori debiti per fare ulteriori elemosine.

Patrizia 06.12.15 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E bravo Obama ! Premio Nobel per la pace intruglia casini enormi in medioriente e sopratutto in Siria . In due o tre anni di " bombardamenti " sull'isis ha fatto tre o quattro morti e dieci feriti in tutto ! Che schifo ?

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 06.12.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi riferisco a Toti su l'Arena che paragona le Brigate Rosse all'Isis.
Egregio sig.r Toti lei evidentemente non conosce i fatti storici che hanno caratterizzato la nostra storia dagli anni settanta in poi.
Le Brigate Rosse hanno agito su singoli obiettivi che non erano certo cittadini inermi e comunque non sono mai stati responsabili di stragi ad opera invece di molti dei suoi colleghi politici che hanno agito sotto la copertura dei servizi segreti cosiddetti deviati.
Questo è quello che si evince dalle motivazioni delle sentenze e dai fatti processuali contro le BR.

oreste soria 06.12.15 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A parziale rettifica del precedente post, ore 14,29, l’ultimo link, corretto, è

http://www.francobampi.it/liguria/sacco/lettera_veii.htm

altrimenti non è visibile. Grazie.

Il RISORGIMENTO

va raccontato TUTTO ! E va cambiato l’inno “Fratelli d’Italia” di Mameli con la canzone “Azzurro” di Celentano.

Più verità e meno retorica sul Risorgimento
( http://www.francobampi.it/liguria/anchio/risorgimento_piu_vero.htm )
GENOVA NON DEVE FESTEGGIARE il Risorgimento
1°) Per TUTTO quello che è stato scritto nell’articolo pubblicato da “Il Secolo XIX” il 25 febbraio 2011
( http://www.mil2002.org/cronaca/2011/110225is.htm )
ed inoltre
2°) per quella che è

La VERA Storia dell’inno di Mameli

L’inno d’Italia nasce nel 1847. Il genovese Mameli non poteva “immaginare” che nel 1849 le truppe savoiarde, quindi “italiane”, avrebbero messo a ferro e fuoco la città di Genova, saccheggiandola, uccidendo, stuprando donne, rubando di tutto, ecc… Sicuramente NON AVREBBE scritto tale inno se avesse assistito al “massacro” di Genova del 1849 !
E’ tutto scritto nella targa che il Comune di Genova ha fatto mettere, nel novembre 2008 in Piazza Corvetto
( http://www.francobampi.it/liguria/sacco/targa2008.htm ) e che è riprodotta qui sul RETRO . Il re Vittorio Emanuele II°, che aveva autorizzato tale “saccheggio”, insultò i Genovesi che avevano osato ribellarsi, definendoli “vile ed infetta razza di canaglie” ( www.francobampi.it/liguria/sacco/lettera_veii.htm ) .
E ancora oggi la sua statua “troneggia”
in P.zza Corvetto ! LEVIAMOLA !

Vincenzo Matteucci 06.12.15 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno Movimento,
è con dolore che apprendo dal FQ in edicola oggi la storia della raccomandazione di Nik il Nero in Regione Emilia e della sua successiva assunzione in Senato; se la vicenda è vera mi pare sia superfluo ogni commento, è l'esatto contrario di quello che un vs. elettore vuole leggere sui giornali, è un autogol pazzesco, peggio dell'ODG sull'Italicum.
Mi aspetto la rimozione del buon "Nero" da ogni incarico e da ogni retribuzione, mi aspetto lo stesso per eventuali casi analoghi, ne va del ns. buon nome.

P.S.: a Bologna esigo le primarie online per il candidato.
P.P.S.: credo ancora nel M5S, ma se continuate così rimarremo in pochi, e questo gli italiani non se lo possono permettere.

federico2 s. Commentatore certificato 06.12.15 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo è dei rcchi , che se ne fottono se qualcuno rimane infietro, anzi, meglio. Meglio a te che a me, questa filosofia è quella dominante nella 'Europa' attuale, quella delle banche e della loro speculazione sui popoli con economia debole. Che schifo.

john f. 06.12.15 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Il RISORGIMENTO
va raccontato TUTTO ! E va cambiato l’inno “Fratelli d’Italia” di Mameli con la canzone “Azzurro” di Celentano.

Più verità e meno retorica sul Risorgimento
( http://www.francobampi.it/liguria/anchio/risorgimento_piu_vero.htm )
GENOVA NON DEVE FESTEGGIARE il Risorgimento
1°) Per TUTTO quello che è stato scritto nell’articolo pubblicato da “Il Secolo XIX” il 25 febbraio 2011
http://www.mil2002.org/cronaca/2011/110225is.htm
ed inoltre
2°) per quella che è

La VERA Storia dell’inno di Mameli

L’inno d’Italia nasce nel 1847. Il genovese Mameli non poteva “immaginare” che nel 1849 le truppe savoiarde, quindi “italiane”, avrebbero messo a ferro e fuoco la città di Genova, saccheggiandola, uccidendo, stuprando donne, rubando di tutto, ecc… Sicuramente NON AVREBBE scritto tale inno se avesse assistito al “massacro” di Genova del 1849 !
E’ tutto scritto nella targa che il Comune di Genova ha fatto mettere, nel novembre 2008 in Piazza Corvetto
( http://www.francobampi.it/liguria/sacco/targa2008.htm ) e che è riprodotta qui sul RETRO . Il re Vittorio Emanuele II°, che aveva autorizzato tale “saccheggio”, insultò i Genovesi che avevano osato ribellarsi, definendoli “vile ed infetta razza di canaglie” ( www.francobampi.it/liguria/sacco/lettera_veii.htm ) .
E ancora oggi la sua statua “troneggia”
in P.zza Corvetto ! LEVIAMOLA !

Vincenzo Matteucci 06.12.15 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Morire per Israele ? La crisi mediorientale sta raggiungendo punti altamente pericolosi che potrebbero sfociare in un conflitto , non nucleare ma altamente distruttivo ! Tra Iraq , Siria ,Libia i morti sono milioni , sopratutto in Iraq , non bastano ? No , per l'alta finanza giudaico massonica mondiale guidata da quella americana non bastano , si deve completare l'opera con l'eliminazione dell'ultimo grande nemico di Israele : Assad ! L'Iran è stata bloccata con gli accordi sul nucleare , quindi tolto Assad lo stato ebraico respirerà meglio e si terrà le alture del Golan . Altro piccione preso con la stessa fava è l'Unione (?) Europea che non s'ha da fare ! Troppo forte sarebbe per i gusti americani , quindi la destabilizzazione dei suoi confini terrestri , compresa l'Ucraina , è un'ottimo freno per evitare che sorga un competitore sulla leadership mondiale per gli Stati Uniti . Sono arrivati a fare e disfare alcuni governi europei e a metterci loro uomini fidati e servili come il nostro caro Renzi e il giravoltesco Tsipras . Quasi quasi ci converrebbe lasciar perdere l'unità europea e entrare a far parte degli Stati Uniti Atlantici con eguali diritti e doveri .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 06.12.15 14:06| 
 |
Rispondi al commento

ot?

""La Finlandia vuole dare a tutti i cittadini 800 euro al mese
Il Paese scandinavo sta studiano l’introduzione del reddito di base che dovrebbe sostituire il sistema di benefici e sussidi attualmente previsto""

http://www.corriere.it/economia/15_dicembre_06/finlandia-vuole-dare-tutti-cittadini-800-euro-mese-b6166076-9c0b-11e5-a2a4-fbe0889e90a0.shtml

la finlandia... :)

a rignano invece fa caldo...

pabblo 06.12.15 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse è già stato detto ,
ma Lo voglio ri-dire anch'io .
"tranquilli " che fra poco :
anche 900.000 bambini italiani saranno a rischio povertà !!!

Lino Viotti Commentatore certificato 06.12.15 13:46| 
 |
Rispondi al commento

IL M5S e IL WEB
Come si sa, tutto cambia. Ieri il web era essenziale e indiscutibile oggi non può più essere così. La rete resta sempre importante ma quando si tratta di candidare persone per poltrone importanti è assolutamente necessaria una scelta accurata del merito. Non vorrei più vedere i vari Pizzarotti o i consiglieri di Livorno che mettono a rischio il governo della città. Per non parlare di tutti quei senatori che hanno diminuito la forza del M5S al senato. Ora ci vogliono uomini fidati che mettano in primo piano il M5S che più forte è e più è in grado di cambiare la politica marcia e corrotta del paese.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 06.12.15 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La troika pensa in tedesco .
Ho lavorato in germania e comprendo ( ma non condivido ) il loro punto di vista .
Le regole scritte in inglese da un tedesco e poi tradotte in geco ( o italiano) hanno una speranza di buon funzionamento pari a zero .
Da qui nasce la mancanza di fiducia che genera l assenza di solidarieta .

Faccio un esempio per tutti : Draghi e' sicuramente incazzato nero perche il QE non sta funzionando per Italia e Grecia , ma non ha strumenti per fare diversamente .

Se il denaro venisse dato a pioggia come imposta negativa e non come finanziamento del debito pubblico entrerebbe in circolo .

Il nostro debito aumenta ma l economia non riparte .
come mai ? Proprio perche la catena della distribuzione dal lato stato + banche ha dei buchi sistemici che non possono essere tappati .

va cambiato il giro di discesa del QE per Italia e Grecia .

Ho gia proposto in altro post come fare .

Di quello che scrivo al M5S non frega nulla , Spero legga almeno Mario Draghi .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 06.12.15 13:33| 
 |
Rispondi al commento

rigorosamente tema..bancario.
Va bene per le pene esemplari ai responsabili del fallimento di una banca...anzi benissimo.
Va bene la confisca dei loro beni...anche non servono a pagare più di tanto i debiti della banca..che han mandato in passivo..
Ma,.... chi caccia fuori materialmente il grano per ripianare il restante passivo mancante dalla banca ?
La pubblica collettività...o gli azionisti e correntisti ?
C'è qualche esperto in grado di rispondermi ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 06.12.15 13:19| 
 |
Rispondi al commento

L'umanità sta facendo enormi passi in avanti nel campo scientifico e enormi passi indietro nella civiltà morale ! I parassiti che infestano i popoli che hanno scarsa igiene stanno distruggendo i loro ospiti , senza pietà ! Le varie borse , gli istituti finanziari , le banche , le mafie , le chiese ecc ecc stanno uccidendo le galline dalle uova d'oro ! Non sanno rubare , sono così frenetici e ingordi che stanno destabilizzando il mondo ! Non esiste più l'intelligenza dello sfruttamento razionale che permette la sopravvivenza della massa sfruttata , si è giunti al saccheggio ! Il popolo si sa è lento nella reazione , ma un padre che vede il figlioletto magro e denutrito , che lo sente gemere dalla fame o morirne , quanto può reggere ? La Grecia , dicono , non è l'Italia , è vero , ci metteremo di più ma la via della fame è aperta anche davanti a noi e se non facciamo qualcosa , se non tiriamo fuori le palle ( alla Putin ) siamo perduti !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 06.12.15 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Sapete quanto se ne fregano LORO, di 800.000 bambini.
LORO, temono solo una cosa.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 06.12.15 12:55| 
 |
Rispondi al commento

e oggi votato bilancio in grecia ...ancora tagli e aumento tasse ...

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.12.15 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno è andato ai banchetti del pd a tirargli banconote fax-simile?

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 06.12.15 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la vita a volte ci presenta il conto . Ciclicamente i periodi di pace si alternano a quelli di guerra con diversità ovvie ma con una caratteristica comune : qualcuno vuole la guerra , lo scontro armato , incurante dei morti e delle sofferenze allo scopo di rapinare di impadronirsi di ricchezza , obbligando gli altri a difendersi . La brutta propensione che abbiamo tutti all'avere ci obbliga a desiderare sempre di più , in alcuni diventa una vera e propria malattia che annulla l'umanità e l'empatia di chi ne è colpito ! Meccanismi sbagliati ne facilitano la propagazione con effetti distruttivi . La grande ricchezza non è un valore positivo , può sembrarlo , ma non è altro che il risultato di imbrogli , rapine e sfruttamenti autorizzati dalle leggi e dalle loro scappatoie e stravolgimenti . Come in ogni cosa il valore della ricchezza è nella quantità : la mancanza di denaro è una negatività , il troppo denaro lo stesso ! La enorme ricchezza dovrebbe essere vietata se c'è la povertà e , in ogni caso , non dovrebbe superare dei limiti ! Quale stortura vedere che l'inventore di Facebook regala 40 miliardi di dollari in beneficenza ! Non deve essere possibile guadagnarli ! Volgiamo lo sguardo ai Paesi scandinavi !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 06.12.15 12:43| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Vedendo ciò che sta verificandosi ....... io agli ellenici suggerirei una cosa.
Cercate fra le varie nazioni mediorientali quella che sta più a cuore alle nazioni guerrafondaie per le sue materie prime e che abbia a loro governante possibilmente un "dittatore" che stia sugli "zebedei" soprattutto agli americani (non pensate alla Russia è fuori "portata" per tutti, ho scritto mediorientali).
Trovato il "nemico" da combattere ...... chiedete aiuti economici per inviare le vostre truppe ed armamenti (anche per "armarvi" ed istruire i vostri militari) in quella naziohttp://www.si24.it/2014/04/05/poletti-dal-1-maggio-al-via-il-piano-per-900mila-posti-di-lavoro/46121/ne con il compito di "buttar giù" questo "odiato" dittatore.
Vedrete come i SOLDI arrivano a pioggia, poi con quelli anzichè fare ciò che avevate detto .... li usate per risollevare la vostra economia ;).

mario 06.12.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Un passo alla volta e i soliti noti ci porteranno a fare la fine della Grecia. Hanno incominciato e stranamente è il PD il principale artefice .La sinistra interna al PD ha messo la coda in mezzo alle gambe e si fa prendere a calci in culo dal clan del giglio bianco e da una destra di stupiti voltagabbana . Vi meritate questo e dell'altro visto che vi mancano gli attributi.

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.12.15 12:19| 
 |
Rispondi al commento

TRE SONO GLI INTERROGATIVI
che la gente onesta, intelligente, si pone e ai quali il M5S deve cercare di dare una spiegazione:

1) Per chi lavora la TROIKA?
2) Per chi lavora Draghi?
3) Per chi lavora il Governo italiano?

A mio modesto parere lavorano per il dio denaro!
Il tempio è la BCE. Dove mercanti senza scrupoli, commerciano la pelle dei poveri, soprattutto dei bambini.
Questi mercanti devono essere cacciati, in qualsiasi modo dal tempio, prima che prenda corpo la reincarnazione di un altro nazismo in forma più subdola.
Questa cupola, costruita cinicamente, da Europa e America, con l'ingaggio di Stati mercenari mediorientali che hanno il compito di aggirare qualunque tipo di embargo: armamenti, petrolio, profughi, clandestini e droga, per non interrompere i flussi finanziari che ingrassano mafie e l'1% dei "porci" che ingrassano a danno dei popoli.
Dando 3 miliardi alla Turchia e niente alla Grecia, per lo stesso problema, oltre ad essere uno schiaffo per Tsipras e a tutti i greci, è un affronto al sentimento di carità e umanità di popoli che vogliono solo PACE e solidarietà.
Non ha niente da dire il PD, a questo proposito?
Se questa mia impressione ha un minimo di verità, la guerra ha una nuova sfaccettatura: l'iniezione della morfina ai cittadini, attraverso i mass-media foraggiati da quell'uno per cento che si nutre di nazismo.

Saremo all'altezza, come Movimento,di dare risposte convincenti per svegliare coscienze sopite della dx e della sx onestamente inoperose?


Save the Children dice:

""In Italia il 25% dei minori è a rischio povertà: sono circa due milioni e mezzo i bambini e gli adolescenti che, come esemplificato nell'Atlante dell'Infanzia, soprattutto nelle regioni del Sud vivono in condizioni di deprivazione materiale e spesso anche culturale, sociale e relazionale. 1 milione vivono in povertà assoluta.""

l'unicef non ci tira su:

"Unicef: in Italia 13 bambini su 100 vivono in povertà
Tanti sono i piccoli che non fanno tre pasti al giorno, non hanno libri né giochi né un posto e la luce adatta per fare i compiti. È il risultato del rapporto Unicef che ci posiziona al 29° posto su 35""

insomma che dire ... chi ha governato e governa,non era/è all'altezza...ovvero ha pensato ai caxxi suoi...

l'ho detto altre volte...avessero rubato un pochetto meno...ma solo un pochetto...

vabbè...

pabblo 06.12.15 11:52| 
 |
Rispondi al commento

in Italia faremo la stessa fine se non cambiamo governo.punto.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.12.15 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Spetta al MoVimento fare qualcosa per aiutarli.
Nessuno deve rimanere indietro.

PZ 06.12.15 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio per le informazioni perchè in questo periodo c'era un silenzio assoluto dei media sulla questione della Grecia.
Anzi proprio perchè non se ne parlava sembrava andare tutto bene"signora la marchesa"...come in Italy!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.12.15 11:11| 
 |
Rispondi al commento

ot

""PD IN PIAZZA
Banchetti flop, un ferito
a Ercolano: c’era la Boschi...."""

il vesuvio ormai è in pensione...e...ci pensa il piddì :)

pabblo 06.12.15 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori