Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Come a Londra e Madrid: #Bruxelles il vero 11 settembre europeo

  • 32

New Twitter Gallery

belgiofrancia.jpg

di Augusto Rubei, dall'Huffington Post

Bruxelles ripiomba nel terrore. Una serie di esplosioni simultanee in queste ore hanno colpito il cuore politico e finanziario dell'Europa. Il bilancio è devastante, si parla di decine di vittime, ma è destinato ad aumentare. Il Belgio si conferma così, insieme alla Francia, il Paese più in bilico in Ue per quanto riguarda il rischio terrorismo.
Gli attentati di stamane riaprono un capitolo che sembrava essersi chiuso qualche anno fa, perché i terroristi sono tornati a colpire obiettivi importanti, sul modello di Madrid 2004 e Londra 2005, ricorrendo all'ausilio di ordigni massicci, non più artigianali, in grado di devastare la hall di un aeroporto e far saltare in aria alcune delle principali fermate metro della città.

VIDEO La fuga dall’aeroporto di Bruxelles

A Charlie Hebdo, al Bataclan, al museo Bardo in Tunisia, le modalità erano state diverse. Armi "low tech" e "soft-target", basso impiego di risorse e ottimizzazione del risultato. Oggi a Bruxelles si è invece tentato il colpo grosso, chi ha messo in piedi gli attacchi non voleva solo farsi notare, ma cercava l'alto impatto mediatico. Cercava un nuovo 11 settembre. E l'ha trovato.
Siamo di fronte al secondo attacco coordinato in Europa nel giro di pochi mesi. A Bruxelles proprio come a Parigi la sensazione è stata quella di un'invasione, di un esercito pronto, ma soprattutto preparato, a colpire il nemico.
Dato importante: ieri c'era stato un altro attacco rivolto alla missione europea in Mali, mentre i militari si trovavano in un hotel a Bamako. Stesso luogo della violenta sparatoria del novembre scorso che colpì l'hotel Radisson, pensata e guidata da Mokhtar Belmokhtar, chiamato "Il Guercio" (per via di un occhio mancante) o "Mister Marlboro" (perché diventato famoso col contrabbando di sigarette).

È tuttavia da escludere, al momento, una connessione tra i due episodi, anche perché la milizia al-Murābiṭūn (le Sentinelle) di Belmokhtar non potrebbe mai disporre delle risorse sufficienti per coordinare esplosioni come quelle di Bruxelles. Gli attacchi non sono ancora stati rivendicati, ma è possibile che dietro ci sia una struttura solida e ben radicata nel territorio, supportata da un quartier generale esterno.
L'organizzazione dello Stato islamico è il primo indiziato, anche se con il processo di apostasia in corso è piuttosto approssimativo dare un'identità ai kamikaze. Possibile che siano ex qaedisti passati tra le fila dell'Isis. Dobbiamo ricordarci che il primo vero attacco a sostegno del Califfato avvenne al museo ebraico di Bruxelles. Maggio 2014, Mehdi Nemmouche uccise quattro persone e poi venne preso in Francia. Poco dopo Verviers e infine Ayoub el-Khazzani, l'autore del fallito attacco sul treno Amsterdam-Parigi, viveva in Belgio.

Sono più di 15 anni che il Paese è nel mirino dei jihadisti. Il 9 settembre 2001 il comandante Ahmed Shah Massoud saltava in aria insieme ad un videoregistratore-bomba che due sedicenti giornalisti, in realtà terroristi di al-Qaeda, gli avevano affidato con la scusa di intervistarlo. I suoi assassini avevano varcato il confine con dei passaporti belgi. Il link è storico: i salafiti iniziarono ad insediarsi negli anni '90, da lì è passata la rete propagandistica qaedista e gli estremisti marocchini. Pensare che la prima kamikaze europea fu proprio una convertita belga, figlia di un panettiere. Muriel Degauque si fece esplodere in Iraq nel 2005.

Le ragioni di questa connessione sono diverse. Innanzitutto la posizione geografica, tra Francia, Germania e Regno Unito, il Belgio si può attraversare in due ore con una semplice utilitaria, fa parte di Schengen e i suoi confini sono aperti. La carenza di una banca dati europea sui terroristi inoltre si fa sentire. E poi c'è Molenbeek, l'anima nera del Belgio, un comune di Bruxelles ad alto potenziale jihadista, dove due giorni fa hanno arrestato l'attentatore numero 1 di Parigi. Ha una popolazione di circa 80.000 abitanti, di cui il 40% stranieri e in gran parte di fede musulmana. Vivono nell'emarginazione sociale, con un tasso di disoccupazione superiore al 25% che in alcuni quartieri offre una spinta alla radicalizzazione.

Secondo dato interessante: in Belgio la maggior parte degli imam sono stati "importati" dietro la sponsorizzazione dei sauditi e hanno un'impostazione wahhabita. È anche per questo che è riuscita a costituirsi Sharia4Belgium, un'organizzazione autoctona che si ispira al salafismo. Il gruppo, guidato da Fouad Belkacem, è nato nel 2010 per promuovere la legge islamica ma da tempo impegna ogni energia nel reclutamento di combattenti in Siria.


22 Mar 2016, 14:39 | Scrivi | Commenti (32) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 32


Tags: attentato, Belgio, Bruxelles, isis, terrorismo

Commenti

 

Anche se mi avete censurato l’intervento di ieri (e chissà di quante altre persone, non posso credere che su un argomento come questo ci siano stati solo una trentina di commenti), vorrei ribadire la mia denuncia del pericolo di cedere sovranità in materia di intelligence, come tutti oggi sostengono che sia necessario fare. Vorrei che qualcuno rispondesse a questa semplice domanda:

Dato che gli attentatori erano tutti belgi, con covi in Belgio, che hanno agito in Belgio, a cosa sarebbe servito uno scambio di informazioni con l’intelligence di altri paesi europei? Forse che, espropriando il Belgio della sua sovranità, e mettendolo sotto la tutela di una polizia europea, comandata non si sa da chi, ci sarebbe più efficienza? Ma avete presente come funziona la burocrazia europea?

Renato O., Venezia Commentatore certificato 24.03.16 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Forse adesso dirò una cazzata..., ma la dico lo stesso...; per cercare di risolvere la questione prendo spunto da, non ricordo bene, alcuni film di fantascienza di una decina d'anni fa in cui, mi sembra, si stampigliavano sotto la pelle di ogni essere e collegati in modo irreversibile ad organi vitali dello stesso individuo una specie di micrscopico microprocessori, una specie di microchip, di microspie, di microcimici, una sorta di minuscole "scatole nere" sempre funzionanti che registravano tutto dell'individuo, identità, dati, analisi, posti dove andava, luogo, sonoro, video, azioni, ecc., ecc., con l'impossibilità di toglierla pena la vita stessa dell'individuo.
OK! OK! QUALCUNO DIRA': MA TU SEI SCEMO! SEI UN COGLIONE! UN RAZZISTA! VUOI SCHIAVIZZARE TUTTI!
OK! DATO CHE IN QUESTO MONDO INFAME VENGONO CONTROLLATI E SCHIAVIZZATI E FATTI PERIRE SOLO E SOLTANTO I POVERI CRISTI INNOCENTI, SEMPRE MEGLIO ESSERE CONTROLLATI FINO ALL'OSSO CHE MORIRE DILANIATI IN MILLE PEZZI SOTTO ORDIGNI ESPLOSIVI MICIDIALI O SOTTO TONNELLATE DI BOMBE LO STESSO MICIDIALI. POI PECORE VIVE O LEONI MORTI E' TUTTA UN ALTRA STORIA. MAI DIMENTICARE I MORTI, CHIUNQUE ESSI SIANO!

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.16 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Attentati e guerre; guerre ed attentati; tragedie incalcolabili, tragedie colossali; le morti degli innocenti, anche di un solo innocente per colpa degli attentati o per colpa delle guerre è sempre una vergogna massima mondiale. E' il fallimento di tutti, di tutta la gente del mondo. Il silenzio delle tantissime vittime innocenti di ogni parte del mondo, chi lo ascolta? Tutti ne sono a conoscenza, ma nessuno osa veramente ascoltare e quindi nessuno se ne frega. Eppure siamo tutti, dico tutti, chi di meno e chi di più colpevoli del silenzio sconcertante di chi non ha voce, nè volto e non per colpa sua, ma perchè gli è stata negata qualòsiasi voce e qualsiasi volto da questo mondo imbecille, infame e crudele che pensa solo ad andare di fretta ed a commettere cazzate e fesserie; un mondo che pensa solo ai propri bisogni personali e poi, come al solito, qualcuno si degna di uscire dal coro, ma guarda appena, sorride, commenta in un gioco idiota di competizione di chi per primo ha lo scoop giornalistico, di chi per primo partecipa agli show e poi, poi passa oltre..., tutto si dimentica, tutto si archivia e tutti tornano nel loro porcile a gozzovigliare con i compensi presi per lo scoop sulle disgrazie altrui. E sempre gli innocenti cadono sia da una parte e sia dall'altra parte e sia da ogni parte; azione crudele e dopo reazione crudele com'è nell'animo perverso di tutti i terrestri. Non li chiamo umani in quanto nessuno è umano; tutti sono, anzi siamo peccatori disumani. Quanto vale la vita e la morte di ogni essere terrestre? Nulla! Attentati e guerre; guerre e attentati; non si finisce mai e tutti festeggiano guardando le tv o lo schermo di un pc o di un cellulare con commenti, discussioni a volte animati e rumoreggianti, poi peti, rutti e bave. E poi tutti ad aspettare impazienti la prossima guerra e poi il prossimo attentato con le dovute stragi di innocenti per il compenso giornalistico o per il business del magnate di quà e del magnate di là. E' uno SCHIFOOO!!!?

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.16 18:35| 
 |
Rispondi al commento

La volontà manifesta di delegare a guerre locali la salvaguardia dei propri interessi si scontra con realtà difficili da gestire. Come in una tragedia Shakespeariana, il male si diffonde e il sangue sparso legittima, nelle coscienze di molti, le piu' efferate azioni. Il preludio del tempo dei mostri, la guerra. Neanche ai potenti del mondo é possibile decidere quali siano i luoghi dove si consumerà la tragedia.

claudio iodice 23.03.16 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Finchè non aiuteremo i popoli del Medio Oriente e quelli del nord Africa a sollevarsi economicamente e a vivere in sistemi democratici, il terrorismo non avrà mai fine, perchè troverà sempre numerosi proseliti in quei territori dove regna la povertà e la corruzione. Facendo una analogia, è un po' come avviene nel sud Italia dove, a causa della povertà, della dosoccupazione e di una certa cultura, le varie mafie trovano sempre manodopera disposta a delinquere. Aiutiamo i popoli del terzo mondo nei loro paesi, portando pace laddove c'è guerra, prosperità laddove c'è povertà, democrazia laddove c'è dispotismo. E smettiamo una volta per tutte di sfruttarmi, come facciamo da secoli. Vedrete che nessuno rischierà più la vita per venire in Europa e nessuno si farà saltare più in aria in nome di Dio. Se non li aiutiamo nei loro Paesi, contineremo ad avere terroristi, masse di profughi ed immigrati.

Luca M. Commentatore certificato 23.03.16 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Prima di scrivere ho ascoltato Purgatori e Bonini su OmnibusLa7 e devo convenire che tutto conduce a una amara conclusione: i terroristi sono ben noti alle intelligences ma liberi di circolare. Cui prodest? E' palese che " la strategia della tensione europea" giova all'ISIS ma anche a tutti coloro che in Europa mirano a tenere le popolazioni Europee sotto il comando di burocrati e stati europei senza avere uno stato federale, un parlamento europeo che legiferi, cittadini che decidano sul loro status. Avremo altre stragi e leaders europei che piangono lacrime di coccodrillo. A Grillo consiglio di invitare i parlamentari europei del MOV a farci capire cosa bolle in questo calderone di falsità.

Michele Rinella 23.03.16 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Cronache di Guerra da www.topbtw.com - Adesso la Pasqua in Italia ? La guerra simmetrica non può vincere contro una guerra asimmetrica.. La guerra é "simmetrica" é quando da una parte e dall'altra i nemici combattono sotto una bandiera, con una divisa, con delle regole comuni. In realtà la guerra simmetrica non é poi sempre stata di moda.. Ma quando la guerra "simmetrica" si scontra con quella "asimmetrica" la guerra "simmetrica" perde sempre. Per combattere e vincere con la "guerra asimmetrica" é necessario che venga creato il terrore e l'insicurezza nel nemico. Niente divise, niente fanfare e niente bandiere: il mimetismo del camaleonte, il guizzo del serpente, la rapidità dello scorpione. E l'unica soluzione é quella di creare una zona protetta in Siria oggi, e magari in Libia domani, una vera e propria enclave europea.
Investire miliardi di euro in Siria oggi, e magari in Libia domani, per realizzare un territorio europeo d'oltremare. E non certamente andando ad investire tempo e risorse in Turchia, finanziando solo un Governo di banditi. Sfortunatamente, nel frattempo, la guerra asimmetrica proseguirà in tutta Europa: perché l'Europa é perdente e sarà ancora vittima della guerra asimettrica degli integralisti Islamici. La strage degli innocenti é appena iniziata: il percorso sarà lungo e doloroso ma, come ci insegna la storia, la guerra asimmetrica sarà perdente.

giorgio comerio 23.03.16 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi semnbra di leggere un articolo di Repubblica. Negli ultimi tempi le posizioni del M5S sulla politica internazionale si sono allineate al mainstream. Questo, purtroppo, mi fa sospettare che tutto stia andando verso un controllo dei contenuti.

Francesco Onofrio 23.03.16 03:59| 
 |
Rispondi al commento

Domanda "Cui prodest .... A chi giova .... A chi conviene"….. il clima della paura ? ...... Perché di questo si tratta, un crescere incessante del clima della paura.
«per dar forza a una azione serve una motivazione»
Concordo con chi scrive ".... vogliono stabilizzare l'Europa a suon di morti ..... Vogliono costringerci con il terrore ad essere europei alle loro condizioni" .... Aggiungo: soffocando democrazia e diritto all'autodeterminazione.
Non si tratta di complottismo, la storia insegna. basta avere buona memoria.

Danyda bologna Commentatore certificato 23.03.16 03:04| 
 |
Rispondi al commento

OT?

L'unico che finora riesce a tenere a bada gli stati uniti
li tiene d'occhio da dietro!!!

https://www.lapatilla.com/site/wp-content/uploads/2016/03-21/Barack-Obama-Plaza-de-la-Revoluci%C3%B3n-Cuba-42.jpg

Gino 23.03.16 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Salve...

Ma a chi comanda non gliene può fregar de meno!!!

Mica hanno ammazzato Christine Lagarde o il draghetto!

BUONA NOTTE!

Gino 23.03.16 02:15| 
 |
Rispondi al commento

=============================================

Mia impotente opinione personale:

FINALMENTE L'IPOCRISIA DEI POTERI FORTI RAGGIUNGE L'ORGASMO!

Succede, ogni tanto, quando si sacrifica sull'altare della loro politica nazi-schiavista
qualche decina di agnelli sacrificali.

Il momento migliore, per l'appunto, è la Pasqua.

Saluti.

Gino 23.03.16 01:46| 
 |
Rispondi al commento

Con la violenza non si risolve nulla...l'unico modo per combattere tutto questo è spegnere la tv e accendere la musica, oltre che il cervello...siamo stanchi di manipolazioni e bugie, stanchi di essere presi in giro con queste stragi studiate a tavolino unicamente per una strategia del terrore che ormai non funziona più...almeno spero che l'umanità si svegli e apra gli occhi per diventare consapevole dei veri responsabili...l'unica verità forse è proprio quella di paragonare all'11 settembre...che tristezza, pensare che dietro a queste stragi si nascondano proprio quelli che poi si propongono come salvatori...è ora di finirla e di svegliarci tutti quanti...ci vogliono spaventati e noi non permettiamolo, ci vogliono avviliti e depressi e noi opponiamoci con la felicità, ci buttano addosso odio e guerre e noi offriamo amore e fratellanza...noi siamo altro, combattiamo con l'energia positiva che supera sempre quella negativa...Dio ci ha creati liberi e nessuno può toglierci questa libertà che ci spetta di diritto...in alto i cuori...e che l'umanità si sollevi e si evolva nella pace, nella bellezza, nell'armonia e nell'amore...

PAOLA M., MODENA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.03.16 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ho l'impressione che vogliono stabilizzare l'Europa a suon di morti (vedi come si è fortificato lo stato d'Israele dopo l'olocausto). Vogliono costringerci con il terrore ad essere europei alle loro condizioni. Che disgrazia e che tristezza per i ns. Figli. Ciao Beppe grazie di esistere. Fabrizio

Fabrizio Cioe Nucci 22.03.16 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Non so, per me ci sfugge qualcosa...

Lisa 22.03.16 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo che da ragazzino sentivo parlare del medioriente, di migliaia di morti causati da guerre infinite e pensavo ad una terra lontana, strana quasi aliena (allora non avevamo ancora conosciuto nemmeno i vu cumprà) e non mi soffermavo a pensare con dispiacere a tutti quei disgraziati morti. Adesso la loro realtà ci si propone violentemente e forse avere ignorato il loro inferno allora mi sta presentando il conto. O forse ho solo paura perche le bombe scoppiano troppo vicino, dove sono stato in ferie, dove passai col camion, si muore in un posto molto meno "alieno".

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 22.03.16 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Una vecchia pazza teoria dice che l'uomo vivesse su Marte o giu di li. Poi il pianeta fu distrutto perche' due popoli si fecereo la guerra fino a causare la distruzzione di quel pianeta. L'umanita si salvo' perche si rifugio' sulla terra, portando con essa anche i due beligeranti, dopo che avevono promesso e giurato che non si fossero fatto mai piu la guerra. Su quale pianeta si puo
oggi salvare l'umanita'? Non vi pare che e' venuto il momento di dire basta a questi due idioti?

savio1 22.03.16 22:15| 
 |
Rispondi al commento

COMUNQUE A PAGARE È SEMPRE LA POVERA GENTE, MAI COLORO CHE HANNO DECISO LE GUERRE A TAVOLINO. TERRIBILMENTE INGIUSTO, COME MAI È COSI???

Ormai non ci dormo la notte...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 22.03.16 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Sì combatte contro un nemico invisibile .
Si fanno esplodere senza che nessuno possa fermarli.
L' unica soluzione e' quella di rispedire a casa loro ,tutti questi squilibrAti, ..
e una volta rispediti , fare un recinto bello alto.

roberto d'ettorre 22.03.16 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Hanno avuto ragione i padroni del mondo a isolare,sanzionare,denigrare la ex grande potenza Russa,denominandola paese canaglia,Diavolo del terzo Millennio e blindarla con il potente esercito di Di "Nato & Alleanza
Atlantica",è tutta colpa sua perché non vuole sottomettere al loro volere di esportatori di Democrazia-Benessere-Felicità e prosperità.Negli attentati crepano sempre i poveri cristi del popolo che non contano nulla da vivi,però diventano miracoli da morti per le Divinità innalzate a governare le colonie aggregate nel Paradiso del potere UE.Si devono ringraziare le Divinità marionette che sono state elevate a governare le Colonie aggregate nel Paradiso UE,le quali illuminate dal vero Dio gestito dai padroni del mondo America,Inghilterra,Israele,Vaticano,con Divina saggezza lungimirante hanno sponsorizzato le guerre sotto copertura "Missioni di Pace" copri marciume della Malapolitica con la scusa di Esportare la Democrazia.Questie mattanze umane sono manna per le grandi ammucchiate che tramite i teatrini dei finti bisticci e scaricabarile sostengono i
Big di turno innalzati a governare le Colonie aggregate nel Paradiso del potere UE.Urrà;dopo Madonne governtive piangenti,ecco le Divinità Impero piangenti.Buona pasqua a tutti i sostenitori e alle Divinità che hanno reso il mondo migliore realizzando la Globalizzazione colonizzando il pianeta terra.

Agostino Nigretti, Ceresole Reale Commentatore certificato 22.03.16 19:51| 
 |
Rispondi al commento

stavo per incazzarmi: riportare le blasfemie del fuffington post dell'annunziata concezione mi provoca eruzioni cutanee non indifferenti, soprattutto se pubblicate sul "mio blog"....
poi ho riletto il titolo, e allora mi son tranquillizzato...
sì, ci sta: quanto avvenuto può in qualche modo essere paragonato al 9/11... non certo nel numero delle vittime, ma sicuramente per l'organizzazione........

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.03.16 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Forse Papa Francesco esagera quando parla di terza guerra mondiale ( a meno che non abbia informazioni di prima mano ) ma e' certo che una guerra e' in atto, tra terrorismo e comunita' modiale, e noi europei siamo in prima linea. Non possiamo limitarci a piangere le vittime ne' a crogiolarci nella bufera mediatica sperando che non tocchi a noi prima o poi. Il nostro nemico piu' temibile e' l'ISIS che si e' stabilito sulla sponda frontaliera del mediterraneo. Per sue esplicite dichiarazioni il suo obiettivo principale e' il Vaticano nel cuore di Roma. Possiamo adottare tutte le possibili misure preventive ma di fronte a persone disposte a farsi saltare in aria non c'e' difesa che tenga. Bisogna reagire, tutta la comunita' internazionale e in fretta.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.03.16 18:38| 
 |
Rispondi al commento

questo 11 settembre,in belgio indica quanto debole sia l'europa,dal mio punto di vista
alvise

alvise fossa 22.03.16 18:24| 
 |
Rispondi al commento

IL VECCHIO DETTO DICE, CHI SEMINA VENTO RACCOGLIE TEMPESTA .LE PERSONE CHE SCAPPANO ANNO DETTO PIU' VOLTE CHE NON VOGLIONO MORIRE SOTTO LE BOMBE, CON I LORO FIGLI. DA NOI SI LAMENTA PER IL TERRORISMO E PER I MIGRANTI ,PERO' NESSUNO ALZA LA VOCE CONTRO I BOMBARDAMENTI,SEMBRA CHE I CAPI EUROPEI SIANO DELLE MUMMIE IMBALSAMATE . FERMATE LE STRAMALEDETTE GUERRE ,PER FAR SI CHE LA GENTE RIMANGA IN PACE A CASA PROPRIA.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.03.16 17:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

***** BENVENUTO HUFFPOST! *****

pz 22.03.16 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Perché solo vittime innocenti? Perché mai obiettivi governativi? SIAMO NELLE MANI DI POTERI OCCULTI

Giuseppina -Giosi Forgione , Casoria (Napoli ) Commentatore certificato 22.03.16 16:50| 
 |
Rispondi al commento

E' da non credere quello che sta succedendo... speriamo non succeda davvero nulla prossimamente anche se la vedo davvero molto molto dura...

Aldo 22.03.16 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Se il Belgio importa imam terroristi e non fa alcun controllo ai confini è naturale che i terroristi facciano poi il loro mestiere di terroristi.
E anche dopo le stragi i paesi europei continuano ad importare e persino a coltivare terroristi quindi mi spiegate perché dovrei piangere per dei fessi che le rogne se le vanno a cercare?
Con governi che continuano ad applaudire l'ingresso di clandestini fondamentalisti e la diffusione di islam radicale fra i giovani il risultato non può che essere questo.

Nessuna sorpresa, solo un po' di amarezza per i parenti delle vittime che continuano comunque a sostenere l'accoglientismo e le religioni più o meno fondamentaliste e oscurantiste (inclusa la nostra) in nome di fumosi principi liberisti non ben definiti...

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 22.03.16 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori