Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Internet di tutti e per tutti

  • 10

New Twitter Gallery

free_int.jpg

"Il cittadino al centro del mercato unico digitale. I portavoce David Borrelli, Marco Zullo e Dario Tamburrano si sono battuti al Parlamento Europeo per inserire questo concetto all'interno del rapporto di iniziativa "Towards a Digital Single Market Act". Ovvero, il primo passo dell´enorme lavoro che nei prossimi mesi e anni il Parlamento Europeo dovrà portare a termine nell´ambito del settore del digitale. Per la precisione, è stato votato lunedì 14 dicembre in una riunione congiunta delle Commissioni industria (ITRE) e mercato interno (IMCO).

"Internet è il nostro presente, ma sopratutto il nostro futuro. Al Parlamento Europeo stiamo discutendo su quello che sarà il Mercato Unico Digitale, ovvero le regole che andranno a valere per tutti i 28 Stati membri in materia "Internet".

Sono cose molto importanti se pensiamo, ad esempio, ai cittadini, che potranno acquistare delle merci in tutti i Paesi membri e avere le stesse tutele legali da qualsiasi parte la merce provenga. Ma stiamo anche parlando del diritto di Internet, cioè portare quest'ultimo a tutti indistintamente, anche quelli che oggi vivono in territori più isolati.

E' importante anche per le aziende, se pensiamo che potremmo sviluppare un mercato e-commerce molto più competitivo. Stiamo scrivendo le regole per permettere alle imprese italiane di competere con le altre in modo più corretto. Una cosa fondamentale se pensiamo all'oppressione del fisco che le PMI nostrane devono subire.

E' chiaro che un tema così importante non può dimenticarsi della figura del cittadino. Per questa ragione il Movimento 5 Stelle, che è stato mandato qui per rappresentare il popolo, lo ha messo al centro di questo lavoro. Abbiamo chiesto di pensare a lui, prima di pensare alla grande Industria. Ma hanno preferito fare il contrario, perché la maggioranza di questo Parlamento è ancora schiavo delle lobby.

Non vi sembra comunque strano? Siamo stati eletti dai cittadini, dovremmo trovarci qui per rappresentarli. Ma una volta entrati in questi palazzo, ci dimentichiamo che esistono 500 milioni di europei. Vi faccio una proposta: la prossima volta che andrete a votare, dimenticatevi di loro. Provate voi a lasciarvi alle spalle la politica e, in particolare, questi politici. Provate per una volta a votare solo chi viene qua e vi tutela, come noi. Perché il Movimento 5 Stelle andrà avanti nel suo percorso, mettendo sempre il cittadino prima di tutto il resto. Lo faremo fino la fine del mandato: sempre e comunque".
Movimento 5 Stelle Europa

acquistavvw.jpg

1 Gen 2016, 15:14 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 10


Tags: digital divide, free internet, internet, rete

Commenti

 


APPELLO A TUTTI GLI ISCRITTI AL M5S

Il disastro di Gela, dopo Quarto e Albano Laziale, è un allarme della necessità di estendere i metodi di democrazia diretta del M5S a tutti i livelli, anche quelli comunali, per regolamento. I traditori saranno sempre più numerosi e difficili da individuare in anticipo. Bisogna prevenire con un sistema diverso, democratico, di gestire il potere. Gli eletti cinquestelle non dovrebbero MAI prendere decisioni senza sottoporle al voto dell'assemblea permanente online dei cittadini iscritti al M5S. La democrazia diretta esiste per evitare proprio casi come questo. Applichiamola.
Non bisogna mai lasciare che singoli eletti decidano unilateralmente. Quel potere li porta a diventare bersaglio di CORRUZIONE (se sono disonesti) e di MINACCE (se sono onesti). L'applicazione della democrazia diretta invece decentrerebbe il potere e lo rimetterebbe nelle mani della base dei cittadini. In questo modo venendo a mancare la concentrazione di potere verrebbe meno anche l'interesse a corrompere o minacciare i singoli eletti.
Attiviamoci tutti per realizzare questo cambiamento prima che l'immagine del movimento come garanzia di onestà venga screditata dal ripetersi di casi come quello di Gela.

Grazie e in alto i cuori, sempre!

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 02.01.16 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Come tutti i servizi pubblici gratuiti nascerebbe un abuso dell'uso .

Un sempio: il servizio pubblico di autotrasporto: se funziona diviene insufficiente e genera deficit , se non funziona gira vuoto e genera ancora piu' deficit .

Ovviamente potremmo filtrare http , https , mail e tutto il resto (streaming , whatsapp, youtube, ecc ecc chiuderlo) ma allora nessuno la userebbe .

Quello che va fatto e' portare la PA sulla rete alla massima velocita' (in tutti i sensi) ed usare la rete per lo svolgimento delle attivita' cittadino-PA .

Consentire la deducibilita' di un abbonamento per famiglia dal 730/unico o l'iscrizione di un contributo corrispondente .

L'infrastruttura devono farsela i privati senza aiuti di stato camuffati da soluzione per il duigital divide , che favoriscono solo il magna magna

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 01.01.16 23:02| 
 |
Rispondi al commento

internet in mano ai deficienti non migliora le cose... per esempio c'è una rappresentazione dei rosacroce positiva, una rappresentazione dei rosacroce quasi satanica.. e infine una rappresentazione dei RosaCroce associata a certi partiti comunisti Rifondazione Comunista e chi più ne ha e più ne metta.... se uni idiotello ignorantello mette mano a internet per capire cosa sono i RosaCroce diventa scemo e più confuso di prima.

informazione disinformata e disinformazione informata 01.01.16 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

internet per tutti nella mia città c'è ... purtroppo percà molti ne abusano mettendo la smart tv collegata alla rete pubblica per vedersi i film in HD e il risultato p che non funge un azz....

per tutti è utopia perché un conto è un servizio di base per eliminare il digital divide e un altro conto è il puro scrokko abusivo....

secondo me sarebbe da mettere intenet nelle case popolari ma con un filtro anti pornografia e anti film pirata.

uso e abuso 01.01.16 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Presto tutti avremo Internet,
e potremo ordinare qualsiasi cosa su AMAZON, e riceverla in tempi brevissimi via drone.

La cosa causerà il fallimento di buona parte degli store fisici.

PZ 01.01.16 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.... e io vi voglio bene e vi sosterrò nelle battaglie per un mondo migliore.

LUISA PALTRINIERI 01.01.16 16:08| 
 |
Rispondi al commento

il cappio comunque si stringe sempre di più, lo perderanno ugualmente..

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 01.01.16 15:36| 
 |
Rispondi al commento

internett x tutti= eliminare la dittatura. I prepotenti non vogliono, internet gli farà perdere il potere disonesto...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 01.01.16 15:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori