Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#SalviamoiRisparmiatori dal Pd

  • 13

New Twitter Gallery


"Centinaia di persone, piccoli risparmiatori traditi dalle banche del Pd, sono arrivate da mezza Italia e si sono radunate sotto Montecitorio per protestare contro il decreto salva-banche che sarebbe meglio definire ammazza-risparmiatori.
Il M5S c'era. I portavoce hanno fatto la spola tra la commissione Bilancio, in cui si discute la legge di Stabilità, e la piazza per raccogliere le testimonianze dei cittadini ingannati e truffati. Testimonianze che sono state poi portate dentro il palazzo, alle orecchie sorde della politica.
Oltre alla protesta contro il provvedimento vergognoso, però, il MoVimento ha elaborato proposte importanti che speriamo di poter discutere nel merito durante l'esame della manovra.
C'è ad esempio l'opzione di ridurre al 3% i dividendi di Bankitalia che vanno di norma ai soci privati, peraltro banche controllate e in conflitto di interessi. Con le risorse che se ne ricaverebbero, circa 200 milioni, si potrebbe dare un primo sollievo agli obbligazionisti ingannati.
Abbiamo anche previsto di trasformare le obbligazioni azzerate in azioni della bad bank, in modo che i sicuri profitti di quest'ultima vadano ai risparmiatori fregati.
Infine, in subordine, il M5S propone un credito di imposta al 100% per un recupero integrale delle minusvalenze, coperto con la riduzione della deducibilità degli interessi passivi delle banche.
Naturalmente, la nostra soluzione di sistema per le crisi bancarie (o presunte tali) è molto diversa dal bail-in surrettizio cui assistiamo e che coinvolgerà anche correntisti e obbligazionisti garantiti a partire dall'anno prossimo.
Di fronte al collasso di un istituto interviene il ministero dell'Economia (ebbene sì, scavalchiamo la finta vigilanza di Bankitalia che va riformata a fondo). Quest'ultimo eroga un'iniezione di liquidità all'istituto. Non si tratta di soldi gratis e a perdere: il sostegno frutta all'erario e ai cittadini un interesse al 3%. Nel frattempo, però, la banca viene commissariata dallo Stato e prende avvio la ristrutturazione. Durante questo periodo, stop a bonus ai manager e stop ai dividendi.
Alla scadenza del prestito, il ministero valuta se la banca è in grado di restituirlo (solo se è stato ristabilito un sufficiente livello patrimoniale). Se così non è, lo Stato diventa azionista della banca stessa.
La seconda alternativa che il M5S propone è l'intervento del Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd), che era già pronto a salvare le quattro banche e che aveva anche modificato il suo statuto per aggirare i vincoli Ue sugli aiuti di Stato.
Ora speriamo si possa rimediare al pasticcio senza toppe e senza le solite mancette che lasciano solo l'amaro in bocca
Il MoVimento 5 Stelle, in ogni caso, farà di tutto per salvare tutti i risparmi dei piccoli investitori." M5S Parlamento

REGALA_aI.png

7 Dic 2015, 14:07 | Scrivi | Commenti (13) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 13


Tags: banche, esproprio risparmio, M5S, pd, Pesco, salva banche, salviamo i risparmiatori, Sibilia

Commenti

 

Per risarcire i danneggiati dalle obbligazioni subordinate dei noti istituti propongo ai ns. Parlamentari:

Lo Stato ha incassato circa 4Miliardi su circa 50 Miliardi di capitali interessati dalla "Volontary Disclousure", cioè ricordo da quei Sigg. ricchi italiani che hanno esportato illecitamente all'estero capitali frutto di evasione, corruzione, riciclaggio, droga, ecc.
Perché non recuperare ancora un 1% o 2% da questi Signori che sono indefinibili da un punto di vista morale e che non soffrirebbero finanziariamente più di tanto, ma anzi potrebbe essere un modo farli riflettere su cosa hanno fatto e quindi trarre da questa contribuzione per cittadini disperati una sorta di redenzione?
Tra l'altro è l'anno della Misericordia.
Mi sembra una strada percorribile in parallelo al Fondo di solidarietà che contribuirà per 100Milioni e al quale partecipano tutti i risparmiatori.
Parlamentari 5 Stelle datevi da fare.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.12.15 10:24| 
 |
Rispondi al commento

ETICA DELLE BANCHE
Serve un’alternativa al sistema delle banche speculative o clientelari
Continuiamo a denunciare il sistema della finanza predatoria,ed è giusto farlo,ma non basta.Dobbiamo creare condizioni credibili e reali che permettano uno scambio economico-finanziario al di fuori dei circuiti dell’avidità bancaria,fine a se stessa.
Dobbiamo incentivare le solidali motivazioni operative delle banche etiche
I mercati non si sa bene chi siano …ma il mercato siamo noi. Anche i piccoli o piccolissimi risparmiato sono il mercato …Allora invece di tenere i soldi in banche che finanziano guerre e guerrafondai,oppure inceneritori,discariche o peggio indirettamente,attività criminali …Sforziamoci di dare i nostri soldi a chi se li merita,a chi ha nei propri statuti regole di etica finanziaria …Istituzionalmente,invece,dobbiamo creare le condizioni perché il parlamento legiferi incentivi a favore di quegli istituti di credito che propongono comportamenti e attenzioni particolari all’etica d’impresa.
Quello delle banche etiche, era uno dei temi molto sentiti per il movimento, fresco di nomine, …ricordo che a Bologna, si fecero molte pressioni ai primi due (oggi ex) consiglieri regionali a 5 stelle, perché aprissero i conti correnti operativi, presso le filiali delle allora già esistenti banche etiche …ma i consiglieri non seguirono le indicazioni degli attivisti e si appoggiarono, a loro dire, per comodità di vicinato, alle grandi banche di interesse speculativo, che avevano gli sportelli proprio sotto la sede della regione.
Credo che sia giunto il momento di darsi una regola scritta che valga per tutti i portavoce del movimento …una regola che indirizzi qualsiasi operatività finanziaria del movimento verso banche etiche.

Sono i nostri comportamenti che possono fare la differenza. Diamo concretezza alle nostre intenzioni.

Banca Etica Chi Finanziamo
http://www.bancaetica.it/finanziamenti

Banca Etica Apri il tuo Conto
http://www.bancaetica.it/conto-online/

Danyda bologna Commentatore certificato 09.12.15 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Chi compra azioni, obbligazioni e simili lo fa per speculare. Se perde i soldi, ciccia.
Altro discorso per i correntisti e librettisti a risparmio. Però non devo essere io a rimborsarli.

Santo Cielo, inferno Commentatore certificato 08.12.15 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Molte azioni subordinate sono state vendute sotto ricatto, sei mio correntista, ti serve un mutuo, vuoi un tasso che non sia da usura, (anche perchè altre banche fanno gli stessi tassi) OK! ma per avere i soldi devi comprare tot capitale di queste azioni. Molti presi al collo da incombenze (alle volte semplicemente tasse da pagare) hanno ceduto rassicurati dal scarso rischio nonostate avessero un profilo di rischio che non consentisse alla banca di fare questo gioco, in teoria doveva vigilare la banca d'italia ma vegas era affacendato in altre faccede per fare il suo lavoro

Michele L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 08.12.15 09:42| 
 |
Rispondi al commento

La scuola è un luogo dello Stato e lo Stato non è uno Stato confessionale, cioè non è né cattolico, né islamico, nè protestante, nè quacquero, nè taoista, nè buddista. nè confuciano,.. è lo Stato e basta. E può essere abitato da cattolici, islamici,protestanti, quaqqueri, taoisti, buddisti, confuciani... che adorano ognuno il proprio Dio. I segni delle varie religioni andrebbero messi sulle porte delle varie Sedi per indicare quale religione si celebra lì dentro. E' così facile, e invece...

Giuseppe Alù 08.12.15 03:23| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente d'accordo con Andrea Rossi.
Avete già proposto nei giorni scorsi questa idea assurda di far intervenire il fondo di tutela dei depositi per tutelare azioni e obbligazioni. Ma allora, questo dovrebbe valere per tutti quelli che hanno perso soldi giocando in borsa! Tutte queste tenerezze non ci sono state in passato, nel caso di altre azioni andate a zero (Banco Ambrosiano, Cirio, Parmalat, Lehman Brothers, ecc.). Non capisco proprio perché adesso continuate ad appassionarvi così tanto alla sorte di quelli che con i loro soldi hanno sostenuto le banche del PD, e non voteranno mai per il M5S. Forse, anche voi avete paura che la gente non investa più i propri soldi nel casinò delle azioni e delle obbligazioni, siete entrati pienamente nel sistema. Comunque, visto che ve ne infischiate dei commenti che ricevete sul blog, vi saluto e rinuncio per il futuro a esprimere ulteriori commenti e voti per il M5S.

Renato O., Venezia Commentatore certificato 07.12.15 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro grillo non fare il populista...sai perfettamente che bond subordinati ed azioni sono solo capitale di rischio senza tutela in tutto il mondo...chi li prende rischia a suo titolo

andrea rossi 07.12.15 20:45| 
 |
Rispondi al commento

riprendo il seguente estratto del post:

"Nel frattempo, però, la banca viene commissariata dallo Stato e prende avvio la ristrutturazione. Durante questo periodo, stop a bonus ai manager e stop ai dividendi.
Alla scadenza del prestito, il ministero valuta se la banca è in grado di restituirlo (solo se è stato ristabilito un sufficiente livello patrimoniale). Se così non è, lo Stato diventa azionista della banca stessa."

e, aggiungerei se il M5S fosse d'accordo: "quando lo Stato diventa azionista della banca verrà corrisposto uno stipendio ai manager di 2000 euro/mese PER SEMPRE".

mic. 07.12.15 18:07| 
 |
Rispondi al commento

proposte del mov ?..ovviamente saranno respinte ..

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.12.15 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Per risarcire i risparmiatori truffati propongo di usare l'8 x 1000.

Antonio Villani 07.12.15 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Andate in TV e raccontate i fatti come sono e delle vostre proposte. La gente deve sapere.
Il sistema bancario è senz'altro un enorme scatolone che va aperto. Dentro ci sarà di tutto. E' da qui che partone le crisi alle piccole e medie imprese, all'arroganza delle banche verso i clienti ecc.
Visco, nei suoi interventi, dice che le piccole banche devono sparire e quindi questa è la loro politica.
Banca Italia è evidente che non fa il suo lavoro, come mai si arriva a un defoult di una banca, non vi sono segnali di sofferenza, prima che questo succeda?
La banca quando emette titoli o li compra dovrebbe essere assicurata, come mai queste ora sono il default?
Indagate a fondo e fateci sapere.

Rosa 07.12.15 15:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori