Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Lo smog uccide il pianeta

  • 22

New Twitter Gallery

smog_uccide.jpg

discorso_fbg.png

"Smog. Aria irrespirabile. Clima impazzito. Morti premature. E' il bollettino di guerra che la natura ci presenta alla soglia del 2016, proprio quando tutti eravamo concentrati sulla cena di Natale con i nostri cari. Questi eventi non sono frutto dell'imponderabile. Hanno responsabilità ben precise o, per semplificare, sigle di partito. Già, i partiti, divenuti ormai i cartelli che le lobby usano per muoversi all'interno dei vari parlamenti. Perché a decidere, come in fondo sapete anche voi, non è chi impone le targhe alterne. A muovere le fila ci sono immensi colossi petroliferi rappresentati da associazioni ai limiti della legalità in Europa: le lobby. Ma andiamo con ordine, e iniziamo a parlare coi fatti.

IL FOLLE VOTO DI FORZA ITALIA E LEGA NORD
A causa dei voti del Carroccio e di Forza Italia è stato perso il livello di ambizione delle riduzioni, riferite alle sostanze inquinanti presenti nell'aria. A svelare la follia della destra europea è stato il portavoce Piernicola Pedicini, unico relatore ombra italiano per la Direttiva NEC sui limiti delle emissioni nazionali. Un provvedimento che avrebbe attenuato anche il costo economico causato dalla cattiva qualità dell'aria. Quest'impatto terrificante sulla salute umana ammonta, secondo l'OMS, a 1.4 trilioni di Euro per tutta l'Europa (88 miliardi all'anno). La sola Italia ne avrebbe addirittura evitate 13.471 (37 morti al giorno) e avrebbe risparmiato almeno 7 miliardi di Euro ogni 12 mesi a partire dal 2025. Il Bel Paese, grazie a questi geni da televisione, subirà danni devastanti alla biodiversità grazie alla perdita di colture agricole per 17.953 Km2.

IL DOPPIOGIOCO DEL PD UCCIDE
Il Consiglio europeo dei Ministri dell'Ambiente ha ulteriormente annacquato la revisione della direttiva sulle emissioni inquinanti approvata dal Parlamento europeo lo scorso 28 ottobre. La maggioranza qualificata di 24 Paesi membri (Italia a favore, ma il Ministro all'Inquinamento Galletti era assente) ha abbassato i nuovi limiti nazionali delle emissioni inquinanti dal 2020 fino al 2030. Si indebolisce la lotta a anidride solforosa (SO2), ossido di azoto (NOX), micropolveri sottili (Pm 2.5), composti organici volatili non metanici (COVNM), ammoniaca (NH3) e metano (CH4). Siamo nelle mani di veri e propri inquinatori seriali. Il Parlamento europeo aveva approvato un piano per ridurre del 52% il numero delle vittime dello smog. Il Consiglio europeo è sceso al 48%. Dietro queste percentuali ci sono migliaia di vite umane in gioco. L'abbassamento degli obiettivi equivale a ulteriori 17.200 morti per smog in più all'anno, 17.200 vite umane che si rinuncia a salvare (ogni punto percentuale equivale a 4.300 morti).

QUELLA COP21 NON VINCOLANTE
Oltre alle morti, a preoccupare è la situazione generale del pianeta Terra. Durante l'ultima seduta della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo del 2015, il commissario all'energia Arias Cañete si è sottoposto ad uno scambio di opinioni con gli eurodeputati. All'ordine del giorno c'era fare il punto sugli incontri di Parigi, andando nel dettaglio dell'accordo, già propagandato dai media come ricoluzionario. Scommettiamo che non ne avete sentito parlare (di questo incontro) nelle ultime settimane, vero? Probabilmente perché i portavoce del M5S hanno fatto domande ben precise al commissario europeo: "Cosa comporterà non rispettare gli accordi?". Dopo alcune insistenze, l'esecutivo europeo ha risposto. Ecco la sua ammissione: "Ci saranno solo dei richiami formali, ma nessuna sanzione, per i Paesi che non rispettano i vincoli". Tanto rumore, per nulla.

IL GOVERNO E' COMPLICE CONSAPEVOLE
Esattamente come per il caso Volkswagen. Dopo 7 anni di tira e molla, infatti, la Commissione ha finalmente introdotto un nuovo metodo di calcolo e l'obbligo di effettuare verifiche di conformità con misuratori di emissioni portatili. Ma lo scandalo è che gli Stati membri, d'accordo con la Commissione e con l'eccezione dell'Olanda e della Repubblica Ceca, si sono accordati per introdurre dei fattori di correzione da applicare alle misurazioni dirette che rendono legali emissioni doppie fino al 2018 e di 1,5 volte i limiti per gli anni successivi. Da questo documento emerge che l'Italia ha proposto di legalizzare emissioni superiori di almeno il 300% rispetto ai limiti. Ecco perché improvvisamente l'attuale premier e Sergio Marchionne sono diventati migliori amici. Si può facilmente dedurre che la vergognosa posizione italiana in seno al comitato tecnico si possa far risalire all'ex sottosegretario Graziano Delrio.

SONO TUTTI IMPAZZITI?
Viene da chiedersi se non si siano tutti bevuti il cervello. La risposta è no: attorno a queste scelte totalmente scellerate ci sono i soldi. Quelli con cui le multinazionali (rappresentate, ci ripetiamo, dalle lobby) oliano gli ingranaggi della politica e gonfiano i portafogli dei decisori nazionali ed europei. Il pianeta sta morendo, dobbiamo liberarci dalle catene del passato. Archiviare queste mummie fossili e tornare a respirare aria pulita. Per farlo, l'unica speranza sono i cittadini. Un Movimento di cittadini non ricattabile, non schiavo delle antiche logiche del "favore". Un Movimento libero per tornare a respirare la legalità, la coerenza e, per una volta, libero di scegliere un'altra politica industriale. Lo dobbiamo prima che a noi, ai nostri figli.
M5s Europa

acquistavvw.jpg

30 Dic 2015, 13:58 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 22


Tags: governo, inquinamento, lega nord, pd, pianeta, smog, ue

Commenti

 

Questa sera (4 gennaio 2016 ore 17 circa) ad una nota trasmissione radio denominata "Bianco e Nero" hanno sottolineato come questi dati risultano inesistenza ed hanno cercato a tutti i costi di dimostrare l'assoluta...FALSITA' senza nessun interlocutore scientifico. Mi sento offeso da questo modo indegno di divulgare notizie da parte dei soliti giornalisti svenduti al potere.

giovanni l., policoro Commentatore certificato 04.01.16 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Libro di Piero Angela del 1985 titolo "La Vasca di Archimede " , non venite a raccontare che non si sapeva , è dagli anni 70 che al MIT sanno sta cosa , ma che palle ste capre .

Chiara Montagner 01.01.16 02:59| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dovrebbe fare il parlamento?
Bloccare la nazione?

Le auto elettriche a batteria oltre ad avere autonomie e tempi di ricarica balordi spostano il problema ma non lo risolvono.
Fabbricare e smaltire batterie inquina produrre elettricità con combustibili fossili pure.

Con incentivi e sanzioni bisogna passare ai trasporti ad idrogeno. Idrogeno estratto usando energie rinnovabili.

La riconversione dovrà essere graduale e richiederà non meno di 20 anni.

Claudio Pierantoni Commentatore certificato 31.12.15 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate Cowspiracy e scoprirete che ci sono degli inquinanti (che superano la soglia del 50% dell'inquinamento globale) di cui nessuno parla, nemmeno le associazioni ambientaliste, chissà perché?!?!...

Renzo 31.12.15 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Amici del blog, non vi sembra strano che nessuno parli mai del fumo delle sigarette?
Facendo un conto a spanne se a Roma vivono circa 3 milioni di persone possiamo dire che, tolti i bambini sotto i 15 anni e gli anziani oltre i 70 anni, restano circa 2 milioni di persone di cui diciamo che la metà circa sono fumatori, se assumiamo che ciascuno fuma mediamente un pacchetto al giorno, si potrebbe dire MOLTO APPROSSIMATIVAMENTE che vengono bruciati circa 20 milioni di sigarette al giorno, SCUSATE SE NON E' POCO, oltre al fumo penso alle cicche, gettate CON NONCURANZA in terra, che sono altamente inquinanti e vanno a finire nelle fogne, mi viene da ridere HAHAHA che fanno la multa a chi le getta in terra hahaha ma se non si vede mai uno straccio di controllo, è ora di finirla con le leggi barzelletta e vietare il fumo EURO ZERO.. anche per la strada come a Tokyo! e far pagare una sovrattassa sul fumo come per il superbollo del diesel allora vedresti come calano i bravi fumatori!!!!!

Gianfranco Reggiani, Roma Commentatore certificato 31.12.15 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Serve prima e subito una rivoluzione delle lobby delle libere professioni (quelle stesse dei cittadini!) che sono "la mente" della società. Se non ci sarà, non cambierà mai nulla dall'alto o si ricade prima o poi sui soliti disonesti (la storia insegna). Cambiamo, si può =

http://ma-guarda-e-passa.blogspot.it/2014/02/contro-la-crisi-la-rivoluzione-degli.html

Antonio B., Padova Commentatore certificato 31.12.15 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Voi perdete tempo dietro le scie chimiche ma la cosa è molto più seria ci sono paesi che ci hanno portatovia tutto a cominciare dal lavoro in più ci fanno morire perché non rispettano nulla ne ambiente ne persone vedi Cina India .In casa nostra il gruppo Ilva . I nostri rappresentanticosa fanno?

Gabriele lurani 30.12.15 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti al sig.Doria per la porcata anti inquinamento. Mi spiego, io ho perso il lavoro nel 2014 adesso dopo essermi quasi prostituito ho trovato un part time da circa 700 euro mensili con due figli e moglie a carico e posseggo una meravigliosa auto di 16 anni che adesso mi ci posso pulire il culto ma fortunatamente con tutti i soldi che guadagno mi posso comperare una meravigliosa auto nuova mi dispiace per quei poveri industriali che continuano ad inquinare e poveri non hanno la mia fortuna .grazie Doria

Gabriele lurani 30.12.15 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe dare un "occhio" anche al traffico aereo,, che direttamente scarica gia' in alto,, non certo aereosol,, ogni viaggio medio un commerciale "brucia" 20000 litri di gasolio,ma penso guai a toccare questi settori. :(

mario c., giustenice sv Commentatore certificato 30.12.15 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Scusate,
i nostri rappresentanti al Parlamento europeo si stanno battendo per l'inquinamento da smog, inquinamento che interessa l'intero pianeta, dalla Cina agli Stati Uniti, passando per il Giappone e la Russia, e qui, qualcuno è fissato sul complotto delle "scie chimiche"?

Pier 30.12.15 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere se é presente nello staff del M5S un gruppo che stia indagando sulle scie chimiche. Siamo molti a sapere cosa sono!!!!

Giovanna Taloni 30.12.15 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dietro_logica
..chi vi dice che i cambiamenti climatici non siano preparati a tavolino ..? che le emissioni in atmosfera e le sperimentazioni in atto con le onde elettromagnetiche non siano già una realtà provata che le scie chimiche ..di cui gli aerei lasciano traccia indelebile per tutto il giorno nei nostri cieli ..o meglio .. lasciavano fino a qualche tempo fà.. vi dò una notizia amici e soprattutto a voi di pianura e città aimè sommersi dall'immondizia fluttuante tanto che non potete notare qualche cosa di strano che sta avvenendo nei nostri cieli, ebbene se vi portate a 2000 metri sopra al mare di nubi e merda sotto forma di smog, noterete un cielo STRANAMENTE LIMPIDO senza nemmeno una scia di aereo in un immenso blu ..come si spiega questo ..? sono cessate le sperimentazioni ..? il danno oramai è indelebilmente arrecato per tanto ..meglio smettere oppure semplicemente lo scopo è stato raggiunto ..? cosa si ciela in questo cielo insolitamente blu senza nemmeno una traccia di aereo ..? cosa non ci vogliono far sapere le nostre benamate e benpensanti .. ELITES .. governanti ? meditate.

Marco C., Spilimbergo Commentatore certificato 30.12.15 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che voi del M5S siete ipocriti come tutti gli altri partiti, anzi anche peggio visto che vi proponete come il cambiamento: perche' nessuno di voi denuncia il vergognoso e illegale crimine delle scie chimiche, responsabile al 90% degli scenari apocalitici a Milano e resto di quella schifosa pianura padana? Se volete una vera informazione libera vi consiglio di visitare il sito www.stampalibera.com e in particolare i link http://www.stampalibera.com/?a=31089 e http://www.stampalibera.com/?a=31067

Vian Primerano 30.12.15 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo solo di arrivare in tempo, ma ne dubito. Il conto alla rovescia e' gia' iniziato.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.12.15 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Per dimenticare la crisi si parla di smog. I politici del PD e FI sono incapaci. Qualsiasi idea o progetto toccano diventa un problema quando va bene, altrimenti disastri per anni e anni. Sono ideologicamente deficienti. Guardano solo al partito.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.12.15 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Ah vorrei aggiungere ancora una cosa il clima non è impayyito, il clima cambia di continuo con andamento multiciclico. Gli uragani, le inonyazioni, i tifoni, pe piogge torrenyiali, i temporali, le nevicate le grandinate sono fenomeni metereologici da sempre esistiti e i dati e le osservayioni dimostrano che gli eventi piu straordinari e catastrofici sono sempre gli stessi solo che si ripetono con tempi di ritorno di svariati anni o decenni., per cui la nostra memoria vorta e peian di scioccheyye li dimentica. Per questo diventa facile farci credere a eventi estremi mai esisiti in passato, chimandoli poi con nuovi nomi che richiamano la guerra tanto cara al genre umnao come le bome d'acuqa. Anchq ui il problema non sono questi eventi estremi che si ripropongono ciclicamente ma ò l'uomo che li ha sempre piu ignorati costruendo dove non doveva disboscando e abbandopnando il territorio, speculando e facendo soldi, fregandosene dei limiti imposti dalla natura, dagli alvei, dalle frane preeseitenti, dalle zone esondabili, imbrigliando e tombando interi corsi d'acqua per costruire centri commerciali e nuovi centri urbani. Qui l'unico che è impazzizo è l'uomo, il suo stile di vita e di sviluppo economico ( quello capitalista-consumista per intenderci). Nel suo insieme un sistema rigido e fragile basato su regole assurde e fasulle ( come il denaro), inostenibile ed inadattabile a qualsiasi minima variazione climatica o morfologica che la natura ci impone di rispettare a alle quali dobbiamo solo adattarci. Senza parlare di terremoti e vulcani, ma aspetto che qualcuno venga a dire che sono causa e colpa dell'uomo.

ivan p. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.12.15 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con l'articolo, quanto scritto sui problemi delle immissioni di sostanza inquinanti, sulle soluzioni e sulle colpe pregresse di decenni di politiche sconisderate. L'unico neo è il rimando alla Cop21. Purtroppo Grillo e il blog non sono ancora riusciti a fare il salto di qualità su questo argomento, ad andare oltre, come hanno fatto in campo politico, sociale, economico. In questo campo sono ancora legati alla vecchia concezione ambientalista partitocratica. La questione della CO2 è un falso problema inventato da una lobby multinazionale che si chiama IPCC e che si rifa ad altre lobby come l'ONU, la FAO, l'UNICEF ecc. tutte macchine burocratiche mangiasoldi create per non risolvere i maggiori problemi che affligono l'umanità ma per cronicizzarli e lucrarci sopra. La CO2 è un gas naturale presente in quantità infinitesimali nell'atmosfera tarrestre e responsabile della presenza della vita sulla Terra in quanto fonte primaria di nutrimento per tutto il regno vegetale tramite la fotosintesi clorofilliana che traforma la CO2 in struttura liberando a sua volta ossigeno indispensabile per la respirazione e per la vita di tutti gli essere animali. L'effetto serra sulla Terra dipende principalmente dal vapore acque e dalle nubi le cui concetrazioni in atmosfera sono estremamente variabili oltre che enormemente piu grandi dei 400ppm di CO2 (o dei 50ppm di origine antropica). La demonizzazione della Co2 è in realtà nulla piu che uno specchietto per le allodole che distoglie l'attenzione delle masse verso i veri problemi di inquinamento ambientalie chimico dei suoli, delle acque e dell'atmosfera con l'unico scopo di creare un problema irrisolvibile e inesistente affinchè non si affrontino e si risolvano quelli reali. Il tutto per imbrigliare la popolazione imporre nuove tasse e speculare finanziariamente (la CO2 è quotata in borsa da anni). QUindi avanti con la lotta a tutti gli inquinanti e allo smog e stop alla guerra alle chimere(=CO2)

ivan p. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.12.15 15:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori