Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Reddito di cittadinanza in Molise: si parte!

  • 22

New Twitter Gallery

rdcmolise.jpg

"In queste ore i Comuni del Molise stanno pubblicando gli avvisi per raccogliere le candidature. Bandi aperti dal 16 gennaio al 28 febbraio. Il percorso verso un Molise più equo è cominciato.
Il nostro Paese fa fatica più degli altri in ogni campo: produzione industriale, costruzioni, disoccupazione. In Molise la situazione resta grave, basta fare due chiacchiere con molti cittadini.
Dal momento del proprio insediamento, quindi, il MoVimento 5 Stelle ha pensato di non lasciare indietro nessuno. Ha deciso di aiutare gli ultimi. Un’idea che ha trovato consacrazione durante l’ultimo dibattito per la Legge di Stabilità 2015. In quei giorni, era aprile scorso, dopo aver portato le altre forze politiche al tavolo di confronto sul tema del disagio sociale, il Movimento ha trascinato l’intero Consiglio regionale a stanziare un milione di euro in favore di un “fondo per l’inclusione sociale ed il contrasto alla povertà”, in pratica dando avvio al reddito di cittadinanza.

VIDEO Come funziona il Reddito di Cittadinanza nei Paesi UE


Per la prima volta, grazie anche al nostro impegno, la Regione ha varato un sostegno economico diretto per chi è davvero in difficoltà raggiungendo la piena condivisione in Consiglio. Certo, è chiaro che sono necessarie maggiori risorse per rispondere alle esigenze di tutti quelli che davvero non ce la fanno. Ecco perchè già in quella notte di aprile dedicata alla Finanziaria proponemmo di stanziare ben tre milioni di euro per il fondo e nella prossima sessione di bilancio insisteremo ancora per aumentarne la dotazione. Anche per questo motivo i requisiti sono così rigorosi.Ora, infatti, la misura diventa realtà. I Comuni stanno pubblicando gli avvisi pubblici per l’ammissione al reddito di inclusione sociale attiva con i relativi bandi. L’iniziativa garantisce ad ogni famiglia beneficiaria un contributo economico di 300 euro mensili per un anno intero. Un piccolo grande gesto per ridare dignità a chi si sente abbandonato dalle istituzioni.
Come abbiamo detto più volte, non si tratta di elemosina istituzionale, né di mero assistenzialismo. Sia i richiedenti che i loro familiari maggiorenni devono dichiarare la propria immediata disponibilità lavorativa ai Centri per l’impiego. Per dare sollievo a chi ne ha bisogno davvero, sono previsti parametri chiari: occorre avere più di 18 anni, risiedere in Molise da almeno 24 mesi, avere un Isee che non superi i 3mila euro. Per garantire la portata sociale dell’intervento, inoltre, la famiglia di chi richiede il sostegno, nel 2015, non deve aver ricevuto sussidi oltre i 100 euro, contributi, borse lavoro, rimborsi o sussidi economici di rilievo nazionale. Le domande potranno essere presentate dal 16 gennaio al 28 febbraio 2016.
Ecco i link utili per conoscere ogni dettaglio dell’iniziativa e per scaricare il modello per inoltre rare le domande
Ambito di Campobasso
Ambito di Larino
Ambito di Termoli
Ambito di Riccia-Bojano
Ambito di Venafro
Ambito di Isernia" M5S Molise

acquistavvw.jpg

5 Gen 2016, 17:43 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 22


Tags: M5S, Molise, reddito di cittadinanza, reddito di cittadinanza esperimento

Commenti

 

Non ci sto.
Io ho tre figli a carico e dopo aver lavorato 35 anni, aver perso soldi tempo e fatica x laurearmi, sono in pensione con 1500 euro.
Mi sono letto la proposta di legge che prevede addirittura 1650 euro per chi avesse lo stesso carico famigliare e con la previsione che se dopo 3 volte che rinuncia ad un lavoro socialmente utile gli verrebbero sospesi. Ma questi lavori che nn ci sono con che soldi verrebbero sovvenzionati ?
Si prevede una spesa di 17 miliardi ogni anno !
Non mi venite a dire che basta fare un poco di risparmi sulle spese militari e su quelli della politica. Al max si potrebbero risparmiare qualche miliardo ma nn certo 17 !!!
Spero solo, visto che cque la proposta langue, vi siate accorti che è una cosa ingiusta, irraggiungibile e pure pericolosa in un paese come il nostro pieno di furbi per non dire di delinquenti.

angelo panzacchi, bologna Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.07.16 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Non è il "reddito di cittadinanza" è il "reddito di inclusione attiva". L'MS5 fà del reddito di cittadinanza un suo baluardo, ma cosa facciamo, aspettiamo che prendano vita nuovi tipi di reddito? A quel putno dove finirà la credibilità dell'MS5?

Tony Saba 04.02.16 12:12| 
 |
Rispondi al commento


Se hai bisogno di un prestito o di prestito per progetti di piccole e medie imprese, in collaborazione con il mio banchiere e sotto la supervisione del mio avvocato io sono disposto a concedere i suoi servizi, ove possibile.
Contattaci a:E-mail:FRANCESCA.CORTES02@GMAIL.COM

FRANCESCA CORTES, Romagnano Commentatore certificato 08.01.16 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Difficoltà di3000€ 40.000€ 55000€ a
700.000€?
Sono il nuovo prestatore che porta
aiutare tutti coloro che hanno bisogno
del suo finanziamento. Avete bisogno
di aiuto contattatemi. Avete bisogno
di un prestito si prega di contattare
me. Voi che è grave situazione, mi ha
contattato Se avete un bisogno di un
prestito rapido all'indirizzo e-mail
seguente: francesca.cortes02@gmail.com

FRANCESCA CORTES, Romagnano Commentatore certificato 08.01.16 00:29| 
 |
Rispondi al commento


Sono di nazionalità francese residenza
in Italia nella città di agrigento
società del mio prestito si trova
nella città di verona
Offerta di prestito denaro tra privato
gratuito urgente:FRANCESCA.CORTES02@GMAIL.COM

FRANCESCA CORTES, Romagnano Commentatore certificato 08.01.16 00:27| 
 |
Rispondi al commento

non è un reddito di cittadinanza, innanzi tutto non richiede la cittadinanza (vale anche il permesso di soggiorno temporaneo) e poi perché legato a graduatoria.

Ma ci sono mai stati lavori reali e disponibili nei centri impiego molisani? e se ci fossero e uno rifiuta le offerte continuando a percepire il sussidio che senso ha l'iscrizione? e senza obbligo di lavori socialmente utili come si fa a controllare la reale disponibilità ovvero che non ci sia lavoro nero?

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.01.16 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Per un paese contorto come l'Italia, il reddito di cittadinanza mi fà paura perchè leva risorse ai servizi veri per dare a non sò chi. Troppi falsi invalidi, troppi furbi disposti a tutto per avere la pappa pronta senza dare nulla in cambio. Troppa gente che lavora da sempre in nero, sconosciuti totali al fisco pur di non pagare un centesimo di tasse salvo poi farsi una assicurazione privata per la pensione e girare col Suv. Troppi emigranti nullatenenti che sicuramente faranno la fila per il reddito di cittadinanza. Troppo di tutto, ecco perchè non lo approvo.

Pippo.1 07.01.16 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Non è reddito di cittadinanza ma "reddito di inclusione sociale attiva"cosi dicono gli atti allegati.Cose già viste e riviste ed inventate dal PD

franco b., La Spezia Commentatore certificato 06.01.16 18:43| 
 |
Rispondi al commento

DIFFICILE da gestire.Il rischio di fallimento è grande perché le casistiche sono troppe.Forse utopia come indire un referendum sull'euro e far valere il voto (con tutto il rispetto)di un analfabeta novantenne quanto quello di un laureato in economia alla bocconi.

fausto pozzo 06.01.16 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra fatto apposta per finire tutto agli stranieri, extracomunitari ecc. Agli italiani non andrà nulla.
La devono smettere di prendere in giro le persone. Per avere il reddito di cittadinanza ci deve volere la cittadinanza italiana oppure si tratta solo di una truffa a vantaggio degli extracomunitari.

cittadino 06.01.16 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Comunque complimenti per il risultato.
Anche se non sono tanti faranno molto comodo a coloro che sono in difficoltà. Il Molise è sempre stata una regione molto povera e molto probabilmente in quel contesto avranno un valore maggiore di quello che si potrebbe individuare in una regione più ricca.
Inoltre il lavoro sociale che viene chiesto in cambio senz'altro servirà a ravvivare l'economia locale, a riaccendere speranze e a coinvolgere le persone.

Rosa 06.01.16 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Di questa cosa non ne parla nessuno.

Rosa 06.01.16 10:03| 
 |
Rispondi al commento

siete patetici con questo reddito di cittadinanza. Fumo negli occhi. abbasso tutti. siete da troppo tempo seduti sugli scranni anche voi.

gina alba, altamura Commentatore certificato 05.01.16 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi state dicendo che per avere 300 euro una famiglia non deve prendere piu di 250 euro al mese?
Ma è uno scherzo o cosa?
Chi prende quella cifra di sicuro non ha una casa, vive per strada o alla caritas. Quella non è povertà e peggio.
Se questi sono requisiti rigidi e quindi se volete dare di piu, l'isee deve essere non superiore a 50 euro l'anno?
Apprezzo l'intento ma con questi requisiti la vedo solo una trovata di facciata, vi ricordo che tante famiglie, pensionati sono poveri con 500/600 euro al mese.

Mauro napoli 05.01.16 22:20| 
 |
Rispondi al commento

bene molto bene ...fatti per tappare la bocca ai parolai

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.01.16 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Tutto perfetto ma non vorrei che i cittadini del Molise come a Mirandola volgessero la testa dall'altra parte.
ATTENTI.

Fabio Razete 05.01.16 19:53| 
 |
Rispondi al commento

ECCOI PRIMI PASSI PER GLI INCREDULI E STOLTI

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.01.16 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Per chi è davvero in difficoltà 300€ non sono proprio di aiuto. Però almeno si sta facendo qualcosa..ma non basta! sperò veramente che riusciate ad aiutare le persone come me in un modo più efficace.
Spero che arrivi un giorno dove il reddito di cittadinanza non sevi più..lo spero veramente..

Kristian M., Roselle Commentatore certificato 05.01.16 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente una bella cosa, ma non chiamatelo reddito di cittadinanza , con quei parametri messi quanti ne godranno ? Chiamateli aiuti sociali , che e' la dicitura piu' consona evitando di farne pubblicita al partito sotto forma di "reddito di cittadinanza ".

mauro sopranzi 05.01.16 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Mi raccomando cerchiamo di non mandare i soldi agli stranieri, ma agli italiani..... Residenza da almeno 10 anni, magari.

Pier Paolo 05.01.16 18:13| 
 |
Rispondi al commento

bel colpo! finalmente i soldi vanno alle persone che veramente ne hanno bisogno e, condizionate all'obbligo di accettare un lavoro. spero venga estesa questsa pratica a tutte le regioni. di sicuro questi soldi torneranno in circolo e chissa' che, questo corpo moribondo che e' l'italia, ricominci a vivere.

bravi cinque stelle. sono certa del pieno successo specie se ci saranno controlli seri sulle persone che si rivolgeranno per ottenere questi soldi.

rosanna scarpa 05.01.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori