Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La pensione non basta neppure per le caramelle

  • 26

New Twitter Gallery

nonnacaramella.jpg

"L'anziana donna voleva regalare i dolciumi per le feste, ma la sua pensione da 400 euro non le consentiva tale spesa.
Sembra quasi la trama di un film di Natale, una favola dove un piccolo dramma si conclude con il lieto fine. A Manerba, nel Bresciano, una nonna, un'anziana donna di 75 anni, viene sorpresa a rubare da un supermercato 27 euro di caramelle per regalarle ai nipoti per il Natale. Alle prese con una pensione di 400 euro al mese, l'anziana non era riuscita a comperarle. Alle casse viene scoperta: "Non sono una ladra, volevo solo fare un regalo ai miei nipotini ma ho finito i soldi", si è giustificata la donna, sorpresa con la borsa piena di dolci.

VIDEO Come farsi la #pensione fai da te

I carabinieri , giunti nel supermercato dopo essere stati chiamati dalla direzione, decidono, dopo essersi accorti della sua condizione, di saldare il conto per lei. Un gesto di altruismo e compassione da parte delle Forze dell'ordine nel confronti di un'anziana che voleva solo donare un sorriso ai suoi nipoti per Natale." fonte

acquistavvw.jpg

27 Dic 2015, 10:19 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 26


Tags: carabinieri, caramelle, Natale, nipoti, nonna, pensione

Commenti

 

Sicuramente due persone in divisa che hanno usato un danno buonsenso, ingrediente raro, che quando si gusta in qualche azione fa sempre piacere.

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato 29.12.15 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Carabinieri più umani di chi li ha chiamati per poche caramelle

undefined 29.12.15 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Giusto ONORE ai due carabinieri se il fatto si è felicemente concluso in tale maniera... dico se..., in quanto di ONORE non ne esiste da tanta, tanto tempo in questa specie di Paese che chiamano impropriamente pure Italia...-
Bravi! Bravi! Bravi Onesti e davvero onorevoli i due carabinieri per il loro gesto umano, davvero umano.
Di questi tempi e soprattutto di questi tempi, lo voglio ripetere (repetita juvant a volte) la parola ed il concetto stesso di ONESTA', ONORE, UMANO non esiste, non c'è in nessun luogo ed in nessun essere. Al loro posto vige e comanda la DISONESTA', il DISONORE, l'essere DISUMANO.
Sono ancora molto, molto scettico che i fatti si siano svolti proprio in quel modo descritto...-
La vita, la sopravvivenza per tanti poveri "cristi" italiani è al limite delle sofferenze e privazioni più inaudite. Li chiamiamo, li chiamano pure "italiani" questa massa di povera gente (in cui facendo un pò i conticini al netto delle spesucce figuro pure io), ma in realtà il Paese Italia non fa nulla per loro, mai nulla, relegandoli in ultima fila..., anzi senza fila...-
Non solo quell'elemosina schifosa, ma soprattutto l'assistenza, i servizi, ecc., ecc. la giustizia e tante altre cose che uno stato veramente civile dovrebbe fare.... e invece mancano per i poveri cristi ed esistono solo per i magnati, i magna-magna,
E' meglio farse fottere da i mariuoli o farse piscià 'nculo da 'o stato???
Bè, in Italia avviene sia l'uno che l'altro e si compenetrano a vicenda sempre a spese dei poveri cristi...
Ripeto per gli eventuali "chiodini" che sempre ci sono in ogni luogo:
"ONORE AI DUE CARABINIERI... VERI ONOREVOLI!"

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.12.15 21:28| 
 |
Rispondi al commento

se davvero hanno fatto questo onore a quei carabinieri...

alex bardi 28.12.15 12:22| 
 |
Rispondi al commento

questa si che è una bella notizia!.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 28.12.15 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Grandi CC! Che dei militi abbiano pagato la spesa e non abbiano denunciato la signora (se procedibile d'ufficio), la dice lunga sulla solidarietà umana rimasta. Erano in un altro supermercato tutti gli altri italiani?

Matteo M. Commentatore certificato 28.12.15 00:47| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE GRANDI I CARABINIERI ITALIANI - BRAVI

Efisio Chinelli 27.12.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo al signor Pier,ma perché le caramelle non sono cibo?

fracap 27.12.15 20:23| 
 |
Rispondi al commento

i carabinieri,se volessero,potrebbero aiutare diversamente i cittadini


Bel gesto da parte delle Forze dell'ordine, triste che per delle caramelle il supermercato abbia chiamato i Carabinieri e non abbia lasciato andare...


Non è la prima volta che apprendo gesti come questi da parte dei Carabinieri. Onore al senso civico ed alla umanità dei rappresentanti dell'Arma.

provvidenza fodale 27.12.15 19:08| 
 |
Rispondi al commento

A parte che le caramelle, quelle idustriali, sono piene di zucchero, coloranti e conservanti e quindi dannose per la salute dei "propri nitotini", perchè l'anziana signora, proprio perchè anziana e in pensione dovrebbe avere del tempo a disposizione, non prepara degli ottimi dolci fatti in casa con prodotti genuini per i propri nipotini invece che andarli a rubare nei supermercati!!

Marco Sparaco 27.12.15 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OGGI COME IERI?
In una delle ultime pubblicazioni antifasciste, comparsa nel 1925. l'on. Eugenio Chiesa scriveva ": Quando tutto questo regime sarà caduto e dovranno sgombrarsi le rovine, tanto putridume troveremo da non saperlo ora nemmeno immaginare: nell'amministrazione, negli affari, nel credito, nella giustizia, la corruzione è penetrata sotto mille forme; non c'è più senso di moralità, non ci sono più scrupoli, non c'è più rettitudine. Tutto è sommerso dall'ingordigia, dalla cupidigia, dalla voracità: tutto un mercato. E non sarà, purtroppo, per il nostro Paese, il minore dei danni questo gravissimo retaggio".
Eugenio Chiesa, La mano nel sacco (Roma, 1925), p. 124.

Pericle V., to Commentatore certificato 27.12.15 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Queste notizie lasciano il tempo che trovano.
Queste notizie non mi commuovono.
Non si ruba, soprattutto se si tratta di cibo superfluo.
Se avesse rubato cibo di nutrimento, allora, forse, e comunque sarebbe stata un'altra storia, non avrebbe fatto notizia.

Pier 27.12.15 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Natale siamo tutti più buoni, compresi i direttori dei supermercati a cui non basta la festività per vendere una catasta di merci, ma deve denuncire una vecchietta per un pacco di cioccolatini, senó che razza di uomo é?
Nel secolo scorso, verso la fine anni 60' ed inizi degli anni 70', ricordo che a causa della crisi, il popolo faceva i cosìddetti espropri proletari, ricordo come dato storico e non come cosa giusta, il furto é reato.
Vigilate affinché i supermercati non vi vendano cibi scaduti o vi sia brina nei surgelati, sono passibili di denuncia.

john f. 27.12.15 10:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori