Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I numeri e le parole. Le tasse aumentano ancora

  • 13

New Twitter Gallery

tassetassetasse.jpg

"Le tasse sono aumentate anche nel 2015 in Italia, nonostante le buone parole e le speranze del governo. La pressione fiscale è salita ancora, ci conferma l'Istat. Lo sapevamo già da noi, anche se il governo insiste a sostenere il contrario ma la conferma ufficiale dell’Istituto nazionale di statistica ci conforta nella nostra amarezza. Qui è la chiave del perdurare della cirisi, nell’eccessivo peso delle tasse mentre rimangono stabili i profitti delle imprese e non ripartono gli investimenti".
Anna L.

acquistavvw.jpg

10 Gen 2016, 10:25 | Scrivi | Commenti (13) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 13


Tags: governo, istat, tasse

Commenti

 

la fonte istat è questa:
http://www.istat.it/it/archivio/178038
Inutile linkare un giornale (fonte indiretta) che ha solo copiato dall'istat (fonte diretta filogovernativa).
E questo con costi energetici in calo e a fronte di un indebolimento dell'euro che ha fatto ripartire le esportazioni extraeuropee... in condizioni normali sarebbe stato recessione galoppante.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.01.16 15:30| 
 |
Rispondi al commento

1 x insegnar a..1000 al max a 10 da come siam messi in itaglia..asu

Alexme 11.01.16 14:12| 
 |
Rispondi al commento

CARI COMMENTATORI !!!
TASSE, TASSE, TASSE !!!
SOLTANTO CON 40.000.000 DI AUTOMEZZI CHE AVETE COMPERATO ALL'ESTERO AVETE BUTTATO DAI 5 AI 6.000 MILIARDI DI EURO OLTRE CONFINE !!!
PARI A 20-30 ANNI DI FINANZIARIE NAZIONALI !!!
OLTRE UN MILIONE DI POSTI DI LAVORO PERSI ECC. !!!
SOLO CON GLI AUTOMEZZI !!!
POI CI SONO LE CITTA' INUTILI !!!
5 ALLOGGI A NUCLEO FAMILIARE !!!
600.000 VUOTI SOLO A ROMA !!!
FATE LA VOSTRA PARTE !!!

Franco Della Rosa 11.01.16 13:10| 
 |
Rispondi al commento

CANONE TELEVISIVO ???
= TELEVISIONE SENZA PUBBLICITA' !!!
OPPURE NIENTE CANONE COME PER I PRIVATI CHE VIVONO DI PUBBLICITA' !!!
OPPURE SCHEDA A PAGAMENTO COME FANNO I PRIVATI !!!
IO VEDO IN INTERNET IL TG SVIZZERO DEVO PAGARE L'ITALIA ???
NON CREDO !!!
LA SVIZZERA NON MI CHIEDE NULLA !!!

Franco Della Rosa 11.01.16 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Perché voi 5 stelle non cominciate a spiegare alla gente che le tasse aumenteranno sempre ed inevitabilmente a causa dei 90-100 MILIARDI di INTERESSI annui sul DEBITO PUBBLICO (crimine contro l'umanità) ?
Anche con un governo 5 stelle continueremo a pagare questi interessi spaccapopoli !!??!!

Valerio Milani 11.01.16 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma è mai possibile che nessuno si ricorda del Prof.Toni Negri che diceva :ammazzarne uno per istruirne 1000?

ricci 10.01.16 22:55| 
 |
Rispondi al commento

perchè ci devono strizzare fino all 2018 ma chi li sta autorizzando mandiamoli a casa anche con uso della forzza?

Rocco Antonio Renzullo, Macchiagodena Commentatore certificato 10.01.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Succede perche' per ogni riduzione di tasse sbandierata ai quattro venti ci sono dieci aumenti di tasse fatti in modo subdolo e passati nel silenzio complice dei mezzi di informazione.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.01.16 17:04| 
 |
Rispondi al commento

a)Profitti stabili: di chi e' rimasto ed ha preso i clienti di chi ha chiuso, ma il mercato in generale si e' ridotto. Nel mio caso del 50% circa

b)Tasse. Ho una laurea in economia ed i miei professori di scienza delle finanze, macro economia, economia internazionale, erano e sono prevalentemente del PD (in qualche caso oggi sono esponenti di spicco) Mi hanno insegnato bene: tanto e' vero che sono riuscito a vedere in anticipo cio' che stava e sta succedendo.
Conoscendoli so che non sono scemi, pertanto oggi sono in malafede nella misura in cui si distinguono per l'assordante silenzio.

La soluzione al problema della redistribuzione del reddito che mi sento di sponsorizzare passa attraverso il fare il contrario di cio' che i governi dal 2000 in poi hanno fatto .

Su questo aspetto il M5S non e' univoco in quanto molti commenti che vedo qui (es.: quelli che parlano di combatteree l'evasione fiscale in modo a-critico) non hanno compreso che il costo del lavoro , l'evasione o elusione fiscale, il tasso di rendimento degli immobili ecc ecc non sono variabili indipendenti.


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 10.01.16 14:39| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo, perche' non provi a spiegarci che cos'hanno nella testa'? continuare a spremerci non ha senso a meno che non ci vogliano uccidere tutti ed alla fine, quando ci avranno fatti fuori, sara' un suicidio anche loro a meno che non abbiano gia' messo al sicuro dei soldi all'estero. che cavolo di sistema e' mai questo? ci tassano, fanno chiudere le aziende, lasciano le persone senza lavoro, veniamo derubati dei nostri risparmi.

troverete voi il bandolo della matassa o dovremo proprio morire o andarcene tutti? dopo l'incavolamento si comincia anche ad avere paura di questi dottor jekyll.

rosannascarpa 10.01.16 14:33| 
 |
Rispondi al commento

W IL M5STELLE. L'ONESTA'-LA COERENZA-LA COSTANZA-LA COMPETENZA-L'UMILTA': VINCERANNO SU TUTTO. ciao

Giuseppe Gurrieri 10.01.16 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Rimangono stabili i profitti delle imprese. Quelle che sono rimaste...per ora...Sicuramente non sono molto stabili i profitti di quelle che sono fallite, chiuse, delocalizzate...forse quelli di queste ultime sono un po' migliorati. Al costo comunque di sacrifici enormi. Provate a pensare a quel piccolo imprenditore che in Italia si vede sulla via del fallimento e che deve partire ogni venerdi sera per Romania o Moldavia o...ed affrontare tutte le difficolta' di trovare un posto migliore, una possibilita' di inserimento, i contatti non sempre facilissimi e talvolta imbroglioni, il personale, il trasloco, le strutturazioni necessarie, e...ripartire...Ed invece lo Stato assume i precari del nulla ed aumenta gli stipendi ai suoi votoscambisti e, naturalmente i consulenti figli di...e, con meno produttivi e piu' parassiti, íl governo di turno, non puo' certamente migliorare infrastrutture e servizi, l'unica cosa che puo' aumentare sono... le tasse...finche potra' durare...

tomi sonvene Commentatore certificato 10.01.16 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo luigi gliele hai cantatbe bene, anche ser loro" se ne fregano e4 i cittadini (fuori dal blog) non lo vengono a sapere per la non chiarezza dei media, che sono sempre e costantemente "contro",anzi OCCULTANO !
Il cittadino (purtroppo) è ignaro per lo più, e il bamboccio (sempre in prima linea) racconta balle a più non posso, nell'indifferenz e/o nell'icoscenza degli italiani !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 10.01.16 11:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori