Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I soldi del #canoneRAI in bolletta finanziano i giornali di regime

  • 20

New Twitter Gallery


"Il canone Rai in bolletta? Servirà a finanziare il fondo per i giornali e non solo. Ecco l'ultima trovata del governo e della maggioranza che prima hanno deciso di inserire il canone nella bolletta elettrica, e poi di destinare parte dei soldi raccolti con questa modalità al fondo per l'editoria.

Da quest'anno infatti il canone verrà pagato in bolletta e non servirà solo a finanziare la Rai: lo aveva già stabilito il governo con la legge di Stabilità. A votare sì la maggioranza, che ha deciso anche di non destinare tutte le risorse alla televisione pubblica. A luglio arriveranno le prime bollette con dentro una quota per il canone, peccato che non serviranno unicamente al servizio pubblico radio-televisivo. Le eccedenze andranno per il 66% alla stessa Rai e per il 33% allo Stato che potrà usarlo anche per finanziare i giornali e le tv locali.

La legge che il Pd vuole portare in Aula per finanziare l'editoria prevede infatti un fondo di 100 milioni di euro proveniente proprio dalle eccedenze del canone. Lo avevano chiesto gli editori e subito il fido Roberto Rampi (Pd, primo firmatario della legge che accontenta i padroni della stampa italiana) ha ubbidito. Dal portafoglio dei cittadini arriveranno quindi nuovi soldi per i giornali con regole tutte da definire, la legge infatti prevede un'infinità di deleghe al governo che potrà quindi fare delle donazioni su misura agli amici. I cittadini vengono ingannati, come il M5S ha denunciato da tempo. E i soldi ai giornali arrivano a ridosso delle elezioni. " Roberto Fico

17 Feb 2016, 10:09 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 20


Tags: canone bolletta, canone rai, finanziamento giornali di regime, giornali, giornali di regime, Rai, Roberto Fico

Commenti

 

Io odio la TV, anzi: IO ODIO LA TV !
La odio profondamente da decenni, non sopporto i beceri reality, non reggo le finte interviste ai politici, non tollero le continue interruzioni pubblicitarie. In pratica non guardo MAI la RAI o Mediaset, guardo solo video scaricati dal web. Quindi nonostante non usufruisca MAI dei "servizi" orrendi della TV di stato io devo regalare soldi al governo che ne disporrà come meglio crede...? E CHE CAZZO fermiamoli per sempre.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.02.16 05:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mmmmm ...
intanto io sto già con i francesi di "engie" ... ex gdf suez ... poi vediamo come si mette ...

se mettono euro in bolletta per tale scopo, io lo scorporo e pago solo il consumo ...

vediamo se starò con le candele ...o chiuderanno un occhio, del resto sono loro che perdono clienti ...

poi con calma aspetterò le guardie del re ... e farò alla fine la RIVOLUZIONE ... eh eh eh ...

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 17.02.16 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Dateci informazione per nn pagare il canone Rai.

Tommaso Romano 17.02.16 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici del MV5S Beppe grillo è casaleggio ho visto il video la Cosa un giornalista dire al popolo italiani della criminalità del canone Rai in bolletta della luce ,quanda ignoranza questo popolo italiani ,ché rispondo non lo so ma da dove vivono in un deserto !!!! Cari amici a 5 stelle io degli italiani non mi fido non sé né rendono conto ché siamo sotto ricatto sé non paghi ti lasciano al buio ,!!!! Ciao franco WMV5S

Franco iannucciello 17.02.16 18:15| 
 |
Rispondi al commento

A la signora qui sotto che dice di non comprare più giornali. Forse non sa che i finanziamenti alla stampa amica servono proprio per quello, non dare notizie in primis e poi foraggiare chi non arriva a vendere nemmeno il tanto per campare facendo da zerbino.
Che chiudano lo spero e anche presto così vorrei vedere quali notizie daranno in merito quelle che va tutto bene o che anche per loro la fame arriva.
Devono sparire ...
Non dimentichiamo MAI che il motivo principale per cui siamo messi così è la disinformazione..

luca P 17.02.16 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Roberto,
ricordo che prima di entrare in Parlamento si facevano battaglie sull'abolizione del canone, sul rendere la televisione al servizio dei cittadini e non dei partiti ecc ecc...
Ci hanno messo a capo della vigilanza rai...
ma in soldoni, quali sono i risultati di questa battaglia (se poi davvero è stata condotta)?
A me sembra che le cose siano peggiorate:
-il canone è finito in bolletta, e destinandolo solo parzialmente alla televisione,
-il cda viene eletto dalla maggioranza di turno (con tutta la meritocrazia che sappiamo),
-l'abolizione totale del canone non è stata attuata, come si proponeva nel 2013 (oltretutto, la legge sulla tassa vs i media è una legge a carattere europeo)

Non mi sembra esattamente un successo a favore dei cittadini...

Caro Roberto, che ci stiamo a fare alla vigilanza, se tanto poi non concludiamo un emerito cactus?????
Se è stato fatto qualcosa di positivo per i cittadini, di cosa parliamo?????

Alberto Grimaldi 17.02.16 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,sono uno dei tanti Italiani.... Che si e ROTTO i COGLIONI!!!!: Terremotato, anno 2001 e da circa 3/4Anni senza sussidio!!!. Ho 40 Anni e sono Molisano.La domanda nasce spontanea: In che Epoca viviamo!?.... Io direi l'Epoca degli ZULU'!

Luciano Nardacchione 17.02.16 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro governo con i soldi pubblici finanzia 2 milione per acquistare autobus per gli outlet della Toscana. Compra un mega aereo per il primo ministro, ed ora dobbiamo finanziare quei giornalacci che ci raccontano solo balle.
Potrebbe anche essere che questo governo cerchi il modo di farci dire che non vogliamo più pagare il canone per vendere del tutto la Rai.
Quindi occhio, la Rai deve continuare ad esistere, riformandola come si deve e basta.

Rosa 17.02.16 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma facciamolo un atto di coraggio , dichiariamo tutti, la legge lo prevede, di non possedere alcun apparecchio tv e buttatelo se lo avete, poi voglio vedere come fanno i controlli.

nigro alfonso 17.02.16 11:22| 
 |
Rispondi al commento

È ora di finirla con i magna magna! Siamo stanchi di subire.......W l'onestà, W il M5s!

Felicia Savio 17.02.16 11:20| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
raCCOGLIAMO LE FIRMA PER TOGLIERE IL CANONE,LA RAI COME I GIORNALI DEVONO CAMPAPRE CON I SOLDI CHE GUADAGNANO, SE NON GUADAGNANO CHIUDONO, UNA RETE PER LE NOTIZIE CHE SIA DI STATO OSSIA PAGATO CON I SOLDI DI TUTTI, TASSE,NON CANONE, IL RESTO SE NON INCASSA CHIUDE

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.02.16 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica cosa che si può fare è votare M5S in massa alle prossime elezioni, perchè vi ricordo che siamo in democrazia, e la maggioranza fa quello che vuole! Mentre l'opposizione sta lì a guardare e poco più.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.02.16 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Eddàiiii, i pennivendoli che ingrassano a remare contro di noi!
Sti soldi non potevano andare per i libri gratis agli studenti DELLE SUPERIORI e per ABBASSARE LE TASSE UNIVERSITARIE, ESOSE, SENZA CHE RENDANO AGLI STUDENTI MEZZI DIDATTICI ALL'ALTEZZA, SE NON INESISTENTI, USUFRUENDO SOLO DI PRETENZIOSE LEZIONI TEORICHE CON ALTO NUMERO DI BOCCIATI IN ISTITUTI VECCHI E FATISCENTI.

john f. 17.02.16 10:47| 
 |
Rispondi al commento

va bene, e allora? diteci se possiamo fare qualche cosa. non saprei cosa dire. aspettiamo una direttiva. i giornali io non li compero a parte qualche volta il fatto quotidiano. boicottare i giornali non acquistandoli forse servirebbe? bisogna vedere cosa faranno le persone. io ragiono con la mia testa ma gli altri forse ragionano diversamente.

rosanna scarpa 17.02.16 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sarebbe ora di trovare un modo per evitare questa cosa? mettiamo insieme i migliori avvocati per trovare una via d'uscita!.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 17.02.16 10:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori