Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Voto ai sedicenni #VotoA16anni

  • 224

New Twitter Gallery

voto16anni.jpg

>>> Le liste per le comunali non ancora certificate non possono usare il simbolo del MoVimento 5 Stelle e non possono presentarsi come tali, altrimenti saranno formalmente diffidate dal farlo <<<

immagine: giovane elettrice al referendum sull'indipenza della Scozia cui hanno partecipato anche sedicenni e diciassettenni

A sedici anni puoi lavorare, puoi pagare le tasse, ma non puoi votare. Un giovane non può determinare il suo futuro attraverso la scelta del governo nazionale del suo Paese. E' un controsenso perché il giovane è il primo a doversi esprimere sul futuro, è colui infatti che lo vivrà più di altri, che ha più diritto a esprimersi su scelte realmente sostenibili.
Che mondo lo aspetta con le decisioni folli fatte dalle generazioni che lo hanno preceduto? Generazioni che probabilmente maledirà in futuro? Se un sedicenne è immaturo (una vecchia leggenda...) come giudicare maturi o saggi coloro che investono in armi, distruggono l'ambiente, scatenano le guerre, che gli sottraggono il diritto alla pensione e al lavoro?
Siamo il Paese con le soglie d'età per entrare in Parlamento tra le più alte al mondo: 25 anni per essere eletti alla Camera e 40 per il Senato. Con la popolazione più anziana d'Europa e i giovani con il tasso di disoccupazione più alto d'Europa (40% tra i 18 e i 24 anni).
Il voto a sedici anni esiste già in molti Stati: Austria, Argentina, Brasile, Ecuador, isola di Man, di Jersey e di Guersney, Cuba, in Svizzera nel cantone di Glarona e in Germania in molti Lander e in Scozia per il referendum sull'indipendenza. I 16 e i 17enni in Italia sono circa un milione e centomila, se potessero votare pareggebbero gli elettori cosiddetti anziani sopra i 65 anni.Sarebbe un più corretto equilibrio generazionale. Il voto è anche uno strumento per arrestare il fenomeno di distacco dalla politica da parte dei giovani cittadini.Il M5S ha ha votato per l'estensione del voto ai sedicenni nella riforma della legge elettorale europea, nel Parlamento italiano ha presentato una mozione di riforma costituzionale e istituzionale per estendere il voto anche ai referendum popolari sulla modifica di Governo e di Stato. Entrambe le proposte sono state bocciate. La paura dei giovani è l'unico motivo per non dare loro il voto, forse perchè sono i più informati e sfuggono ai controllo dei media controllati dal regime e con il loro voto cambierebbero il Paese.

23 Gen 2016, 16:32 | Scrivi | Commenti (224) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 224


Tags: 16 anni, votare, voto, voto 16 anni, voto sedicenni

Commenti

 

Rimini - Penso che il "Direttorio" del M5S, dovrebbe interessarsi del caso, o del caos riminese. Perché invocare l'intervento del direttorio? Perché a Rimini, un gruppetto di cosiddetti attivisti capitanati da Cardone, condannato per bancarotta, e il consigliere comunale Tamburini, hanno scelto: il candidato sindaco è Davide Grassi, persona rispettabilissima ma catapultata alle cronache cittadine senza arte né parte e, soprattutto, a digiuno delle norme del Blog di Beppe Grillo. A tale proposito, nutro forti dubbi che Grassi sia compatibile con una eventuale investitura a tale ruolo (2013,candidato per lista avversa).
Il problema è che a Rimini, come in molte altre città, una prima spaccatura si è verificata l’anno scorso e quello che è rimasto si è inventato un cerchietto poco magico cui fanno parte alcuni parlamentari nazionali, europei e regionali (Affronte ha assunto Sonia Casadei, Sarti Cardone) che esercitano il loro peso politico a favore di questo cerchietto.
Da mesi, infatti, il duo Cardone/Tamburini hanno avocato a sé e fatto votare un loro illegittimo staff comunicazione imponendo come validi i 13 voti a favore su 41, creando così un vero fulcro politico in mano alla cricca.
Il sottoscritto ha fatto presente che il documento Di Battista/Fico vietava in modo assoluto questi organismi a livello locale ma loro, in spregio alle indicazioni del direttorio hanno tirato dritto.
Un altro gruppo di cittadini, secondo le norme del Blog, ha prodotto un’altra lista elettorale secondo le regole che, si spera, ottenga la certificazione da parte del Blog di Beppe Grillo. Questa, in sintesi, la storia recente del gruppo riminese che, grazie ad alcuni soggetti, a oggi, ha prodotto tre spaccature interne.
E' per queste ragioni che chiedo ufficialmente l'intervento dell'organismo (Direttorio) nazionale affinché facciano chiarezza in un momento in cui la vittoria del M5S a Rimini è alla portata di una forza, finalmente, rappresentata da semplici e onesti cittadini. Itaca

itaca i., rimini Commentatore certificato 30.01.16 19:19| 
 |
Rispondi al commento

I sedicenni che se ne infischiano e dedicano il loro tempo a divertimenti più gratificanti,sono nel giusto.Se la crescita avviene con l'esempio degli adulti, quali sono questi esempi? Nella famiglia la metà non va a votare,lasciamo loro una società di ladri non solo i politici, ma non siamo intervenuti quando i genitori rubavano la carta igienica.No i sedicenni non si fanno prendere in giro.Se vogliamo aiutarli a costruire un futuro migliore ripartiamo dai valori della famiglia tradizionale.

Ennio Molina, L'Aquila Commentatore certificato 30.01.16 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Il rischio è quello di salutare tutti.Iscritto al blog nel 2012 dopo essermi candidato all'inizio del 2012 in una lista civica alle amministrative comunali.Non ho potuto candidarmi alle politiche per mancanza di anzianità,però ho potuto fare l'uomo sandwuic, così è accaduto per le regionali.Oggi leggo il divieto di candidatura per chi si è candidato non sapendo neanche della presenza del movimento 5 stelle.Pur avendo partecipato alla selezione delle candidature per le elezioni europee.Rilevo delle incongruenze da sanare e mancanza di democrazia.

Ennio Molina, L'Aquila Commentatore certificato 28.01.16 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Allora, cosa pensano i sedicenni della eventualità di votare?
Cerco avidamente commenti, post, twitt ecc. di sedicenni, ma non riesco a trovarne: per favore chi ha la fortuna di trovarli, li pubblicizzi

Serenella F., Roma Commentatore certificato 28.01.16 10:35| 
 |
Rispondi al commento

La proposta del M5S di estendere il diritto di voto ai 16enni è una banale e assurda strategia per mostrarsi diversi. Oggi essere diversi, alternativi sembra diventata la scorciatoia per conquistare la cosiddetta opinione pubblica. Il M5S ha goduto già in precedenza degli effetti di questa strategia tuttavia la proposta in questione credo sia sintomo di mancata responsabilità e serietà da parte del Movimento. Concordo con il fatto che ci debba essere un rinnovamento della politica italiana per quanto concerne rinnovare i personaggi da ormai molti anni gli stessi nello scenario politico italiano. Tuttavia, estendere il diritto di voto ai minorenni credo non sia la scelta migliore per intraprendere un rinnovamento. Purtroppo è vero che, il compimento del diciottesimo anno di età non sia sinonimo di maturità ma, si presume che una volta compiuta tale età il soggetto abbia avuto un periodo adeguato di informazione giungendo così a formarsi un'opinione. Credo personalmente che questo periodo sia insufficiente per un'adeguata ed esaustiva informazione in quanto oggi sia constatato il grande disinteresse dei giovani per le questioni di politica. Prima di estendere il diritto di voto a coloro non ancora maggiorenni penso sia più opportuno promuovere e stimolare l'interesse dei giovani per la politica. Partirei in primo luogo da un rinnovamento dei programmi scolastici per far sì che ogni individuo conosca i principali elementi della politica, le principali posizioni, i vari meccanismi e tutto il resto. Prima di preoccuparsi dell’estensione di voto credo bisogni attuare le giuste misure e i giusti provvedimenti per far sì che ci sia una maggiore coscienza di voto. Si sta verificando una crisi di voto in quanto oggi più che mai il voto è sempre più espresso in modo superficiale senza tener conto delle possibili conseguenze e cosa significhi veramente votare.

Federica Broglio 26.01.16 14:07| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti è molto che non scrivo,ma mi chiedo con tutti i problemi che abbiamo,? una cosa che ci farebbe bene questo?inoltre diamo spunto agli avversari di attacchi per cagate come queste,sara ma io la vedo una cavolata.
mi chiedo invece come cacchio abbiamo appoggiato un inviato a giudizio del mose,beppe se te ne fai il movimento finisce.
ciao

ettore virgulti 26.01.16 11:08| 
 |
Rispondi al commento

SEGUITO

Abbiamo la Costituzione che ha tante belle parole sulla carta, ma appunto rimangono li', come ennesimo monumento alle commedie che viviamo tutti i giorni.
L'italia si prefigge di essere un paese libero, ma libero di che? Di non essere libero.
Ed in cascata un governo che non ha supporto popolare automaticamente scade di autorita' e questodiventa pericoloso.
Quindi piuttosto che discutere se sia il caso o meno di estendere il voto ai sedicenni, io direi
che ci sono ben altri problemi a monte da risolvere, a meno che non si cerchi semplicemente qualche altra riservetta di voti nuovi per fare i propri interessucci di partito, ma a quel punto e' un altro discorso e se io fossi un elettore preferirei direttamente non votare che prestarmi a questi mezzucci.

Saluti,
STEFANO

Stefano 25.01.16 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Sto seguendo con interesse questo dibattito.
Dal punto di vista dei partiti le persone sono solo riserve di voti e quindi i ragionamenti sulle
estensioni del voto sono come al solito strumentali per accaparrarsi piu' voti e per cercare alternative valide all'estinzione, e' lo stesso che succede sull'estensione del voto agli italiani all'estero, agli immigrati, ecc... o a supporto di determinate categorie di elettori.
Il risultato e' che si acuiscono pure le divisioni interne, in questo caso intergenerazionali.
Un ragazzino potrebbe dire non del tutto a torto "i vecchi sono stronzi perche' hanno ipotecato
il futuro dei giovani", pero' poi rendersi conto che magari un nonno si carica sulle sue spalle,
non solo i suoi figli ma pure i suoi nipoti... entrambi disoccupati...
Sicuramente dipende dalle persone, ci sono persone mature ed informate a 16 anni e ci sono persone immature e disinformate a 50 anni e viceversa, tutti quelli che danno il voto a qualcuno senza sapere nulla del candidato e che si basano unicamente sul fatto che ha una bella immagine...
Quando io avevo 16 anni avevo la stessa sensazione che con il mio voto avrei cambiato il mondo ed ho aspettato con entusiasmo i 18 anni.
Vi lascio immaginare la delusione quando mi sono reso conto che il mio voto non conta un cazzo,
e che le cose non solo non andavano come avrei voluto, ma andavano in direzione opposta.
Per una quindicina di anni non ho proprio piu' votato e mi sono abbastanza schifato.
Tuttora se torno a votare e' con notevole rassegnazione, quasi piu' per passatempo.
Il fatto e' che sto capendo che di fatto, questo misero voticino che ci mette al centro dell'attenzione per una volta ogni 5 anni circa, e la democrazia stessa ad esso connessa, e' un'altra commedia, tanto, ci sto facendo caso statisticamente, una volta eletto QUALUNQUE governo, dura in carica massimo un anno, e poi al suo posto viene a galla un governo fantoccio per altri 5-6 anni che non ha nulla a che fare con la volonta' popolare...

Stefano 25.01.16 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Una scelta di coerenza e quindi in linea con i principi del M5S, se puoi lavorare e pagare le tasse, devi poter votare. Tanto più che non credo si possa votare peggio di come hanno fatto gli over 18enni negli ultimi 30 anni.

Dario Giovanni Giussani Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.01.16 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A mio avviso acquisire il diritto di voto a 18 anni va bene, invece abbassare la soglia a 16 o 17 anni non ha nessuna reale giustificazione. Un sedicenne nella assoluta maggioranza dei casi è immaturo (altroché leggenda!) o comunque non ha una visione della società abbastanza profonda per votare con giudizio. Vuol dire dare ad un ragazzino un potere che non è capace di gestire, inoltre sarebbe facilmente manipolabile (salve naturalmente le eccezioni). Quindi sono assolutamente contrario alla proposta.

Alessandro Marche 25.01.16 17:47| 
 |
Rispondi al commento

E' un'idea che non condivido minimamente, come non condivido l'idea del diritto di voto in base all'età (non mi pare diano la patente o la laurea in base all'età). Se proprio vogliamo fare un cambiamento si lasci il voto a 18 anni e si TOLGA il voto a chi supera 80 anni, a quella età, semplicemente, non è il caso.

Alberto P., Lucca Commentatore certificato 25.01.16 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma si riempiamo le cabine elettorali di sedicenni rincoglioniti... certo che rompete proprio i coglioni co 'ste uscite demenziali

Franco D. 25.01.16 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo che i tempi per il voto ai 16enni non siano ancora maturi a giudicare dai discorsi e dal comportamento della maggior parte dei giovani.

marco v., vedano olona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.01.16 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Boldrini si è espressa. Ma non è una ragione sufficiente per fare esattamente il contrario?
Invece sento che continuiamo imperterriti a seguire cirinnà.
Ogni parlamentare M5S che parla lo fa a nome del Movimento.
Tutti i parlamentari M5S, tutti dico, voteranno per la cirinnà?. Non posso crederci.

Santo Cielo, inferno Commentatore certificato 25.01.16 08:40| 
 |
Rispondi al commento

A sedici anni puoi lavorare, puoi pagare le tasse, ma non puoi votare: molto democratico!!!

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.01.16 02:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ASSOLUTAMENTE CONTRARIO AL VOTO!

Zampano . Commentatore certificato 25.01.16 00:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente il voto ai sedicenni suscita paura alla grande ammucchiata dei partiti. Sono loro che dovranno vivere in questo Paese dopo le decisioni che vengono prese adesso... e non vorrei essere nei loro panni.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 24.01.16 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie x non aver pubblicato il mio commento...iniziamo a censurare come fanno i giornali?
ripeto in modo succinto: voto a 16 anni è una stupidaggine

andrea bianchini 24.01.16 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo che i sedicenni potrebbero cambiare col voto lo scenario politico, ma non trovo giusto che un sedicenne possa votare... Recenti studi citano che siamo adolescenti fino a 25 (venticinque) anni: ci mancherebbe che poi dessimo anche la patente dell'auto a 16 anni!

Fabrizio P., Follina Commentatore certificato 24.01.16 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siete in vena di barzellette? In questo paese sarebbe molto più serio istituire un ESAME DI VOTO

Armando D., Osoppo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.01.16 18:07| 
 |
Rispondi al commento

penso che dare il voto ai 16nni sia veramente una grande sciocchezza che non ho apprezzato. Non siete neppure originali perché periodicamente qualche partitO fa questa uscita.
CARO GRILLO, CARO ALESSANDRO, VOTARE è UNA COSA MOLTO, MOLTO SERIA CHE NON Può ESSERE MESSA NELLE MANI DI CHI NON NE CAPISCE IL SIGNIFICATO E NON HA ANCORA GLI STRUMENTI PER CAPIRE IL MONDO CHE LO CIRCONDA.
PER LO MENO QUESTA è LA MIA ESPERIENZA, SE VOI SIETE CIRCONDATI DA GENTE MATURA E PREPARATA A 16 ANNI MI CONGRATULO CON VOI.
Poiché Né LA SCUOLA, Né L'INFORMAZIONE METTONO IN GRADO DI CAPIRE IL MONDO L'UNICA VERA ESPERIENZA CHE CONSENTA AD UN INDIVIDUO DI CAPIRE QUALCOSA SIA IL LAVOR.
PER CUI PENSO CHE , INDIPENDENTEMENTE DALL'ETà, TUTTI POTREBBERO VOTARE SOLTANTO A CONDIZIONE DI POTER DIMOSTRARE DI AVER CERCATO LAVORO PER ALMENO 3 ANNI O DI AVER LAVORATO COME LAVORATORE DIPENDENTE ALMENO PER 3 ANNI.

gabriella bianchini, roma Commentatore certificato 24.01.16 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo in Brasile e qui i sedicenni e diciasettenni votano ma non obbligatoriarmente.
Gli Over 18 sono obbligati a votare ma possono dire una volta alle urne di non essere rappresentati da nessun partito e quindi di astenersi al voto ma si devon prensetare al seggio e firmare o giustificare il perché non si sono presentati per motivi giustificabili.

Carlo Jose' Dodich, Cuaba' (Brasile) Commentatore certificato 24.01.16 16:43| 
 |
Rispondi al commento

NO. Questa volta sono in completo disaccordo, carissimo Grillo. La scienza ha da poco stabilito che il cervello è pienamente maturo solo DOPO i 20 anni. E' già prematuro ottenere la patente, lo vediamo con i troppi giovani che lasciano la vita per strada.
Ogni cosa a suo tempo, prima bisogna formarsi un'esperienza. Lo pensavo anche quando di anni ne avevo 18 e con ansia aspettavo "l'età della patente". Votare è (o dovrebbe essere) un atto di responsabilità, non solo verso se stessi e il 16 anni sono quelli dell'esaltazione, dell'esagerazione ecc.
Mi perdoni chi non è d'accordo. Senza insulti, please. Una quasi 70 enne

Mara T., Oristano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.01.16 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamone una bandiera.
Il reddito di cittadinanza o l'uscita dall'euro non avrebbero la stessa efficacia di questo argomento.
In fretta però altrimenti il secredente re matteo la farà propria.

Santo Cielo, inferno Commentatore certificato 24.01.16 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste vecchio che non sia stato giovane. E' successo anche a me. Si tratta solo di egoismo. Ciò che si voleva da giovani non si vuol dare agli altri una volta vecchi.
Egoismo e stupidità.
Io sono andato a fare il militare da minorenne.
Avrei potuto uccidere ma non votare.
Sapevo perfettamente cosa fosse il bene e il male già alle vecchie scuole industriali (poi medie unificate).

Santo Cielo, inferno Commentatore certificato 24.01.16 15:58| 
 |
Rispondi al commento

A...Serenella: tu hai capito tutto il mio commento , allora vedi c'e' qualcuno intelligente che puo' competere con noi....

furio miceli 24.01.16 14:52| 
 |
Rispondi al commento

io andrei oltre. Visto che i governi cercano sempre voti ed i vecchi votano mentre i giovani no, proporrei che gli italiani, appena nati, abbiano diritto di voto. Voto fatto per interposta persona dei genitori( di questo se ne discuterà). In pratica i genitori voterebbero anche per i figli neonati. Così i politicanti nostri capi dovrebbero per forza prendere in considerazione asili nido, asili infantili, lunghezza dell'apertura delle scuole, per far coincidere gli orari di lavoro dei genitori con quello scolastico. Proporrei pure un limite massimo al diritto di voto in considerazione che molti vecchi non si aggiornano, credono alla tv ed ai giornali di stato. LARGO AI GIOVANI

luigi ercolini, civita castellana Commentatore certificato 24.01.16 14:21| 
 |
Rispondi al commento

VOTO AI SEDICENNI ?

IL SOLITO VECCHIO TRUCCO DEI PARTITI CON ALLE SPALLE UN "PASSATO DI MENZOGNE E PROMESSE NON MANTENUTE"

I SEDICENNI AVENDO COSCIENZA POLITICA FRESCA O INESISTENTE, SONO I PIU' FACILI DA INTORTARE.

P.S. GRILLO GUARDA CHE ANCHE I SEDICENNI SANNO CHE NON HAI CENTRATO NEMMENO UNO DEI 20 PUNTI DEL PROGRAMMA ELETTORALE CHE PRESENTASTI AGLI ELETTORI NEL 2013 E CHE SULLA BASE DELLA FIDUCIA (ME COMPRESO) TO MANDARONO IN PARLAMENTO CON 9 MILIONI DI VOTI ED OLTRE 160 PARLAMENTARI. RICORDI ? CON UNA TALE MOLE DI VOTI POTEVATE STRAVOLGERE IL PAESE COME UNA CLZETTA ED INVECE ?
OVECE NON AVETE FATTO UNA BEATAMINKIA. ANZI! IL SISTEMA DI POTERE MAFIO/MASSONICO/SATANISTA INTERNAZIONALE, HA COMPLETAMENTE CONQUISTATO LA PENISOLA.

SEDICENNI O NON SEDICENNI, SE SI ANDASSE AL VOTO, NELL'ITALIA "REALE" VOI NON AVRESTE, OGGI, PIU' DEL 3% DI PREFERENZE!

Daniele Logri 24.01.16 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prima si vota e prima t'interessi della politica.
E tanto prima t'accorgi chi rovina la tua vita. i politici di professione!
W il M5S

gerardo lofoco 24.01.16 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Bello il voto ai 16enni cosa altrettando bella sarebbe toglierlo a tutti quelli che percepiscono pensione o vitalizi cosi si tutelerebbe quella cosa sulla quale dovrebbe essere fondata l'Italia il LAVORO e i GIOVANI

Roberto T., Montesilvano Commentatore certificato 24.01.16 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Bello il voto ai 16 anni
Ma sarebbe bello toglierlo ai cittadini che percepiscono la pensione o vitalizi di qualsiasi tipo.....
meno anziani vuol dire più tutela ai giovani

Roberto T., Montesilvano Commentatore certificato 24.01.16 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso del Bomba ai sedicenni.
Cari giovanissimi vi diamo la possibilità di votare,ma ricordate che non potrete essere ne Parlamentari ne senatori,vista la giovane età.
A noi che governiamo servono un pò di voti altrimenti dovremo lasciare(seeee),vi chiediamo quindi di essere più maturi e partecipare con il vostro voto responsabile alla cotinuazione della rottamazione della vecchia politica.
Politica basata su principi costituzionali ormai obsoleti e superati dalla velocità in cui questa società è orientata.
In europa sono avanti anni luce rispetto all'Italia ed è per questo che vogliamo più potere per contare di più.
Stiamo provvedendo alla riforma della Costituzione,tanto più che a voi non ve l'hanno insegnata,perchè è vecchia e basata su principi ormai superati da anni.
Con il vostro voto avremo un esecutivo più snello e più veloce.
Troveremo i posti di lavoro anche per voi anche se i vostri genitori sono disoccupati,posti di lavoro internazionali.
I migliori avranno riconoscimenti internazionali e coloro che si dimostreranno fannulloni saranno disoccupati internazionali.
IO sto creando il vostro futuro....datemi il voto e ve lo dimostrerò...la strada è già tracciata verso la ....DITTATURA!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.01.16 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Siamo fasciati da pregiudizi
i pregiudizi sono la nostra rovina
sono i macigni che non fanno volare il mondo
i pesi a piombo che ci portano verso l’inferno della Terra
Siamo attaccati ai pregiudizi
scambiandoli per poteri, per diritti
cammuffandoli per valori
spendendoli come moneta sovrana
in nome di una cupa massificazione delle coscienze
che sui pregiudizi fondano
diritti di gruppo sporchi e innominabili
Servono i pregiudizi solo a dividere gli uomini
e a scagliarli gli uni contro gli altri
a creare sovranità presunte
superiorità di facciata
i vecchi sopra i giovani
gli etero sopra i gay
gli uomini sopra le donne
i ricchi sopra i poveri
gli indigeni sopra i forestieri
quelli del nord contro quelli del sud
quelli di sopra contro quelli di sotto
chi ha il potere contro chi non ce l’ha
così che ognuno abbia il proprio campo
da cui può scacciare l’altro
e credersi qualcuno
così che ognuno abbia il proprio reame
iniquo o stolto
in cui credersi potente
mentre mostra solo la natura miserabile
del divisore
del diavolo che è il grande separatore
e incita l’uomo a separarsi da se stesso.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.01.16 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si riesce a postare
Prova

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.01.16 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Buttare i poveri contro i poveri
è sempre stata l’arma dei potenti
per deviare dai loro petti
le frecce dello scontento
Queste sono le armi dei corrotti:
impoverire i poveri e darne la colpa ad altri poveri
e cercare un capro espiatorio o un nemico comune
che raccolgano l’odio degli acefali, i viscerali dell’odio collettivo, la pancia mostruosa del mondo
Si arriva al punto di far odiare quelle stesse leggi che un vigliacco ha posto
rinnegando il proprio governo
come se in questo voltafaccia ci fosse del nuovo
Così il verme grida di distruggere quei campi nomadi
che lui stesso ha creato
e di respingere quelle quote regioni
che sono nate dalle sue leggi precedenti
Così urla di bombardare quei profughi
che sono nati dalle guerre che incautamente ha votato
e di respingere quegli orfani
che sono orfani per le bombe che ha costruito e buttato
o di ribellarsi a quelle leggi che allargano i confini di quella miseria
che lui stesso ha creato.
Ma tra la causa dell’orrore e l’orrore
la pancia del popolo non distingue il legame
e vota di nuovo quelli
che sono causa della sua rovina.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.01.16 10:03| 
 |
Rispondi al commento

MA I GIOVANI VENNERO

Quando la cultura morì
la libertà
la pace
quando l’amore morì
il legame tra l’uomo e l’uomo
e tra l’uomo e il mondo
la giustizia morì
la compassione morì
la bellezza morì
l’infanzia del mondo morì
il futuro remoto e quello successivo morirono
i figli dei figli dei figli
stavano male e soffrivano
delle colpe dei padri
quando le energie del bene
si fecero pallide esangui
si raccolsero tutte
nell’uccello morente

che perdeva ali bianche come neve

Girò le spalle il borghese
all’angelo che moriva
teso ai suoi interessi
Girò le spalle il prete
Il banchiere
Il politico
Indaffarati
A salvare le loro casse perverse
Girò le spalle
lo stupido l’ignaro il mentitore l’ipocrita
mentre l’uccello bianco del mondo perdeva le sue ali
ad una ad una, sfarinando
e il mondo si giaceva nero e peso e affondava in una melma indicibile
di miseria e dolore

ma i giovani vennero con la loro inesperienza
vennero con i loro tumulti
vennero con le trombette e gli sberleffi
e l’incoscienza
disordinati pazzi, selvatici e selvaggi
sbagliati o in ordine, saggi o fanciulleschi
incazzati o ridenti
vennero e vennero e vennero
e non potevano fare a meno di venire
e di fare quello che facevano
contro i seri, i benpensanti, i puritani, i polizieschi
vennero come viene la forza della linfa
che risale l’albero secco
che erompe dal vulcano
che schianta le barriere dell’Oceano
vennero come viene la vita, il futuro, l’amore
vennero perché era il loro tempo di venire
a salvare il mondo.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.01.16 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io donna
io profugo
io disoccupato
io vittima
io non votante
io ignaro
io ignorante
io plagiato
io giovane
io il più povero dei poveri
io il più inutile e dissennato
se le cose non le so
se non penso
se non scelgo
se non conosco
la parola contraria
il pensiero che è solo mio
l’arma del linguaggio
il sogno e la visione
io che non conosco
i miei diritti
il mio valore
il mio potere
io che sto su questa Terra
come un coatto
un senza niente
uno sventurato
uno che si aggrappa
e non cammina
uno che non è degno di avere
un posto

un’anima
io che mi sono
suicidato da solo..

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.01.16 10:00| 
 |
Rispondi al commento

I vecchi hanno paura dell’inesperienza dei giovani
non vedono che la loro esperienza ha seminato gli errori
che ai giovani ha ucciso il futuro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.01.16 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL TEMPO CHE NON C’E’

I giovani sono sempre troppo avanti nel tempo
i vecchi sono troppo attaccati a un tempo che non è più
Vaga il tempo come una dea beffarda
che sembra per sempre irraggiungibile.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.01.16 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Una volta il potere rendeva schiavi i corpi degli uomini,oggi si cerca di minare tutte le loro sicurezze,avvelenando la mente con una disinformazione mirata e martellante.
La precarietà era per l’uomo primitivo uno stato così abituale da non farci neanche caso.
Ma in secoli di lotte gli emarginati e gli oppressi hanno attuato un lungo cammino verso un progresso fatto di sicurezze e di riconoscimento di diritti.
Ora il bisogno di sicurezza e la necessità dei diritti è per l’uomo moderno così pressante che la precarietà e la negazione sono diventate gli scopi primari del cattivo potere. Ci rendono deboli rubandoci ciò che ci spetta e per cui per secoli abbiamo combattuto. Vogliono ricacciarci in un passato buio e disperato. Ma non è possibile che quel passato ritorno per gli abusi dei potenti. Un tempo morivano come mosche, eravamo sempre in guerra,vivevamo immersi nell’ingiustizia,eravamo omologati per incapacità di pensiero. E la mente dei più reagiva agli eventi con un senso di fatalità e quasi senza reazione.
Poi il pensiero e la speranza hanno mosso i popoli,hanno creato storicamente la necessità dei diritti,hanno sollevato la dignità morale delle persone. Siamo passati dall’essere schiavi all’essere capaci di scelte e dotati di potere. E, una volta destata questa fiamma, l’uomo non è stato più lo stesso e non ha potuto più fare a meno di difendere quello che aveva conseguito.
Oggi poteri neri tentano di ricacciarci nel fatalismo di chi subisce tutto e non decide nulla, sottraendoci a poco a poco la partecipazione politica, il diritto elettorale, l’anelito a una vita migliore, la protezione dello Stato, la fiducia nei nostri figli, la speranza del futuro. Il senso stesso del progresso umano e sociale viene svilito e rovesciato nel suo contrario. Il pregiudizio avvelena l’uomo e il potere tende a ridurlo di nuovo alla condizione di schiavo.
Ma non possiamo cancellare il cammino che è stato fatto. Non possiamo suicidarci per l’avidità di pochi e la viltà di molti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.01.16 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno, io non penso sia opportuno dare il voto a dei ragazzi che all'età di 16 anni difficilmente hanno avuto il tempo per ragionare sulla politica e sui problemi della sociatà che la politica dovrebbe cercare di risolvere. Io ricordo quando avevo 16 anni e mi ricordo di avere avuto le idee già ben chiare ma nonostante ciò ho sentito in me un passo di maturità dai 16 ai 18 e penso che l'età giusta per essere considerati maturi debba rimanere i 18 anni. Ho anche due nipoti di 16 anni e nonostante siano ragazze davvero in gamba non le vedo ancora interessate alla politica. Ho l'impressione che i ragazzi di quell'età finiribbero con il votare ciò che li consiglia la famiglia ed inoltre ho l'impressione che il voto a 16 anni porterebbe a sminuire l'importanza del voto stesso e ad incrementare la disaffezione alla politica. Non pensiamo poi che tutti i giovani siano a favore del movimento, è più facile influenzare le scelte di un sedicenne.

Virginia Girolami 24.01.16 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe a. ha fatto nei sottocommenti una domanda interessante che anch´io mi sono chiesta.
Putroppo il grafico si riferisce al 2011.
Io penso (ma potrei sbagliarmi) che la maggior parte del debito sia in mano italiana (banche) e questo sia il principale motivo per cui sono attaccabili.
Penso che siano molto poco esposte ai derivati.
Infatti nel 2011 l´attacco finanziario contro Grecia e Italia ha sortito gli effetti desiderati in quanto entrambe esposte nei confronti delle banche francesi e tedesche.
Il fallimento di Grecia o Italia significava il fallimento delle banche creditrici.
Dopo sono abilmente riusciti a scricarlo sul MES (europa) e sulle banche rispettivamente italiane e greche ( con il LTRO e QE di Draghi).
Questo, al contrario di quanto dice Beppe, rafforza E DI MOLTO la posizione di Germania e Francia. Perche´il fallimento dei PIIGS porterebbe ad una scissione dell´eurozona, ma non DANNI FINANZIARI alle banche estere.
A questo si deve la proposta di Schäuble che la Grecia poteva, in alternativa alle misure di austerita´, lasciare l´eurozona.
La Germania e la Francia hanno parecchie centinaia di miliardi di ragioni in meno per salvare l´eurozona.

Patrizia 24.01.16 09:13| 
 |
Rispondi al commento

La Madonna, ha partorito Gesù a 14 anni, quindi, ha conosciuto l'Arcangelo, quando ne aveva 13, ed è diventata l'Advocata Nostra, quindi, perché non far votare i sedicenni?

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 24.01.16 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il M5S “invade” la città di Arezzo per la “manifestazione sulla Banca Etruria” :

http://corrierediarezzo.corr.it/news/arezzo/210500/Banca-Etruria--in-5-mila.html

Vincenzo Matteucci 24.01.16 08:50| 
 |
Rispondi al commento

parlano bene di zanni

http://goofynomics.blogspot.it/2016/01/corviale.html#comment-form

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.01.16 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Un esempio come ti insegnano a scuola i regimi:
Quando ero alle medie, mi insegnavano degli atti eroici dei nostri soldati nella prima guerra mondiale, le scritte patriottiche sui muri delle trincee; ricordo ancora " ...tutte eroi, o il Piave, o tutti accoppati...".
Seppi poi, che quelle scritte, erano state scritte durante il regime fascista, cioè, dopo la fine della guerra, costata 650mila morti e 2 milioni di invalidi, tutti tra i 17 ed i 28 anni.
Spero tanto che i sedicenni, siano più informati ed indipendenti di allora.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 24.01.16 08:36| 
 |
Rispondi al commento

E perchè non ai dodicenni? o a quelli appena nati?
Se si vota a 18 anni (per il senato ce ne vogliono 21) un motivo ci sarà... e il motivo è molto semplice: il voto è una cosa troppo importante per lasciarla in mano a chi ha appena smesso di mettere i calzoni corti.
Occorre aver provato la gavetta della vita, del lavoro e magari della responsabilità di una famiglia.
E' una questione di puro buon senso!
Quale genitore lascerebbe piena e totale responsabilità della propria esistenza al proprio figlio sedicenne?
Ecco, appunto: non si capisce invece perchè costui dovrebbe avere la responsabilità verso un paese, perchè votando è di questo che si parla.

Forse però un motivo c'è e NON mi piace: un sedicenne è facilmente condizionabile e dirottabile verso un voto piuttosto che un altro.

Mario Paracchino 24.01.16 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voto ai sedicenni? Sarebbe una gran bella cosa se i ragazzi venissero istruiti in modo da conoscere a memoria le regole della Costituzione, per difendere i propri diritti e rispettarne i doveri. Ma la cultura cozza contro gli interessi delle cosche del potere, che vogliono una società di ignoranti onde sottometterli, continuando a sfruttarli per assicurarsi di poter vivere una eterna dolce vita. E allora nelle scuole si manipolano le materie che potrebbero aprir loro la mente e mettere a rischio questa infernale forma di capitalismo, rischiando la realizzazione di una giustizia sociale, che li costringerebbe al rispetto e non allo sfruttamento dei cittadini. Per questo si sbracciano bombardandoli di pubblicità di prodotti di distrazione di massa, che sui ragazzi fanno sempre presa: calcio, cellulari di ultima generazione, auto, Ipad, eccetera. I ragazzi ancora impreparati ad imbrogli ed abusi, ci cascano come le formiche sul miele, assicurando a quelli che sono e saranno i loro padroni, di sfruttarne le potenzialità. Non so fino a che punto sarebbe positivo far votare a sedici anni ragazzini tragicamente ignoranti sugli inganni della politica.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 24.01.16 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Io lo riporterei a 21 anni

francesco 24.01.16 08:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché il Pd NON HA CHIESTO le dimissioni del Sindaco del Comune di Brescello, Avv. Marcello Coffrini ?

Dimissioni richieste invece dal Parlamentare On. Claudio Fava, Vice-presidente Commissione parlamentare Antimafia e dal M5S :

http://www.beppegrillo.it/2016/01/il_pd_salva_il_sindaco_che_elogia_il_boss_ndranghetademocratica.html

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2015/03/20/news/fava_chiede_di_sciogliere_il_comune_di_brescello-110019958/

Vincenzo Matteucci 24.01.16 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedo una grande partecipazione in piazza e in rete sul tema deille unioni civili.bene!!mi aspetto ovviamente ancora di più in tema di lavoro e difesa della democrazia!quindi vedremo alle amministrative e alle prossime votazioni!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.01.16 01:21| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo attenti a quando scriveranno la legge... non vorrei che estendessero il voto anche ai *sedicenti*! .-)))

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.01.16 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Dare il voto ai 16enni.
Io inizierei con il verificare quanto ne sanno di bail-in (una delle ultime porcate fatte in ordine di tempo), se sanno cosa significa e quale è "Titolo" che riguarda il Senato della Repubblica e che l'attuale governo sta disintegrando, se sanno quale è l'art. della Nostra Costituzione che è la "chiave" per la modifica della Costituzione stessa, chiedete loro se sanno quale è il primo articolo della Costituzione.
Ci rendiamo conto che a scuola non c'è più chi insegna educazione civica o no?
Nemmeno io a 18 anni sapevo queste cose nonostante avessi ricevuto una educazione civica, ma perlomeno sapevo la composizione del parlamento italiano, la tipologia di Repubblica, sapevo i ruoli di Camera E Senato, sapevo le tempistiche delle elezioni politiche,ho votato la prima volta alla fine della decade del 1980 e, nonostante avessi comunque alcune informazioni, ho votato alla ca##o (e me ne sono reso conto solo dopo).
Sinceramente posso dire che ho votato per un 3-4 tornate elettorali politiche (i referendum sempre), una volta capito che andando a votare perdevo solo il mio tempo sono entrato nella lunga lista degli astenuti (che oggi rappresentano la maggioranza, diciamocelo chiaramente).
Negli anni che non mi sono recato a votare non vi dico le pressioni:" si deve votare è un dovere".
Per come la vedevo io mi sembrava assurdo che fossi obbligato ad andare a votare dei ladri, così i giudizi ed i consigli degli altri mi scivolavano via.
Meno male che è arrivato M5S che mi ha riportato a votare.
Attenzione quindi a proporre cose come queste perchè non è detto possa essere buona cosa.
Si certo a 16 anni puoi lavorare ma non votare, però ricordiamoci anche che un sedicenne può trovare lavoro non per le sue competenze ma perchè al datore costa meno come dipendente.
Spero si sia "intuito" cosa ho voluto comunicare con questa mia ultima frase e si riesca a leggere "tra le righe" cosa ho inteso far capire.

mario 24.01.16 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Detto da chi e' giovanissimo, i piu' rinco...ti sono quelli di mezza eta', una massa di emeriti ignoranti che nella maggior parte nel nostro paese NON conosce la storia perche' a scuola erano dei somari ( maggior parte) , andate a studiare la storia , la geografia , la matematica vecchi dei miei stivali , questo senza condannare di per se' i vecchi di eta' , perche' il "vecchio" e' anche chi pensava a fregare sempre il prossimo ed ora e' rimasto fregato da chi aveva cominciato prima di lui quest'andazzo , ma la cosa piu' grave e' proprio questa pensare di vivere nello stesso luogo , nazione e parlare la stessa lingua , e pensare sempre a fregare il prossimo ...imbecille stai fregando te stesso , tuo figlio , figlia e la tua famiglia a cui stai togliendo ogni futuro , non c'e' cosa peggiore nel nostro paese di essere ignoranti e pensare di non esserlo , l'ignorante e' l'essere piu' pericoloso se abbinato ad una mente senza principi morali e' la cosa piu' marcia della societa' che va' estirpata come il marciume.E speriamo presto!

furio miceli 24.01.16 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE' IL VOTO AI 16ENNI? BASTA CONCEDERE LA MAGGIORE ETA'

... e tutto sarà compreso, mentre nel solo voto vi sarebbe una grave incongruenza: maggiorenni per eleggere chi governerà e minorenni per rispondere alla giustizia di eventuali reati o nell'assumersi alcune responsabilità?

NON SI PUO' ESSERE UN PO' "INCINTA"; O LO SI E' O NON LO SI E'


Questo paese fallito pieno di vecchi con l'Alzeimer che non vogliono andarsene dalle scatole, o essere messi nella cassa . E sono proprio i vecchi di 70 e piu' anni che hanno ridotto/lasciato il paese in queste condizioni.
E noi giovani che dobbiamo andare in giro ad elemosinare un po' di lavoro , ma come e' stata possibile una situazione simile ??, vecchi del cavolo statevene nelle case di riposo e lasciate un po' d'aria alle nuove generazioni, in Italia avete fatto come gli sciacalli che stanno sempre dove stanno le carogne. Pensate di stare al sicuro con una buona pensione???? Vi sbagliate di grosso un giorno ve la farete addosso e non solo perche' sarete incontinenti....e chi pensa che noi minorenni siamo stupidi o abbiamo problemi di adolescenza e' perche' si e' fatto rinco..nire dalla propaganda che ti fa parlare di "unioni civili" mentre loro tolgono le tasse a chi ha lo Yacth e ti prendono per il..c... poveri fessi.

furio miceli 23.01.16 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Durante la votazione per la sfiducia alla principessina sul ..... le riforme istituzionali il cdx si è astenuto con la scusante che loro avevano (al tempo) già in previsione di presentare una loro sfiducia all'intero esecutivo verso il 19 gennaio.
Questa mozione di sfiducia la hanno presentato O NO????????
Ci rendiamo conto o no di come funzionano le cose in parlamento???
Possibile che si continui a stare con i pidocchi sulla Cirrinà??
Ok, l'emendamento sarebbe una cosa giusta, MA NON E' LA PRIORITA' del Paese.
Possibile che ancora ci si fissi su queste cose, se bisogna mandare a casa questa maggioranza non lo si fa facendo da stampella al governo quando gli manca la stampella di alfano e/o verdini.
Non rendiamoci ridicoli per favore.

mario 23.01.16 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Il Movimento 5 Stelle è un Partito per vecchi nostalgici del 68 e dei centri sociali
Non credo che i sedicenni voterebbero per Grillo

claudio tantari Commentatore certificato 23.01.16 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA CRISI IN QUESTO MOMENTO PARTICOLARE PER TUTTI STA COLPENDO TUTTI PIAN PIANO E FORSE NON RISPARMIERA' NESSUNO.

NON C'E' GENTE CHE ABBIA PROBLEMI SIA ECONOMICI CHE FAMILIARI TRANNE VA BEH QUELLI CHE VOTANO PD CHE CHIARAMENTE SONO ESENTI E LA CRISI NON LA SENTONO PERCHE' SONO STATI TUTTI RACCOMANDATI SUL LAVORO.

STIAMO ASSISTENDO A UN AUMENTO DEI REATI CAUSA CRISI CHIARAMENTE PERCHE' SE NON C'E' LAVORO E' LOGICO CHE I REATI AUMENTERANNO SEMPRE DI PIU'.

QUESTA POLITICA QUELLA AL GOVERNO STA FACENDO POCO NULLA E COSA FA MENTE SUI DATI DELLA DISOCCUPAZIONE E IL MINISTRO DELL'INTERNO SCRIVE CHE I REATI SONO DIMINUITI.

STIAMO ASSISTENDO A UN BLUFF GOVERNATIVO BELLO E PROPRIO. NON CI VUOLE MOLTO PER CAPIRLO.

CI STANNO BLUFFANDO IN TUTTI I MODI NASCONDO LA REALTA' DEI FATTI.

DOVE VOGLIAMO ANDARE COSI'?

A FONDO CON TUTTO

Matteo Quarti 23.01.16 22:40| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di voto............

perche' non ci fanno votare? Non siamo la nazione con la Costituzione piu' bella del mondo? Il potere spetta al popolo che lo esercita con elezioni democratiche.........

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 23.01.16 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Voto a 16 anni…MA ANCHE NO!.

Alessandro Poggi 23.01.16 22:00| 
 |
Rispondi al commento

VOTO AI SEDICENNI
#VotoA16anni

Bell'argomento, di sicuro impatto e dal risvolto politico interessante.

E' noto a tutti che le fasce d'età si differenziano proprio per il loro voto, la fascia giovane vota per il cambiamento(M5S), il resto per la tranquillità(Partiti).

Trovo giusto che sia proprio il M5S a chiedere un abbassamento dell'età per votare, ma non lo ritengo prioritario se non per creare scompiglio elettorale.

I sedicenni hanno un mix di informazioni alquanto anomale, la scuola purtroppo mi sembra carente, i media sono fasulli, la rete e i social un grande calderone di tutto.

I giovani sono il futuro, quello che dovrà essere l'ossatura portante del domani e quelli che dovranno sostenere i loro vecchi.

A turno tutti saranno vecchi, funziona così in natura, e se non parli e ti confronti con le nuove generazioni, sarà sempre peggio.

Ho avuto una sala giochi anni fa, non feci una "bisca", ma un posto piacevole dove incontrasi e giocare.

Bambini, genitori, nonni e ragazzi, un vero spaccato generazionale.

Con i giovani bisogna parlarci, bisogna dare qualche risposta ai loro dubbi, insicurezze e varie.

Gli ho insegnato a giocare a flipper, a biliardino, a fare gruppo e non i paracxli.

Qualcuno dopo vent'anni, ancora mi viene a trovare, non gli ho raccontato caxxate, gli ho detto la verità, la mia verità, poi ognuno ha fatto quello che voleva.

Una cosa da non fare assolutamente è interrompere il dialogo generazionale, quello che genera curiosità e voglia di andare avanti.

SE I GIOVANI CRESCONO MALE E UN PO' STRONXI, E' COLPA NOSTRA, E SEREMO COSTRETTI A SUBIRNE LE CONSEGUENZE!

Il voto ai sedicenni non è una stronxata, ma un investimento, il problema è un altro, quanto serve per influenzarne il voto, oggi?

Bell'argometo, ma di ampia discussione.

Buona notte Blog ;)

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.01.16 21:58| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ilvoto ai sedicenni?
mi pare una stupidata pazzesca
tale e quale la corazzata Potemkin
https://www.youtube.com/watch?v=dAphMHwrdyU

Michele Borrielli 23.01.16 21:54| 
 |
Rispondi al commento

I PROBLEMI DELL'ITALIA SONO ALTRI E NON IL VOTO A 16 ANNI COME QUALCUNO HA SCRITTO.

QUI STIAMO ATTRAVERSANDO UN AUMENTO DI REATI, E UN AUMENTO DELLA DISOCCUPAZIONE.

QUESTI SONO I VERI PROBLEMI DELL'ITALIA.

IL VOTO SE DARLO AI 16ENNI E' SOLO UN CAMBIAMENTO DI UNA LEGGE MA NON RISOLVE LO SCHIFO CHE STIAMO VIVENDO.

Matteo Quarti 23.01.16 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Penso che dare il voto ai giovani 16enni sarebbe utile se votassero

questo x quanto riguarda il numero dei votanti

x la qualità del voto

vorrei sbagliarmi ma credo che sarebbero molto pochi quelli che voterebbero conoscendo i problemi del paese

xò vorrei essere smentito domani quindi credo sia giusto farli votare

saluti ai monelli del blog

old dog 23.01.16 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Nulla in contrario però prima occorre modificare la scuola
Inserendo lezioni di educazione civica

Rosa Anna 23.01.16 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Tra noi 16enni ci sono geni che sono in grado di rivoltare internet come un calzino e scoprire che non hai fatto la dichiarazione dei redditi ... sai questo puo' fare molto male a chi vecchio e rincitrullito( per non dire un'altra cosa e pensa che puo' starsene a casa suo con il suo cavolo di cane e riscuotere una pensione a volte neanche meritata...vedi politici/papponi di mestiere ...( non sto' per questo generalizzando , mio padre ha lavorato duramente ) tanto di cappello per chi ha lavorato duro e ora ha una pensione che gli consenta di vivere degnamente.Poi vanno a togliere le tasse a chi ha gli Yacth???? Ma vi rendete conto in che paese vivete voi "maggiorenni" , questi vi prendono per il... e voi vi lasciate distrarre dalle "unioni civili" ? Ho visto e so cose che voi umani neanche immaginate ( non la play station deficente) ...poverini.

furio miceli 23.01.16 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I sedicenni o non votano oppure votano la svastica non certo voi


c'è una cosa che proprio non capisco.per tanti anni mi hanno detto che bastava donare 2 euro al giorno per mantenere un africano al suo paese.perchè adesso li portano qui a 45 euro al giorno?


Il risultato dei votanti over 18 teen ce lo avete qui:

http://www.nationaldebtclocks.org/debtclock/italy

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.01.16 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I 16 e i 17enni in Italia sono circa un milione e centomila?
Figuriamoci se il PD li dà il voto, regalando gran parte di questi voti al M5S!
Perché il PD è un partito il cui bacino elettorale è quello dei pensionati over 65!
Quella fascia di popolazione che non vive la realtà lavorativa in prima persona e che ancora si fa condizionare dai media televisivi.

Lorenzo M. Commentatore certificato 23.01.16 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Ho seri dubbi che a 16 anni una persona sia matura per poter votare, come ho seri dubbi sui sedicenni che guidano un'automobile come fanno in America.

Il voto è una cosa seria e ai 16enni se un ren-zi qualsiasi offre un cellulare, lo votano.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 23.01.16 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dice bene Toto: quello estenderà il bonus ai sedicenni. Non è una gran trovata, ci troveremo una Repubblica presidenziale col primo Presidente eletto con l'80% dei suffragi: M.E. Boschi!!


Un cittadino può essere pronto a votare ben prima dei 16 anni ma necessita di preparazione:
educazione civica? assente (esistenza solo teorica)
storia? fermo al medio evo
costituzione? mai vista
attualità? tutto sui reality e cellulari
economia? non pervenuta

Il diritto di voto è gratis, non si pretende che l'elettore sappia nulla quindi poi c'è poco da lamentarsi se le zappe votano chi li frega perché l'ignorante è il più influenzabile dai media, maggiorenne o minorenne che sia non è in grado di discernere il bene dal male.

Insomma oltre al voto bisogna fornire un minimo di informazioni di base attraverso la scuola altrimenti si vota sempre alla ca##o e si trasforma un giusto diritto in una farsa;
il livello dei programmi scolastici è sceso terribilmente dai miei tempi e io stesso la prima volta ho votato alla #####... sul serio la mia impressione è che la scuola sia progettata per sfornare ignoranti cum laude...

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.01.16 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Dunque insistete sulla Cirinnà, parlate e votate col pd. Vi schierate in piazza con loro.
Non potreste votare secondo coscienza e starvene neutri?
Temo (non importa a nessuno? Meglio) che il mio voto lo perderete.

Santo Cielo, inferno Commentatore certificato 23.01.16 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Pensa un pò sedicenne: quando sei nato, cicchitto era in parlamento già da 7 anni. E ti porti sul gobbo una ventina di migliaia di € di debito pubblico anche tu.
Si puoi votare.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 23.01.16 20:40| 
 |
Rispondi al commento

piddini,tranquilli.le meduse non hanno cervello ed esistono da 650 milioni di anni.

vito asaro 23.01.16 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Gay, Senato, Rai... Ma nessuno pensa all'Italia reale

Perché dovremmo andare a votare se quelli si occupano per mesi e mesi di etero e gay? Perché dovremmo essere cittadini modello se a sera dobbiamo avere paura a tornare a casa?
C'è la riforma del Senato da completare, ci sono le unioni omosessuali da sistemare, c'è la riorganizzazione della Rai da avviare e ci sono tutte quelle altre cose di cui ogni sera sentiamo parlare nei telegiornali.
Poi c'è il paese reale, che è altra cosa. Ieri mi è capitato di curiosare nel sito di un quotidiano locale, La Provincia di Como, che in passato ho diretto e che ogni giorno racconta la «vita reale» di una delle zone più benestanti e civili d'Italia, famosa per il suo lago e per l'operosità dei suoi tanti piccoli e medi imprenditori del tessile e no. Con il mouse ho fatto scorrere su e giù la schermata più e più volte perché non volevo credere ai miei occhi. Stavo leggendo un bollettino di guerra. Ecco un elenco (incompleto) dei titoli delle notizie del giorno: «Un'ora e mezzo con i rapinatori in casa: ho visto la morte in faccia», «Picchiato dai ladri con una spranga», «Emergenza furti a Tavernerio, il sindaco chiede l'esercito», «Ladri in villa, botte ai custodi», «La refurtiva recuperata restituita al proprietario», «Colpo notturno, maxi bottino in edicola», «Ladri a San Fedele, rubano anche alle associazioni», «Ladri fuori dal cimitero, scatta l'allarme».Non credo che a Como si sia data appuntamento tutta la delinquenza presente nel paese per un'esercitazione sul campo. Purtroppo quello che succede a Como è esattamente ciò che sta avvenendo in tutte le piccole e medie città d'Italia, un tempo non lontano - guarda caso prima che l'invasione di clandestini diventasse cronica - oasi di pace o quasi.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 23.01.16 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi domandavo per quale motivo autorevoli professionisti/e dell'informazione a livello nazionale, di sinistra, progressisti, liberal, già femministaioli/e militanti quali ad esempio Lilly Gruber, Bianca Berlinguer, Corrado Formigli, Mannoni, Giannini, Floris, Merlin, Tiziana Panella ecc non abbiano MAI invitato ai loro cenacoli masturbartori rappresentanti dell'ISLAMODERATO per conoscere la loro opinione sugli argomenti quotidiamente trattati come: omosessualità, omofobia, coppie gay, interruzione volontaria di gravidanza, denatalità, crisi della coppia monogamica, crollo dei matrimoni, separazione, divorzio, coppie divorziate e risposate, famiglie di fatto, utero in affitto, concepimento in provetta, clonazione, eugenetica, prostituzione, legalizzazione della prostituzione femminile e maschile, assistenza sessuale pubblica e gratutita per diversamente abili, nudismo, naturismo, animalismo
eutanasia...

Come giustificano un simile ostracismo mediatico? Io sarei curioso di conoscere l'opinione che si ebbe nel VII secolo dell'era cristiana su questi attualissimi nonchè "scabrosi" argomenti!

Intanto, mentre attendiamo l'invasione dal medioevo e la rifeudalizazione dell'€pa ci sarebbe un ex membro dei servizi segreti che dice qualcosa sulla stragedi Ustica 27.06.1980
https://www.youtube.com/watch?v=Zj2HHvDfho

antonio corino, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.01.16 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Trasparenza dei redditi dei politici: irregolari Boldrini, Grasso e Madia

I dati rilevati da Open Polis incastrano Boldrini, Grasso e Madia. Moltissimi i parlamentari che non hanno seguito il decreto sulla trasparenza dei redditi dei poilitici

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 23.01.16 20:26| 
 |
Rispondi al commento

TANTO PER STARE SERENI.....

Dalla Primavera araba all'Isis ​La disfatta globale già scritta

Così l'informazione omologata e politicamente corretta ha spianato la strada ai tagliagole del califfato.
Da quel fatale inizio del 2011 son passati cinque anni eppure per alcuni sembra ancora ieri. Colleghi, scrittori e intellettuali ancora intorpiditi dal sonno della ragione che li spinse a scambiare per rivoluzioni democratiche e liberali le "Primavere Arabe" continuano a chiedersi cosa sia andato storto.

La risposta è nulla. Andò tutto come doveva andare.

La Fratellanza Musulmana con l'appoggio del Qatar e l'inspiegabile quanto autodistruttiva connivenza di un'amministrazione Obama mise da parte tutti i dittatori meritevoli, nel bene o nel male, di garantire da decenni la parziale stabilità del Medio Oriente e i suoi rapporti con l'Occidente.

Così mentre i regimi di Tunisia Egitto e Libia cadevano come birilli e in Siria s'accendeva l'inferno che divorerà 250mila vite e genererà lo Stato Islamico i raffinati "maître à penser" della sinistra e del "politicamente corretto"beatificavano il sogno di un Islam politico, tollerante e democratico.
Quel sogno e quell'illusione, come le tutte ideologie della sinistra dall'Urss in poi, erano il semplice frutto d'elucubrazioni cerebrali prive di contatti con fatti e realtà. Sono diventate presunta verità tramite la spregiudicata disponibilità di un'informazione pronta ad assecondare non solo quell'inspiegabile sonno della ragione, ma persino, come dimostra il generale consenso che per anni ha circondato la causa dei ribelli siriani, i mostri da lei generati.

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/primavera-araba-allisis-disfatta-globale-gi-scritta-1216243.html

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 23.01.16 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma va' a spasso...
Dicci invece piuttosto CHI HA AUTORIZZATO i tuoi consiglieri regionali a votare contro la proibizione a inserire "l'insegnamento sul gender" a scuola.
Ti sei fott*to in in decimo di secondo il mio voto e quelli di tutte le persone che potrò raggiungere facendovi propaganda contro.
Se qualcuno deve fare outing lo faccia, ché almeno capiamo meglio con chi abbiamo a che fare.

franco 23.01.16 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Timeframe to impact industries, business models

Impact felt already

» Rising geopolitical volatility
» Mobile internet and cloud technology
» Advances in computing power and
Big Data
» Crowdsourcing, the sharing
economy and peer-to-peer platforms
» Rise of the middle class in emerging
markets
» Young demographics in emerging
markets
» Rapid urbanization
» Changing work environments and
flexible working arrangements
» Climate change, natural resource constraints and the transition to a
greener economy

2015–2017
New energy supplies and technologies
The Internet of Things Advanced manufacturing and 3D printing
Longevity and ageing societies New consumer concerns about ethical and privacy issues Women’s rising aspirations and economic power

2018–2020
Advanced robotics and autonomous transport
» Artificial intelligence and
machine learning
» Advanced materials,
biotechnology and genomics

http://www3.weforum.org/docs/Media/WEF_Future_of_Jobs_embargoed.pdf

Good luck!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.01.16 20:19| 
 |
Rispondi al commento

ot

continuano i crolli a pompei,certo,dopo la visita del supremo era il minimo :)

http://video.corriere.it/pompei-crolla-parte-una-colonna-chiuso-accesso-porta-marina/0a4e60cc-c1e5-11e5-b5ee-f9f31615caf8

franceschini che dice?

starà leggendo l'epopea di quarto... :)

pabblo 23.01.16 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo il voto ai sedicenni! Magari renzi farà di tutto perchè non lo vuole il boy scout, che dovrebbe essere favorevole! Invece guarda agli interessi suoi e dei rubaioli (incalliti) del PD, mentre i sedicenni sarebbero puri e meno mafiosi e piduisti !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 23.01.16 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Il "cazzaro" estenderà il bonus fino ai sedicenni !!!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 23.01.16 19:58| 
 |
Rispondi al commento

come suggerisce una mia amica,io parlerei di più su come eliminare la legge fornero e rimettere una pensione ad età normali e nn sempre più verso l'alto.quello sarebbe un obiettivo chiarissimo a tutti !!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.01.16 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://it.wikipedia.org/wiki/Politica_di_Cuba

Salve,

SIAMO/SIETE DEGLI IDIOTI?

A Cuba è dal 1992 che votano i sedicenni!

Italia, la preistoria ti bacia in fronte!

Beata cretinaggine!

Ciao!

Antonio 23.01.16 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so chi ha scritto questo articolo ma, sul presupposto che ognuno vale uno, ne rispetto il punto di vista anche se non concordo con l’hashtag.
Se poi l’articolo vuole essere una specie di sondaggio posso dire che a me non risulta che i sedicenni in genere sono “i più informati e sfuggono al controllo dei media”

Proprio ieri, ad esempio, un sedicenne con kway napapijri, mi ha tranquillamente detto che lui è razzista e un negro al massimo può stare dietro a un bancone a servirti il caffè.

Ora, ammesso e non concesso che il Paese si possa cambiare con il voto, e che io e chi ha postato l’articolo abbiamo la stessa idea su quale tipo di cambiamento servirebbe,
c’è da augurarsi che fra un paio di anni quel ragazzo abbia la maturità sufficiente per contribuire a un cambiamento utile al Paese.


Milena B. Commentatore certificato 23.01.16 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quandeo diciamo che è successo un 48 ci riferiamo agli incendi che colpirono l'interqa europa nel 1848.allora non esistevano i computer e la gente incazzata riempiva le strade e le piazze.il potere tremava.credo che se fossero esistiti i computer oggi la frase succede un 48 non esisterebbe

vito asaro 23.01.16 19:43| 
 |
Rispondi al commento

ARRIVANO I 16ENNI - NEL PD LA PAURA FA 90
lo sanno tutti che i 16enni sono i più informati e i meno influenzabili Renzì ha paura che con il loro voto potrebbero cambiare il Paese per questo li ha tagliati fuori dalla Politica e furbescamente ha dato il bonus di 500 euro ai 18enni che sono notoriamente più stupidi Ma ha sbagliato i calcoli.Presto i 16enni diventeranno 18enni e allora si che ne vedremo delle belle

claudio tantari Commentatore certificato 23.01.16 19:37| 
 |
Rispondi al commento

tra noi 16enni ci sono geni che sono in grado di rivoltare internet come un calzino e scoprire che non hai fatto la dichiarazione dei redditi ... sai questo puo' fare molto male a chi vecchio e rincitrullito pensa che puo' starsene a casa suo con il suo cavolo di cane e riscuotere una pensione a volte neanche meritata...vedi politici/papponi di mestiere ...( non sto' per questo generalizzando , mio padre ha lavorato duramente ) tanto di cappello per chi ha lavorato duro e ora ha una pensione che gli consenta di vivere degnamente.Poi vanno a togliere le tasse a chi ha gli Yacth???? Ma vi rendete conto in che paese vivete voi "maggiorenni" , questi vi prendono per il... e voi vi lasciate distrarre dalle "unioni civili" ? Ho visto e so cose che voi umani neanche immeginate ...poverini.

furio miceli 23.01.16 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari giovani, leggetevi questo rapporto(tanto i vecchi non capiscono una mazza) e datevi una regolata; i vecchi ormai sono storia, anzi tagliati fuori dal futuro. Il futuro è vostro e se non ve lo saperete gestire farete la fine dei vostri genitori:

http://www3.weforum.org/docs/Media/WEF_Future_of_Jobs_embargoed.pdf

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.01.16 19:29| 
 |
Rispondi al commento

La notizia ...la Francia dei mangia rane invade l' Italia....il governo Renzo scodinzola..

http://www.ilsecoloxix.it/p/imperia/2016/01/19/ASxAPxEB-prendono_gamberoni_francesi.shtml

GioR 23.01.16 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Italia, paese in mano ai vecchi, paese che invecchia, paese che esporta i pochi giovani e importa i tanti extracomunitari giovani. Paese che non da lavoro ai giovani, li sfrutta con stages e occupazioni di tre o sei mesi, se va bene. Ma che futuro si possono costruire con un vita precaria? Nessuno.
E, occhio, voi vecchi, che se arriva la troika, taglia pure le pensioni...nessun futuro è ormai certo se non quello che ci si costruisce avendo piena sovranità e con una partecipazione diffusa, allargata pure ai giovani. I tempi sono cambiati, a tre anni usano tablet e smartphone ...quindi?
Largo ai giovani italiani, così bombardati e bistrattati, che possano decidere del loro futuro anche qui.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.01.16 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Lungi da me dal voler sembrare "razzista" nei confronti di alcune categorie di cittadini italiani.
Non troverei sbagliato concedere il voto ai sedicenni, ,il problema è che a quella età si è ancora MOOLTO acerbi sulle questioni politiche.
Chi andrebbe a votare a sedici anni sapendo cosa votare?
Solo chi a quella età è già stato indirizzato verso un partito ...... che ne so magari da un qualche "familiare" che "indirizza" il proprio figlio a far parte di quel partito solo perchè quel partito, al "familiare" di turno, gli ha agevolato una assunzione, gli ha accelerato una visita medica etc.
Quindi direi che se si dovesse portare a sedici anni il diritto al voto, di conseguenza troverei giusto pure permettere di avere la patente di guida a quella età.
E su questo saremmo tutti d'accordo???
Non credo.
Altra cosa, se si porta l'età del voto a sedici anni secondo me sarebbe di conseguenza giusto pure toglierlo a persone oltre una certa età che hanno bisogno di un tutore.
Si perchè potrebbe essere in questo caso il tutore ad indirizzare il voto dell'assistito (cose che secondo me già succedono, gli anziani che non si interessano molto di politica possono far riferimento solo su altri che poi li indirizzano a loro piacimento o a loro comodo).
Quando a me chiedono per chi voto non ho problemi a dire che voto per M5S ma non tendo tanto ad indirizzare le persone a votare M5S, se mi chiedono come mai io semplicemente gli rispondo che è mio modo di fare cercarmi le informazioni e non farmele dare dai mezzi di disinformazione di massa.
Per le informazioni che ho sono sicuro ed ORGOGLIOSO di votare M5S diversamente sarei letteralmente SCHIFATO nel votare per un qualsiasi altro partito di politicanti di mestiere.

mario 23.01.16 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Figlio mio non disperare la mamma e il pappa creerà il tuo futuro, proprio come lo vuoi tu: https://youtu.be/HvYQKfDH33A

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.01.16 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono molto d'accordo ad estendere il voto a chi ha 16 anni, per me non sono pronti neanche a 20... e poi, siccome i giovani non esistono piu' in Italia numericamente il loro peso sarebbe comunque irrilevante.

Saluti,
Stefano

Stefano 23.01.16 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Non è una proposta del m5s,si vuole sapere cosa ne pensiamo.
Direi che il compito principale per preparare i giovani a delle responsabilità doveva pensarci la scuola.
La scuola doveva preparare la gioventù a prendersi delle responsabilità.ma finchè a scuola si insegna la storia antica,compresi gli uomini della pietra, e si tralascia di insegnare la Storia moderna,compresa la Resistenza,e la Costituzione, dove volete andare....a loro basta la Discoteca,la musica,la droga ed uno smartphone...e il gioco è fatto.
Tutto iniziò con Bottino!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.01.16 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Va bene questo posto ormai è stato visto da tutti i 16enni italiani lavoratori infomabili e non e con un po' di sale in zucca!...
Toglietelo prima che lo leggano anche gli altri! .-)))


io sono per il voto a 18 anni sia alla camera che al senato.arrivare ai 16 anni?io non ricordo se abbiamo votato sul blog e lo dico davvero senza polemica,non lo ricordo.qualcuno si ricorda se abbiamo votato?

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.01.16 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non altro sarebbe un modo per avvicinare i giovani alla politica, alle proprie responsabilità.
Quando ti dicono per la prima volta di andare a votare devi prendere delle decisioni sbagliate o giuste che siano.

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.01.16 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah, i sedicenni che conosco io sono completamente inconsapevoli, voterebbero a caxo. Non che gli adulti facciano molto di meglio, ma abbassare l'età mi sembra negativo, piuttosto la alzerei, anche i diciottenni mi sembrano mediamente fuori dalla politica più che in passato.

Poi magari converrebbe al movimento ma chissenefrega, basta avere pazienza e apsettare, e due anni dopo i sedicenni ne avrebbero 18.

fabrizio castellana Commentatore certificato 23.01.16 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A QUEST'ORA NEGLI STATI UNITI O IN INGHILTERRA L'AUDI GIALLA CHE STA TERRORIZZANDO IL NORD EST LA POLIZIA LI AVREBBERO GIA PRESI DOPO POCHI ISTANTI LI METTONO STRISCE CHIODATE NELLE AUTOSTRADE E FAREBBERO POSTI DI BLOCCO IN QUALASIASI STRADA, QUI INVECE IN BALOCCHILANDIA SONO DUE GIORNI CHE QUESTO TRIO CON L'AUDI GIALLA TENGONO SOTTO SCACCO LE FORZE DELL'ORDINE.
SI TRATTA DI ESSERE COERENTI E DI TORNARE UN PAESE NORMALE DOVE CHI SBAGLIA PAGA E LA CERTEZZA DELLA PENA E' INVIOLABILE.

Matteo Quarti 23.01.16 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un tempo il Senato era il luogo della saggezza(Roma) da cui i giovani attingevano consigli.
Oggi il senato ed in futuro è un'accozzaglia di trombati ed inquisiti(riforma) a cui chiederanno consigli i novelli delinquenti politici(rottamatori)!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.01.16 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sembra una buona argomentazione che siccome uno a 16 anni può lavorare deve anche poter votare. I nostri nonni lavoravano già a 9 anni! A 16 anni si è e si vuole essere ancora spensierati. E poi ci sono ancora tante cose da apprendere a quell'età. Lasciamoli vivere e godere della loro giovinezza e spensieratezza ancora due anni. E cmq che decisano loro con un referendum.

Gabriella . Commentatore certificato 23.01.16 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Ieri su la7 abbiamo assistito a un grande spettacolo , Verdini che si difendeva con sufficienza alla io so io e voi non siete niente . A uomini come questo è stato affidato il compito di cambiare la costituzione , l'asse portante dell'impalcatura giuridica del nostro sfortunato Paese . E' un atto deprecabile che un gruppo di grandi intrallazzatori senza vergogna sta compiendo nell'indifferenza generale , compresa la nostra che ci limitiamo a qualche sterile e sommessa protesta qui sul blog . Mai che possa vedere uno dei nostri nelle televisioni a stendere con argomenti come questi ( Verdini ha 7 procedimenti e una condanna )quella brutta razza che è la attuale politica , sopratutto la "sinistra" ! Perchè non abbiamo il coraggio di un Farage che sputò alparlamento europeo , in faccia ai marpioni dalla troika il suo disprezzo per come avevano trattato l'Italia con il colpo di stato del 2011 !

vincenzodigiorgio 23.01.16 18:37| 
 |
Rispondi al commento

le cronache di ieri e oggi evidenziano quanti minorenni si prostituiscono per poche decine di € per comprare vestiti accessori e fare la vita comoda, figuriamoci se ricevessero 80 100€ in bonus spesa dal Governo prima di andare a votare.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 23.01.16 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Non serve allargare il diritto di voto,
se non si vota o il voto viene ignorato.

Penso che sulla Cirinna' dovrebbe decidere la base.

PZ 23.01.16 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Non so se q.uno di voi visto su RAI2 "boss in incognito". Questa è una parte della recensione di MICRO MEGA che condivido totalmente: "diffondere l’idea che il lavoro non sia strumento di emancipazione individuale e di partecipazione collettiva all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese, ma espressione di subordinazione ed obbedienza ai comandi del padrone. Significa riaffermare un mondo in cui il corrispettivo del lavoro non è il diritto alla retribuzione, ma la fortuna di essere premiati da un “boss” benevolo.

È l’espressione di un’ideologia che si è fatta legge e che ora pretende di conquistare anche le menti dei cittadini.

È l’ennesima manifestazione di una subcultura nemica dei valori fondativi della democrazia costituzionale e, a ben vedere, anche un po’ “mafiosa” (il termine boss è lì a ricordarlo in modo ammiccante): che il servizio pubblico si faccia latore di ciò, è il lato osceno del villaggio globale."

Gabriella . Commentatore certificato 23.01.16 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fa ridere che una sedicenne può decidere di andare con un ottantenne, ma non può decidere da quale partito farsi trombare

Luca 23.01.16 18:21| 
 |
Rispondi al commento

così il bambacione premier darà la paghetta a sti regazzini senza arte ne parte.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 23.01.16 17:56| 
 |
Rispondi al commento

IL PROBLEMA VERO IN ITALIA ..VA BENE .I 16ENNI.....E' LA TV .E I GIORNALI PAGATI DAI PARTITI....

marco iacovelli, cassano magnago Commentatore certificato 23.01.16 17:56| 
 |
Rispondi al commento

MATTEOLI?? BLEAH !!!!

pierina ramella 23.01.16 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Questo paese fallito pieno di vecchi con l'Alzeimer che non vogliono andarsene dalle scatole, o essere ancora messi nella cassa . E sono proprio i vecchi di 70 e piu' anni che hanno ridotto/lasciato il paese in queste condizioni.
E noi giovani che dobbiamo andare in giro ad elemosinare un po' di lavoro , ma come e' stata possibile una situazione simile , vecchi del cavolo statevene nelle case di riposo e lasciate un po' d'aria alle nuove generazioni, in Italia avete fatto come gli sciacalli che stanno sempre dove stanno le carogne. Pensate di stare al sicuro con una buona pensione???? Vi sbagliate di grosso un giorno ve la farete addosso e non solo perche' sarete incontinenti....

furio miceli 23.01.16 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Conoscendo la maturità, preparazione e senso civico dei sedicenni italiani, nelle cui famiglie si educa al rispetto del bene comune e senso dello Stato, non posso che essere daccordo con questa proposta. Sarà più facile per il PD e forzitalia raccattare voti regalando cariche telefoniche e una decina di euro...

marco bisceglie 23.01.16 17:49| 
 |
Rispondi al commento

In un altro Paese, ma non in questo, nel quale il regresso culturale, è palese e diffuso.....


http://ondemand.mtv.it/best-of/40-i-soliti-idioti-minchia-boh-la-top-6-di-patrick-e-alexio/355-patrick-e-alexio-lo-smartphone


harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.01.16 17:49| 
 |
Rispondi al commento

NEGLI STATI UNITI E IN INGHILTERRA SI VOTA A 18 ANNI COME QUI EPPURE NON MI PARE SIANO PAESI RETROGRADI DEL TERZO MONDO COME L'ITALIA, ANZI SONO AVANTI ANNI LUCE A BALOCCHILANDIA

Matteo Quarti 23.01.16 17:43| 
 |
Rispondi al commento

L`Itaglia paese molto arretrato civicamente non è pronta per tale segno di civiltà. È come esportare la democrazia in Afganistan..

Il futuro è dei VECCHI, lo è sempre stato.

https://www.youtube.com/watch?v=IHfiMoJUDVQ

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.01.16 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Io farei di più inserirei il limite massimo per votare.
Dopo i 75 anni non si vota più !!!
E anche in Parlamento metterei un limite massimo.
Oltre i 75 anni a casa !!!

Marco Piumi (marcopiumi), Torino Commentatore certificato 23.01.16 17:26| 
 |
Rispondi al commento


Si dovrebbe considerare che la precocità e lo sviluppo di una società sono collegati.
Provate ad informarvi sull'età del primo figlio delle vostre nonne o bisnonne , potrete constatare con vostro stupore che si aggira intorno ai 16 anni, e che oggi ragazze di 16 anni vadano nei campi con greggi e cani pastori invece di andare a scuola è alquanto impensabile..
Un 15 16enne era un adulto quando l'età media si aggirava intorno ai 40 anni di vita , se oggi non è più considerato un teen age allora stiamo regredendo.
Che si possa permettere ad un'adolescente di partecipare a discussione che lo riguarda attraverso comitati studenteschi o altro va bene ma arruolare minorenni nelle fila dei partiti come fa il fronte della gioventù o la figc mi sembra un tentativo di arruolare individui in un età in cui possono essere facilmente persuasi o indottrinati con le dovute conseguenze...

giuseppe calliera 23.01.16 17:23| 
 |
Rispondi al commento

16 anni per votare mi sembra giusto. Anche la patente si potrebbe dare ai sedicenni, magari con cilindrate basse ed esami ben fatti. Il motorino non è meno pericoloso.
Per andare in galera anche 12. Ora ne ho settanta ma a 12 anni sapevo molto bene cosa significasse fare del male al prossimo, rubare, approfittare dei deboli e così via.

Santo Cielo, inferno Commentatore certificato 23.01.16 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Il diritto di voto sottende una maturità tale in chi lo esercita da essere considerato anche maggiorenne!...
L'abbassamento dell'età minima dei votanti comporterebbe anche quello della maggiore età ovvero dello stato di maggiorenni!...
Dunque... dopo questa riforma politica e quella con essa coerente sul piano giuridico civile e penale... si potrebbe essere condannati all'ergastolo anche a 16 anni!...
Così avvertiti... i ragazzi possono ora scegliere più responsabilmente se sostenere o meno quest'idea! .-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.01.16 17:20| 
 |
Rispondi al commento

ASSOLUTAMENTE CONTRARIO LA MAGGIORE ETA' E' SEMPRE STATA 18 ANNI E DEVE RIMANERE TALE.

ALLORA DIAMO LA PATENTE IN MANO O IL PORTO D'ARMI A CHI HA 10 ANNI.

MA PER FAVORE...

Matteo Quarti 23.01.16 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha ha ha La dittatura ITALIOTA, a giuda di vecchi mafiosi non permetteranno mai ai 16 di votare.... e come chiedere di essere cacciativi a dalle poltrone.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.01.16 17:12| 
 |
Rispondi al commento

I giovani devono partecipare alle scelte che riguardano il loro futuro, negato da cariatidi e quarantenni egocentrici.
Ormai a 16 anni sono più maturi di tanti cosiddetti adulti o anziani....che guardano solo ed esclusivamente al proprio orticello.
Largo ai giovani, LAVORO (non precario) ai giovani, spazio ai giovani!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.01.16 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Perché non anche a 14 anni?!... magari previo esame di "Cittadinanza e Costituzione"?!... o perché non svincolare il voto quasi del tutto dalla data anagrafica e predisporre fin dall'uscita dal 1° ciclo d'istruzione "una certificazione delle competenze" civili e politiche con allegata "patente di voto"?! .-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.01.16 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Insistiamo per il diritto di voto a 16 anni, ci arriveremo. A proposito di diritti oggi e' un giorno speciale. Family GAY per una famiglia voluta dal popolo. Sabato prossimo Family DAY per "una famiglia voluta da Dio" come dice il Papa e lui con Dio ci parla ogni giorno. Occhio che a Campo de' Fiori, dietro la statua di Giordano Bruno, c'e' ancora tanto posto per mettere al rogo gli "eretici".

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.01.16 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esatto,aggiungo anche che la fascia più giovane è ora di coinvongerla maggiormente sulla politica.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 23.01.16 16:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori