Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#RCAutoEqua: il PD vuole fare l'ennesimo regalo alle assicurazioni

  • 9

New Twitter Gallery


"Il M5S da sempre si è battuto per dare ai cittadini una RC Auto equa. A tal fine ha depositato in Parlamento una propria proposta di legge e oggi, nonostante l'opposizione di tutti i partiti, è riuscita a far inserire alla Camera dei Deputati l'articolo 7, comma 2 al DDL Concorrenza (2085), attualmente in discussione al Senato, che prevede una tariffa equa per gli automobilisti onesti e virtuosi residenti in zone dove il costo medio della polizza RC auto è sproporzionato rispetto alla media nazionale e discriminatoria per ragioni territoriali. Tradotto in termini economici: i guidatori virtuosi (che non abbiano avuti incidenti negli ultimi 5 anni) residenti nel Mezzogiorno potranno risparmiare sulle polizze Rc auto una cifra compresa tra il 30 e il 50% di quanto pagano attualmente, con polizze medie che andrebbero, dunque, dagli attuali 720 euro annui a 385 euro.

Una norma per tutelare i cittadini e fortemente voluta dal M5S. Ispirata a principi di equità e proporzionalità rispetto all'attuale situazione che vede gli automobilisti onesti e virtuosi pagare, per la disonestà altrui, premi eccessivamente costosi.

In questo scenario, però, ci sono le compagnie di assicurazioni che stanno tentando in tutti i modi di pressare i partiti politici al fine di cancellare integralmente l'art. 7 del ddl concorrenza o di sminuirne gli effetti positivi in favore degli automobilisti, attraverso nuove modifiche al testo.

Uno di questi partiti è il PD. Ricordiamo, infatti, che, quando la norma (l'attuale articolo 7 al ddl concorrenza) fu approvata alla Camera dei Deputati, quelli del PD sbandieravano l'approvazione come una grande vittoria di civiltà e onestà. Addirittura sulla home page della Regione Campania, l'attuale Presidente plurindagato e condannato, Vincenzo De Luca, manifestava soddisfazione per la grande vittoria, attraverso un post dal titolo "RCA meno cara per i cittadini della Campania".

Peccato però che adesso lo stesso PD e la sua maggioranza, hanno presentato emendamenti al ddl concorrenza che stravolgono letteralmente il contenuto del suddetto articolo 7 favorendo ancora una volta le lobby assicurative.

Alla luce di questo scenario, il M5S chiede ai parlamentari del PD, una volta tanto, coerenza, moralità e senso di responsabilità, invitando loro a ritirare gli emendamenti peggiorativi dell'art. 7 al fine di salvaguardare i diritti dei cittadini e, soprattutto, degli automobilisti onesti. Diversamente così facendo il PD dimostrerà ancora una volta quello che realmente è, ovvero un partito irresponsabile e, soprattutto, inaffidabile per i cittadini!" M5S Senato

3 Feb 2016, 16:54 | Scrivi | Commenti (9) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 9


Tags: assicurazione, auto, M5S, pd, Puglia, Rc Auto

Commenti

 

Sentite questa:
Arriva in ufficio bello bello col sorriso splendente: m' hanno graffiato la macchina ecco la denuncia ai CC: fiancata dx e sx cofano tetto lunotto e parabrezza rotti e portellone e le 4 gomme squarciate. Rispondo: accidenti si sono proprio accaniti con la tua auto...e lui: vabbè era ora di dargli una sistemata così recupero anche i soldi dell assicurazione..
Capitoooooooooo gli itagliani come sono???? Fanculo itagliani

Alex64 05.02.16 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Faccio notare che a capo delle truffe contro le assicurazioni ci sono avvocati e poi medici compiacenti contro cui non scatta il licenziamento ma solo una temporanea interdizione e, che io sappia, solo misure alternative al carcere (se non la prescrizione):
perché mai dovrebbero smettere di truffare?
Sono gli avvocati stessi che conoscendo la debolezza della legge ne approfittano tranquillamente.
In mancanza di giustizia sul territorio le compagnie scaricano i costi sui cittadini dello stesso territorio, brutto comportamento ma se lo stato non vuole mai combattere il crimine alla fine pagano comunque gli onesti, che siano bellunesi o campani i soldi rubati qualcuno ce li deve mettere finché si permette che vengano rubati.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.02.16 14:48| 
 |
Rispondi al commento

sempre sostenuto che fare una battaglia contro il finanziamento dei PArtiti si sarebbe tramutato nell'ennesimo cetriolo. --- Prima o poi cercate di dissolvere quel banco di nebbia dietro il quale sono nascosti i finanziatori del PD, perché sono straconvinto ne sapremmo delle belle.

bruno scialla, Santa Maria Capua Vetere Commentatore certificato 04.02.16 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Non sa niente nessuno...ma è ovvio, se poi se ne parla solo qui.

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.02.16 08:18| 
 |
Rispondi al commento

....Scusate non ho capito la frase "residenti nel mezzogiorno".......che significa che lo scemo milanese che non ha incidenti per 5 anni continua a pagare la stessa cifra? se e' cosi ragazzi E' UNA STRONZATA l' Italia e' una sola e piantiamola con ste cazzo di manovre che sanno ancora una volta di assistenzialismo.....

Massimiliano Zafaro 04.02.16 07:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi raccomando scrivetelo solo sul blog, non fatelo sapere a nessuno.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.02.16 19:30| 
 |
Rispondi al commento

banche, finanziarie e assicurazioni hanno dilapidato i soldi dei cittadini giocandoli in borsa come ludopatici, non contenti perchè malati di mente chiedono ancora soldi ai correntisti e assicurati, ma per averli devono sottrarli a norma di Legge, a questo serve la politica e il Governo.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 03.02.16 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Il pd non fa gli interessi dei piddini, eventualmente virtuosi, che potrebbero beneficiare dello sconto, ma delle assicurazioni.
Oltre alle banche, il pd ha anche assicurazioni, se non erro Unipol è una di queste.

Rosa 03.02.16 18:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori