Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#LaRaiCensura papà Boschi indagato

  • 33

New Twitter Gallery

raicensuraboschi.jpg

di Dalila Nesci e Mirella Liuzzi, portavoce M5S in Vigilanza RAI

E' imbarazzante come l'informazione Rai abbia deciso nei fatti di censurare la notizia dell'indagine a carico del padre del ministro Maria Elena Boschi così come la richiesta della prima forza di opposizione in Parlamento che la stessa Boschi si dimetta.

immagine: Boschi e il direttore del Tg1 di Regime Mario Orfeo

boschiorfeo.jpg

La notizia è stata tenuta sotto silenzio in maniera assurda, andando oltre ogni declinazione deontologica del mestiere giornalistico. Dall'altro lato invece il servizio pubblico ha deciso di andare incontro ai polli da batteria del Pd che attaccavano Luigi Di Maio in merito alla sacrosanta denuncia sui fondi per le vittime di mafia. Abbondanti i servizi contro il vicepresidente della Camera, inesistenti però gli approfondimenti sul fondo bloccato da mesi. Il servizio pubblico deve inseguire le polemiche sofistiche o dare informazioni a chi paga il canone?

VIDEO Maria Elena Boschi sul caso Cancellieri


21 Mar 2016, 12:58 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 33


Tags: Banca Etruria, Boschi, Boschi indagato, boschidimettiti, Maria Elena Boschi, ministro Boschi, Pierluigi Boschi, RAI

Commenti

 

il capo di imputazione è tra i più lievi, in qualcosa dovevano indagarlo per darla a bere al popolo, per coprire reati più gravi hanno scelto il minore.

Clesippo Geganio 23.03.16 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Boschi : Epilogo previsto !
Scusate se insisto. In Italia oggi governa il Partito Comunista Italiano sotto una miriade di nomi (PD- Cooperative- Volontariato- Sindacati - Magistratura - CSM - Arcobaleny - Gay - Boiardi - Equitalia - Ecc).
Hanno fallito ovunque nel mondo ! Oggi Sono presenti in : Kirea Del Nird ; Eritrea ; Cuba ; Bolivia ; ITALIA.
L'esercito degli assistiti ; dei parassiti ; dei socialmente utili e inutili ; di quelli che un deputato di M5S ha GIUSTAMENTE definito : " l'esercito dell'industria dell,accoglienza; delle "unità di comunisti votanti dormienti" ; del volontariato parassita e improduttivo ;ecc. ecc. tutti questi hanno già innescato un processo di erosione sociale ed economico divenuto IRREVERSIBILE.
Come i " Lemming", stiamo correndo verso un baratro nel quale precipiteremo senza scampo.
O LIBERIAMO L'ITALIA DAI COMUNISTI per ricostruire
un paese capace di produrre ricchezza e lavoro per auto sostenersi, oppure saremo sempre più UNA COLONUA DI QYALCHE ALTRO PAESE ( FATE IL BILANCIO DI QUELLE INDUSTRIE ED ATTIVUTA ITALIANE DIVENUTE : FRANCESI ; TEDESCHE ; SVIZZERE ; INDIANE ; CINESI; SVEDESI ; ARABE ; ECC).
Dalla grande distribuzione, al lusso, alla siderurgia, alla metalmeccanica, alla petrolifera, all'energetica-elettrica, all'alimentare, ecc.
E i COMUNISTI CISA FANNO ? TASSANO ; TASSANO ; TASSANO; DEPAUPERANO !


RIDI, RIDI ministro BOSCHI, fra un po' so' cazzi anche per te.................

carlo.a 22.03.16 05:22| 
 |
Rispondi al commento

Co fu '..??.Gli amici degli amici non si toccano e non si nominano!!!! Tacere bisogna!!

Incasnero 21.03.16 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma non riesco a capire la connessione tra papà Boschi e sua figlia.
Lui risponderà per quanto ha fatto o non ha fatto in ordine al fallimento di Bancaetruria.
Lei è una deputata e ministro e svolge il suo lavoro con dedizione. per lo meno mi sembra.
Se passasse il concetto che le (eventuali) colpe dei padri dovessero ricadere sui figli i quali sono perfettamente autonomi sotto ogni punto di vista, mi sembrerebbe tornare al Medioevo, epoca nella quale ognuno veniva valutato per sette generazioni. A meno che non si dimostri che Maria Elena abbia essa stessa commesso dei reati non vedo come si possa incolpare Maria Elena di essere figlia di Boschi. Continuare su questa strada oltre che non portare a niente offende e violenta la comune intelligenza. Questa non può essere dialettica politica ma solo bassa speculazione oggi inconcepibile.

Giuseppe B., Bibbiena - Arezzo Commentatore certificato 21.03.16 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che santa persona il papà Boschi, un vero piddino! Ma sua figlia è tonta o falsa?

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.03.16 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa ad avere fiducia nella politica nella giustizia? Bell'esempio! Come si fa a mettere in galera qlc ladro quando i nostri politici sono peggio di loro?

Giuseppa Parlacino 21.03.16 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Fortuna che c'è la rete.
Diffondete, si devono sentire braccati al punto che non potranno più nascondersi.

Michelangelo F. Commentatore certificato 21.03.16 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Non bisogna stupirsi!
Sono una banda di ladri. Se gli inquirenti che seguono i dissesti delle banche toscane ricercano a chi hanno prestato i soldi ecco che si scoprono i mandanti e chi ha ricevuto favori. Il fatto Che ci rimettono I poveri cristi e nessuno va in galera x almeno dieci anni.

Giangiacomo bono 21.03.16 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Così imparate a mettere Freccero in CDA

Rex1945 21.03.16 18:33| 
 |
Rispondi al commento

La rai è stata sempre brava a censurare già dagli anni 60 (censurato Dario Fò e Franca Rame) censurati Tognazzi e Vianello - Chiambretti ha dato fastidio ed altri ancora

Miriam Acquaviva 21.03.16 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il vostro capo è stupido? tutto quello che c’è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 21.03.16 17:00| 
 |
Rispondi al commento

RAI/TG 1 Ovvero lo schifo immondo di un'informazione deviata e corrotta, prostituita al partito di governo. E' tempo di cominciare a dare forti risposte a questo abominio di malainformazione, che ha la farsesca pretesa di presentarsi come "servizio pubblico". BOICOTTIAMO IL CANONE RAI!

gianfranco d. Commentatore certificato 21.03.16 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Cosi' come Sanremo e' Sanremo, la RAI e' sempre la stessa RAI, la voce del padrone di turno.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.03.16 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma non è il nostro spresidente del sconsiglio che ha detto alla Turchia che deve ripristinare la libertà di stampa??????????????????
Giusta la proposta di Oreste ***** UN MESE DI SILENZIO PER COMMEMORARE LA MORTE DELLA RAI

gi s. Commentatore certificato 21.03.16 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma che ancora c'e' qualcuno che si stupisce sull'omertà dei media?

raffaello raffaelli, arezzo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.03.16 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Uno schiaffo ai cittadini e il solito calcio nel culo alla libertà di informazione. Siamo in dittatura, ormai e' lampante.

mattia f 21.03.16 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma, in tutto questo, Roberto Fico dov'è? Purtroppo devo dire con profonda amarezza che siete quasi uguali a tutti gli altri o quanto meno lo state diventando. Aspetto con ansia l'apertura del parlamento come una scatoletta di tonno.

Giuseppe Torretti 21.03.16 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sarebbe una buona idea quella di destinare parte del fondo per il microcredito alla creazione di un canale sul digitale terrestre? O addirittura prendere i rimborsi elettorali e utilizzarli interamente per questo progetto? Io credo in una informazione allargata, senza la quale resteremo sempre una minoranza e questi ci distruggeranno fino al 2018.

Dario L. Commentatore certificato 21.03.16 14:08| 
 |
Rispondi al commento

io spero che il primo atto che farete appena al governo sia quello di togliere i finanziamenti alle testate giornalistiche ed epurare i leccaculo pennivendoli. lo schifo della situazione italiana è anche causata da una stampa servile, corrotta e parziale. Questo servilismo si evince anche quando non c'è costrizione, evidenziando il ruolo di leccaculo che un giornalista ha proprio nel dna.
Quando sarete al governo troverete al vostro servizio tanti vespa, pronti a sostituirsi alla vostra carta igienica, spero che resistiate alle lusinghe dell'adulazione e li caccerete a calci nel culo

angelo 21.03.16 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E che ci vuoi fare , è il circo del giglio.
Chissà quanti numeri d'attrazione ci riserverà ancora.

john f. 21.03.16 13:45| 
 |
Rispondi al commento

MA UN canale video sul digitale terrestre non ce lo possiamo permettere???????????

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.03.16 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL BANCHIERE FALLITO VENIVA DICHIARATO " ABATUT "

Nella Barcellona del medioevo narrata da Falcones
(La cattedrale del mare) il banchiere veniva avvertito che in caso di fallimento sarebbe stato dichiarato ABATUT e decapitato di fronte alla sua banca.
Non arrivo a questo, ma almeno il sequestro di tutti i beni posseduti dai Boschi?
Bella la vita truffando i poveri cristi.

Robespierre 21.03.16 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Propongo un mese di silenzio per commemorare la MORTE della RAI!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.03.16 13:12| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori