Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Laura #Olivetti

  • 109

New Twitter Gallery


E' mancata Laura Olivetti, figlia di Adriano Olivetti, un imprenditore visionario che fondò Comunità. "Lalla" aveva 65 anni. Oggi a Ivrea ci sarà la camera ardente a palazzo civico, poi seguiranno i funerali in Duomo. Il blog la ricorda attraverso una sua intervista.

"Il Pensiero di Comunità era che la società dovesse essere composta da piccole comunità, torno a ripetere che parliamo di una Italia del dopoguerra con una popolazione diversa da quella di oggi, e queste piccole comunità si sarebbero dovute confederare in qualche maniera e esprimere i loro rappresentanti.
E così attraverso una sequenza di rappresentanti si sarebbe poi arrivati al governo centrale.
una delle cose a cui più Adriano Olivetti teneva, erano le competenze." Laura Olivetti

Il Passaparola di Laura Olivetti, figlia di Adriano Olivetti e Presidente Fondazione Adriano Olivetti

L’ordine politico delle comunità
Innanzitutto saluto gli amici del Blog di Beppe Grillo, io sono Laura Olivetti, Presidente della fondazione Adriano Olivetti e l’ultima figlia di Adriano Olivetti.
Mi è stato chiesto di raccontare quello che fa la fondazione che io dirigo e perché esiste in quanto chiamandosi Adriano Olivetti ha uno stretto legame con la figura e l’opera di mio padre.
La fondazione è nata nel 1962, Adriano Olivetti è morto del febbraio 1960, per volontà della famiglia di mio padre, dei miei fratelli più grandi, io sono l’ultima di quattro figli, nata quando mio padre era già anziano, anche se oggi non sarebbe tanto anziano, ma allora non usava avere figli dopo i 40 anni. E' morto che avevo 9 anni.
Ma i miei fratelli più grandi, nati da un primo matrimonio, e i fratelli di mio padre hanno voluto istituire questa fondazione per continuare l’opera suscitata da Adriano Olivetti, di sperimentazione e anche di studio nel campo delle scienze sociali in senso lato.
La nostra non è una fondazione che dà contributi, anzi ne riceve, perché ha un suo patrimonio che è appena sufficiente per mantenere la struttura, ma non consente assolutamente di fare ricerca e questo ci lega molto ai contributi che dobbiamo chiedere all’esterno.
La fondazione ha avuto diversi periodi, perché ormai ha 50 anni e quindi nei primi anni dopo la morte di Adriano si è occupata soprattutto di portare a termine alcune imprese sociali di Adriano Olivetti nella regione del Canavese o anche in Basilicata, dove era molto presente con i centri comunitari e anche del Lazio, a Terracina.
Ho nominato i centri comunitari e quindi devo spiegare che cosa erano: centri istituiti dal Movimento “Comunità”, movimento che Adriano Olivetti ha fondato dopo la guerra, un movimento e non un partito politico, che aveva una sua struttura molto precisa e espressa in un libro che presto verrà ripubblicato che si chiama “L’ordine politico delle comunità”, che è una sorta di trattato di ingegneria costituzionale, come l’hanno definito alcuni, in cui spiega esattamente come dovrebbe essere organizzato lo Stato secondo il suo pensiero di comunità.
I centri comunitari erano istituiti nel Canavese, la zona dove si trova Ivrea, e anche in altre zone di Italia, e erano centri aperti a tutti. Avevano una biblioteca, spesso itinerante, cioè le biblioteche si muovevano da un centro all’altro, avevano delle sale di lettura,a volte si organizzavano dei dibattiti, conferenze, ma erano dei luoghi di incontro sostanzialmente libero e aperti a tutti, non soltanto a chi faceva parte del Movimento di Comunità. Bisogna anche pensare che questo avveniva negli anni '50, quando l’Italia era un’altra, per cui nel centro comunitario c’era il televisore e si poteva andare a vedere la televisione come al bar o cose di questo tipo.
Questi centri comunitari dopo la morte di Adriano sono stati via via chiusi, anche perché tutto questo lavoro diciamo legato alla attenzione al territorio e alla cultura del territorio, era qualche cosa di voluto da lui e da chi faceva parte del Movimento Comunità, certo era non bene tollerato dalla fabbrica Olivetti anche perché praticamente era stato fatto in finanziamento da mio padre in prima persona e quindi non c’era da parte della società Olivetti nessuna intenzione, di contribuire al mantenimento di tutto questo, per cui la fondazione ha accompagnato la chiusura o la riconversione di questi centri, che sono però poi rimasti nei vari comuni, ma a questo punto a volte gestiti dal comune stesso o chiusi.
Poi ha avuto degli anni, tornando alla fondazione, in cui si è occupata prevalentemente delle ripercussioni diciamo delle nuove tecnologie sull'uomo, qui si parla dei primi anni '70, e ci fu allora un famosissimo, dico famosissimo perché nell’ambiente è conosciuto, seminario a Courmayeur nel '72 o '71, per i dieci anni dalla fondazione, in cui si riunirono esperti internazionali per studiare e riflettere appunto su quelle che sarebbero state le ricadute delle nuove tecnologie sulla società.
Se si pensa che questo è stato fatto 40 anni va si capisce che era una cosa estremamente all’avanguardia, perché le nuove tecnologie erano appena abbozzate all’epoca.
Il Pensiero di Comunità era che la società dovesse essere composta da piccole comunità, torno a ripetere che parliamo di una Italia del dopoguerra con una popolazione diversa da quella di oggi, e queste piccole comunità si sarebbero dovute confederare in qualche maniera e esprimere i loro rappresentanti.
E così attraverso una sequenza di rappresentanti si sarebbe poi arrivati al governo centrale.
una delle cose a cui più Adriano Olivetti teneva, erano le competenze.
In questo libro si, teorizza questo passaggio da Comunità più piccola a comunità più grande, e sempre però attraverso la rappresentanza di persone di grande competenza nella materia che andavano a rappresentare.

Una forma di vera democrazia
Quindi ho parlato di un trattato di ingegneria costituzionale, perché tutti questi aspetti sulla tipologia di persona che doveva essere quella che rappresentava la comunità presso le istituzioni, doveva avere delle caratteristiche molto precise.
E comunque tutte le decisioni che poi sarebbero state espresse al livello istituzionale venivano prese dai rappresentanti che la comunità aveva eletto, quindi è molto difficile spiegarlo in poche parole, ma a me è sempre sembrata una forma di vera democrazia, forse un po’ utopistica, perché non sarebbe mai stato molto facile fare tutto questo, però diciamo che per lo meno nel Canavese ci hanno provato e ci sono anche riusciti.
E questo per quello che riguarda l’aspetto appunto del Movimento.
Bisogna anche dire che, in una formula diversa, questi concetti furono applicati anche nella fabbrica, perché ha sempre funzionato come un insieme di intelligenze, di competenze, al servizio di un territorio, nell’idea di Adriano Olivetti, la Fabbrica altro non era che un mezzo per la rinascita del territorio, un mezzo perché le persone attraverso il lavoro potessero esprimere se stessi, ma anche dando un senso al lavoro, allora quando lui nel famoso discorso dell’inaugurazione di Pozzuoli dice: “Può l’industria darsi dei fini? Sì, perché l’industria diventa un mezzo, soltanto un mezzo, per migliorare la qualità della vita delle persone e del territorio su cui la fabbrica insiste”.
Nella sua idea la fabbrica avrebbe dovuto essere gestita da una fondazione di cui facevano parte gli azionisti, i lavoratori, le università locali, i comuni e questo penso che spieghi abbastanza bene l’idea di impresa.
Lui cercò di fare questo a inizio anni '50, ma fu molto osteggiato e non si fece niente, non fecero niente.
Adriano Olivetti metteva davanti a tutto la persona, e questo è vero, il benessere della persona.
Guardi, c’è una bellissima intervista a Massimo Fichera, che forse si riesce a vedere attraverso il sito della fondazione, www.fondazioneadrianolivetti.it, in cui Fichera, che è stato uno stretto collaboratore di mio padre nel Movimento di Comunità, è poi stato il primo segretario generale della fondazione e è stato uno dei più rivoluzionari dirigenti RAI negli anni '70, lui dice era la fabbrica del bene, la persona era importante in quanto persona, per cui presa nel suo complesso, per cui era importante che nel luogo di lavoro, che era il primo impatto che aveva, potesse vivere e lavorare in un luogo con delle caratteristiche non alienanti, nei limiti del possibile, perché le catene di montaggio lo sono di per loro, per cui queste bellissime architetture che permettevano di travalicare con la vista e vedere la campagna, le montagne, il cielo.
E attraverso un'assoluta rete di accompagnamento dei dipendenti in tutti gli aspetti della loro vita, ma direi che questo è quello che avveniva nella fabbrica e questo esempio di buone pratiche è abbastanza conosciuto. La Olivetti ancora oggi è portata a esempio per questo, ma per lui la persona era importante al di là dell’operaio, impiegato, era come una espressione del divino, cioè mio padre aveva una attenzione all’aspetto spirituale e trascendente dell’uomo, molto molto forte, per cui l’uomo è una parte del divino, per cui io credo che ci fosse in lui anche questo aspetto di rispetto per l’uomo, è nell’armonia della natura e quindi va trattato con armonia e gli va conservata la armonia intorno.
Oggi la fondazione si occupa molto di territorio, soprattutto in questo momento del territorio canavesano, vicino Ivrea, ci stiamo molto occupando del capitale intellettuale, umano, che è rimasto, e che parte già è reimpiegato in nuove imprese e in nuove operazioni per la ripresa di questo territorio, che è stato molto provato negli ultimi anni.
Nello stesso tempo la fondazione acquisito di nuovo le Edizioni Comunità che sotto la guida di Beniamino De Liguori stanno ripubblicando, due libri, due discorsi di Adriano Olivetti, e si chiamano il primo “Ai Lavoratori” il secondo “Democrazia Senza Partiti”, che è uno scritto di Adriano Olivetti che il libro è uscito una settimana prima delle elezioni, ma non era previsto, è stato un caso molto fortuito.
Se qualcuno vuole approfondire ci sono i libri, anche su internet.
Tutto quello che la fondazione fa è pubblicato, tutto quello che pubblichiamo è scaricabile, e quindi spero che questo possa aiutare a proseguire il nostro lavoro.
Quindi non posso che dire Passate Parola.

Informazioni sulla Fondazione:
sito: http://www.fondazioneadrianolivetti.it
Segui la Fondazione su Facebook e Twitter

Gli edifici che Adriano Olivetti ha voluto come luoghi di lavoro e di vita a Ivrea sono oggi candidati a entrare nella lista del Patrimonio mondiale dell' UNESCO per iniziativa del Comune di Ivrea e della Fondazione Adriano Olivetti, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

acquistavvw.jpg

22 Dic 2015, 15:44 | Scrivi | Commenti (109) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 109


Tags: #olivetti, laura olivetti, olivetti

Commenti

 

Prestito proposto tra i singoli
Ciao cari; Concede prestiti a chiunque sia interessato in assistenza finanziaria. Si tratta di un prestito tra individuo personale con condizioni molto semplice. Il mio tasso di interesse sopra la durata del prestito è del 3% e rimborso avviene mensilmente. Se qualsiasi momento siete interessati, vi prego di contattarmi tramite la mia e-mail: rouliodiego@outlook.it

diego roulio, roma Commentatore certificato 30.12.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Riposa in pace, dolce Laura. Mia mamma ti ha tenuta in braccio all'Asilo Nido di Ivrea e ti ha consolata quando la cockerina (che poi è diventata nostra) ti aveva morso. Erano tempi duri, di lavoro, ma quanto erano belli!

Mara T., Oristano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.12.15 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le volte che si parla di Olivetti, mi si crea un vuoto nell'anima ed un gran dolore. Penso a tanto ingegno, conoscenza, sforzi per proghedire, a tante fulgide menti riunite con lo scopo del bene comune, che sono andate perse. Spero che qualcuno le faccia tornare. Che gli echi delle loro voci non svaniscano in quegli edifici che sarebbero potuti diventare le fucine del bene dell'Italia e mai sopite.
Ho conosciuto molte persone, amici di famiglia, che hanno lavorato ad Ivrea e a Pozzuoli, tutti messi in prepensionamento o licenziati per il tracollo a partire dalla fine degli anni '70. Tutti con il dolore di aver perso il lavoro, ovviamente, tutti col dolore di dover abbandonare questa azienda speciale.

john f. 23.12.15 18:06| 
 |
Rispondi al commento

________

Porgo le mie Condoglianze per la Famiglia Olivetti per la scomparsa di Laura Olivetti una persona di spessore.

John Buatti 23.12.15 18:00| 
 |
Rispondi al commento

UNA FIGURA INTELLIGENTE IN OGNI ESPRESSIONE !!!
FIGURA CHE COLLIMA CON IL MIO OPERATO DA SEMPRE !!!
GUARDATE IN GRUPPORICERCAFOTOGRAFICA.IT E NEL NOTIZIARIO !!!
GRAZIE OLIVETTI !!!

Franco Della Rosa 23.12.15 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno.
I traditori si fottano. Tra di loro magari.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 23.12.15 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo andare oltre , usciamo dai soliti schemi inventiamo un nuovo modo di fare politica . Questi che abbiamo avuto fin'ora non vanno , troppo lassismo , chi ruba non viene punito adeguatamente e se imprigionato esce poco dopo grazie a leggi permissive e giudici comprensivi , sopratutto con i forti . Bisogna ampliare il concetto di furto , rivedere la distribuzione della ricchezza che così com'è è causa di ingiustizia sociale pericolosa !

vincenzodigiorgio 23.12.15 12:27| 
 |
Rispondi al commento

ot

""La Stabilità è legge
Renzi: «Giù tasse per cittadini»""

brutto segno se lo paragoniamo al : "col job act ripartono le assunzioni""

millemilioni in più all'anno

invece solo poche migliaia...

intanto:

""
(AGI) - Roma, 23 dic. - Calano le vendite al dettaglio a ottobre rispetto a settembre: secondo l'Istat, si tratta di un decremento dello 0,3%. Salgono invece su base annua e cioe' rispetto a ottobre 2014: in questo caso, hanno segnato una variazione positiva dell'1,8%.
Nella media del trimestre agosto-ottobre, il valore delle vendite registra una crescita dello 0,2% rispetto al trimestre precedente. Nei primi dieci mesi, il valore invece e' in aumento dell'1%: aumenti ci sono sia per i generi alimentari (+1,4%) sia per quelli non alimentari (+0,6%).
Per quanto riguarda l'indice di volume delle vendite al dettaglio che si ottiene depurandolo dall'effetto dovuto alle variazioni dei prezzi dei beni venduti, si registra una variazione negativa rispetto a settembre dello 0,6% e un incremento rispetto a ottobre 2014 (+0,8%). Nel trimestre agosto ottobre 2015 l'indice resta invariato rispetto ai tre mesi precedenti.""

pabblo 23.12.15 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Piangiamo la morte prematura della figlia di un grande padre proprio nel momento in cui alcuni figli sono stati inviati a governare l'Italia per salvare gli interessi dei loro padri ed impedire che questi pagassero il conto del loro incauto muoversi nel mondo della finanza.

Cinzia C., Verona Commentatore certificato 23.12.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Come suo padre ha fatto molto per un Italia/Paese
ancora oggi da formare e costruire.

Come suo padre ha sbagliato paese(IVREA) e
Paese(ITALIA).

Fosse successo altrove, oggi saremo qui a parlare di 2 grandi persone e di un Gran ...Bel Paese!!

*SigH!*

Paolo Gallingani 23.12.15 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Vabbè, ma quarcuno dirà che io, 'o critico solo pe' l'esteriorità da pajaccio che c'ha, ma nun è così: ne l'urtimo periodo, e' 'a politica de 'e "caramelle a pioggia", che me disgusta particolarmente, 'a strateggìa de comprarse er consenso co' provvedimenti "una tantum" che nun mirano a n'cazzo se nun a fa' pensà a la ggente semplice che er Governo, in fonno, je da' quarche spicciolo, invece dell'artri che nun j'ha dato manco quelli, e er tutto, amplificato dar megafono televisivo, anzi, n' coro de megafoni, direi; ce cascheranno ancora n'artra vorta, 'i Itagliani?? (se accettano scommesse....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.12.15 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma come mai il Movimento ha permesso, con Fico nella vigilanza Rai, di far passare l'ultimo sopruso della Casta al popolo italiano e cioe' il pagamento del canone in bolletta??? o cominciamo veramente a fare una rivolta o ci troveremo tra 20 anni ancora qua' a scrivere commenti di lamentela senza che niente cambi

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 23.12.15 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La maggior parte dei grandi 'somari' italioti, non hanno idea di cosa è andato perduto. L'importante è che la panza si riempia alla faccia dei poveri fessi, come recita la filosofia delinquenziale che regna in tutti i luoghi di nefasto potere.

john f. 23.12.15 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Rendo omaggio a Laura Olivetti figlia di Adriano, persona interessata a vedere oltre gli interessi personali. Un esempio (oggi poco presente) da imitare o, meglio, da mettere in pratica!
Come riuscire nell'intento è scritto nel testo del "Cittadino dei 3 mondi". Forza e Coraggio.

Gaetano Di Domenico 23.12.15 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Se dice spesso che 'n Paese unito, ne 'e situazzioni difficili, se dovrebbe riconosce sempre ne' suoi rappresentanti, ma regà, io proprio nun je 'a faccio.....


http://lavocedeisenzavoce.altervista.org/wp-content/uploads/2015/05/10636209_592568024182872_8459372019377899592_n.jpg

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.12.15 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Stamatina, ho visto er Premier Babbeo co' 'a tuta mimetica: devo ddì che 'a mimetizzazzione nun ha funzionato (infatti, purtroppo, 'o se vedeva benissimo), eppoi, che 'a tristissima immaggine de propaganda, pareva solo 'na scimmiettatura patetica de quarcuno co' dù cojoni, risurtando n'vece d'esse solo l'immaggine de dù cojoni (lui e l'addetto a l'immaggine suo)........

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.12.15 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buon giorno!

old dog 23.12.15 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con un pò di commozione per i ricordi che evoca in tutti quelli che come me. più o meno con merito, hanno avuto l'onore ed ora l'orgoglio per essere stati partecipi di quella grande storia , mi unisco nella commemorazione che di certo sarà fatta ad Ivrea e nel Canavese.
Case per dipendenti, prima nella settimana corta,assistenza sanitaria, asili, cultura dentro e fuori della fabbrica, studi per contenere l'alienazione nel lavoro,cinema in azienda, teatri, concerti,biblioteche e, soprattutto una città dove quasi, esempio unico, non c'era separazione con le fabbriche e gli uffici per la facilità di accesso e uscita da tutti i luoghi produttivi e non. In epoca di contestazione globale era persino difficile protestare, salario a parte.
F.to Una delle tante spille d'oro Olivetti

Marco 23.12.15 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Filantropia unica e rara nel contesto italiano. L'architettura costruita è stata e sarà stimolo a chi vuole fare architettura luoghi del vivere salubre e in bellezza. Giusto ottenere la tutela dell'UNESCO

Giuseppe Intini 23.12.15 08:10| 
 |
Rispondi al commento

OT

e brava Sabina Guzzanti si è inventata una nuova Madonna

La Madonna del Lastrico

e chi sarà mai questa Madonna

beh! è chiaro madonna Boschi

ma i piddini hanno capito dove il loro capo
Kuntajbal li vuole portare??

saluti ai monelli del blog

old dog 23.12.15 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Chi non ha vissuto quella splendida realtà non può capire
C'erano altri imprenditori piemontesi che perseguivano gli stessi intenti
Ne ho viste aziende crescere e fiorire considerando i propri dipendenti come dei familiari
Poi tutto si è trasformato in un inqualificabile mercato di compra vendita di corpi di cervelli di braccia
Il risultato è l'attuale declino dell'economia

Rosa Anna 23.12.15 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Ot

Barbara Lezzi a Ballarò

si parla di evasione fiscale che secondo stime si aggirerebbe tra 125 e 150 miliardi di €

8 o 9 mld sono imputabili alla piccola e media impresa il resto è tutto delle grandi compagnie banche assicurazioni e grandi imprese

la rappresentante Pd tace e l'elettore Pd si da pace

chissà se i cittadini elettori avranno capito
che il loro partito fa gli interessi di questa gente

grande Barbara

saluti ai monelli del blog

old dog 23.12.15 00:20| 
 |
Rispondi al commento

X esausta iva
pensa che il pinocchietto ha detto che far¨¤' anche arrivare i treni tedeschi in perfetto orario..
Se ci rifletti quelle cifre sono ridicole per la ricerca il resto e' propaganda elettorale...

Incasnero 23.12.15 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Olivetti.
Condoglianze.
Sono profondamente emozionato e commosso a pensare a questa famiglia.
Pienamente d'accordo con Nando,aggiungerei una considerazione.
Quanti conoscono la nostra storia dal dopo guerra in poi???
Quanti si sono dimenticati di come eravamo???
Troppi.
Ho sempre detto che il giorno che ci libereremo da queste catene che ci legano noi sappiamo come risanare e ripartire senza nessun timore.
Passate parola.
Olivetti: Il futuro soffocato.
M5s:ritorno al futuro.

salvatore castellano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 23:29| 
 |
Rispondi al commento

@ esausta :
Pensa se il geo. renzie si tagliasse il suo stipendio..come i 5 stelle e lo facessero anche gli altri...
Pensa il tuo PD avesse rinunciato ai rimborsi (ex finanziamenti)..che bello sarebbe....
Pensa se il tuo idolo..smettesse di candidare persone ..quasi ammanettate ?
Sarebbe stato bello anche per te....che ci credi al tuo idolo.
E bello anche per tutti gli italiani.
Pensa...sai pensa.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 22.12.15 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Laura #Olivetti

Questo Post mi è caro, molto caro.

Questo Post parla di Comunità con la c maiuscola e di Autonomia.

Questo Post parla di come una comunità possa occuparsi della propria esistenza umana, lavorativa e organizzativa.

Questo Post parla di una visione, una visione reale e fattibile di convivenza civile e sensata.

Questo Post parla di Movimento, non di partito politico, di movimento.

Questo Post parla di come l'ing. Olivetti avesse capito che tante piccole comunità, potevano badare a se stesse, e tutte insieme, anche alla nazione.

Questo Post non parla, ma spiega del perchè l'Ing. Adriano Olivetti, "venne abbattuto", altro che petrolio!

Questo Post dice che, insieme all'Ingegnere, doveva essere abbattuto quel modo di pensare e di organizzarsi, che dava alle persone una vita autonoma.

Il Post dice anche una cosa ben chiara, l'Ingegnere aveva organizzato delle comuntità che per prima cosa "lavoravano", e quello era il primo passo che dava autonomia.

Bello questo Post, è vicino al mio concetto di Civic Company.

Buona notte.

Nando da Roma.

p.s.

L'ing. Olivetti non avrebbe ma pedalato su una Ferrari, lui l'avrebbe accesa.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 22:22| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

grillo fin dai tempi dell'apertura del blog ha sempre santificato la famiglia olivetti... io per mia filosofia di vita non santifico mai nessuno ne religiosi ne laici.... ma le pecore hanno bisogno di pastori e miti come quello del Ce che per me è meo di un' unghia del pe'... la sua biografia l'ho letta.. ma non ho ancora letto quella di olivetti.

dis-senso-con-senso 22.12.15 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Andate ora sulla Tre....da vomito!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.12.15 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Il titolo da Silicon-lips era ''il meglio e il peggio di izner'' con tre critici feroci in studio: Severgnini, DaMilano e la Geloni. Ad un certo punto, parlando di meriti, Lilli se ne è uscita con ◀beh, però SIAMO nel partito socialista europeo!▶
SIAMO!!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 22.12.15 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Santa Maria Elena Goretti, il nuovo che avanza!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.12.15 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Stasera nella trasmissione de Lasette condotta dalla Gruber mancava solo sullo sfondo un bandierone del Pd e l'inno (se esiste). Due tre iscritti e doppia militanza Azione cattolica-Pd.
Un bel confronto di opinioni.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 22.12.15 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Prossima tappa le coop (e i relativi risparmi)

...
"Recentemente, nel silenzio più totale, sono crollate in Friuli CoopCa e Cooperative Operaie, a Parma la Di Vittorio, mentre a Reggio Emilia la Coop Sette. Risultato 20.000 risparmiatori hanno di fatto perso tutto!!! E nessuno dice niente.

L’allarme che arriva dal Sole 24 Ore punta il dito anche su qualche cosa di mostruoso: a rischio dissesto Unicoop Tirreno di Umbria e Toscana, unitamente a Coop Centro Italia, per un totale di quasi un miliardo e seicento milioni di Euro di risparmi in pericolo!"
...

http://www.dovatu.it/news/risparmio-tradito-crollanno-le-cooperative-rosse-20031/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 22.12.15 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...La lampamte dimostrazione logica, per me,
che l'Affare Banca Etruria,altro non è stata
che una solenne truffa, lo si evince proprio
dalla ridicola quota di obbligazioni acquisite
dalla Boschi...Poco più di 1.000 euro(si dice)!

...Investimento ridicolo per un Ministro, e poi
proprio nella banca....Di Famiglia!(che fiducia).
Sembra fatto apposta, come a crearsi...un alibi!

...Immaginando che tutto l'affare abbia infine
fruttato diversi e svariati milioni...Per tutti!

...Avrebbero dovuro essere almeno più furbi, e
far acquisire alla Boschi una somma di oltre i
50/70 mila euri, così tanto per confondere un
pò le acque ed essere un tantino più credibile!

...Avrebbe così avuto modo di lasciare almeno
perplesso...Qualche ingenuo !

...Invece sono solo......"dei ladri di polli!

Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se mi consentite..
Io non ho lavorato PER l'Olivetti ma CON l'Olivetti e ne sono orgoglioso!
affondai la mente nella Programma e presi programmarla da solo: modificare l'iva ecc..
Poi venne il BAL, che goduria, e l'ASL e l'RPGII e III ed il Cobol.
Grazie Ingegnere!!
Ed andare all'Elea a Firenze far corsi.

Ci feci un programma che trascodificava numeri in lettere, e via gli assegno modulo continuo per paghe e fornitori.
Facevi lettera fornitori e ti veniva assegno in automatico ed avevi la somma e non dovevano due impiegati farsi la somma di assegni fatti a mano, che nel volume non quadrava mai.
Ma hai ardito tu fare un programma tipo mastermind invece che coi pioli colorati, con i numeri da 0 a 9?

Beh ti ho voluto bene Ingegnere e sempre te ne voglio!!

Sono passato dai 1024 ram ai tetra eppure rimpiango quei tempi.
Dovevi essere artista allora!

scusate l'OT ma questo post mi ha emozionato


benini davide, forlì Commentatore certificato 22.12.15 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche i politici finlandesi se so' magnati tutto

http://www.wallstreetitalia.com/finlandia-economia-ko-la-condanna-lerrore-e-stato-aderire-alleuro/

"..se non fosse stata per l’adesione all’Eurozona, la Finlandia avrebbe potuto risolvere la forte crisi che sta vivendo, ricorrendo alla svalutazione della propria moneta.
...
Lo stesso governo finlandese ha calcolato intanto che, vista l’impossibilità di fare ricorso all’opzione della svalutazione della moneta, la Finlandia dovrebbe abbassare il costo del lavoro fino a -15%, per poter stare al passo, in termini di competitività, con paesi come Svezia e Germania.

La crisi del paese continua. La Commissione europea prevede che la Finlandia si confermerà l’economia Ue più debole entro il 2017, con il Pil che crescerà a un ritmo inferiore alla metà di quello della Grecia."

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 22.12.15 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Un post per elencatìre le prodezze della frignero?

Che di sicuro ricorderanno i posteri

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.12.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento

La globalizzazione e il mondo che ci circonda, è lontana anni luce dai principi su cui si basava la fondazione dove, al centro, c'era l'uomo. Come sarebbe giusto che fosse.

Attualmente al centro c'è i' Bomba che si crede unto dal Signore.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.12.15 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che che ne dica il premier ballonaro non siamo in ripresa economica ma in caduta libera verso gli abissi della più nera recessione del dopoguerra, non è necessario essere economisti o esperti in scienza della finanza per capire che la riprese economica non c'è, perchè se chiudono più aziende di quante se ne aprono i soldi non circolano i poveri aumentano le tasse non si pagano e lo Stato va in dissesto finanziario!

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 22.12.15 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho dato un occhiata al rendiconto di alcuni parlamentari e noto con piacere che adesso sono quasi tutti in regola,bene cosi!.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 22.12.15 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una bellissima azienda la Olivetti fatta fallire così miseramente da chi sappiamo. Conosco benissimo le capacità elettromeccaniche degli ingegneri e delle maestranze oltremodo il pensiero e i comportamenti del sig. Adriano Olivetti. Questi erano grandi capitani dell'industria e non questi quattro parassiti odierni che vivono solo con soldi dello Stato.
Un affettuoso abbraccio ai famigliari e a tutta Ivrea per la scomparsa di donna Laura Olivetti.

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci ha uniti il pensiero confederalista delle piccole patrie, nelle quali io son nato e cresciuto... A lui attribuisco maggior onore nell'esser giunto a tali conclusioni, poiche' non conobbe altra realta' che quella italiana. E qui, come altrove, non si e' mai profeti in patria. Auguri!


Batterò i pugni...dirò che l'Italia è una grande nazione,dirò che ci vuole più rispetto per l'Italia!
E che diamineeee!!!!
Quando poi va in UE e oltre atlantico....tiro giù i pantaloni?
Cosa volete?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.12.15 19:07| 
 |
Rispondi al commento

la mitica azienda Olivetti poteva diventare la Microsoft+Apple ITALIANA avere il dominio sull'intero settore planetario hardware e software, ma la classe politica e dirigente italiana preferì liquidare tutto per avere fogli di cartamoneta da spendere e spandere invece di investire in un settore produttivo in crescita esponenziale.

l'aziende Olivetti precorse i tempi di almeno 10 anni rispetto a Microsoft e Apple.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 22.12.15 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.madredelleucaristia.it/root/ita/pre/page/NV_25_12_1990.php#8

Aspettando il Dio Bimbo

Novena del Santo Natale 1998: a cura di S.E. Mons. Claudio Gatti

OTTAVO GIORNO

La giovane coppia, tornata da Ain-Karim, ha ripreso la sua vita ordinaria a Nazaret.
Giuseppe condivideva con la sua amata sposa la giornata. Insieme pregavano, recitavano salmi ed inni, leggevano la Parola di Dio. Passavano i mesi e Giuseppe si rendeva conto che la sua amata sposa cominciava a dare i segni di una maternità incipiente. Egli è stato lacerato tra l'amore alla sua sposa e il rispetto alla legge. Giuseppe ha ricevuto dei doni da Dio per cui può capire dove c'è il bene e il male. Era consapevole che Maria era un tesoro di grazie ed era sicuro che non aveva commesso un peccato di adulterio, ma non riusciva a darsi una spiegazione. Ha constatato un evento per lui inspiegabile, ma non ha voluto accusare sua moglie di adulterio; però esisteva una legge che andava rispettata. Era sicuro di non essere il padre del nascituro, ma era certo di avere una moglie santa; per questo ha cercato di metterla al riparo da giudizi negativi e pesanti e ha deciso di scriverle il libello del ripudio; non per lavarsi le mani, ma per un grande atto di rispetto verso Maria.
Giuseppe di fronte a questo fatto non ha aggredito la sposa, non ha posto domande, non ha chiesto spiegazioni, ma ha pregato e sofferto. La sua anima era lacerata, i suoi occhi vedevano qualcosa di inspiegabile, ma il suo cuore gli imponeva di continuare a rispettare la sua amata sposa. Tutto questo facava star male Giuseppe. Questa atroce sofferenza è stata voluta da Dio, perché san Giuseppe potesse dare un contributo all'opera di salvezza. È stato un modo bellissimo, grandissimo con cui il Figlio di Dio, figlio naturale di Maria, ha chiesto al suo padre legale di collaborare, di dare il suo contributo, anche se non cosciente, all'opera della salvezza. Giuseppe sapeva benissimo che doveva venire il Messia, ma non sapeva che......

Potere Ai Cittadini 22.12.15 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O T

chiedo ai nostri rappresentanti in senato di valutare la possibilità di espellere la fucksia e passare la decisione poi a noi attivisti con regolare votazione.direi che adesso basta!!io ritengo le sue posizioni e le cose che dice sul suo account facebook lesive per il M5S e del tutto distanti dalle posizioni di tutti noi della base!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Morire a 65 anni per una persona perbene e onesta...."non esiste"!
E pensare che ci sono persone malvage che campano sino oltre i 95 anni!
Mahhh!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.12.15 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Bomba, chiama Washington per far liberare il marò.
Ma il marò, non è in India?

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 22.12.15 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La merda del merdoso toscanello seppellisce l'Italia.....


http://m.espresso.repubblica.it/internazionale/2015/12/22/news/italia-india-accordo-militare-tra-aziende-statali-mentre-i-due-governi-litigano-sui-maro-1.244582

Incasnero 22.12.15 18:34| 
 |
Rispondi al commento

UN PROFONDO GRAZIE A LAURA OLIVETTI

alvise fossa 22.12.15 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Il merdoso toscanello con la mimetica in Libano..Un preservati o in testa , no???
Il merdoso cala le brache come al solito ...chiede scusa agli USA per aver osato alzare la voce in favore della Russia e chiede aiuto a paparino per i maro'...Che schifo e'!!

Incasnero 22.12.15 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Che figurone Renzi in mimetica in Libano , altro che Bush!

vincenzodigiorgio 22.12.15 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Claudio Messora
47 min · Milano ·

"L'ISIS l'ho creato io": pugni, schiaffi, calci, gomitate, ginocchiate e testate agli iracheni, e poi torture sessuali. Ai bambini non gettavamo caramelle, ma pietre, bottiglie piene di urina, rottami. GLi iracheni non avevano colpe: sI tenevano per mano e noi li colpivamo con il calcio del fucile. Le loro donne e i loro bambini si gettavano ai nostri piedi, piangendo. Li tenevamo prigionieri, torturandoli per settimane. Poi li rilasciavamo, sparandogli dietro per farli scappare come conigli. Ne incenerivamo a migliaia, forse a milioni. E' il più grande crimine di guerra del ventunesimo secolo. Uno di quei prigionieri era Abu Abkr al-Baghdadi, il leader dell’ISIS. Mi chiedo spesso come ricordino quelle cose, i membri dello Stato Islamico che oggi noi chiamiamo terroristi.

Sono le parole di Vincent Emanuele, uno scrittore, giornalista radiofonico, attivista e veterano della guerra in Iraq, che RIPORTA QUELLO CHE FACEVANO I SUOI COLLEGHI:

http://www.byoblu.com/post/notiziedalweb/lisis-lho-creato-io-vincent-emanuele-veterano-della-guerra-in-iraq

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.12.15 17:39| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
L'UE, proroga le sanzioni alla Russia.
Sempre più scemi.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 22.12.15 17:24| 
 |
Rispondi al commento

I peggiori nemici di Adriano Olivetti, erano gli USA. Era un cattivo esempio ed un concorrente pericoloso per loro.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 22.12.15 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Olivetti, Adriano un ing. lungimirante e amico dei dipendeti con ogni comodità (per quell'epoca)..voleva precorrere i computer moderni e hi pad ecc. ; Poi dopo la morte è subentrato de benedettti (de maledetti), che ha rovinato tutto !
Condoglianze per la figlia lalla !!!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 22.12.15 16:53| 
 |
Rispondi al commento

0…0Non chiedete nulla, ma unicamente che la libert¨¤ che lo Stato e i partiti vi riconoscono a parole - quella di scegliervi i vostri rappresentanti - non sia una mistificazione. Il mandato politico, nella sua vera essenza, ¨¨ soltanto un atto di fiducia degli uomini in un uomo0†3. A.Olivetti
Chiss¨¤' perche i veri Grandi muoiono presto ..,?
Il MOV 5S va oltre , e' diretta

Incasnero 22.12.15 16:51| 
 |
Rispondi al commento

se volete sapere cosa sta succedendo con le banche.........

https://www.youtube.com/watch?v=9gm2tHFbAjI&feature=youtu.be

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.12.15 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Il mio Olivetti meglio di Taylor e Ford.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici del mv5s buongiorno io franco questa bellissima storia della Olivetti non sapevo nulla!! Questi giornalisti non fanno sapere niente!! Le cose belle di principio sano la stampa italiana nasconde sempre lo erano già prima dittatura di Stampa. Grazie al mv5s. Oltre a fare il politico, siete bravi anche. Da giornalisti!!! Grazie ragazzi 👬 è ragazze 👭 del mv5s franco WMV5S grazie Beppe Grillo è il mv5s

franco iannucciello 22.12.15 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che di Adriano Olivetti ce ne sia stato uno solo. Ma per fortuna dopo di lui sono venuti Gianroberto Casaleggio e Beppe Grillo. La tradizione continua sul piano sociopolitico.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.12.15 16:23| 
 |
Rispondi al commento

LAURA OLIVETTI
un'amica del MoVimento


giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 16:03| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 15:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori