Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola: Il mondo verso la sesta estinzione di massa, di Luca Mercalli

  • 144

New Twitter Gallery


Il passaparola di Luca Mercalli, meteorologo e climatologo

Il clima è uno dei fattori fondamentali che governano la nostra vista su questo pianeta, dal clima dipende da produzione di cibo, il nostro benessere. Dal clima dipende gran parte dell’economia, dipendono i trasporti. Se il clima non funziona, non funziona anche la nostra vita.
Sempre nella nostra storia siamo stati influenzati dal clima, la novità è che negli ultimi decenni siamo noi a influenzare il clima e lo stiamo facendo in modo negativo. Ci aspettiamo nei prossimi anni delle cattive sorprese, ecco perché dobbiamo parlarne oggi per evitare di fare degli errori.

L'ambiente è una priorità!
I problemi ambientali fino a oggi hanno sempre avuto una posizione marginale e di retroguardia nella nostra cultura, nella nostra politica, devono diventare al più presto l’argomento prioritario di tutte le azioni politiche, è l’umanità che è a rischio più che la natura in sé, laddove una zona venga colpita da megasiccità, cioè siccità che durano parecchi anni o addirittura dei decenni, significa azzerare la produzione alimentare e quindi questo in un mondo già sovrapopolato diventa una questione poi di conflitto, di ricerca di risorse, di migrazioni di popoli, stiamo attivando un’estinzione di massa.

L'estinzione dell'umanità
Noi essere umani abbiamo ormai attivato la sesta estinzione, però non siamo preoccupati per dove andrà a finire la vita sul pianeta terra, magari i ragni o le zanzare troveranno delle condizioni eccezionali per la loro evoluzione futura.
A noi interessa che queste condizioni però non siano fatali all’umanità.
Prima di tutto dobbiamo considerare che il clima è sempre cambiato, il clima non è qualcosa di fermo, di statico è qualcosa di dinamica, l’importante è che cambi all’interno di confini più o meno prevedibili. La nostra società almeno negli ultimi 10 mila anni si è sviluppata perché le variazioni climatiche erano in sostanza comprese entro alcuni limiti prevedibili, l’idea che ci sia una stagione fredda e una calda, che le piogge arrivino in un certo momento dell’anno, all’interno di questa prevedibilità ci sono sempre state delle fluttuazioni. L'anno siccitoso, l’anno troppo piovoso, l’ondata di caldo, l’ondata di freddo, se non eccedono certe soglie, si ha qualche problema, qualche danno locale, temporaneo e poi ci si riprende.
Così è sempre andata avanti la nostra storia.

Il cambiamento climatico indotto dall'uomo
Adesso qualcosa di nuovo sta capitando, da quando la rivoluzione industriale ha cominciato a utilizzare i combustibili fossili massicciamente, carbone, petrolio e gas, noi come specie umana, abbiamo cambiato la composizione chimica dell’atmosfera, abbiamo aggiunto una maggiore quantità di gas a effetto serra, prevalentemente l’anidride carbonica e il metano che erano già presenti, naturalmente, ma di cui noi bruciando questi materiali fossili e facendo altri processi industriali che liberano un’altra quantità di altri gas ancillari sempre che aumentano l’effetto serra, stiamo cambiando le regole del gioco climatico.
Il timore è che si esca da queste soglie di prevedibilità che hanno forgiato la nostra specie, la nostra società, la nostra civiltà e che questi nuovi fenomeni climatici che ci attendiamo in futuro eccedono la nostra capacità di adattamento.

La fragilità della specie umana
Siamo una società fragile, legata alla stabilità delle condizioni su un pianeta, se le variazioni climatiche sono troppo rapide e troppo intense non riusciamo ad adattarci anche perché paradossalmente era più facile l’adattamento 10 mila anni fa a un popolo di cacciatori e raccoglitori prevalentemente nomadi che ha una società oggi di 7,3 miliardi di persone che vive praticamente in forma stanziale, in città che sono di cemento, di acciaio, fisse sul territorio. Pensate per esempio all’aumento dei livelli dei mari che è una delle conseguenze più vistose del riscaldamento globale, fondano i ghiacciai, soprattutto quelli della Groenlandia, le calotte polari, aumenta il livello degli oceani e questo minaccia le popolazioni costiere che dovranno migrare e ecco quindi camere leghiamo immediatamente un fatto puramente fisico a un fatto che poi diventa sociale o addirittura militare perché quando la gente si sposta, abbiamo il fenomeno delle migrazioni di popoli che tanto ci inquieta.

Venezia sott'acqua
Se riusciamo a rimanere nella soglia dei 2 gradi da qui al 2100 l’aumento potrebbe essere contenuto in circa 40 centimetri che è comunque tanto, pensiamo a tutte le zone costiere. In Italia basta citare la laguna veneta e il delta del Po, ma è un obiettivo più maneggevole a cui ci si può adattare meglio che lo scenario dei 5 gradi che porterebbe un aumento anche superiore a un metro al 2100 e un metro di mare in più è già sufficiente a destabilizzare grandi zone del mondo.
Per quanto riguarda le temperature che sono il driver fondamentale del cambiamento climatico, derivante dall’aumento dei gas a effetto serra gli scenari fondamentali sono due. Uno è lo scenario business usual, non cambia niente di com’è la nostra economia oggi, continuiamo su questa strada. Il risultato potrebbe essere avere un aumento di temperatura globale dell’ordine dei 5 gradi da qui alla fine di questo secolo, un cambiamento imponente delle condizioni di vita su questo pianeta.

Come possiamo salvarci (forse)
I primi a farne le spese sono gli esseri umani, quindi stiamo parlando di cambiamenti che influiscono negativamente sulla società umana, poi influiscono negativamente anche su una gran parte della natura, ma la natura si sa, si adatta.
Se invece iniziamo ad applicare oggi un tipo di economia più rispettoso dei sistemi ambientali, che riduca quindi il suo impatto sul pianeta, la speranza è quella di ridurre a 2 gradi l’aumento di temperatura da qui alla fine del secolo, in realtà si dice dal periodo pre – industriale alla fine del secolo, sostanzialmente questo obiettivo 2 gradi è quello che è stato sancito dall’ultima conferenza sul clima delle nazioni unite che si è tenuta a Parigi nel dicembre 2015. Per fare questo però dobbiamo decarbonizzare l’economia, vuole dire diventare più efficienti, sprecare meno, evitando di depauperare le riserve naturali e di accumulare scorie che poi creano problemi ambientali, ma anche alla nostra salute e passare prima possibile alle energie rinnovabili abbandonando quelle fossili, dobbiamo quindi agire per ridurre le emissioni da qualsiasi fonte esse provengono e quindi c’è un grande lavoro da fare da un punto di vista concettuale, di ricerca scientifica e di ingegneria per poi applicare nuovamente tecnologie, nuove visioni del mondo altra nostra quotidianità. Passate parola!

14 Mar 2016, 14:00 | Scrivi | Commenti (144) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 144


Tags: cambiamenti climatici, cibo, clima, estinzione, fossili, Luca Mercalli, Mercalli, Passaparola, petrolio, riscaldamento globale

Commenti

 

Perché ai ripetuti ammonimenti sul rischio di estinzione di massa, come questo qui, non si trova UNO CHE UNO, UNA SOLA PERSONA che sia REALMENTE preoccupata?
Cazzo, l''estinzione di massa' dovrebbe essere preoccupante, o no?
E allora? Perché NESSUNO è realmente preoccupato?

Non è che il catastrofismo esagerato, pur autorizzato da nomi di scienziati, alla fin fine non inganna nessuno? Che l'uomo della strada alla fin fine intuisce che c'è una esagerazione in tutti questi proclami?

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 14.04.16 08:13| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/simone.benvenuto.395/posts/668513249956644

Vi ho trasmesso il link del mio post su facebook riguardo al Referendum No-Triv che si terrà il 17 Aprile 2016, non potendo inviarvi direttamente quanto ho scritto perché avrei superato i 2000 caratteri.
Ho 21 anni e mi piacerebbe collaborare con voi, ma la politica, come capirete se leggerete il mio post, mi spaventa e in generale ne so ben poco ma vorrei iniziare a interessarmene attivamente.
Saluti,
Simone.

Simone Benvenuto 16.03.16 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E poi...e sicuro
che la estinzione della razza umana sia una cosa negativa?e estremamente necessaria la presenza umana?visto come si comporta e come tratta il pianeta terra penso che nessuno avrà rimpianti per la sua estinzione

luciano u., roma Commentatore certificato 15.03.16 23:23| 
 |
Rispondi al commento

gran bel documento .. guarda caso , anche di questi argomenti , nelle tv spazzatura , neanche l'ombra .. ci fanno vedere solo ed esclusivamente quello che loro vogliono !!

Guardatelo quando avrete del tempo :)

Pier Giorgio Caria - Il Mistero di Marte
youtube.com

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 15.03.16 22:49| 
 |
Rispondi al commento

prestito proposto tra i singoli

Ciao
Mi rivolgo a tutti gli individui hanno bisogno per la loro quota di fatto che mi rende prestiti di denaro da 2000 a persone € 950.000 in grado di ripagare con un tasso di interesse del 3% l'anno e un tempo variabile da 1 a 15 anni, a seconda della quantità richiesta. Lo faccio nei seguenti settori: redenzione di investimento - prestito di consolidamento del debito prestito-automobile - prestito-immobiliare - prestito finanziario - del credito-prestito - personale sei registrato se siete veramente nel bisogno, vi prego di scrivermi per ulteriori informazioni. Vi prego di contattarmi via e-mail: pieroaquaro@hotmail.com

piero aquaro, roma Commentatore certificato 15.03.16 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto, ma l'apporto dell'uomo è un fattore dominante nelle paventate mutazioni climatiche? Il fattore astrale forse meritava qualche considerazione in più.

loris cusano 15.03.16 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti a parlare, alcuni cercano pure fare qualcosa, ma la realtà e questo.... .
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/03/smog-il-parlamento-europeo-raddoppia-i-limiti-di-emissione-per-le-auto-verdi-regalo-alla-merkel-e-alle-lobby/2431039/
Per ciò possiamo illuderci come ci pare, il cambiamento arriverà, e di sicuro sarà tosto per chi vivrà.

imre k., S. Marinella Commentatore certificato 15.03.16 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non parla della limitazione delle nascite, un problema scottante che i governi non vogliono affrontare, ma fondamentale per salvare la razza umana e la terra.

celesta 15.03.16 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Il 17 aprile si vota sulle trivellazioni a mare.

Ci vogliono 25 milioni di votanti per raggiungere il quorum.

L'impresa è molto difficile, anche vista la scarsissima informazione.

Se il M5S s'impegna nella campagna referendaria, farebbe una differenza decisiva!

17 APRILE Sì a un mare senza trivelle!
Sì a un futuro di energie sostenibili!
Sì alla difesa delle nostre risorse e bellezze naturali

Marcello Jatosti Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 15.03.16 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bene, tutto bello! lo sappiamo, ci viene ribadito quotidianamente anche dalla pubblcità, dalle multinazionali che prima inquinano e poi si mettono a disinquinare a nostre spese comprese le grandi multinazionali assicurative, insomma dalla invasione di parole anche belle. Ma la quotidianità? quali regole si debbono seguire, quale presa di coscienza, quale ordine del giorno? ad esempio si continua con due docce al giorno,usando detergenti inutili e spesso dannosi? quali altre regole da seguire? Basta con la generalizzazione anche spettacolare.

marinof. 15.03.16 09:51| 
 |
Rispondi al commento

se non cambiano molte cose in fretta ci sarà da preoccuparsi sopratutto per le generazioni a venire!

antonio merlo 15.03.16 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Magari anche se mangiasse meno inquinerebbe meno, dato che il metereologo non e' esattamente come farsi dodici-tredici ore di fabbrica, le bistecche non gli servono, difatti non ha toccato l'argomento degli allevamenti di carne animale come prima causa dell'effetto serra nel mondo. Sostituite piu' spesso la carne con frutta e pasta se non fate un cazzo tutto il giorno in tv e in ufficio come Luca Mercalli, se non ti piace la frutta fatti una pippata di coca invece della bistecca, toglie la fame e mantiene la linea, come fanno attori e cantanti. la carne lasciatela a chi si fa un mazzo così :)

socket 15.03.16 09:12| 
 |
Rispondi al commento

UOMO NON SEI DEGNO DI ESSERLO

Ci sarà una punizione per tutti e sono convinto che sia già in atto a meno che qualcuno non pensi di essere al di sopra delle leggi dell'universo.
Capi di stato e politicanti da strapazzo pensano di poter sfidare l'incommensurabile,prendendo decisioni contro i popoli e pensando di poter mettere ordine in un caos di cui loro sono soltanto una componente insignificante.
Ma come si fa restare inermi di fronte a tragedie umane di cui siamo corresponsabili,di fronte ad enormi esodi di massa e poterli arrestare con delle leggi improbabili o con una linea di confine immaginaria?
Come si fa a restare indifferenti al dolore umano di donne,uomini e bambini che scappano disperati da un lato all'altro del globo,trattati come rifiuti che nessuno vuole nel suo orticello,costretti a vivere come bestie in campi di fortuna e ricacciati oltre una linea come se fossero palline di ping pong.
Come si fa a bombardare un popolo per mesi e poi a chiedere il cessate il fuoco dopo che si sono uccise milioni di persone,dopo che altre milioni di persone sono state costrette ad abbandonare i loro luoghi natii ridotti ad un ammasso di macerie,chi decide quanta carne deve essere sacrificata e per quanto tempo?
Come si fanno ad accumulare ricchezze a danno dei sacrifici di centinaia di milioni di persone,fottendosene della miseria e della disperazione umana?
Qualcuno si è chiesto perchè le economie di tutti i paesi sono diventate altamente instabili e vanno in crisi cicliche in tempi sempre più brevi?
E noi ci dovremmo fidare di quei quattro ologrammi in giacca e cravatta che cercano soluzioni a problemi di cui sono gli autori? Gente che si siede a tavola e che tra un pasticcino e un bicchiere di vino decide per il mio ed il futuro dell'umanità?
Fanculo tutti,fanculo presidenti e governi fantoccio.Che l'anti sistema sia il benvenuto se questo è il sistema.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 15.03.16 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si, tutto vero, però Mercalli quando dice "abbiamo cambiato la composizione chimica dell’atmosfera" OMETTE ogni riferimento allo spray quotidiano dei cieli (le sostanze vanno poi nell'acqua e nella terra oltre che nei nostri polmoni) tramite le Scie Chimiche.. proprio come fa Greenpeace.. *_* ..questo ecologismo parziale è funzionale ai problemi di cui parla... sposta l'attenzione dall'ingegneria climatica che è quella che sta veramente modificando rapidamente il pianeta...

giuseppe savino 15.03.16 08:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'autoestinzione è iniziata con il passaggio evolutivo dall'istinto all'intelligenza. l'estinzione, solo umana, è il risultato perfetto dell'uso errato dell'intelligenza.

mario d., orbetello Commentatore certificato 15.03.16 07:49| 
 |
Rispondi al commento

La descrizione della realtà, dello stato del pianeta, produce due comportamenti:
1) l'individuo diventa responsabile delle proprie scelte, non spreca, riduce i consumi, fa meno figli;
2)l'individuo diventa più irresponsabile perché, intravedendo la fine del mondo, aumenta il proprio egoismo, considera le proprie scelte personali dei diritti che la collettività deve riconoscergli.
All'attualità siamo alla seconda scelta.
Ma, in primis, sono i governanti, i politici di tutto il mondo, i più irresponsabili: i loro comportamenti predatori sono un cattivo esempio per i cittadini.
Ci vuole un governo mondiale del clima. La Conferenza di Parigi, le cui risultanze sono solo un primo passo, diventi governo permanente.

Pietro Rotai 15.03.16 07:25| 
 |
Rispondi al commento

✩✩✩✩✩

mandiamo sonde su Marte ci stiamo preparando una via di fuga

ma noi non ci saremo, noi non ci saremo
https://www.youtube.com/watch?v=hEAJE1jFeJM

buonanotte ai monelli del blog

old dog 14.03.16 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.lettera43.it/foto/un-grafico-mette-in-crisi-la-teoria-consolidata-dell-aumento-della-temperatura-media-del-pianeta-come-conseguenza-dell-effetto-serra_43675134474.htm


mmmhà !

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 14.03.16 23:51| 
 |
Rispondi al commento

domanda

il parolaio riuscirà a scampare al disastro cambiando le leggi della natura?


^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

saluti ai monelli del blog

old dog 14.03.16 23:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè nessuno parla di scie chimiche...altrettanto micidiali e responsabili dei cambiamenti climatici che qualcuno VUOLE entro il 2025 per un delirio di potere che denota solo la totale ignoranza spirituale che ci circonda...qualcuno ha pensato bene di sostituirsi a Dio e alla natura per modificare a proprio piacimento il nostro magnifico pianeta che Dio ci ha donato come Paradiso terrestre...e guarda come lo stimo riducendo...quindi le scelte degli uomini determinano le condizioni...sta a noi svegliarci e agire di conseguenza...con l'aiuto di Dio...

PAOLA M., MODENA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.16 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la crisi sul pomodorino di Pachino..le case svendute a 14.000 € con prestanomi di commercialisti ed avvocati!
Maiali! andate a fare in culo...ladri!
Ora a Piazza pulita.
Grazie Teo e a tutti i ladri che ci governano!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 14.03.16 22:38| 
 |
Rispondi al commento

3^ e ultiam parte

- la popolazione sulla terra è arrivata a 7,3 miliardi (1 mld in più negli ultimi 12 anni), fra 10 anni saremo 8 mld: ogni essere umano aspira al benessere, a consumare dunque a emettere CO2, inquinamento e deforestare (effetto locuste)
- i terreni agricoli, dedicati a colture intensive con uso enorme di fertilizzanti e pesticidi, si stanno impoverendo, impermeabilizzando, erodendo, compattando: per sfamare una popolazione crescente (e gli animali da allevamento) bisogna quindi tagliare foreste (per sostituire i terreni persi e per l’aumentato fabbisogno). Taglio foreste = aumento CO2, la spirale si avvita.
- in conclusione bisogna: smettere di bruciare combustibili fossili domani mattina, passare massicciamente alle rinnovabili, riforestare in maniera altrettanto massiccia, agire per disincentivare l’incremento demografico e disinnescare in tempo il potenziale esplosivo delle migrazioni. Tutto questo non sarà indolore, ma non fare nulla sarà molto peggio!

Ferruccio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.03.16 22:26| 
 |
Rispondi al commento

2^ parte..
- il permafrost (enormi superfici permanentemente ghiacciate (es. in Siberia), danno segni di scioglimento, e li ci sono enormi quantità di metano che rischiano di essere liberate in atmosfera. Il metano è un gas serra 20 volte più potente: quindi sono meccanismi che si autoalimentano
- la CO2 rimane in atmosfera per migliaia di anni e rilascia i suoi effetti molto a lungo: non riusciremo a toglierla così facilmente
- il livello degli oceani sta lentamente salendo, ma, man mano che le temperature aumenteranno, il fenomeno diventerà sempre più forte (già ora in Florida le ondate di marea sono molto più frequenti che in passato)
- tutti i ghiacciai montani sono in ritirata
- il riscaldamento colpisce di più al polo, alterando la corrente a getto (che determina il clima nel nostro emisfero), mentre l’area tropicale si sta spostando di un centinaio di km arrivando fino al Mediterraneo. In Italia abbiamo già ora un clima sub-tropicale con un aumento delle giornate calde e di notti calde, di periodi di siccità, di ondate di calore e di eventi piovosi più intensi, oltre a fenomeni di desertificazione al sud. Tutto questo è destinato a aumentare
- il riscaldamento colpirà di più le aree più povere del pianeta: medio oriente e Africa. Già ora ne vediamo gli effetti sulle ondante immigratorie (tra le concause della crisi siriana c’è una siccità senza precedenti durata per 5 anni cha ha distrutti raccolti e allevamenti e costretto quasi due milioni di contadini ad ammassarsi su città già al limite del collasso; la famosa ‘primavera araba’ del 2011 nasce come rivolta del pane: la grave siccità che ha colpito la Russia nell’estate del 2010, con temperature fino a 40°C, ha distrutto parzialmente i raccolti di grano e indotto la Russia a bloccare le esportazioni).
...continua

Ferruccio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.03.16 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Provando a riassumere i fatti pubblicati e le misurazioni reali (su riviste e siti scientifici si trovano in abbondanza, tutto il resto sono opinioni senza riscontro), direi che dobbiamo cominciare a preoccuparci:
- la concentrazione di CO2 in atmosfera ha raggiunto il valore di 400 ppm (parti per milione), livello con cui nessun nostro antenato ha mai convissuto (nei circa 200.000 anni dal momento della comparsa della specie homo sapiens)
- grosso modo, sempre durante il periodo di esistenza della nostra specie, la Co2 ha oscillato tra i 200 e i 250 ppm (in un range comunque stabile), alternando periodi più freddi e glaciali a periodi più temperati
- in passato la concentrazione di CO2 è stata anche maggiore (le analisi paleoclimatiche e geologiche lo confermano), ma il suo aumento è avvenuto in qualche migliaio di anni (questi sono i ritmi naturali) e non in 200, come ora dall'inizio dell'era industriale
- le temperature medie globali sono aumentate dal periodo preindustriale di circa 1 °C e stanno aumentando (gennaio e febbraio 2016 hanno registrato degli incrementi fino a 1.2°C, vicino alla soglia definita critica dalla conferenza sul clima di Parigi di 1.5°C)
- aumenti così repentini di Co2 e di temperature medie fanno escludere che la causa non sia l’uomo
- gli oceani, che sono un grande serbatoio di Co2 (la scambiano con l'atmosfera) si stanno acidificando, significa che ne assorbono sempre di più, oltre a assorbire calore, (evitandoci al momento di avere temperature ancora maggiori), ma tali serbatoi non sono infiniti, inoltre l'acidificazione inizia a minacciare le specie marine
- l'altro grande serbatoio sono le foreste, che noi stiamo tagliando a ritmi impressionanti e ci sono piani di miliardi di dollari per andare a radere al suolo quelle equatoriali per fare spazio a agricoltura e miniere di estrazione (per andarci a pappare le ultime risorse finite su questo pianeta)

Ferruccio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.03.16 22:21| 
 |
Rispondi al commento

STEPCHILD ADOPTION

JOBS ACT

BUSINESS USUAL


Basta con queste minchiate
scritte in inglese.

Adios


OUE' REGA, RAGIONIAMO, SI SA CHE L'INQUINAMENTO E MARCATO PIU' E TUTTO NELLE ZONE DOVE SPOPOLANO LE POLITICHE DEI PARTITI DI MERDA . SE NOI RIUSCIAMO A DEBELLARLI, DI COLPO SI ABBASSA DRASTICAMENTE L'INQUINAMENTO,E POSSIAMO GUARDARE AD UN AVVENIRE MIGLIORE. PRIMA CHE CI PENSI LA NATURA, ANCHE SE PENSO CHE DIFFICILMENTE RIUSCIRA' A PRODURRE ESSERI PEGGIORI DEL BOMBA MOSTRO DI RIGNANO,DUNQUE LA SITUAZIONE RESTERA' TALE E QUALE. LA BATTAGLIA E LUNGA ,FORZA E CORAGGIO.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.16 22:16| 
 |
Rispondi al commento

La mia impronta ecologica
prenderebbe molti cittadini
a pedate nel culo.

La mia impronta ecologica
prenderebbe molti cittadini
a pedate nel culo.

La mia impronta ecologica
prenderebbe molti cittadini
a pedate nel culo.

La mia impronta ecologica
prenderebbe molti cittadini
a pedate nel culo.

La mia impronta ecologica
prenderebbe molti cittadini
a pedate nel culo.

Saluti


Colpa tua Beppe che ti ostini ad assecondare il PD. Che compie il reato con aggravante di truffa continuativa ai danni dello Stato.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 14.03.16 21:59| 
 |
Rispondi al commento

.


Per la serie era meglio morire da piccoli con i peli del culo a batuffolo
Desinenze restrittive del mercantilismo hanno deflorato la civiltà.
Ella si credeva vestale intoccabile.
Il proletariato è divenuto uno sterminato lager di anime morte
Più morte di quelle di Gogol
Ora si avvicendano nei santuari che,
neologismi essudati declinano in supermercati
Vanno ad elemosinare come i poveri di Epulone
e li chiamano consumatori
Consumano quel basculante denaro,
gli viene elargito
in cambio di tre quarti della vita
senza salario pattuito
Ed esultanti ringraziano
piagando chi non può nemmeno spremere dal proprio corpo la fatica
E non si avvedono di essere morte
Mentre un divertito Pavel le compra un tanto al chilo

alcune informazioni
Per sbiancare l'olio di palma si usa il biossido di titanio ?
È vero controllare
Questo prodotto composto da tre elementi si trova anche nelle gomme da masticare a volte nelle caramelle e in altri prodotti dolciari
Alcuni studi dicono che sia coinvolto nell'insorgenza del morbo di Chron e in altri disturbi gastrointestinali
Fra venti anni gli attuali antibiotici saranno tutti inefficaci
I batteri stanno evolvendo più velocemente di noi
Ovvero la terra possiede anticorpi efficaci
Resto ottimista ci sono gli indigeni delle foreste del Borneo e delle isole Andemane I popoli Bolscimani, garantiranno la sopravvivenza umana alla estinzione di massa
A cui però non credo perché alla fine non siamo così fessi
piuttosto ci metteremo a eliminare qualcuno se necessario

Intanto che attendete votate i referendum e firmate le petizioni . Grazie

Rosa Anna 14.03.16 21:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stupido capo, tutto quello che c’è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 14.03.16 21:21| 
 |
Rispondi al commento

L'aspetto tragico è colto solo dall'occhio umano. Per la natura non c'è niente di drammatico, essa cambia e basta.
L'atmosfera si trasformerà in una soluzione chimica inadatta al nostro organismo. Forse con il tempo verranno fuori mutazioni genetiche che riusciranno a superare la selezione naturale. Ma non saremo già noi da un bel pezzo. E' semplicemente naturale. E' l'evoluzione. C'è poco da spaventarsi o da piangerci addosso: siamo fatti così, talmente potenti da cercare in un modo o nell'altro l'autodistruzione. Nucleare o ambientale: è il nostro destino, forse siamo un errore della natura.

irreversibile 14.03.16 21:15| 
 |
Rispondi al commento

@ Virginia Raggi


a Virgi', a me me sta bene tutto.................... ma come fai a esse de 'a lazie?


spero che il sig. pabblo mi abbia detto una "bischerata"..............

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 14.03.16 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora possiamo richiudere la finestra...la puzza è svanita!
Grazie staff!
Ex mastrolindo!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 14.03.16 20:49| 
 |
Rispondi al commento

..stasera da formigli...Barbara Lezzi ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 14.03.16 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mondo verso la sesta estinzione di massa...

https://youtu.be/Sriuwxwols8

Bonasera!!

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.03.16 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno che si chiama Mercalli, come la misura di intensità del terremoto, non può che essere pessimista....

E se Mercalli si sbagliasse?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 14.03.16 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i mali non vengono per nuocere


Bene, almeno anche quella gentaglia che ci ha portato alla rovina si estinguerà e con loro anche la frignero e quelli dell'Isis.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 14.03.16 20:08| 
 |
Rispondi al commento

proprio ora doveva finire il mondo..!!! Che sfiga!!!

or 14.03.16 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Un bel botto....e anno zero....si ricomincia.
Quanti soldi buttati,quanta ricchezza nel cesso,quanto petrolio perso.
Tutti nella merda belli,brutti,poveri e ricchi abbracciati amorevolmente...finalmente l'Umanità unita nella disfatta!
Speriamo...così l'aereo interplanetario del bischero andrà in mille pezzi!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 14.03.16 19:42| 
 |
Rispondi al commento

"L'estinzione dell'umanità
Noi essere umani abbiamo ormai attivato la sesta estinzione"

FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA!

Mi spiace solo per la flora e per la fauna gli unici esseri viventi degni di questo pianeta e devono pagare per colpe non loro, ma finalmente si estinguerà anche un tumore che rischia di espandersi nello spazio.


Tanto si sa come vanno a finire certe cose...:

Muore la pecora, muore l'agnello, muoiono il bue e l'asinello, muore la gente piena di guai... ma i rompicoglioni non muoiono MAI!!!!

CATACLISMA 14.03.16 19:32| 
 |
Rispondi al commento

non mi perdo 1 puntata ...i politici invece si ..

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.16 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo penso che quando l'umanità si renderà conto del male che si sta facendo, sarà troppo tardi.
La ricerca sfrenata al solo profitto di alcuni paesi la pagheremo tutti.
Loro inquinano sapendo di inquinare, e noi subiamo supinamente, sapendo di subire.
Voglio scendere da questa giostra!

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato 14.03.16 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che si fanno conferenze sul clima mondiale. Ci sono scienziati che studiano in tutte le parti del mondo andando a prendere campioni per le misurazioni del caso (le famose carote di ghiaccio, per fare un esempio) e le relazioni sono sempre più allarmanti.
Che l'emissione sconsiderata di gas serra sia una delle future cause di squilibri incalcolabili (ovvero gli squilibri ci sono e aumenteranno all'aumentare o mantenendo gli inquinamenti da carburanti fossili e non) sono studi autorevoli (tanto che i governi ci fanno anche delle conferenze sul clima ... se fossero sciocchezze figuriamoci se si scomoderebbero a farle ...).
Ovviamente ci sarebbe anche la sovrappopolazione (ma questo aspetto è causa direttamente proporzionale (anzi mi sa che è causa geometricamente proporzionale all'aumento dell'inquinamento) ... pertanto contarlo è inutile visto che è la causa abbastanza ovvia e principale di ciò che il post denunzia...).
Insomma la mia sensazione è che non voler vedere il problema è discretamente sciocco.
Non si tratta di un meteorite che manco colle bombe atomiche lo fermi e che schiantandosi suol suolo terracqueo ci fa svapèorare tutti all'istante.
Si tratta di 7,3 miliardi di individui che stanno inquinando a più non posso con danni, calcolati probabilisticamente ... nessuno prevede con esattezza il futuro, importanti per la vita stessa dell'umanità.
Non riesco proprio a comprendere chi vorrebbe prendere sotto gamba tale situazione.
Sinceramente non vi comprendo.

Buonasera.

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 14.03.16 19:02| 
 |
Rispondi al commento

...da rilievi effettuati su tutto il sistema solare ,sembrerebbe che i pianeti che lo compongono abbiano avuto in questi ultimi anni ,un aumento della temperatura di vari gradi ..chi mi dice che per caso lo stesso sia avvenuto anche sulla terra ?
e l'uomo ... che centra ?
Dall'anno "0" (zero) all'anno 2000 l'andamento delle temperature in italia...(con una cadenza di 150 anni circa.).hanno avuto inversioni piuttosto consistenti... di segno opposto.
Sono state scoperte dune di sabbia nascoste sotto strati di terreno in sicilia..le quali sono state originate da periodi caldissimi nei primi secoli dopocristo....
Per contro nei periodi medievali..si sono verificate delle mini glaciazioni......in questi 2 casi di segno opposto,..... l'uomo che centra.????
L'ultima glaciazione è terminata circa 12.000 anni fa...ed è durata 100.000 anni, seppur parlando di freddo, l'opera dell'uomo cos'ha influito ?,.....
Chi può dire ...se è attualmente in atto, un inizio di una nuova glaciazione che ...però viene mitigata dal CO 2 emesso ad opera dell'uomo....e che, se così non fosse ...saremmo sotto una coltre di ghiaccio ?
Gli esperti dicono che le glaciazioni sono cicliche ...e che con tutta l'anidride carbonica emessa attualmente...non saremo minimamente in grado di contrastarle....quindi ????
Sembrerebbe che l'aumento dei gas serra....facciano rinverdire di parecchio la flora..dove esiste.
Se il clima fosse stabile ..come l'orbita della terra attorno al sole, allora sì, che si potrebbero individuare degli alti e dei bassi...magari a causa delle attività umane e correggerli.
Ma il clima essendo già" pazzo e variabile" per conto proprio ( basta guardare nei periodi storici come ho appena menzionato)...come è possibile valutare delle variabili causate dall'uomo in riferimento ad altre moltissime variabili climatiche ...fra l'altro incomprensibili , dalle conoscenze umane ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 14.03.16 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra difficile che i grandi ricchi , che poi sono quelli che comandano , possano pensare ad altro che non sia l'accumulo di soldi . Pensare al futuro dei propri nipoti non è nelle loro corde e se non lo vogliono loro non se ne fa niente . Perchè non ipotizzare anche una drastica limitazione delle nascite come avviene già nei Paesi industrializzati ? Ridurre le emissioni va bene ma non lo si può fare in tutto e per tutto , si potrebbe con un freno genetico evitare il raddoppio dell'Africa , dei tanti Paesi sottosviluppati che non capiscono il problema e fanno figli in quantità . A fine secolo potremmo scendere sotto i 4 miliardi e vivere meglio solo con la limitazione delle nascite , con il controllo delle emissioni poi staremmo alla pari senza correre pericoli . Ma ci sono i ricconi che impediscono il miglioramento con la loro cecità e cinismo !

vincenzodigiorgio 14.03.16 18:34| 
 |
Rispondi al commento

domanda: se ci sono state già 5 estinzioni di massa sulla terra e presumo nessuna dipendente dall'uomo non vorrebbe forse voler dire che indipendentemente dall'attività' dell uomo in clima cambia ed arrivano i disastri? se si guarda alla storia della meteorologia, il meteorologo in questione dovrebbe saperlo, molte altre volte la temperatura della terra e' andata incontro a fasi di glaciazioni e riscaldamento quando petrolio effetto serra etc etc non esistevano!!

Claudio T. Commentatore certificato 14.03.16 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

POVERA TERRA
Perché nessun partito e movimento parla di contenimento delle nascite, in particolare nel Terzo Mondo? Ho il sospetto che le forze che governano l’universo contrastino al massimo l’avanzata degli esseri umani su altri pianeti. Tutte le leggi della fisica sembrano fare muro contro la proliferazione della vita, così come sulla Terra è riuscita a proliferare: le atmosfere proibitive di Venere e quelle gelide di Marte, per non parlare del resto dei pianeti che ruotano intono alla “nostra” stella. Pianeti che potrebbero ospitare la vita come quella terrestre sarebbero rari e comunque lontanissimi. La smisurata grandezza dello spazio-tempo che ci isola da un possibile pianeta abitabile è anche un muro quasi invalicabile. L’unica drastica misura per salvarci sarebbe il contenimento delle nascite su questo striminzito pianeta ed il rispetto dei suoi (non nostri) ecosistemi.
POVERA TERRA.
Perché nessun partito e movimento parla di contenimento delle nascite, in particolare nel Terzo Mondo? Ho il sospetto che le forze che governano l’universo contrastino al massimo l’avanzata degli esseri umani su altri pianeti. Tutte le leggi della fisica sembrano fare muro contro la proliferazione della vita, così come sulla Terra è riuscita a proliferare: le atmosfere proibitive di Venere e quelle gelide di Marte, per non parlare del resto dei pianeti che ruotano intono alla “nostra” stella. Pianeti che potrebbero ospitare la vita come quella terrestre sarebbero rari e comunque lontanissimi. La smisurata grandezza dello spazio-tempo che ci isola da un possibile pianeta abitabile è anche un muro quasi invalicabile. L’unica drastica misura per salvarci sarebbe il contenimento delle nascite su questo striminzito pianeta ed il rispetto dei suoi (non nostri) ecosistemi.

Giuseppe C. Budetta 14.03.16 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovvio!
Lo dico da anni: o si riducono i consumi o si riducono i consumatori.
Sembrerebbe più intelligente la prima, lo capirebbe anche uno come Alfano, eppure da anni ci propinano ricette per "rilanciare i consumi".
Siamo dei discreti idioti in mano a degli idioti assoluti.

Andrea Molteni (nembo1972), Como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.03.16 17:43| 
 |
Rispondi al commento

L'uomo è talmente stupido che si gongola nel non fare nulla, non parlo dell'uomo della strada, parlo di chi detiene il potere specialmente quello economico, loro sono convinti di essere una classe eletta che sopravviverà a qualsiasi evento.

PER LORO SFORTUNA, SARANNO GLI ULTIMI AD ESTINGUERSI

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.03.16 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Un grazie di cuore a questo sadico meteorologo. Dico sadico perché il mondo, in questo momento, non ha certo bisogno di certe notizie. Chissà se parla allo stesso modo ai propri figli ? Potrebbe esse ragionevole pensare che possa essere al soldo della stessa massoneria che sta facendo tremare il mondo.

Paolo Maria Palmieri Commentatore certificato 14.03.16 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'impatto distruttivo di clima e ambiente procurato dagli allevamenti intensivi? Perché neanche Lei ne parla? Eppure sembra che siano i maggiori responsabili, o è falso quello che si racconta nel film Cowspiracy? Non mi sembra che qualcuno abbia smentito. Basterebbe iniziare da subito a non consumare più carne, ne trarrebbero vantaggio, il clima, l'ambiente, gli animali che non soffrirebbero più inutilmente e gli esseri umani che ora in alcune parti del mondo soffrono la fame perché gran parte del cibo prodotto, sembra addirittura il 50% è destinato agli animali degli allevamenti.

Marina Capri 14.03.16 17:30| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/dibattista.alessandro/videos/842466789198720/

Alessandro Di Battista
54 minuti fa ·

Massoneria toscana, associazioni a delinquere, banche e famiglia Boschi: tutto questo il Tg1 di Mario Orfeo (uno più renziano di Renzi) non ve lo dirà mai. Massimo diffusione, nell'era della “dittatura mediatica” la contro-informazione è un atto rivoluzionario!

P.S. I truffati del salva-banche aspettano ancora di recuperare i loro soldi!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.03.16 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, per favore, aiutaci a diffondere l'informazione sul REFERENDUM NAZIONALE DEL 17 APRILE CONTRO LE TRIVELLE!!!!
Il 60% degli italiani sarebbe favorevole all'abrogazione della norma, ma l''80% non sa che il 17 aprile siamo tutti chiamati a votare!!!! E' in ballo la democrazia e l'ambiente, due delle stelle del movimento: se non ci aiuti tu, non ce la faremo mai a raggiungere il quorum.
Abbiamo tutti i partiti e la stampa contro e il governo non ha neanche voluto fare l'election day con le amministrative per affossare il referendum: 300milioni di euro buttati per privarci di un atto di democrazia!!!!

Virginia Benvenuti 14.03.16 16:23| 
 |
Rispondi al commento

so' cosi' incazzato che mo' quanno esco do 'na pizza in faccia al primo laziale che incontro......... co' la stessa forza del nono grado della scala Mercalli..........


Sig. Pabblo, se lei conosce laziali nella mia zona, li avvisi......grazie

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 14.03.16 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il vostro capo è stupido? tutto quello che c’è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 14.03.16 16:11| 
 |
Rispondi al commento

ot, ultimo

il piddì che stigmatizza chi denigra le sue " disarticolate" primarie dicendo che sono un bell'esempio di democrazia...poi fa questo:

""No all’obbligo di gestione pubblica dell’acqua”
Il governo vuole sconfessare il referendum""

il referendum per il piddì conta nada?

il piddì...se lo conosci lo eviti e inviti a non votarlo :)

pabblo 14.03.16 16:00| 
 |
Rispondi al commento

o.t.
Navigando sugli assunti delle parabole dei sistemi di
Noam Chomsky
Vediamo come giornalisti e persone comuni si ergono il diritto di commentare la rinuncia della signora Patrizia di Milano e l'avvio della campagna elettorale della signora Virginia di Roma
È, come traspare dai commenti, individui asserviti ai luoghi comuni: Quella sostanza di nichilismo programmato sulla femminilità di quelle persone che si espongono al pubblico interesse Avendo un sesso determinato al femminile
Se si fosse candidato una persona di sesso maschile con un naso adunco o un grasso culo, non leggereste di loro, aggettivi indicanti apprezzamenti anatomici
Questo mondo delirante di immagini appiattite su cartaceo patinato o teleschermi riflette l'idiozia
Abbiamo un eclatante scimmiottismo del genere umanoide d'oltre oceano Lo spettacolo ci deve far godere
Che importa il talento o la capacità
Ebbene questo è lo specchio della civiltà che appare
dice bene Beppe OLOGRAMMI ( discorso di fine anno )
Queste generazioni cresciute a fagottini inzuppati di luoghi comuni e patatine sgranocchiate davanti ai teleschermi non si meritano altro
Quando iniziammo le nostre battaglie avevamo nutrito l'assurda speranza che le nuove tecnologie avrebbero ridato la libertà di pensiero per rimettere in sesto gli errori
Ed ancoro vivo nella speranza di raggiungere un bagliore di quel raggio di sole fra il buio di questa eclissi della ragione .

Rosa Anna 14.03.16 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.t. ma neanche tanto

una battaglia di sensibilizzazione che sto portando avanti con il nostro meetup sul territorio é quella di far capire ai residenti quanto sia dannoso far abituare il cittadino al banco alimentare o caritas , che dir si voglia ..

sono mosse della casta politico - clericale - massonica per portare all'ulteriore sottomissione il cittadino ..

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.16 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Il bravo Luca Mercalli forse non ha ben presente che un qualsiasi tipo di economia sostenibile non lo sarebbe mai se non si ferma l'aumento della popolazione. Anzi è vitale invertire il trend e andare verso la decrescita demografica globale unita ad una economia a stato stazionario, ovvero senza crescita. Due obiettivi che a parer mio non sono perseguibili dal genere umano.

Paolo B. 14.03.16 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'androcene, l'epoca in cui viviamo, rischia di essere la piu' breve della storia della Terra, grazie alla stupidita' e alla cupidigia degli esseri umani. Siamo ancora fermi alla prima rivoluzione industriale quando e' ormai evidente che dobbiamo avanzare verso una seconda rivoluzione industriale cambiando il modo di produrrre e i consumare. Nell'opinione pubblica questa convinzione e' ormai largamente maggioritaria. Sono i pochi detentori del potere economico e quindi politico, per pura avidita', a voler ritardare un processo di rinnovamento che e' comunque inevitabile. Basta farlo in tempo e di tempo ce n'e' sempre meno. Rischiamo di essere piu' stupidi dei dinosauri che si estinsero non per colpa loro.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.03.16 15:31| 
 |
Rispondi al commento

caro Luca Mercalli, basterebbe usare il Cloudbuster di Wilhelm Reich per salvare il pianeta. http://www.orgonelab.org/

bruno franchi 14.03.16 15:28| 
 |
Rispondi al commento

cominciamo con il dire """NO""" alle trivellazioni

il.sole *, roma Commentatore certificato 14.03.16 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Focus.
Il giornale che, con altri della stessa linea editoriale, fa divulgazione scientifica di scarsa qualità.

Questo è il mio sentire con gli “esperti” che ci vengono propinati, come l'altro articolo di domenica.

Un consiglio: fattevi fare qualche articolo da redattori, da giornalisti della rivista Scienze.
Sono barbosi, ma informati.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 14.03.16 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se fossimo governati da gente sana di mente si troverebbe il modo per un cambio di rotta, visto che i mezzi per poterlo fare ci sono, ma questo non succederà perché la classe dirigente mondiale vede una sola cosa: il dio denaro e per tutto il resto è completamente cieca.
La degenerazione a cui è arrivata questa gente solo un’apocalisse vi potrà porre fine. Certo se fossimo attaccati da alieni troverebbero il modo di mettersi d’accordo nel tentativo di sconfiggerli, ma fino a quando qualcosa del genere non si verifichi, un accordo fra pazzi non può avvenire. Eppure nonostante i miliardi schiatterebbero anche loro, perché la morte non potranno comprarla, ma se riuscissero a capire questo non agirebbero come stanno facendo.
Quello che dispiace è la nostra impotenza e certo non ci consolerà se nel day after si pentiranno (se ci saranno superstiti) come non ci consola la loro finzione dinanzi alle bare, nei funerali di stato.
Amaramente ci si chiede cosa potremmo fare noi per salvare il pianeta da questi cannibali, che continueranno a sfruttarlo fino alla morte. Ma nessuno pare abbia un idea, sembriamo tutti preda di un sortilegio, quasi ci avessero tolto la linfa vitale. A volte mi viene il dubbio se non ci stiano sottoponendo a qualche sperimento, per trasformarci tutti in zombie per sottometterci meglio, purtroppo li ritengo capaci di tutto.
E’ di vitale importanza trovare un modo per tornare a difenderci come hanno sempre fatto i nostri antenati.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 14.03.16 15:11| 
 |
Rispondi al commento

IO VIRUS DELL'UNIVERSO

Da tutto quello che ho studiato sulla nascita dell'universo,sulla sua composizione e sulla sua evoluzione mi sono fatto una mia idea sull'importanza dell'uomo nelle sconfinate galassie.
L'universo secondo la mia concezione è un organismo vivente,ogni stella ed ogni pianeta sono cellule di un meccanismo a noi ancora poco conosciuto e vedo l'uomo essere un virus della cellula Terra,un cancro di questo bellissimo pianeta che sta contaminando il globo a causa del suo egoismo e della sua presunzione di poter sprecare e inquinare all'infinito.
Ne abbiamo fatta di strada dalle prime concezioni sulla forma della Terra e del suo movimento attorno al Sole.Abbiamo iniziato a studiare l'universo con un cannocchiale,poi con telescopi sempre più potenti fino a farli orbitare intorno alla Terra e renderci conto che i pianeti gemelli della Terra non sono poi così tanti.
Eppure in un universo che ci sembra essere sconfinato è difficile trovare un pianeta alla giusta distanza dalla sua stella per non bruciare o ghiacciare,per avere una atmosfera adatta alla vita umana capace di trattenere il calore del Sole o di disperderlo nello spazio,di avere abbondanza di acqua,di foreste pluviali capaci di trasformare l'anidride carbonica in ossigeno prezioso per la vita di tutti.
Noi piccolissimi ed insignificanti unità di carbonio sempre indaffarati a farci la guerra per poter estrarre petrolio dalle viscere del nostro pianeta,pronti a distruggere fauna e flora per meri scopi di business e non per soddisfare i nostri bisogni primari,pronti anche ad uccidere un nostro fratello solo per accumulare di più.
Io, come molti altri, ho preso coscienza che sono soltanto un virus dell'universo,una particella elementare ma non necessaria alla sopravvivenza del mio pianeta che può fare benissimo a meno della mia presenza e che quando sarà il momento mi spazzerà via in pochi istanti
Quando l'uomo prenderà coscienza della sua enorme piccolezza di fronte al miracolo della vita?

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 14.03.16 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Ed è anche per quello che sta scritto sul POST di LUCA MECALLI (a proposito signor MERCALLI, una tiratina d'orecchie al suo amico FAZIO di RAI3? La meriterebbe, non trova? ... Altrimenti cosa ci scrive a fare lei qua sopra?) che il MOVIMENTO 5 STELLE andrebbe appoggiato SENZA SE E SENZA MA.
Ricordo a tutti che la filosofia del Movimento 5 Stelle si rifà, nelle sue linee generali e sostanziali, su tutti quegli spettacoli e studi effettuati da BEPPE GRILLO negli anni, e sono anni, per l'appunto, che Beppe dice tutte le cose scritte sul POST principale ... Agli scordarelli ... Andatevi a rivedere spettacoli e conferenze e interviste di BEPPE cortesemente e per favore.

Ricordo che il MOVIMENTO 5 STELLE NON E' SOLO UN MOVIMENTO POLITICO NAZIONALE MA, PROBABILMENTE, L'UNICO FARO MONDIALE (RIPETO, MONDIALE) PER PORRE RIMEDIO A QUANTO DESCRITTO DA MERCALLI.

Pertanto, è giusto criticare, è giusto esprimere le proprie ragioni ... ma dimentichiamoci un po di noi e VEDIAMO bene cosa è lo strumento "MOVIMENTO 5 STELLE" E VEDIAMO UN PO SE TUTTE LE NOSTRE SBIASCICHERIE SU QUANTO SIAMO DEMOCRATICI, BELLI, BUONI, BRAVI, LUNGIMIRANTI NON SUONINO COME CAMPANE ROTTE.

La posta in palio è la sopravvivenza del genere umano, nel quale non ci siamo solo noi ma anche, e soprattutto, i nostri Guaglioni (leggasi figli, nipoti ecc. ecc.).

Vedete un po voi se ora le nostre SACROSANTE critiche sono ragionate o piccole scorreggette uscenti dalla bocca (o dal c.ulo?).

Buona serata a tutti ... nessuno escluso ... ^_^

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 14.03.16 15:05| 
 |
Rispondi al commento

ci tocca sentircelo dire da chi ha vinto le elezioni in germania

https://pbs.twimg.com/media/Cddix32WoAANL1Q.jpg:large

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.03.16 14:50| 
 |
Rispondi al commento

NON DATE SPAZIO A TRUFFATORI!
VERITÀ NON PROPAGANDA.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.16 14:40| 
 |
Rispondi al commento


http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2015/12/02/clima-piccole-isole-stato-e-il-terrore-di-finire-sottacqua_47d9ed49-fa15-4ce0-9fc0-38b32233e60f.html

pabblo 14.03.16 14:35| 
 |
Rispondi al commento

MAPPORCO####!!!!

INTERVISTATE UN METEREOLOGO SPARABALLE CHE PER ANNI CI HA CIARLATO LA BOIATA DELL'INESISTENTE EFFETTO SERRA CHE NON HA MAI TROVATO ALCUNA VERIFICA EMPIRICA?

NON DATE SPAZIO AI CIARLATANI SUL BLOG!!!

LE MISURAZIONI UFFICIALI INDICANO CHE L'AUMENTO DI TEMPERATURA È INFERIORE A UN GRADO NELL'ULTIMO SECOLO!!!
L'ANIDRIDE CARBONICA NON HA AVUTO EFFETTI RILEVANTI DI AUMENTO TEMPERATURA, ANZI HA PURE FAVORITO LA VEGETAZIONE E LA PRODUZIONE ALIMENTARE PURE NEI PAESI POVERI.

INFINE FACCIO NOTARE CHE IL PRIMO GAS SERRA (secondo la teoria farlocca dell'effetto serra) È E RIMANE L'ACQUA, E TANTI AUGURI A CONTROLLARNE LA QUANTITÀ IN ATMOSFERA.

NO CIARLATANI!
CHIAMATE SCIENZIATI VERI NON BUFFONI STRAPAGATI DALLA TELEVISIONE DI REGIME PER FARE PROPAGANDA CATASTROFISTA!!!!

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.03.16 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quindi per non inzozzare,i prossimi carotaggi in montagna li farai a tue spese senza inquinare l'ambiente con ettolitri di gasolio dell'elicottero pagato da noi (e parassiti RAI al seguito)?????

mah! 14.03.16 14:23| 
 |
Rispondi al commento

non fà una grinza ma ci ono 2 problemi.primo:come costringere i detentori del potere mondiale che sembrano preoccuparsi solo di morire pe ultimi ad agire per il bene comune?secondondo:come far capire ai produttori di feci tipo nicò maibellan che il problema è serio?c'è troppa gente pe cui la vita consiste solo nel mangiare e poi cagare.

vito asaro 14.03.16 14:23| 
 |
Rispondi al commento

ot

dal corriere .it

""Ecco la carta d’identità di Berlusconi:
«Altezza 1.70, capelli castani» "

1,70?!

come i 50mila che hanno votato alle primarie del piddì a roma?
:)

sesta estinzione?
solo i piddini :)

pabblo 14.03.16 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori