Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I risparmi degli italiani a rischio #bailin

  • 111

New Twitter Gallery

richiobailin.jpg

Mario Draghi è riuscito a guadagnare non più di un anno di tempo con il suo QE prima di capitolare. Tanto è passato infatti da quando la BCE ha lanciato il suo primo programma di alleggerimento quantitativo (Quantitative Easing) di 60 miliardi al mese di acquisiti di titoli di Stato. L’obiettivo dichiarato era quello di tenere i tassi di interesse bassi e soprattutto di eseguire il suo unico mandato: riportare l’inflazione al 2%, il motore principale, oltre a quello della crescita, per rendere sostenibile il debito pubblico di Paesi come l’Italia. Ma tutti sapevano che non avrebbe funzionato, anche Draghi.

Inflazione e sostegno alla domanda
Non è infatti dando la nuova moneta di stampa alle banche e ai mercati finanziari che si crea inflazione. E' invece attraverso il sostegno alla domanda e ai consumi che si rilancia la crescita e l’inflazione in questa Eurozona. Se i privati e le banche non hanno sufficiente fiducia per ricominciare a spendere e a prestare allora si deve prendere atto che lo Stato è l’unico rimasto a poter garantire la spesa della nuova moneta.
E così adesso, un anno dopo l’inizio del QE, non si può più far finta di niente: le banche ed i mercati hanno ottenuto tonnellate di liquidità a costo zero ma non la hanno fatta circolare nell’economia preferendo parcheggiarla in forma di depositi presso la BCE oppure comprando titoli di stato. Come biasimare le banche? Loro per prime non credono alla sostenibilità economica della Eurozona. Perchè mai dovrebbero avventurarsi in nuovi prestiti quando sanno che l’implosione della zona euro metterà a rischio il rimborso dei loro denari?
Ed allora la notizia dell’ultimo meeting della BCE la scorsa settimana è che ad un anno dal lancio del QE Draghi non ha potuto più nascondersi dietro ad un dito ed è stato costretto a spostarsi in territorio keynesiano.

VIDEO Via libera al prelievo forzoso!

La capitolazione di Draghi
E' dovuto capitolare ammettendo che le attese di inflazione non stanno più in piedi ed ha finalmente abbassato le attese della BCE a solo 0.1% di inflazione per quest’anno quando fino a tre mesi fa ancora provava a guidare il mercato verso 1%. Persino a lungo termine non si aspetta di arrivare al suo obiettivo fatidico del 2%: per il 2018 la stima della BCE è appena 1.6%.

Le tossine del rigore
Ha esplicitamente sostenuto l’esigenza di investimenti pubblici per stimolare la domanda vista la stagnazione dei consumi privati; basterebbe un piano da €200-300 miliardi di obbligazioni, aggiungiamo noi, destinate a finanziare iniziative infrastrutturali in tutta Europa emesse ad esempio dalla Banca Europea degli Investimenti, per risolvere alcuni dei problemi di crescita dell’Eurozona; con la BCE che potrebbe poi chiudere il cerchio acquistando tale debito nel suo QE. I tedeschi lo sanno e bloccano tutto perchè a loro, e solo a loro, conviene tenere la periferia ingabbiata nell’Euro, commissariata in nome di un rigore che ha ormai sprigionato tutte le sue tossine.

Soldi a pioggia per tutti?
Non ha fatto una piega anzi ha risposto con costruttività ad una domanda su ‘helicopter money’ in futuro e cioè la possibilità di dare carta moneta ‘a pioggia' direttamente alle famiglie disintermediando le banche. Come si fa? Si accredita semplicemente la nuova carta stampata sui conti correnti dei cittadini; oppure con piani di tagli fiscali e investimenti finanziati con moneta fresca di stampa oppure ancora con i certificati di credito fiscale che verrebbero regalati ai cittadini e ritirati in un secondo momento come pagamenti di tasse differite. Vedremo quanto questo impulso keynesiano del governatore della BCE sia convinto al punto da pensare ad un signoraggio della moneta al popolo via helicopter money. Noi abbiamo dei dubbi. E' certo improbabile che trovi le condizioni politiche perchè tale impulso si manifesti in futuro a sostegno dell’economia reale. E questo Draghi lo sa perciò nei fatti ha potuto la scorsa settimana solo aumentare il suo solito potere di fuoco a salve forse utile a sostenere i mercati finanziari ma non certo la crescita economica:

Il potenziamento del QE
Ha aumetato il QE a €80miliardi al mese estendendo gli acquisti ad obbligazioni di aziende industriali ed ha detto che proseguirà ad iniettare moneta fresca in questo modo fino a tutto il 2017. Ha così ottenuto che i tassi di interesse rimangano bassi (o addirittura negativi) per un lunghissimo periodo al punto da aver anche ridotto ulteriormente i tassi a cui le banche si finanziano in BCE (ora a zero) e ha portato a -0.4% il tasso che le banche devono pagare per parcheggiare i loro soldi come depositi presso la BCE al fine di stimolarle a prestare all’economia. Infine ha annunciato un altro piano a 4 anni di TLTRO: se fino ad ora con questi piani la BCE forniva liquidità a bassissimo costo alle banche per comprare titoli del debito pubblico ed indirettamente aiutare gli stati, adesso la BCE arriverà addirittura a pagare le banche perchè prendano nuova liquidità con le operazioni TLTRO (fino a 200-250 miliardi di euro in Italia) ma solo a patto di fornire tali fondi all’economia reale attraverso nuovi prestiti.

Mutui e BTP
Ci cambierà la vita? Difficile pensarlo. Certo le rate dei nostri mutui rimarrano ai minimi e ciò è buono ma lo stesso avverrà per i rendimenti sui BTP che rimangono la principale fonte di reddito finanziario per le famiglie che investono in debito pubblico (ormai viaggiamo a rendimenti negativi sui BTP a 3 anni). Quanto alle banche non sarà una nuova liquidità ancora più conveniente a far loro prendere i rischi di una forte espansione dei prestiti alle PMI se non hanno fiducia nella sostenibilità dell’Euro.

Il Drago Keynesiano
Il Drago Keynesiano ha provato a fare il suo dovere anche a questo giro ma la verità è che si trova a fronteggiare un nuovo avversario nella francese Nouy a capo del Meccanismo di supervisione bancaria europea (SSM), la gamba regolamentare che l’Unione Bancaria Europea ha affiancato a quella monetaria della BCE. E' da li che la Germania spara le sue bombe da qualche mese. Più Draghi cerca di far respirare la periferia d’Europa con alleggerimento monetario più la Germania preme per alzare la barra del regolatore sulle nostre banche, come se le sue fossero migliori.

La Germania vuole il bail in in Italia
Ecco spiegato il tiro al piccione che la Germania ha lanciato via SSM alle nostre banche da qualche mese: la risoluzione forzata delle quattro banche in centro Italia con la complicità delle nostre istituzioni, le perplessità sulle sofferenze bancarie italiane, gli ostacoli posti sulla strada della bad bank e sulle fusioni tra le popolari, la diffusione di timori di una corsa agli sportelli a causa del bail in voluto proprio dai tedeschi, hanno tutti ormai un unico obiettivo: forzarci a ristrutturare il nostro debito pubblico in pancia alle nostre banche applicando ai nostri BTP il fantasma di quel bail in che ancora grida vendetta davanti al quartier generale della Banca Etruria. Questo al fine di non dover i tedeschi condividere eventuali perdite future del nostro sistema bancario quando dovremo ristrutturare il nostro debito pubblico.
Quando Deutsche Bank è stata trovata con la mani nella marmellata del debito greco nel 2012 furono i tedeschi ad inventarsi il Fondo salva stati, un meccanismo che ha trasferito le perdite in Grecia delle banche tedesche ai contribuenti europei (e anche italiani). Ora che sono usciti dalla periferia il loro obiettivo grazie alle nuove regole di bail in da loro non a caso volute è che questo schema di condivisione delle perdite altrui non si ripeta più e che rimangano invece perdite circoscritte ai paesi in cui dovessero emergere in futuro. Poco importa che tali perdite come le sofferenze del nostro sistema bancario siano in gran parte dovute alla recessione provocata e amplificata dall’Euro da cui tanto i tedeschi hanno già tratto vantaggio.

Uscire dall'euro per crescere
Nonostante l’impegno di Draghi non sarà dunque il suo QE a riportare la crescita in Italia ma l’uscita dall’Euro e speriamo che questo succeda prima che il governo Renzi non abbia il tempo di dire si al bail in sui BTP del piano tedesco. Pur di rimanere in sella, come i governi precedenti ugualmente non eletti, il Bomba metterebbe a rischio il risparmio degli Italiani come ha già fatto del resto con la Banca Etruria.


15 Mar 2016, 13:06 | Scrivi | Commenti (111) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 111


Tags: bail in, banche, BTP, crisi bancaria, Draghi, finanza, Keynes, QE, quantitative easing

Commenti

 

SERIA E VELOCE OFFERTA DI PRESTITO

Ciao,
Offro finanziamento di 3.000€ a 5.000.000€ a tutti coloro che possono pagare gli interessi ad un tasso inferiore al 3%. Siamo persone che offrono prestiti a persone che hanno bisogno di grandi investimenti per le piccole imprese solo il 2% della domanda. Lasciate che i prestiti locali ed internazionali per persone prestiti in tutto il mondo. La nostra organizzazione non è una banca e non nécessitons molti documenti. leale e onesto e affidabile prestito. In contatto con me oggi e fammi sapere quanti soldi si desidera pagare. Sono pronto a incontrarvi. E-mail: rodrigolembert@gmail.com

Rodrigo Lembert 23.11.16 02:33| 
 |
Rispondi al commento

finanziamento di credito
Buongiorno sig. e Sig.ra
Offro prestiti da partire da 2.000€ a 1.000.000€ a chiunque può rimborsare con interesse. Per ogni persona interessata. Sono pronto per i prestiti locali ed internazionali per la gente ovunque nel mondo. Contatta fin da oggi e lasciate sapere quanto denaro volete prendere in prestito. Sono pronto a rispondere tra le 72 ore a seguito della ricezione della domanda.
contattarmi via e-mail:renzo.prestito@gmail.com

renzo pr 22.09.16 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, persone reali sono quelli che sanno come aiutare i loro compagno sollievo quando subiscono. Quest'uomo mi ha dato un prestito di 70.000€ senza affatto me complicare il compito a livello dei documenti che richiedono le banche nelle applicazioni di prestito. Se sei in difficoltà finanziarie, grazie a lui il mercato super Jet all'angolo oggi, è stato il mio Salvatore e davvero non so cosa sia perché Jet-Black ha deciso oggi di testimoniare in suo favore, è possibile contattare per posta e seguite le sue istruzioni e sarete soddisfatti entro 48 ore al massimo. Conferma e questo momento se e ' successo che hai esigenze un prestito si prega di contattare lui. Quindi che ne hanno bisogno come me ti puoi scrivere a lui spiegare a lui la tua situazione potrebbe aiutare sua e-mail:
pinto.karen01@gmail.com

Tiziana 02.04.16 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Si scrive ''bailin'' ma si legge ''belìn'' (e mantiene lo stesso significato che ha in Liguria)....:D

Zampano . Commentatore certificato 23.03.16 15:13| 
 |
Rispondi al commento

questo sito è veramente interessante per capire il funzionamento dei mercati, del sistema bancario e quindi per tutelare i risparmi

dani ele 22.03.16 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Il Bailin è l'ennesima MASCALZONATA delle banche!
Tuttavia quello che non capisco e mi preoccupa è l'ignavia della gente che nulla fa e che sembra non interessare. PAZZESCO!!!!!!!!!!!!!!!!

ALBERTO 16.03.16 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Forse sono stupido, magari anche stolto, ma non riesco a comprendere alcune cose.
magari qualcuno mi po' aiutare, allora le banche eccetto qualche eccezione, son private, il BCE e privato e emette o da ok.,per l'emissione o stampo del denaro, da poco Mario Draghi(Presidente della Banca centrale europea) ha "iniettato" 80 miliardi di €, nel economia, ma da dove ha preso?
Fatto stampare, tipografia/e, carta "specialissimo", inchiostro.
Comunque, una banca privato, emette denaro, non le stati ma un privato (ripeto) ma questo denaro e garantito dello stato/i, (che tra altro lo compra da un privato, pagando anche interessi su di esso),ora quale e il valore del denaro, il produrrò, neanche prodotto ma quello di produrlo.... .
Prima il denaro era qualcosa di reale, (oro, argento, ecct.) poi e divenuto $, poi produrrò.
Ora, che valore ha la moneta che utilizziamo, personalmente penso, che e il costo materiale per la realizzare o 0,in assoluto. E solo un accordo, nulla di più.
Un stato po' dire che produrrò x o y.

imre k., S. Marinella Commentatore certificato 16.03.16 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SOLDI A PIOGGIA A TUTTI E' DA INCOSCIENTI, UN GESTO FOLLE ! L'INFLAZIONE che ne deriverebbe sarebbe una tassa occulta che pagherebbero tutti. Occorre invece riprendere il controllo delle banche e magari invece di dare i soldi alle banche gestire direttamente fondi per nuove iniziative imprenditoriali per piccole e medie imprese e per finanziare i consumi dei prodotti che si vogliono lanciare come quelli ecosostenibili. Lo stato investa su strutture utili alle imprese come centri di ricerca

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 16.03.16 12:07| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE.. Germania e inghilterra stanno preparandosi a uscire dalla UE... Se il popolo voterà per l'uscita... Faranno un blocco germania e Inghilterra da soli scaricando i debiti sugli altri ovvero sui gli idioti italioti ecc.

quello che dissente 16.03.16 11:44| 
 |
Rispondi al commento

"Lo scandalo Forex - la manomissione, o presunta tale, dei tassi di riferimento del foreign exchange architettata da traders dal piglio garibaldino - annega nel dubbio generato dalla dinamica contrastante delle indagini. Le banche di mezzo mondo hanno pagato dieci e più miliardi di dollari in transazioni con gli organismi di controllo, ma i banchieri non andranno a processo per truffa
...
dopo anni di indagine per portare a giudizio i responsabili del raggiro ha gettato la spugna e chiuso l'inchiesta. L'epitaffio degli inquirenti inglesi su un caso planetario di malafinanza farà arricciare il sopracciglio a molti.

«Non ci sono prove sufficienti per una prospettiva realistica di condanna...» nonostante siano stati scoperti elementi che «fanno sospettare crimini nell’ambito di frodi complesse».
...
Il colpo all’immagine dell’inchiesta britannica è ancor più doloroso perchè giunge dopo lo scacco – a metà – sul caso Libor, la truffa, o presunta tale, sul tasso d'interesse interbancario. Il Serious fraud office, infatti, in gennaio vide sgretolarsi l'impianto accusatorio contro sei banchieri accusati di aver cospirato per «massaggiare» il benchmark, garantendosi , direttamente o indirettamente, un vantaggio economico"
...

http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2016-03-16/-frode-cambi-svanisce-nebbia-londra-072109.shtml?uuid=

Gli unici disonesti e truffatori sono gli italiani, all'estero son tutti lindi e puliti anche se truffano x 1000 al confronto (basta non farglielo sapere agli italiani)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 16.03.16 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Che fine hanno fatto le firme raccolte per il referendum consultivo sulla moneta unica?Non se ne parla più.

salvatore moretti 16.03.16 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Esiste una letteratura scientifica che in modo incontrovertibile descrive i meccanismi economico-politici che hanno ridotto la UE e l'Italia in queste condizioni. Alcontrario, non hanno argomenti scientifici da frapporre, i vari pasdaran dell'euro: più che lo spauracchio della inflazione a tremila cifre o indimostrabili amenità del genere (la Cina, la globalizzazione, la competitività, etc.), non hanno nulla di onesto (ONESTO!!!) da dire, ancorché fregiati di distintivi quali Luiss, Bocconi, o giornalini quali il Corriere della Sera, la Stampa, Repubblica o (roba da far rivoltare Gramsci nella tomba) l'Unità, etc. (tralasciando quel megafono diuturno dei tg, dei tolk show, etc.).
Naturalmente, esiste poi il problema del “come” realizzare e mettere in pratica i necessari rimedi: su questo mi sa che qualcuno si sta attrezzando (vedi Brexit . . .).

ettore v., Maschito Commentatore certificato 16.03.16 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono già tre volte che tento di inserire un messaggio (in risposta ad un altro), ma non viene pubblicato.

C'è qualche problemino?

Gian A Commentatore certificato 16.03.16 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Se vi fosse un limite "percentuale" ai soldi che lo stato può portare via a lavoratori o pensionati (sotto ogni forma .. ticket, iva, accise, tasse varie, .... anche multe, medicine ...) .... ed una volta raggiunto quel limite basta .... e tutte le tasse pagate in più vengono rimborsate entro tre mesi non in tempi biblici ...

Si vuole aumentare il movimento dei quattrini .... basta dare sicurezza alla gente ... spendete ... "non in nero" ed a pagare le tasse sarà chi questimsoldi li incassa.

Lui la plume 15.03.16 23:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come fanno i privati a spendere quando un qualsiasi incapace può permettersi di comunicare " se poi non basteranno i soldi ve ne chiederemo altri ". .... L'amminitazione "deve " comunicare entro settembre cosa spenderà da gennaio fino al dicembre dell'anno successivo.

Lui la plume 15.03.16 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Quindi a quando il referendum sull'uscita dell'Italia dalla zona euro?
Siamo pronti?

diego morri 15.03.16 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è ovvio. Se i sistemi di ciclo Monetario e ridistribuzione in formula statale sono saltati venduti inlecitamente. L'arricchimento di pochi produce una necessita di stampa maggiore. Dai su . Sono solo dei Ladri non sono uomini di Governo. Lo volete capire.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 15.03.16 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace contraddire tutta la dicitura. Non fa parte n'è dell'inflazione ne tantomeno delle coperture del debito. Questi sono i metodi per poter stampare senza rendere conto a nessuno di quanto come e dove si distribuisce il denaro. Con il sistema Bancario non ci sono più nemmeno i quantitativi delle dicerie .è più semplice e già da tempo l'ho enunciato su tutti i POT di questi 10 ANNI.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 15.03.16 21:53| 
 |
Rispondi al commento

@Dario Genovese:
Se la spesa pubblica in deficit avesse funzionato come mai i governi che la hanno adottata non hanno azzeccato una previsione dal 2000 in poi ?

Il prof. Bagnai stesso sottolinea che la macroeconomia come scienza presuppone un comportamento "asettico" dei mercati .

Nella attuale situazione dell'economia mondiale non vi e' una situazione "asettica" .

La spesa pubblica non funziona piu' (come una volta ) come pilota della crescita .

Basta guardare ai flop di questo governo:
-80 euro : risultato nullo (troppo poco)
-sblocca italia: piu' cantieri fermi di prima (P.A. che rema contro )
-piano Junker: solo su rete 4 a chi la visto (pura propaganda )
-Jobs act: timido risultato dando incentivi ad una conversione di status .

Il rapporto deficit/PIL e' sempre inchiodato.

Magari fare il contrario di finanziare la spesa pubblica che non ha funzionato , non si potrebbe provare ?


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 15.03.16 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Helicopter money is a reference to an idea made popular by the American economist Milton Friedman in 1969."

La ho accennata anche io circa un anno fa sul blog .
(Attribuzione di creazione di moneta al codicde fiscale).

Non solo bisogna disintermediare le banche ma anche la pubblica amministrazione .

La bassa propensione al consumo ed all'investimento presente in Italia e' causata anche da una onniprensenza di intermediazione e discrezionalita' di una pubblica amministrazione familisticamente corrotta, inefficace , inefficiente e criminogena.

Il problema e' che Draghi non puo' fare come Ben Bernanke .

Nel 2019 scade il mandato di Draghi , nel frattempo la Merkel esaurira' il suo ciclo .

Io me la vedo mica bene .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 15.03.16 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot


sapete perchè il piddì non vuole il reddito minimo?
semplice , perchè vi vuole col cappello in mano ad elemosinare...

e se è vero come è vero che col reddito minimo c'è la fine del voto di scambio, il piddì è giustamente preoccupato...

in tutta europa è previsto,tranne in grecia, l'europa ci chiede dal 1993 di istituire una simile norma nel nostro paese...ma il nostro pdc dice che sarebbe incostituzionale...mah... io non ho studiato ma non credo che un simile provvedimento possa confliggere con la costituzione vigente

....

"lunedì, 7 marzo, 2016
Roma: Problemi economici, 61enne si impicca in giardino""
"6 marzo, 2016
Sant’Antonino di Susa: Condizioni economiche precarie, 51enne si suicida dandosi fuoco in auto"

"6 marzo, 2016
Crotone: Perde l’attività, 57enne si suicida impiccandosi in casa"

http://ilmattino.it/napoli/cronaca/auchan_mugnano_lettere_lavoro_milano-1612232.html

ps

un saluto a er caciara...che, deduco, trigoria non l'ha mai vista... :)

pabblo 15.03.16 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Mentre vi apprestate al desco familiare con cibi di cui spero abbiate controllato ingredienti e provenienza
Gli incendi dei boschi indonesiani sono in questi giorni inarrestabili nella provincia occidentale di Riaud richiedendo l'emergenza per calamità

Sono 6 milioni di ettari di foreste andati in fumo dal 2000
Da quando le multinazionali dolciarie hanno scelto di utilizzare olio di palma per risparmiare sui costi di produzione
Vi siete mai accorti che i prezzi dei biscotti siano stati ridotti ?
Il doppio della deforestazione della Amazzonia brasiliana
La salute dei bambini della regione è compromessa
vi risulta che le popolazioni locali si siano arricchite ?
La RAI continua a trasmettere la pubblicità ingannevole a favore di un olio di palma ad altissimo contenuto di colesterolo; poi allestisce trasmissioni di bambini obesi a rischio diabete e malattie cardiache Un olio che per essere estratto e renderlo gradevole vengono usati additivi chimici tipo il biossido di titanio contenente tre molecole cancerogene

Buon appetito
Firmate la petizione Grazie

Rosa Anna 15.03.16 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Commenti non inviati e sparita la certificazione. Boh.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 15.03.16 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

xTerry (sottocomm.12:20)

come hai notato, il mio interesse nel M5S è la piattaforma e-democracy unovaleuno,
strumento -indispensabile- per testimoniarne la Finalità come espressa nel Non Statuto.

Sono dunque più di due anni che insisto sulla -necessaria- attivazione, con il risultato
che ho dovuto farmi circa 35 nuovi nick a causa di altrettanti ban dei censori del Blog.

Probabilmente lo staff, più che interessato a una solerte testimonianza della Finalità del M5S, è interessato a testimoniare quanto è bravo e solerte a censurare.

Ciao :)

Leila M. Commentatore certificato 15.03.16 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIA – GERMANIA - EURO

Dovete togliervi dalla testa qualsiasi SOGNO che con la lira andrebbe meglio. Italietta sperpera ALMENO 150 MLD in sovracosti della politica e delle caste dello Stato. Vitalizi e pensioni d'oro, Opere stracostose, inutili, mai terminate, Clero, Associazioni benefiche per le proprie tasche, Giustizia ingiusta e lunghissima, Missioni di “pace”, Canili, Soccorsi e gestione migranti, Spese carcerarie e rieducative, sovracosti di TUTTE le forniture statali, a cominciare dalle sanitarie. Assistenzialismi vari, pensioni di invalidita', Frodi e Ruberie, SEMPRE impunite, IMPRODUTTIVITA' di TUTTE le strutture statali e PARASSITISMI di tutti I tipi. TUTTE nefandezze ITALIETTE E MEDUITERRANEE che la GERMANIA non ha. Con la Lira, se ne farebbero semplicemente DI PIU'. E NESSUN beneficio avrebbero I cittadini in estreme difficolta', anzi. ulteriori vessazioni...Questa e' la situazione...dormire e sognare e' bellissimo, ma non aiuta molto. Molto meglio prendere COSCIENZA delle situazioni e delle CORRETTE soluzioni...

tomi sonvene Commentatore certificato 15.03.16 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fuori dall'euro in ogni modo e fuori anche da questa europa che uccide i singoli Paesi!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 15.03.16 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'economia mondiale sta per entrare in una nuova recessione, basta guardare i dati "falsati" dell'economia cinese che cresce meno di quello che dice il governo cinese e la crisi di alcuni paesi emergenti quali il Brasile a cui segue il crollo dei prezzi delle materie prime che stanno mandando in crisi i paesi produttori e le compagnie dello shale oil.
Avvisaglie che faranno scoppiare la BOLLA SUI MERCATI FINANZIARI entro giugno.

Marcello P. 15.03.16 18:23| 
 |
Rispondi al commento

State attenti all'helicopter money, come anche al reddito di cittadinanza così come l'avete proposto. Se non si acquisisce sovranità monetaria sarebbero DANNOSI per l'economia italiana. Sarebbe come curare una polmonite cercando sollievo nell'aspirina. Semplicemente sarebbero soldi che verrebbero facilmente spesi fuori dal circuito nazionale per andare a finire in altri paesi (guarda caso primo fra tutti la Germania, lei lo sa bene).

La soluzione principale è fare investimenti pubblici a deficit dopo aver riacquisito sovranità monetaria, in modo da indirizzare gli investimenti verso ciò che realmente serve alla collettività Italiana.

Per approfondimento:
http://goofynomics.blogspot.it/search/label/helicopter%20money

Dario Genovese Commentatore certificato 15.03.16 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ pabblo

Don Pabblo, avete ragione, nemmeno a dirlo....
Gli è che i "sigg" di fb hanno rimosso il link...

mah.........

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 15.03.16 18:11| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

femminofobia
Anche la signora Giorgia fa i conti con i camerati piselloni
E dai ! Anno 2016 dell'era piselliana
Cari maschietti siete alla frutta
Vedete un po' noi abbiamo un utero per fare figli anzi figlie
La prossima era potremmo chiamarla AMAZZONGENETICA decidere di figliare solo femmine e mettervi in un recinto per riproduzione
Altro che omofobia ! fuchilogia !

Rosa Anna 15.03.16 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come uscire dalla ' euro o perlomeno limitarlo....questa e ' l ' unica soluzione..

http://www.cobraf.com/DocumentiScaricabiliCobraf/76_PDF.pdf


per fortuna che c ' e ' Putin..se era per l ' ebete e UE / USA i maomettani- tagliagole erano gi¨¤ ' approdati in Sicilia tipo sbarco II guerra mondiale..

http://m.repubblica.it/mobile/r/sezioni/esteri/2016/03/15/news/siria_ministro_russo_dopo_annuncio_ritiro_raid_su_terroristi_continuano-135524442/

Incasnero 15.03.16 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Nel frattempo:
Ultim'ora. Per banca Marche stato d'insolvenza.default da un miliardo. 44 mila azionisti e obbligazionisti hanno azzerato i loro investimenti.

Fabio T. Vicenza 15.03.16 17:01| 
 |
Rispondi al commento

A Bruxelles, invece, è in corso una sparatoria fra terroristi e polizia: al momento, si contano 3 agenti feriti e 2 terroristi in fuga sui tetti...

Il Belgio è una fabbrica di terroristi di seconda generazione.

La chiamano Integrazione.

Gian Paolo 15.03.16 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Non si puo' rimproverare Draghi per aver fatto tutto quello che poteva e anche qualcosa di piu'. Non potendo stampare moneta e' tuttavia riuscito ad ampliare la massa monetaria in circolazione, diciamo "all'italiana". Piu' di questo sul piano monetario non si puo' fare e non e' la BCE che puo' intervenire sull'economia reale. Questo e' compito degli investitori, dei consumatori e in mancanza dello Stato. Il problema e' che investitori e consumatori sono paralizzati dall'incertezza e dalla sfiducia, visto che il governo in carica non trasmette ne' certezza ne' fiducia al di la delle parole vuote e ripetitive del presidente del consiglio. Questo poi, cioe' il Bomba, sperpera i pochi "denari" che ha in bonus elettoralistici che non hanno nessun effetto sulla domanda o sulla crescita tant'e' che il Paese galleggia in un mare stagnante tra statistiche contraddittorie e previsioni sbagliate sempre per eccesso. Cosa ci puo' tirar fuori dai guai? Solo una massiccia dose di investimenti esteri, da singoli Stati o imprese straniere oppure dal fantomatico piano Junkher o dalla BEI se ancora da segni di vita. Tutto il resto sono solo chiacchere a cui appunto nessuno piu' crede.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 15.03.16 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Questo argomento va studiato per capirci qualcosa...tempo che i vostri portavoce non siano abbastanza preparati...
2 libri possono risolvere per un acculturamento veloce anche se parziale

1 matrix economy
2 la cospirazione dei ricchi
Non tutti possono essere economisti.
Io ho studiato altro ma qualcosina questi 2 mi hanno fatto capire.
Uo non sono portavoce e li ho letti anche se l'argomento mi ripugna....e i portavoce?

fanta economia 15.03.16 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Averceli, i risparmi!

Non devono comunque mancare a Lula, l'ex presidente comunista brasileiro.

Poco fa, lo hanno fatto ministro. Poteva scegliere: o farsi giudicare come un qualunque mortale, per le tangenti prese; oppure diventare ministro.

Da buon protettore del proletariato, ha scelto la seconda.

Quello che mi fa specie, sono i milioni di fessi che ancora credono alle favole.

g 15.03.16 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prestito proposto tra i singoli

Ciao
Mi rivolgo a tutti gli individui hanno bisogno per la loro quota di fatto che mi rende prestiti di denaro da 2000 a persone € 950.000 in grado di ripagare con un tasso di interesse del 3% l'anno e un tempo variabile da 1 a 15 anni, a seconda della quantità richiesta. Lo faccio nei seguenti settori: redenzione di investimento - prestito di consolidamento del debito prestito-automobile - prestito-immobiliare - prestito finanziario - del credito-prestito - personale sei registrato se siete veramente nel bisogno, vi prego di scrivermi per ulteriori informazioni. Vi prego di contattarmi via e-mail: pieroaquaro@hotmail.com

piero aquaro, roma Commentatore certificato 15.03.16 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Adesso si sono accorti della signora Bedori,prima non la nominavano neanche davano per scontato che vincessero gli altri due.
La Boldrini ieri sera dalla Gruber si e' stracciata le vesti per come l'hanno trattata quanto donna.
Ne giornali ne televisioni gli hanno dedicato un onesta informazione,all'opinione pubblica ma in particolare a quella milanese.
Giornali e televisioni siete una banda di ipocriti e leccapiedi e mi auguro da buon cittadino italiano che questa storia finisca al piu' presto,forza cittadini onesti abbiate coraggio di provare a cambiare,il MS5 ci da questa ultima opportunita',non sprechiamola.Desenzano del garda

GUERRINO B., DESENZANO DEL GARDA Commentatore certificato 15.03.16 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Articolo 47 Costituzione Italiana;

"La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito.

Favorisce l'accesso del risparmio popolare alla proprietà dell'abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese".


Dei burloni, evidentemente.

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 15.03.16 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


A quando un evento per il referendum trivellazioni petrolifere
mancano poco più di 30 giorni e nessuno ne parla
Abbiamo poco tempo
Moltiplicate gli sforzi per fare informazione

I giornalettai televisivi comprati ?

il governo ha sputato sul referendum dell'acqua
La volontà popolare disprezzata dal governo non eletto

A 30 metri dalla mia casa c'è una fontana di sorgente d'acqua pura appartine da 200 anni ai terrieri ovvero a tutti i cittadini che posseggono una casa nella frazione Chi ne costruisce una nuova automaticamente ne diviene possessore
Se le amministrazioni , ci hanno già provato in passato, tentassero di appropriarsene non useremo un metodo gandhiano per difenderla

Rosa Anna 15.03.16 15:54| 
 |
Rispondi al commento

La vedete la libreria?
È colma di volumi . Centinaia di migliaia di libri. Leggi,decreti, provvedimenti e la regina,il tomo della costituzione. E tanti tanti trattati di storia. Le memorie del vissuto. Moltiplicato per tre- quattro lo spazio di questa libreria lo si può riempire con volumi scritti con ciò che NON si è fatto al momento opportuno.
Un popolo degno di questo nome domani chiude le serrande,blocca il traffico caccia gli infami amministratori . Un popolo degno fa così. Quanti libri Non scritti!

Fabio T. Vicenza 15.03.16 15:43| 
 |
Rispondi al commento

le Banche ci toglierebbero i soldi?
egoisticamente non mi riguarda!
e credo riguardi pochi italiani perchè da quando l'isee è stata modificata, qualsiasi cosa tu abbia, va dichiarata ...e allora spunta fuori l'italiano "tipo" che, guarda caso, si separa per prendere possesso la casa popolare della mamma che altrimenti andrebbe ad altri, oppure quello che preferisce il mattone pur di non dichiarare nulla
o quello ancora che imperterrito continua a non rilasciarti la fattura e tu che non gliela chiedi pur di ottenere lo sconto

giusto? sbagliato?

già...
ma il Governo che ci rappresenta è fatto di "italiani", NON DIMENTICHIAMOCELO

il.sole *, roma Commentatore certificato 15.03.16 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noto con rammarico che c'è ancora chi, leggendo un post che descrive il disastro dei meccanismi economici (e politici!!!) che ci stanno trascinando verso il peggiore dei baratri (perché ci sarà del sangue da versare!) continua a parlare di corruzione e di parassitismo. Certo son cose disgustose la corruzione ed il parassitismo, e vanno combattute. Ma è urgentissimo trovare il coraggio di creare quel fronte comune di intenti che eviti un governo italiano anticostituzionalmente e pedissequamente pro-euro.

ettore v., Maschito Commentatore certificato 15.03.16 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

senza contare che grazie al partito delle tasse, il pd, la tassazione sul risparmio è arrivata al 26% piu' il 2 per mille.

Marcello C. 15.03.16 15:18| 
 |
Rispondi al commento

La stampa, il potere, vuole convincere le persone medie che l'invasione dei migranti ci farà bene.
La storia mi informa che non è mai stato così, per gli autoctoni.
Si può fare qualche esempio.
Dagli spagnoli che han depredato il Perù ( e Pizzarro aveva solo qualche centinaio di combattenti ), Gengis Khan che è arrivato all'Europa orientale, i romani che han conquistato un impero, i turchi che han fatto il genocidio armeno (XX secolo, non centinaia di anni fa) ecc.
Mi direte che queste invasioni sono state portate con le armi.
Ma prima si spinge il disperato a installarsi nei posti già occupati da dei nativi, dopo di che, quando il nativo si ribella , vedi Colonia, nativi del sud/nord America, ecc., si valuta, da parte dei nuovi entrati, come reagire. Ovviamente se il potere dell'autoctono è ancora alto (Colonia) si aspetta altrimenti interviene l'organizzazione (America, XVI secolo e a seguire. )
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 15.03.16 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Mah... cerchiamo risposte ovunque, ma non mi sembra si centri bene il problema.
A casa nostra, il carrozzone dei parassiti che vivono sulle spalle dei soliti è immenso. Per non parlare della corruzione, di lavori inutili fatti solo per l'appalto pubblico, passando per sprechi, clientelismo, assistenzialismo, assenteismo ecc.
E' la zavorra tipicamente italiana ad impedire ogni forma di crescita, anche se i vertici parlano di ottimi risultati economici e la propaganda comferma. Chissà perchè di questi risultati non se ne vediamo effetto.

Quindi l'euro probabile non sia e non si è dimostrato una salvezza, ma dimentichiamo il "come" è stato gestito il passaggio lira-euro, con prezzi al consumo passati da 5.000 a 5 euro. E sentirci derisi, perchè era "inflazione percepita".

Ben sapendo che produzione e le pmi sono in declino (il tessuto economico italiano) e quindi la base imponibile sarebbe scesa, il Monti ha aperto la strada alla tassazione indiretta. Procedura propria dei paesi deboli, con democrazie fragili o inesistenti. Tassazione confermata se non inasprita anche dopo il 2011.
E i risultati sono quelli che vediamo.


Gian A Commentatore certificato 15.03.16 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma quando inzierete a portarli in tribunale ? Mi riferisco al Sig. Mannoni ( giornalista ?? RAI3 ) che ieri sera in linea notte riferendosi agli insulti alla Bedori ,ha attribuito alla candidata 5S questa frase : "nel nostro movimento c'è qualche carogna". Non mi risulta che sia stata mai pronunciata dalla Bedori ,che al contrario ha denunciato le false identità su facebook utilizzate per insultarla .Se fosse così ,sarebbe l'ennesima prova che gli italiani pagano il canone RAI per consentire ad una dittatura di infangare quotidianamente la maggiore forza di opposizione .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 15.03.16 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sta saltando tutto il sistema finanziario italiano come era evidente anche a gente come me che di finanza ne capisco poco o niente ! La gestione del denaro non segue il naturale percorso del - lavoro : ricompensa ma viene usata per sfruttare chi il denaro lo produce . Un operaio riceve un documento ( la banconota ) che attesta che ha prodotto un bene che può scambiare con un altro bene , se ,per esempio , ha costruito una sedia è meglio e più comodo avere un documento che lo attesti piuttosto che andare a scambiare la sedia con quello che gli serve . Se ci si mette di mezzo un intermediario il valore della sedia aumenta per il guadagno di quest'ultimo , è giusto , non lo è più se l'intermediario esagera e impone un prezzo esagerato : valore della sedia 100 ricompensa all'intermediario 200 : valore finale della sedia 300 ! Gli istituti finanziari balordi fanno questo , attraverso il loro potere di possessori di enormi quantità di documenti di lavoro si impossessano delle istituzioni di un Paese poco reattivo ai soprusi , come il nostro , e fanno leggi e regolamenti da strozzini sfruttando esageratamente la loro posizione di gestori del lavoro altrui ! Sta a noi ribellarci o soccombere !

vincenzodigiorgio 15.03.16 14:44| 
 |
Rispondi al commento

...molte persone con promessa di posto di lavoro ed assunte per voto di scambio nella P.A....hanno il solo compito di aumentare la burocrazia di leggi atta a frenare la PMI...e questo non va bene.
Semplifichiamo le leggi per i piccoli e medi imprenditori...e che questi creino ricchezza.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 15.03.16 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Pensate solamente a questo:
IRAP, Imposta Regionale sulle Attività Produttive.
E nota bene, IL COSTO DELLA MANO D'OPERA, NON PUO' ESSERE PORTATO IN DETRAZIONE.
Così un'azienda che lavora per conto terzi, e che quindi, l'80% del suo fatturato è il costo della mano d'opera, non può detrarla.
E LORO, PARLANO DI INCENTIVI ALL'OCCUPAZIONE;
Sì, all'occupazione delle poltrone.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 15.03.16 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Interessante POST principale sui disastri finanziari di questa Eurogermania.

M*****

Nel contempo, ai troll S.E.L.leroni...

Ecco attaccateve a favia va...E tirate forte...

Buon appetito o digestione a tutti...

Nessuno escluso...^_^

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 15.03.16 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..scusate se ROMPO.
Ma parlare di come far decollare la PMI...noooo???

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 15.03.16 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN CANE CHE SI MORDE LA CODA

L'unico effetto positivo che ha avuto il QE in Europa e in Italia è stato il deprezzamento dell'euro e l'aumento vertiginoso delle esportazioni che hanno alzato un pò di pil ma i consumi interni delle nazioni,sopratutto dell'Italia,sono in profondo rosso.
Cosa si aspettava Draghi dal primo QE che le banche prestassero soldi alle imprese invece di reinvestirli in titoli di stato? E' chiaro che l'intento è stato sempre quello di coprire le malefatte degli istituti di credito che hanno prestato soldi a cani e porci,sopratutto porci, ed hanno investito e fatto investire in spazzatura finanziaria a privati ed enti.
Ma il nostro governo è davvero l'apoteosi dell'incapacità e del fallimento politico nell'inventarsi ricette inutili ma sopratutto dannose alla nostra economia.A chi verrebbe in mente di risollevare i consumi interni finanziando con 80 euro mensili una parte ristrettissima della platea sociale?
Come è possibile che in una nazione di pensionati e privilegiati con un crollo evidente delle nascite non si pensi ad alimentare il motore principale della crescita identificato nelle piccole e medie imprese?
E ancora come si pensa di far crescere l'occupazione pagandola con incentivi statali e non renderla strutturale con dei veri e propri investimenti?
Le piccole e medie imprese danno lavoro a circa l'80% della popolazione occupata dell'Italia e se non viene messa in atto una vera e propria politica di investimenti rivolti ad una forte detassazione delle imprese e del lavoro condotta parallelamente ad un risparmio della spesa pubblica la situazione potrebbe diventare davvero insostenibile.
Non appena infatti i tassi dovessero aumentare per una qualsiasi ragione le banche delle nazioni periferiche nonchè quelle italiane che hanno in pancia miliardi di debito pubblico non reggerebbero alla crisi ed il default delle emittenti sarebbe una strada obbligata altro che prestare denaro.
Il governo non ha fatto altro che accompagnarci al macello.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 15.03.16 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.. l'arricchimento dell'italia dal dopoguerra in poi è stato innescato dal debito pubblico (il che è normale)....
ma la cattiva amministrazione e le ruberie non hanno lasciato margini per ridurlo.
Una ricchezza economica che viene creata con un debito...insanato ed insanabile.....non avrà futuro.
Come volevasi dimostrare.
Se verrà immessa liquidità sui mercati...servirà solo per essere bruciata dall'inflazione...che la stessa creerà.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 15.03.16 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito di cittadinanza non è forse un esempio di helicopter money ?
Magari non in contanti, ma su carta di pagamento, con limite di accumulo di 1000€ per il primo anno, 2000€ per il secondo e così via.
Inoltre, l'inflazione al 2% è già deflazione, anche se non tecnicamente. Abbiamo bisogno di un'inflazione almeno tra il 5 e il 10%.
E ancora, qualsiasi investimento pubblico con questo sistema di appalti e subappalti non produrrà mai crescita sufficiente, neanche con deficit superiori al 10%.
Purtroppo siamo messi proprio male. Ci sono troppe cose da cambiare e questi polli al potere non ne hanno individuata neppure una.

Mino V., Brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 15.03.16 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Eppure, i giornali tedeschi sono stati gli unici ad esprimere qualche perplessità alla mossa di Draghi, in tutto il resto dell'Europa, a partire dall'Italia, abbiamo avuto assistito solo ad un servile un coro di applausi.

Ma l'obiettivo di Draghi è chiaro: la distruzione del risparmio privato, la forma politicamente corretta del vecchio esproprio proletario, solo che oggi l'esproprio lo fanno direttamente i banchieri illuminati su mandato della BCE.

Se il piano di Draghi avrà successo, avremo tassi d'interesse negativi allo -0.4% e inflazione programmata al +2%, il che significa una perdita secca del 2.4% annuo per i depositi.

Se invece le cose andranno male, avremo il bail-in di qualche banca, e allora la perdita per i depositi sopra i 100.000 euro sarà del 100%.

Non parliamo poi del gigantesco effetto di concorrenza sleale introdotto dall'acquisto da parte della BCE di obbligazioni emesse da società private. E questo sarebbe il libero mercato? Ma fateci il piacere!

Una volta, i messaggi che provenivano dagli elettori erano ascoltati dai politici. Oggi invece tirano dritti, anche di fronte alle sconfitte, come la Merkel.

L'unica possibilità di cambiare le cose si realizzerà quando i partiti anti-sistema avranno la maggioranza. Cioè mai. Gli europei continueranno a votare in massa popolari e socialisti, e se la grande coalizione avrà dei problemi, arriveranno in soccorso i verdi. Vuol dire che gli europei sono contenti così. Viene in mente un proverbio: cornuti e contenti!

Renato O., Venezia Commentatore certificato 15.03.16 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Un Post, che seppure condivisibile in qualche punto delle analisi e' assolutamente demenziale nelle somme che riesce a tirare. E particolarmente nel concetto che "non il QE, riuscira' a riportare la crescita, ma l'uscita dall'euro". ??? A meno che non si intendesse la crescita delle difficolta' valutarie, del ritorno delle frontiere, delle revisioni delle liberta' di circolazioni di persone e merci, delle oppressioni burocratiche e vessatorie dello Stato, e, NON ultime, le rinnovate possibilita' di sprecare e sperperare, riconsegnate ai vari governucoli mediterranei. Per chi vuole comportarsi bene, CORRETTAMENTE, PRODUTTIVAMENTE, PROGETTUALMENTE, l'euro e' assolutamente BUONO. Per gli altri, NIENTE e' buono e NIENTE riuscira' a fermare il DECLINO. Ma, purtroppo, per chi non vuole CAPIRE, NIENTE insegna NIENTE, ed i salti mortali che quotidianamente cercano di fare vari paesi emergenti, per cercare di riguadagnarsi una FIDUCIA internazionale spesso persa, passano completamente inosservati a chi vuole vivere di ILLUSIONI, e pensa che stampando moneta ( che nessuno vorra' ) riuscira' a stampare ricchezza, evitando cosi' di LAVORARE per PRODURLA.

tomi sonvene Commentatore certificato 15.03.16 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mercato è fermo. I dipendenti hanno poco da spendere a fine mese e il commercio va a rilento. Le banche ormai alla gente comune non servono a nulla se non a pagare i canoni mensili.

Quadri moderni dipinti 15.03.16 13:54| 
 |
Rispondi al commento

... negli anni 70..l'inflazione in italia era elevatissima,....pure allora anche senza bailin...i risparmi degli italiani..andavano in fumo.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 15.03.16 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

se non sarà l'euro...

https://foreignpolicy.com/2016/02/02/waiting-to-vanish-climate-change-environment-warming/?utm_source=twitter&utm_medium=post&utm_term=rising%20sea%20levels&utm_campaign=Climate&__surl__=IgN3F&__ots__=1458044880818&__step__=1

:)

pabblo 15.03.16 13:31| 
 |
Rispondi al commento


tutto vero
:)

pabblo 15.03.16 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori