Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Disastro dell'anno

  • 116

New Twitter Gallery

merk_disas.jpg

Da Vocidallestero.it Il Telegraph scrive un tagliente articolo sulla decisione del Time di nominare la Merkel “Persona dell’Anno”. Di fatto, la Cancelliera tedesca ha recentemente collezionato una serie di errori politici clamorosi: dalla pessima gestione della crisi greca al caso Ucraina, dall’apertura illimitata delle frontiere ai profughi, alla successiva penosa marcia indietro, nella quale ha coinvolto anche il premier turco Erdogan, avanzando promesse decisamente affrettate. Se già la Merkel aveva creato astio e malcontento in tutta Europa, ora sta precipitando nei sondaggi anche in Germania, e con lei il suo partito.

di Daniel Johnson

"Angela Merkel è appena stata nominata “Cancelliera del Mondo Libero” e Persona dell’Anno dalla rivista Time. Ma la realtà è che non sta affatto volando in alto. Dopo oltre un decennio in carica, il capo del governo tedesco sta trascinando il suo partito verso il basso nei sondaggi, è criticata apertamente dal suo ministro delle finanze, non è in sintonia coi suoi partner europei, e ha riempito le strade di manifestanti arrabbiati.

Il suo rivale più potente, il ministro delle finanze Wolfgang Schauble, l’ha paragonata a una “sciatrice imprudente”, che fa precipitare le valanghe. La sua ribellione contro la politica migratoria delle “porte aperte” avviata dalla Merkel è largamente condivisa dai tedeschi, che ora sono decisamente allarmati al vedere un’afflusso di immigrati che non accenna a fermarsi. Le proteste contro le politiche della Merkel sono sempre crescenti, ma finora lei si è rifiutata di dargli ascolto.

Com’è possibile che sia andato tutto così storto per la donna più potente del mondo? Appena all’inizio di quest’anno la Merkel aveva celebrato l’anniversario dei suoi 10 anni in carica, ma subito dopo la sua fortuna è sembrata esaurirsi. Prima, riguardo la crisi dell’euro, c’è stata la decisione di imporre un duro regime di austerità alla Grecia, nonostante i greci avessero mostrato di voler rifiutare questa politica nelle elezioni – non una volta, ma ben due in un anno.

Lo spettacolo di una Germania che bullizzava i paesi più piccoli per mantenere una moneta unica di cui era la principale beneficiaria ha suscitato i ricordi di un passato nazista che la Merkel e i suoi predecessori avevano cercato di farsi perdonare.

Poi è arrivata la crisi migratoria, che si è dimostrata essere un test ancora più decisivo per la politica europea in generale e per la capacità politica della Merkel in particolare. La sua decisione di spalancare le porte ai profughi siriani è stata accolta inizialmente con grande plauso dai media, specialmente nel suo stesso paese, dove è stata soprannominata “Mutti” (“la mamma”). Il giornale tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung la ha salutata come “la madre d’Europa”. L’Economist l’ha definita “l’europea indispensabile”.

L’euforia però è durata poco. Perché il segnale della Merkel è giunto forte e chiaro non solo in Siria, ma in tutto il mondo musulmano, dalla Nigeria al Bangladesh, dall’Albania all’Afghanistan. Nel giro di poche settimane, c’erano milioni di persone in marcia. Non solo rifugiati, ma anche migranti economici. Per un uomo – e si trattava soprattutto di uomini giovani – quelli che non vogliono venire in Gran Bretagna hanno una destinazione ben precisa in mente: la Germania.

L’immigrazione è sempre una questione di numeri. La Merkel aveva già permesso ad oltre un milione di immigrati di ogni genere di insediarsi in Germania nel 2014, più di quanto avessero fatto gli Stati Uniti (un paese che però ha quattro volte la dimensione della Germania, e ha una lunga storia di immigrazione alle spalle).

All’inizio la stima era che sarebbero arrivati mezzo milione di rifugiati nel corso dell’anno, e altrettanti ogni anni per i prossimi anni. Ma i numeri sono stati rivisti costantemente al rialzo, ed è verosimile che almeno un milione di persone avranno cercato asilo in Germania entro la fine di quest’anno, escludendo gli altri tipi di immigrati.

Questo tsunami umano ha avuto effetti in tutta Europa. Prima c’è stato il tentativo di imporre le quote agli altri paesi UE, che ha sollevato solo astio e resistenza. Essendo arrivato così, subito dopo la crisi dell’euro, il ditino puntato della Merkel e (nel caso dell’Ungheria) anche la minaccia di sanzioni su un tema che va al cuore dell’identità nazionale, ha fatto un danno ancora più grande alla reputazione della Germania.

È stato anche controproducente. La Polonia, per esempio, è arrivata ad eleggere un partito che è fieramente anti-immigrazione, sostituendo un governo che aveva obbedito alla richiesta della Merkel, in realtà solo simbolica, di accettare 5.000 immigrati.

La Merkel ha dovuto volare ad Ankara poco prima delle elezioni turche dello scorso mese per implorare il presidente Erdogan di rallentare il flusso dei migranti verso il suo paese. In cambio, gli ha dato tutto ciò che voleva, perfino offrendo la possibilità di una corsia preferenziale per l’ingresso della Turchia nell’UE, o quantomeno della libertà per 80 milioni di cittadini turchi di viaggiare liberamente e lavorare in Europa.

Questo trionfo diplomatico ha permesso a Erdogan di ottenere la maggioranza decisiva, che lo aiuterà a raggiungere il suo obiettivo finale: instaurare una dittatura islamista.

In Germania, la popolarità della Merkel è crollata assieme a quella del suo partito. Anche se è troppo presto per suggerire che la grande coalizione tra Cristiano-Democratici e Social-Democratici si possa rompere, se le lotte intestine nel suo partito dovessero andare fuori controllo, la Merkel potrebbe essere costretta a rompere la coalizione, come fece Helmut Schmidt alla fine della sua carriera nel 1982.

Come per la Thatcher negli ultimi anni, anche alla Merkel sembra venire meno il giudizio. La sua mania di protagonismo sull’immigrazione è stata una caduta di rara gravità per una cauta pragmatista che preferisce seguire le opinioni dell’elettorato piuttosto che guidarlo. È stata punta dalle critiche anche per la sua vile decisione di tirarsi fuori dalla produzione di energia nucleare.

La sua gestione della crisi ucraina è sembrata altresì insensibile ai timori dei paesi più piccoli di fronte alle minaccie di Putin.

Anche se ha sempre saputo cavarsela, e ha solo 61 anni, sembra che il suo tempo si sia esaurito. Si trova improvvisamente sola al vertice. Anche suo marito e collega, il fisico Joachim Sauer ha detto a un gruppo di studenti tedeschi, in una recente visita a Oxford, di avere dei dubbi sulle politiche della moglie.

Konrad Adenauer, l’uomo che ha ricostruito la Germania ovest dopo il 1945, aveva per slogan “No esperimenti”. Angela Merkel ha dimenticato quello slogan quando si è imbarcata nel suo esperimento di accettare milioni di immigrati in un paese che non li vuole. Se non fa attenzione, la “Cancelliera del Mondo Libero” potrebbe molto presto non essere più nemmeno la Cancelliera della Germania".

REGALA_aI.png

12 Dic 2015, 15:04 | Scrivi | Commenti (116) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 116


Tags: germania, merkel, persona dell'anno, times

Commenti

 

esprimo il mio più completo disaccordo sull'analisi esposta sul blog; la figura della cancelliera Merkel ha raggiunto una tale dimensione che non verrà scalfita da asseriti insuccessi . La grandezza di un politico non si misura sui successi che altri gli attribuiscono, bensì sulle idee che riesce a trasmettere agli altri affinché le facciano proprie.
Ai nostri parlamentari faccio i miei più vivi complimenti per il nostro candidato alla Consulta, eletto ieri.
Il resto non conta, Modugno è un giudice costituzionale e questa è la cosa importante che conta, per il bene del Paese!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.12.15 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Per risarcire i danneggiati dalle obbligazioni subordinate dei noti istituti propongo ai ns. Parlamentari:

Lo Stato ha incassato circa 4Miliardi su circa 50 Miliardi di capitali interessati dalla "Volontary Disclousure", cioè ricordo da quei Sigg. ricchi italiani che hanno esportato illecitamente all'estero capitali frutto di evasione, corruzione, riciclaggio, droga, ecc.
Perché non recuperare ancora un 1% o 2% da questi Signori che sono indefinibili da un punto di vista morale e che non soffrirebbero finanziariamente più di tanto, ma anzi potrebbe essere un modo farli riflettere su cosa hanno fatto e quindi trarre da questa contribuzione per cittadini disperati una sorta di redenzione?
Tra l'altro è l'anno della Misericordia.
Mi sembra una strada percorribile in parallelo al Fondo di solidarietà che contribuirà per 100Milioni e al quale partecipano tutti i risparmiatori.
Parlamentari 5 Stelle datevi da fare.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.12.15 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

evviva la banca universale !! prima del 1992/93 questo "PROBLEMINO NON C'ERA",ma grazie ad AMATO ,CIAMPI e MARIO DRAGHI ,le banche sono diventate banche d'azzardo........forse conviene fare qualche passettino indietro , era dal 1936 che i depositi normali erano tutelati con la separazione banche d'affari/commerciali http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1992/06/02/ora-ciampi-scopre-la-banca-alla.html

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.12.15 10:22| 
 |
Rispondi al commento

OT

volevo esprimere una mia opinione sulle polemiche sollevate da genitori, ultima quella di Modena, sulle canzoni di Natale

ora lì qualcuno ha protestato perché c'era una canzone con la parola "salam"
non voglio entrare sul significato della parola

ma i genitori che corrono dietro a Salvini forse non sanno, e mi pare alquanto strano, che
nella nostra cultura i numeri che usiamo sono quelli arabi.

Forse che x integralismo culturale dobbiamo tornare ai numeri romani?

saluti ai monelli del blog

old dog 13.12.15 10:18| 
 |
Rispondi al commento

"Mio padre non ha rubato"....hahahha...in una banca che erano tre anni in deficit!.... aooo...come er padre del bischero...non ha rubato,e come er bischero ...non ho rubato... come penati non ha rubato e come tutti gli altri del Pd...non hanno rubato;la volete capire che chi ruba è solo il cittadino!
Infatti hanno costruito Equitalia perchè il cittadino è il più corrotto di tutti,peccato che sia obbligato a pagare le tasse.
Un esempio recente il Decretino Boccadruti...vi dice niente?
Chi sono i ladri?
Son tutti innocenti.
Sono ladri...solo ladri di denaro pubblico!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.12.15 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Francia pur di non far vincere la Le Pen...sono disposti a rimettere in corsa Sarkosì...ma si son dimenticati che lo avevano sostituito con Holland?
Mi ricorda tanto le manovre contro il M5*....Aooo...il potere non guarda in faccia a nessuno pur di mantenersi vivo.
Ma gli Italiani dormono!
ps: abbiamo tanti esempi vicino a noi Grecia e Francia...dovrebbero insegnare qualcosa al popolo pecorone...invece...nooooo!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.12.15 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la signora Merkel si merita questo riconoscimento,e forse anche di piu'.
ha dato una grande lezione di umanita' a tutto il mondo aprendo ai migranti,con lei buona arte del civile popolo tedesco,tranne chiaramente i nostalgici nazisti.la perdita di popolarita data dai sondaggi non vale nulla in confronto alla solidarieta' affermata a gran voce,sbaragliando gli xenofobi e razzisti ,persino Salvini ha dovuto ammettere a malincuore il diritto all'asilo e moderare i toni-
su migranti ed euro il M5 ha posizioni retrogradi,si pensi ad OBAMA USA ha vint ben 2 volte le elezioni ,nel suo programma aveva la regolorizzazione dei senza permesso di soggiorno ,cosa che ha puntualmente fatto,questi fatti dimostrano che essere solidali e che aiutarsi e' piu' forte di qualsiasi sondaggio,il coraggio non è aqua.....

gennaro darinjo 13.12.15 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Il Leopoldo è talmente democristiano, ce finge di litigare con alcuni dei suoi accoliti, per sguinzagliarli a recuperare i cittadini delusi in fuga.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 13.12.15 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' da ipocriti criticare la Merkel, se poi, contemporaneamente, si tifa per i suoi gemelli francesi (Hollande e Sarkozy), pur di vedere sconfitta una destra, anche se ha alla base del suo programma, molti punti in comune con quelli indicati nel 2013 da Beppe Grillo.
Non a caso, in campo Europeo, Beppe indicò di portare avanti un'alleanza con il Movimento di Nigel Farage.
Se oggi Beppe ha voluto rimarcare una presa di distanza dal M5S (togliendo il suo nome), un motivo di fondo c'è!

gianfranco chiarello 13.12.15 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Due porcellinate crasse nell'articolo:

- perchè sarebbe "vile" rinunciare al nucleare?

- da době přejde la teorie che Putin "minaccia i paesi piccoli"?

Si tratta di un articolo molto vile e pericoloso, che von la scusa di criticare la Merkel insinua concetti molto controversi

Giuseppe Maiello 13.12.15 09:00| 
 |
Rispondi al commento

qualche errore si ma mai tanti quanto i nostri politicanti ! qualcosa ha fatto per i tedeschi, al contrario dei nostri volutamente incompetenti giorno dopo giorno. la germania si basa sul fatto che tutti sono ladri fino a prova contraria, in italia siamo tutti onesti fino a prova contraria. in germania se c'è un problema si cerca di risolvere, in itala si aumentano le tasse ma il problema deve rimanere a reddito perenne dei prossimi politacanti. praticamente l'oggi !

mario d., orbetello Commentatore certificato 13.12.15 08:57| 
 |
Rispondi al commento

“Le libertà di parola e di stampa sono essenziali per l'illuminazione di una persona libera e nel limitare quelli che detengono il potere.”
Felix Frankfurter

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.12.15 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il servo è colui che ignora ogni fatto pur di compiacere il suo padrone.
E' quello che dice "Non sono stati mandati in esilio i contestatori, ma in villeggiatura"
Non disturbate il cretino che lavora per difendere una dittatura.
Probabilmente è l'unica cosa che sa fare.
Ora quel burattino di Renzi a servizio del fianzcapitalismo e dei bankster ci vuole togliere anche la libertà di opinione.

Renzi, la tua idiozia ti distruggerà!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.12.15 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Alla Leopolda Renzi attacca pesantemente Il fatto Quotidiano e lo mette alla gogna

Ci rendiamo conto che in un solo anno Renzi ci ha fatto perdere 24 posti nella classifica della libertà di stampa? Ma si vede che non gli basta.

E’ lampante che i partiti peggiori si fondino principalmente su simili idioti
Un gran numero di persone si dà da fare per educare o contrastare gli idioti, ma una tendenza perversa della natura continua a sfornarne in altissime quantità
Purtroppo, al momento, vince la tendenza perversa della natura.

Ormai è del tutto impossibile non vedere la deriva autoritaria di questo governo, la sua allergia a qualunque valore della sinistra, la distruzione programmata dei diritti del lavoro, dei principi democratici, della separazione dei poteri, della giustizia penale, dello stato sociale, l'intolleranza a qualsiasi cosa sia democratica o meritocratica, il favoritismo servile alla finanza e al sistema bancario, la sudditanza alla spregevole ideologia della Merkel, la svendita del Paese, dei suoi beni, dei suoi cittadini, della sua Costituzione.
Il cretinismo congenito che sta sotto ogni atteggiamento dittatoriale non lo tollero nella vita sociale, figuriamoci in quella politica!
Nemmeno un cretino potrebbe disconoscere la campagna pesantissima di stampa che i media tutti al servizio del potere hanno scagliato da sempre contro Grillo e le mandrie di trolletti a libro paga che sono stati messi sui blog per sputtanarlo. Lo stesso tipo di cretino congenito dà ora di ruffiano a chi osa contestare il turpe governo di Renzi che sta rovinando l'Italia e ci ha messo agli ultimi posti in Europa.
E' proprio vero che chi nasce servo tenta sempre di rendere servi gli altri e che c'è sempre chi si sente qualcuno quando mette la propria idiozia al servizio di una dittatura.

E allora instauriamo un bel MINCULPOP renziano, un ministero addetto al controllo della cultura e dei media che organizzi in modo totalitario la propaganda del fascio-renzismo!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.12.15 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leopolda, i renziani mettono alla berlina la libertà di stampa. E indicano il nemico numero 1 nel Fatto Quotidiano.
Il fatto Quotidiano continua a denunciare Renzi per essere un truffatore che ha svenduto il nostro Paese alla Finanza e sta distruggendo la democrazia e rovinando l'Italia. Giustamente Renzi si risente. Era un segreto e nessuno vuole che i suoi segreti siano diffusi in giro.

Ogni dittatore attacca gli onesti che si coalizzano contro di lui. La mosca che gli ronza sulla testa dà noia all'assolutezza del potere. Ha sempre preferito il silenzio del cimitero.

La scoperta della democrazia fu un progresso per il mondo. Ma i rottamatori di democrazia non finiscono mai.
I renziani sono come gli OGM o le scorie nucleari, un ibrido inaccettabile tra specie diverse, o il peggio del peggio della deflagrazione della democrazia. Se proprio vi piace Renzi e la sua cricca, metteteveli in camera insieme agli altri due! Pitigrilli scrisse: "Capisco il bacio al lebbroso, ma non la stretta di mano al cretino".
Al mondo ci sono i pidocchi, le iene, i cretini, i servi e i corrotti, poi ci sono i renziani che riescono ad essere tutte queste cose insieme.

Abbiamo un enorme pregio a cui non potremo mai rinunciare. Non possiamo discutere due minuti con un renziano senza sbottare per la sua malafede. Questo fa prova di un DNA ancora sano. Lo zombismo è un'altra cosa.

Solo gli stupidi o i nati servi sperano di trovare la felicità nella democrazia. Purtroppo per Renzi non si può essere tutti stupidi o nati servi. Renzi non si limita a distruggere i diritti del lavoro e quelli della democrazia. Ora si è messo all'opera per distruggere anche il diritto alla libera espressione. Dopo lo scempio sull'articolo 18 siamo arrivati all'attacco dell'articolo 19. Non ne perde uno!
Come diceva la maggiore banca americana, la Goldman Sacks: "C'è troppa democrazia in Italia! Tagliamola!"

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.12.15 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Disastro dell'ano.
Infatti LORO, continuano imperterriti a sodomizzare i cittadini; il guaio è che i cittadini, non dicono neanche "ahi".

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 13.12.15 08:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Putin, perdona loro che non sanno quello ch'essi fanno.
Non sempre, si ha il "culo" che ci sia un Alexandrovich Arkhipov in circolazione.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 13.12.15 08:06| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Se nella vicenda "salvabanche" non fosse rimasta coinvolta anche la
serracchiani (che ci ha rimesso poco più di un mese di stipendio rispetto a
chi ci ha rimesso la vita dopo aver capito che ci aveva rimesso una vita di
sacrifici) crediamo davvero che il governo si sarebbe messo in "moto" con
tanta solerzia per cercare una soluzione al problema che hanno creato??????
Non credo proprio ....... no non credo proprio.
Il grandissimo Totò diceva "signori si nasce e ..... modestamente io lo
nacqui", allo stesso modo oggi si potrebbe sostenere che pagliacci come i
nostri attuali governanti si nasce e ...... modestamente tali così
nacquero.

mario 13.12.15 01:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Se nella vicenda "salvabanche" non fosse rimasta coinvolta anche la serracchiani (che ci ha rimesso poco più di un mese di stipendio rispetto a chi ci ha rimesso la vita dopo aver capito che ci aveva rimesso una vita di sacrifici) crediamo davvero che il governo si sarebbe messo in "moto" con tanta solerzia per cercare una soluzione al problema che hanno creato??????
Non credo proprio ....... no non credo proprio.
Il grandissimo Totò diceva "signori si nasce e ..... modestamente io lo nacqui", allo stesso modo oggi si potrebbe sostenere che pagliacci come i nostri attuali governanti si nasce e ...... modestamente tali così nacquero.

mario 13.12.15 01:32| 
 |
Rispondi al commento

La Signora Tedesca, è stata innegabilmente la esecutrice dei desideri d'oltre oceano,ha scatenato una guerra senza armi ma ugualmente disastrosa contro Paesi ritenuti,non compiacenti alle politiche Americane. L'unione Europea , è stata un "quarto reich" che doveva dominare e sfruttare i Paesi del sud. Una grande sotto valutazione della Russia, è stato un errore basilare e si è visto nella crisi Cipriota dove si è ricorso ai TIR carichi di euro, con la Russia che per "esercitazione", ha puntato le rampe missilistiche verso la Germania. Secondo errore, le sanzioni contro la Russia,sempre dietro consiglio Americano e che ora vede ridimensionato tutto il discorso.Il "favoreggiamento", verso la Turchia con danni per tutti e l'incremento dell'avversione Russa verso i Turchi.Come coronamento ,il sistema dell'austerità che ha portato danni a tutte le economie che l'hanno utilizzato (compreso noi). Chiaro che chi ha assecondato il sistema Americotedesco , ha fallito anch'esso come è successo al presidente del consiglio Italiano!Insomma, tutti i dubbi sul sistema Europa unita ,avevano e hanno ben ragione di esistere e l'ultimo caso Italiano delle banche ne è un ulteriore conferma.Questo sistema è da modificare radicalmente e ci deve essere in primo luogo la sovranità di ogni Paese dell'Europa.Anche il problema ISIS, non è affrontato in modo logico come dovrebbe essere. Vi è una mancanza di sincerità dei governi che non dicono con chiarezza chi vende armi e chi commercia con questi criminali, non kamikaze come erroneamente si chiamano, essendoci una differenza assai diversa tra MILITARI suicidi contro, un altro esercito e non contro i Civili. Questo è ol mio pensiero e penso che sia il pensiero di molti Italiani. Un caro saluto. Paolo buon.

paolo romanello 13.12.15 01:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

buona notte ai monelli del blog

✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩✩

old dog 13.12.15 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Bellina, 'a Boscaiola: davanti ar congresso de CL, pardon, der PD, tutta giuliva, starnazzava che no, nun era scappata, ma che stava a Roma a fa' er lavoro suo (quale?), come se 'a morte de quer pensionato che s'è impiccato, nun 'a riguardasse manco 'n po': e pazienza , se er Vice presidente de 'a Banca der Cappio era er padre suo, e ancora n' vero peccato, che er Governo suo, ar padre, l' abbia provvidenzialmente sarvato 'e chiappe: mannarli affanculo, nun basta più, regà, nun basta proprio......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.12.15 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Considerato che l'articolo contiene solo ovvietà, e considerando che si tratta del Telegraph, molto probabilmente tutto il senso si riduce al desiderio di perpetuare (con un accenno messo lì alla fine, apparentemente quasi per caso) delle "minacce di Putin" alle quali la Germania risponderebbe blandamente. La realtà è ben diversa, la Germania ha supportato un colpo di stato nazista in Ucraina non smentendo il proprio ruolo di colonia USA, ed è solo per salvaguardare parte dei suoi interessi economici in una Russia giustamente infuriata, che si è (in maniera peraltro non equidistante) impegnata nei colloqui di Minsk.

Michele S. Commentatore certificato 12.12.15 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se volevano fare una bella foto perrendere giustizia alla Merkel, dovevano fotografarle il culo

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 12.12.15 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quel giorno a piazza Fontana la Strage 12 Dicembre 1969

Non mi pare sia cambiato molto!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 12.12.15 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fino s quando non ci sara' la pena di morte per i reati contro la pubblica amministrazione e associazione mafiosa di queste sanguisughe l'Italia non si libera della piaga che la uccide giorno dopo giorno..sono sempre pronti a riprendere a svenare la nazione...
non conoscono vergogna..

http://m.repubblica.it/mobile/r/locali/palermo/cronaca/2015/12/12/news/cuffaro_esce_dal_carcere_parte_la_corsa_alla_riabilitazione-129337456/
.

Incasnero 12.12.15 22:23| 
 |
Rispondi al commento

È ovvio che chi "decide" la copertina ha buoni motivi per cercare di sostenere la popolarità della tizia.
Meglio ricordare anche che chi decide la copertina è uno di quelli che manovrano il mondo.
Mario

mario c. Commentatore certificato 12.12.15 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Chi conosce la storia della Merkel, della sua collaborazione forzata con la 'stasi' quando c'era la Germania dell'est e lei doveva fare certi compromessi (molto ben commentati da lei stessa); chi conosce la sua delazione dei fondi neri che il suo capo partito Mr. Kohl prendeva e che gli hanno fatto rinunciare alla politica per essere sotto processo; chi conosce il carattere tedesco di non confutare il 'fuhrer' perché così si rinuncia a pensare e la vita è più facile; tutte queste persone sanno quanto vale la passa-carte Merkel che, da sola, non saprebbe formulare una frase logica e in linea con l'ortografia, tanto meno con la coerenza.

Dire che i siriani devono studiare il tedesco e che lei non vedeva l'ora di farli lavorare per la grande Germania era qualcosa di demenziale. Ma lei era sicura che così diventava 'la madre d'Europa' e la copertina di qualsiasi rivista internazionale. Come s'è detto della presidente della camera Boldrini, è il nulla ricoperto di parole (altrui). Ovviamente i siriani appena si finisce la guerra civile se ne tornano al loro paese senza aver imparato il tedesco e senza aver imparato a lavorar per la grande Germania.
Lasciamo dunque da parte la Merkel e i tedeschi che la votano perché non vogliono pensare ad alternative... troppo difficile... Noi abbiamo un saltimbanco che, bisogna riconoscerlo, è pure molto utile di questi tempi. Fa divertire, fa cose buone, fa tante castronerie che poi con allegria e maledicendo 'i gufi' corregge in qualche farraginoso modo e maniera, insomma ci fa divertire. E' già tanto di fronte alla disperazione e ironia indotta dagli altri capi di governo dei principali paesi occidentali.
-Allegria! Allegria!
Franco-Milano+

francesco Di matteo, Milano Commentatore certificato 12.12.15 21:23| 
 |
Rispondi al commento

partecipiamo e informiamoci.sempre.e passiamo parola.il M5S vince se siamo tutti sempre preparati e sappiamo anche informare!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.12.15 20:33| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=rkY_zTKzPCY

Dedicata a Max Stirner ... ^.^

Fra cachio da Velletri 12.12.15 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Può essere la Merkel un problema?

Se vogliamo possiamo parlarne fino a dopodomani ed avere ragione fino al prossimo millennio.

Il vero problema è come far capire a tutti gli altri che hanno il cervello intorpidito da anni di letargo sinapsico.

Questo purtroppo nessuno, o meglio, pochissimi, lo accettano.

Il problema è come far capire alle persone che l'informazione la si crea personalmente e su INTERNET (qua in Italia chiedere di leggere libri è un'impresa realmente impossibile).

Come si fa a far comprendere agli individui che le informazioni che hanno sono drogate e fanno male ai collegamenti delle loro sinapsi?

Di questo dovremmo parlare.

Qui nella riserva indiana del BLOG di Beppe Grillo ci raccontiamo tante belle cose che servono solo a rafforzare le nostre ragioni e ... addormentarci noi stessi ... Purtroppo.

Comunque la parte piena del bicchiere è che solo esistendo, il M5S, fa comunque avere dubbi ai dormienti italiani, contando poi che ognuno di noi nel suo enturage fa "controinformazione", nel tempo tali parole attecchiscono e piano piano qualcuno dei dormie nti inizia a farsi delle domande.
Speriamo che prima che una massa importante faccia il salto qualitativo richiesto non si fallisca e non arrivi una sorta di moderna dittatura (vicina vicina) ... Il tempo ci dirà cosa accadrà.

Ripeto che Beppe DEVE continuare a dare informazioni preziose nel frattempo. E' lui il connettore di filosofie importanti per i tempi che corriamo.

Un saluto a i bloggaroli.

Francesco il bifolco ... ^_^

Fra cachio da Velletri 12.12.15 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ nelculononfamale

Ci son cose che solo l'esperienza può spiegarle con una sola parola: tu sì, che puoi dirlo!


Embè, ma che c'è de strano? Se ce sta 'n Premio Nobbel a la Pace (eterna) che spara missili e bombarda qua e llà, 'a Sora Merkel, se merita pure l'ambìto titolo de "Donna dell'Anno".....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.12.15 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo gli americani è corretto evidenziare chi ha lavorato bene per distruggere l'UE avvantaggiando gli interessi USA.
Gli imbecilli a Bruxelles/Strasburgo hanno perfino sanzionato la Russia per accontentare gli americani, ovvio che l'abbiano eletta "miss USA 2014".

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 12.12.15 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Che banda di raccattati abbiamo al governo!

Il più infido dal dopoguerra, con la faccia da buonisti ce lo stanno tirando nel di dietro a tutto andare. Il bamboccione, fra uno sputacchio e l'altro ci prende per il q.lo vendendo merda per oro.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 12.12.15 19:35| 
 |
Rispondi al commento


ot

saviano s'è 'ncaxxato :)

"SAVIANO: “BOSCHI SI DIMETTA”. PD LO ATTACCA. LUI: “LEOPOLDA RIUNIONE DI VECCHI ARNESI AFFAMATI”"

certo non è bello sparare sulla croce rossa ...ma avvolte serve :)

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/12/12/boschi-si-dimetta-e-il-pd-attacca-saviano-strumentale-lui-leopolda-riunione-di-vecchi-arnesi-affamati/2298940/

er piddì renzista?

è finito!

accetto scommesse

pabblo 12.12.15 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Time autosputtanatosi.

PIPPO 12.12.15 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Roba da pazzi ! Che Renzi faccia entrare i clandestini si può capire perchè così gli è stato ordinato dagli americani che vogliono un'Europa incasinata al massimo , ma la Merkel è di pasta diversa , non si fa imporre nulla , ha le palle ! Sarà stata una mossa strategica , non un cedimento sentimentale da cui i tedeschi rifuggono non apprezzando mischiare lavoro e emozioni ! Tra parentesi la Germania è trenta volte più piccola degli Stati Uniti !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 12.12.15 18:59| 
 |
Rispondi al commento

o.t.- ESEMPIO DI CENSURA A IL FATTOQ.IT

IL FATTOQ.IT TITOLA:
Metro C di Roma, Radicali: “Progetto fallito, governo fermi l’opera. E’ un buco nero per miliardi”

OMAR, IL COMMENTATORE PIU' APPREZZATO SCRIVE:
La metro C di roma é stata contestata nel merito sia dei conti economici che dell'effettiva utilità dal primo giorno dai consiglieri capitolini del M5S, che la situazione la inquadrarono da subito. Maggi era non pervenuto. Fa capoccetta solo ora che ci sono i riflettori puntati sopra. Questo dovrebbe far capire chi si da da fare per fare le cose veramente sul serio e chi solo per prendere due voti in più senza peraltro aver mai inciso sull'argomento nelle sedi opportune quando era utile farlo

IL SOLITO SPARTANO RISPONDE:
"Veramente i radicali si lamentano dell'andazzo romano ben prima della nascita del M5S (e pure della metro)
Poi vabbè, a leggere il Sacro Blog e il FQ sembra che la ruota l'abbia inventata Di Maio."

MA IL FATTO CENSURA:

"Ciao Omar.
Permettimi di rispondere quì ai vari "Frigerio".
BEN CINQUE ANNI FA, era il 10 Settembre 2010, il blog di Grillo già pubblicava:
Una linea della metropolitana senza stazioni non si era ancora mai vista al mondo. L'opera in questione è la metropolitana C di Roma del costo di 5 miliardi di euro (il Ponte di Messina ha un costo di 4,5 miliardi di euro). Paolo Gelsomini: "Se in un’opera pubblica non viene giustificata la bontà del rapporto costi – benefici, l’opera pubblica non si può fare perché vuole dire che si spende danaro pubblico, anzi si sperpera danaro pubblico per una cosa che non serve, una linea centrale che va da San Giovanni al Colosseo e che poi prosegue fino a San Pietro senza stazioni è una cosa che se la fa uno studente, non universitario, ma di una scuola per geometri viene bocciato, è una cosa incredibile!"
http://www.beppegrillo.it/2010...
Ah, nel 2000 a Roma era sindaco un certo RUTELLI, uno dei tanti "campioni politici" con la tessera radicale in tasca.

SI PREPARA a SUBENTRARE A laRepubblica?

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.12.15 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto la Boschi alla Leopolda su Rainews, ha parlato del nuovo Senato. Vi prego cominciate a picchiare sul referendum e non fate cazzate, questi vanno fermati in tutti i modi.

federico2 s. Commentatore certificato 12.12.15 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensavo...
ma se alla Leopolda ci sono anche i "cani antibomba" come mai l'autopremier è ancora intero?

Paola L., Verona Commentatore certificato 12.12.15 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abu Bakr Al-Baghdadi
attivisti di “Black Lives Matter”
Caitlyn Jenner
Travis Kalanick
Angela Merkel
Vladimir Putin
Hassan Rouhani
Donald Trump

questa la lista di time dei possibili vincitori, tra questi 8,secondo me almeno 2 potevano tranquillamente essere depennati... addirittura uno di questi due ha vinto :)

certo si vede che timemagazine non legge il blog di grillo,altrimenti non mi sarebbe sfuggito anche questo primo posto...sarà per il prossimo anno :)

pabblo 12.12.15 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Autolesionisti??

https://youtu.be/nl0z5-QJ95E

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.12.15 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Virginia Raffaele imita ministro Boschi: giornalista incantato

https://www.youtube.com/watch?v=eRUPWunttzU

Fermatelo..... ^_^

La verità è che Travaglio è innamorato pazzo di Maria Elena

http://www.unita.tv/opinioni/il-marco-innamorato-pazzo-di-maria-elena/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 12.12.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Comunque io penso che il baratto amministrativo vada allargato anche nel settore privato.
Il debitore potrebbe fare lavori a casa del creditore o lavorare gratis per la sua azienda fino allo scontare del debito.
Si dimezzerebbero le cause civili di pignoramento in 2 giorni e si tornerebbe a smettere di litigare con vicini e concittadini.
Eppure a volte le soluzioni sono le idee più semplici.
Bah

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.12.15 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Angela Merkel e' membro del Gruppo Bilderberg, sta avvelenando i cittadini tedeschi con le criminali e illegali scie chimiche, e' una collaboratrice della CIA ed infine e' semplicemente un burattino degli illuminati. La differenza tra lei e altri capi di stato sparsi per il mondo e' che lei e' una di quelle che ha combinato piu' danni di altri. E' una psicopatica, che andrebbe fatta giudicare da un tribunale imparziale per crimini contro l'umanita' e possibilmente condannata a morte. E' falsa, brutta e antipatica come la maggior parte dei tedeschi (specialmente quei tedeschi che abitano in Baviera, musoni, altezzosi, superbi, privinciali e arroganti, che non sono ne carne ne pesce, non hanno ne il fascino nordico ne quello mediterraneo: vorrei solo che la Baviera, terra del male e della negativita', fosse rasa completamente al suolo da una bella bomba termonucleare), una persona senza empatia, esattamente come i suoi amici rettiliani.

Vian Primerano 12.12.15 17:15| 
 |
Rispondi al commento

__________

l'Iraq fece di tutto per evitare di essere bombardata dagli USA...

Gli USA cercavano di forzare l'Iraq a dire loro se sapevano di atti terroristici contro gli USA...a cui l'Iraq ha risposto...No! Adesso gli USA in cerca di un pretesto o un capo espiatorio continuano a pressare l'Iraq fino a minacciarli di bombardarli a cui l'Iraq continuano a dire che non sanno di nessun attentato imminente...

ma nei corridoi della CIA gia si parlava di aerei dirottati gia nel Marzo del 2001...a livello quotidiano...

da notare che si chiedono informazioni solo all'Iraq e non agli altri paesi in zona..che fa capire che l'intento era di trovare a chi attribuire la colpa di un attentato ad un paese per poi sferrarlo da dentro gli USA dalla Cia

e le sanzioni degli USA hanno ucciso 1,7 milioni di Iracheni..

Sadam persino promise agli USA di comprare 1 milione di auto all'anno dagli USA per 10 anni e che aveva tanto oro da dare loro...in cambio della rimozione delle sanzioni e che le sanzioni rafforzavano Al Qaeda (o ISIS)e che temeva che il suo governo cadesse..

Gaddafi promise gli USA di estrarre 1 barile di petrolio per $1 a barile..e che rimosse il velo alle donne mussulmane..e rimosse l'obbligo di matrimoni forzati ..

lo dichiara una della CIA

_______Here CIA Whistle Blower Susan Lindauer for 911Truth makes the point that the US wanted a pretext to attack Iraq and were forcing Iraq to come up with information of any imminent attack on the US but Iraq told the US they did not have any.. and the US attacked Iraq !
https://youtu.be/G43zl4fzDQg?#t=425


la stessa della CIA conferma che i dirottatori degli aerei dell' 11 settembre erano della CIA , che non sapevano volare, e che non erano veri mussulmani e che bevevano fumavano correvano dietro le donne..

qui i cosiddetti piloti dirottatori dell' 11 Settembre sono quasi tutti vivi..

https://www.youtube.com/watch?v=quTifldhH-g&start=4238

aprire gli occhi...

John Buatti 12.12.15 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono delle parole che definiscono delle azioni in modo inequivocabile: se uno ruba è ladro, se uno controlla che il ladro non venga disturbato è il palo, se uno compera roba rubata è ricettatore, se uno rivende roba rubata (cancellando la provenienza) è lavanderia, se uno vede il tutto, non fa niente e fa la figura del cretino, si dice che regge il moccolo.

Tutte queste figure le abbiamo ai nostri giorni: l'ISI ruba petrolio è il ladro, la CIA che controlla che il ladro non venga disturbato è il palo, la Turchia che compera petrolio rubato è il ricettatore, Israele che ripulisce il petrolio dalla Turchia è la lavanderia, la UE che vede il tutto e fa la figura del cretino regge il moccolo.

Non conosco la parola per definire uno che dà tre miliardi di euro ad un ricettatore il quale gli invierà altri tre milioni di sfollati.

giorgio peruffo Commentatore certificato 12.12.15 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Nonostante tutto io lo cambierei il nostro Bomba con la Merkel, almeno lei ce le ha le oalle. Cio' detto e' inevitabile il logoramento dopo dieci anni di governo, non per niente il M5S prescrive solo due mandati. Finira' anche lei e si soera che dopo ci sia qualcuno piu' progressista e meno campione del "mondo libero".

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.12.15 16:50| 
 |
Rispondi al commento

ot

""“La top 11 delle balle contro il governo Renzi“. L’iniziativa della due giorni renziana contro la libertà di stampa è stata lanciata dal palco di Firenze tra battute, risate ironiche e gigantografie delle prime pagine""
....
rileggiamo invece quando renzi diceva:

""Legge elettorale. Le regole si scrivono tutti insieme, se possibile. Farle a colpi di maggioranza è uno stile che abbiamo sempre contestato""

"Chi cambia casacca si deve dimettere dal Parlamento"

""In questo momento nel mio territorio ci sono almeno 3 crisi aziendali di aziende di 150 persone che hanno deciso dalla mattina alla sera di chiudere e di andarsene. L’articolo 18 per loro non è un problema e per quel lavoratore non è una sicurezza. Ho detto sull’articolo 18 e lo ripeto qui che non ho trovato un solo imprenditore, in tre anni che faccio il sindaco, che mi abbia detto “Caro Renzi, io non lavoro a Firenze o in Italia, non porto i soldi, perché c’è l’articolo 18″. Nessuno me l’ha detto. Non c’è un imprenditore che ponga l’articolo 18 come un problema.""

mi fermo perchè il signor grillo permette solo 2000 caratteri :)

alla leopolda consiglio iniezioni di fosforo...

ma è tempo perso parlare al maestrale :)

ps

matte'
o reddito minimo o pontassieve!

pabblo 12.12.15 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Matteo Renzi annulla la visita prevista per oggi al Polo Universitario di Novoli a causa delle contestazioni degli studenti. Ma dai?

http://www.huffingtonpost.it/2015/12/11/renzi-novoli_n_8780314.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 12.12.15 16:43| 
 |
Rispondi al commento

''...Pensate: il padre, pastore “cristiano” , sceglie un regime ateo, la figlia passa in pochimesi dal comunismo al liberismo. Ma forse è un altro il suo vero credo.Intanto al compagno della sua vita,Joachim Sauer, viene offerta un’altra esperienza importante nel “mondo libero”: è assunto dalla ditta americana Byosim Technology, che lavora per il Pentagono. Passa un anno a San Diego a fare esperienza, poi viene assunto, sempre a San Diego, dallaAccelrys, altra contrattista del Pentagono.Questa circostanza tra l’altro facilita la Merkel nel suo perfezionamento della lingua inglese, visto che va e viene da Berlino alla California.Nella Germania ormai unificata, la Democratische Aufbruch confluisce nella CDU, il potente partito democristiano occidentale di Elmuth Kohl.Immantinente, la Merkel (che pure porta quello 0,9 % di voti, mica tanti) viene eletta deputata al Bundestag ed entra subito nel governo Kohl: ministro della Famiglia (lei divorziata e concubina), della Gioventù (lei senza figli) e della Condizione Femminile (lei esperte di femminilità d’intrattenimento).Sono passati nemmeno 14 mesi, commenta Reseau Voltaire, e la ex-responsabile «agitazione e propaganda» della gioventù comunista è perfettamente riciclata e già ministra nel «mondo libero»: imparate, o giovani, come nel capitalismo avanzato una fanciulla senza santi in paradiso possa far carriera, armata solo della sua intelligenza e volontà.E’ il mercato, ragazzi.''...

http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:https://www.stormfront.org/forum/t362005/&prmd=ivns&strip=1&vwsrc=0

plexigax 12.12.15 16:25| 
 |
Rispondi al commento

ot

""Salva banche, Formica: “Commissione d’inchiesta? Governo ha già gli strumenti. Responsabili vigilanza e politica”""

"Per l'ex ministro delle Finanze e del Lavoro l'idea rilanciata da Renzi è "impressionante". E serve solo a prendere tempo. Per aiutare davvero il piccolo risparmiatore bisogna intervenire "ex ante: era quello che facevano partiti politici e lo stesso sindacato, che oggi vedo assente. Il lavoratore va difeso anche quando deve scegliere come investire il Tfr"""

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/12/12/salva-banche-formica-commissione-dinchiesta-governo-ha-gia-gli-strumenti-responsabili-vigilanza-e-politica/2297587/

rino formica...


""L'espressione è una frase d'autore, la cui paternità appartiene a Rino Formica, Ministro delle finanze, ma anche esponente di spicco dello stesso partito socialista, che la utilizzò per etichettare l'ambiente umano e politico della dirigenza del suo partito, bollata, con toni spregiativi, come una «corte di nani e ballerine».

L'epiteto era riferito in particolare all'Assemblea Nazionale del Partito Socialista Italiano, priva di ogni potere decisionale, con cui era stato sostituito il Comitato centrale, fino ad allora vero organo politico del PSI. Quell'assise, ossequente e pletorica, era imbottita di personaggi di varia indole e provenienza, da Sandra Milo a Gerry Scotti a Sergio Zavoli"""

anni '80 o 2015 largo del nazareno? :)

pabblo 12.12.15 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ah ecco!
Via la prescrizione dai reati legati alla pubblica amministrazione.

Un servitore dello stato non deve avere scampo se è corrotto! Invece ponti doro ai corruttori che non esistono senza i corrotti!

Chi lo dice?
«La prescrizione è diversa da un’assoluzione, ma anche da una condanna. Indipendentemente dalla nostra vicenda, penso che i tempi della giustizia siano essenza della stessa giustizia. Essere processati per fatti di dieci anni prima non può chiamarsi giustizia».

Quindi se la giustizia è lenta hai pagato dazio secondo il signore!!!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.12.15 16:12| 
 |
Rispondi al commento

E' originaria della ex DDR e la testa è sempre quella. Prima o poi i tedeschi la mandano, anzi, la ri-mandano da dove è venuta.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 12.12.15 15:27| 
 |
Rispondi al commento

siamo al delirio

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 12.12.15 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori