Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

A Ghedi ci sono bombe atomiche? #PinottiRispondi

  • 40

New Twitter Gallery

pinottirispondi.jpg

"Pensavamo di riuscire a fare chiarezza questa mattina, recandoci in visita ispettiva presso la base militare di Ghedi, in provincia di Brescia, con diversi portavoce del Movimento 5 Stelle. Niente da fare, le perplessità rimangono. Nessun dubbio, invece, sulla giurisdizione: non esistono settori che godono di extraterritorialità. La base militare è interamente italiana.
Il comandante, per quanto di sua competenza, si è rivelato cortese. Ma aveva un mandato specifico, impartito direttamente dal gabinetto del Ministro della Difesa Roberta Pinotti: condurci in visita presso aree libere e fornirci informazioni non "classificate".

VIDEO Arriva la bomba zar

Che vuol dire "classificate"?
Vuol dire soggette a livelli di riservatezza e/o segretezza tali da non consentire la loro divulgazione se non previa autorizzazione del Ministro. Nonostante ne avessimo avanzato richiesta, il Ministero della Difesa ha negato l'autorizzazione.
Risultato: niente più di quel che è già possibile reperire su internet, con qualche indagine sui motori di ricerca e le mappe di Google Maps.
Quel che è certo è che all'interno della base è presente un contingente di uomini americani. E che nell'impianto sono allocati gli "shelter", costruzioni blindate che non ci è stato possibile vedere, poiché potrebbero contenere armi, aerei ed altre attrezzature militari.

È ovvio che divulgare informazioni sulla dislocazione dei nostri armamenti negli shelter produrrebbe un vantaggio per i nostri eventuali nemici in caso di attacco. Comprendiamo pertanto la riservatezza. Ma ritengo doveroso, da parte del Ministero, comunicare se in territorio italiano siano (o meno) stoccati ordigni nucleari.
Ora, che gli americani siano in possesso di bombe nucleari è un fatto. Che gli americani le debbano dislocare, è un altro fatto. E che l'Italia sia un Paese dotato di una posizione geografica strategica, affacciandosi su un vasto panorama di aree soggette a conflitti, è un altro fatto. Mettendo in fila i fatti, appare scontato che in Italia siano dislocati ordigni nucleari. E che siano a Ghedi o in altro luogo, i cittadini italiani DEVONO SAPERE se sul loro territorio la Nato o altre potenze militari straniere hanno dislocato ordigni bellici nucleari.

Il governo Renzi non può tacere davanti a questa realtà, oramai troppo evidente per nasconderla dietro un fax di diniego firmato dal gabinetto del Ministero della Difesa.
Ministro Pinotti, LO AMMETTA. Ammetta davanti a tutti gli italiani che malgrado fingiamo di voler favorire lo smantellamento del nucleare bellico, non abbiamo remore ad ospitare e celare quello americano. Non è più possibile tacere.
I CITTADINI MERITANO DI SAPERE!" Vito Crimi


1 Mar 2016, 10:40 | Scrivi | Commenti (40) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 40


Tags: bombe atomiche, bombe nucleari, Difesa, militare, Pinotti, pinottirispondi

Commenti

 

Le "bombe atomiche" le dovrebbero lanciare sulla BCE, il FMI, il parlamento europeo, la casa di Draghi, della Merkel, di Lagarde, su tutte le banche con i loro affari sporchi dallo strozzinaggio alle armi ed allo sfruttamento dei popoli che -loro e le oligarchie politiche nazionali (Italia compresa)- hanno ridotto alla fame ed alla miseria esportando sfruttamento e guerre per l'accaparramento delle loro risorse, infine, l'ultimo sacco di sterco (che basta ed avanza) sui palazzi del potere di Roma...le pantegane ci sono già. Ad maiora semper - Umberto Telarico, Libero Pensatore.

umberto telarico 03.03.16 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Penso che sia da spendere una parola anche per la base USAF di Aviano dove dovrebbero esserci una cinquantina di testate nucleari nel sottosuolo. Non penso sia meno importante di Ghedi.

Arboit giovanni 02.03.16 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Stupisce l‘ignoranza…da anni e‘ noto che nella base militare USA di Aviano ci sono 50 bombe nucleari, oggetto di numerose proteste da parte di vari Comitati: ne e‘ stato fatto anche un bel documentario nel 2007 "Aviano, Italia" (di Daniele Bonazza, collaboratore anche di Report), trailer ancora visibile su youtube. Purtroppo senza risultati…in Italia fanno quello che vogliono. Ci concederanno di armare 2 droni al modico prezzo di circa 130 Milioni (NB: la UE ha finanziato i lavori per Pompei con 100 Milioni…) e ci trascineranno in una inutile guerra in Libia.

Luciano B. Commentatore certificato 02.03.16 11:47| 
 |
Rispondi al commento

BRUTTO CATTIVONE DI UN MINISTRO DELLA DIFESA CHE NON HAI SVELATO A VITO CRIMI I SEGRETI MILITARI! CATTIVONE!

Taskforce comando militare Ghedi - Italia

- Generale Stirner, Putin dice che attacca in Siria da questa parte.
- Bene, se Putin attacca di là, noi bombarderemo di qua. Colonnello, mettiamo la bandierina sul prossimo obiettivo.
- Drin driiiiinn
- Tenente Luca di Rho, vada a vedere chi è che suona.
- Comandi Sig. Colonnello, vado subito.
- Colonnello, è Vito Crimi del Movimento 5 Stelle.
- 5 Stelle? Questo ha più gradi di me, sticazzi. E cosa vuole?
- Dice che vuole sapere se in questa base nascondiamo bombe atomiche.
- Eccome no, che entri pure che gliele facciamo vedere.
- Ma Sig. Colonnello, il Ministro della Difesa non vuole, dice che il nemico potrebbe spiarci.
- Ha ragione Tenente Luca di Rho, non ci avevo pensato. Gli porti allora caffè e bombe alla crema, così lo intrattiene. Ah! E anche un dossier Vivarelli, così si rincoglionisce del tutto e se ne va.
- Subito, comandi Sig. Colonnello
- Sergente Fruttarolo, via col sottofondo musicale! E la caciara è al completo.

https://www.youtube.com/results?search_query=born+in+the+usa

Minchia Sig. Tenente 02.03.16 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'omosessualità non dovrebbe esser punibile se non per proteggere i bambini.

Albert Einstein, Lettera alla Lega mondiale per l'educazione sessuale, Berlino, 1929

Lui non si sbagliava mai 01.03.16 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Le bombe ci sono, è un segreto di pulcinella, e gli americani intendono farsi scudo dei civili italiani per proteggere le proprie basi (vedi base di Vicenza, in piena città, che è stata scelta per diventare la più grande d'Italia).
Gli americani devono salvare il dollaro e il loro "style of life" del caz. zo, ed è per questo che stanno provocando i russi in tutte le maniere possibili ai loro confini, con colpi di stato e "azioni dimostrative in difesa dei poveri stati del baltico". L'Italia è un paese di cogli. oni, ma anche il resto dell'Europa non scherza, saremo noi a beccarci i missili, non i furbi americani che stanno dall'altra parte dell'oceano.

Michele S. Commentatore certificato 01.03.16 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ne parlavo esattamente nove anni fa.
Non è una novità, ma nessuno è capace di andare a fondo su questa vicenda.
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=1741

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.03.16 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Crimi. Vaffanculo il nucleare e chi lo protegge. Fuori dalla Nato e dall'Euro criminale.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.03.16 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Ottima domanda, la Pinotti deve dire come stanno le cose gli italiani hanno diritto di sapere.

Rosa 01.03.16 18:40| 
 |
Rispondi al commento

L'italia (da sempre) è un paese vinto e comandano gli americani! Top secret e tutti tacciono da sempre...appunto! Gli italiani ecc. non devono sapere<! Chi comanda in italia? Non certo il bomba (non atomica) di rignano !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 01.03.16 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Quello che i russi già sanno e gli italiani non devono sapere

I Radicali che erano due gatti già più di 30 anni fa avevano pubblicato un opuscolo dove oltre al nome e la località c'era anche la piantina che segnava la dislocazione di tutte basi militari dotate di ordigni Nucleari presenti in Italia. Il titolo mi sembra che dal titolo (Quello che i russi già sanno e gli Italiani non devono sapere) .Consiglio a Crimi di andare da Pannella a farselo dare e di cominciare,se ne è capace ad interessarsi di cose più concrete e più serie visto che è pagato profumatamente proprio per questo

lorio salvi Commentatore certificato 01.03.16 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Altroche' se ci sono i missili nucleari a Ghedi e non solo. Maggari arrugginiti dopo decenni di permanenza sottoterra ma vivi e vegeti. Solo che e' un segreto (di Pulcinella) che il popolo italiano non deve conoscere almeno ufficialmente. Sapete come sono gli italiani, inaffidabili, mezzo comunisti e soprattutto chiaccheroni. Come pretendono percio' i rappresentanti del popolo italiano di sapere quel che solo in ristrette alte sfere si conosce, naturalmente provviste di nulla osta NATO al livello Cosmic.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.03.16 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Che ci siano armi all'interno di una base militare mi sembra scontato.
Che nella stessa base siano custodite bombe atomiche invece lo ritengo improbabile.
Se fossi uno stratega militare non posizionerei mai le mie armi migliori (più distruttive e pericolose) in un sito visibile e conosciuto, dove in caso di bombardamento rischierei di saltare in aria io e tutto il paese, con il solo risultato di autoledermi e autodisarmarmi, ma le nasconderei a breve distanza, in un posto segreto e raggiungibile in caso di necessità.

Giovanni Rossi, PR 01.03.16 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se nella base ci sono militari stranieri significa che non è una base sotto completo controllo italiano, quindi è lecito supporre che le atomiche possano esplodere tutte appena obama si converte al fondamentalismo come i suoi alleati sauditi e dell'isis.

Da un punto di vista di un sano di mente ospitare ordigni nucleari stranieri completamente controllati da stranieri si chiama occupazione militare straniera (e questo spiega la nostra completa sudditanza a qualunque decisione di politica estera presa dall'occupante).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.03.16 14:25| 
 |
Rispondi al commento

io abito a 15km da ghedi ho parenti li', e "l'uranio" nella base c'è. 100/100 !!.se no gli amerikani cosa ci stanno a fare a ghedi ? solo per gli aerei? ma fatemi il piacere.....

tony 01.03.16 13:21| 
 |
Rispondi al commento

E' vero che abbiamo perso la 2a Guerra mondiale, ma sono passati 70 anni, 3 generazioni! Quando finiremo di essere una colonia americana! E quando finiremo di essere colonia dei Paesi europei? Quando ci riprenderemo la nostra sovranità? Perchè dovremmo ospitare bombe nucleari sul nostro territorio se gli USA impediscono il nucleare in tanti Paesi come, per esempio in Iran?

Ma chi è questa Pinotti? che meriti ha per essere Ministro della Difesa? Andrà in Libia a combattere?
Che pianto! Povera Italia!

Gabriella . Commentatore certificato 01.03.16 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

abito a 15 km da Ghedi e la questione qui in zona è vecchia di 30 anni...si ,no, forse...mah. Anche degli amici che hanno fatto il militare alla base non hanno mai avuto certezze.Comunque in zona le voci che circolano sono sempre state più per il si che per il no.Teniamo presente che all'interno della base c'è un distaccamento americano completamente indipendente dall'aereonautica militare italiana.

marco corna 01.03.16 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo sanno pure i sassi che a Ghedi così come in altre parti d'Italia ci sono arsenali di bombe nucleari. Poi chiedetelo a Gianni Lannes che sicuramente con dati alla mano è più informato della Pinotti e di bimbominchia. Lo volete capire che l'Italia è una colonia USA? Cosa aspettate a fare interrogazioni parlamentari sulle scie chimiche, sul Muos, sul nostro mare utilizzato come discarica nucleare? Svegliatevi cari portavoce 5 cinque stelle, altrimenti siamo tutti fritti. L'argomento meriterebbe un post lungo un Km con milioni di commenti, invece......... Siamo proprio un popolo di italidioti.

Carlo 01.03.16 12:02| 
 |
Rispondi al commento

AI PARLAMENTARI DELLE COMMISSIONI DIFESA ED ESTERI

PORTATE AVANTI LA LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE DEL 2007-2008!
Nel 2007-2008 è stata fatta e depositata una raccolta firme per la legge di iniziativa popolare della campagna UN FUTURO SENZA ATOMICHE.

Solo così vediamo da che parte stanno i partiti collusi!
(ps. non cè solo ghedi ... ci son tante altre basi americane in italia di cui non si sa niente ...aviano, vicenza, sigonella, ...)

niko d. Commentatore certificato 01.03.16 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Crimi la risposta , lo sai , è scontata : ci sono e da tanto tempo e sono tante . Da una sessantina d'anni in Italia , in vari punti strategici della penisola , abbiamo depositi delle armi nucleari , da quelle tattiche che possono essere sparate da grossi cannoni , a quelle enormi tipo Kzar da 100 megatonnellate e forse più . Il numero esatto non si sa ma non è difficile ipotizzare che l'arsenale atomico basti a distruggere la Russia . Diciamo un centinaio di testate di tutti i tipi ! Saluti!

vincenzodigiorgio 01.03.16 11:44| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile che fate le visite, lo sanno pure i sassi nella bassa bresciana, che ci sono bombe nucleari in quella base, e se un giorno venisse fatto un attentato in stile 11 settembre..salterebbe per aria mezza Europa

simone 01.03.16 11:21| 
 |
Rispondi al commento

siamo una potenza militare nucleare a nostra insaputa.
Ecco perchè non hanno condannato l'ex ministro Scajola per la casa difronte al Colosseo.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 01.03.16 11:19| 
 |
Rispondi al commento

no, una cosi non si può proprio votare e non la voterò... http://www.laretenonperdona.it/2016/02/27/64099/
beppe, gianroberto: quali provvedimenti intendete adottare?

tonino b 01.03.16 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' IL GOVERNO DELLE FIGURE DI M...A

Matteo Quarti 01.03.16 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Crimi, mi perdoni, io non so se lo voglio sapere. Se sono lì da decenni, se non danno fastidio a nessuno, se sono un deterrente per non subire attacchi da parte di potenze straniere, se servono a potenziare la nostra difesa, lasciamo stare ...

M. Mazzini 01.03.16 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori