Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#VegasAcasa

  • 207

New Twitter Gallery

vegasconsob.jpg

Il presidente Vegas, esperto di diritto ecclesiastico e fedele viceministro di Tremonti, arriva in Consob a gennaio 2011. Una delle tante nomine che violano il conflitto di interessi. In un paese normale un viceministro non può infatti essere nominato presidente di un’autorità di vigilanza indipendente. Ma, si sa, in Italia il conflitto di interesse è un’opinione. Boschi docet!
La Consob per chi non lo sapesse ha un ruolo chiave nella finanza italiana. Vigila sulla veridicità dei bilanci delle società e delle banche quotate; garantisce che se c’è un aumento di capitale o una fusione o una scalata non ci siano favoritismi tra i vari azionisti. E ancora: la Consob controlla che i prodotti finanziari vengano “adeguatamente” venduti ai risparmiatori, dove “adeguatamente” significa che i rischi devono essere resi trasparenti e che la banca non forzi mai la vendita di prodotti il cui rischio è incoerente con le esigenze del cliente. Insomma: il risparmiatore deve essere consapevole di cosa compra.
Per questo nei manuali di diritto dei mercati finanziari si legge che la Consob è l’Autorità che tutela il risparmio bene che, laddove qualcuno se lo fosse dimenticato, è costituzionalmente garantito (art. 47 Cost.).
Eppure Vegas non la pensa così. Il primo segnale lo si trova già sul sito web della Consob (www.consob.it) rinnovato proprio qualche mese fa. Sotto una strabiliante mongolfiera - forse espressione della bolla dei mercati finanziari che sta per esplodere - si legge: “Consob, l’autorità italiana dei mercati finanziari”. È proprio il caso di dire che il risparmio vola con la mongolfiera. O meglio: si è volatilizzato!
Tra i casi più eclatanti ci sono il “salvataggio di MPS”, la fusione Unipol-Fonsai ed i prestiti subordinati azzerati con un altro salvataggio, quello delle 4 banche.
Sembrano vicende sconnesse ma c’è un filo rosso che le lega profondamente.
MPS ha fatto 10 miliardi di aumenti di capitale attraverso tre operazioni. Ogni volta nel prospetto approvato dalla Consob si leggeva che con questo aumento sarebbe andato tutto a posto. Intanto i risparmiatori che hanno investito nelle azioni di MPS hanno perso tutto o quasi. Cosa non andava? Molto semplice. MPS era piena di derivati che erano invece contabilizzati come titoli di Stato per svariati miliardi.
Non è un’ipotesi! Qualche giorno fa MPS ha dovuto riconoscerlo in un comunicato stampa. Ovviamente questo è avvenuto solo dopo che la Procura di Milano ha chiuso il provvedimento per il rinvio a giudizio dei vertici della Banca proprio su questi temi. E ancor più ovviamente, solo dopo la decisione della Procura, anche la Consob ha acceso il solito faro, spento, sul caso.
Passando a Unipol-Fonsai, ricordiamo che in ogni fusione c’è un rapporto di concambio tra le azioni delle società coinvolte che dipende dal loro stato di salute; se la rappresentazione dello stato di salute nei bilanci viene alterata, questo rapporto non è corretto e tra gli azionisti delle società di partenza c’è chi vince e c’è chi perde indebitamente.
Unipol ha in pancia svariati miliardi di titoli strutturati e derivati ed il loro valore potrebbe essere gonfiato in bilancio. Anche su questo punto non stiamo parlando di ipotesi dato che ci sono report di società di revisione e non solo come vedremo più avanti.
Ed ora veniamo ai prestiti subordinati, purtroppo non solo quelli delle 4 banche “salvate” maldestramente da Renzi. Le obbligazioni subordinate sono una sessantina di miliardi e sono state vendute senza le informazioni sui rischi di immediata comprensibilità per il risparmiatore offerte dagli scenari probabilistici. Per chiarire il punto vi riportiamo gli scenari relativi all’obbligazione subordinata, come riportata nell'esempio:

prospetruria.jpg

Tralasciando i dettagli, vediamo solo una cosa: leggendo questi numeri si scopre che questi subordinati erano vere e proprie scommesse. Ad esempio nel caso esaminato la probabilità di perdere la metà del capitale investito era del 63% circa.
Esaminando i prospetti in circolazione si nota una strana coincidenza. È a partire dal 2011, anno dell’insediamento di Vegas, che questi scenari probabilistici scompaiono dai prospetti approvati dalla Consob. E nel maggio 2011, dopo un convegno Abi (Associazione Bancaria Italiana, che con il Portale ‘Patti Chiari’ aveva bollinato come sicuri ed affidabili bond bancari ed i titoli Lehman Brothers, giudicando a rischio i titoli di Stato come i Btp) sui bilanci delle banche, si materializza una proposta sui ‘bond da banco’ che mira a eliminare l’obbligo dei prospetti per alcune obbligazioni creditizie, con l’evidente finalità di vendere titoli bancari a bizzeffe che altrimenti, nessun risparmiatore avrebbe acquistato, assumendosi enormi responsabilità nella truffa a decine di migliaia di famiglie.
Veniamo ora al filo rosso: questo filo è l’Ufficio analisi quantitative della Consob, un Ufficio con competenze tecniche riconosciute a livello internazionale nei temi della finanza, dei derivati e più in generale nella valutazione dei prodotti finanziari e nella misurazione dei rischi. È ad esempio l’Ufficio che ha inventato gli scenari probabilistici che dal 2009 la Consob aveva fatto mettere anche nei prospetti delle obbligazioni subordinate vendute dalle banche.
Non solo. È l’Ufficio che saprebbe ben distinguere un BTP da un derivato (ricordate MPS?) e nel caso degli strutturati di Unipol è noto alle cronache giornalistiche lo scontro tra l’Ufficio ed il suo Presidente: il primo diceva che il portafoglio era sopravvalutato mentre il secondo ha fatto in modo che fosse comunque tutto a posto nonostante il parere contrario della Commissione.
Bene. È importante che sappiate che proprio nel 2011 l’Ufficio viene reso inoperativo con una serie di provvedimenti organizzativi e addirittura il capo di questo Ufficio (ma non solo) diviene vittima di procedimenti disciplinari su questioni insussistenti come ha sentenziato il TAR. Che ci sia un problema con questo Ufficio il Presidente Vegas non lo nasconde. Nelle sue interviste sulla stampa lo schernisce ed anche nel corso di audizioni parlamentari non ha certo buone parole.
Ora però è tutto chiaro: l’Ufficio andava disarmato e possibilmente anche abbattuto perché così serviva al “sistema. Intanto i risparmiatori sono stati traditi. Traditi dalle istituzioni dello Stato che dovevano proteggerli. Adesso il Governo deve evitare di fare altri errori e le Procure smetterla di tentennare con indagini di ostacolo all’attività di vigilanza quando il reato è di omessa vigilanza. E poiché un Ufficio fatto da persone che servivano lo Stato è stato sacrificato da chi si è servito dello Stato, Vegas deve essere dimissionato.
Basta con i trucchi come quello di dare l’incarico di gestire l’arbitrato sui subordinati all’ANAC perché la Consob, che per legge sarebbe competente, è divenuta inaffidabile. Si intervenga quindi sul vertice per ripristinarne l’affidabilità e si renda nuovamente operativo l’Ufficio Analisi Quantitative. La trasparenza sui rischi è un valore inabdicabile per la tutela del risparmio nazionale. Peccato che da alcuni anni è diventata trasparente sì ma come un fantasma! Giuseppe Vegas e la prima linea di un feticcio di autorità, corresponsabili di una eclatante truffa ai danni del mercato e di almeno 130.000 famiglie che hanno subito un esproprio criminale del risparmio, costato sudore, sacrifici, privazioni, devono essere dimissionati ed incriminati."
Carla Ruocco (Portavoce del M5S Camera dei Deputati)
Elio Lannutti (Presidente Adusbef)

acquistavvw.jpg

19 Dic 2015, 10:53 | Scrivi | Commenti (207) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 207


Tags: consob, Vegas, Vegas Consob

Commenti

 

Perché non ricevo più i soliti commenti quotidiani sulla vita politica nazionale e internazionale da quando è mancato Casaleggio? Perché nessuno scrive più o avete fatto una epurazione. Se così è peggio per voi avete perso un elettore.
Un caro saluto

BRUNO MONTANARO 17.07.16 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Avvisi Urgente:
Il CONAP, COMITATO NAZIONALE PRECARI, INFORMA CHE A PARTIRE DAL
7 GENNAIO SARA' EFFETTUATO LO SCIOPERO BIANCO AD OLTRANZA
(Presenza nelle classi senza didattica)
PER IL MANCATO PAGAMENTO DEGLI
INSEGNANTI PRECARI.
DENIS ERNANDEZ, Presidente CONAP.

Denis Ernandez 28.12.15 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera su rai 3 hanno mandato in onda il Presidente della consob ovvero il Dott. Las Vegas, si propio Las Vegas come dovrebbe essere chiamato da tutti gli Italiani, hanno cercato di dargli modo tramite la tv di convincere gli Italiani truffati che quel che è successo non è imputabile alla consob, spiegando che i risparmiatori avevano tutto il tempo per ritirare i propi risparmi e metterli al sicuro, ovvero soli due giorni e oltretutto sotto il periodo Natalizio che le banche erano anche chiuse.
Questi sono dei delinquenti io non capisco come si possa accettare tutto ciò forse dobbiamo ancora farci togliere tutto magari quando abbiamo perso anche la casa e la famiglia inizieremo a ribellarci.
Lo chiedo a tutti gli Italiani onesti ma non'è forse l'ora di prendere i forconi?
Saluti

Massimiliano Urgese 23.12.15 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Vegas, tu dovevi controllare,ma non ai controllato, quindi devi dimetterti e basta,non ci sono scuse. Sei un buono a nulla, incompetente e a servizio dei potenti,vergognati.

angelo appoloni, verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.12.15 18:30| 
 |
Rispondi al commento

se quanto scritto e' vero, come e' vero
questo soggetto deve andare in GALERA e di corsa.
Altro che a casa

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.12.15 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vegas deve essere dimissionato e mandato a casa, ripeto mandato a casa.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.12.15 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il merdoso toscanello dopo l ' imbriagatura con il " barbera " per ringraziare il MOV 5 S gli da degli inciuciaroli e assenteisti...
Visto cosa ci ha guadagnato , con il compromesso della consulta , il M5S ??? NON CI POSSONO ESSERE COMPROMESSI CON I PIDIOTI ..LA RIVOLUZIONE NON ACCETTA COMPROMESSI..

Incasnero 20.12.15 21:52| 
 |
Rispondi al commento

NON deve essere possibile essere derubati così dei risparmi di una vita!!! Non è possibile circuire sulla base della fiducia, mal riposta, delle persone....
Questo è un furto vero e proprio, di fiducia e di denaro.
Ma in che razza di paese mi trovo a vivere? Vergogna!
E' ora che chi ruba renda tutto il maltolto e paghi per i reati che commette. Senza pene certe temo che non cambierà nulla.

valeria tasselli 20.12.15 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna eliminare tutti i bonus dal settore bancario perché poi i risultati sono quelli di forzate vendite a danno dei cittadini.
Poi, l'intelligente di Rignano, li detassa al 10% anziché all'aliquota progressiva, rendendo il sistema ancora più incentivante sotto tutti i punti di vista.
Abominevole!
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.12.15 12:53| 
 |
Rispondi al commento


Santon Natale (Massimo Gramellini)

18/12/2015 di triskel182

Un’amica mi ha raccontato una storia. Può essere cupa o luminosa, dipende dal modo in cui la si guarda. Come tutto nella vita, del resto. È la storia di un bambino messo al mondo da una madre surrogata, assieme al suo gemello, in una notte d’inverno di cinque anni fa. Il bambino si chiamava Anton e aveva delle piaghe sulla pelle. Quella del suo gemello invece scintillava liscia come la buccia di una pesca. I genitori biologici erano miliardari e mandarono un jet privato, con una babysitter sopra, per prendere il gemello liscio. Anton lo lasciarono lì. In un ospedale russo dove nessuno aveva mai sentito parlare della sua malattia. L’epidemiolisi bollosa colpisce cinquanta bimbi su un milione. Un volontario della fondazione che se ne occupa incrociò Anton in una corsia, diagnosticò con uno sguardo il problema e lo fece curare nel posto adatto.

Non erano cure semplici né indolori. Anton le affrontò con le lacrime agli occhi ma, dicono le infermiere, senza perdere nemmeno per un attimo il suo sorriso. Provava un desiderio superiore persino a quello di guarire: una famiglia, genitori, fratelli. E se non avevano il jet privato, pazienza. Si sarebbe accontentato che gli volessero bene. Partì una petizione che fece il giro del pianeta e alla fine la famiglia giusta arrivò, lo accolse e se ne prese cura. Ancora l’altro ieri Anton era il bambino di cinque anni più felice del mondo. Così felice che ha deciso che per questo giro di giostra potesse bastare così. Se ne è andato in un luogo dove ci piace pensare che la sua pelle scintilli liscia come la buccia di una pesca e l’amore dato e ricevuto sia l’unica cosa che conta.

Da lastampa.it

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.12.15 12:09| 
 |
Rispondi al commento

L’AMACA del 19/12/2015 (Michele Serra)
È IL MASSIMO di democrazia che potevamo ottenere », dice il deputato Di Battista a commento dell’elezione dei tre della Consulta. Lo dice anche per tenere a bada il ringhio furibondo degli ultras, quelli per i quali ogni compromesso è un tradimento. Perché tutti sono ladri, tutti sono corrotti, tutti sono «merda politichese», come chiosa su Facebook un elegante fan dell’isolazionismo. Ma Di Battista, che quando non fa il fanatico è un bravo politico, ha semplicemente detto la verità: è il massimo che si poteva ottenere. E la verità — lei sì — è sempre rivoluzionaria. La verità, contro la quale anche il più acceso predicatore o arruffapopoli prima o poi sbatte la faccia, è che in politica e in società non si è mai soli.
Con l’eccezione dei dittatori, ai quali basta, per decidere, dire “ho deciso”, per tutti gli altri la politica è lotta, discussione, rottura, accordo, nuova rottura, e così via. Nel furore della lotta la persona intelligente impara a essere umile, a riconoscere i propri limiti e perfino a riconoscere umanità nel nemico. Il resto è solo triste isterismo da consumare nella propria stanzetta. La politica, come la vita, è impura: per questo infinitamente più grande e più generosa della tirchieria dei “puri”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.12.15 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La pesca di Pietro (Massimo Gramellini)
Ci vorrebbe una sonda capace di entrare nella crapa giuliva dei tanti italiani che sui social network stanno criticando il gesto di Pietro, quel ragazzino di Pavia che ha deciso di rinunciare a una canna da pesca del valore di 150 euro per devolvere la cifra del suo regalo di Natale a un’associazione che si occupa di bimbi africani. Non pago, questo bullo del bene – come tale viene impalato sulla Rete – sta promuovendo una colletta in classe per fornire matite e pennarelli a un compagno appena arrivato dal Camerun che non si può permettere di comprarli.
Ora, uno è liberissimo di infischiarsene dei bimbi africani e dell’album da disegno di un alunno camerunense. È liberissimo persino di non sentirsi toccato dallo slancio di generosità di un ragazzino di seconda media. Ma perché adombrare secondi fini, accusarlo di cercare pubblicità (non è stato lui a divulgare la notizia, tra l’altro) o addirittura di disprezzare gli italiani? Quanto deve essere triste la vita delle persone che reagiscono in questo modo a un gesto spontaneo ed eloquente di condivisione? Magari sono gli stessi che si lamentano perché il Natale è diventata una festa consumistica, gli stessi che si ergono a fieri custodi della tradizione cristiana. Ma la comparsa del bene – un bene silenzioso che non commenta e non giudica, semplicemente fa – li irrita e li confonde. Come talpe da tastiera intrise di rabbia e paura, che a furia di muoversi al buio considerano un affronto ogni spiraglio di luce.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.12.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

OT

Pensiero della domenica.

Rimango dell'idea che il M5S sia un movimento nazionale con un'occhio alle cose internazionali.
L'occhio è più di un occhio, ma per ora è meglio scrivere così. Scrivere di più sarebbe un "sogno" difficile da capire ai più.
Di tutti i componenti del M5S ritengo ancora Beppe il miglior personaggio. Non solo perchè ho un moto affettivo personale verso di lui ma perchè oltre a filosofeggiare su tante cose, è colui che ha reso pratica la sua filosofia. Ci mette la faccia di brutto e ci fa vedere che ciò che si dice è anche realizzabile. Magari collezionando più sconfitte che vittorie, ma andando a stanare gli avversari sul LORO campo di battaglia e propagandando il fatto che un'idea può essere messa in pratica.
Ripeto, all'oggi è ancora l'unico, con una notevole cassa di risonanza, che riesce in questo difficile esercizio.
Per smarcarsi da una così notevole personalità che se da un lato fa ciò che scrissi pocanzi spandendo idee nuove per l'aire, da un altro da una sensazione sbagliata. Ovvero quella del capo carismatico (o guru secondo i detrattori) che col M5S ha poco a che fare.
Probabilmente con fondazioni, organizzazioni per class action, contro pubblicità sui MEDIA, si potrebbe iniziare a far riposare il nostro Beppe che, debbo dire la verità, ha fatto ben oltre ciò che un uomo DEVE fare per un gruppo di lazzaroni quali sono gli italiani.
Il problema, senza versare facili e acchiappanti sogni soporiferi qua sopra, è dove reperire il danaro per attività così costose.
Il M5S ha circa (dati elezioni politiche) 9.000.000 milioni di votanti. Un euro a testa al mese e il gioco sarebbe più che fatto.
Il problema è che la tirchieria di tali individui è lampante e chiara agli occhi di tutti.
Rimane il vero problema:"dove e come reperire il fondi senza intaccare i principi cardine del Movimento 5 Stelle?"
Senza sognare troppo, sarebbe interessante far uscire idee valide e proporle.
Personalmente sono una pippa nelle cose amministrative.

Cià ^_^

Fra cachio da Velletri 20.12.15 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/219644001389412/photos/a.254388521248293.62199.219644001389412/1075214879165649/?type=3

Caciara ........Roma Commentatore certificato 20.12.15 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco svelato il segretissimo "Titolo di borsa derivato o drogato o tossico" !
Il ragionamento è semplice: "Se io banca ho in pancia miliardi di titoli di questo tipo, faccio in modo che diventino "simili" ad altri molto ma molto meno rischiosi e li metto sul mercato"
Questa non è una forma di truffa allargata?

Pietro M., Villarfocchiardo Commentatore certificato 20.12.15 09:36| 
 |
Rispondi al commento

divulgo una frase non mia e non per tutti gl'italiani ma perfetta il popolo : siamo un popolo di ciechi & sordi governati da idioti.

mario d., orbetello Commentatore certificato 20.12.15 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete perché siamo così tartassati?
LORO, non fanno altro che mettere in pratica l'ordine del LORO socio:
" se trovo quello che mi ha regalato la casa, gli faccio un culo così"
Ora, avete capito perché ci inc..ano a mitraglia?

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 20.12.15 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' Italia e ' una nazione fondata sul: " io sono io e voi non siete un caz..".

OT...auto non inquinanti? Impianto gas per tutte le auto...Trooooppo semplice!!

Lord 20.12.15 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Cardinale, attico vista San Pietro, 500 (cinquecento) mq.
Se trova quello che glielo hanno pagato, gli fa un culo così.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 20.12.15 08:11| 
 |
Rispondi al commento

____________


ancora balle dalla VW!

Ora dicono che possono modificare le auto senza perdere potenza e restare nei limiti della legge sulle emissioni!


Allora se era cosi semplice perche hanno imbrogliato fin dal 2005?

Per avere meno emissioni cioè nei limiti di legge..devono o ridurre la centimetri cubici o dire alla centralina di iniettare meno benzina/diesel nei pistoni che ridurrebbe le emissioni ma anche la potenza perche sono direttamente proporzionali! Non si scappa da questo principio!

Piu cc hai piu consumi..piu benzina metti nei pistoni piu potenza ne ricavi...meno ne metti meno potenza ne ricavi.

E tu hai comprato la tua VW Audi ecc con potenze dichiarate dalla Casa ed ora ti ritrovi con meno potenza per gli stessi soldi pagati...quando ti potevi comprare un'Alfa una Lancia o una Fiat per meno e con emissioni piu vicine alla legge..


E si scopre ora che la Porche ha disegnato il software per la VW..

Ne fa uso anche la Porsche di questo software ....?



_____


Erdogan vuole denunciare il ministro Turco Eren

Erdem di tradimento per aver rivelato al mondo l'uso

e la produzione del gas Nervino (Sarin gas) nel suo

paese la Turchia.

----
Allora...per prima cosa vediamo

il significato della parola tradimento:

Rivelare ciò che doveva restare nascosto...

Ingannare qlcu. o violare un patto, venire meno a un obbligo vincolante, alla fede data
http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/T/tradire.shtml

in inglese

treason

1. The betrayal of allegiance toward one's own country, especially by committing hostile acts against it or aiding its enemies in committing such acts.
2. The betrayal of someone's trust or confidence.
http://www.thefreedictionary.com/Treason


----


se si vuole accettare il significato del dizionario...questo vuol significate che se Erdogan ha denunciato o intende denunciare il ministro turco Eren

Erdem per alto tradimento..vuol dire che cio che rivelato è vero!

Non puo esserci alto tradimento almeno che riveli un segreto di Stato!

In altre parole se riveli falsità non puo esserci il reato di alto tradimento!


Il sistema si sta difendendo e si arrocca a difesa, diffondendo informazioni farlocche oppure omettendo di dare notizie. È una situazione terribile, perché lascia il cittadino solo con sé stesso a cercare di intuire

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.12.15 01:52| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe un altro bel segnale se dichiarassimo di rinunciare in futuro ad eventuali premi di maggioranza?

Sembra una tafazzianata ma secondo me potrebbe essere apprezzato, come rinunciare a stipendi e contributi pubblici

Tanto non ci servono, il tempo è galantuomo e 5 stelle.

fabrizio castellana Commentatore certificato 20.12.15 01:42| 
 |
Rispondi al commento

Che ci in Italia uno così. Non dovrebbe stare a Las Vegas?

gerry 20.12.15 00:57| 
 |
Rispondi al commento

collegatevi alla camera.è una vergognaaa!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.12.15 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Vegasacasa? Piuttosto in galera.

inclemente mastengo, roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.12.15 00:21| 
 |
Rispondi al commento

E dopo aver mandato affanculo la frignero e tutti i bandoni che ci governano, a voi cari grillini, auguro una felice notte fra le braccia di Morgeo.

Si accettano battute da parte dei soliti romanacci.... notte.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 20.12.15 00:04| 
 |
Rispondi al commento

i nostri ancora in aula


http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 23:09| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

SE LA VOTANO DE NOTTE LA LEGGE SULLA STABILITA'...
...Tranquilli, lo fanno per il nostro bene, ce pensano "loro".
Rosso di sera, se more e se spera!

https://www.youtube.com/watch?v=KiyWaJkV2tk

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Se ve dovessi descrive 'a situazzione reale er Paese ar netto de 'e cazzate der cazzaro, beh, 'a risposta è questa: ner constatare che c'ho n' sacco de amici co' l'acqua a'a gola, direi che stamo ne 'a merda meno zero virgola 'na scoreggia: tutte 'e trovate der Nano de Rignano, so' come er cortisone pe' 'e malattie: nasconne ma senza curà, anzi; 'a sola cura pe' er Paese, è 'a stessa che auspico da quer dì: 'na bella tabula rasa de 'sta gentaja, de l'esercito de fiji de mignotta e de 'e loro dinastìe che se so' insediate stabbilmente ne' 'i nodi decisionali e de potere, ne le comunicazzioni, ne 'i media: Itajani, ve possino, ma che ve devono farve ancora, pe' ariva' a capì che ve sta passando n'Orient Express ner culo?????

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.12.15 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Antonio di Carrara

La Frignero, è una fervente credente, che non perde mai una messa.
Lo sapevi?
Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 19.12.15 20:56 |

*******

Si lo sapevo, non perde una MESSA NERA.

Lei e il demonio sono un tutt'uno


Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando aspettiamo ad attivare la procedura di espulsione di Serenella Fucksia? Con il post FB di lode alla Boschi abbiamo toccato veramente il fondo

Gianluigi Giliberti 19.12.15 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Carla, grazie alle ragazze e ai ragazzi che stanno collaborando con te a snidare il marciume annidato da anni in CONSOB.
Saluta il Diba, digli che non avrei mai pensato che dopo il Che potesse mai esistere un uomo che rinuncia a tante cose materiali per tornarsene in America Latina a lavorare per i poveri. Cazzo, che perdita. Ogni volta che lo sento mi sembra di sentire il Che nel discorso alle Nazioni Unite.
Un abbraccio, un sostenitore.

maurizio p. Commentatore certificato 19.12.15 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Vegas, a Las Vegas ( ch'è 'a morte sua, ovvio....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.12.15 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON MI PASSA UN POST ????
Prova
prova
prova
fdsfsd
dsfds
sdfsf
sfsdf
sfsdf
sdfsdf
sfsfs
sdfsdf
sfsdfs

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Che Natale di merda passeranno:

- gli esodati dalla frignero ancora irrisolti
- i defraudati da colui che per andare a scuola rifiniva le suole delle scarpe
- i precari resi tali da chi tutto promette e nulla realizza
- i titolari di piccole imprese spolpati dalle tasse che sentono dire in TV che la ripresa dello zero virgola c'è
- i pensionati al minimo che non ce la fanno ad arrivare al 10 del mese
- coloro che hanno perso tutto, lavoro compreso, e l'unico tetto che hanno è quello dell'automobile.

Solo chi ha reso possibile queste situazioni, vive un Natale sereno.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di Cardinali (LORO, non rubano, "DISTRAGGONO FONDI")
Non illudiamoci, anche il padreterno è con LORO.
Era Novembre, ma faceva già un freddo becco. Martino Bertone, avvolto nel suo grande mantello, in sella al suo cavallo bianco, stava trotterellando verso casa, quando improvvisamente, ai lati del sentiero, vide un povero straccione, ricoperto di pochi cenci laceri, che batteva piedi e mani, nel tentativo inutile di scaldarsi.
Martino, mosso da compassione, impugnò la sua spada, tagliò un pezzo del suo mantello ( al castello, ne aveva un'altra cinquantina, frutto dello sfruttamento dei poveri contadini che lavoravano le terre eclesiastiche), e lo donò al miserabile semi-congelato.
Il poveraccio, ringraziò Martino genuflettendosi fino a terra.
Il Padreterno, che aveva assistito alla scena, vedendo che Martino Bertone era rimasto con solo metà del mantello e temendo prendesse il raffreddore,si affrettò a far venire un caldo tale, che quel periodo, fu poi chiamato Estate di San Martino. Inoltre, lo nominò Santo Subito, e, quando morì, lo fece salire in cielo come un razzo, mentre il povero straccione, che per la fame ed il freddo, aveva bestemmiato come un turco, lo mandò diritto all'inferno, nel girone degli Iracondi.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 19.12.15 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una vergogna in diretta alla camra.una vergogna continua!

http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 20:19| 
 |
Rispondi al commento

L'Ukraina, non restituisce 3 MILIARDI di EUROBOND alla Russia, per la fornitura di gas.
Gli EUROBOND, suono buoni del tesoro emessi dall'Unione Europea (itaglia compresa), e quindi, garantiti dall'Unione stessa: se non paga l'Ukraina, paga l'UE.
Mi scappa da ridere.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 19.12.15 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Alla Frignero
un Natale nero

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Cardinale,"distrae" 200.000 euri dal fondo destinato all'ospedale, per ristrutturare il suo attico romano; scoperto, "dona 150.000 euri all'ospedale.
Hanno dato la notizia, come fosse l'azione di un santo.
SI, CI PRENDONO PER IL CULO.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 19.12.15 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prova invio

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 19:42| 
 |
Rispondi al commento

L'intervista di oggi sul Corriere della Sera fatta da Fubini a Lars Feld, uno dei consiglieri economici della Merkel, mette i brividi. Leggetela attentamente, perché dalle sue parola avrete conferma di quello che ricordavo da Mentana: il salva-banche è solo un piccolo inizio, la punta dell'iceberg. Dal 2016 grazie a questo sistema criminale voluto dall'UE ordoliberista e Germano-centrica, con la complicità dei partiti italiani che si sono succeduti al potere negli ultimi 25 anni, l'Europa sancirà il commissariamento anche dei risparmi degli italiani. E nemmeno i vostri conti corrente sotto i €100 mila saranno protetti come vogliono farci credere, perché senza la garanzia del banca centrale è una tutela che vale quanto carta straccia. Prepariamoci al peggio

https://www.facebook.com/www.marcozanni.eu/posts/1693944077519567

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 19.12.15 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Grazie raga,
avete aperto la finestra vero?Sento una ventata d'aria pulita!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.12.15 19:32| 
 |
Rispondi al commento

...
"sulle banche la Germania ha condotto fin dall'inizio una battaglia di retroguardia, con il principale obiettivo di tenere il più possibile il naso delle vigilanza europea fuori dagli armadi, pieni di scheletri, delle sue banche. Il suo sistema bancario è uno dei peggio gestiti e peggio vigilati d'Europa. Anche volendo dimenticare i dissesti accumulati per decenni, solo negli ultimi anni, la più grande banca privata, Deutsche Bank, è stata coinvolta in tutti gli scandali finanziari del mondo ed è risultata la più multata dalle autorità di controllo di diversi Paesi e ha dovuto avviare una radicale ristrutturazione e un repulisti del top management; la seconda, Commerzbank, è stata prima indotta ad accollarsi la terza, Dresdner, anch'essa in difficoltà, e ha poi dovuto essere salvata due volte con soldi dello Stato, che ne è tuttora il maggiore azionista. È stata una banca tedesca, Ikb, la prima a fallire per i mutui subprime Usa e ha goduto anch'essa di un salvataggio pubblico. Le Landesbanken, le banche delle regioni, hanno il record pluridecennale dei disastri finanziari. Una di esse, Hsh, una banca decotta, ha schivato la bocciatura della Bce solo grazie al controllo pubblico. Le casse di risparmio, che il cancelliere ha citato esplicitamente per giustificare il suo rifiuto della garanzia europea sui depositi, come se fossero un esempio di solidità, hanno consigli d'amministrazione infarciti di politici locali e a loro volta esercitano una pesante influenza sulla politica, attraverso il controllo di un'ampia constituency di elettori.
La Germania, che ha usato il doppio dei denari pubblici della Spagna per salvare le proprie banche, rivendica che comunque si trattava di soldi suoi: come a dire, le magagne del nostro sistema bancario ce le paghiamo da soli.
Quando fa comodo alle banche tedesche, come per districarsi dal pantano della Grecia, gli aiuti europei sono benvenuti. Ma non venite a chiederci un'azione europea per i depositanti altrui."

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 19.12.15 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io trovo esilarante, la scusa della boschi, che avesse un "misero" numero di azioni della Banca Etruria, praticamente ammettendo che avendo da Ministro investito nelle azioni di quella banca, avesse potuto indurre alla FIDUCIA nei confronti della stessa???
Affermando con un messaggio subliminale che se un ministro ha investito, la banca è praticamente impossibile che fallisca, e gia solo questo aspetto non potrebbe sottolineare l'ennesimo conflitto di interessi???

Rudolf ., Malpensa Commentatore certificato 19.12.15 19:27| 
 |
Rispondi al commento

"Banca Etruria ha truffato anche mia sorella down"

Il racconto di una casalinga che ha visto tutti i risparmi della sorella disabile bruciati dalla banca del padre della Boschi

La storia è raccontata sulle pagine de Il Tirreno, Sandra Piani, una 43enne casalinga di Grosseto ha convinto la sorella down a sottoscrivere 80mila euro in obbligazioni della Banca Etruria. La donna racconta di essere stata rassicurata dalla dipendente della filiale dicendole che si trattava di una sottoscrizione a basso rischio. E invece, la disabile ha perso tutto i soldi, alcuni ottenuti in eredità dalla nonna.

Come riporta il quotidiano, la casalinga chiese alla banca se quell'investimento fosse sicuro:"La bancaria con cui firmammo la sottoscrizione (un’addetta ai titoli) era incinta. Io la guardai e le dissi: 'Mia sorella per me è come una figlia e credo che lei possa capirmi. Mi dica, per favore, se questi titoli sono rischiosi perché questi soldi sono per il suo futuro'. E mia sorella era lì, alla mia destra, accanto a me".

L'addetta della banca senza batter ciglio o aver rimorsi rispose che erano sicuri e aggiunse, come racconta la 43enne: "Che poteva esserci una quota di rischio solo in caso di fallimento della banca, ma che in Italia non era mai accaduto che una banca fallisse. Davano un rendimento del 3%. Se fosse stato più alto, intorno al 5%, forse anche mio marito si sarebbe insospettito. E invece no: era un rendimento discreto, ma non così alto da indurre a pensare che fossero titoli rischiosi"

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Etruria, due italiani su tre accusano Palazzo Chigi

Quasi un elettore su due ha seguito la vicenda delle Popolari: per il 60% dietro il fallimento ci sono responsabilità del governo. E per il 50% degli intervistati la Boschi dovrebbe dimettersi


A dimostrazione che le decisioni politiche rispecchiano la volontà popolare, la Boschi non è stata sfiduciata.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna azzerare i vertici...Cantone,ci senti?
Fai l'elenco dei ladri e portali in Magistratura!
Comincia però dai Papà,per passare ai figli e ai parenti e poi agli amici degli amici!
Mi raccomando prima fate uscire i ladri di polli e dopo metteteci ladri veri!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.12.15 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Non basterebbe dimissionarlo dovrebbe anche rispondere della mancata tutela, inoltre non credo bastino le dimissioni di Vegas, la CONSOB è una vergogna e un paravento per i ladri della finanza da decenni, serve fare pulizia dentro la CONSOB e gli unici che la possono fare siete voi.

Marcello P. 19.12.15 19:15| 
 |
Rispondi al commento

IO VOTO E VOTERO’ M5S

EUTANASIA ASSISTITA DELL’ ETRURIA
Sono convinto che tutti sapessero, esclusi i CORRENTISTI
Sarò accusato come COMPLOTTISTA, ma credo che sia andata così:
BANKITALIA e CONSOB erano al corrente da parecchio tempo della situazione disastrosa
in cui gravava l’ ETRURIA. Quindi complici con la BANCA, della TRUFFA in atto nei confronti Dei CORRENTISTI. Anche il GOVERNO, grazie alla "LINEA DIRETTA" con il BABBO di MIN..istro
BOSCHI era INFORMATO. GOVERNO, BANKITALIA e CONSOB si sono accordati per un PROGETTO Comune per il salvataggio della BANCA.
Ad un certo punto, però il SISTEMA è andato fuori CONTROLLO.
Quindi il COMMISSARIAMENTO è servito a SALVARE il gruppo DIRIGENTE dell’ETRURIA e fare “bella figura” al GOVERNO.(“Abbiamo commissariato le
Banche”).
Poi, nelle filiali hanno pensato bene di sostituire le varie figure di “FIDUCIA”,
con figure “ANONIME”, in modo che il CORRENTISTA TRUFFATO non
potesse rivalersi con chi gli aveva venduto direttamente le obbligazioni subordinate.
In pratica, hanno tutelato il CARTELLO e gli SPACCIATORI di CARTA STRACCIA, venduta come Sostanza SANA invece che come sostanza DOPATA. Evitando il linciaggio.

Il COMMISSARIO non è intervenuto immediatamente, pur conoscendo il BILANCIO e le malefatte dei DIRIGENTI. Ha atteso, forse per far CASSA ,e per mezzo di “EUTANASIA ASSISTITA” ,Ha “UCCISO” nel medesimo momento, non una ,ma quattro banche. Il Momento è fondamentale. Poco prima della fine dell’anno, quando entrerà in vigore il Bail in.
Volevano tutti salvare la BANCA, ma il PROGETTO si è dimostrato DISASTROSO.
Questo è un EFFETTO BOOMERANG che potrebbe, purtroppo, generare un EFFETTO DOMINO, dovuto alla SFIDUCIA giustificata nei confronti delle nostre Banche da parte degli investitori.

PS: Illazioni ? Penso che la realtà che emergerà da questa storia, supererà tutte queste mie fervide fantasie.

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con chi pensa che sia necessario aprire le porte delle galere ai truffatori (io gli taglierei una mano come fanno i musulmani ai ladri). Hanno assalito il risparmio dei cittadini che fino a qualche tempo fa era sacro e ci distingueva dal resto dell'Europa. Siamo un Paese, anzi no, un paesello di merda che difende gli affaristi. Ci vogliono morti. Amen.

FrancoMas 19.12.15 18:54| 
 |
Rispondi al commento

SI CHIAMAVA ANCIEN REGIME E UNA COSA LO DISTRUSSE: IL TERRORE!

La borghesia, la classe dominatrice dell'attuale regime, capì che un regime non è mai riformabile, ma lo si può solo abbattere e per farlo applicò l'unica regola che lo permette: il terrore! Quel terrore inventato e applicato dalla borghesia, che oggi tanto scandalizza i benpensanti borghesi, che non sanno neppure di essere loro stessi gli eredi di tale invenzione "politica".

Possibile che non si colga che la borghesia si è sostituita nei privilegi all'ancien regime francese? L'unico aspetto che si differenzia dalla situazione di fine 700 é il voto: oggi si vota! Ma che importa? Il voto lo si compra, lo si condiziona, lo si patteggia e se serve s'induce a pensare che serve a nulla: ecco ripristinata la situazione di fine 700.

IL DIRITTO EREDITARIO NON è MAI STATO MODIFICATO, SE NON IN FAVORE DEI GRANDI POSSIDENTI.

Chi ha grandi proprietà le trasmette nelle stesso modo!
Chi svolge attività lucrose le trasmette ai figli!
Chi gestisce il potere, trasmette il potere a chi decide lui.
Chi gestisce la conoscenza (baroni universitari), la trasmette ai suoi discepoli.
Le carceri sono piene di poveri disgraziati, definiti spesso asociali (come nel 700).
Le strade sono gremite di mendicanti e prostitute.
I cittadini che ancora si considerano "abbienti" o "meno abbienti" sono impoveriti da tasse di cui non si capisce bene la destinazione di molte di esse.
Il clero gode di significatavi privilegi.
I diritti acquisiti con generazioni di lotte vengono sottratti con ogni mezzo illecito, reso lecito con leggi emanate da truffatori.

Le differenze tra l'attuale borghesia/finanza e l'ancien regime francese del 700 sono solo differenze semantiche!

La borghesia per acquisire il potere non esitò neppure a commettere un regicidio, ovvero ad uccidere un inviato da Dio!

IN ITALIA, DIO NON E' MAI MORTO!


attenti al "belin" (bail in)

http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2015/12/che-fai-capodanno.html?spref=tw

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.12.15 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo al blog: ma quante sono le famiglie truffate? Nell'intervento di Di Battista sono 12.500, qui si dice che sono decine di migliaia o 130.000.
Per carità, che sia una truffa è certo, ma bisognerebbe essere più precisi. Un saluto.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 19.12.15 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ospito un amico anche se fuori tema ecco il suo commento sul P.d R. :

" La figura del Presidente della Repubblica e sicuramente la più importante nel panorama di uno Paese, Mattarella incarna senza dubbio serietà , fiducia e senso dello Stato .
La sua storia personale "l'uccisione di un fratello per mano della mafia" la sua carriera di magistrato lo fanno un uomo inattaccabile. Sinora non ha dato nessun motivo di faziosità e ci auguriamo tutti rimanga sempre super partes.
Voglio portare l'attenzione su un punto apparentemente poco rilevante ma a mio avviso di importanza capitale.
Egli come tutti i suoi predecessori ha uno stipendio x da capo dello stato, Ha inoltre probabilmente la pensione da magistrato che non si discute.Dato che la figura del PdR come ho detto e la massima carica istituzionale, finisce più di tutte sui libri di storia, ritengo superfluo un qualsiasi compenso , quasi dannoso in quanto va a sminuire la sua portata.
Ha gia tutto, può vivere al Quirinale uno dei palazzi più prestigiosi di Roma, ha al suo seguito un esercito di commessi, segretari , cuochi, guardie del corpo e altro, viaggia come del resto giusto sempre in pompa magna , non penso paghi l'aereo, come del resto la corrente elettrica il gas e ogni altra utenza. che senso ha dare uno stipendio?
Faccio un esempio il presidente della Slovenia sino a qualche anno fa viaggiava con normali aerei di linea, credo sia ancora così, Sua Eccellenza ha già tutto , il suo compenso che non so neanche a quanto ammonti è tutto in più, semmai sarà da prevedere dopo la fine del mandato.
Mi viene per la mente un idea" quanti soldi sarebbe stato disposto a spendere Berlusconi per questa carica a stipendio zero, e NON SOLO BERLUSCONI" Tanto per fare un esempio.
Del resto i Dogi Veneziani offrivano la loro opera senza compenso o minimo, erano chiamati a gestire la Serenissima perchè colti, dotti, quando seguendo le loro proprietà guadagnavano molto di più.
continua....

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 19.12.15 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il GuardiaBoschi è peggio dei bracconieri......

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 17:56| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/boschi-protetti-bechis-fa-conti-tasca-babbo-immobili-115319.htm
19 dic 2015 15:33
BOSCHI PROTETTI - BECHIS FA I CONTI IN TASCA AL BABBO: ''IMMOBILI, PARTECIPAZIONI, STIPENDIO RADDOPPIATO MENTRE BANCA ETRURIA ANDAVA A PICCO. MA I CREDITORI NON POTRANNO MAI FARGLI CAUSA GRAZIE AL DECRETI DI RENZI'' - LUI CONTINUA A TACERE, LA MADRE ANNUNCIA SORPRESE: ''VEDRETE NEI PROSSIMI GIORNI, QUANDO USCIRÀ LA VERITÀ''
Per papà Boschi l' unica cosa che era raddoppiata in Banca Etruria era la busta paga. Nel 2013 era solo consigliere di amministrazione: 72mila euro. Nel 2014 è stato promosso vicepresidente, e lo stipendio è lievitato a 189mila euro. Ma i creditori non potranno mai toccare il (notevole) patrimonio di Boschi senior...
1. ECCO IL PATRIMONIO BOSCHI PROTETTO DAL SALVA-PAPÀ
Franco Bechis per ''Libero Quotidiano''

Mentre la Banca popolare dell' Etruria e del Lazio stava andando a fondo nell' ultimo anno di amministrazione ordinaria (il 2014), gli affari del suo vicepresidente, Pier Luigi Boschi se la cavavano assai meglio. Perfino meglio di quel che stava accadendo all' Italia il cui governo era in mano a Matteo Renzi e alla figlia del manager bancario, Maria Elena Boschi.

Per papà Boschi l' unica cosa che era raddoppiata sul posto principale di lavoro quell' anno era la busta paga. Nel 2013 era solo consigliere di amministrazione della banca, e in più riceveva anche una piccola indennità come ricompensa dell' incarico ottenuto di membro del comitato esecutivo: in tutto 72mila euro. Nel 2014 papà Boschi è stato promosso vicepresidente, e lo stipendio è lievitato a 189mila euro (stesso emolumento corrisposto l' anno prima a Lorenzo Rosi che da vicepresidente però aveva fatto un salto ancora più alto diventando presidente).
A Banca Etruria il Boschi era di casa da anni, anche perchè uno dei figli - Emanuele - proprio lì dentro stava facendo la sua carriera. Papà vicepresidente è diventato per una ragione squisitamente politica. L

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.12.15 17:54| 
 |
Rispondi al commento

FINO A QUANDO CERTA GENTE LA "INVITIAMO AD ANDARE A CASA, NULLA CAMBIERA'

IN GALERA!


A quanto già detto, vogliamo affermare alcune perplessità dell'immoralità della morale del PD & C.. A memoria: a suo tempo il comico-politico-fuori schema Grillo, veniva attaccato dalla intellighenzia radical-sic, perché aveva dei capitali nascosti in azioni bancarie (due azioni che permettono di presenziare all'assemblea soci). L'attacco era ed è populista, di chi lo da agli altri senza guardarsi e non politico, escludendo i contenuti del programma ed includeva la derisione dei rendacondimenti di coloro che ricoprivano cariche, con una indebita intromissione per l'emarginazione o espulsione di coloro che nel M5S non si attenevano a quando professato e richiesto all'atto della candidatura. A distanza di tempo, si verifica che: chi attaccava nelle azioni bancarie non né aveva titolo perché si trovava-trova una situazione ambigua; chi ridicolizzava i rendiconti lo faceva perché sapeva che non voleva fare i rendiconti dei loro partiti (DL. che elimina l'obbligo di rendiconto messo solo due anni prima); l'emarginazione della “ditta” e associati nel PD è evidente nella misura della loro derisione interna al partito, senza contare coloro che si sono allontanati (si dice volontariamente, ma è come nel lavoro, si spossano e si mettono con le spalle al muro, finché ti licenzi). Alla fine emerge che gli apprendisti parolai sono più di uno, le scimiette interne (non sento, vedo, parlo per il rischio di perdere la cadrega) sono più che mai vive e tutti costoro contano sempre sulla memoria corta degli elettori. Fuori tema: notare che in europa da una posizione prona ci si alza solo quando l'orifizio è libero e non vincolato da una legge di stabilità a debito per concessione.

f.d. 19.12.15 17:27| 
 |
Rispondi al commento

http://www.madredelleucaristia.it/root/ita/pre/page/NV_25_12_1990.php#5

Aspettando il Dio Bimbo

Novena del Santo Natale 1998: a cura di S.E. Mons. Claudio Gatti

QUINTO GIORNO

Un lettore poco attento alla lettura del Vangelo potrebbe pensare che dopo l'annunciazione dell'angelo Gabriele a Maria, tutto sia tornato nella normalità, ma non è così, perché l'invisibile è diventato visibile.
L'angelo si è allontanato da Maria ed è tornato al Padre, proprio come fa la Madonna quando al termine delle apparizioni dice: "Ora torno al Padre". L'angelo nel momento dell'annunciazione e la Madre dell'Eucaristia nel momento dell'apparizione sono dei messaggeri di Dio ed è quindi giusto che, una volta espletato il loro compito, devono tornare a Colui che li ha inviati. L'angelo Gabriele è tornato a Dio, non per riferire ciò che è avvenuto, perché a Dio nulla è sconosciuto, ma semplicemente perché è giusto che coloro che ricevono un compito dal Signore, una volta eseguitolo, tornino da Lui per onorarlo ed adorarlo. Tutto parte da Dio e tutto ritorna a Dio. Nel momento stesso in cui l'angelo Gabriele è tornato a Dio, una miriade di angeli ha fatto il suo ingresso sulla Terra. Gli angeli in Paradiso vedono, godono, inneggiano e adorano Dio, e dal momento che Dio si era fatto presente, come uomo, nel grembo di Maria, hanno circondato questo tabernacolo umano e continuato a svolgere lo stesso compito di lode che svolgevano in Paradiso. Gli angeli hanno inneggiato e adorato il Dio Bimbo prostrati in adorazione davanti a Lui.
Possiamo fare un parallelo tra l'incarnazione e i miracoli eucaristici, dei quali siamo stati testimoni. Quando si è verificato un miracolo eucaristico, l'evento non si è esaurito ad esclusivo beneficio delle persone che vedevano e adoravano l'Eucaristia, ma ha elargito abbondanti grazie a tutta la Chiesa. Di conseguenza quando Gesù Eucaristia si è fatto presente in modo straordinario e miracoloso, ha arricchito spiritualmente tutti gli uomini, anche............

Potere Ai Cittadini 19.12.15 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Domandina comica.
Ma se la boschi fosse stata "diversamente bella" (diciamo alla Rosy Bindi )...il geom. renzie ..avrebbe respinto la mozione di sfiducia ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 19.12.15 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASADA n° 1714 18-12-2015 BANDA ETRURIA E COMPARI

Richiesta di dimissioni alla Boschi per conflitto di interesse. Respinta - Renzi salva per decreto i banchieri e condanna i risparmiatori – La lettera riservatissima agli amici affinché si salvino revocando le obbligazioni – Lo schifo delle Authority italiane - Il decreto di Renzi supera la Bce e vieta ai truffati di vendere i bond - E non dimentichiamo i rapporti tra Banca Etruria e il babbo di Renzi - Il Governo dovrebbe dividere banche commerciali da banche di investimento, come ha fatto la Germania! Invece anticipa il bail in di un mese tutelando i banchieri truffatori – Renzi affida a Cantone il pasticciaccio degli obbligazionisti – La presa per i fondelli del decreto salva banche - E’ morto Licio Gelli - Eletti finalmente i tre giudici mancanti della Consulta- Povero Paese!

314 i voti con cui il cdx votò per dire che credeva a Berlusconi sulla nipote di Mubarak
373, pure di più, i voti dato dal csx per dire che la Boschi non ha nessun conflitto di interesse.
L’omertà e l’ipocrisia sono le stesse.
Due pagine vergognose nella storia delle Repubblica che dimostrano solo una cosa: questa gentaglia di ciò che è giusto o ingiusto se ne frega e si comporta solo come una banda di mercenari a servizio solo di chi li paga.
.
“Er monno è bello perché è avariato” (Harry Haller)

Tutti giustizialisti fuori dal potere (vd Boschi o Renzi che esigevano duramente le dimissioni della Cancellieri per una telefonata).
Tutti ipergarantisti quando siedono al potere.
La poltrona è mia e guai a chi me la tocca, la spartisco solo con gli amici e gli amici degli amici. Il popolo chi???
..
Pirata 21
“Il pensionato che si è suicidato aveva la tessera della Cgil e del Pd. Questo scagiona la banca.”
.
Luce so fusa
“In effetti è il tipico profilo dell’aspirante suicida”.
.

Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a
masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.12.15 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo in questi ultimi anni un’assurda follia sta avendo la meglio sulla ragione, sembriamo impazziti tutti, è come se dal buco dell’ozono qualcuno avesse versato una pozione magica che devasta il cervello agli esseri umani. Non si spiega altrimenti come sia stato possibile girare sottosopra questo mondo, ribaltando ogni cosa e dove l’assurdo ha preso il posto della ragione. Ci si chiede come abbiamo potuto permettere allo Stato di smettere di tutelare i cittadini per curare gli interessi delle banche. La logica ci dice che deve essere l’uomo al di sopra delle cose, invece è stato posto il profitto al di sopra dell’uomo e tutto, ma proprio tutto viene sottoposto al potere finanziario. Gli attuali politici se ne fregano se i cittadini non possono mangiare non avendo più i soldi per comprare anche il pane, per quanto li riguarda possono tranquillamente morire di fame. Che gliene fotte se i connazionali non posseggono più una casa, venduta all’asta da Equitalia? Secondo loro possono dormire sotto le stelle, non è più compito dello Stato farsene carico!
Dunque lo Stato non può farsi carico dei problemi dei cittadini però i cittadini devono farsi carico di mantenere lor signori, oltretutto con le buone o con la forza.
Abbandonati a se stessi i cittadini si ritrovano su una barcone alla deriva, per davvero il mondo ha perso la bussola: lo Stato tutela i banchieri, finanzia i loro affari, si accolla i debiti e le truffe per non farli fallire (che fa pagare ai truffati) mentre gli utili appartengono interamente alle banche! Se agire in questo modo è normale, è doveroso chiedere i pazzi chi sono!
Quel che il sistema sta facendo è puro terrorismo che genera tragedie, suicidi, morte e disperazione per cui va stroncato anche con l’uso delle armi!


Cosa ci si poteva aspettare da un esperto di " diritto ecclesiastico "? Non mi sembra che la finanza abbia connessioni con la religione ( IOR a parte ). Chiaro che Vegas debba andarsene al piu' presto, con destinazione da definirsi da parte della magistratura. Ma in galera dovrebbe andare chi lo ha nominato alla CONSOB. Possibile che i politici non paghino mai per i disastri che combinano? E sono tanti!

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.12.15 15:59| 
 |
Rispondi al commento

#VegasAcasa

Carla Ruocco (Portavoce del M5S Camera dei Deputati)
Elio Lannutti (Presidente Adusbef)

M5S e Adusbef dovrebbero unirsi e mettere in piedi la più grande Azione Legale Collettiva della storia italiana!

Trovate il modo, che oltre che le 130mila famiglie depredate, qualche milionata di italiani ci seguirebbe.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Troppo sintetico?

Azione Legale Collettiva, attacchiamoli ai polpacci!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 15:30| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E a queste emeriti gruppi finanziari si vorrebbe affidare anche le pensioni
Buon pro vi faccia
Per fortuna che c'è ancora l'INPS
Dovremo però tenere anche sotto controllo gli investimenti anche di quest'ultimo

Rosa Anna 19.12.15 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Boschi a casa? Vegas a casa?

BEPPE avrebbe detto semplicemente che
*** DEVONO ANDARE TUTTI A CASA SUBITO! ***
***** SENZA SE E SENZA MA! *****

BEPPE ci manchi, torna ad essere la nostra guida!

PZ 19.12.15 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma davvero pensiamo che il conflitto di interessi, che in diverse misure esiste in ongni parlamento, dagli USA al regno unito,sia il problema risolto il quale si sistema il nostro Paese? Certo, bisogna parlarne e bisogna combatterlo e considerarlo come la corruzione. Pero, se si vuole dire la verita, la si deve dire tutta, fino in fondo, anche se fa paura. Allora, ci vorrebbe qualcuno che cominciasse ad occuparsi e scrivere su questo blog di quelle persone che davvero comandano questo Paese che, per chi non l avasse ancora capito, non sono i politici, e nemmeno le banche. Si deve andare a guardare piu in alto, e sospetto che sia per questo motivo che nessuno scrive e parla di: famiglia Rothchild, Rockefeller, Warburg, J.P. Morgan, Carnegie ed una manciata di altri nomi di casate che hanno sempre fatto la storia, di solito brutta, del mondo. Questi, signori, sono i burattinai ver, quelli che fecero cadere Berlusconi qualche anno fa per rimpiazzarlo con un non eletto di nome Monti, ex consigliere finanziario della J.P.Morgan e membro della Trilaterale. E visto che parliamo del governo ombra, parliamo pure di come le decisioni a compimento. Semplice: club Bilderberg, club di Roma, comitato 300, Skull and Bones, CFR ed altri. Avete presente la P2? ecco, questi sono come la P2, ma a livello mondiale. Qualcuno crede che Gelli fosse il capo?oppure Andreotti? oppure Agnelli?(udite udite: Gianni Agnelli: esponente Builderberg, Comm 300). La paura fa novanta... pero abbiamo un disperato bisogno di sapere come questi signori controllano il mondo. Cominciate a fare ricerca, e capirete tante cose di questo povero mondo malato. Se volete dei titoli di libri o suggerimenti, la mia mail e: rossso_blu@hotmail.it. Saluti

Riccardo Fiorilla 19.12.15 15:13| 
 |
Rispondi al commento

....

Path Walker Commentatore certificato 19.12.15 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S! tra non molto ci sarà il sorpasso!!!

fabio t. Commentatore certificato 19.12.15 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Ot

"x 5 anni a Rebibbia ho parlato col cesso"

dichiara Cuffaro

ecco io li manderei tutti lì con le stronxxate che dicono e che fanno è proprio il luogo adatto
sarebbero in compagnia di un amico

saluti ai monelli del blog

old dog 19.12.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più ci si avvicina a questa fogna a cielo aperto,più vengono ...a galla fatti incredibili.Organi di controllo,inesistenti o collusi.Contratti,investimenti, fatti fare con delle norme,che neanche un "commercialista "dopo la terza lettura, ci capirebbe qualcosa.In questo marasma delinquenziale, la Magistratura dové ? e il governo?quello si, che si sa da che parte sta,qualcuno di voi aveva dei dubbi?..Per"l'unità"...si trova sempre una soluzione ,cari... Kompagni,perché in questo caso, per trovare una soluzione, non incaricate i vostri professionisti, Sposetti o ...Greganti..io penso che ci.. riusciranno.

Canzio R. Commentatore certificato 19.12.15 14:06| 
 |
Rispondi al commento

VAFFANCULO ALLA FRIGNERO

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La crisi economica sta spingendo allo scoperto i ladri dello stato.

Prima rubavano attingendo dalle casse piene, nel buio e al coperto, ora che sono semivuote sono costretti a rubare allo scoperto, poveri.

Ma un ladro può derubarti alla luce del sole solo se glielo consenti.

Prevedo per loro, oltre che per noi, un brutto periodo di crisi.

fabrizio castellana Commentatore certificato 19.12.15 13:40| 
 |
Rispondi al commento

OT

E' solo una coincidenza che da quando e' esplosa MAFIA CAPITALE non ci sono piu' le grandi ondate di sbarchi in Italia?

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 19.12.15 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Direi che sono d'accordo

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato 19.12.15 13:27| 
 |
Rispondi al commento

CONSOB: intoccabile... Lo ha detto pure Cantone... visto come ha presieduto l'Autorità Anticorruzione (Italia primo paese in Europa per corruzione, rapporto Transparency 2014) ha iniziato proprio bene... Marionette

alex bardi 19.12.15 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le coop e la nomina lampo di papà

La carriera di Pier Luigi: dalle quattordici aziende alla vicepresidenza dell'istituto con la figlia ministro
La famiglia «di origine contadine», il babbo che fa chilometri ogni giorno a piedi «per andare a scuola», i sacrifici per vedere i figli laureati.
Al toccante quadro famigliare offerto dalla ministra nella sua arringa difensiva alla Camera, manca però un pezzetto. Le origini saranno umili, e i sacrifici tanti, ma la famiglia Boschi si è affrancata da tempo dal contado ed è passata più gratificanti occupazioni: il latifondo, le aziende, la politica.Papà Pier Luigi Boschi è stato sì «soltanto per otto mesi vicepresidente della Banca Etruria», ma è giusto anche ricordare che nei quattro anni precedenti al crac non ne è stato l'usciere, ma un consigliere di amministrazione (membro prima del Comitato Controllo e Rischi e poi del Comitato esecutivo), precisamente dall'aprile del 2011. E che nel 2013, insieme agli altri manager della banca, è stato sanzionato (144mila euro) con l'accusa, formulata dagli ispettori di Bankitalia, di «carenze nella gestione e nel controllo del credito», «violazione delle disposizioni sulla governance», «violazioni in materia di trasparenza» e altri addebiti non da poco.Dunque la sua corresponsabilità, insieme agli altri amministratori, nella gestione (sciagurata) della banca aretina è acclarata. Poi, solo nel 2014, arriva la carica di vicepresidente. «Non vicario e senza alcuna delega» precisa il ministro Boschi. La domanda che viene guardando le date è un'altra. Maria Elena diventa ministro il 22 febbraio 2014, due mesi dopo l'assemblea di Banca Etruria ritiene indispensabile nominare suo padre vicepresidente per il triennio 2014-2016. Proprio a ridosso del prestigioso incarico governativo della figlia. Una semplice coincidenza? I sospettosi ad Arezzo danno una risposta negativa. Boschi doveva essere l'ombrello renziano in banca, racconta il capo di una coop rossa del sistema Etruria.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Immobili, società, emolumenti: ecco il patrimonio della famiglia Boschi

Un patrimonio da un milione e 173mila euro. Beni su cui, grazie a un decreto di Renzi, i correntisti truffati non potranno rivalersi
Mentre l'istituto andava a picco, Pier Luigi Boschi non solo veniva promosso da semplice consigliere di amministrazione (72mila euro annui di stipendio) a vicepresidente (189mila euro di stipendio), ma vedeva i propri bene aumentare e aumentare. Tanto che, stando alle stime fatte da Franco Bechis su Libero, il patrimonio di famiglia, che Matteo Renzi ha scudato con un codicillo, arriva a valere circa un milione e 173mila euro con una crescita netta dell'11,80%.
Quando papà Boschi diventa vicepresidente, Banca Etruria naviga già in pessime acque. Ma Pier Luigi, nel giro di un anno, contribuisce a peggiorare la situazione. I numeri parlano da soli. L'istituto, spiega Bechis, "riduce il patrimonio netto di 5 miliardi di euro. La raccolta diretta sccende del 32,90% - continua il vice direttore di Libero - il portafoglio di propietà si assottiglia del 62,30%. Il margine di intermediazione si riduce del 40,52%, il risultato di gestione peggiora dell'86,37%". Il risultato lordo, che era già negativo, "peggiora del 514,24%" e il risultato di esercizio fa ancora peggio: rosso cresciuto del 547,7%. Insomma, una disfatta su tuti i fronti. Non per Pier Luigi Boschi, padre del ministro per le Riforme del governo Renzi. Il suo patrimonio è continuato ad aumentare senza sosta. E, grazie a un intervento ad hoc dell'esecutivo, non potrà essere toccato dagli obbligazionisti lasciati in mutande da Banca Etruria.
Nel patrimonio da un milione e 173mila euro di papà Boschi c'è di tutti. Tanti immobili, sicuramente. Due nel piccolo comune di Laterina. Uno è di 6,5 vani, l'altro di 13,5 vani. Insiema valgono poco meno di 600mila euro. Ne ha altri a Gaiole in Chianti, Montevarchi, Loro Ciuffenina e Castiglion Fibocchi. Poi ci sono i terreni. E le partecipazioni socetarie.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo capire???Ma la Fucksia da che parte sta?Non è la prima volta che ha delle uscite davvero infelici e "passeggiando per FB i commenti sono unanimi Tutti la vogliono fuoriNon riesco a trovare un nesso tra lei e il M5S Se davvero conta la rete cosa aspettate a mettere ai voti?

Paola L., Verona Commentatore certificato 19.12.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I premi a pioggia ai vertici mentre Banca Etruria affonda

Il verbale choc di Bankitalia: "Al personale premi per 2,1 milioni". Al dg Bronchi una buonuscita da 900mila euro

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Tanto a casa non ci vanno, almeno fino a che il M5S non vince le elezioni.

Fanno parte tutti della stessa banda, si proteggono a vicenda anche se agli elettori fanno credere di essere gli uni al governo e gli altri all'opposizione.

La vera opposizione la fa il M5S. Tutto il resto rimane aria fritta.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.12.15 13:18| 
 |
Rispondi al commento

alla fine aveva ragione fassino:avevano davvero una banca...

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adotta anche tu una banca!

fabrizio castellana Commentatore certificato 19.12.15 12:37| 
 |
Rispondi al commento

post di EMERGENZA NAZIONALE direi (se a qualcuno interssa ancora l'esistenza dell'italia come nazione).a completamento di questo leggete quest'altro (e preoccupatevi).buona fortuna a tutti

http://orizzonte48.blogspot.it/2015/12/la-grande-tranvata-la-vera-europa-dei.html

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.12.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Ecco i veri bersagli da colpire Banca d'Italia,non più Italiana,ma dei privati e la Consob...ente inutile che ha tradito i propri compiti istituzionali per acconsentire al sistema Politico- Bancario-mafioso di depredare i propri clienti.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.12.15 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Piccoli imprenditori si uccidono per poche migliaia di euro...disoccupati senza una minima possibilita' di sopravvivenza ...e...questi CRIMINALI, oltre a rubarsi esorbitanti stipendi, DISTRUGGONO continuamente e sempre IMPUNEMENTE, ricchezze inestimabili...Miliardi su Miliardi. Distruggono o si autoregalano. con fidi REGALATI...la Mafia sono i Partiti...lo Stato...

tomi sonvene 19.12.15 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Come dice Jacopo Fo:
https://www.youtube.com/watch?v=mkEVVHA2aZw
Che tristezza, va a finire che con quel nome avrà pure delle attenuanti
Saluti a tutti

Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.12.15 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Bravi! Articolo chiaro e comprensibile.

Perchè la "vigilanza" possa funzionare, ci vogliono leggi che mettano in galera chi non vigila o fa finta di vigilare. Solo in questo modo la "vigilanza" è credibile.

E' inutile che i truffati si incavolino con la Magistratura perchè non mette in galera i corrotti.
Se il Parlamento non fa leggi per metterli in galera, la Magistratura, non può inventarsele quelle leggi.
In definitiva se il Parlamento non fa leggi adeguate è solo perchè il popolo vota per non averle e, in pratica, opta per salvare i truffatori.

giorgio peruffo Commentatore certificato 19.12.15 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Luigi XIV : “L'État c'est moi!
La Boschi : “La banque c’est moi!”
Luigi XV : “Après moi le deluje”
Renzi : “Che mi frega a me della piena?”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.12.15 12:05| 
 |
Rispondi al commento

MA DA CHI SIAMO GOVERNATI?
Renzi, figlio di uno accusato di bancarotta fraudolenta che si premura di depenalizzare i reati finanziari dopo essersi fatto una legge ad persona per chiudere il proprio processo per furto all’erario
Boschi, figlia di un truffatore bancario, che si premura di far ricadere sui risparmiatori i danni dei reati commessi dai banchieri
Alfano, eletto coi voti di Cosa nostra, distributore di appalti ai parenti e coinvolto in mafia capitale
Verdini, accusato di corruzione, truffa e bancarotta
E poi ci si meraviglia se la mozione di sfiducia dei 5stelle viene rifiutata???

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.12.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare si sia di fronte ad un fenomeno nuovo.

Il governo si accorda con bankitalia per tappare i buchi di bilancio di alcune banche a spese dei risparmiatori.

Una colossale truffa, che permette loro di risanare 4 banche a spese dei cittadini ignari.

Non solo: come se la megatruffa non bastasse, governo e bankitalia girano la voce ad alcuni amici, e qualcuno specula anche sull'operazione, così i truffati non solo hanno tappato il buco delle banche, ma hanno anche dovuto ingrassare alcuni fortunati delinquenti.

Un piccolo passo per l'umanità, un grande passo per la famiglia boschi e confratelli vari.

fabrizio castellana Commentatore certificato 19.12.15 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Ormai il conflitto di interessi "non interessa" a nessuno dei ladri parlamentari obsoleti e detiti alle truffe ventennli e impuniti, Adatti solo a fare applausi in parlamento ai maiali dello stesso porcile, Vegas a casa? Ma io dico: IN GALERA MAI NESSUNO? (anche per dare un esempio concreto) , UNa voltatanto , mgistrati arrestateli e poi si vedrà! Invece circolano imperterriti a fare altri danni quotidiani! MA IL POPOLO DORME ?????

silvana rocca, genova Commentatore certificato 19.12.15 12:03| 
 |
Rispondi al commento

a risolvere i problemi italici ci pensa il TAUMATURGO Cantone!

Finirà tutto in una bolla di sapone.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 19.12.15 11:55| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://youtu.be/1OreGqpUFrI

Caciara ........Roma Commentatore certificato 19.12.15 11:48| 
 |
Rispondi al commento

fosse solo lui il problema presidente CONSOB e contemporaneamente stato Deputato e viceministro economia e finanza, quindi perfettamente a conoscenza della situazione critica delle Banche italiane, la B.Etruria sembra essere un porto di mare dove approdava di tutto, dalla famiglia Boschi compresa la cognata della ministra, a Tezzon presidente dei sindaci di B.Etruria ex n°2 della CONSOB, al nipote di Fanfani avvocato difensore della banca eletto alla CSM, per passare a L. Gelli che aveva il conto Primavera.

Probabile che queste persone non avessero nulla in comune, che nemmeno si conoscessero, ma un lecito dubbio su conflitto d'interessi rimane, che ne dite?

Clesippo Geganio 19.12.15 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ruocco, hai esposto molto bene la situazione e senz'altro la Consob con il suo presidente hanno responsabilità che devono emergere e hai fatto bene a dire che si deve dimettere.
Però vorrei porre l'attenzione su un fatto di cui non se ne parla.
Pare che i controlli alle banche passeranno alla BCE, quindi non credi che questi abbiamo cercato di razzolare tutto ciò che potevano in previsione di essere veramente controllati?

Rosa 19.12.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento

SE AVESSIMO SAPUTO

Il boom degli anni 60,l'unico che l'ex PDR Napolitano ha avvertito,portò l'Italia a concorrere per essere una delle nazioni più industrializzate e progredite d'Europa e il suo popolo ad essere candidato tra i maestri della manifattura e dell'artigianato mondiale.
Quel miracolo però portava il peccato originale della colonizzazione americana e del suo sogno di una vita a credito dove tutto era possibile,bastava fare debiti.
Da allora ne abbiamo fatta di strada ma la nostra tanto decantata democrazia ha subito una lenta ma inesorabile involuzione scambiando la politica per corruzione e il voto elettorale per uno semplice baratto materiale.
Potevamo avere tutto ma non abbiamo niente avendo perso anche la sensibilità di indignarci di fronte alla spudoratezza con la quale la politica depreda i nostri territori seminando disoccupazione e miseria.
Se avessimo saputo che l'EU è una banda di malfattori della finanza che sotto sotto cova antichi desideri di colonizzazione,ce ne saremmo stati da soli invece di essere complici dello scempio mondiale al quale assistiamo.
Ma l'apice della nostra ignoranza implicita si è raggiunto quando la nostra democrazia claudicante ha smesso completamente di funzionare demandando il potere delle nostre vite a inciuci ed accordi di palazzo,non una ma per 3 volte,come Giuda,ci siamo lasciati governare da un manipolo di perfetti sconosciuti al nostro elettorato ma ben noti al mondo della finanza e delle banche.
Le feste dell'unità si sono trasformate nei salotti della Leopolda presidiati da buttafuori dove si va solo per invito esclusivo o per grazia ricevuta.
I comizi della destra si sono sostituiti alle grida di "morte allo zingaro " per cercare di radunare almeno un pò di rabbia.
Le banche sono diventate la porta dell'inferno se ci porti i tuoi soldi potresti suicidarti.
Se avessimo saputo che la politica sarebbe stata rappresentata da un gruppo di presuntuosi saccenti figli di papà non lo avremmo svenduto il nostro voto.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 19.12.15 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Cosa fare e dire ai cittadini se sta per esplodere la bolla dei mercati finanziari, dobbiamo saperlo e dobbiamo agire. Se Vegas è una merda ed un truffatore, si vedrà ovvero denunciamolo e se dovrà essere condannato cercheremo di farlo condannare. Meglio una condanna che il sequestro dei suoi parenti per mano di un pazzo vendicativo. Perché questo e quanto si stanno cercando di far succedere, umiliando le genti nella loro impotenza e derubandole. Nel frattempo quale piano suggeriamo? Non lasciamo che si formi un partito della Nazione che governo e fa anche opposizione. Ora più che mai i messaggi debbono essere chiari e semplici. Lo ripeto loro hanno i sindacati noi dobbiamo informare passo dopo passo . E' giunto proprio il momento di gridare forte e chiaro di uscire dall'Euro.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Una bella e dura Class-Action.

Attilio Disario R dam Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.12.15 11:03| 
 |
Rispondi al commento

ot

chiusi della verna
elezioni regionali 28/03/2015

piddi46,68 %

camera24/02/2013

piddì 37,19%

europee25/05/2014

piddì 57,80% !!!

il fatto quotidiano on line 19/12/2015

""Qui c’era solo l’Etruria, metà paese truffato
Viaggio a Chiusi. Nel dramma del Salva-banche
Nel borgo dell’Aretino i cittadini sono stati convinti ad affidare i risparmi all’istituto e hanno perso tutto. Il sindaco del Partito democratico: Il paese si costituisca parte civile contro i vertici dell’istituto""

ps

titolo di apertura di oggi sia del giornale dello svizzero che del giornale ex (?) della fiat :)

"" renzi attacca la merkel""

hanno lo stesso direttore?

:)

pabblo 19.12.15 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori