Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#SfiduciamoLaBoschi

  • 97

New Twitter Gallery

sfiducia_boschi.jpg

Il conflitto di interessi del ministro Boschi è inaccettabile. Il governo deve fare gli interessi di tutti i cittadini non dei parenti e degli amici di premier e ministri. Fai sentire la tua voce: #SfiduciamoLaBoschi! Alle 16.00 il MoVimento 5 Stelle presenta alla stampa la mozione di sfiducia nei confronti del ministro Maria Elena Boschi. Saranno presenti i capigruppo M5S Davide Crippa e Mario Giarrusso, i deputati Alessandro Di Battista e Alessio Villarosa. La diretta della conferenza stampa sarà trasmessa sul blog. Leggi la mozione di fiducia contro il ministro Boschi depositata dal M5S.

"Due decreti nel giro di pochi mesi hanno messo in salvo la banca del governo.
La banca Etruria, un affare che lega a doppio filo le famiglie Renzi e Boschi. Per questo andava salvata, senza se e senza ma. E che importa se per farlo si è passato sopra le vite dei cittadini.
Il primo atto è andato in scena a gennaio, con la trasformazione delle Popolari in Spa. Tra queste c’è proprio la banca Etruria. Il tutto anticipato da uno strano movimento azionario.
Per intenderci: il vicepresidente di questa banca è Pierluigi Boschi, il padre della ministra. Non solo: nella banca ci lavoravano anche il fratello e la cognata di Maria Elena.
Due righe di decreto et voilà: margini di guadagno enormi per la famiglia, inclusa la ministra che aveva nel portafoglio un bel pacchetto azionario. Beninteso, l’Etruria è un affare familiare anche dei Renzi. Infatti l’ex presidente Lorenzo Rosi dopo il commissariamento diventa socio in affari di Tiziano Renzi, padre del premier. Costruiscono outlet, con la mamma di Renzi amministratrice della società, ma – guarda caso - dimenticano di citare queste cariche nella dichiarazione che devono alla Presidenza del Consiglio. Una dimenticanza molto comoda.

VIDEO Di Battista annuncia la mozione di sfiducia alla Boschi

Poi, come un assassino che torna sul luogo del delitto, il governo scrive un altro decreto, un “ammazza-risparmiatori”, altro che salva banche. E guarda caso tra le 4 miracolate rispunta proprio l’Etruria.
Affari di famiglia, sulle spalle degli italiani, e dei risparmiatori. Loro invece cascano sempre in piedi.
Ciliegina sulla torta: la Boschi il 21 maggio 2014, nella comunicazione della situazione patrimoniale reddituale della propria famiglia ha dichiarato che padre, madre, fratelli non hanno dato il consenso alla dichiarazione dei redditi del 2013. Loro avevano una banca, noi non dovevamo saperlo.
Per tutto questo pretendiamo che il ministro Maria Elena Boschi si dimetta. Non c’è stata imparzialità nell’azione di governo. Non c’è stata politica nell’interesse dei cittadini ma solo per parenti e amici. È ora di dire basta. La Boschi deve andare a casa e per questo il M5S presenterà una mozione di sfiducia in Parlamento (leggi il testo della mozione depositata).

Vedremo se gli altri partiti apparentemente scandalizzati ci metteranno la faccia e la voteranno." M5S Parlamento


14 Dic 2015, 10:29 | Scrivi | Commenti (97) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 97


Tags: banche boschi, Boschi, dimissioni Boschi, M5S sfiducia Boschi, ministro Boschi, sfiducia Boschi

Commenti

 

Non sono d'accordo con "sfiduciamo la Boschi", se la sua "colpa" è di avere € 50000 di azioni e parenti in banca.

Per quanto riguarda il padre, mi risulta che sia EX vicepresidente; sbaglio?
Era vicepresidente quando la banca è stata salvata?
Cosa ci hanno guadagnato DIRETTAMENTE "la Boschi" e il padre?

Queste campagne non sono degne di M5S; lo sarebbero di Lega e ForzaItalia.

E' come dire che si deve dimettere qualunque parlamentare che ha azioni/conti di una delle banche "salvate".

Piuttosto, battiamoci perché
1)
il sistema bancario "salvi" se stesso (banche) con soldi suoi (di tutte le banche) e NON DEI CONTRIBUENTI!
Questo porterebbe ad una forma di controllo reciproco.

2)
Si crei una banca statale, come negli stati "normali"

3)
Le banche non sano azioniste di Banca d'Italia (e di CONSOB?)

Franco Schettino, Bergamo Commentatore certificato 15.12.15 19:19| 
 |
Rispondi al commento

..e i Cittadini dormono!..
..zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz...

pasquino 15.12.15 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Siete contenti SIGG. pidioti di aver dato il vs/ voto a questi ladroni e "prendi in giro" del pd? Continuate a farlo (leopolde comprese) alla faccia dei risparmiatori truffati e beffati, Contenti voi contenti tutti ! Adesso aspettate i soldi per i diciotteni dal fanfarone rignanese & C.
Con la legge di stabilità sarete accontentati tutti! Benissimo il m5s a sfancularli tutti, finchè si esauriranno da soli !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 15.12.15 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Adesso è più che lampante che "sono esattamente lì in parlamento per i loro sporchi affari"
Altro che per governare e fare l'interesse di chi gli ha dato il voto!
Cioè gli Italiani tutti.

Pietro M., Villarfocchiardo Commentatore certificato 15.12.15 11:00| 
 |
Rispondi al commento

*** ESPULSI DEFINITIVAMENTE ***
i nostri consiglieri livornesi
che non avevano sostenuto Nogarin.

Bene cosi'.

PZ 15.12.15 10:51| 
 |
Rispondi al commento


“E’ meglio uno straccio di democrazia che...”. Questa era una delle tante frasi comuni già in voga negli anni Settanta, che faceva da contr’altare ad altre del tipo “quanto si stava meglio, quando si stava peggio...”. Di contro un vero anarchico come Giorgio Gaber, da cui mi sono permesso di prenderne il titolo di una sua opera, affermava: “Voglio essere libero, libero come un uomo...” e “la libertà non è un’opinione, non è uno spazio libero, ma è partecipazione”. I miei vecchi mi dicevano più semplicemente che la libertà significava poter fare le proprie scelte, come uno studio invece di un altro, da cui una professione invece di un’altra; poter decidere di formare una propria famiglia, fare progetti, essere parte attiva di qualcosa, contare come “persona”. All’indomani della fine dell’ultima guerra le dinamiche sul piano politico dettate dall’indottrinamento dei vincitori vertevano sui concetti di libertà e democrazia, mentre sul piano culturale si poggiavano su una perdita di identità, situazione inevitabile per tutti i popoli vinti e colonizzati. Così l’Italia fu investita da nuovi balli e tendenze, gomme...americane, McDonald e Coca Cola. Ma queste furono solo le novità esteriori; quelle ben più profonde e importanti si andarono ad annidare nell’economia, spostando il centro primario di interesse dalle persone e dallo stato, tipico in un sistema totalitario, al “capitale” come valore di per sè. La conseguenza è stata una lenta spoliazione dei tesori dello stato, a vantaggio dei capitali privati. Ciò è immediatamente succeduto all’indomani della risalita delle truppe alleate, con il pegno promesso dagli Stati Uniti alla mafia in cambio di aiuti per il famoso sbarco siciliano. D’altra parte era interesse degli USA arrivare al successo con il minor costo economico e di vite possibili. Ora credere che una nazione fondata sul genocidio, tale è da considerare la fine degli indiani d’America, e che ha bombardato nella sua

Roberto ., Roma Commentatore certificato 15.12.15 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo sempre i fessi che pagano per gli altri

http://www.nextquotidiano.it/wp-content/uploads/2015/12/obbligazioni-subordinate-banche1.jpg

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 15.12.15 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo che alcuni italioti persero qualche spiccioletto in una HIYP gestita illegalmente da un tizio italiano....

...qualche anno fa misi su una hiyp sperimentale ( i soldi non circolarono realmente ) per vedere dalla parte dell'amministratore gestore come funzionano realmente le cose.

le cose funzionano solo con dei tassi di interesse molto basso ma la regola di questi giocattoli rubasoldi volevano dei tassi di interesse del 1% settimanale e ancora di più.

ma come tutte le catene di sant'antonio prima o puoi il guaio esce fuori e ci rimettono sempre gli investitori.

ma sicuramente se io avessi fatto l'esperimento con un tasso di interesse del 3% annuo la mia hiyp non sarebbe fallita neppure dopo 100 anni.

da qui mi sorge il dubbio e cioè come è possibile che le leggi dello stato italiota possano considerare un rendimento del 3% anno come ALTO RISCHIO?
secondo me non è alto rischio ma se lo è vuol dire che le banche hanno sottratto soldi in qualche modo sporco no finanziando l'economia sana.

conoscete la HIYP? 15.12.15 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BANCA D'ITALIA E CONSOB
Nelle varie discussioni in tv i conduttori chiedono sempre ai 5S che cosa avrebbero fatto se fossero stati al governo. I 5S dovrebbero iniziare qualsiasi risposta dicendo:" Se noi fossimo stati al governo non si sarebbe arrivati a una situazione del genere perchè il problema di tutta la vicenda nasce a monte: chi sono i dirigenti della banca d'italia e della consob? e soprattutto chi ce li ha messi?" ecco il vulnus, i veri responsabili del disastro dei risparmiatori è causato da chi doveva controllare e non lo ha fatto dunque bisogna tirare in ballo i partiti che hanno nominato quei dirigenti.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 15.12.15 09:43| 
 |
Rispondi al commento

riflessione sulla balla "le colpe dei padri non ricadano sui figli"... pare lo dicessero gli antichi romani... ma la bibbia dice altro ... e cioè "le colpe dei padri ricadono sui figli fino alla 7 generazione" e da qui la vecchia usanza di controllare le generazioni di chi si voleva arruolare nei carabinieri oramai in disuso.

la sinistra in passato si pose a favore della balla per motivi antireligiosi mentre la DC fedele a certe regole dell'antico testamento cercò di ridurre a 3 generazioni anziché 7.

ma chi ha ragione ? quale è la verità? la legge di madre natura?

chiunque ha voglia di studiare un po di storia senza gli occhi foderati dalla mortadella ideologica scopre molto facilmente che avevano ragione le sacre scritture.. LE COLPE CADONO SEMPRE SUI FIGLI e ignorare ciò ha sempre prodotto disastri lungo il cammino della storia umana.

mi piaceva dissentire ora non serve più 15.12.15 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sarà sfiduciata. Una ministra e un governo che va avanti a suon di fiducia, non cadrà per un decretuccio che aiuta parenti e amici del politico di turno.

La cadrega è durissima da mollare. E lì dentro, di cadreghe da mantenere (magari per garantire qualcosa a qualcun altro), sono tante.

Se al centro del sedile ci fosse una supposta da tre chili!!! Rimarrebbero comunque?

Certo che se poi abbiamo giornalisti che nutrono un qualche dubbio sul probabile conflitto di interessi...

Gian A Commentatore certificato 15.12.15 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna che i portavoce 5S ricordino alla Boschi ciò che ha fatto l'ex ministro delle infrastrutture Maurizio Lupi che si è dimesso quando è saltata fuori la notizia di un Rolex regalato al figlio..Basterebbe ricordare questo per affermare ilconflitto di interessi.. Ma la Boschi dopo aver fatto approvare due leggi dal governo che hanno fatto guadagnare milioni di euro ai suoi amici che hanno acquistato azioni della banca di suo padre fratello cognata ect a prezzi basse e poi rivendute dopo il decreto in borsa con oltre 67% del loro valore..Basterebbe questo ma c'è di piu che una truffa a danno dei piccoli risparmiatori grazie al fratello che faceva Vendere titoli tossici ai pensionati aretini.oltre 400 milioni di euro andati in fumo grazie all'ennesimo decreto salva banche.Lupi si è dimesso per un Rolex La Boschi non solo dovrebbe dimetterisi ma dovrebbe andar via dall'italia dopo aver pagato i debiti

Pier luigi 15.12.15 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Quello che ci aspetteremmo in un paese civile è un limpido e certo chiarimento sul comportamento dei management delle banche coinvolte compreso l'eventuale illecito arricchimento con la compravendita di titoli sfruttando notizie riservate. Se alcuni amministratori e direttori di banca hanno giocato sporco per non dire truffato, devono pagare, con il loro patrimonio, con le loro eventuali pensioni, con tutto quello che hanno per rifondere i truffati.
Sara la soluzione di giustizia? Ne dubito visto le persone coinvolte.
Non c'è niente da fare: quando il cattivo esempio viene dall'alto, quando "i capi famiglia sono marci" è difficile che i "figli" abbiano un comportamento moralmente irreprensibile. Il paese Italia ne è un esempio. Politici ladri, corrotti che continuano a governare, con processi sulle loro malefatte che non finiscono mai, che si chiudono con la prescrizione, truffatori di stato che continuano ad occupare i loro posti.


se si vuole dare un avvenire a questo paese, i politicanti tutti se ne devono andare a casa ed al loro posto devono andare persone ONESTE !

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 15.12.15 07:41| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è conflitto di interessi??? ci ricordiamo maurizio Lupi ex ministro alle infrastrutture che è stato fatto dimettere(si è dimesso) per un rolex regalato al figlio..la Boschi non si vuole dimettere dopo aver regalato milioni di euro 10 circa agli amici e parenti e portando via 420 milioni di euro ai poveri risparmiatori di banca etruria.. domanda quanti rolex si sono stati regaòlati alla famiglia boschi per quei soldi.?.

Pier luigi 15.12.15 07:35| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=emoFu3iejiQ

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 15.12.15 06:47| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=z1bJV78reNc

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 15.12.15 06:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' in preparazione un nuovo film. Dopo "l'albero degli zoccoli", "il Governo delle zoccole"...

Zampano . Commentatore certificato 15.12.15 02:20| 
 |
Rispondi al commento

Non è colpa della Boschi! questo è il risultato che il sistema MAFIA produce in Itaglia. Questi signori sono solo il prodotto e non la causa. IL sistema mafioso lo hanno creato i politici negli ultimi 50 anni! Hanno creato un mondo solo fatto per loro, per i propri porci comodi...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 14.12.15 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INDOVINELLO - COSA C'ENTRA LA BANCA ETRURIA DI BOSCHIANA MEMORIA CON LA DISTRUZIONE DI REPERTI ARCHEOLOGICI A TORINO A DANNO DELLE GALLERIE SOTTERRANEE DI PIETRO MICCA ? - http://www.gioventurapiemonteisa.net/cosa-centra-la-banca-delletruria-con-il-parcheggio-torinese-di-corso-galfer-che-distrugge-larea-archeologica-di-pietro-micca/

Claudio Bertoni, Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Secondo Paolo Mieli si sta prendendo di mira il ministro Boschi per "per la coincidenza della carica del padre" che ABBIA RAGIONE?
60 milioni di italiani bé sará mica così improbabile
Suvvia........

Franco Guastella, Noviglio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.12.15 23:06| 
 |
Rispondi al commento

come si fa a essere cosi' disonesti? a pensare solo a se stessi... in genere le persone che crescono viziate con molti soldi sono cosi'... vedono solo se stesse senza dare alcuna importanza agli altri.. a questo tipo di persone dovrebbe essere vietato fare politica.. uno dovrebbe fare politica perche' lo sente dentro nel cuore.. non per arricchirsi... insomma abbiamo permesso che si arrivasse a questo punto.. ma adesso che abbiamo gli occhi per vedere dobbiamo anche avere la forza di dire basta!

Nur Ismail Commentatore certificato 14.12.15 22:56| 
 |
Rispondi al commento

'sto paese e' un manicomio
da venticinque anni comandato da psicopatici che hanno e continuano ad ammorbare l'aria, che tutti debbono respirare

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.12.15 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Costruiscono outlet ??????????
PAZZESCO

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.12.15 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio for President :)

Emma G., Bari Commentatore certificato 14.12.15 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Per Mieli tutto all ' acqua di rose per la questione della Boschi.
Quando facevano le leggi ad personam per Berlusconi era uno checsi stracciava le vesti.
Mieli?!?!prrrrrrr..!

mirco g (vperv), giacchemirco@gmail.com Commentatore certificato 14.12.15 21:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In qualsivoglia modo la si giri o la si metta,
i mal-governanti,"guarda caso",
sono immancabilmente implicati in avvenimenti di ogni sorta d'inganni & truffe ai danni della collettività.

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 20:16| 
 |
Rispondi al commento

In principio fu Berlusconi a scendere in campo per farsi i cazzi suoi.
Poi scesero in campo i figli di papà dal culetto morbido e coccolato, per sistemare gli affari di padri, fratelli e amici finanzieri.
Questi parassiti sono arrivati a fare quello che Berlusconi non avrebbe neppur lontanamente permesso di fare: rapinare dei piccoli risparmiatori.

Pier 14.12.15 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si dimetterà nemmeno per idea e hanno già studiato come fare! Tanto tutti hanno qualcosa da nascondere e farnno fronte unico per non sfiduciarla! Assolutamente rimarremo col cerino in mano ! SEL non si è espressa e i fuoriusciti? Ecco che succederà<. La boschi resterà al suo posto, alla faccia dei cittanini onesti !!!!!!Poi diranno tutti (i medias): Questi grillini sono sempre a sfiduciare qualcuno come già fatto con napolitano!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 14.12.15 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Nel mese di Luglio, Padoan, ebbe a dire che in Itaglia,le banche sono solide.
Ieri, ha detto nuovamente che in Itaglia le banche sono solide.
Questi, hanno la faccia da onorevole ( i culi, si sono offesi a sentirsi paragonare a LORO)

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 14.12.15 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro Boschi si deve assolutamente dimettere, il conflitto d'interesse nel suo caso è enorme. A casaaaaaaaaa !!!!!!!!!!!

Giovanna Montoro 14.12.15 18:44| 
 |
Rispondi al commento

esiste un modo per sfiduciare il Presidente della Repubblica?

Il caro Mattarella non si è accorto che Premier e Ministro della repubblica italiana hanno salvato a "loro insaputa" i loro padri, madri, sorelle, fratello e cognata!
Mi pare che i presupposti per delegittimare questo Governo ci siano anche per sciogliere le Camere e indire nuove e regolari elezioni.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 14.12.15 18:09| 
 |
Rispondi al commento

la boschi e questo governo vergogna devono sparire.e tornare al voto!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Conferenza stampa.

Domande da parte dei giornalisti:

Una.

Perché presentate la mozione di sfiducia alla Camera e non al Senato?

Fine delle domande dei giornalisti alla conferenza stampa.

O sti giornalisti non sono all'altezza del loro ruolo, o noi si deve cambiare qualcosina.

Saluti.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto il mondo (hem €uropa) e' paese

http://www.wallstreetitalia.com/news/salvataggio-di-stato-per-banca-portoghese-banif-incubo-correntisti/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 14.12.15 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Immagina di avere un conto in banca sul quale ogni mattina vengono accreditati 86 400 euro. Ogni sera la banca cancella da quello stesso conto qualsiasi cifra tu non sia riuscito a spendere durante il giorno. Cosa faresti con quei 86 400 euro giornalieri ? Non li spenderesti forse fino all'ultimo centesimo? In realtà tu già disponi di un conto "bancario simile: si chiama Tempo. Ogni giorno ti vengono accreditati 86 400 secondi. A mezzanotte in punto puoi considerare perso qualsiasi ammontare tu non abbia investito saggiamente durante la giornata. Non puoi andare in rosso e non puoi accumulare tempo. Non puoi chiedere anticipi o dilazioni di pagamento. Devi vivere il presente. Investi quei 86 400 secondi in salute, felicità e successo. L'orologio non si ferma, va sempre avanti. Non sprecare il tuo tempo.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.12.15 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono contrario. A far che?

Di certo non vogliamo un ministro 5 stelle in un governo PIDDINO. Quindi... la Boschi almeno è bella da vedere.

PZ 14.12.15 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che queste sono di fatto le riforme di cui si parla tanto. (privatizzazioni, decostituzionalizzazione, ridimensionamento dello stato, abdicazione di poteri nazionali limitazione dei diritti sociali ecc..)chi le auspica dovrebbe essere contento

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 14.12.15 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Sopra 'a banca er padre campa,
sotto 'a banca, Mary crepa... (n'innocente scioglilingua...)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.12.15 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Il profilo di rischio delle Boschi e Serracchiani
http://diciottobrumaio.blogspot.it/2015/12/il-profilo-di-rischio-delle-boschi-e.html
Domanda semplice: dopo tutto questo gran parlare di obbligazioni, quante sono ancora le obbligazioni bancarie nei portafogli dei risparmiatori? Ben 391,6 miliardi ad ottobre scorso. Che rischio corre chi le possiede? Risposta difficile? No, semplice anche questa. Chiedete alla banca che ve le ha vendute di ricomprarsele (quelle quotate basta guardare il prezzo per farsi un'idea) rifondendovi quantomeno il capitale investito. In base alla risposta della banca saprete il rischio che state correndo. Se poi a dirvi che tali obbligazioni non è disposta a ricomprarsele è, tanto per citare un esempio a caso, Unicredit, ebbene allora potete valutare appieno la veridicità delle affermazioni di “solidità” e “robustezza” del suo amministratore delegato, ossia il signor Ghizzoni.

Se invece decidete di starvene buoni e tranquilli e non porre alcuna domanda alla banca che vi ha venduto le proprie obbligazioni, poi non venite a dire che non sapevate nulla e che siete stati truffati in assoluta buona fede.

Se poi leggete sui giornali che bisogna regolamentare il mercato delle obbligazioni, rendendolo più trasparente, adeguando l’interesse corrisposto al rischio, e altre balle del genere, sappiate appunto che vi stanno prendendo, nuovamente, in giro. Ciò che si sta cercando di fare è di dare nuova veste al Gatto e alla Volpe, come già altre volte in passato. E se leggete, per esempio sul Sole 24ore, e credete che renderanno più corrispondente il profilo di rischio alla realtà dei pinocchietti, allora vuol dire che siete proprio dei pinocchietti. Per quale motivo? Semplice anche questo.

Secondo un’indagine di S&P-Banca mondiale in Italia risulta alfabetizzato in campo finanziario il 37 per cento degli adulti. Tale dato, a fronte di quello risultante dal censimento del 2001 è assolutamente irrealistico, laddove gli illetterati, cioè gli analfabet

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.12.15 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che dopo, e solo dopo, un episodio di suicidio riconducibile al salvabanche, arrivare a dire che il decreto era necessario per salvare posti di lavoro, è oltremodo offensivo.
Le migliaia di persone che hanno perso il lavoro grazie alle manovre fiscali di questo governo (e di altri), non avevano alcun decreto salva-imprese. Altrettanto dicasi per gli "esodati".

Quindi, ipocrisia e barzelletta al contempo: si strumentalizza il posto di lavoro per giustificare una legge che salva banche, banchieri, faccendieri, "brave persone" parenti di ministri, oltrechè ennesima economia che vive della mangiatoia-stato.

E comunque, se fosse stato quello il vero obiettivo, andave detto subito e non dopo aver pescato scuse ovunque, magari da qualche social network.

Gian A Commentatore certificato 14.12.15 14:48| 
 |
Rispondi al commento

un rappresentante del M5S (senato o camera) deve lanciare anche una petizione per sfiduciare...questo elemento.

alessandra p., bologna Commentatore certificato 14.12.15 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Sfiduciare va bene rientra negli atti dovuti di un Movimento improntato alla trasparenza e all'onestà.
Ma qui si tratta di un sistema marcio da anni dove sia Banca D'Italia che consob.....erano artefici del sistema.
E' impensabile che queste banche e quelle prima, da anni,dessero denaro con facilità ai loro amici a scapito dei piccoli risparmiatori.
E' una vergogna!
Bisogna combattere il sistema!
E questo il Bischero lo sa,quindi interviene grazie alla vipera Padovan...a tappare parzialmente i buchi salvando il SISTEMA!
Basta..la lettera di sfiducia non mi dice proprio nulla,tanto fosse la prima lettera,ma andiamo al sodo del problema: riforma 5 Stelle del Credito!
Diciamo a proposito che quello che abbiamo presentato ce lo hanno già bocciato in Commissione!
Ladri...solo ladri di denaro pubblico!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 14.12.15 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che non si dimetta così tutti gli italiani truffati grazie alla sua ingombrante presenza ricorderanno meglio per chi non votare...
a tal proposito invito a scrivere nomi, cognomi e partiti dei furboni che hanno votato i decreti sulle popolari e la salvabanchieri.

Se poi volete davvero che la Boschi si dimetta allora è sufficiente colpire le banche, o meglio smerdare la loro immagine in quanto associati alla Boschi... quindi inaffidabili, indegni di fiducia e con serietà pari al loro caro renzi (quest'ultimo è un insulto pesantissimo per una banca).
Se la sua presenza danneggia l'immagine delle banche partecipanti alla salvabanchieri allora la costringeranno loro stessi a dimettersi senza che noi muoviamo un solo dito e magari ci toglieranno dai piedi pure il bomba.

Comunque sia che si dimetta sia che resti al suo posto il m5s guadagnerà voti.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Etruria, il pozzo nero di Sanitopoli. E qui il crac Saico di Zucchi-Nicchi
http://www.lanazione.it/arezzo/etruria-il-pozzo-nero-di-sanitopoli-e-qui-il-crac-saico-di-zucchi-nicchi-1.1572571

Rigotti, arrestato per bancarotta: fu il suo voto a far cadere Faralli
Angelini Angelini
Diventa fan di Arezzo

Arezzo, 14 dicembre 2105 - E’ LA VORAGINE delle sofferenze ad aver portato Banca Etruria al default con le conseguenze che si è trascinato dietro. E dalla massa dei crediti deteriorati emergono tante storie, alcune riferibili alla provincia di Arezzo, altre del tutto fuori zona.

E’ da qui che vogliamo partire introducendo il tema di uno dei tracolli più importanti capitati in via Calamandrei, ovvero il finanziamento alle cliniche private del gruppo Angelini in Abruzzo. Bpel dà un fido nel febbraio 2006 alla clinica Sanatrix dell’Aquila e un anno più tardi, nel marzo 2007, a Villa Pini di Pescara. Entrambe fanno capo al patron Vincenzo Angelini, controllate dalla finanziaria di famiglia Novafin. Villa Pini e Sanatrix falliscono tra il 2010 e il 2011 nell’ambito di uno scandalo giudiziario scoppiato nel 2008 e che venne battezzato Sanitopoli. Angelini era il grande accusatore di Ottaviano Del Turco, al centro della vicenda dazioni di denaro al politico. Del Turco il 20 novembre scorso è stato condannato in appello a 4 anni e due mesi, pena dimezzata rispetto al primo grado; è stato invece assolto Vincenzo Angelini. Resta peraltro l’azzardo di aver messo a rischio denari in una situazione che si sarebbe di lì a poco rivelata un pozzo nero.

SENZA SPOSTARSI in Abruzzo, anche sul territorio aretino ne sono capitate di cotte e di crude. Quasi 25 milioni, per la precisione 24,5, spariscono nel crac legato al fallimento della Saico e poi di Energia Ambiente, la società che aveva assunto il concordato delle imprese rimaste formalmente attive. Il crollo finale avviene nel 2013 nonostante una serie di progetti di rilancio e soprattutto nonostante la presenza nei ranghi societari

NOTIZIE FRESCHE 14.12.15 13:18| 
 |
Rispondi al commento

La tv dice che gli incassi degli uffici delle entrate sono in deciso aumento , brutta notizia se l'accostiamo all'altra notizia , siamo in deflazione ! Vuol dire che siamo governati da incapaci , come minimo , che non capiscono niente di economia .


Dimissioni subito ! Non solo della Boschi ma di tutto il governo ! Formica disse che la politica è merda e sangue , aggiungiamoci la parte più importante : il denaro ! Tanto denaro che dalle nostre tasche passano in quelle della casta targata PD ! E' ora che facciamo qualcosa , siamo arrivati al punto che non salvano neanche le apparenze , ci derubano alla luce del sole e noi , come ipnotizzati , non reagiamo ! Stiamo attenti che questi sono capaci di tutto , compresi i sondaggi fasulli !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 14.12.15 13:09| 
 |
Rispondi al commento

I risparmiatori non vedranno un Euro di rimborso perchè la strada che sta praticando il CODACONS e l'ipotesi del governo di rimborsare in parte alcuni al contrario di altri è illegale per il principio che, o riconosci il reato e quindi rimborsi tutti, o non rimborsi nessuno.
Stanno prendendo tempo, quando le stampe e le tv smetteranno di parlarne, i risparmiatori truffati passeranno i prossimi 10 anni della loro vita a pagare avvocati ed aggirarsi nei tribunali fin quando molleranno.
Le banche faranno ricorso di incostituzionalità a ogni sentenza e così sarà fin quando moriranno tutti i risparmiatori.
Viva l'Italia e viva il re!

https://www.forexinfo.it/Risparmiatori-italiani-ancora

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

#SfiduciamoLaBoschi

Oltre l'azione parlamentare, non si potrebbe fare anche qualche azione popolare?

Raccolta firme per sfiducia popolare.

Si raccolgono firme ai banchetti e in rete, perché la rete va chiamata in causa, potrebbe mandare e-mail ovunque e partecipare con firme certificate.

Si potrebbe usare la Pec (posta elettronica certificata) visto che ogni impresa ce l'ha per legge.

I click della rete, se materializzati, hanno il loro valore, e non solo per le donazioni, ma anche per altre cause.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Con la Pec potrebbero partecipare in tanti, soprattutto quelle PMI, che magari, non possono muoversi per esigenze lavorative.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 12:54| 
 |
Rispondi al commento

l'itaGlia è un mpese di merda perché gli itaGliani hanno il cervello pieno di merda e non viceversa.

causaeffetto non invertiamo 14.12.15 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Regà, quarcuno l'accompagni da 'n sarto, che ce fa fa' pure artre brutte figure......


http://static.dagospia.com/img/patch/12-2015/renzi-calzino-blu-741743.jpg

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.12.15 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro coglione toscano,tu guardi solo i sondaggi,è inutile che ti lamenti se le persone te lo dicono.

TU GUARDI SOLO I SONDAGGIIIIIIIIIII

ora va meglio??

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 14.12.15 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'Sta faccenda de 'a "intangibbilità" de 'a Boscaiola, me ricorda tanto 'na vecchia pubblicità de quann'ero piccino ( https://www.youtube.com/watch?v=wGXsGilq8RE ); pare quasi che c'abbiano paura solo a pronunciarne er nome, 'i coraggiosi giornalisti der Tinculpop de Stato; regà, se ve siete dimenticati er nome, ve 'o ricordo io: se chiama Maria Elena Boschi, è 'a fija der vicepresidente de la banca Etruria in bancarotta che ha fottuto 'i risparmi de 'n sacco de ggente e fa er ministro ner governo che, ar papa' suo, l'ha sarvato 'e chiappe: suvvìa, e 'n po' de coraggio.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.12.15 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presto scoppiera' la bomba, questi sono solo petardi

claudio lo zoppo 14.12.15 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Intanto come le altre volte la boschi non verrà sfiduciata! A parole sono tutti d'accordo, ma alla prova dei fatti sono tutti con "scheletri nell'armadio" e la salveranno (come di solito accade) ! In italia non c'è più nessuna regola democratica, imparziale e a favore dei cittadini (il cui voto vale sempre meno ed è alla mercè del migior acquirente) !!!!!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 14.12.15 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Il governo continua a fare annunci in tv dichiarando che così facendo hanno salvato posti di lavoro e correntisti.
I correntisti?!?!
A parte il fatto della porcata di aver salvato posti di lavoro a truffatori, e non venitemi a dire che i cassieri non c'entrano perchè, se io aiuto la mafia facendo la staffetta, sono un mafioso al pari del boss quindi se tu cassiere vendi obbligazioni truffa anche se te lo hanno ordinato sei un complice.
Oltre a questo fatto, dicevo, trovatemi una sola persona che ha più di 30/40 mila euro sul conto corrente.
Nella maggior parte dei casi i conti correnti sono sempre a zero o poco più perchè vengono usati solo per depositi di stipendi e pagamenti delle utenze.
Non esiste un solo risparmiatore che ha tutti i risparmi sul C.C. e anche se fosse esiste il fondo bancario che fino a 100000 euro sei garantito, questo fondo esiste da anni quindi, a conti fatti, il governo ha solo ed esclusivamente salvato i suoi amici truffatori.
Altra menzogna è quella di aver salvato le imprese che erano in affari con le banche.
Altra menzogna perchè se le aziende avevano debiti con le banche, se fossero fallite le imprese non avrebbero più dovuto pagare le pendenze invece salvandole ora a quelle aziende le sveneranno pur di recuperare i debiti.
Mentono e sapete qual'è la tristezza?
Che faranno come in francia, alle prossime elezioni si uniranno e lo metteranno in quel posto al movimento.
Io resto un grillino talebano, l'unico modo possibile per salvare il paese è la sommossa, lo sciopero fiscale totale e la seguente eliminazione fisica dei responsabili.
Li dentro risolverete molto poco

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 12:21| 
 |
Rispondi al commento

l'unica filiera corta che funziona meravigliosamente è quella della politica con il malaffare.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 14.12.15 12:17| 
 |
Rispondi al commento

non ot

i renzisti e similia per difendere l'indifendibile dicono:
"la Mary Hellen è uscita quando si è provveduto ad esaminare questo provvedimento."


leggete cosa diceva zanda ai tempi di silvio :)

""Perché il conflitto sussista, spiega l'articolo 3, è necessario che il titolare di cariche di governo "partecipi" all'adozione dell'atto che lo avvantaggia. Se non "partecipa", non conta. Facciamo un caso concreto. Se il Consiglio dei ministri approva un disegno di legge utile ad una azienda del Capo del Governo, è sufficiente che lui non sia presente nel momento dell'approvazione dell'atto che lo riguarda (per esempio è uscito per 10 minuti dalla sala del Consiglio) che il conflitto di interessi sparisce, non c'è più. Appunto. Per essere salvi basta avere un alibi per quei 10 minuti. ""

!!Per essere salvi basta avere un alibi per quei 10 minuti.""

:)

insomma quando c'era silvio il fatto di non essere presente al cdm era irrilevante, era in conflitto ebbasta...ora invece per la signora è sufficiente assentarsi un attimino :)

l'unità a qualcosa serve :)

http://cerca.unita.it/ARCHIVE/xml/115000/114017.xml?key=zanda&first=101&orderby=0

ps

@matteo

o reddito minimo o pontassieve!

pabblo 14.12.15 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTI IN GALERAAAAAAAAAAAAAA
il resto sono CHIACCHIERE!!!!!!

Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Prepariamoci, accadrà anche in Italia , alle prossime elezioni avremo due soli partiti:

1) Il Movimento 5 * * * * *
2) L'accozzaglia di tutti gli altri

Faranno di tutto per non perdere le elezioni, ho ancora sul gozzo le scorse politiche, allora sentii odore di truffa, ora sento odore di bruciato.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.12.15 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Insomma non è cambiato niente, abbiamo tolto Berlusca che ci guadagnava e ci ha guadagnato con lo stato, ed è stato messo quest'altro che non è da meno. Tutta gente che usa lo stato come il bancomat dei soldi altrui.

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 14.12.15 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Insomma se capisco bene avviene tutto a "humma, a hmma, il papà persona perbene, il fratello persona (questo c'è lo dirà la ministra), e poi la cognata altra persona che sarà descritta dalla ministra. Avviene tutto in famiglia, insomma se sono affari di famiglia che cazzo c'entra lo Stato?

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 14.12.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Mobilizzazione a Roma, subito!

W Beppe.

gennaro fu 14.12.15 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Boschi , sei una gran faccia di T . . a

Io avrei vergogna ad uscire di casa, Lei no.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.12.15 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Via questi infami!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 14.12.15 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Pronto a firmare una petizione per sfiduciare la Boschi!

Giuseppe Grasso02, Catania Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Bene...M5S comincia a centrare i noccioli dei problemi, ed a comunicarli a cittadini ed elettori. Ora, il salto di qualita'. La preparazione di un programma semplice chiaro e RISOLUTIVO dei problemi economici italiani. Tassazione dei redditi da lavoro dipendente oltre i 75.000 euro al 90%. Le Partite IVA PRIVATE, compatibilmente con una perfetta situazione di bilancio potranno disporre di CORRETTI, SOSTENIBILI rimborsi spese esentasse ai loro dipendenti oltre i 75.000 euro...Le aziende, in qualsiasi misura pubbliche, solo in casi DOCUMENTATISSIMI. Ed in questo modo saranno riportati a "corrette sostenibili remunerazioni", tutti i vertici dello Stato, sempre comunque Caste, Banchettatori, Votoscambisti...da indagare ed eventualmente LICENZIARE e SANZIONARE, una volta M5S al potere. Poi, con i risparmi ottenuti dalle tassazioni al 90% citate, riduzioni tasse su imprese e su utili impresa, , trasferimenti immobiliari, casa, carburanti e consumi vari...M5S deve tagliere sovralimentazione ai PARASSITI, per potere dare OSSIGENO VITALE ai produttivi...

tomi sonvene Commentatore certificato 14.12.15 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Una petizione popolare per sfiduciare la Boschi, questo bisogna proporre.

W M5 * * * * *

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.12.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento

sono tutti dei leopoldi questo è il nuovo che avanza

ivan g 14.12.15 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Dunque, in sintesi.
Il padre ci guadagna. Il fratello ci guadagna. La cognata non è da meno. L'interessata ci guadagna.
E l'imperatore? Rimane a bocca asciutta? ...neppure il cane muove la coda per nulla.
E con lui, il parentado. I senza vergogna, dato che fanno tutto apertamente con una sfacciataggine da oscar, degna dei Saddam, califfi, zar, zarine, ecc..
Naturalmente paga sempre il solito.
La Boschi non ha dichiarato alla Presidenza? Gli atti successivi NON hanno valore, dato che c'è fin dall'origine un comportamento volutamente omissivo.
Per i piddini della maggioranza: come avete potuto votare "la fiducia" a gente simile?
Spiegatelo agli italiani, altrimenti cosa penseranno?

Gian A Commentatore certificato 14.12.15 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Le banche dovevano essere lasciate fallire. Dopo il fallimento lo stato avrebbe dovuto ridare indietro i soldi persi a correntisti, azionisti e sottoscrittori delle obbligazioni. I dipendenti della banche con il reddito di cittadinanza non avrebbero avuto il problema di perdere il posto di lavoro. in questo modo è stato scaricato sulle spalle di poveri azionisti e obbligazionisti il peso del fallimento. Che colpa ne avevano loro? lo stato deve pagare e risrcirli tutti

Andrea Paglia 14.12.15 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è una battaglia di retroguardia, non la condivido. Concentriamoci piuttosto sull'elezione dei giudici costituzionali

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.15 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori