Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il governo dello smog contro l'auto elettrica

  • 21

New Twitter Gallery

governosmog.jpg

"Piove. Che bella notizia per i politicanti al governo che adesso potranno mettere (di nuovo) nel cassetto temi fastidiosi e spinosi come lo smog, l'inquinamento, i rischi per la salute.
Argomento archiviato e tutto riprende come prima.
Nel frattempo in tutte le leggi di Stabilità continuano a bocciare gli emendamenti del M5S che propongono di rafforzare e incrementare la rete di distribuzione elettrica.
Non è un caso che la Tesla abbia deciso di investire in Corea del Sud. Non è venuto in mente all'azienda, all'avanguardia nel settore del trasporto privato elettrico, di investire in Italia. La Corea del Sud, come racconta Wired, ha investito molti soldi in incentivi per creare una rete elettrica distribuita sul territorio.

VIDEO Lo smog uccide

Invece l'Italia? Gli appalti per i trasporti pubblici - tanto per fare un esempio significativo - prevedono ancora mezzi a gasolio, gli incentivi sono ancora orientati alla rottamazione, non si prende in considerazione il rafforzamento delle linee elettrificate del trasporto. E a volte la tassazione regionale penalizza proprio i mezzi più ecologici, come ha provato a fare Chiamparino in Piemonte. Misura mitigata solo grazie all'intervento del M5S in regione. Il MoVimento 5 Stelle la soluzione ce l'ha: incentivare il trasporto elettrico, sia privato che pubblico, creare un sistema di distribuzione dell'energia lungo le autostrade di modo da rendere possibile la pianificazione dei viaggi e creare quindi il presupposto per lo sviluppo di una mobilità sostenibile." M5S Camera

acquistavvw.jpg

8 Gen 2016, 13:18 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 21


Tags: auto elettrica, governo, inquinamento, rinnovabili, smog, trasporto elettrico, trasporto pubblico

Commenti

 

da un mese sono passato a un'auto elettrica, rottamando due auto a benzina. con una autonomia di 150 km, una ricarica è più che sufficiente per un'intera giornata. come lo sarebbe per il 99% delle persone. e per i viaggi più lunghi, nonostante la scarsezza delle colonnine di ricarica, mi è sufficiente pianificare le soste. in un anno risparmierò 500€ di assicurazione e 3.000€ di carburante (ricaricando l'auto alla presa domestica non spenderò più di 500€/anno), oltre all'esenzione dal bollo e alla manutenzione praticamente gratis. non c'è veramente nessun motivo per non passare all'elettrico. la grande ignoranza e l'avversione ai cambiamenti delle nostre abitudini sono i più grandi ostacoli per la diffusione capillare del trasporto elettrico. unite alla totale incapacità e malafede di chi ha il potere di prendere questo tipo di decisioni per il Paese.

massimiliano fanti 11.01.16 12:59| 
 |
Rispondi al commento

La Prima Automobile Elettrica Risale al 1710.

Angelo Pelá 09.01.16 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Tecnologicamente saranno più di 50 anni che l'elettrico è fattibile ma vai a toccarle le entrate del preistorico ciclo 8. Ed io adoro il Tuning automobilistico... Burn baby burn !

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.01.16 13:58| 
 |
Rispondi al commento

comunque se anche voi che state seduti su quei banchi invece di pensare a leggi per la pace nel mondo o unioni varie , faceste delle proposte SERIE e invece di regalare microcrediti a gelaterie e attività simili destinate a microfallimenti investendo in tecnologie e coinvolgendo persone competenti , invece di far spazio a laureati frignoni in cerca del fatidico lavoro creato sempre da ALTRI magari NON laureati , meglio sé come posto fisso come dice uno al cinema , forse si riuscirebbe a dare una piccola svolta , ma credo che anche voi non ci arriviate..

p.s.
dite a Beppe Grillo se è stato al CES di Las Vegas di raccontarvi delle auto elettriche li presenti e d tutto il resto , e magari di quanti italiani erano presenti come "inventori" o espositori , se li ha trovati , forse se la prossima volta organizzano al VENETIAN e LVCC la fiera del Pomodoro e Melanzana magari qualcuno ce lo trova..

veramente una tristezza ..

aspettiamo l'articolo di GRILLO sul CES 2016 e vediamo cosa dice...

mario x. Commentatore certificato 09.01.16 10:10| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra di vivere in un mondo di scemi. Sono 2 anni e mezzo che guido elettrico, ho una twizy renault e una citroen czero. Comprate usate, costo totale per tutt'e due 17.000 euro. Risparmio circa 3.000 euro l'anno solo di benzina. Per non parlare di bollo, manutenzione, parcheggio gratuito. Le città sono già tutte cablate, basti pensare ai pali della luce !!! Fate voi, io non torno più indietro.

giacomo tabelli 09.01.16 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Possiamo discutere e disquisire con mille motivi e migliaia di opinioni, ma se non cambia la mentalità degli italiani non andremo da nessuna parte. Ve lo dice uno che fa 2300 Km al mese con l'auto elettrica, ma quello che mi penalizza di più non è questo governo INFAME e i suoi provvedimenti IGNOBILI, ma i cittadini arroganti, prepotenti e menefreghisti. A partire da quelle poche aree di sosta con colonnina di ricarica regolarmente occupate da chi non 'è elettrico', per non parlare del fatto che se sulle strade, anche per migliorare l'autonomia del mio mezzo, decido di non andar forte e rispettare i limiti di velocità, vengo regolarmente insultato e aggredito verbalmente. Vogliamo parlare, che non c'entra direttamente con l'auto elettrica, ma da l'idea della cultura civile di un popolo, di tutti quelli che regolarmente guidano telefonando? Parliamone... Questi sono gli italiani, poi se vogliamo parlare di questo governo di M...a sono io il primo a farlo, ma non dimenticate che questo governo è il frutto, né più né meno, delle scelte socio-politiche di quegli italiani descritti sopra. Se no non si spiegherebbe che c'è un 20% scarso di italiani che vogliono cambiare radicalmente l'Italia col M5S (perché va ricordato che è al 25% di Max 80 % di votanti!), e tutti gli altri seguitano a votare sem

Giuseppe Maccabruni 09.01.16 07:46| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo affiancare alle giuste proposte sulla rete elettrica del M5S anche degli incentivi al mantenimento della propria ""vecchia"" auto (anziché lo sciagurato contrario), almeno finché il parco di veicoli privati e commerciali davvero ecologici non sarà circa del 95%?

Vediamo se poi l'industria automobilistica non farà pressioni significative sulle lobby del petrolio che, a loro volta, fanno da sempre pressione sull'industria automobilistica (fin'ora due facce della stessa medaglia come quella dei governi compiacenti).

Sarà utopia e resterà solo una provocazione, ma se passasse sarebbe un trucchetto salutare per spezzare la catena accelerando lo sviluppo dell'elettrica e che ci farà comunque inquinare molto meno.
Le differenze tra euro-0 ed euro-x sono minime quando non addirittura negative e truccate, quindi ci risparmieremmo di buttare veicoli e di produrne di nuovi (passando spesso dall'utilitaria al suv che manco in Svezia girano quanto da noi!) con tutti gli enormi costi in termini ecologici nonché per le tasche di quei cittadini costretti all'uso del mezzo privato e quindi ad adattarsi!!!

Andrea Caroli (elettrociccio), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.01.16 06:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piove governo ladro... E che succede? Le centraline non rilevano più i microgrammi in eccesso di polveri sottili, di pm2.5 e pm10... Queste polveri cadono a terra... Entrano nella falda intimano le acque e c'è le beviamo, vanno sulle piante, sugli ortaggi. chi misura le pm10 sopra un cesto di insalata o un cavolfiore? Le polveri entrano allora nella catena alimentare, piante e animali che si nutrono di queste piante poi arrivano all'uomo....arrivano sulle nostre tavole... L'inquina,entro sparisce perché alla fine ce lo mangiamo

Alessio. Santi., Vernio Commentatore certificato 08.01.16 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Marco Facchinetti :..rinnovo : occorrono dei dati tecnici radatti da un tecnico.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 08.01.16 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Corbetta, conosco il tuo impegno. Lo IARC da tempo ha classificato come cancerogena l'aria della Pianura Padana. Sull'Ambiente e la Salute auspico che ci sia sempre più impegno e documentazione.
Le problematiche sono tante e molto sottaciute.
I fatti che causano danno alla collettività, vengono nascosti (da tempo) da un negazionismo evidente.
Buon lavoro a te ed ai pochi che così si impegnano.

roberto gioffredi, verolanuova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.16 17:18| 
 |
Rispondi al commento

ok, ma la maniera + rapida x dimezzare l'inquinamento da trasporto e' passare al metano.

Michele B., Campodarsego Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.01.16 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Se non sbaglio in Sicilia, se non l'hanno distrutto, c'e' ancora un ex stabilimento FIAT vuoto. Non si potrebbe riqualificarlo e convertirlo in una fabbrica di auto elettriche, persino cinesi? Con la situazione economica e occupazionale che c'e' in quella regione mi sembra uno spreco delittuoso abbandonare una struttura del genere, dopo tante lotte e tante polemiche.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.01.16 16:10| 
 |
Rispondi al commento

un tempo si diceva piove governo ladro.. oggi con renzi se piove il governo cancella lo smog e cresce l'occupazione..

Pier luigi 08.01.16 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Ci bocciano tutto in questo paese di merda si pensa solo a rubare non ce futuro x nessuno i giovani scappano da questo paese di incopetenti qua ci vuole unaguerra civile

Ferdi Santoro (), santoro.ferdinando@yahoo.it Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.01.16 14:42| 
 |
Rispondi al commento

..c'è qualcuno che mi spiega come viene prodotta l'energia elettrica per rifornire le auto elettriche ?
Speriamo che non si debba bruciare del carbone per produrre energia elettrica.
Devo rispondere a chi me lo chiede.
Grazie.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 08.01.16 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori