Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'olio di palma è insostenibile

  • 175

New Twitter Gallery


di Mirko Busto, portavoce M5S Camera

Vi siete chiesti perché molte importanti aziende italiane e internazionali – tra cui Plasmon, Colussi, Barilla e tante altre - stanno scegliendo di eliminare l'olio di palma dai loro prodotti?
Perché l'olio di palma è un killer che distrugge tutto ciò che trova sul suo cammino: la nostra salute, gli animali, le foreste, l'ambiente dove vivono intere popolazioni costrette ad emigrare.

Gli interessi delle multinazionali
Ad alcune grandi aziende tutto questo non interessa: Ferrero, Nestlé, Unilever, Unigrà, preferiscono difendere i loro enormi interessi nell'olio di palma.
Per questo, di fronte a un'ondata sempre crescente di consumatori consapevoli che rifiutano di comprare prodotti con l'olio killer, hanno tentato di correre ai ripari con un martellante spot in TV promosso dalla neonata ‘Unione italiana per l’olio di palma sostenibile’, costituita dalle suddette imprese che con quest'olio fanno facili guadagni a discapito della nostra salute e del pianeta.
La loro pubblicità è bucolica, quasi commovente: l’olio di palma è naturale, non presenta rischi per la salute e la sua coltivazione ‘sostenibile’ aiuta a rispettare la natura. Certo, un po' come dire che un cacciatore ama gli animali.

Cosa contiene l'olio di palma
Che l'olio di palma sia “naturale” e privo di rischi è la prima menzogna.
I frutti della palma, in quanto deteriorabili, vengono sterilizzati, snocciolati, cotti, pressati e filtrati. Successivamente, subiscono un processo di raffinazione, anche con sostanze chimiche, con deodorazione, decolorazione e neutralizzazione che riducono l'acidità dell'olio. Il prodotto finale, di colore bianco-giallino, reduce di tutti questi trattamenti, è costituito per circa il 50% da grassi saturi.
Proprio sul consumo di questo tipo di grassi l’Istituto Superiore della Sanità, pochi giorni fa, ha messo in guardia gli italian : il pericolo per la salute è l' aumento di malattie cardiovascolari, soprattutto nei bambini e nei soggetti a rischio.
Nell’olio di palma si trova, infatti, una concentrazione altissima di acido palmitico, circa il 44%, a cui le fonti più autorevoli imputano l'aumento di colesterolo e i rischi cardiovascolari. Lo dicono ad esempio l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il Center for Science in the Public Interest, la statunitense American Heart Association e l’Agenzia francese per la sicurezza alimentare, ripresa anche dal Consiglio Superiore della Salute del Belgio.

L'olio di palma è insostenibile
Fino ad ora l’olio di palma si era incredibilmente diffuso: è presente nei dolci industriali, come biscotti, merendine, torte e persino nel latte per neonati! Ecco perché è praticamente impossibile monitorare il quantitativo totale di questi grassi che ogni giorno mettono in pericolo il nostro cuore e la nostra salute.
Ora la seconda menzogna: l’olio di palma, sostenibile, aiuterebbe a proteggere la natura.
Esiste davvero una coltivazione dell’olio di palma ‘sostenibile’? Può un olio killer proteggere la natura? NO! Non può.
Dal 2007, il Programma ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) ha decretato l’olio di palma come causa principale di distruzione delle foreste pluviali del sud est asiatico.
Tra il 2000 ed il 2012 la sola Indonesia ha perso 6 milioni di ettari di foresta tropicale, un’area grande all’incirca come l’Irlanda. I danni sono inimmaginabili: riduzione dei nostri polmoni verdi mondiali, scomparsa di piante ed animali, cioè della biodiversità (oltre 1.500 specie di uccelli a rischio estinzione, e la morte di specie come le tigri di Sumatra, il rinoceronte di Giava, elefanti e oranghi). Ma non solo. La produzione di olio di palma costringe numerose popolazioni locali e indigene a migrazioni forzate. Gli abitanti delle zone interessate dalle piantagioni vengono privati della terra e della casa o costretti a lavorare nelle monocolture di palme senza alcun diritto. Basti pensare che l’industria malese dell’olio di palma è stata più volte denunciata dal Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti per avere sfruttato il lavoro di bambini e il lavoro forzato.

La truffa della sostenibilità
La truffa della presunta coltivazione ‘sostenibile’ dell’olio di palma si basa sul fatto che la certificazione viene rilasciata dalla RSPO (Roundtable on Sustainable Palm Oil), un'associazione composta da aziende, grande distribuzione e associazioni ambientaliste, ma interamente dipendente dalle multinazionali del settore: sono loro, infatti, ad autocertificarsi e autocontrollarsi. Cioè, controllato e controllore sono la stessa cosa!
Ovviamente ciò non rallenta né ferma il disastro ambientale in atto quindi ora si sono inventati persino una nuova certificazione ‘sostenibile’ (ad opera della POIG, costola del RSPO, che l'unione dei produttori dichiara adotterà dopo il 2020), che all'apparenza sembra un miglioramento rispetto alla situazione attuale: la coltivazione dovrebbe avvenire senza tagliare foreste vergini, preservando le torbiere, nel rispetto degli ecosistemi e, soprattutto, usando terra non proveniente da aree sottoposte ad incendi volontari. Ma purtroppo non è altro che un altro bieco caso di "greenwashing"!

Il disastro ambientale
Nella realtà le foreste primarie verranno tagliate e bruciate ad un ritmo sempre crescente per far fronte all’espansione della domanda spinta anche dal falso senso di sicurezza che queste certificazioni generano nei consumatori.
Il trucco è semplice.
Prima viene tagliata e bruciata foresta vergine per convertirla in piantagioni di olio di palma. Poi, trascorso qualche anno dalla deforestazione illegale, basta richiedere la certificazione agli enti certificatori i quali, prima di assegnare l’attestato di “sostenibilità”, dovrebbero accertare che la piantagione sia stata realizzata su un’area agricola non forestale e che venga condotta nel rispetto dei principi previsti. Tuttavia questa verifica è inattuabile, dato che mancano registri e mappature aggiornate dei cambiamenti di uso del suolo, e manca anche la volontà di controllo da parte delle autorità: molti degli Stati produttori di olio di palma, per benefici economici a breve termine e in certi casi per corruzione, favoriscono la deforestazione.
Ma la cosa più drammatica è che si tratta di un processo irreversibile: nell’agricoltura dei tropici, dopo circa 15 anni, una piantagione ricavata su quello che era un suolo forestale diventa sterile e ciò finisce per compromettere la produzione. Viene quindi abbandonata e il ciclo vizioso riprende con nuova deforestazione.
Con questi ritmi tutte le foreste indonesiane saranno distrutte entro qualche decennio e con loro andranno perduti biodiversità e servizi eco-sistemici cruciali per la sopravvivenza delle popolazioni locali e per gli equilibri del nostro pianeta. La distruzione delle foreste concorre a peggiorare il cambiamento climatico perché i suoli deforestati liberano enormi quantità di gas serra che, a livello globale, contribuiscono quasi come l’intero settore dei trasporti. Al contrario proteggere le foreste è una necessità per limitare i danni del clima impazzito.

Qual' è l'unica Sostenibilità attuabile?
L’unica soluzione sostenibile è quella già intrapresa da molti italiani: informarsi e iniziare a scegliere nel momento di fare la spesa. Leggendo l'etichetta e rimettendo negli scaffali i prodotti che contengono olio di palma. Per fortuna le alternative esistono!
Boicottare l’olio di palma vuol dire incentivare le aziende a utilizzare oli vegetali prodotti in Europa senza produrre nuova deforestazione, morte di piante ed animali, violazione dei diritti delle popolazioni indigene e favorendo l’economia italiana ed europea.
Vuol dire incentivare le aziende a produrre in modo più sano, tutelando soprattutto la salute dei bambini italiani, che risultano essere i più grassi d'Europa.
La vera sostenibilità è scegliere i prodotti giusti: senza olio di palma.
Informati e contribuisci su www.oliodipalmainsostenibile.it!
E' una scelta facile e veloce a favore della nostra salute, del nostro pianeta, dei nostri figli.

13 Mar 2016, 10:49 | Scrivi | Commenti (175) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 175


Tags: clima, deforestazione, Mirko Busto, olio di palma, olio di palma insostenibile

Commenti

 

sostituire l'olio di palma, con cosa?
Fuori gli studi, c'è abbastanza produzione di oli e grassi con cui sostituirlo?
Dove e come vengono prodotti?
A che costo?
Così si ragiona, non buttando in giro vuoti slogan.

Massimo Lodi Rizzini, Varese Commentatore certificato 19.03.16 08:45| 
 |
Rispondi al commento

olio di palma ... quale palma ?

la palma da datteri ? la palma di S. Pietro ? la palma delle Canarie ?
quale parte della palma ? le foglie ?i rami ? le radici ? il tronco ?

o forse intendete dire l'olio di cocco ?

ma ne sapete qualcosa ? o è il solito pastone del web ?

saluti

Alberto Ragazzi 17.03.16 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Trovo questa campagna anti olio di palma piuttosto opinabile.
Capisco che noi italiani dobbiamo preservate il nostro olio di oliva, ma dire che l'olio di palma è veleno è falso.
In generale i grassi vanno limitati nella nostra dieta, indipendentemente che siano olio di palma, di semi, burro, margarina o olio d'oliva.
Questa è l'unica verità

Andrea A., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 15.03.16 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto se ne potrebbe interessare il governo proibendo sul suolo italiano la vendita di alimenti contenenti questo killer; anziché, in qualche modo, rendersi complice di siffatto killeraggio da parte delle multinazionali, che sicuramente ne "alimentano" l'indifferenza.

loris cusano 15.03.16 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se sono critico, ma l'argomento viene trattato in modo disonesto. Per spiegarmi con una analogia, l'autore dell'articolo sull'olio di palma sta dicendo qualcosa come: non importate il caffè, usate quello che viene coltivato a Camastra. L'inghippo è evidente: se è necessario abbattere planetarie aree forestali per produrre olio di palma (che ha una resa elevata), non è possibile trovare ulteriori sufficienti aree in Europa (oltre quelle già utilizzate) per produrre olio vegetale alternativo. Non parliamo poi dei costi e del danno ambientale che comunque ne deriverebbe. Conclusione "ci state prendendo in giro". Forse sarebbe più onesto denunciare la vera causa dell'enorme consumo umano del territorio e delle sue risorse: la sovrappopolazione del pianeta. Se vogliamo tutti mangiare la Nutella o il Panettone, occorre essere in pochi. Occorre fare seri calcoli su quanto pianeta necessita alla tigre, al koala e così via. Quello che rimane è per noi; sono certo che è moltissimo e che può ospitare almeno un miliardo di esseri umani, più esigenti di un elefante, di una balena, di uno squalo. Qualcuno ha voglia di cominciare a lavorare su "L'equipaggio dell'Astronave Terra"??

enrico averame 15.03.16 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una domanda: è possibile chiedere di bloccare l'emissione dello spot pubblicitario?

maria rita nucci Commentatore certificato 15.03.16 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Questa questione dell'olio di palma, è la punta dell'iceberg . Presto arriveranno le contro indicazioni sugli integratori che a migliaia ci vengono proposti come un tocca sana.Possibile che non si comprenda che i cibi più semplici sono i migliori e che la dieta mediterranea (dichiarata patrimonio dell'umanità),sia la più sana?Allenamenti in palestra,corse, camminate ,ecc. Tutto ok ma quello che ci permette di vivere bene ,è l'alimentazione,tutti sappiamo mangiare ma nutrirsi ,è un 'altra cosa.Bufale immense sulle proteine, da assumere in quantità industriali, discriminazione del burro, santificazione di nutrienti che di nutriente hanno nulla.Abbiamo studiosi di fama mondiale come il professor Longo che da indicazioni per una vita sana ma niente, crediamo a yogurt miracolosi alle fandonie sul colesterolo,panzane sugli infarti dovuti all'alimentazione,invece sono dovuti ad una vita sfrenata senza regole etiche, turni di lavoro che non tengono conto,dell'essere umano!Ma si sa per i soldi ,per far soldi, non si hanno scrupoli e si falsano dati sulla pressione ,per vendere più pastiglie, ad esempio. Esami per la prostata inutili nella maggioranza dei casi ecc.Questa è una realtà che le multinazionali sfruttano a discapito della salute delle persone.Cosa fare?Diventare esperti e interessarsi su come il corpo va nutrito, come ci si deve riposare e evitare gli stress, interessarsi per i nostri bimbi che devono fare una vita sana, magari rinunciando ad attività che diventano lavoro e lasciandoli giocare di più. Poche regole che i nostri nonni conoscevano bene, si dice morivano prima ma noi scampiamo di più,già in che modo però è diventata la qualità della vita?Davvero è migliore di quella dei nostri nonni?Lasciamo le cose buone e eliminiamo le cattive. Un caro saluto. Paolo buon.

paolo romanello 15.03.16 10:38| 
 |
Rispondi al commento

in europa abbiamo devastato tutte le foreste e nessuno ha detto nulla, adesso che lo fa l'indonesia tutti a lagnarsi! mah...

jackie dan Commentatore certificato 15.03.16 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A parte il link al sito fake sarebbe interessante avere qualche altro link di organizzazioni riconosciute internazionalmente o di università, con studi seri ed imparziale (questo so che è uan'utopia) con comparazione sui vari olii vegetali: dati nutrizionali e percentuali grassi saturi ed insaturi, resa per ettaro, fabbisogno di acqua e fertilizzanti chimici e costo finale. Se no, come stesso accade troppo spesso sono chiacchiere .... senza neppure il distintivo!

Marco Cubanite 14.03.16 21:51| 
 |
Rispondi al commento

che storie....

abiti da lavoro frediani 14.03.16 20:38| 
 |
Rispondi al commento

D'ora in poi guarderò le etichette sperando che non mentano.

flavio s., venezia Commentatore certificato 14.03.16 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio più vedere la pubblicità dell' olio di palma. Sostenibile poi...Deforestazione a non finire per coltivare le palme da olio.

Antonella Albareti 14.03.16 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Vivo la natura a 360°. Vivo in campagna, coltivo secondo il metodo Fukuoka (agricoltura naturale). Allevo animali con molta attenzione al loro benessere, senza utilizzare mangimi di nessun genere. Dedico grandi sforzi al recupero dell'ambiente che mi circonda. Posso affermare di amare profondamente la natura e di sentirmi parte integrante nel cerchio di Madre Terra. La mia posizione in questo cerchio è di predatore. "Predo" solo quello che mi serve per vivere. Ecco perchè sono cacciatore e molto mi infastidisce questa cultura cittadina, prodotta dal totale distacco dell'uomo dal cerchio di Madre Terra.
No a predarla per un finto benessere che porta distruzione. No all'ingordigia. Si a tentare, se mai sarà possibile, di tornare al nostro giusto posto nel cerchio di Madre Terra. Accettiamoci per ciò che siamo, predatori all'interno della catena alimentare, non distruttori.

armando tommei 14.03.16 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Il solito post di puro terrorismo e disinformazione.
E' nata (da tempo) una filiera per l'olio di palma SOSTENIBILE, che garantisce la provenienza da siti non ottenuti con la deforestazione, etc. etc.
Il vostro ennesimo scienziato autoproclamato ha dimenticato, tra le tante cose, il piccolo particolare che l'olio di palma per essere prodotto richiede un quinto dell'acqua che richiede l'olio di oliva (a parità di prodotto) e la metà di tutti gli altri olii.

vincenzo lanciano 14.03.16 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se un prodotto è da limitare basta tassarlo imponendo dazi più alti dell'attuale 3,8% e obbligare a indicare la quantità presente in etichetta.
Purtroppo l'Italia non può imporre dazi perché ha ceduto tale diritto all'europa che i dazi se li intasca allegramente (rappresentano oltre un decimo delle sue entrate totali).

Il prezzo dell'olio di palma (raffinato, sdoganato ecc.) è inferiore a un euro per litro quindi è certamente il grasso vegetale più usato per tutti i prodotti trasformati:
ogni volta che l'etichetta non esplicita il tipo di olio o grasso vegetale usato potete star sicuri che è di palma anche se si tratta di prodotti per bambini e neonati e pure quando costano cari (O_o)

La questione del lavoro minorile e deforestazione son politica interna dei paesi produttori quindi servirebbe che in etichetta fossero indicati i luoghi di origine di ingredienti importati da tali stati (per acquisti consapevoli), ma questa sarebbe trasparenza e i consumatori ne trarrebbero le dovute conseguenze stroncando all'istante le peggiori multinazionali (che poi sono sempre generose verso i governanti sia nostri che loro).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.16 14:19| 
 |
Rispondi al commento

possibile fare un contro spot pro-veritate?

tiziana lenti 14.03.16 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, in TV, varie reti libere, trasmettono la pubblicità positiva dell'OLIO DI PALMA e lo spot è firmato dal CONSORZIO DELL'OLIO DI PALMAA SOSTENIBILE. Siamo alla follia. Qualcuno ne sa qualcosa? grazie

PATRIZIA DI FELICE 14.03.16 11:45| 
 |
Rispondi al commento

A Laura Sgrena che sembra particolarmente preoccupata per mafie cammorra ecc., pensa che ai POTERIFORTI, quelli veri, ad un certo punto non è andato bene nemmeno silvio, e il capobastone di turnovolgarmente chiamato regiorgio per andare in guerra contro innocenti e creare migliaia di esodati altrettanto innocenti in italia l'ha fatto dimettere. Credi dunque che non abbiamo potere di far dimettere chi vogliono anche una volta democraticamente eletti. Abbiamo già visto che nel nostro paese ben prima della jihad mettevano bombe e facevano morire innocenti per creare malumore e discordia, hanno tutto il tempo e i mezzi: la strada è lunga e anche pericolosa.

lalla b., venezia Commentatore certificato 14.03.16 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Questa polemica sull'olio è un altro chiaro esempio dei danni derivati dalla globalizzazione e da chi ci obbliga a questa globalizzazione di massa assurda. I nostri prodotti ci mantengono e ci fanno lavorare, i prodotti di altri popoli e territori vanno bene a loro, lo scambio delle merci c'è sempre stato e molto bene facevano i dazi a protezione dell'unicità di un prodotto locale tipico. Oggi in nome del dio denaro camuffato da "globalizzazione è bello" anche le persone schiavizzate e assoggettate a regimi dittatoriali devono, sono obbligati, scappare e soprattutto gli uomini giovani sani e forti, invece di lottare nella loro terra per dare un futuro migliore alle giovani generazioni. Anche i migranti sono trattati alla stregua dell'olio o di altri prodotti al solo scopo di impoverire noi e loro ancor di più. Non ho mai visto i vietnamiti scappare dalla guerra e dalla fame, ma li ho visti solo combattere per essere padroni della loro terra, padroni in modo diverso ma pur sempre cittadini di un loro stato. Nemmeno i nostri partigiani scappavano come profughi, ma pativano in montagna la fame il freddo e la guerra combattendo una guerra anche quella ingiusta come tutte, ma necessaria.

lalla b., venezia Commentatore certificato 14.03.16 11:25| 
 |
Rispondi al commento

L'olio di palma deve ringraziare la propaganda a suo favore perché costa molto meno degli altri oli.
E' un olio che appunto ha ingredienti differenti da quelli che si possono assimilare nella popolazione italiana. E' un prodotto, a parte la descrizione tecnica che ne avete fatto che però è la prassi per quasi tutti gli oli da cucina, che si forma in un clima molto differente da quello italiano. Oltre ai grassi saturi ha anche peculiarità acidule di altra natura che non ha equivalenti negli oli italiani.
In pratica, per chi lavora in questo settore come chi scrive, è un olio che riflette l'ambiente dove si coltiva ma che non può essere ben assimilato in un organismo umano differente. L'olio di palma va bene per quelli che vivono in quel clima tropicale o sub-tropicale ma non può andar bene per chi vive in un clima temperato come l'italiano. Il fatto che costa meno degli altri oli non compensa la
disparità di utilizzo che ne fa il nostro fisico.
Lasciamo dunque quell'olio a chi lo assimila bene, in accordo col suo ambiente e terra, si guadagna salute e magari si aumentano le nostre produzioni degli svariati tipi di oli che sono ben assimilati dal nostro fisico. Naturalmente... anche l'olio di oliva tunisino, per gli stessi motivi, non può essere ben assimilato da un fisico abituato ad altro clima che, in Africa come in Asia, produce altri tipi di ingredienti.
Distinti saluti
Franco/Milano+

francesco Di matteo, Milano Commentatore certificato 14.03.16 10:49| 
 |
Rispondi al commento

è idiota il vostro capo? tutto quello che c’è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 14.03.16 10:14| 
 |
Rispondi al commento

oli vegetali europei?
quelli dei grandi nomi e delle grandi truffe?

si. ok a tutto
ma prima di vestire l'uomo con abiti puliti
occorre lavare l'uomo ed anche i vestiti

il.sole *, roma Commentatore certificato 14.03.16 09:38| 
 |
Rispondi al commento

ma di tutte le cazzate che sfornano in europa non sarebbe semplice vietare l'importazione di olio di palma favorendo tra l'altro le ns produzioni europee e la ns salute.
oppure ci vogliono ammazzare per far posto agli immigrati che ci devono pagare le pensione
MA ANDATE A CAGARE

gianluca c., san miniato Commentatore certificato 14.03.16 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Renzi fino a quando continuerà ad essere un politico ancora ANTIDEMOCRATICO ?

http://bruschi.blogautore.espresso.repubblica.it/2015/04/22/commissione-pd-dissidenti/

https://it.wikipedia.org/wiki/Democrazia

Vincenzo Matteucci 14.03.16 08:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono diabetica e per motivi di salute consulto spesso dei dietologi
Tutti ma proprio tutti mi hanno detto di non consumare assolutamente olio di palma e di leggere sempre le etichette dei cibi confezionati
Che un prodotto tanto pericoloso sia infilato proditoriamente addirittura nelle merendine dei nostri bambini e solo per bassi motivi economici è da criminali,per cui diffondete presso amici e conoscenti questa informazione. L'OLIO DI PALMA E' PERICOLOSO E CHI NE FA USO DOVREBBE ESSERE BOLLATO COME NEMICO DELL'UMANITA'
Non solo Greenpeace lo ha denunciato come principale causa della deforestazione ma sono cominciati i veti da parte dei governi europei
Il Consiglio Superiore della Sanità belga lo ha denunciato come nocivo per la salute a causa del suo elevato quantitativo di grassi saturi, che sono responsabili della formazione di pericolose placche sulle pareti delle arterie. Purtroppo esso è contenuto nella maggior parte dei prodotti presenti sul mercato e camuffato come generico “olio vegetale”. E non speriamo che l'inetta Lorenzin, Ministro della salute italiana, farà mai qualcosa per difenderci da questo pericolo alimentare. Un elevato consumo di AGS-ath aumenta il rischio cardiovascolare. Pertanto, si raccomanda di limitare l’assunzione di AGS-ath, soprattutto perché non essenziale.
La concentrazione di AGS-ath nell’olio di palma è alta (> 40%). Quest’olio è ampiamente utilizzato in molti alimenti e preparati (dolci e torte, piatti preparati, pizze, torte salate e pasticcini salati, sandwich, biscotti da bar, margarine,..) Il suo consumo purtroppo è aumentato notevolmente nel nostro paese negli ultimi anni. L’olio di Palma, che costa molto meno di altri tipi di oli vegetali, è sempre più utilizzato e diffuso sul mercato. Il problema è che il riferimento al suo utilizzo è spesso nascosto in etichetta sotto la dicitura “olio vegetale” .

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.03.16 07:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono anni che sto attento a non consumare alimenti contenenti olio di palma, al supermercato ho visto che molta gente non lo sa che fa male e li ho resi edotti. L'olio di palma viene usato per carburanti ed è parte nella miscela del NAPALM , figuratevi un po'..........................WM5*****

carlo.a 14.03.16 07:29| 
 |
Rispondi al commento

La nuova Tangentopoli tributaria, un giro da 50 miliardi. In manette avvocati, giudici, commercialisti
Tangentopoli fiscale da Milano a Catania, mazzette ai giudici tributari per un giro da 50 miliardi. Solo nel capoluogo lombardo una ventina di inchieste aperte
Parte da Milano e arriva fino a Catania la nuova Tangentopoli del fisco, che porta in carcere giudici, avvocati, commercialisti, professori universitari: tutti accusati a vario titolo di un commercio di sentenze che possono valere con una sola firma un trasferimento di diversi milioni di euro dallo Stato ai privati.
Come riporta Repubblica, è il grappolo di inchieste che da Milano arriva fino a Catania e che riguarda uno dei settori della giustizia, quello dei contenziosi tributari, resistito a ogni inchiesta della magistratura a ogni riforma della politica. Solo a Milano s’indagherebbe oggi su 20 cause fiscali. Un sistema sul quale indagò anche Antonio Di Pietro, che dopo le inchieste sulla corruzione nei partiti si convinse di essere stato fermato proprio quando iniziò a scavare nel mondo delle sentenze tributarie.
UN GIRO DA 50 MILIARDI DI EURO
Strutturato su due livelli di commissioni, provinciali per il primo grado e regionali per il secondo, la giustizia tributaria è un sistema di potere solidissimo. Una cerchia chiusa di magistrati, in maggioranza privati, onorari, chiamati nel 2015 a decidere su oltre 581mila contenziosi, per un valore globale di 50 miliardi di euro. Un tesoro affidato alle decisioni di avvocati, commercialisti, geometri, ragionieri, persino ad agronomi e professori di liceo.
MAZZETTE PER I GIUDICI TRIBUTARI
Repubblica ricorda l’arresto a fine dello scorso anno da parte dei militari della Guardia di Finanza del giudice della commissione tributaria provinciale di Milano (avvocato cassazionista e docente universitario) Luigi Vassallo, a cui poco dopo è seguito l’arresto di un altro giudice onorario. Entrambi accusati di corruzione in atti giudiziari per il caso della Dow Europe Gmbh, e

Rinaldin Franco 14.03.16 00:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M 5 S. favorevoli ai matrimoni froci e figli surrogati...
Alberto Airola,Lorenzo Battista,Rosetta Enza Blundo,Barbara LezzieMichela Montevecchi Alessandra Bencini,Laura Bottici,Francesco Campanella,Monica Casaletto,Gianluca Castaldi,Vito ClaudioCrimi,Daniela Donno,Luigi Gaetti,Giovanna Mangili,Francesco Molinari,Paola Nugnes,Sara PaglinieMaurizio Buccarella.

di questi solo i seguenti fanno ancora parte del m5s....
Gianluca Castaldi,Vito Claudio Crimi daniela donno luigi gaetti giovanna mangili paola mugnes sara paglini maurizio buccarella michela montevecchi

e due sono in bilico...

http://m.espresso.repubblica.it/palazzo/2013/11/04/news/portaborse-la-grillina-barbara-lezzi-assume-la-figlia-del-fidanzato-1.139980

http://www.huffingtonpost.it/2013/12/16/laura-bottici-questore-auto-blu-al-quirinale_n_4454911.html

Incasnero 14.03.16 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Patrizia Bedori, sei una splendida persona !


giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.16 00:16| 
 |
Rispondi al commento

si diceva nel 2011:

http://goofynomics.blogspot.it/2011/12/euro-una-catastrofe-annunciata.html

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.03.16 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

✩✩✩✩✩

buona notte ai monelli del blog

old dog 13.03.16 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Se Bedori non se la sente fa bene a ritirarsi.
Per quanto riguarda l'olio si palma non sapevo nemmeno che esistesse prima di vedere uno spot alla tv fatto dal consorzio.
Se davvero provoca tanti guai il governo dovrebbe provvedere. Non certo questo però.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 23:41| 
 |
Rispondi al commento

OT: Milano / Bedori

Non trovo utile per ilmovimento non considerare che le proposte politiche per le citta metropolitane siano decise da meetup della zona .

Con un numero di aderenti e votanti limitato rispetto alla "pesantezza" della competizione e' evidente che possa riuscire indicata una persona che poi non si ritrova sufficientemente coperta dal movimento stesso o semplicemente non all'altezza dello stress e dell'impegno che la candidatura necessita.

LO avevo gia' scritto all'indomani di aver letto della candidatura della signora .

Sono veramente rattristato per il movimento per avere avuto ragione.

Ma abbiamo qualcosa da mettere a posto nella metodica di selezione .


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 13.03.16 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In molte nazioni europee l`olio di palma è bandito da anni, mentre in italia se ne inizia a parlare solo adesso...

Su mangiati una buona fetta di pane e NUTELLA, hmmmm buona, peccato che è a base di olio palma.. in più tutte le altre schifezze della Ferrero e simili. brioche per tutti i bambini ha ha ha ha lo dice mamma TV...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.03.16 23:05| 
 |
Rispondi al commento

chissà perchè non mi stupisce

http://anglotedesco.blogspot.it/2016/03/frauke-petryfrontiere-chiuse-ai.html

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.03.16 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Attacchi terroristici in Costa d'Avorio
(maggiore esportatore mondiale di olio di palma).

pz 13.03.16 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Ot

x troppa pressione ha mollato anche Bersani.

con un Napolitano attaccato alle pa77e non gliela fatta più

visto il rifiuto del M***** ha lasciato l'incarico a Letta

saluti ai monelli del blog

old dog 13.03.16 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'argomento è stato affrontato bene in questo articolo come sempre ottimo di Dionidream http://www.dionidream.com/iniziato-linvestimento-milionario-la-pubblicita-dellolio-palma-tv-giornali/

Andrea Amerti 13.03.16 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo giusto è pessimo l'olio di palma sia in qualità che per l'ambiente ma cerchiamo di stare sul pezzo in questo periodo l'Italia sta subendo profondi stravolgimenti e l'ebetino di firenze ossia il burattino di firenze nelle mani dei poteri mica tanto occulti leggesi BANCHE E MASSONERIA sta attuando in questo paese il colpo di stato "morbido" indi per cui potrei consigliare che ce ne sbatte una sega dell'olio di palma magari ne riparleremo quando saremo al governo e potremo proporre leggi altrimenti è tutto INUTILE ebbene dicevo stiamo sul pezzo parliamo dell'odierno anche della bedori a milano che sta succedendo gente SVEGLIA che qui pian piano ci infilano il suppostone io vi ho avvisati...

Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.03.16 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo POST non lo snobbate
Esce ogni 10 minuti su iPad la pubblicità in favore dell!'olio di palma
Capite bene che non si può sostenere un prodotto che distrugge un ecosistema vastissimo del sud est asiatico
Che porterà all'erosione della suolo come è già accaduto per la deforestazione del Madagascar oltre alla distruzione delle foreste Distruggerà anche le barriere coralline e quindi ci saranno milioni di diseredati da accogliere nel così detto mondo di sopra
Inoltre le analisi del prodotto sono indiscutibili
Vengono fatte ipocritamente le campagne sulla obesità e sulle malattie dei nostri bambini e poi vogliono propinarci l'olio di palma
E mia personale opinione, avvalorata da ricercatori, che noi mediterranei abbiamo una consolidata dieta e che i nostri organismi mal si adattano ad adottarne altre
Vedi i molti celiaci che si sono ammalati a causa dell'elevato glutine di certi grani importati
E c'è anche chi non è tollerante alla soia come me
Il fatto più eclatante che sarà difficile controllare e che questo olio finirà anche nella ristorazione
Urgente fare disposizioni in questo settore


Rosa Anna 13.03.16 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

sul caso Bedori

Capisco i troll loro scrivono x romper le palle

non capisco xò quelli che mettono in dubbio la buona fede della persona e pensano che l'abbia fatta rinunciare chissà che complotto

se dice di non riuscire a reggere la pressione
c'è da crederle

ci sono persone che hanno rinunciato a molti soldi pur di non affrontare una situazione problematica x la loro tenuta psicologica

quello che mi viene da dire su questa persona lo ha già scritto Oreste e sono d'accordo

mi vien da dire semplicemente ONESTA

saluti ai monelli del blog

old dog 13.03.16 20:48| 
 |
Rispondi al commento

STAFF COME IL MIO SOLITO CHIEDO IN CHIARO SE POSSIBILE ESSERE PROTETTO UN PO DI PIU'.

E' POSSIBILE AVERE UNA SORTA DI PROTEZIONE DA QUESTI MEZZI DELINGUENTI CHE METTONO ZIZZANIA SUL BLOG?

SENNO' NON SE NE ESCE PIU'!!


GRAZIE GRAZIELLA E GRAZIE AL ... FLAUTO ... ^_^

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 13.03.16 20:34| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

E' STATO SCONFITTO IL NAZISMO E IL COMUNISMO, VOGLIAMO FARCI SCONFIGGERE DAI FANATICI MUSULMANI?

Costa d'Avorio, spari in resort
"Almeno 12 morti, 4 europei"
Un commando armato di kalashnikov ha attaccato tre hotel al grido di "Allahu Akbar".

**************

Ankara, esplosione al parco: "Ci sono 27 morti e 75 feriti"

Forse un'autobomba è esplosa vicino al ministero dell'Educazione. I media d'opposizione: "Attacco kamikaze"

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 13.03.16 20:31| 
 |
Rispondi al commento

NOTIZIONA GRAZIALCA22O ...

Il Movimento 5 Stelle non è perfetto ...

E GRAZIALCA22O!!!!


La Democrazia è una questione di RELATIVITA' e non di teorie ...

Relativamente TUTTI gli altri partiti,

Il MOVIMENTO 5 STELLE, relativamente la DEMOCRAZIA E GLI ALTRI PARTITI ...

FA LA FIGURA DEL GIGANTE ...

METTETEVELO ARIND' E CERVELL' GUAGLIO'!!!!

P.S.: relativamente qualsiasi teoria, nessuno in 10.000 anni di storia è stato democratico ... Ci sono stati solo partiti e/o stati relativamente più democratici di altri ...

Tè capì gnurant?

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 13.03.16 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Gli (ex)S.E.L.lleroni (neo M.E.S.) si stanno scatenando con il ritiro della Bedori ...

Gli scendiletto del partito P.iD.occhio fanno il lavoretto sporco per Firenze ... Si avvinghiano sulla non-notizia del momento fino a quando gli si ritorcerà contro (ovvero non essendo una notizia ... non potranno più esaltare tale non notizia ...)

La sinistra italiana...Che brutta fine che fece...

Da cattointellettualprogressisti ad accattofintipensatorproconservatoriprofirenze ...

Poracci ... ^_^

Le nostre risa e il vostro squallore vi seppelliranno ... ^_^

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 13.03.16 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera, per il web mi chiamo vikibaum.
Sono nata nel 1977 e faccio parte delle Legioni di Imbecilli (Umberto Eco).
Grazie al web, posso fingere di essere quello che voglio, una poetessa, una scrittrice, una donna colta, moglie, amante, GATTA MORTA, tutto quello che può attirare altri Imbecilli come me.
Senza la Finzione di wordpress non saprei come vivere e grazie ad esso ho trovato decine di idioti che mi adorano.

Traggo giovamento da persone più sfigate di me, ed ho trovato anche nel sito del Millantatore per Eccellenza, Nico Cerri (max weber), terreno Fertilissimo per

Vikibaum 13.03.16 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Patrizia Bedori
Quando fai parte di un meetup ti incitano ti sostengono ti sospingono Alla fine ci credi anche tu di potercela fare
Lo so perché l'ho visto nelle precedenti elezioni amministrative
Ti convinci che comunque sarai attorniato da persone competenti che divideranno il peso
Hai lavorato tanto per fare le battaglie del movimento da anni
Quando ti trovi addosso la pressione dei giornali e di certi scaltri politicanti è come nuotare in una palude piena di coccodrilli
Però poteva pensarci prima come ha fatto un mio amico
Sempre che sia una decisione senza sotterfugi o strategie
perché il movimento deve restare così come è nato

Rosa Anna 13.03.16 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Come a Quarto adesso il problema è la Bedori....ma andate a cagare guardatevi in casa che sono 50 anni che avete la merda!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Mandiamo un tir di olio di palma alla frignero, con un biglietto firmato dagli esodati e dai mancati pensionati.

E che buon pro' le faccia!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 13.03.16 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Far ritirare la Bedori.... siamo diventati.... anzi, per quanto mi riguarda , siete diventati peggio del sistema. Chi ve lo ha consigliato? Il financial Times ? Il New York Times ? Ma ......

Marcello G., Milano Commentatore certificato 13.03.16 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ha ragione ?
http://www.vivienutri.it/nutrienti/grassi-nutrienti/aidepi-lolio-di-palma-fa-bene/

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.03.16 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche Monti e Letta lasciarono per troppa pressione?????
hahahha..dietro il pugnale di pappolitano!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Troppa (de)pressione!!!!!!!!!!!!!!

gianfranco chiarello 13.03.16 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Bedori:
Ho letto troppe cattiverie e ipocrisie. È un lato che non amo. Chi mi conosce sa che ho sempre lavorato con le associazioni, il mio apporto non mancherà: il Movimento è la mia vita».
^^^^^^^
Questo vorrà dire qualcosa o no?
siamo al 78° posto mondiale per la libertà di stampa!
Ma quale libertà se è pagata da mafiosi,politici e da denaro pubblico?
Siamo la vergogna dell'informazione!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo questo articolo è inaffidabile.
Lavoro nell'ambito degli oli alimentari da più di 15 anni e oltretutto sono ecologo.
Alcuni commenti:
- sostenibilità : l'olio di palma produce 7 volte più olio di qualunque altro sistema. Se volessimo eliminare l'olio di palma dovremmo rimpiazzare le piantagioni con campi di girasole o colza 7 volte più grandi o di soia 15 volte più grandi con buona pace della biodiversità. Andate a vedere i dati sulla produttività per ettaro.
Fino a 10 anni fa nei biscotti c'erano grassi idrogenati zeppi di acidi grassi trans oppure pieni di acidi grassi saturi, la situazione è leggermente migliorata da questo punto di vista... L'acido palmitico è presente, anche se in musura minore, in tutti gli oli e grassi in commercio. I grassi saturi sono indispensabili per determinati prodotti come pasta sfoglia o pasta frolla...
Come per tutte le cose è semplicemente essere informati, non consumare olio di palma in eccesso e soprattutto cercare di cucinare da soli usando ingredienti il meno raffinati possibile. Per vostra informazione la quasi totalità dei prodotti preparati contiene oli raffinati che vengono trattati in un modo molto simile all'olio di palma, neutralizzazione, decolorazione, deodorazione. Ultima inesattezza dell'articolo... Le foreste equatoriali non sono il polmone verde del mondo, se intendiamo dire che producono ossigeno, infatti il bilancio annuale di anidride carbonica fissata e prodotta è all'incirca zero. Le foreste che producono ossigeno sono quelle che generano dei suoli profondi di biomassa, vale a dire quelle dei climi temperati.
Saluti e verificate quanto ho scritto, l'olio di palma non è così negativo come si vuol fare credere e le aziende lo stanno togliendo solo perché la sua percezione è stata rovinata da articoli come questo. Io non ho nulla contro o a favore dell'olio di palma


dal FQ:
Spiega la Bedori: “C’è una tensione pazzesca dei mass media che è difficile reggere per un cittadino comune come me. Io soffro ogni volta che devo rilasciare un’intervista. Ognuno deve capire come dare il suo meglio per fare il bene per il Movimento. Io ho capito di non essere tagliata per fare questo”. La candidata dei Cinquestelle ha spiegato tra l’altro che è “una decisione intima. Ora stiamo cercando una sintesi con il Movimento e stiamo ancora valutando cosa succederà. Ripeto che nessuno mi ha chiesto di fare un passo indietro e non sapevo niente della riunione di Casaleggio e associati di venerdì. Sono una cittadina prestata alla politica, non una persona attaccata alla poltrona. Non reggo la pressione mediatica: ho il dono del l’ascolto e della sintesi”.
^^^^^^^^^
Queste parole Patrizia ti fanno onore e nello stesso tempo dimostri che la stampa e i media sono al servizio del SISTEMA MARCIO!
Questo non succede negli altri partiti che si definiscono" democratici".... tutta la mia ammirazione!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Quanti sanno che lo stato italiano spende c.a 1 miliardo di euro all'anno per la gestione dei danni dei cinghiali e dei caprioli. Senza calcolare gli stipendi delle persone interessate a gestire questa emergenza. Intanto la gente muore di fame e cerca qualcosa nei cassonetti.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.03.16 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma dai, bisogna pur morire di qualcosa!
Fra cibi biologici, niente carne o uova, zero cocaina &C., pochissima gnocca, attenzione alla pressione...
si vive fino a 117 anni, rincoglioniti da 30/40, e ci guadagnano i dottori e i negozi salutisti.
Preferisco mangiarmi una fiorentina e lambrusco con annesso dolce compagnia e schiattare molto prima dei 90...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Grazie del suggerimento, ma io già da mesi ho provveduto ad abolire i biscotti all'olio di palma dalla colazione del mattino (praticamente tutti!) e ora compro solo quelli che ne sono privi indicandolo chiaramente sulla confezione (il marchio Misura, per esempio). Tanto per cominciare.

FrancoMas 13.03.16 17:53| 
 |
Rispondi al commento

***** BEDORI :( *****

Sembra che abbia rinunciato alla candidatura...
Sto per lasciare il MoVimento :(

pz 13.03.16 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Testimonianza di un prestito in 96 ore per il vicino a una signora cristiana e molto seria, vorrei informarvi che a seguito di molte pubblicazioni del record di banche come sta cercando di prestito per più di 2 anni ho avuto il mio prestito di 15.000 € tra particolare attraverso questa signora MANECCHI Silvia può aiutare come me, che sono nel bisogno esso è raggiungibile indirizzo e-mail: silvia19manecchi75@gmail.com

louisa 13.03.16 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Un altra grande battaglia che si deve fare

Contro gli allevamenti intensivi

Vi siete chiesti come mai il burro e i formaggi di alpeggio hanno il colesterolo bassissimo ?

Assicuratevi di acquistare formaggi di latte crudo di caseifici di montagna. Li potete trovare in internet

Rosa Anna 13.03.16 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanti delitti si commettono in nome del profitto. Protestiamo boicottando le imprese che utilizzano olio di palma come consumatori. Ma protestiamo anche verso le organizzazioni internazionali,come la FAO, che dovrebbero tutelare la salute degli esseri umani come quella delle foreste e degli animali selvatici. La biodiversita' e' essenziale per l'equilibrio della Terra.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.03.16 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sappiate che , caso unico al mondo, nel nostro codice penale, l'istigazione al boicottaggio e' un reato.(art.507 c.p.) comunque ci lamentiamo che il nostro olio non e' tutelato, i nostri pomodori contraffatti dai cinesi e in europa ci prendono a pesci in faccia: mi pare che a difendere i nostri interessi in europa ci siano persone del calibro di iva Zanicchi e scillipoti. Ma quando andate a votare, cosa cazzo pensate?

angelo 13.03.16 16:18| 
 |
Rispondi al commento

@ salvatore.., palermo
Ti mando la risposta di Casaleggio del 20.04.2014:

Però la rete aspetta ancora la piattaforma per far esprimere i cittadini su ogni questione.

Liquid feedback non funziona, ha segnato la fine del partito dei Pirati in Germania. Noi abbiamo lavorato a diverse applicazioni. La più nota è quella per le Quirinarie. L’ultima l’abbiamo chiamata Lex e consente alle persone che sono iscritte al movimento di dibattere una proposta di legge, di modificarla e di arricchirla. Mai vista una legge nata da sei, sette, otto mila interventi.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 16:07| 
 |
Rispondi al commento

OT

@ Er caciara, er mejo tacco de Torpignattara

ho letto solo ora il sottocommento della pole

certo che hai fatto male a non comprare 2 o 3
bottiglie di olio di gomito

diversamente dall'olio di palma l'olio di gomito ti fa eliminare le tossine del corpo e ti mantiene il fisico in forma.

saluti a te ed a Pabblo

un saluto ai monelli del blog

old dog 13.03.16 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Siete armati??? No?!! Male..Loro si...

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/zingari-incitano-allassassinio-di-italiani/

Incasnero 13.03.16 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il link del 20.04.2014 sul Fq...intervista a casaleggio:INTERVISTA ESCLUSIVA - Il cofondatore del Movimento 5 Stelle esprime la sua idea di democrazia diretta: "Pacta sunt servanda. Le espulsioni sono il risultato di questo principio. Pizzarotti? Se io dico che chiuderò un inceneritore, o lo chiudo oppure vado a casa". Sulle votazioni online: "Stiamo cercando una società terza che certifichi la sicurezza ex post". Propone poi una riforma della stampa in Italia: "Chiediamo di abolire l'ordine e una legge per imporre editori puri". E a proposito di Europa dice: "Non diciamo che l'euro è sbagliato. Ma il fiscal compact così non è gestibile. Non faremo alleanze con i populisti, vedrete. Chiederemo alla rete dove sederci". Ritorna poi sull'accusa di essere vittima di "dossieraggi": "Io e la mia famiglia siamo stati pedinati più volte"

^^^^ si parla di piattaforma ? o si parla di altro?
Perchè rompere i coglioni?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Arrivo solo ora
Per una volta che non leggo il post come esce
Mi trovo con il bravissimo Mirko

Le sue grandi battaglie che conosco

E poi c'è qualcuno che dubita ancora di noi

Firmate ve ne prego

Comunque se mangiate qualcosa che contiene olio di palma ve ne accorgete subito dal gusto di grasso appiccicoso che rimane in bocca

Quando vi dico
La nostra ARMA deve essere l'ACQUISTO
non perdete tempo quando leggete le etichette

Rosa Anna 13.03.16 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Vi andrebbe una villetta?? Siete zingari?? No?!! ..Male!!!
Continuate a pagare il mutuo o affitto che loro vanno lisci..

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/quanti-sono-gli-immigrati-in-carcere/#/cagliari-agli-zingari-dieci-ville-con-giardino/

Incasnero 13.03.16 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Altra cazzata del Referendum del 17 aprile....
ma dico io è possibile chiedere ai cittadini se rinnovare le concessioni alla scadenza?
Ma che cazzo di referendum...sarebbe stato più logito:
1-E giusto che il governa autorizzi le trivellazioni sul territorio e sul mare Italico?
Si o no?
Siamo proprio lontani anni luce dagli interessi della nostra bellissima Nazione,il deturpare delle nostre coste e del nostro territorio invidiatoci da altri paesi alla mercè del vil denaro!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate l'ot ...era andato nel post precedente,per cui lo ripeto:
Le primarie?
Si….. come rendere più coglioni gli italiani…dare loro la parvenza di decidere fra personaggi già stabiliti dai partiti,fra trombati,ladri ed inquisiti.
Sia a dex ,sia a sx che al centro, tutti personaggi già noti alla professione della politica che hanno portato l’Italia al punto in cui si trova.
Paghi per votare un affare privatistico,puoi essere nero,cinese,indiano,marocchino,mussulmano,basta che scuci un euro(vergogna) per votare il candidato già nominato!
Riescono a fare brogli in casa loro!
Gentaglia, votata da nessuno, ma solo nominata, che decide della tua vita edella generazione futura;personaggi che modificano la costituzione e se la mettono sotto i piedi, solo per poter ancora campare di privilegi,quando i loro cittadini sono ridotti alla fame.
Tagliate le pensione più basse,ridotti i servizi sociali,rovinata la sanità,la scuola,svendute le società ed made in italy,questi figuri si presentano sulla scena politica come il meglio e il nuovo.
Ma quello che più mi fa incazzare è che queste caratteristiche vengono pure trasferite nell’ambito europeo,là dove non si muove paglia per cambiare la situazione,anzi i componenti europei manco si impegnano per modificarla.
Quindi convengo che anche in europa si voglia mantenere privilegi a scapito dei cittadini europei.
La scatola del tonno caro beppe era Bruxelles e Trasburgo….due scatole di tonno avariato.
Povera europa e povera Italia!
Continuate a votarli e a crederci!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Importante:

FUORI DA QUESTO SCHIFO DI UE E DI EURO
la nostra "delega" (si fa per dire) a questi loschi figuri non include cessione di sovranità ....
E si prepara di peggio in tutti i sensi ...la debacle finale chiamata ERF

http://www.forexinfo.it/Erf-ch...
http://www.imolaoggi.it/2014/0...

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.03.16 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Bedori, non mollare! I Veri Grillini, quelli Veri, quelli della prima ora, sono con te! Tutto il resto è noia !

Marcello G., Milano Commentatore certificato 13.03.16 15:15| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che se si legge OLIO DI PALMA sulle etichette degli alimenti, non si compera più questa pupù.

Boicottiamo l'olio di palma ... ^_^

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 13.03.16 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera, scoperto di che parrocchia sono il grupetto (grandi filosofi, grandi intellettuali, grandi figlendrocchia ...^.^)che fa da guadstatore nel BLOG (compresa l'ottusangola che si legge su no_censu.ra).

Sono di SEL(ex) neo (a giorni) Movimento Essere Sinistra (MovES).

Ovvero i famosi scendiletto del PD.

Ogni riferimento a fatti o cose accadute o che accadranno è puramente voluto ... ^_^

Buonasera. ^_^

(Orè va bene doppio, credi che sono me?).

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 13.03.16 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo governati da pazzi: costringerci a buttare l’olio italiano per consumare un olio fatto non si sa con cosa, è da criminali.
Dopo essere arrivati a chiamare missione di pace la guerra ed effetti collaterali i morti, non dobbiamo scandalizzarci di nulla e ritenere economista chi distrugge l’economia è il massimo dell’idiozia.
Oltre al danno la beffa visto che spacciano questo crimine per solidarietà. Innanzi tutto la solidarietà non può essere imposta e non si può fare tagliandosi le vene. La solidarietà va fatta coi propri soldi, non rubati ai familiari e distribuiti per farsi grandi con gli estranei. E’ vergognoso chiamare “solidarietà” l’insaziabile avidità di chi si arricchisce sulle disgrazie degli altri. Ma di quale solidarietà stanno parlando? Sono arrivati a far distruggere le meravigliose arance siciliane sostituite da schifezze straniere, hanno distrutto il grano italiano per farci mangiare pane di plastica e ora vogliono toglierci anche l’olio?
Solidarietà era quella di Teresa di Calcutta, di Gino Strada, di medici senza frontiere, di Don Ciotti, quella loro si chiama saccheggio. Per quale ragione si usa questa pelosa pietà verso una nazione, mentre se ne fregano di tutte le altre, dove da anni giovani, vecchi, donne, uomini e bambini si nutrono nelle discariche? Oppure anche la solidarietà dovrebbe essere a senso unico? Ma la smettessero di bestemmiare!
Adesso si capisce da dove viene la strana malattia dei nostri ulivi e l’ordine di sradicarli: si doveva condannare a morte l’agricoltura italiana! Perché non si riducono i loro osceni privilegi, i loro immorali vitalizi? Perché invece di spendere miliardi in caccia bombardieri non vanno a sfamare chi per davvero muore di fame? Con tutti i miliardi spesi per uccidere, verrebbe cancellata per sempre la povertà da questo pianeta.


a Roma non può ad oggi governare il M5S, i romani non sono ancora in grado di comprendere i valori di questo Movimento. Mentre Bertolaso è senz'altro più indicato (ad oggi, ripeto).

io 13.03.16 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma del siluramento dell'avvocato Antonio Fiumefreddo di Riscossione Sicilia, ne vogliamo parlare o no!

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.03.16 14:19| 
 |
Rispondi al commento

l'italia non è uno stato è un cimitero che ha dei poprietari.renzi non è il presidente del consiglio ma,il guardiano pro tempore del cimitero.resterà li finche farà comodo ai proprietari.il m5s andrà al governo quando i proprietari del cimitero lo riterranno opportuno.e il popolo?quale popolo?nel cimitero non ci sono popoli ma.....morti.bisognava pensarci anni fà quando c'erano i vivi.i morti non resuscitano.

vito asaro 13.03.16 14:03| 
 |
Rispondi al commento

stupido capo, tutto quello che c’è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 13.03.16 13:40| 
 |
Rispondi al commento


ot, ultimo

pierluigi:

""«Sì, lo ammetto, mi sono arrabbiato molto, se mi toccano l’Ulivo... Se al corso di formazione politica vai a dire che la sinistra ha distrutto l’Ulivo, che abbiamo aiutato Berlusconi... Ricordo che il centrosinistra ha battuto tre volte Silvio Berlusconi e che, pochi o tanti voti che io abbia preso, Renzi sta comodamente governando con i voti che ho preso io. Non io Bersani, io centrosinistra». Non demorde Pier Luigi Bersani. Anzi attacca ancora il premier e segretario del Pd a margine dei lavori del seminario della sinistra dem a Perugia.""

matteo: e quindi? :)

ricordo che il signor pierluigi ha votato tutte le cose che a matteo venivano in mente, con la giustificazione che la ditta è sempre la ditta...


senza rendersi conto di chi avesse di fronte...o... alle spalle :)

fossi in pierluigi lascerei matteo con i voti degli ex forzaitalia che sono scappati da silvio , diciamo un dieci per cento del corpo elettorale... forse meno, così si rende conto che è meglio tornare a pontassieve :)

pabblo 13.03.16 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Matteo Quarti NON È UNA PERSONA NORMALE.... COMPATITELO LUI È CONSAPEVOLE DI ESSERE UNO SQUALLIDO INDIVIDUO INSIGNIFICANTE.

Fabio 13.03.16 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Spettacolo stupendo vedere i politici che nascondono con le mani il labiale mentre parlottano tra loro . Chiaro segno che hanno qualcosa da nascondere ! Lo fanno tutti e più sono importanti più lo fanno , tranne i nostri ragazzi . Mai aggettivo fu usato più a sproposito di onorevole che è l'opposto nella realtà ! Cosa è diventato il parlamento ? Un mercato in cui è pericoloso avventurarsi , in cui è difficile trovare persone oneste senza problemi con la giustizia ! E' ora di aprire le finestre e cambiare l'aria .


L’olio di Palma non è l’unica cosa insostenibile,
ritengo ad esempio insostenibile anche che
-Pacta sunt servanda-

(da il fatto quotidiano del 20/04/2014:
m5s- casaleggio -chi- non- mantiene- gli- impegni- deve- essere- cacciato)

non debba valere per chi si era assunto l’impegno di attivare lo strumento e.democracy uno vale uno, indispensabile per riconoscere agli utenti della rete il ruolo di governo ed indirizzo del M5S“leaderless”.

Se, come sembra, il garante delle regole ha invece deciso che un leader vale più di uno e dunque tale ruolo rimanga normalmente attribuito a pochi,
allora suppongo dovrebbe accertarsi che nel non statuto compaia la regola: “Gli utenti della Rete, abilitati al voto, potranno votare solo quanto stabilito dall’alto. Qualora insistano a chiedere un effettivo Ruolo di governo ed indirizzo del M5s, uno vale uno, saranno cacciati.”

A rivederci su no-censura:-)

Ela M. Commentatore certificato 13.03.16 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Fornero è più insostenibile dell'olio di palma che, rispetto a lei, fa meno male alla salute.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 13.03.16 13:08| 
 |
Rispondi al commento

cari signori l,olio di palma e nocivo per la salute quando si solidifica diventa un blocco nello stomaco provocando dei danni allo stomaco fegato ed altro non consumate olio di palma consumate il NOSTRO OLIO DI OLIVA VERGINE E IL MIGLIORE E BASTA QUELLO ITALIANO SPECIALMENTE QUELLO PUGLIESE MEDITATE GENTE MEDITATE NON DATE RETTA ALLA PUBBLICITA CONSUMATE SOLO OLIO DO OLIVA ITALIANO E NON TUNISINOLO PAGATE UN PO DI PIU PERO E IL MIGLIORE DEL MONDO OKKKKKKKKKKKKK

giuseppe damato 13.03.16 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I rottamati stanno rialzando la testa ! Stanno attaccando renzi stanchi dell'inazione e consci della trasformazione del pd da partito della sinistra a partito servo dei potenti d'oltre oceano ! Non c'entra l'amor di patria , che no l'hanno neanche loro , ma sono spinti dal timore di perdere quel poco di potere che il partito gli dava . La trasformazione del pd da partito democratico a congrega di affaristi capitalisti sta portando alla fusione sostanziale del pd con Forza Italia per ricomporre la vecchia democrazia cristiana .


Troveranno il modo di continuare con l'olio di palma,basta non dichiararlo nell'etichetta.E' illegale? Ma ormai la galera è solo un retaggio del passato per cui non c'è più timore di niente.

Beppe C. Commentatore certificato 13.03.16 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Diego Fusaro
3 minuti fa ·

Così ha detto Laura Boldrini su twitter: "Italia è Paese a crescita zero. Per avere 66milioni di abitanti nel 2055 dovremo accogliere un congruo numero di ‪#‎migranti‬ ogni anno". Intanto non è chiaro perché mai dovremmo per forza salire a 66 milioni: dove sta scritto? Ce lo chiede l'Europa? In secondo luogo: non è chiaro perché anziché favorire politiche sociali di aiuto alle famiglie e alle fasce più deboli della popolazione si debba crescere attirando gente che arriva da altre realtà. Il segreto tutto qui: la signora Boldrini, "maschera di carattere del capitale" (Marx), ci sta dicendo che l'economia ha bisogno di nuovi schiavi da sfruttare senza riserve: e tali sono i migranti, elogiati di facciata, e poi usati come carne da macello. L'obiettivo, cara signora Boldrini, sappiamo bene qual è: rendere anche noi come i migranti, senza diritti, puri schiavi nomadi alle dipendenze del capitale e delle leggi della delocalizzazione.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 13.03.16 12:15| 
 |
Rispondi al commento

L'olio di palma è nocivo , l'olio d'oliva fa bene ma non il nostro , dobbiamo importare quello tunisino e buttare il nostro . Un danno ai nostri produttori non da poco che si collega all'astrusa direttiva europea dell'abbattimento degli ulivi malati . Non è certo la prima volta che gli ulivi si ammalano e sono sempre stati curati con successo , non massacrati come adesso ! Si capisce chiaramente che si vuole colpire questo importante comparto , perchè ? Se possiamo comprendere il desiderio della troika serva dell'alta finanza di impoverire il nostro Paese , altrettanto non si può fare con i nostri governanti che ubbidiscono ai diktat distruttivi europei con solerte sottomissione . Fanno il male dell'Italia sapendo bene quello che fanno , sono nostri nemici agendo contro gli interessi del popolo ! La legge fornero , tasse su tasse per dirottare 50 miliardi a francesi e tedeschi sovraesposti sul prestito alla Grecia ( monti mario ) , miliardi alle banche non giustificati , cento miliardi abbuonati alle società del gioco d'azzardo , e tante altre decisioni contrarie agli interessi del Paese !

vincenzodigiorgio 13.03.16 12:08| 
 |
Rispondi al commento

ESANO,
da Wikipedia :
Il suo utilizzo principale è quello di carburante; in miscela con i suoi 5 isomeri costituzionali e con quelli di eptano e ottano forma la comune benzina per autotrazione. Per via delle spiccate proprietà di solvente viene utilizzato per l'estrazione di olio dalle farine delle oleaginose.
********************************************************************
sappiate che tutti gli oli estratti da semi,vengono estratti con L'ESANO.
Lo stesso dicasi per i residuati della spremitura delle olive.
Credetemi se andiamo ad analizzare tutti i procedimenti industriali...di tutti i cibi che mangiamo quotidianamente....c'è da farsi rizzare i capelli.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.03.16 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Mah, mica fa schifo solo l'olio di palma, pure più o meno tutti i prodotti della nostra agricoltura,
visto lo stato generale di inquinamento dei terreni e delle falde acquifere, sono immangiabili.
Ormai solo prendere un caffè al bar vuol dire bere un sorso di metalli pesanti, creperemo tutti di tumore e la nostra agricoltura non esporterà più niente.

mario genovesi 13.03.16 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcuno che parla chiaro e dice la verità sull'olio di palma,da quando è comparso quello spot in tv mi chiedevo xchè nessuno protestasse contro questa pubblicità ingannevole, ora chiedo al M5s xchè non fare un controspot da mandare in tv?? e xchè Fico rappresentante dei 5s in RAI non ha protestato contro la trasmissione dello stesso?????Ma che vi prende???siete spariti dal video non si sa più nulla del vostro lavoro
cos'è vi hanno rinchiusi in una scatoletta di tonno??? o avete imparato la tecnica di Poldo e Berlusca??ovvero sparire dalla circolazione quando le cose non vanno come avevate previsto?? Please answer the question!!!!

cinzia c. Commentatore certificato 13.03.16 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

***** LA BEDORI NON SI TOCCA *****

Altro che olio di palma...

pz 13.03.16 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il vostro capo è stupido? tutto quello che c’è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 13.03.16 11:43| 
 |
Rispondi al commento

no ot

https://www.youtube.com/watch?v=VaJjPRwExO8

pabblo 13.03.16 11:24| 
 |
Rispondi al commento

***** L’olio di palma è la causa principale di distruzione delle foreste pluviali *****

Viva M5S!

pz 13.03.16 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Boicottare per stare meglio, tutti!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.03.16 11:05| 
 |
Rispondi al commento

ll°

pop 13.03.16 11:04| 
 |
Rispondi al commento

ot

volevo solo partecipare...

:)

pabblo 13.03.16 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori