Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I greci massacrati dalle nuove tasse

  • 16

New Twitter Gallery

tassegrecia.jpg

di Keep Talking Greece, traduzione di Voci dall'Estero

"Suppongo che la maggior parte dei greci abbia passato i tre giorni di vacanza con la televisione spenta. Sarà questo il motivo per il quale sono ancora vivi lunedì 4 gennaio. Se avessero acceso la televisioni sarebbero stati presi da ictus, collasso cardiaco e arresto respiratorio per lo tsunami di nuove tasse destinate a imperversare tra i contribuenti a tutti i livelli.
Impiegati e pensionati, agricoltori, lavoratori autonomi, piccole e medie imprese, famiglie, saranno tutti chiamati a pagare per la generosità con la quale i creditori hanno salvato la Grecia.
Per iniziare, il Ministero delle Finanze concederà le agevolazioni fiscali a impiegati e pensionati esclusivamente se questi effettueranno le spese tramite carte di credito o transazione bancaria. Questa classe di contribuenti dovrà spendere il 10% del suo reddito annuo tramite pagamenti elettronici. Si dice che al settore economia stiano considerando di elevare questa quota al 20%.
Saranno esenti da questo obbligo di pagamenti elettronici (per avere le agevolazioni fiscali) solamente i pensionati sopra i 75 anni e coloro che abitano in zone remote.

VIDEO L’accordo Grecia – Troika prima e dopo il referendum

Si dice ci sia l’idea di ripristinare il limite dei 5.000 euro di reddito esentasse per i lavoratori autonomi, in modo che anch’essi possano prendere parte al gioco dei pagamenti elettronici. Attualmente i lavoratori autonomi sono tassati fin dal primo euro che mettono in cassa.
I 700.000 lavoratori autonomi dovranno pagare in anticipo il 75% dei propri versamenti fiscali per i redditi del 2015. La proporzione finora era del 55%. Per quanto riguarda i redditi del 2016, i lavoratori autonomi dovranno pagare in anticipo il 100% dei versamenti fiscali. La stessa condizione vale anche per i liberi professionisti.
Gli agricoltori dovranno anch’essi effettuare in anticipo una quota maggiore dei propri versamenti fiscali, dal 55 al 75%; vedranno inoltre crescere l’aliquota fiscale dal 13 al 20%.
Le imprese vedranno aumentare al 29% la tassazione sugli utili aziendali - dal 26% dell’anno scorso.
I redditi da locazione immobiliare subiranno un aumento della tassazione dall’11 al 15% fino a 12.000 euro, e dal 33 al 35% sopra i 12.000 euro.
Gli aumenti della tassa di solidarietà per i redditi sopra i 30.000 euro saranno:
da 1,4 a 2% per i redditi tra 30.001 e 50.000 euro
da 2,1 a 4% per i redditi tra 50.001 e 100.000 euro
da 2,8 a 6% per i redditi tra 100.001 e 500.000 euro
da 2,8 a 8% per i redditi sopra i 500.000 euro
Questi aumenti delle tasse sono stati decisi dal Parlamento Greco a metà del periodo d’imposta del 2015. Nella vita reale dei greci, ciò significa gli aumenti delle tasse varranno retrospettivamente.
Il Ministero delle Finanze sta progettando inoltre di attuare altre modifiche alla tassazione dei redditi e della proprietà, e l’anno è appena iniziato. Avranno tempo di aggiungere tutte le tasse che vogliono.
A proposito, l’unico aumento "buono" delle tasse è quello della tassa di solidarietà, e anche lì c’è qualche discrepanza per i redditi attorno ai 500.000 euro.

PS. Come proposta, perché non applicare una nuova tassa in ogni nuovo mese del 2016? Ma no, non voglio fare una proposta così audace, non sono così infido."

acquistavvw.jpg

5 Gen 2016, 12:47 | Scrivi | Commenti (16) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 16


Tags: aumenti, grecia, pensionati, povertà, tasse, troika

Commenti

 

NON IGNORARE, PRENDERE IL TEMPO DI LEGERE QUESTA TESTIMONIANZA
Il mio nome è signora VETA BORDEIANU ho 40 anni sono una madre di una figlia di 3 anni. mese fa mia figlia soffriva di cancro al cervello. Ho avuto 20000€ per garantire il suo recupero così mi metto alla ricerca di prestito. Ma purtroppo per me io stavo frodare di essere creditore senza scelta che ho perseverato nella mia ricerca per fortuna che il mio coraggio mi ha messo sulla persona giusta Karen GARCIA PINTO di signora che mi ha dato un prestito di 20000€ in 72 ore solo tramite bonifico bancario, che ha permesso la guarigione di mia figlia. Questa prova è per te che sono stanchi di essere rifiutati dalle banche. Avete abbastanza sai dove mettere la testa che segue i vostri problemi finanziari. Avete bisogno urgente, veloce, affidabile e legittimo di un singolo indirizzo di finanziamento per essere soddisfare.
Indirizzo email:
pinto.karen01@gmail.com

PS: per più ampie informazioni volete contattate signora Pinto via mail e sarete soddisfare come me.
Grazie.

Bordeianu 10.03.16 12:19| 
 |
Rispondi al commento


Difficoltà di3000€ 40.000€ 55000€ a
700.000€?
Sono il nuovo prestatore che porta
aiutare tutti coloro che hanno bisogno
del suo finanziamento. Avete bisogno
di aiuto contattatemi. Avete bisogno
di un prestito si prega di contattare
me. Voi che è grave situazione, mi ha
contattato Se avete un bisogno di un
prestito rapido all'indirizzo e-mail
seguente: francesca.cortes02@gmail.com

FRANCESCA CORTES, Romagnano Commentatore certificato 08.01.16 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono di nazionalità francese residenza
in Italia nella città di agrigento
società del mio prestito si trova
nella città di verona
Offerta di prestito denaro tra privato
gratuito urgente:FRANCESCA.CORTES02@GMAIL.COM

FRANCESCA CORTES, Romagnano Commentatore certificato 08.01.16 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Difficoltà di3000€ 40.000€ 55000€ a
700.000€?
Sono il nuovo prestatore che porta
aiutare tutti coloro che hanno bisogno
del suo finanziamento. Avete bisogno
di aiuto contattatemi. Avete bisogno
di un prestito si prega di contattare
me. Voi che è grave situazione, mi ha
contattato Se avete un bisogno di un
prestito rapido all'indirizzo e-mail
seguente: francesca.cortes02@gmail.com

FRANCESCA CORTES, Romagnano Commentatore certificato 08.01.16 00:45| 
 |
Rispondi al commento


Se hai bisogno di un prestito o di prestito per progetti di piccole e medie imprese, in collaborazione con il mio banchiere e sotto la supervisione del mio avvocato io sono disposto a concedere i suoi servizi, ove possibile.
Contattaci a:E-mail:FRANCESCA.CORTES02@GMAIL.COM

FRANCESCA CORTES, Romagnano Commentatore certificato 08.01.16 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Ormai a noi europei bianchi ci stanno deliberatamente massacrando e sostitundo con arabi e negri, speriamo che i valorosi regimi di destra dell'europa orientale usino i carri armati contro i lerci migrantes

mario genovesi 07.01.16 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Anche in Grecia si preferisce aumentare la tassazione piuttosto che attuare una seria spending review, portando il piccolo contribuente (dipendente privato, artigiano, piccolo imprenditore) alla miseria e lasciando intoccate sacche di privilegio (dipendenti pubblici, rendite parassitarie), portando ancor più il sistema al collasso.
L'unica misura condivisibile è il pagamento delle spese con mezzo elettronico che fa emergere tutte le ricchezze e i redditi nascosti dei disonesti, sarebbe da attuare anche in Italia per il 100% delle spese di ciascuno.

massimo m. 07.01.16 06:58| 
 |
Rispondi al commento

E' il prezzo da pagare per non aver voluto riconoscere ed accettare il fallimento del Paese per i colossali errori del passato. Con il fallimento avrebbero pagato tutto in una volta e poi avrebbero potuto ripartire, come fece l'Argentina. Con la seconda opzione pagheranno lo stesso ma un po' per volta per parecchi anni. Non resta che stringere i denti perche' in economia i miracoli non esistono e alla fine in un modo o nell'altro i conti devono tornare, e' matematica.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.16 17:49| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/economia/2016/01/05/news/tsipras_manda_alla_ue_la_riforma_delle_pensioni_assegni_tagliati_del_15_-130645235/

Anche la Grecia vara la sua riforma pensionistica, richiesta dai creditori nell'ambito del piano di salvataggio architettato da Ue, Bce e Fmi. Per chi andrà in pensione dal 2016 in avanti si prospetta un assegno più leggero - rispetto al sistema attuale - del 15%, per chi si colloca da 750 euro al mese in su, con punte del 30% per i più ricchi

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 05.01.16 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Tsipras era connivente gia' da prima con il sistema neoliberista della troika. Se non lo fosse stato sarebbe stato destituito con i soliti metodi messi in campo (spread, chiusura del credito bancario ecc..)
Tutti i governi eletti lo sono e lo saranno, pochi attualmente hanno la forza politica per uscirne se vincessero (destra nazionalista finlandese, fn francese..) o quando gli usa reputeranno che il loro giocatollino non serve piu' (ma dopo il ttip)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 05.01.16 16:18| 
 |
Rispondi al commento

C.V.D.
trippas si è mostrato per quel verme che è...
e io l'avevo detto...
come al solito cassandra in mezzo al coro...
e invece qui tutti a osannarlo...

davide lak (davlak) Commentatore certificato 05.01.16 15:57| 
 |
Rispondi al commento

I greci hanno avuto la possibilità nel bene e nel male di voltare pagina alle ultime elezioni vinte da Tsipras-voltagabbana invece si sono accontentati della mancetta della Germania naturalmente non gratuita.Era chiaro che il problema si sarebbe ripresentato ancora più nefasto di prima.La Grecia DEVE USCIRE DALL'EURO.

walter p. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.01.16 14:48| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe. ti mando una segnalazione che potrebbe costarmi cara ma c'è un dovere morale civico che non mi sento piu' di ignorare.
lavoro in rai, redazione di milano, e vivo a verona. in questa veste sono a conoscenza di un dettaglio che puo' essere esemplificativo di un certo andazzo.
in periodi di tagli dolorosi ma necessari per la
famosa "ripartenza", la rai si distingue per scialare anche per i singoli servizi. A verona sono residenti 4 giornalisti della sede del veneto. Siccome in ogni sede la partenza e il rientro per un servizio sono sempre da sede. in questo caso venezia, succede che i 4 colleghi escono da casa vanno a fare il servizio in qualche posto a un chilometro, o anche meno, in linea d'aria, lo montano in una tv locale e lo spediscono a venezia. Ufficialmente hanno impiegato circa un paio d'ore da venezia per raggiungere il posto del servizio, hanno lavorato due-tre ore per realizzarlo, un altro paio d'ore per il rientro a venezia(mai avvenuto e nessuno si sogna nemmeno di chiederglielo), piu' un ora e mezzo per il pasto con fattura. Il tutto fa un foglio trasferta di circa un centinaio di euro, varie e eventuali (i piu' "bravi" riescono a far lievitare la cifra). Per un servizio, per uno dei quattro colleghi. Fai le dovute moltiplicazioni e capirai che il peso economico mensile per la rai assume un certo significato. Tutto cio', ripeto, succede perché partenza e rientro sono sempre da sede. Lo dico a voi perché è un sistema in cui tutti i partiti sono piu' o meno complici. Ti ho fatto il caso di Verona perché lo conosco direttamente ma è così ovunque.
con simpatia renzo redivo

renzo redivo 05.01.16 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono molto dispiaciuto per la situazione in cui si trova il popolo greco e magari fra non molto toccherà anche a noi, ma avevano un arma per fermare questo massacro ed era il voto che è andato a favore di chi li ha poi traditi.... Ogni popolo ha il governo che si merita e questo varrà anche per noi!

raffaello raffaelli, arezzo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.01.16 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma la Grecia non faceva prima ad uscire dalla UE per dalvarsi dalla folle tirannia della Merkel, la Hitler in menopausa?
Tanto fra poco i tedeschi la ammazzeranno loro,
per averli fatti invadere da centinaia di migliaia di arabi fuori controllo, la notte di San Silvestro a Colonia migliaia di mediorentali ubriachi hanno molestato decine di donne, e qualcuna pure violentata.
Tra poco dovremo combattere casa per casa, meglio far rientrare le varie spedizioni militari europee in giro per il mondo.

mario genovesi 05.01.16 12:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori