Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#GrazieGisela

  • 18

New Twitter Gallery

gisela.jpg

"La notizia della morte di Gisela Mota, sindaco per sole 24 ore, bisogna andarsela a cercare oggi sui giornali. Molti non la riportano. Pochi le danno uno spazio ridotto.
In effetti lei la morte se le è andata a cercare facendo una campagna elettorale contro i narcotrafficanti.

VIDEO L’ultima intervista di Gisela Mota

Ha pure vinto. I cittadini hanno creduto che lei fosse quella giusta per segnare il punto di svolta in una comunità assediata dalla mafia, criminalità e connivenza con i poteri politici ed economici forti.
La speranza per alcuni. Il problema per altri.
Una donna da eliminare. Eliminata. A freddo.
Questa è lei. Una donna pulita, energica, solare.
E il sole sorge ogni giorno." Edizioni La Meridiana

acquistavvw.jpg

4 Gen 2016, 13:10 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 18


Tags: Edizioni La Meridiana, Gisela, Gisela Mota, Messico, narcos, onestà

Commenti

 

Sei morta per i giusti. Come Gesù. Onore a te.

Andrea L., Venezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.01.16 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Quando penso a Gisela capisco il perché in Italia la criminalità economica è tutt'uno con la criminalità politica. La lotta alla mafia è un ologramma, è finita nel 1992, con colonna sonora al tritolo. E non può che essere così, perché nessuno può essere chiamato a morire per la giustizia sulla terra. Sono sicuro che se Gisela l'avesse saputo, che soltanto per aver annunciato la lotta alla criminalità, sarebbe morta di sicuro, non avrebbe scelto di fare politica in quel paese e per il Paese.

M. Mazzini 05.01.16 07:30| 
 |
Rispondi al commento

Qui (DR) la notizia era in prima pagina il giorno in cui e' avvenuta .
I giornali qui sono abbastanza liberi ma il potere giudiziario dipende dall esecutivo .
Pertanto i giornalisti denunciano ma nessuno fa nulla .
Altra versione per il solito risultato .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 05.01.16 03:19| 
 |
Rispondi al commento

Uno schifo immondo!
Concordo con chi ha scritto che non è lavoro di narcos. Questo è stato un lavoro della massoneria "illuminata", poiché Gisela era una donna che voleva il riscatto del popolo oppresso.
L'Onnipotente sistemerà tutto, non v'è dubbio alcuno. Ripulire il mondo dal marciume, infatti, non è più lavoro d'uomo.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.16 03:05| 
 |
Rispondi al commento

Quattro delinquenti armati hanno freddato una donna disarmata ed indifesa. Chi vuole altro per commentare la vigliaccheria umana?

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato 04.01.16 22:51| 
 |
Rispondi al commento

in suo onore si potrebbe legalizzare l'uso della cocaina, togliendo cosi' soldi e potere ai narco

francesco barnaba 04.01.16 22:00| 
 |
Rispondi al commento

non è "corretto" dire che se l'è cercata!!!! in quel senso tutti quelli che sono morti o perseguitati se la sono cercata!!!!!sono gente coraggiosa che mette in gioco la vita per noi!!

antonino della lena 04.01.16 20:26| 
 |
Rispondi al commento

E sempre cosi chi vuole il benessere collettivo viene ammazzato la storia e piena di persone di aver osato sfidare il malaffare ci vuole solo il padre eterno x sistemare il mondo

Ferdi Santoro (), santoro.ferdinando@yahoo.it Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.01.16 19:49| 
 |
Rispondi al commento

La morte se le andata a cercare come tutti quelli che hanno il coraggio di combattere il malaffare e la delinquenza, come Falcone, Borsellino, Dalla Chiesa, JFK, e tanti altri. I quaqueraquà non li ammazza nessuno!

dolphin 04.01.16 19:18| 
 |
Rispondi al commento

!!! NON IGNORARE PRENDETE IL TEMPO DI LEGGERE CE PROVA CHE HA CAMBIARE LA MIA VITA !!!
Il mio nome è signora VETA BORDEIANU ho 40 anni sono una madre di una figlia di 3 anni. Un mese fa mia figlia soffriva di cancro al cervello. Ho avuto 20000€ per garantire il suo recupero così mi metto alla ricerca di prestito. Ma purtroppo per me io stavo frodare di essere creditore senza scelta che ho perseverato nella mia ricerca per fortuna che il mio coraggio mi ha messo sulla persona giusta Karen GARCIA PINTO di signora che mi ha dato un prestito di 20000€ in 72 ore solo tramite bonifico bancario, che ha permesso la guarigione di mia figlia e l'apertura della mia piccola impresa. Questa prova è per te che sono stanchi di essere rifiutati dalle banche. Avete abbastanza sai dove mettere la testa che segue i vostri problemi finanziari. Avete bisogno urgente, veloce, affidabile e legittimo di un singolo indirizzo di finanziamento per essere soddisfare.
pinto.karen01@gmail.com

veta 04.01.16 19:04| 
 |
Rispondi al commento

ecco un paese dove un ISIS mai riuscirà ad affacciarsi.... e purtroppo vediamo qui perchè. Onore a Gisela.

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 04.01.16 18:42| 
 |
Rispondi al commento

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e che cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, dargli spazio.
(Italo Calvino, Le città invisibili)

M. Mazzini 04.01.16 18:42| 
 |
Rispondi al commento

SANTA PRIMA DI SUBITO !!!

Franco Della Rosa 04.01.16 18:09| 
 |
Rispondi al commento

E' una notizia tragica. Il Messico sta sprofondando nella corruzione, è letteralmente in mano a crimianli e trafficanti che sono ormai infiltrati pesantemente nelle Istituzioni.
Per rendere giustizia a questa grande donna e
far si che non sia morta invano TUTTI i tg del mondo dovrebbero aprire con la notizia del suo spietato omicidio.
Veramente una roba terribile e da porchi vigliacchi.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.01.16 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Domani nessuno la ricordera' questa eroina dei nostri tempi mentre ben altra eroina e cocaina continuera' a soggiogare quelle disgraziate popolazioni. Almeno lei ci ha provato e per questo dobbiamo esserle grati. Grazie Gisela

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.16 16:55| 
 |
Rispondi al commento

una grave perdita per il mondo intero. pensare che abbiamo bisogno di tante di queste persone oneste, coraggiose, altruiste. e' come se mi fosse morto un parente stretto.
chi compera e fa uso di droga dovrebbe pensare anche a queste persone che sacrificano la vita e non a loro stessi.
l'unico sistema per distruggere queste organizzazioni sarebbe appunto non fare uso di droga, come pure non usare le armi, non acquistare le cose che ci vogliono far acquistare e che portano soldi solo nelle tasche dei soliti a scapito della nostra salute. noi siamo sempre il punto della questione. solo quando lo capiremo queste organizzazioni e queste bande verranno sconfitte e nessuna persona per bene verra' uccisa. volendo si puo' fare, basta la volonta'.

rosanna scarpa 04.01.16 15:53| 
 |
Rispondi al commento

I martiri oggi esistono e, per far sì che non siano morti invano, il Papa dovrebbe aprire un processo di beatificazione per ogni donna e ogni uomo uccisi perché volevano combattere il male.
Il Papa può dare un segnale forte soprattutto a Paesi cattolici come il Messico.

M. Mazzini 04.01.16 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Un'esecuzione rituale, Gisela aveva 33 anni. Dietro il tutto c'era qualcosa di più di narcotrafficanti.

Sam D. Commentatore certificato 04.01.16 14:17| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori