Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola: Le riforme contro la democrazia, di Felice Besostri

  • 107

New Twitter Gallery


Il Passaparola di Felice Carlo Besostri, avvocato costituzionalista, fra i maggiori studiosi della nostra Carta Costituzionale, noto anche per aver "ucciso" il Porcellum.

Se viene approvata la revisione costituzionale e non viene censurata la legge elettorale, abbiamo un governo totalmente diverso da quello prefigurato dalla nostra Costituzione, passiamo da un sistema parlamentare a un premierato assoluto: una persona, il Primo Ministro per 5 anni non ha più controlli.
La cosa principale che tutti devono pensare è che se nessuna lista raggiunge il 40% dei voti validi espressi, vanno al ballottaggio le due prime liste senza nessun limite di voti che hanno loro e soprattutto di quanta gente è andata a votare. Applicando questa norma alle elezioni passate, significa che può governare con il 54% dei seggi una lista che rappresenta tra il 18 e il 23% degli aventi diritto al voto.

Il ricorso contro l'Italicum
Abbiamo presentato, come Coordinamento per la democrazia costituzionale, 18 ricorsi ai quali faranno seguito altri 7, e tutti questi ricorsi presentati a Tribunali di città sedi di Corti d'appello, hanno lo scopo di mandare davanti alla Corte costituzionale e far annullare la legge elettorale chiamata Italicum.
I motivi di ricorso sono 14. Il motivo principale è quello della procedura di approvazione (con voti di fiducia) che riteniamo contraria alla Costituzione: se questo venisse accolto avremmo l’annullamento totale della legge. Gli altri motivi importanti sono l’entità del premio di maggioranza e soprattutto il fatto che se nessuna lista raggiunge il 40% dei voti si deve andare a un ballottaggio tra le prime due liste senza nessuna soglia.
La legge elettorale non va perché riteniamo che neghi la rappresentanza a favore di una falsa governabilità, dico falsa perché con il fatto che chi è eletto può cambiare casacca, non è neanche detto che chi conquista la maggioranza attraverso un sistema artificiale poi possa governare.
La decisione più probabile da parte della Corte costituzionale, che però è subordinata dalle questioni che gli mandano i giudici perché non può pronunciarsi al di fuori di questo, è la questione della mancanza di una soglia minima, in questo caso per accedere al ballottaggio. Se venissero applicati i principi della sentenza 1/2014 (che abolì parzialmente il Porcellum), questa legge andrebbe annullata nelle parti principali: il premio di maggioranza, la riserva di posti ai capilista e la questione del ballottaggio.

Gli scenari
Ci sono due scenari in relazione a cosa deciderà la Corte costituzionale: se fa l’annullamento totale della legge si va a votare con il cosiddetto Consultellum, la parte della precedente legge elettorale che non è stata colpita dall’annullamento della sentenza 1/2014, cioè un sistema proporzionale senza premi di maggioranza; se invece fossero accolti alcuni dei nostri rilievi, lo scenario più probabile è che venga annullata la fase del ballottaggio, in questo caso se nessuna lista raggiunge il 40% dei voti si fa una distribuzione proporzionale dei seggi.
Insieme alla strategia giudiziaria, che ha i suoi limiti nella diversa composizione della Corte costituzionale rispetto a quella che cancellò il Porcellum, si è avviato anche un altro percorso, che è quello del referendum abrogativo delle parti più significative di questa legge elettorale: il premio di maggioranza, in modo particolare dato con il ballottaggio, e la questione dell’elezione assicurata ai capilista per cui i capilista saranno complessivamente più della metà del Parlamento, gente ancora una volta nominata ma non eletta.
La legge elettorale - va comunque ricordato - è stata approvata con il voto di fiducia e per questo è illegittima.

La riforma Costituzionale
Revisione costituzionale e legge elettorale sono tra loro strettamente legate, per questo accanto all’impegno davanti ai Tribunali c’è quello della raccolta delle firme per avere il referendum sulla revisione costituzionale. La cosa importante è che - nel mese di ottobre. probabilmente - ci sia una grande maggioranza di No a questa revisione costituzionale. Se nello scenario peggiore la Corte costituzionale non dovesse eccepire nulla sull’Italicum e la revisione costituzionale fosse approvata, si andrà a votare con l’Italicum, con la conseguenza che se anche fosse annullato dopo, come abbiamo visto con il Porcellum, un Parlamento eletto con una legge incostituzionale resta in carica. Se ci sarà un Sì alla revisione costituzionale avremo una Camera elettiva sola che voterà la fiducia al Governo e sarà una Camera eletta con una legge ipermaggioritaria. Non c'è nessun caso finora tra i Paesi dell’Unione Europea che ha una Camera sola e una legge ipermaggioritaria, con un’eccezione: l’Ungheria di Orban.
È la combinazione tra l’Italicum e la revisione costituzionale che costituisce il maggiore pericolo, per questa concentrazione di potere nelle mani di un uomo solo.
Dovessero vincere i No, come mi auguro, succede che lo stesso Italicum non sta in piedi perché ci sarebbe una legge ipermaggioritaria per una delle Camere e per la seconda avremmo invece una legge che è il residuato degli annullamenti precedenti; ci dovrebbe essere invece un sistema omogeneo, anzi ritengo che a quel punto una legge per una sola Camera sia incostituzionale.
Siamo in una situazione grave: se viene eletta una Camera con questa legge è un punto di non ritorno.

28 Mar 2016, 11:18 | Scrivi | Commenti (107) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 107


Tags: democrazia, Felice Besostri, italicum, riforma costituzionale

Commenti

 

Salve, cosa ne pensa del fatto che tutti parlano di amianto, tanto allarme per il pericolo di possibili nuovi malati a causa dei rifiuti esistenti che nascondono nelle discariche? Ma perchè nessuno (fra coloro che possono) accetta di prendere in seria considerazione la possibilità trattare l'amianto con processi che ne distruggono le spore, eliminando per sempre il problema? Se il tema dovesse interessarle sono a disposizione.
Grazie e buona serata.
Servida

Alessandro SErvida 05.04.16 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Allora la legge Proposta da Tambroni bloccata dal Pci con proteste di piazza violenti , con le associazioni partigiane in assetto di guerra , era quasi democratica.Non capisco il perché per governare bene un partito deve avere la maggioranza assoluta. Non ho mai visto una dittatura che ha governato bene .

Savio1 29.03.16 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché permettono il voto di fiducia se poi le leggi non sono valide?

Stop Rinunce 29.03.16 11:04| 
 |
Rispondi al commento

dopo che di maio ha detto quel che ha detto su euro e ue non mi sembra sia il caso di perdere ancora altro tempo con il m5s(a livello nazionale).....

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.03.16 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
grazie Luca Mercalli
bravo - bravissimo
grande Mercalli
grazie

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.03.16 05:02| 
 |
Rispondi al commento

Mia impotente opinione personale:

l'evoluzione di un popolo si misura con l'indipendenza
più o meno completa dalla coercizione di forze di soppressione.

Va da sè che quando un popolo decide liberamente
di farsi soggiogare da chimere estranee alla propria natura
l'imprinting sociale basato sull'indipendenza decade!

Tanto più forte è la coercizione tanto più forte è
la schizofrenia sofferta dal popolo che la introietta
perchè il pensiero indipendente decade e costringe
ad uno sdoppiamento di personalità collettiva
utile alle lingue biforcute, al drago con due teste,
alla tossico-dipendenza del delegare il pensiero libero.

Le soluzioni offerte nella storia ci sono ma sono o saranno
disturbate semplicemente dall'accettazione del non esistente
dentro la natura che le rende uniche ed insostituibili.

'Notte.

Gino 29.03.16 04:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

risultato della seduta spiritica di 25 minuti fa

risponde lo spirito di un tizio abbastanza intuietante Gerald Brosseau Gardner... problemi con l'inglese che non lo capivo bene... ma poi tra un po di portoghese e di spagnolo è riuscito a dire quello che voleva...

"dipende tutto se vince trump oppure l'ochetta giuliva con la figlia spaventapasseri.

se vince trump il galoppino italiano dei democratici sparisce dai balotas immediatamente.

se vince l'ochetta saremo costretti a tenerci il fratello stupido di forrest gump indipendentemente da cosa c'è scritto sulla carta costituzionale italica."

Come al solito ripeto che le sedute non garantiscono alcunché di sicurezza perché invece dello scrittore autodidatta potrebbe trattarsi di qualche spiritello furbello.... le sedute vanno prese come spunto di riflessione e non come verità!

non lo posso mettere perché lo bannano 29.03.16 00:54| 
 |
Rispondi al commento

"Siamo in una situazione grave: se viene eletta una Camera con questa legge è un punto di non ritorno."

Allora vuol dire che agli italioti non che resta la strada più estrema(non politica), visto che non lasciano altre scelte.

Speriamo in un miracolo.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 29.03.16 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Max Stirner, poco sotto, scrisse un gustoso post.
Così, per passione degli scritti interessanti, vi consiglio di leggerlo.

Sotto forma di piccola analisi ha fotografato la realtà senza fronzoli teorici e tantomeno ideologici.

Anzi la cosa interessante, per me, è stata la focalizzazione sull'unico dio che manda avanti le decisioni terrene. Il potere della finanza.

Molto disillusa come tesi, non è che lasci molto scampo ad una deciisone eticamente giusta.
Tra l'altro mette di fronte a delle decisioni ipotetiche un po tutti color che leggeranno.

Cosa ci piacerebbe fare nelle circostanze ipotizzate? Ma non teoricamente (di parole qui ne gettiamo tutti a migliaia senza soluzioni pratiche ... ed io per primo).

La soluzione storica mi sembra sia sul punto tre. Sono migliaia di anni che accade più o meno questo (ma per me è semplice scrivere ciò perchè leggo quasi sempre ciò che scrive max...E tra l'altro tale analisi la riscontrai anch'io nei miei studi bislacchi nel tempo).

L'unica cosa che mi va di aggiungere è che tale figura, immaginata da Max, piuttosto che un cerchio mi appare come una spirale ... Ovvero la figura geometrica che compiono i pianeti intorno al sole, il sole intorno a chissà qual'altra stella, le due stelle rispetto la galassia, le galassie riguardo le altre galassie.

la spirale è sempre una figura geometrica simbolica, visto che i movimenti succitati sono ben più complessi di una banale spirale ...

Il cerchio sembra non potersi mai chiudere essendo, comunque, una figura aperta e non chiusa.

Ho vinto qualche cosa?

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 29.03.16 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Senza un progetto di società anche i leader hanno vita breve.

Ennio Molina, L'Aquila Commentatore certificato 28.03.16 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mettono i capilista nelle liste e la metà del parlamento è fatta da capilista da nominati... Poi mettono il premio di maggioranza anomalo, cosicché' chi ha il 20/25 per cento dell'elettorato si può trovare ad avere il 51 per cento della camera... E si fanno le leggi che vogliono. Poi ridotto il senato a 100 senatori nominati fra sindaci e amministratori regionali, gli basta avere una cinquantina di senatori del Pd per avere la maggioranza assoluta dell'assemblea che elegge il Presidente della Repubblica, che ratifica le leggi di un parlamento incostituzionale di nominati.... Poi si nominano i giudici della corte costituzionale, che decidono se una legge e o no in linea con la costituzione, e infine si eleggono i giudici di un Csm politico e lottizzato che decide le carriere e i trasferimenti dei giudici, che autogoverna la magistratura... Se non è una dittatura questa ditemi voi come la chiamate

Alessio. Santi., Vernio Commentatore certificato 28.03.16 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'E' UN SOLO MODO DI RIDURRE LA POVERTA': VEDIAMO QUALE?

1) Togliere la ricchezza a chi la detiene e che quindi detiene anche il potere, con le riforme delle leggi ? Come s'immagina sia possibile che chi dediene il potere sia disponibile a cederlo, se non dopo avere divorato ogni risorsa e avvelenato i pozzi per chi rimarrà?

2) Eliminare la povertà, eliminando fisicamente i poveri? Ma allora che senso avrebbe la ricchezza, se venisse a mancare il termine di paragone che è la povertà? Chi si assumerebbe tale compito? non certo i ricchi che sono in numero ridottissimo e non avrebbero alcun interesse ad eliminare la povertà.

3) Ridurre del 50% circa la povertà, facendo in modo che i ricchi assoldino il 50% dei poveri, per eliminare fisicamente l'altro 50%? E' quanto avviene da quanto la storia umana narra se stessa e che ad un 50% dei poveri non sta bene e all'altro 50% sta bene solo fino a quando non cessa il processo di eliminazione, perché da quel momento ricomincerà il gioco dell'eliminazione a cui i sopravvissuti saranno obbligati a partecipare, salvo rarissime eccezioni.

4) Eliminare i ricchi, ovvero quel 1% dell'umanità che detiene la maggioranza della ricchezza e del potere? In che modo, visto che la maggioranza dei poveri sogna soltanto di diventare ricco? poi in che modo potrebbe eliminare chi detiene ricchezza e potere?

POVERI DI TUTTO IL MONDO UNITEVI?

Chi fu che disse qualcosa del genere? Anzi, chi furono? Non mi pare che i risultati che riportarono siano pari alla fama loro attribuita.

Mi sono dimenticato di qualcosa?


Certo, l’impegno profuso per mesi sulle coppie di fatto (già vecchia di 33 anni…) è quantomeno commovente.
A volte mi sembra di assistere ad una festicciola. Ecco un disarmante esempio di come è stato ‘inforcato’ il tema Equitalia:
Anche tu perseguitato da Equitalia? Fai come Beppe!
Inviaci QUI il tuo selfie con la cartella esattoriale, per dire che vuoi ABOLIRE EQUITALIA!
Per dire a tutti che sostieni la proposta di legge del MoVimento 5 Stelle!
(Ricorda di coprire in parte il tuo viso e cancellare i dati personali)
Vuoi stampare la maglietta #abolirequitalia per il tuo Meetup?
Ecco i file Maglietta_abolirequitalia
http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/04/abolirequitalia.html
oppure con la storia del microcredito che sì, è attuale ed attuato, ma gli istituti chiedono ancora la firma dei parenti degli imprenditori…..
http://www.linkiesta.it/it/article/2016/02/11/microcredito-a-cinque-stelle-il-fondo-per-le-piccole-imprese-e-una-cos/29231/
Basta, 5 stelle! Smettetela di nascondervi dietro ad un dito, e tirate fuori i coglioni: trovate un programma politico chiaro e senza ambiguità, che chiarisca una volta per tutte le posizioni del movimento su tutti gli argomenti più importanti (immigrazione, euro, politica estera), e scegliete qualcuno che faccia da portavoce per tutti. L'ora di giocare al "piccolo democratico" è finita: chiarite CHI DECIDE COSA, datevi dei ruoli precisi, prendete in mano le vostre responsabilità che sono poi le responsabilità affidatevi da 9 milioni di italiani e trasformatele in qualcosa di solido e concreto.
Altrimenti dovrete farvi carico di una colpa imperdonabile: quella di aver avuto la possibilità di dare una svolta alla storia dell’Italia e di averla mandata in fumo per incapacità organizzativa, per ingenuità politica, per mancanza di maturità collettiva. Basta giocare, ragazzi: è ora di diventare adulti :
http://www.luogocomune.net/LC/index.php/17-politica-italiana/4349-movimento-5-stelle-e-finito-il-tempo-delle-mele

Chepalle 28.03.16 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh, c'è poco da commentare oltre a quello che si dice da tempo: ogni popolo ha il governo che si merita. Si può aggiustare sostenendo che ogni popolo si ritrova il governo che ha permesso che si elegga da solo o con i compagni di cordata. Una cordata che è meglio definita come catena di Sant'Antonio, dove sono tutti sciancati che si appoggiano uno all'altro e l'ultimo al muro.
L'oscenità della democrazia è che permette di arrivare a governare ad un gruppetto di persone che si conoscono dai tempi dell'università o del quartierino e, sono sì, furbetti.
Se governare significa avere la maggioranza dei voti espressi dagli aventi diritto che possono essere un 30-40% in Inghilterra, un 40-50% negli Stati Uniti e un 70% in Italia, si capisce che una gran parte della popolazione non solo non perde tempo a votare, ma vota chi ha fatto la miglior o maggior propaganda.
Per caso non si sosteneva che l'Iran era il maggior pericolo per la pace fino a pochi mesi fa? E chi lo diceva in giro per il mondo? Per caso non era chi ammazzava tutti quelli che poteva in medio oriente, cioè gli americani?
Non si è visto come una nullità tipo Boldrini presidenta camera deputati può veder pubblicata una sua intervista demenziale? E non si vede un papa che dice in piazza San Pietro: 'esecrabile attentato , crimine vile e insensato? Dov'era il papa stamattina quando qualche migliaio di medio orientali assortiti, oltre a quelli del corno d'Africa, venivano uccisi da cannoni, droni, missili, bombe, 'ratti del deserto' ossia infiltrati anglo-americani e non solo?
Ha mai detto qualcosa sui tanti massacri di questi americani e loro burattinai oltre ai cagnolini da riporto europei? Si è mai fatto il conto di quante famiglie irachene e libiche hanno un morto ammazzato? La democrazia, ossia il governo dei più deficienti, è qualcosa da archiviare alla scelta ma questo sarà possibile solo quando si eliminano cervelli incapaci di dire o capire la realtà e la Verità esistente.
Distinti saluti/Franco-Milano+

francesco Di matteo, Milano Commentatore certificato 28.03.16 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'OFFESA AI PADRI COSTITUENTI !!! E AI MILIONI DI MORTI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE. AMEN!

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.03.16 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..i senatori saranno ridotti da315 a 100. Novantacinque saranno nominati dalle pluricorrotte assemblee regionali e dotati di immunità ; cinque rimanenti nominati dalla comparsa che fa un cameo.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 28.03.16 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le riforme contro la democrazia, sono iniziate già ai tempi del Governo Monti, con quella legge schifosa che riguarda la riforma del sistema pensionistico (riforma solo delle pensioni dei poveri cristi e non di quelle delle varie caste) che prende il nome di Legge Fornero.

Dal governo Monti in poi, è stata tutta una escalation verso la dittatura in guanti bianchi, ad opera di personaggi che agiscono solo per gli interessi delle banche e dei poteri forti.

L'attuale governo del Bomba, NON ELETTO DAL POPOLO, come quello di Monti, è la sua esatta continuazione.

E i piddioti, credono ancora nel rottamatore?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 28.03.16 20:04| 
 |
Rispondi al commento

La “democrazia” in italia si e' sempre fondata sul:
Dividiamoci fette sempre piu' grandi di torta tra noi CASTE ed indebitiamo sempre di piu' i poveri cittadini, tanto, NESSUNO mai sara' punito e nemmeno costretto a restituire niente. E questo e' ancora l'imperativo dominante.
A questo punto, benvenga un Premierato forte. Chi governa deve poter governare senza infiniti lacci e lacciuoli, sindacati e verdi, giudici e religiosi. ..Almeno i cittadini sapranno CHI ha fatto COSA.
Importante e' seguire bene eventuali brogli elettorali e magari, attivarsi con un buon programma a favore di tutti i cittadini e ...vincere.

tomi sonvene Commentatore certificato 28.03.16 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Porello l'Angelo...j'è capitata 'na Pen island...'nder senso che fa perna...

https://youtu.be/HQhwPbRrIeo

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.03.16 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Ultime notizie dal PD per il referendum:
Noi siamo contrari al referendum(sette dei loro presidenti di regione lo hanno proposto) perchè abbiamo intenzione di limitare il ricorso al petrolio e al gas,faremo una legge a favore dell'energia alternativa.
Bastardi sono tre anni,dico tre anni,che avete fermato tutto!
Non siete neppure d'accordo fra di voi,non sapete dove andare,non sapete cosa dire,ma una cosa è certa le poltrone,le poltrone, solo le poltrone vi interessano, non la salute dei vostri cittadini.
Spero che il cancro prenda anche voi senza distinzione di tessere e di bandierine!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.03.16 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Oltre le solite cattive notizie, una buona viene da madrenatura (con l'aiutino umano).

LA LUCE E' AUMENTATA E POSSIAMO GODERE DI PIU' SOLE, MAGARI OGGI CHE PIOVE NON E' COSI' CONFORTANTE, MA SEMPRE PIU' LUCE ABBIAMO ... CHE BELLO!!!

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 28.03.16 19:42| 
 |
Rispondi al commento

PER I TROLL ... Quelli specializzati nelle caccole del naso del Movimento 5 Stelle ...

Vi lamentate della censura su questo Blog ...

Presuntuosetti che altro non siete ...
Provate a vederla in questo modo e forse ... solo forse ... capirete:
Voi siete i virus, chi vi klikka è semplicemente la CURA per mantenere il BLOG sano ed in salute ...

Specializzandi in caccole da naso e dita nello stesso buonasera ... ^_^

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 28.03.16 19:37| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=hDGopJdayPM

Le riforme "istituzionali" e "costituzionali" saranno fatte (speriamo che i referendum LI MANDINO A CASA INVECE) PERCHE' NULLA CAMBI ...

Ripeto ancora una volta, SFIDANDO chiunque a smentirmi ...

In Italia vince le elezioni chi GRANATISCE UNA TRANQUILLA EVASIONE FISCALE ...

Considerando che l'evasione è un sistema che comprende sia chi evade sia chi appoggia tale evasione (perciò quasi tutto il resto).

Punto!

Fr. Fo., R. Commentatore certificato 28.03.16 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal Momento del punto di non ritorno i pestati non saranno solo quelli del Movimento 5 Stelle ma saranno anche molti altri degli altri partiti, oltre che i cittadini.Molti altri che ora fanno i furbetti.

Rosa 28.03.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL VICOLO CHIUSO

Se la politica all’italiana non viene sostituita da una politica tipo europeo, allora è ridicola l’idea che il Paese possa rialzarsi ! !

Perché per poter rimettere in piedi una “società O.K.” ci vogliono strumenti sociali inesistenti in Italia....., ma anche il Realismo...

Sono almeno 50 anni che si cerca di far funzionare un sistema Paese che non puo' funzionare ... !

Se i cittadini abbandonassero le finzioni, i malintesi, le incertezze e gli equivoci, poi comprassero a Brux un po di REALISMO, allora ci sarebbe qualche speranza !

Tantopiù che si sa bene che :

- un Paese che voglia occupazione, progresso e certezza del diritto, deve a fortiori avere una società .....trasparente...... !

Ulrich Realist

Ulrico Reali 28.03.16 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il "punto di non ritorno", è stato probabilmente già raggiunto da tempo, e quel cui stiamo assistendo, è solo il naturale epilogo della faccenda; credo che agli Italiani, generalmente, dell'Italia ormai, non gliene importi un cazzo,
altrimenti, non saremmo mai arrivati al punto in cui siamo, cioè, molto oltre il famoso punto, con un "venditore di pentole" (Emiliano dixit) a rendere ancora più penosa la discesa agli Inferi: e se dovessimo finirci, all'Inferno, che sia: magari poi, qualcuno arriverà a capire che la Democrazìa, la Giustizia, l'Istruzione, la Costituzione, vanno difese subito e con ogni mezzo da certi arroganti spacciatori di fumo e di cazzate.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.03.16 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo sereni tanto i voti forse li trucchiamo! Forse.

franchino 28.03.16 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Tutto cio' e' noto da tempo, il punto e' come venir fuori dalle trappole autoritarie del governo Bomba. Al momento di sicuro c'e' solo il referendum confermativo sulla riforma costituzionale ed e' su quello che occorre il massimo impegno. Quanto all'italicum ogni possibile strumento e' buono pur di farlo saltare, ma mi sembra che l'attuale Corte Costituzionale sia stata troppo policitizzata per essere affidabile.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.03.16 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Questo post non andava pubblicato oggi, giorno di festa, quando la gente ha voglia solo di divertirsi e non pensare e riflettere su problemi seri.
Propongo di ripubblicarlo anche nei prossimi giorni.
Certo che a rifletterci sopra ti viene un magone che non finisce più.

Gabriella . Commentatore certificato 28.03.16 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

qui qualcuno chiederà a Fidel di farsi da parte e lasciare
finalmente spazio alla "innovatrice democrazia" di Matteo!

Fidel Castro: "Cuba non ha bisogno di regali degli Usa. Obama da infarto"

Nell'articolo ironicamente intitolato "Fratello Obama", Castro avverte che 60 anni di blocco e "aggressioni" non si dimenticano, e che il popolo del suo "nobile Paese" non ha bisogno di "regali dall'impero". I cubani, assicura, "non rinunceranno alla gloria, ai diritti e alla ricchezza spirituale che hanno conquistato con lo sviluppo dell'educazione, con la scienza e con la cultura".

http://www.huffingtonpost.it/2016/03/28/fidel-
castro-cuba-non-ha-bisogno-regali-
usa_n_9555950.html

Gino 28.03.16 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
siamo un paese finito,pur un cretino capisce che devi governare se hai la maggioranza e per me la maggioranza è il 50% più uno minimo,poi se eleggi uno quello ti rappresenta e non può cambiare casacca, come le liste devono essere libere, non con i capi e capetti,questo renzi è fascismo e io penso che sia sempre berlusconi che governa, in fin dei conti quello che sta facendo renzi lo voleva fare berlusconi

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.03.16 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Questo schifo di popolo si merita questo schifo di governo ! Senza dignità , senza valori etici , senza palle trasciniamo la nostra vita nel fango morale disinteressati a parole come democrazia e rispetto ! Assistiamo flaccidi e rassegnati al saccheggio dei barbari che ci stanno togliendo tutto compreso il futuro dei nostri figli ! Mi vergogno profondamente di essere italiano !


1

vincenzo di giorgio 28.03.16 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Tutto bello tutto vero ma siamo già in una dittatura (morbida o come vi pare) da un bel pezzo.

Luca S., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.03.16 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordo, anni fa, quando il pericolo per la Costituzione, era rappresentato da Bossi che voleva la sua riforma in senso federale. Una forma, peraltro, sperimentata in molti paesi europei e non e che se la passano, economicamente, molto meglio di noi.

Oggi stiamo assistendo allo svilimento della Costituziione e, con essa della democrazia, ad opera di un prestidigiatore che, all'apparenza sembra democratico, ma nella sostanza è un dittatorello, una sorta di cavallo di troia della democrazia.

Il Bomba aspira a dirigere il paese con i suoi accoliti, per la maggior parte figure di dubbia moralità e va avanti per la sua strada, sapendo di avere a che fare con un popolo di pecore.

Meno male che c'è il M5S.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 28.03.16 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spesso da qualche illustre parlamentare si sente dire che non vuole uno stato etico. E' probabile che dall'alto del suo sapere non conosca che il contrario di etico è "immorale". Di fatto pare che ci siamo!

loris cusano 28.03.16 13:01| 
 |
Rispondi al commento

LE RIFORME contro la DEMOCRAZIA...tutto vero!
Si incomincia con un Presidente della Repubblica incostituzionale.(Sette anni).
Si prosegue con un Parlamento incostituzionale(Illegittima la legge elettorale) pronuncia delle Corte dopo otto anni.
Si lavora con un Presidente del Consiglio nominato e mai eletto(vedi monti nominato senatore a vita con quali meriti?).
Si continua a lavorare nell'esecutivo dopo l'omicidio letta,con un nominato ,mai eletto!
Provate su parlamento it...a trovare l'onorevole toscano...se lo trovate vi pago da bere!
Si continua a legiferare a colpi di fiducia(diciamo meglio a colpi di poltrona).
Si da parvenza di democrazia popolare(vedi referendum sulle trivelle...grande porcata illusoria).
Ricordate il referendum sul contributi ai partiti?
Ricordate il referendum sull'acqua pubblica?
Ricordate le firme sul Parlamento Pulito?....tutto nel cesso.... Caro Besostri Lei ha perfettamente ragione,ma pensa che gli Italiani aprano gli occhi?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.03.16 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo parlando di costituzionalità come se ci fosse un organo garante , una corte non politicizzata , una magistratura indipendente . Non c'è più nulla che garantisca la legittimità da un quarto di secolo ! La sinistra , l'ex partito comunista si scatenò con mani pulite scardinando le istituzioni e fece precipitare l'Italia nel terzo mondo privandola della legittimità e del benessere ! Venticinque anni senza democrazia sono tanti , i guai si sono scaricati sulla base immiserendola e provocando l'accentuazione della diversificazione tra ricchi e poveri . Troppi vigliacchi si sono girati dall'altra parte mentre l'Italia veniva stuprata , nessuna forza politica , neanche noi , si è ribellata e opposta , un uomo solo lo ha fatto ma è stato convinto a fare un passo di lato .

vincenzodigiorgio 28.03.16 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio il blog per aver pubblicato il commento dell'avvocato Felice Besostri. Però vorrei capire quale è la posizione dei nostri portavoce in Parlamento ed in Regione, in particolare la Campania. Li abbiamo interpellati entrambi e nel migliore dei casi non ci hanno saputo dare una risposta. Eppure mi sarei aspettato all'Assemblea Nazionale a Roma di Venerdì 18 Marzo una folta rappresentanza di parlamentari del M5s. Capisco che il venerdì in Parlamento non si lavora (beati loro), ma non si può tacere su questa battaglia di democrazia, proprio noi che dovevamo entrare in Parlamento per aprire quella famosa scatola di tonno. Fatto sta che a noi in Campania toccherebbe raccogliere 17.000 firme e si sono costituiti solo 7-8 comitati cittadini nell'intera regione. E i consiglieri regionali sono latitanti, nonostante ne avessimo sollecitato un impegno diretto a far rete e a stimolare la nascita di nuovi comitati locali. Poi non lamentiamoci se vengono stravolte le istituzioni se i nostri concittadini eletti sono i primi a fregarsene, e noi poveri cittadini NON eletti veniamo lasciati soli con un pugno di biro in mano!

Giuseppe Nobile, Battipaglia Commentatore certificato 28.03.16 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Se viene bocciata questa legge elettorale incostituzionale e fortemente e solamente VOLUTA DA RENZI (esso) se ne deve andare a casa !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 28.03.16 11:51| 
 |
Rispondi al commento

stupido capo, tutto quello che c'è da sapere sul vostro capo http://www.montemesolaonline.it/capo-stupido.html

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 28.03.16 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori