Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

FS in saldo natalizio

  • 22

New Twitter Gallery

saldofs.jpg

"Più che una privatizzazione è un saldo di Natale. Una svendita di stagione, un mezzo regalo agli amici. Con buona pace dei gioielli di famiglia e di una delle infrastrutture più strategiche e importanti d'Italia.
Il governo mette in vendita Fs per fare cassa. Lo fa senza razionalizzare il piano. Servono soldi, e in nome di un'esigenza di contanti rinuncia a una delle infrastrutture principali e la svende. Insomma, è come vendersi i tubi dell'acquedotto per poter erogare acqua frizzante.
Ferrovie dello Stato italiano Spa rappresenta una delle più grandi realtà industriali del Paese con un personale di circa settantamila persone chiamate a gestire oltre 8mila treni al giorno, 600 milioni di passeggeri e 50 milioni di tonnellate-merci all'anno su un network di oltre 16.700 km.
Eppure un modo per far quadrare i conti ci sarebbe. Lo abbiamo sottolineato in numerosi emendamenti, ordini del giorno, audizioni in Commissione.

VIDEO Pendolari senza sicurezza

Basta una razionalizzazione di opere inutili, e anzi dannose, a far quadrare i conti. E quindi: stop alla Torino-Lione, al Terzo Valico di Giovi, al Mose, alla Pedemontana Veneta, la tangenziale esterna et di Milano. Interrompiamo il flusso costante e continuo di soldi a progetti inutili o peggio dannosi. Lo abbiamo chiesto al governo attraverso una mozione letta in aula da Diego De Lorenzis: di elaborare una nuova, più seria e più lungimirante politica di abbattimento del debito pubblico che non preveda l'alienazione del patrimonio che risulta invece essere dannosa e controproducente, producendo degli effimeri e temporanei risultati di cassa, persino dannosi nel lungo periodo.
Stop alla privatizzazione delle Ferrovie, sì a un piano per il Trasporto pubblico locale.
Stop alle opere pubbliche inutili e con i soldi risparmiati aiutiamo il bistrattato sistema di trasporto pubblico. Per un'Italia davvero europea, invertiamo subito la rotta." M5S Parlamento

REGALA_aI.png

4 Dic 2015, 15:42 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 22


Tags: ferrovie, FS, svendita ferrovie

Commenti

 

Gli accordi Europei parlano chiaro, io ti continuo ad alimentare con il sondino se tu mi svendi il paese. Tutto qui. No alla privatizzazione delle FS patrimonio di tutti gli Italiani!

Steven H. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 10.12.15 09:41| 
 |
Rispondi al commento

2 MIEI MESSAGGI NON INSERITI NEL VOSTRO SITO. POTREI SAPERE IL MOTIVO??
E ALLORA NE SCRIVO DI PIU' BREVI.
MA DA UN GOVERNO COMPOSTO DA PUTTANIERI DI MAROCCHINE, TANGENTISTI, MAFIOSI, ASSATANATI DI DENARO PUBBLICO, ASSATANATI DI PRIVILEGI SCANDALOSI E VERGOGNOSI COSA CI SI PUO' ASPETTARE??
QUESTI POLITICI PARASSITI STANNO CAUSANDO UN ESODO MASSICCIO DI INDUSTRIA ITALIANA A CAUSA DELLE TASSE VERGOGNOSE IMPOSTE AGLI INDUSTRIALI.
QUESTO GOVERNATNI PARASSITI PER MANTENERSI I LORO VERGOGNOSI STIPENDI E PRIVILEGI STANNO SVENDENDO AI FRANCESI L'INDUSTRIA ALIMENTARE, QUELLLA TESSILE E ORAFA, AI TEDESCHI L'INDUSTRIA SIDERURGIVA,E PROSSIMAQMENTE LA STESSA FIEN FARA L'ILVA.
QUESTA CLASSE POLITICA VERGOGNOSA STA IMPOVERENDO LE NUOVE GENERAZIONI CON CONTRATTI DI LAVORO DA MORTI DI FAME COME I CONTRATTI DI COLLABOARAZIONE, QUELLI A PROGETTO, A TEMPO DETERMINATO, INSOMMA UNA GENERAZIONE DESTINATA ALLA MASSIMA POVERTA MENTRE LORO I POLITICI SI ATTRIBUISCONO STIPENDI E PENSIONE SCANDALORE E VERGOGNOSE.
CE DA VERGOGNARSI DI ESSERE ITALIANI.
IL POPOLO ITALIANO STA' VIVENDO UNA DITTATURA PESANTE DA PARTE DI POLITICI DELLA MASSIMA DISONESTA'. CHE VERGOGNA

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 06.12.15 09:37| 
 |
Rispondi al commento

IO NON CAPISCO. SCIVO UN MESSAGGIO CRITICANDO LA POLITICA DISONESTA ITALIANA E SISTEMATICAMENTE NON VIENE INSERITO IL MIO COMMENTO.
FORSE C'E' NEL VOSTRO SITO UN CONTROLLO DEI MESSAGGIE E QUELLI CHE NON VI SODDISFANO VENGONO CANCELLATI???
IO HO SEMPRE CREDUTO NEL MOV. 5 STELLE E HO SEMPRE RITENUTO TALE MOVIMENTO UNA ORGANIZZAZIONE INTENZIONATA A SMANTELLARE LA DISONESTA POLITICA DI CUI CI SI PUO' SOLO VERGOGNARE.
VORREI SAPERE PER FAVORE PERCHE' NON INSRITE I MIEI COMMENTI. GRAZIE

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 06.12.15 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Criminali!!!!! Ecco cosa sono! Il tutto per creare indebitamento e povertà! Ci sono voluti decenni per costruire e l'ebetino decide di vendere cose strapagate con pedaggi e tasse del popolo. Questi imbecilli devono rispondere personalmente! Questo si chiama tradimento!
Renzo Rossi

Renzo Rossi 05.12.15 14:47| 
 |
Rispondi al commento

aggiungere carrozze per il trasporto a bordo di mini auto elettriche (si sale da una parte e si scende dall' altro fianco con accomodamento delle piattaforme di carico e ovviamente per percosi tra regioni) e non solo di bipedi: si otterrebbe un enorme coveienza di meno circolazione sulle autostrade; indi riattivare l'autosufficienza locale ovvero ridurre i traffici dei tier tra regione e regione e poi per i trasporti lunghi inviare solo i containers: i tiear da una parte caricano e l'organizzazione all' arrivo scarica. con il telelavoro si riducono le esigenze di movimento delle persone e con l'autosufficienza regioale si riducono i movimenti dei materiali tra regioni che possono fluire via treno; le grandi industrie che ambiscono all'estero devono fare i punti di assemblaggio vicino ai porti o alle vie fluviali (che potrebbero essere riabilitate) o agli aeroporti ovviamente: si deve rimodellare l'italia in relazione alle missioni di produzione e sulla base della piacevolezza di produrre e primariamente di esigenza di progresso polidimensionale della vita nel territorio.

giampaolo gottardo, go Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 05.12.15 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un bel proclama... un bel comunicato!
Sicuramente sono d'accordissimo a non privatizzare le ferrovie MA come impedirlo concretamente? Come del resto l'acqua, (o le tubature) si è fatto un referendum per questo, è passato, ma con quale risultato? Quando avranno svenduto tutto e il popolo italiano non sarà più proprietario di niente, potremo solo essere schiavi a casa "nostra". Che tristezza!

valeria tasselli 05.12.15 09:15| 
 |
Rispondi al commento

stop alle privatizzazioni!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.12.15 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcuno tocca l argomento ! Innanzi tutto con quale diritto vendono cose che non sono loro! Il trasporto pubblico è importante come la sicurezza la sanità l acqua e la scuola sono quelle cose nate x erogare servizi universali basta lucrarci! In Inghilterra hanno ri nazionalizzato dopo che hanno visto che la privatizzazione non funzionava xche la rete aveva costi di manutenzione altissimi! Qui vogliono lasciare la rete allo stato in modo che la paghiamo noi e far guadagnare o soliti noti non vi aspettate che il servizio migliori le zone più disagiate saranno ulteriormente penalizzate! Basterebbe far una politica di trasporto su rotaia attraverso il trasporto inter modale varcando i camion sui treni leveremmo inquinamento traffico e pericoli lavorerebbero tutti e con il costo che ha la benzina il prezxo finale del prodotto trasportato si abbasserebbe xche il trasporto inciderebbe di meno ! Non lo vogliono fare! Le fs hanno molta professionalità scuole strutture che fa si che la sicurezza sia all avanguardia in pochi lo sanno ma fs italiane sono le più sicure al mondo sulla pulizia e un altro discorso ma quello dipende anche da chi ci sale privatizzando si guarderebbe il guadagno e tante necessità verrebbero a meno fermiamoli

Stefano BERTELLI 05.12.15 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Paripari come in argentina al tempo di menem.

Giorgio p. 04.12.15 21:56| 
 |
Rispondi al commento

hanno rotto
a casa

fabio 04.12.15 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

Ferrovie: svendute

Autostrade: cedute

Poste: privatizzate

Lira: cancellata

Euro: moneta non nazionale

Acqua non garantita in tutte le parti d'Italia e a rischio seria privatizzazione (con referendum vinto per ottenere acqua pubblica...)

Banca d'Italia: di fatto separata dal ministero del tesoro...

Tanto altro ci sarebbe da aggiungere a proposito delle entrate dello stato...perse PER SEMPRE!

E CON COSA CI FINANZIAMO LA SCUOLA, LA SANITA',LA RICERCA, I TRASPORTI PUBBLICI, LE PENSIONI, L'ASSISTENZA AI PIU' BISOGNOSI, LA CURA DEL NOSTROO PATRIMONIO COME LE NOSTRE OPERE D'ARTE E ALTRO ANCORA?

Alla fine di questa storia,
se non arriva un governo che ribalta questa situazione e subito(a colpi di decreto, perchè no),
saremo sempre di più SCHIAVI IN UNA COLONIA e non uno stato.

Questo è importante chiarirlo e secondo me stabilisce chi davvero vuole avere una democrazia dove, appunto, il potere appartiene al popolo (Art.1 della Costituzione)

Antonio Russo 04.12.15 20:27| 
 |
Rispondi al commento

La svendita dell'Italia

https://soundcloud.com/marco-guerrieri-3/la-svendita-del-patrimonio-ditalia-al-peggior-offerente-fonte-bagnai?in=marco-guerrieri-3/sets/litalia-pu-farcela-bagnai

marco andrea antonio guerrieri Commentatore certificato 04.12.15 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Le FF.SS. SPA chiudono il bilancio con circa 500 milioni di utile!
L'obiettivo di una società di servizi pubblica è quello di offrire il miglior servizio chiudendo il bilancio in pareggio.
Se ci sono degli utili vuol dire che non si son fatti gli investimenti in treni per i pendolari e le altre spese necessarie per soddisfare i bisogni del pubblico.
Oppure gli utili vengono fatti apparire perché in questo modo i DIRIGENTI, si prendono i bonus!
Questo per dire che la privatizzazione di un Servizio Pubblico così importante è una assurdità e fuori da ogni logica sociale.
Parlamentari 5 Stelle fate qualcosa per stoppare la privatizzazione: i cittadini viaggiatori vi saranno riconoscenti.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.12.15 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovranno restituire tutto con gli interessi e a loro spese, se no pagano (in migliaia) con i lavori forzati ! Saranno spogliati di tutto , vestiti compresi !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 04.12.15 19:17| 
 |
Rispondi al commento

La privatizzazione per fare "cassa" è in atto sin dal lontano 1992, quando l'Ente FS fu trasformato in FS SpA. Da allora se ne sono viste tante, solo che nessuno all'epoca si è mai lamentato, sindacati in primis, tutti a guardare l'orizzonte FS da dove sarebbe sorto il sole dell'avvenire.
Lauti guadagni, bonus, carriere di sindacalisti diventati di colpo dirigenti, in un cambio di casacca senza vergogna.

Pietro Rotai 04.12.15 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Quando uno si trova in difficoltà,se ha qualche anellino o collanina ,per vivacchiare altri due giorni,va da un compro oro.Questi fottutissimi ,demolitori dell'Italia,quando avranno venduto pure le stalle del Quirinale, si toglieranno dai zebedei e diranno adesso pensateci voi ,che vi ritenete bravi ed onesti a governare.L'unità,se ancora non avrà chiuso per un'altro fallimento,il giorno dopo inizierà una campagna denigratoria mai vista,dopo 12 ore pretenderà che tutto sia stato ripianato e la camusso,spipacchiando l'ennesima sigaretta ,annuncerà il primo di una lunga serie di scioperi generali.Abbiate fiducia,tanto il peggio deve ancora arrivare ,questo è il modo di governare di chi ci ha portato al disastro e non dite ...eppure il bomba mi ispirava fiducia...a me che di anni,ne ho tanti ,un tipo così a caccia con me non c'è l'avrei mai,mai e ancora mai,portato,forse.. se aveva il fucile scarico e a debita distanza.

Canzio R. Commentatore certificato 04.12.15 19:04| 
 |
Rispondi al commento

questo Governo ladro ha già venduto AnsaldoBreda ferroviaria leader in Europa all'avanguardia nel mondo per tecnologia e know how, comprata a quattro soldi dai giapponesi, che vista la svendita si sono lanciati per non lasciarsi scappare la conoscenza e esperienza italiana necessaria per far viaggiare i treni ad alta velocità, adesso pagheremo ai giapponesi la tecnologia made in Italy per far correre il TAV.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 04.12.15 16:56| 
 |
Rispondi al commento

la Lega con salvini e la gelmini FI si mobilitano urlando per salvaguardare la tradizione cristiana de presepi e canti natalizi simboli della nostra cultura, poi quando si vendono i gioielli di famiglia che ci permettono benessere e civiltà diventano muti sordi e ciechi.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 04.12.15 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Questi se magneranno pure le mura del Colosseo e ci ridurranno come l'URSS degli anni '90. E' nel loro DNA!

loris cusano 04.12.15 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa c'entra il debito pubblico? La privatizzazione delle FS serve a finanziare i prossimi bonus. Il "piano" per il trasporto locale? Che orrore, puzza di comunismo a favore di quegli straccioni di pendolari. Che vadano pure a puedi.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.12.15 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma vediamo il controsenso!!!

La rete ferroviaria è stata costruita e pagata con i soldi del cittadino (tasse), e ora viene (s)venduta.
Contemporaneamente si costruiscono (sempre con i soldi del cittadino) altre reti ferroviarie!!!

Cioè, se ne vende una (nostra), e intanto se ne costruiscono altre.
Ma ci rendiamo conto????

Gian A Commentatore certificato 04.12.15 16:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori