Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

360 Buddha viventi on line

  • 184

New Twitter Gallery

buddhaonline.jpg

In Cina l'Amministrazione per gli Affari Religiosi ha compilato un elenco di 360 Buddha viventi presenti nel territorio cinese e lo ha messo on line. I Buddha viventi sono visibili attraverso un sito con un comune browser o con l'applicazione mobile WeChat. Ogni ricerca richiede un codice inviato via SMS a un numero mobile e in un giorno sono consentite solo cinque ricerche. Lo scopo è certificare autentici Buddha viventi per non essere tratti inganno da falsi Buddha. La certificazione permette al governo cinese di determinare chi succederà al Dalai Lama. I tibetani però sospettano (giustamente) e non sono d'accordo. Ritengono che le autorità cinesi vogliano fare da arbitro alla morte dell'attuale Buddha vivente che ha ormai 80 anni. L'associazione Buddista della Cina ribatte che il governo cinese aveva avuto un ruolo determinante nella scelta del Buddha vivente già nel 1682 con il sesto Dalai Lama (l'attuale è il 14esimo). Tesi respinta dal governo tibetano in esilio. L'opera di certificazione è iniziata nel 2010 anche se non sono chiari i requisiti per certificarsi e come avverrà la scelta tra una folla di potenziali Buddha (in aumento). Il reincarnato viene per tradizione scelto da un gruppo di Lama, ora sarà forse un gruppo dirigente comunista a decidere. L'attuale Dalai Lama aveva designato nel 1985 un bambino di sei anni come l'undicesima reincarnazione del Panchem Lama, la seconda figura sacra per i tibetani. Da allora non si è più visto in giro. Una fonte ufficiale cinese lo scorso settembre ha dichiarato "che sta vivendo una vita normale, in salute e che non vuole essere disturbato da nessuno". Intanto in Tibet il semplice possesso di una fotografia del Dalai Lama da parte di un monaco lo rende passibile di arresto. Un database sacro contro gli impostori è un'idea post moderna, che supera l'immaginazione di ogni internauta, degna della nomina di Marco Carrai alla cyber security da parte del Bomba.

VIDEO Il Dalai Lama sui migranti ”Impossibile accogliere tutti”

acquistavvw.jpg

21 Gen 2016, 10:12 | Scrivi | Commenti (184) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 184


Tags: Buddha, Cina, Dalai Lama, Tibet

Commenti

 

L'intento del Dalai Lama è lodevole. Mi riferisco all'esortazione alla compassione di cui all'articolo de L'Espresso che è presente sulla pagina principale del blog. Tuttavia, chiedo, non è forse già stato detto tutto sulla compassione 2000 anni fa, allorquando Gesù Cristo ha dato Se stesso per la salvezza nostra, mettendosi addosso tutte le immondizie degli uomini del passato e dell'allora Suo presente, al fine di salvarli dalla rovina eterna? Molti diranno che il Dalai Lama è un uomo in carne ed ossa, mentre Gesù Cristo è oggetto di Fede: vero, ma sta proprio lì il vero andare oltre la carne. Ad ogni buon conto, sì: compassione!

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.01.16 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Allora, chi è e cosa vuole questo stravagante Dalai Lama che all’austerità dei templi buddisti preferisce confortevoli soggiorni negli hotel a 5 stelle dell’emisfero occidentale?

Dal 1727 – ossia ben prima che la Padania e il regno delle due Sicilie diventassero parte integrante dello Stato italiano – il Tibet è diventato, a sua volta, parte integrante della Cina, sotto forma di dipendenza autonoma.

In quanto tale è sempre stato dominato (fino alla rivoluzione) da un regime teocratico autoritario, con tutto il potere concentrato nella mani del Dalai Lama, capo spirituale e temporale.

Tutta la terra era di proprietà del Gran Lama e della gerarchia teocratica buddista-lamaista, espressione di un rapporto di produzione feudale basato sulla servitù della gleba, con larghe fasce di schiavitù. L’investitura del Lama era sottoposta e ratificata alla corte imperiale di Pechino.

La Repubblica popolare cinese ha assunto il controllo del territorio tibetano il 23 maggio 1951. Da quel momento inizia un lungo processo di trasformazione sociale che comprende l’abolizione della servitù della gleba e della schiavitù, la distribuzione dei pascoli ai contadini senza terra (non esistono a quell’altitudine altre significative coltivazioni agricole) e la costituzione di cooperative. Inizia nel contempo il programma di alfabetizzazione di massa con partenza da quota zero.

La costituzione cinese riconosce al Tibet (e non solo al Tibet) lo status di repubblica autonoma che comprende il riconoscimento della lingua, della cultura e della religione (all’incirca quello che la Costituzione italiana riconosce alle regioni autonome della Valle d’Aosta e del Trentino-Alto Adige).

Nel 1959 un tentativo insurrezionale di bande armate addestrate dalla CIA in California (archivi resi pubblici dalla stessa CIA) viene sventato dalla popolazione di Lhasa che insorge in massa e costringe il Dalai Lama alla fuga in India.
(continua)...

Lùcìo P., Ĩèsì Commentatore certificato 25.01.16 00:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I cinesi hanno il pugno duro con le religioni ma almeno hanno uno stato laico.
Avanti con le unioni civili, fino alla legalizzazione totale delle unioni fra persone dello stesso sesso o più di due.
Libero sesso in libero amore.

mario genovesi 23.01.16 07:49| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con simpatia:
Contro chi ruba non dobbiamo avere scrupoli nel condannarli con ferma decisione : il bei-link è un vero proposito di voler compiere una azione criminale da parte di chi la propone nei confronti dei risparmiatori: è inammissibile, inaccettabile ,intollerabile, chi l'approva è anch'esso un ladro e un criminale . I risparmi non si toccano,RIVOGLIAMO I NOSTRI SOLDI SUBITO ! BUTTIAMO IN GALERA I LADRI, FUORI DAL PARLAMENTO E DA OGNI ALTRA ISTITUZIONE GLI IDAGATI, E I CONDANNATI PER TRUFFA, PER CORRUZIONE PER RUBERIE DI VARIA NATURA,VOGLIAMO RAPPRESENTANTI PULITI, CI VOGLIONO RUBARE I NOSTRI RISPARMI DI UNA VITA,LA NOSTRA CASA REALIZZATA CON UNA VITA DI RINUNCE,DI SACRIFICI,di LAVORO: SIAMO STUFI DI QUESTA "BRAVA GENTE " SIAMO MOLTO ARRABBIATI.
CON SIMPATIA
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 22.01.16 18:57| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con simpatia
Contro chi ruba non dobbiamo avere scrupoli nel condannarli con ferma decisione : il bei-link è un vero proposito di voler compiere una azione criminale da parte di chi la propone nei confronti dei risparmiatori: è inammissibile, inaccettabile ,intollerabile, chi l'approva è anch'easso un ladro e un criminale . i risparmi non si toccano,RIVOGLIAMO I NOSTRI SOLDI SUBITO ! bUTTIAMO IN GALERA I LADRI, FUORI DAL PARLAMENTO E DA OGNI ALTRA ISTITUZIONE GLI IDAGATI E I CONDANNATI PER TRUFFA, PER CORRUZIONE PER RUBERIE DI VARIA NATURA,VOGLIAMO RAPPRESENTANTI PULITI, CI VOGLIONO RUBARE I NOSTRI RISPARMI DI UNA VITA,LA NOSTRA CASA REALIZZATA CON UNA VITA DI RINUCE,DI SACRIFICI LAVORO: SIAMO STUFI DI QUESTA "BRAVA GENTE " SIAMO MOLTO ARRABBIATI.
CON SIMPATIA
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 22.01.16 18:51| 
 |
Rispondi al commento

IL REGIME COMUNISTA E' PERSINO PEGGIORE DI QUELLO NAZISTA, VISTO IL NUMERO DI MORTI...

Zampano . Commentatore certificato 22.01.16 02:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PSICOANALISI, IN ITALIA, COME IL BUDDISMO IN CINA !!!
Non mi pare strano che l’Amministrazione di uno Stato totalitario, come quello cinese, miri a controllare tutti gli spazi di libertà, in particolare quelli del pensiero e della coscienza. Aggiungerei che uno spazio di libertà particolarmente pericoloso per ogni autorità è quello dell’INCONSCIO. Controllare i Budda è dunque solo un primo passo nel controllo dell’individuo che potrà estendersi un giorno ad altri domini. Una cosa analoga avviene in Italia, da quasi quarant’anni, a partire cioè dall’approvazione della legge Ossicini, sulle psicoterapie. Come in Cina, non sono più i Budda custodi del loro antico sapere, ma è l’Amministrazione pubblica. Così in Italia, non sono gli psicoanalisti che formano dei nuovi analisti, prima sul divano con un’analisi personale e poi nelle Associazioni , libere e indipendenti. Chi garantisce valori e trasmissione di un mestiere che si è trasformato in professione è il potere che promana dall’ordine degli psicologhi, una vera e propria corporazione, con tanto di esercito, che dà la patente di psicoanalista a chi abbia frequentato una costosa scuola di psicoterapia e che sia in possesso del lasciapassare, ovvero del diploma di psicologo e dell’iscrizione all’Ordine.
Peccato che la psicoanalisi non abbia nulla a che fare con la psicologia e tanto meno con l’Ordine e la Disciplina che un certo potere richiede, forse per ottenere un’obbedienza diffusa. Del resto gli ordini professionali, ovvero le corporazioni sono state inventate dal fascismo. La libera psicoanalisi è in genere messa all’indice nei paesi fascisti. In Cina, certificare i Budda autentici viventi, significa controllare la trasmissione di un sapere antico, in modo tale che esso non disturbi il potere. In Italia, autentificare gli psicanalisti viventi, attraverso una perversa adesione all’Ordine degli psicologi significa, escludere tutti quei Budda, ovvero quegli psicanalisti che si sono formati alla sola ver

Democrazia O., Parigi Commentatore certificato 22.01.16 02:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In fondo che cosa c’è di più bello al mondo di una INCARTAPECORITA TEOCRAZIA MEDIOEVALE, dove hanno sempre regnato fame, superstizione e sfruttamento, mentre il Lama viveva in una reggia gigantesca e nello sfarzo più assoluto?

Un "modesto" edificio lungo 400 metri, alto 117, con rame fuso sulle fondamenta, tredici piani, 1.000 stanze, 10.000 reliquiari e 200.000 statue!

https://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_del_Potala#/media/File:Potala.jpg

https://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_del_Potala#/media/
File:IMG_1206_Lhasa_Potala.jpg

GRAZIE MAO...

Lùcìo P., Ĩèsì Commentatore certificato 21.01.16 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

post nuovo

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 21.01.16 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

harry haller
“Ah beh, se lo dice Zalone....”
Ciao.
La differenza del comportamento degli statali/dipendenti privati, non è solo dal cinema, nei film comici, ma anche nelle statistiche: assenteismo degli statali 11/12%, dipendenti privati 4/5% http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-01-10/nel-pubblico-l-assenteismo-e-piu-alto-50percento-ridurlo-livelli-privato-farebbe-risparmiare-37-miliardi--113639.shtml?uuid=ABjlYubC
Anche quando il dipendente pubblico è in orario, timbra, si toglie il cappotto, si mette il camice (se serve) dopo si fa il caffè, chiacchiera un po', e dopo comincia a lavorare.
Spesso, nelle aziende private, la sirena si attiva 5 minuti prima dell'orario di lavoro, in modo che il dipendente ad inizio dell'orario sia cambiato e presente sul luogo di lavoro.
Ti ripeto che ho girato molto...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.01.16 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASADA n° 1724 21-1-2016 MA COS’E’ UNA FAMIGLIA CRISTIANA?
Blog di Viviana Vivarelli

Padre Balducci e la sua analisi di famiglia cristiana ai tempi della lotta per la legge sul divorzio. Argomentazioni che possono essere applicate anche oggi a un concetto pregiudiziale di famiglia come viene sventolato dagli integralisti cattolici per negare i matrimoni gay,

Un grazia a Don Aldo Antonelli che riporta una Conferenza che Padre Ernesto Balducci tenne all'Isolotto nel marzo del 1974, in occasione del referendum sul divorzio.
Sono passati 42 anni ma le parole di Balducci restano valide tutt’ora mentre attaccano gli stereotipi di un certo cattolicesimo che vengono puntualmente contestati!
Padre Balducci fu una delle personalità di maggior spicco nella cultura cattolica italiana nel periodo che accompagnò e seguì il Concilio Vaticano II, rappresentante del cattolicesimo democratico e di sx vissuto a Firenze tra gli anni 50 e 90. Nei primi anni 1950 Padre Balducci fondò il ‘Cenacolo’, un'associazione che univa l'assistenza caritatevole a una forte attenzione ai problemi politici e sociali nonché ai temi teologici e spirituali. L'ostilità della Curia diocesana allontanò Padre Balducci da Firenze. Esiliato a Frascati e poi a Roma, seguì gli eventi legati al pontificato di papa Giovanni XXIII, al rinnovamento del Concilio Vaticano II, di cui fu attento sostenitore.
Nel 63 Padre Balducci scrisse un articolo in cui difendeva l’obiezione di coscienza come don Lorenzo Milani e subì un processo, concluso con la condanna per apologia di reato e la denuncia al Sant'Uffizio.
Citiamo il suo apostolato all’Isolotto, a Firenze. L’Isolotto era una striscia di terra sull’Arno di fronte alle Cascine. Ci costruirono un villaggio di case popolari, un dormitorio, senza servizi. Qui si sviluppò il movimento rinnovatore della Chiesa di Padre Balducci
...
Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a
masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho lo spirito spezzato, mi piange il cuore.
Guardare la Bindi che pontifica sulla pelle della Capuozzo, il peccato mortale? Essere attivista del movimento.
Direttorio senza palle.

gennaro fu 21.01.16 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Viviana

L'infiltrato .it /de benedetti-Calvi/p2 ti fa capire perché ti bannano. Buon articolo non ho il Link .

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 21.01.16 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il celibato cattolico è una ABERRAZIONE non richiesta dal cristianesimo delle origini e dal cristianesimo non cattolico.....

Molti non sanno che il celibato per i preti ( che è contro natura quindi non di Dio e che ha portato problemi di pedofilia a bizzeffe ) no viene da cristo ne dal cristianesimo ma furono dei papi "malati" che per evitare che l'eredità di preti vescovi e cardinali andasse ai figli e non alla chiesa.......

TUTTO PER I SOLDI!.... e quanti bimbetti sodomizzati dentro gli orfanotrofi per quei maledetti soldi del diavolo per tutti ma non per la chiesa!

anche i preti potranno sposarsi ma solo ad una certa età 21.01.16 16:59| 
 |
Rispondi al commento

cara Vivarelli, se hai un illecito amministrativo come l'abuso edilizio, in contenzioso, e tu in quella casa ci abiti, o la casa è del marito, fosse anche del suocero, non ti devi candidare.
Depenalizza qui, depenalizza lì sai quanti reati non sono più tali?
Il regolamento è una cosa, il buon senso un'altra.
Il "ricatto" girava attorno all'abuso.
Non me ne intendo e non cerco la norma, ma i sindaci non sono in qualche modo coinvolti nelle questioni di abusi edilizi?

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.01.16 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riflessione sui preti ....

chissà come mai i soldi sono del diavolo ma le chiese ( tutte ) vogliono sempre un sacco di soldi di elemosina testimoni di genova poi non se ne parla!

soldi del diablo 21.01.16 16:42| 
 |
Rispondi al commento

riflessione sul giudizio di quelli che non sanno fare un casso.....

L'altro giorno ho fatto un lavoretto molto ben fatto ed è arrivato il solito incapace a contestare aggratis che non andava bene.... li per li pensavo che fosse un esperto del settore ... allora ho chiesto ... fammi vedere cosa sai fare tu in quel campo... morale della favola non sapeva fare un casso e non aveva mai fatto un casso..... ora io mi domando ma è mai possibile che in itaGlia quelli che non sanno fare un casso devono sempre giudicare quelli che fanno qualcosa e per giunta anche benino?

E' ORA DI FINIRLA con gli inetti che giudicano e con i capaci giudicati a sproposito!

se non sai fare un casso e non hai mai fatto un casso TACI! 21.01.16 16:34| 
 |
Rispondi al commento

in ItaGlia tutti DOTTRI.... che sanno tutto ... che san far tutto ... che hanno sempre ragione... e bisognerebbe fare qui .... e bisognerebbe fare la..... e su e giù... tutti che sanno come fare a mettere tutto a posto ... e più sono idioti e più hanno ragione e più li vedi i TV...... e poi quando non sanno che titolo darsi si aprono da soli un centro studio o una fondazione e si autonominano presidenti.... capita spesso di vedere il solito giornalaio del casso ( senza offesa per gli edicolanti ) che oggi ha scritto sotto " presidente del centro studio onlusi biribimpimpì" o della "fondazione del porompompon" che invece sono sempre i soliti 4 stronzi finanziati coi soldi pubblici e il loro giornale non lo compra nessuno.

mi sono rotto il casso dei dottori di tutto che sanno tutto e che hanno il rimaedio per tutto ma intatno qui va tutto allo sfascio ... dico proprio sfascio che è il contrario di fascio!

dottori e dottorini e dottoroni del menga 21.01.16 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Beati loro che hanno 360 Budda viventi, noi abbiamo un solo Cristo e pure morto. Mi meraviglio che i cinesi, che si suppone siano persone serie, credano a simili stronzate.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.01.16 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER IL COSI DETTO MANTOVANO OGGI "RIDICOLE"
SECONDO TE,DI QUELLI CHE SPALLEGGI TU, SCEGLINE UNO CHE POSSA AVERE PIU SALE IN ZUCCA DI TE..
Impossibile che ce ne siano.
LURIDO BALORDO LEGHISTA

mirco g., camerano Commentatore certificato 21.01.16 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono lamentata che il post di Di Battista sulle banche sia stato troncato in modo così sgradevole e inopportuno da questo inutile post sui Buddha
Volete ridere?
Scrivo da molto tempo sul blog "Piovono rane" di Alessandro Gilioli (fonte l'Espresso, proprietà De Benedetti)
Gilioli mi piace molto, è persona moderata, tollerante, accogliente, che non censura mai nulla e nessuno, di una sinistra-sinistra educata, utopica, idealista, d'altri tempi, una persona educata e simpatica e il suo blog è uno dei migliori del momento.
Ci scrivono alcune persone molto intelligenti e informate che spesso cito sul mio blog Masada e anche qui, poi qualcuno di SEL, il nostro ex Ivo Serentha, un paio di renziani spudorati che sanno solo leccare Renzi, un paio di razzisti, qualche troll caratteriale, come capita sempre...e quel berluscameno che finora è stato il più bravi a spiegare i giochi sporchi della finanza che abbia mai trovato e di cui copio pezzi interi.
Ora sentite questa: finora Gilioli ha sempre pubblicato di tutto, senza limite di spazio, senza rifiuto di contenuti...
Ma è bastato che io mandassi un post che conteneva la parola P2 e il post è stato censurato. Ne mando un secondo e viene censurato anche quello. Un terzo: idem.
Insomma questa gentile e intelligente persona, idealista e simpatica, di estrema sinistra, non accetta che sul suo blog compaia la parola 'P2', come se questo non apparisse ormai in tutti i giornali, a proposito dello scandalo di Banca Etruria e degli accoliti massonici di Pierluigi Boschi
Senza saperlo, ho evidenziato il tallone di Achille di uno che credevo la persona più tollerante e democratica d'Italia
La P2 si nasconde proprio dove nemmeno te l'immgini.
Davvero bizzarro!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

***** GRILLO VS GRILLO! *****

Ormai manca poco al TOUR (nei teatri) di BEPPE,
con lo spettacolo GRILLO vs GRILLO!

Si inizia il 2 febbraio a Milano,
non manchiamo!

http://www.grillovsgrillo.it/

PZ 21.01.16 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma de che parlare..Ma non lo avute ancora capito che vivete nel paese di pulcinella? Qui ognuno se fa li cazz sua e quello che Joe sta lontano du centimetri dar culo nun Je riguarda...Lo scarica ' le responsabilit¨¤ e' lo sport nazionale.. ( come fatto a Quarto)..Nun ve illudete questo e ' un paese perduto....!!!!

Mbah commentatore paese de pulcinella 21.01.16 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Dentro e nei dintorni delle unioni civili
Su cui mi trovo in accordo: per i patti civili
C'è però chi pretende di più
Il corpo delle donne è in vendita
Questa si che è emancipazione !
Chi offre di più ?
Le agenzie che organizzano il mercato verranno quotate in borsa
Nelle stalle le vacche le inseminano da dietro
Queste me le immagino tutte in fila come sedevano quelle dei casini prima della Merlin pronte per l'inseminazione.
E i paparini numero uno e numero due assistono
Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo
Come la mettiamo con l'utero in prestito e tutto il resto
Il silenzio inaccettabile da parte dell'ONU

Rosa Anna 21.01.16 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Seconno me, a sceje quanno mannà i post novi, è er mago Giucas Casella (ve 'o ricordate?? " quando lo dirò ioooo", diceva..... (regà, e mannaggia, qua sta a cascà er monno, e ce scodellate 'a faccenda de 'i 360 Bhudda, ve possino....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.01.16 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A meno che
Da qui in avanti, fino al prossimo autunno con il referendum
Non ci devono essere tentennamenti dobbiamo applicare tutte le nostre forze per far ritornare i valori della democrazia in questo paese. Abbiamo davanti a noi personaggi ben addestrati alla manipolazione del pensiero. Quelli che oggi nei partiti di destra o liberali fingono di opporsi erano gli stessi che fino a ieri auspicavano di governare lo stesso sistema privo di garanzie democratiche quindi diffidiamo di loro
Le prossime elezioni amministrative non devono confondere i nostri interessi primari
Qui non si combatte solo una battaglia . Qui si tratta di vincere o di perdere definitivamente la libertà.
Iniziamo da subito una campagna per un consenso determinante per il referendum.
E su questo punto non sono concorde di fare distinzioni di altri gruppi che hanno sempre promosso gli stessi propositi di difesa della costituzione.
Non disperdiamo le forze dei nostri attivisti ad occuparsi di mille cose. Teniamo il punto

Rosa Anna 21.01.16 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Con tutto il rispetto per i bravi monaci, penso che in questi giorni gli argomenti dovrebbero essere ben altri.
Senza dilungarmi, vi informo che al Senato ieri è stata affossata la democrazia parlamentare, e che voi non state toccando palla.
Ci sarebbe da salvare il sistema del credito, aspetto una vostra proposta.
Ci sarebbe, in vista del referendum costituzionale, da far conoscere agli elettori chi sono le persone che il Movimento manderebbe al governo al posto di Pittibomba, e con quali programmi: perché la Taverna è brava e simpatica, ma gli elettori secondo me non ce la vedono molto al Ministero del Tesoro, per fare un esempio.

In poche parole, tra propaganda e grembiuli, mi pare che ci stiano asfaltando, mentre noi contiamo su di voi per salvare i nostri risparmi e la nostra democrazia, visto che vi abbiamo votato e non vediamo l'ora di rifarlo.

Datevi una svegliata, avete il dovere di proporre all'Italia persone e programmi all'altezza delle sfide che ci attendono.

Con immutato affetto e stima.

federico2 s. Commentatore certificato 21.01.16 14:42| 
 |
Rispondi al commento

ciavevo un rubinetto che me perdeva a casa, ho chiamato 'o stagnaro, è venuto un ragazzo di colore, quando ha finito ma' detto: "vedi, adesso non budda piu'..........."

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 21.01.16 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Restano solo i sindacati a proteggere gli statali.
Il film di Zalone, quo vado, ha dato l'ennesima spallata alla vulgata che “sono poche mele marce che non lavorano tra gli statali”
Speriamo che prima o dopo licenzino anche i dipendenti delle partecipate che non servono a un tubo, escludendo lo stipendio ai dipendenti.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.01.16 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Regà, er Sindaco der Movimento Cambiopelle, ha gettato 'a spugna: si l'avesse fatto subbito (come doveva fa' e no pe' astuzzia politica, ma pe' senso der dovere e pe' rispettà l'impegni presi co' l'elettori), se sarebbe risparmiata 'sta figura de merda, ma ormai er danno è fatto; pazzienza, se tirerà avanti 'o stesso e magari, domani, co' n' po' più de esperienza, se eviteranno simili figuracce e strumentalizzazioni.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.01.16 14:38| 
 |
Rispondi al commento

CONTRO IL BULLISMO

RALPH WALDO EMERSON (1803 - 1882) •
(Rispetto)

"Il rude ragazzo di campagna molesta
le ragazze all'ingresso della scuola,
ma adesso arriva correndo all'entrata,
e si imbatte in una ragazza graziosa
che riordina la cartella; l'aiuta a tenere
i libri, e all'istante lei gli appare in una
distanza infinita, isolata da un recinto
sacro. Corre affannoso nella folla delle
ragazze, ma una sola lo allontana,
e questi due piccoli vicini, che fino
ad ora si sfioravano, hanno imparato
di colpo il rispetto reciproco."

(da "Amore" - 1841)

Il cammino è lungo, ma con gli insegnamenti, gli esempi
e i modelli giusti ci si può anche provare a cambiare le cose!
A volte è anche questione di ciò che si insegna.
Non tutti libri sono buoni.
Non tutti i pensieri... idem!

Domanda:
MA A CHI CAZZO GLIENE FREGA UN CAZZO DELLE/DEI RAGAZZINE/I CHE CERCANO DI TOGLIERSI LA VITA PER UN CAZZO DI NIENTE CHIAMATO BULLISMO E CHE E' FRUTTO DI GROSSI PROBLEMI DI TESTA, FIGLIOCCI DEL NULLA E DEL NIENTE DEL NULLA DI NIENTE?

Domanda 2:
E ANCHE TRA I 5 STELLE...
MA A CHI CAZZO GLIENE FREGA UN CAZZO DI QUESTO GRAVE PROBLEMA PUNTO CAZZO?
Vogliate scusare l'aulico mio parlar poetico.

Siete come tutti gli altri: ciò che non rientra nei vostri ristretti schemi mentali e a cui per ciò non sapete ribattere: lo ignorate!
... E segnalatemi almeno come commento inappropriato...
Grazie!

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.16 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo la merce contraffatta anche i Buddha !
Non hanno limiti... e pudore

Massimo Vannucci 21.01.16 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Viste le foto?
I documenti storici?
I filmati?
Degli e sugli amati buddhisti?
...
Non c'è una donna.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.01.16 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vabbé, così non c'è più gusto. Dire qualcosa su questo post esilarante è come sparare sulla croce rossa...

E poi sono stato superato e umiliato persino dalla "fedelissima" Viviana Vivarelli (commento delle 11:20): non avrei mai pensato di dovergli dare un voto "fantastico"...

Non c'è proprio più religione...

Lùcìò P., Îési Commentatore certificato 21.01.16 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=bBvyKcrXvcM

da notare la ritardata della moretti che ha ancora il coraggio di ripresentarsi in TV.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 21.01.16 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In pratica i monaci tibetani vorrebbero l'indipendenza ma alla fine tutto ciò che hanno è un po' di autonomia (la presenza di cinesi di etnia non tibetana complica le cose).
Uno stato ha tutto il diritto di vietare o controllare una religione non gradita ma nel caso della Cina si viola persino la libertà di pensiero.
Due torti non fanno una ragione:
la Cina mezzo secolo fa ha represso nel sangue la religione (in particolare il buddismo), dall'altra parte gli scopi di tale religione sono tutt'altro che spirituali quindi rappresenta una minaccia reale all'unità nazionale.

Il Tibet è la regione più povera e arretrata della Cina e credo che in questo triste primato la religione sia una concausa dominante.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.01.16 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi ho sentito alcune dichiarazioni dopo il voto al senato...ebbene quella della Pinocchiaro e quelle di Emili-ano.
Ebbene raga...sono tutti consenzienti alla DITTATURA!
Quindi passerà anche il Referendum confermativo!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.01.16 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capuozzo si è dimessa. Se è vero che in famiglia ha un contenzioso per abuso edilizio non doveva nemmeno candidarsi.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.01.16 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La frignero è una stronza

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 21.01.16 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho sempre creduto che "aiuti di stato" significasse che lo stato (cioe´i cittadini attrverso le tasse) ripianasse i debiti delle banche.
Cio´premesso non capisco la differenza tra Bail in che significa appropiazione dei capitali oltre i 100.000 euro e soldi prelevati con le tasse.
Anzi, mi sembra che il bail in realta´sia anche meglio, perche´la maggioranza dei "poveri" si salverebbe.
Che poi non ci siano fondi per garantirlo e´un altro discorso.
E credevo anche che le banche italiane fossero in bancarotta perche´OBBLIGATE da Draghi ad investire in bond nazionali, liberando cosi´le banche, principalmente francesi, del loro fardello di debito italiano.
E´ovvio che in un momento in cui la bolla della borsa e dei bond scoppia, le banche vadano a ramengo trascinando con se´il risparmio degli italiani.
A me Monti non e´mai piaciuto, neppure quando la maggioranza degli italiani lo vedeva come il Messia.
Ma, a suo discapito, penso che ne´lui ne´alcun altro potesse, all´epoca avere la puzza sotto il naso.
L´alternativa (default italiano) era un qualcosa che la maggioranza degli italiani voleva evitare.

Patrizia 21.01.16 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho nulla contro la polizia in generale ma guardate sta roba.

https://www.facebook.com/tzetze.politica/videos/vb.172736606092592/915961285103450/?type=2&theater

un po' come diceva zalone,basta che qualche italiota(che sia poliziotto o meno)abbia il posto fisso e tutto il resto può schiattare.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 21.01.16 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stanno,letteralmente,rompendo i coglioni con la storia mancini-sarri.ma vadano a fanculo tutti e due e si portino appresso tutto il calcio ed i giornaliti di merda.

vito asaro 21.01.16 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Prova ... E cominciamo?

Fra cachio da Velletri 21.01.16 13:31| 
 |
Rispondi al commento

I delinquenti, hanno le ore contate. Le 30.000 (trentamila) guardie forestali della Sicilia, diventeranno Carabinieri.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 21.01.16 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Continua l'opera di demolizione del Movimento da parte della casta . Dopo il progressivo ritrarsi di Grillo dalla politica e il fatto di quarto sta iniziando lo scioglimento del blog con post come questo che indirizza la nostra attenzione sui budda ! Vedremo sempre più apparire argomenti lontani dalla politica e dai crimini della casta che sta lavorando alla nostra demolizione . Era prevedibile ! Ma il diavolo fa le pentole ma non i coperchi e lo constateranno presto . Non capiscono che davvero il Movimento è un'argine alla strutturazione di altre forze di ben più forte opposizione , di reazione popolare che potrebbe sfociare in violenze e rivolte ! Cercare di ridimensionarci è un'arma a doppio taglio che ferirà noi ma che potrebbe fare del male pure a loro ! Non continuate su questa strada castati , non conviene a nessuno !

vincenzodigiorgio 21.01.16 13:25| 
 |
Rispondi al commento

L'imam di Colonia: "Gli stupri colpa del profumo delle vostre donne"

Per Sami Abu-Yusu, imam della moschea Al Tawheed, la colpa delle violenze non è da imputare agli immigrati, ma al profumo delle donne: "Con i loro abiti e profumi hanno gettato benzina sul fuoco"

A volte basterebbe mantenere la decenza del silenzio.

Invece l'imam della moschea di Colonia è voluto tornare sui fatti della notte di Capodanno, sugli stupri ai danni delle donne tedesche ad opera di centinaia di immigrati. La guida religiosa ha voluto dire la sua. Anzi, ha deciso di "difendere" i profughi stupratori. Secondo Sami Abu-Yusu, imam della moschea Al Tawheed, infatti, la colpa delle violenze non è da imputare agli islamici e immigrati, ma al profumo delle donne. Avete capito bene. Al loro profumo: in pratica se una donna europea decide di comprarsi un buon profumo e ha la "folle" idea di indossarlo, dovrà sapere che in questo modo istiga gli uomini a violentarla.

Al momento le denunce di moltestie sono salite a 521, tra cui si contano anche tre stupri. Ma la colpa, dice l'imam, non è di chi non rispetta le regole europee, di chi considera le donne poco più di un oggetto. Ma delle ragazze, accusate di vestire troppo all'occidentale e di essere troppo poco consone ai dettami dell'islam. "Gli eventi di Capodanno - ha detto l'imam in un'intervista rilasciata ad una tv russa e ripresa dal Daily Mail - sono colpa delle donne, perché erano seminude e indossavano il profumo".

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 21.01.16 13:25| 
 |
Rispondi al commento

SONO DISPERATO dal pensiero che non so chi sarà il nuovo dalai lama.
Oggi, non ho mangiato.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 21.01.16 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma, orrore al ristorante: immigrato pesta e prova a stuprare una turista

Ha seguito la turista in bagno, le ha spaccato il naso con un pugno e ha provato a sfilarle i pantaloni. È stata salvata da un'amica che ha chiesto l'intervento dei camerieri
Le si è parato davanti mezzo nudo e ha provato a violentarla. L'incubo per una turista finlandese è iniziato poco dopo le 22 di ieri sera, quanto si trovava in un ristorante a pochi metri dalla stazione Termini.
La ragazza, che era appena entrata nel bagno del locale, è stata improvvisamente assalita da un immigrato, un 31enne pachistano, che introdottosi all'interno direttamente con i pantaloni slacciati ha cercato di avere un rapporto sessuale con lei. E, quando la turista si è opposta, l'ha colpita con un pugno al volto, ostruendole la bocca con la mano per evitare di farla gridare mentre con l'altra cercava di sfilarle i pantaloni.
I clienti e i camerieri, intuita la situazione, hanno provato a bloccare l'immigrato, trovandosi però a dover schivare i colpi che il 31enne ha preso a sferrare contro di loro con un coltello afferrato sul bancone del ristorante.
Solo l'arrivo di due pattuglie della polizia è riuscito a mettere la parola fine alla vicenda. Gli agenti sono, infatti, riusciti a bloccare definitivamente il pachistano e ad accompagnarlo al commissariato di zona. Adesso è in arresto per violenza sessuale e rapina. La turista, colpita dal 31enne con un pugno, è stata portata al pronto soccorso. Qui le hanno ricomposto la frattura del naso e della mascella e le hanno dato una prognosi di trenta giorni.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 21.01.16 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mantova è bagnata da 7 fiumi...a Mantovà,sciegliene uno e buttati!
Click!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.01.16 13:18| 
 |
Rispondi al commento

O.T. MA CHE BELLA FAMIGLIA

Ettore Verdini, fratello del senatore Denis, è stato condannato dal tribunale di Firenze a 5 anni di reclusione con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Sua figlia Serena è stata condannata a 4 anni e 3 mesi. La vicenda riguarda il fallimento, nel 2011, di una ditta edile, la Arnone srl. Secondo i pm, Ettore e Serena Verdini avrebbero concorso alla distrazione di 450 mila euro dalle casse della società. Il titolare della società, Ignazio Arnone, accusato di aver distratto oltre un milione di euro, ha patteggiato una pena a un anno e otto mesi di reclusione. Nell’ambito di un altro procedimento penale fiorentino collegato al fallimento di società legate ad Arnone, nel luglio 2015 è stato rinviato a giudizio anche Denis Verdini: l’accusa riguarda una triangolazione di denaro per coprire parte di un debito da 4 milioni di euro che la Arnone srl aveva con il Credito Cooperativo fiorentino, presieduto fino al 2010 dall’attuale senatore di Ala. Ettore e Serena Verdini sono stati condannati in qualità di amministratori della ‘Srl Castello di Signa’, destinataria di un bonifico da 450 mila euro da parte della Arnone srl, che già si trovava in stato di insolvenza. “Le contraddizioni dell’accusa sono molte e le abbiamo dimostrate con consulenze e documenti – ha spiegato il difensore di Ettore e Serena Verdini, l’avvocato Umberto Schiavotti -. Presenteremo appello affinché i giudici rivalutino la sentenza. E’ bene precisare che neppure un centesimo è rimasto nelle tasche dei miei assistiti. Questa sentenza lascia molto amareggiati e perplessi: la condanna è di una estrema severità”.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 21.01.16 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

della legge anticorruzione del m5s, ne hanno parlato in TV?
Noooo...e come mai?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.01.16 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

***** LA CAPUOZZO SI E' DIMESSA *****

E la storia si chiude qui, finalmente.
Adesso pensiamo a vincere a Milano Torino Roma etc...

PZ 21.01.16 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aldo Giannuli
28 min ·

Banche: tenetevi forte, qui rischiamo che venga giù tutto.
[Il carattere punitivo del Bail-in è troppo evidente perché se ne possa dire, di fatto, le banche tedesche sono state salvate anche con il solito trucco della Cassa Depositi e Prestiti che per la sola Germania non è considerata nel bilancio statale e i cui aiuti non sono considerati di Stato. Solo dopo si è varata la direttiva. Il rischio è che venga giù una bella porzione dell’edificio e che l’altra resti in piedi grazie allo sbarco di investitori stranieri. Dopo di che non esisterà più una “finanza italiana” in quanto tale.]

http://www.aldogiannuli.it/crisi-sistema-bancario-italia/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.01.16 13:00| 
 |
Rispondi al commento

A me questi post piacciono
(e ne avete gia' fatti tanti in questo inizio d'anno)
dobbiamo conquistare i voti degli intellettuali borghesi.

M5S Cina vigilerà sicuramente sulla selezione dei Buddha. Bene cosi'.

PZ 21.01.16 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma che post fuori luogo e fuori tempo !

elisabetta d., Venezia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.01.16 12:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma sì...nisuno ve guasta a meditazzione...anzi,si può,a gente v'aiuta...

https://youtu.be/o1lgY83CleA

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.01.16 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Quanto c'è di vero in questo?

http://www.polisblog.it/post/367162/beppe-grillo-vuole-lasciare-il-movimento-5-stelle-ma-casaleggio-non-ci-sta

marina s. 21.01.16 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vogliamo parlare del candidato sindaco dal PD Sala alle prossime elezioni di milano?

Matteo Quarti 21.01.16 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concorso per 63.000 insegnanti. E il premier: Ecco a chi dice che non diamo lavoro.
Eccco un altro milione di voti.
E perche' non assumerne altri 2/3centomila???
E perche' non anche qualche altro centinaio di migliaia di bidelli, netturbini, uscieri, portaborse, addetti ai protocolli, addetti alle manutenzioni, segretari, forze dell'ordine, addetti alle cancellerie, controllori, supervisori, ispettori, ooordinatori, direttori, consulenti...
E naturalmente tutti con orari contenuti e stipendi aumentati e diritti di avvicinamento e missioni e trasferte e stipendi accessori e bonus per raggiunti obiettivi. Il colmo e' che anche M5S vive di queste farneticazioni. Assumiamo tutti e tutti con sempre migliori diritti. Ma, allora, TUTTISSIMI proprio tuttissimi, e paghiamo tutti stampando moneta. Per la serie: LE MIGLIORI PROGETTUALITA'

tomi sonvene Commentatore certificato 21.01.16 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si svende l' Italia..Chi offre di pi¨´' al burocrate/ politico/ governicchio del bastardello toscano pu¨° ' impossessarsi anche del culo della madre dei su menzionati in omaggio..!!!

Incas nero 21.01.16 12:07| 
 |
Rispondi al commento

3 berluscameno
A metà del 2014, la Commissione Ue programmò cinicamente le regole Ue del bail in, su precisi ordini della Germania e stabilì che, a partire dal gennaio 2015, non ci sarebbero stati più salvataggi bancari con soldi pubblici. I Tedeschi decisero che ciò ostacolava la concorrenza, cioè loro. Per questo la Bce ordinò che le banche sarebbero state salvate coi soldi degli azionisti, obbligazionisti subordinati e correntisti con più di 100 mila euro. Dal 1° gennaio 2016 si sarebbero rapinati i soldi dei privati.
La Germania ha usato sfacciatamente un criterio di doppi pesi e doppie misure, per arricchire se stessa e rovinare le banche piccole, nel modo più anti-europeo e anti-solidale immaginabile. Prima del bail in concesse alla proprie banche aiuti di Stato per 238 miliardi (8,2% del pil tedesco), contro un solo miliardo dell’Italia (UNO!), interamente restituito. Gli altri Paesi fecero lo stesso e dettero generosi aiuti di Stato alle banche, tra il 2008 e il 201. La Spagna 52 miliardi, l’Irlanda 42, la Grecia 40, l’Olanda 36, l’Austria 28, Portogallo 19, il Belgio 19. NOI UNO!!! Non solo. Tra il 2008 e il 2014 la Commissione Ue dette 450 autorizzazioni di aiuti pubblici nazionali a favore delle banche, per 3.800 miliardi.
Intanto l’Italia dormiva! (dov'erano i grandi professoroni? I grandi esperti?) Dormivano i governi Berlusconi, Monti, Letta e Renzi, così come dormiva Bankitalia e Abi, che potevano servirsi degli aiuti di Stato, e non l’hanno fatto. Del resto nella Commissione Ue l’Italia valeva come il due di picche (Renzi ai convegni europei non lo invitano nemmeno più e oggi Juncker gli dice che è come se l'Italia non fosse guidata da nessuno). Ora le regole sono cambiate, hanno introdotto il bail in e gli stress test e l’Italia è fregata! Le maggiori banche europee e mondiali hanno preparato un grande attacco contro le banche italiane deboli, acquisendo per poco quelle più solide e appropriandosi del risparmio italiano
Bene così?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Dicono che in Cina la corruzione vada alla grande..Da noi noooo......

http://m.repubblica.it/mobile/r/locali/bari/cronaca/2016/01/12/news/savinuccio-131070105/

Incas nero 21.01.16 11:47| 
 |
Rispondi al commento

segue berluscameno
Renzi sa che perderà soprattutto in quelle città dove il Pd è quasi scomparso dalla scena politica: Roma e Napoli. Due città opposte, con Roma che ha visto il Pd gestire l’amministrazione all’interno di Mafia Capitale, e Napoli che lo aveva espulso già 4 anni fa, scegliendo De Magistris anziché uno dei tanti maneggioni del Pd.
Il rottamatore quindi lascia che siano i suoi uomini a gestire e forse perdere la partita di primavera, svalutandone il significato politico generale 5 mesi prima delle elezioni.
E cerchia in rosso la data del referendum per stabilire se la reazione – con lui al balcone – avrà davvero vinto o no.
Sarà una partita complicata, perché la retorica del nuovo che avanza (le riforme, i giovani ministri sempre sorridenti, le facce ignote che ammoniscono il popolo ogni giorno dallo schermo) ha in genere facile gioco contro tutto quello che viene racchiuso sotto l’etichetta del vecchio. Ma non c’è nulla di più vecchio di una società in cui chi non possiede una grande impresa reale o bancaria non ha nemmeno diritto di parola. Non c’è nulla di più preistorico di un rapporto di lavoro in cui il lavoratore deve essere sempre flessibile e muto, liquido e sostituibile in ogni istante. È il mondo disegnato dalla élite finanziaria e bancaria multinazionale del potere globale e dall’Ue complice, a cui Renzi presta temporaneamente solo la faccia e le battutine.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:46| 
 |
Rispondi al commento

*Berluscameno
Ora Renzi teme il referendum contro le sue riforme
Mentre–in piena catastrofe Euro-zona–Mattarella indica l’evasione fiscale come il vero problema del disastro economico che sta retrocedendo l’Italia (folle super-tassazione imposta dalla moneta unica e quindi crollo del Pil, fallimenti, chiusure,licenziamenti),Renzi porta avanti la favola dell’esaltazione ridicola di quel +0,8% di Pil con cui si chiuderà il 2015 (dopo 4 anni di segni meno,e in presenza di circostanze eccezionalmente favorevoli come il quantitative easing della Bce e il tracollo del prezzo del petrolio)e guarda al referendum confermativo sulla sua riforma costituzionale che sostanzialmente abolisce la Costituzione nata dalla Resistenza,quella a cui lo stesso Mattarella non manca di rendere continuamente omaggio
Inutile stare a ricordare che quelli che Renzi considera successi sono solo macelleria sociale, a partire dal Jobs Act e dall’abolizione dell’art.18,che hanno consegnato la vita e la dignità di ogni singolo lavoratore dipendente al capriccio delle singole imprese o addirittura dei singoli capetti e caporali
Inutile anche insistere sulla nauseante vicenda delle 4 banche salvate,sacrificando i correntisti più ingenui,truffati allo sportello con l’offerta di obbligazioni-carta-straccia
“Renzi lo abbiamo messo lì noi”,rivendicò allegramente Marchionne “per distruggere definitivamente il patto costituzionale del dopoguerra,già duramente sfibrato dal ventennio berlusconiano e dalla lenta scomparsa di una qualsiasi rappresentanza politica di sx
Dunque Renzi legherà al referendum d’autunno il suo destino politico
Ma non c’è solo il nefasta proposito di legare il proprio nome a una svolta reazionaria di portata storica,che disegna una Terza Repubblica repubblichina in cui soltanto i CETI BANCARI E FINANZIARI DOMINANTI possono disporre di rappresentanza e accedere ai palazzi del potere C’è anche la probabile certezza di una catastrofe del Pd alle elezioni amministrative

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:44| 
 |
Rispondi al commento

--Berluscameno
Renzi mente sapendo di mentire? Ha cambiate tutte le garanzie a favore delle Banche.
Le Banche sono utili solo per chi è di mestiere o ricicla i fondi ricevuti nei paradisi fiscali ! Spiegatemi perché un cittadino qualunque (anche piccolo imprenditore, PMI) che investe in una azienda dando lavoro e creando ricchezza, che per qualsiasi motivo, non truffaldino e premeditato, vada in disgrazia, ci rimetta tutti i suoi averi e anche quelli familiari, debba essere abbandonato, non solo, ma anche vessato dallo stato e dalle banche. Mentre se una “banca fallisce” debba essere salvata con aiuti di stato (cioè da noi, con i soldi pagati attraverso il prelievo fiscale) o attraverso l’assorbimento da parte di un altro istituto di credito (che vive con i nostri risparmi). Il Renzi dice: “abbiamo salvato posti di lavoro”. Quali? Quelli di coloro che per paura di perdere il posto di lavoro” hanno truffato vecchi e sprovveduti”, vendendo carta straccia, quindi aiutando il sistema bancario (ossia i banchieri ladri ) a fottere le persone? Complimenti a tutti questi personaggi! Qualcuno al posto di Renzi avrebbe mandato tutti quei ‘gaglioffi impuniti ‘a pascolare le pecore, senza stipendio e facendogli pagare personalmente i danni creati, con relativo sequestro dei loro beni e degli emolumenti, trattamento di fine rapporto e pensionistici. Così capirebbero che cosa vuol dire comportarsi secondo etica (come fanno tutti i cittadini onesti) e cosa consegue se si tradisce il principio che a essa si lega, rientrando –in tal modo - nella ‘categoria dei vigliacchi’, cioè quelli che per salvare il loro deretano fottono quello degli altri.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:40| 
 |
Rispondi al commento

o.t.
A proposito di risparmio
Avvisate i vostri cari congiunti anziani di stare molto attenti anche ai nuovi buoni fruttiferi postali che propinano
Non sono più garantite le vecchie sicurezze

Rosa Anna 21.01.16 11:40| 
 |
Rispondi al commento

..Franco Bechis
"Direi che il banchetto massonico consumato su Etruria dai vertici dell'epoca, Pierluigi Boschi compreso, sia assai più interessante e rilevante per la democrazia italiana delle piccole cose di Quarto."


e questo staff o chi lo comanda crede che i buddha on line siano più importanti di quello che succede?
ma ci siete o ci fate?
state facendo disinformazione pure voi?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:39| 
 |
Rispondi al commento

il futuro...

https://twitter.com/akipopilo/status/690120927934291970

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.01.16 11:38| 
 |
Rispondi al commento

2
. Nel processo per il crack del Banco Ambrosiano, Flavio Carboni è condannato a 8 anni, Umberto Ortolani e Licio Gelli a 12, Francesco Pazienza a 8 anni. Ma poi Carboni il carcere non lo fa perché la giustizia italiana è un colabrodo. Licio Gelli nemmeno.
Nell’inchiesta sull’eolico in Sardegna, Flavio Carboni è insieme al Presidente della Sardegna Cappellacci e al coordinatore PdL Denis Verdini. E’ stato lui a mettere come presidente dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale, Ignazio Farris, anch'egli indagato. Gli incontri avvenivano alla presenza di Dell’Utri (poi condannato a 9 anni per mafia). Nel processo risulta che il Carboni comprometteva le sentenze e faceva pressioni sulla Consulta per una sentenza favorevole a Berlusconi.
Fu sempre Carboni che fece riammettere nella lista del Pdl, malgrado le liste truccate, Formigoni, che poi diventò Governatore della Lombardia, malgrado gli imbrogli. Fu lui che sostenne Cosentino come Governatore della Campania (camorra), lui che screditò Caldoro e che fece i dossier su Marrazzo. E sempre lui che favorì, come presidente della Corte d'appello di Milano, Marra.
Ora ritroviamo questo bel soggetto nello scandalo di Banca Etruria, come migliore amico, guarda caso, di Renzi, di suo padre e del padre della Boschi.

Lo capite ora perché tanta grancassa sullo 'scandalo' di Quarto? Ma credono davvero di buttare contro il M5S un piccolo condono edilizio per coprire un gigantesco cumulo di corruzione e di menzogne?
.

Ci meravigliate che i media siano tutti dentro questo imbroglio? Rileggetevi il piano della P2 di Licio Gelli contro la democrazia in Italia: il controllo della stampa stava al primo posto. La tv ai suoi tempi non aveva il valore di ora. E ci volle Berlusconi per farglielo capire

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:38| 
 |
Rispondi al commento

1
Dunque Matteo Renzi,suo padre Tiziano Renzi e il padre della Boschi,Pierluigi Boschi,sono GRANDI AMICI DI FLAVIO CARBONI.Segnatevelo! Per la serie:dimmi con chi vai e ti dirà chi sei
Flavio Carboni,già inquisito per rapporti con la mafia,è uno degli italiani peggiori di tutti i tempi ed entra in tutti i grossi scandali italiani
Ebbe rapporti con l'agente segreto Francesco Pazienza, il capo della P2 Licio Gelli, il boss mafioso Pippo Calò,l'ex gran maestro della massoneria Armando Corona e fu socio di Berlusconi in Sardegna.Carboni e Gelli si occupavano di investire il denaro sporco di Pippo Calò(clan dei Corleonesi).Per dichiarazione del pentito Antonio Mancini della banda della Magliana,Carboni era l’anello di raccordo tra la banda della Magliana, la mafia di Pippo Calò e la P2 di Gelli.Davvero una brava persona!
Nel 1982 Carboni subisce numerosi arresti,sconta brevi periodi di pena,è imputato di molti crimini, come l'omicidio di Roberto Calvi, ma, grazie a leggi permissive e giudici compiacenti, viene sempre assolto, soltanto è condannato a 8 anni e 6 mesi per concorso nel fallimento del Banco Ambrosiano, poi, grazie a varie amnistie, anche qui, liberato.
Nel 2010 è arrestato di nuovo per gli appalti dell'eolico in Sardegna e (in base alla legge Anselmi sulle società segrete) è accusato di aver costituito la P3, organizzazione segreta sospettata di condizionare le istituzioni.
Nel 1997, i magistrati di Roma collegano Carboni e Pippo Calò all'omicidio del banchiere Roberto Calvi. Il Carboni avrebbe ricettato la borsa di Calvi, rivendendola a un alto prelato, che ha così nascosto le magagne finanziarie del Vaticano, ma che è stato scagionato “per ragioni di Stato”. Carboni è accusato e poi assolto per l’omicidio di Calvi, mentre la magistratura inglese emette un verdetto definitivo con cui dichiara che la causa della morte non è il suicidio ma uno strangolamento fatto da più persone. La borsa coi documenti di Calvi, guarda caso, ce l’ha il Carboni

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Alberto Statera da Repubblica
La Banca Etruria dagli anni 70 era chiamata la banca di Licio Gelli, perché gli affiliati della Loggia P2 ci versavano le proprie quote. La Banca Etruria, per la quale sono state richieste le dimissioni della Boschi, è all’insegna di «indicibili accordi massonici» tra l’ala massonica e quella cattolica della finanza e del potere locale. Prima con i massoni al comando e i cattolici a fare da sponda, poi, dopo il “golpe bianco” del 2009, con gli ex democristiani al potere e i massoni di scorta. Ma attenzione, ad Arezzo, una delle capitali massoniche d’Italia, spesso vige la doppia affiliazione in quel groviglio d’interessi e di solidarietà trasversali che hanno prosperato intorno alla Banca per 130 anni

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:33| 
 |
Rispondi al commento

E basta con questi articoli da distrattori di massa!
Ma ci prendete per scemi!
Ci prendete per bambini che basta distrarli con una caramella?

Riprendiamo la frase brutale di Juncker a Renzi:
"In Italia non abbiamo interlocutori!"
Non vi ha fatto accapponare la pelle questa frase feloce di Juncker che dice papale papale a Renzi:"Tu per noi sei meno di una cacca"?
Capite ora perché alle riunioni europee nemmeno lo invitavano?
Questa frase di Juncker è peggiore del risolino della Merkel e di Sarcozy su Berlusconi e consacra la sconfitta di Renzi come capo del governo italiano per sempre.
Renzi non è finito perché gli elettori lo hanno bocciato. Non è finito perché per trovare voti deve bussare cassa ai verdiniani, gli alfaniani e i peggio brutti ceffi d’Italia e deve promettere il Ponte di Messina e depenalizzazioni a raffica a corrotti e mafiosi. Non è finito perché butta i soldi dello Stato sulle banche truffatrici fregandosene dei risparmiatori. Non è finito perché sta uccidendo la Costituzione e trasformando la Repubblica in un principato. Non è finito perché non sa più chi prendere come yesman e fruga ormai tra i compagni dell’asilo.
E’ finito perché i burattinai che lo hanno messo sul palco come un burattino, ora non hanno più bisogno di lui. E cambieranno pupazzo molto presto.
Quando il gioco si fa duro, i duri giocano e i tappetini li mettono al cesso.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Poiché ritengo importante evidenziare sempre che “Il MoVimento 5 Stelle è diverso”
e non si perde in chiacchiere, ribadisco i 4 punti da cui risulta CHI E’ e COSA E’ il M5S:

1) - Non Statuto - Oggetto e Finalità -
“Il MoVimento 5 Stelle non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro.
Esso vuole essere testimone della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità degli utenti della Rete il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.”

2) - Ognuno vale uno -
“Non siamo un partito, non siamo una casta,
siamo cittadini punto e basta!
Ognuno vale uno, ognuno vale uno, ognuno vale uno, vale, vale, uno!
C'è un Movimento senza capi né padroni,
puoi trovarlo sotto la voce non associazioni,
una rete di persone in connessione diretta,
siamo il popolo del web in diretta con le webcam.”

3) - Il M5S è leaderless e leader del M5S è il M5S stesso -
“-leader- per il M5S è una parola del passato, una parola sporca, deviata; leader di che cosa?
Vuol dire che tu attribuisci ad altri l’intelligenza e la capacità decisionale, allora non sei neanche più uno schiavo, sei un oggetto.”

4) - La Piattaforma e-democracy anti delega
-“Rousseau”-
“La piattaforma, uno spazio dove ognuno veramente conterà uno, è in fase di sviluppo dopo il rallentamento dovuto all'anticipo delle elezioni.”
“A giorni sarà disponibile, anche in versione mobile, la prima release beta del sistema operativo Rousseau del M5S. Le funzioni ancora mancanti saranno completate entro l’anno“
“Le richieste di proposte di legge originate dal portale del MoVimento 5 Stelle attraverso gli iscritti dovranno obbligatoriamente essere portate in aula se votate da almeno il 20% dei partecipanti.”

ONESTA’ COERENZA E TRASPARENZA!

Milena B. Commentatore certificato 21.01.16 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma possibile che non capiate il riferimento alle dichiarazioni della ministra figlia di papà sulle decisioni di nominare l'amico degli amici a dirigente sistemi cibernetici di sicurezza del nostro stato ?
Allora qui pettiniamo bambole

Rosa Anna 21.01.16 11:27| 
 |
Rispondi al commento

-si sta scoperchiando un porcaio
abbiamo la più grande minaccia al risparmio italiano
non mi sembrava proprio il caso di troncare un dibattito sulla P2 nelle banche con i Buddha in linea
e avanti così
continuate coi vostro errori da rimbambiti!
non vi rendete conto che se troncare qualunque discussione e informazione sul nascere anche su cose importanti è come se anche voi voleste togliergli ogni importanza?

davvero se voi dello staff fate queste scelte dissenate di testa vostra, siate maledetti!
se le fate sotto ordine di Casaleggio o Grillo, sposto la mia maledizione su di loro
Io davvero non vi capisco

150 commenti sul più grosso scandalo del nostro tempo e a voi pare che siano perfino troppi????

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.01.16 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il potere degli ILLUMINATI

Antonino Marrara, Pisa Commentatore certificato 21.01.16 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Debora Borgese
11 ore fa ·

Speculare sulle altrui disgrazie è l'azione più bassa che possa compiere l'animo umano, specialmente se per tornaconto personale.
Qualcuno lo ha fatto: "Servizio Pubblico" o il M5S - ARS?
Ho inviato una mail alla redazione del programma, alla luce del comunicato stampa diramato il 19 gennaio dal M5S - ARS e dopo aver reperito questo servizio del 31 maggio 2013 --> http://goo.gl/2VavzK
In attesa di risposte e di recuperare eventualmente un contatto diretto con la redazione, mi auguro che venga fatta chiarezza in segno di rispetto nei confronti di un lavoratore che si è tolto la vita e della sua famiglia.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xla1/v/t1.0-9/12523202_10206546070348383_547255168722376490_n.jpg?oh=be86ca727d5a1dded4f7e176bffe2428&oe=573B79A7

ridicolate 21.01.16 11:08| 
 |
Rispondi al commento

"Serve una rivoluzione. Ma attenzione a quelle violente e immediate sono sempre seguite delle controrivoluzioni o delle sostituzioni di élite con altre élite. L’unica vera rivoluzione credibile è quella sociale, una rivoluzione culturale che richiede del tempo perché si può realizzare solo tutti insieme. Diamoci da fare."
quanto sopra è tratto da un bell'articolo di Gianluca Ferrara sul giornale diventato innominabile; pena no post.....

Non ricorda qualcosa? le idee, le riflessioni che Beppe Grillo ha servito per primo ora sono sulla tavola di tutti e tutti i giorni.

mi chiedo se con i conflitti in atto nel mondo, che sono riconducibili tutti allo squilibrio economico e alle avidità dell’uomo, sia ancora possibile che "la lunga marcia" arrivi un giorno ad un traguardo...anche il buddismo professa una rivoluzione che parte da se stessi....senza per questo credere di essere privi dei difetti degli uomini...ma neanche di farsi imporre un leader spirituale

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.01.16 11:03| 
 |
Rispondi al commento

ma...ieri hanno di nuovo accoltellato la costituzione con la schiforma del senato e fate un post scemo come questo????ma chi diamine si impossessa del blog a volte????paperino???

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.01.16 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Banche a rischio collasso nel mondo.

Matteo Quarti 21.01.16 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Lasciate perdere queste cose. Con tutti i problemi che ci sono in Italia. Cercate di costruire relazioni internazionali positive. Oltretutto, si tratta di situazioni che conosciamo molto poco e di culture che conosciamo altrettanto molto poco e di storie e attualita' che conosciamo molto poco e che forse abbiamo anche difficolta' a comprendere a fondo. Inoltre, per conto mio, TUTTE le religioni adorano molto piu' i loro rappresentanti terreni che i vari "dei" che dicono di venerare. Viviamo in un universo che e' facilmente comprensibile sia assolutamente infinito. Anche perche' se finisse, cosa ci sarebbe oltre??? Chi puo' ritenere, che se c'e' un Dio, possa farsi rappresentare da qualcuno che DICE di rappresentarLo???

tomi sonvene Commentatore certificato 21.01.16 10:31| 
 |
Rispondi al commento

va bene budda ,ma a mio parere il m5s dovrebbe informare di più sul lavoro delle persone competenti ,ad esempio : https://twitter.com/Marcozanni86

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.01.16 10:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori