Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

5 giorni a 5 stelle: il governo contro le vittime di mafia

  • 4

New Twitter Gallery

"Questo Paese ha toccato il fondo: non si ha più rispetto neppure per le vittime della mafia, di racket ed usura. Dallo scorso ottobre il governo, denuncia in aula Luigi Di Maio, ha stabilito che non vengano più pagate le spese legali agli avvocati che difendono gratuitamente questi cittadini. Chi oserà più denunciare racket ed estorsioni, ora che sa di dover pagare anche di tasca propria? Chissà, forse è proprio questo il risultato che si vuole ottenere.
Renzi questa settimana si è presentato al Parlamento per raccontare cosa fa in Europa. La versione edulcorata, ovviamente. Brescia, Catalfo e Lezzi gli ricordano che in realtà il governo è un fallimento e la stessa Unione Europea è un fallimento, di cui l’Italia è ridotta a fanalino di coda grazie alle politiche del premier. Si pensa solo a banche, finanza, austerity e intanto il Paese cola a picco.

I media, poi, reggono il gioco: la menzogna regna sovrana, come racconta Marco Affronte da Bruxelles. Il TG2 nel menzionare il referendum contro le trivelle sostiene che non ci sono stati mai incidenti. Tutt’altro! Gli incidenti, documenti alla mano, in 20 anni sono stati ben 9600, di cui 1300 nella sola Italia. Allora, andiamo tutti a votare SI il 17 aprile.
Ancora sulla mafia, nel dibattito al Senato. Si vara la Giornata Nazionale della Memoria per le vittime, e Vima Moronese avverte che la legalità va di pari passo con la crescita della conoscenza specialmente nei giovani. Occorrono iniziative concrete che promuovano sensibilizzazione.

E’ stata anche la settimana dell’acqua: il governo non nasconde il suo tentativo di cancellare la volontà che cittadini hanno espresso al referendum, ovvero che la gestione idrica resti pubblica. Ma i cittadini saranno custodi di questa volontà, dichiara Federica Daga, e il M5S non si arrenderà su una delle sue stelle.
Al Senato si vara un’altra “Giornata Nazionale”, stavolta per le vittime dell’immigrazione. Vito Crimi si indigna: l’Italia è travolta da crisi e illegalità, le persone si suicidano, e il Parlamento spreca tempo e soldi pubblici per una cosa inutile. Questa è solo propaganda.

Si susseguono, poi, gli scandali delle banche che massacrano i risparmiatori. Riccardo Fraccaro ci racconta il caso di Sparkasse, la Cassa di Risparmio di Bolzano, che nelle mani di PD, Lega e loro accoliti ha aperto una voragine di decine di milioni di euro.
Infine, da Bruxelles Ignazio Corrao illustra la proposta M5S per l’Africa Trust Fund, approvata in UE. Si sente spesso dire “aiutamoli a casa loro”, e questo progetto serve proprio ad aiutare i cittadini dei Paesi africani maggiormente colpiti da difficoltà economiche e dal fenomeno dell’emigrazione".
Movimento 5 Stelle

19 Mar 2016, 15:58 | Scrivi | Commenti (4) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 4


Tags: di maio, m5s, mafia, movimento, racket

Commenti

 

Una piaga che non si affronta è che la legge è diventata vittima della sua applicazione. Un garantismo che si disperde nelle mani di chi lo vuole prendere in considerazione.....Il codice civile e penale che ora si chiama disponibilità economica, simpatia, conoscenze e resistenza epatica sui lunghi tempi per tentare di ottenere il dovuto. I furbi hanno costruito fortune sulle grandi e piccole omissioni, sulle interpretazioni e sulle dolose cecità di chi è chiamato e pagato per far rispettare una entità irraggiungibile e disconnessa dalla realtà. La legalità è ormai il nemico occulto di chi ha qualcosa da perdere. Una nazione con questa enorme disparità di considerazione tra chi lavora, produce o possiede e chi non lavora ,non produce e non possiede e che gioca a favore di questi ultimi in modo tanto mortificante; non può sperare di risollevarsi senza una presa di coscienza generale.Il nonno di mio nonno diceva che al mondo esistono tre potenti : il Papa, il Re e chi non tiene niente. .........purtroppo dopo cento anni è ancora così !

undefined 20.03.16 15:49| 
 |
Rispondi al commento

il governo tecnico è un colpo di stato, il salva banche una rapina. invertono tutto.
fate class action contro il canone rai, il fisco eccetera

angelo boreatti 19.03.16 17:00| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA E' MAFIOSA ?

Vediamo :
La Mafia è .. .... : www.corrierecaraibi.com/RUBRICA_SPECIALE_URealist_080913_La-Mafia-un-pesce-Italia-un-mare.htm

Lo avate capito perché l'Italia è l'unico Paese europeo ad avere le cosche che condizionano e scassano la società ?

Risposta : in un Paese ove la mentalità è mafiosa, le cosche prosperano, non saranno mai vinte ed eliminate ! !

Per liberarsi dalle mafie, necessario cambiare una società negativa in una società positiva !

Come potrebbe evitare il collasso una società in cui cittadini e stato sono... nemici ?

ulrico reali 19.03.16 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

per ciò che leggo nel Post
i percorsi di guerra a confronto sembrano
una passeggiata!

Saluti!

Gino 19.03.16 16:46| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori