Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

PD Partito Disciolto dalle #Brogliarie

  • 16

New Twitter Gallery

borgliariepd.jpg

Le brogliarie di Napoli hanno decretato la dissoluzione del Pd. Gli evidenti brogli e la compravendita di voti documentata dall'inchiesta di Fanpage sono stati dichiarati regolari e il ricorso di Bassolino è stato respinto. Doveva vincere la candidata "fiorentina" Valente, nel cui staff lavora la compagna di Silvestri, il candidato sindaco piddino di Casavatore indagato dalla Dda di Napoli per voto di scambio. Un quadro desolante. Chi ha comprato questi voti lo sapremo forse tra qualche anno, come è successo a Roma dove il presidenteminkia Orfini ha ammesso ieri dopo tre anni che le primarie del 2013 sono state inquinate da capibastone e rom. Goodmorning Orfini! Il Pd che si candida a governare le città più importanti d'Italia è frammentato in correnti e rigagnoli, ognuna vuole la sua parte soprattutto quelle legate alla criminalità.
Le primarie piddine sono un regolamento di conti interno vinto a seconda dei casi grazie all'intervento dei cinesi (Milano), della compravendita di voti (Napoli), delle schede bianche false (Roma) e alla fine nessun candidato sindaco è supportato in pieno nemmeno dal suo stesso partito. Se qualche candidato piddino dovesse disgraziatamente diventare sindaco non avrebbe il sostegno neppure dei consiglieri eletti assieme a lui, qualcuno sarebbe della maggioranza, qualcuno della minoranza, qualcuno della camorra e qualcuno della 'ndrangheta, ed entro poco sarebbe dimissionato dal Bomba come successo a Marino. PD: Partito Disciolto!

10 Mar 2016, 13:23 | Scrivi | Commenti (16) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 16


Tags: brogliarie, camorra, Casavatore, gomorra, Guerini, Orfini, Pd, Salvatore Silvestri

Commenti

 

Continuate così tutto questo schifo deve andare via.Noi siamo con voi!!!

Angela Ciaffi 13.03.16 07:13| 
 |
Rispondi al commento

Mandiamo via tutti questi politici di merda sinistra e destra ladri corrotti arroganti e buggiardi.

undefine Franco cirolia 12.03.16 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe "disciogliere" nell'acido tutti quelli che votano Pd.

Beppe C. Commentatore certificato 11.03.16 11:36| 
 |
Rispondi al commento

disciolto nelle m i k i o n a r i e

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 11.03.16 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Signor Beppe GRILLO,
sono Gabriele Vincenzo ROSINA,
Sono stato truffato, se non rendo il denaro 30000€ entro fine mese, sono spacciato, con protesto di assegni e "percosse"
Le chiedo, per favore, se mi aiuta nel poter rendere questi euro.
Le verranno restituiti.
Le lascio il mio tel.3478885616, per poter dare le significative spiegazioni.
Grazie, spero molto nella sua comprensione

Gabriele Vincenzo Rosina 10.03.16 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Voi scherzate; intanto il sistema si organizza e con questo andazzo saremo governati dai malavitosi.
E' necessario organizzare una grande manifestazione Nazionale in difesa dei Diritti, della Libertà e della Democrazia. Senza il sostegno reale del Popolo Sovrano non ce la farete MAI.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 10.03.16 18:54| 
 |
Rispondi al commento

l'autore della vignetta è un genio. Rende perfettamente l'idea, come la vignetta passata qualche tempo fa del cameramen Rai che riprendeva un tentativo di accoltellamento facendo passare il carnefice per vittima.
Se solo potessimo arrivare a più persone!
Grandi ragazzi!

Paolo C. Commentatore certificato 10.03.16 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Ottime notizie, per noi non per il PD che vede esplodere le sue contraddizioni interne. Pare che parte della " sinistra" PD si sia rotta le scatole della prepotenza del Bomba e sia scesa sul piede di guerra. Bassanino a Napoli, il "killer" D'Alema a Roma, Balzani a Milano hanno deciso di preferire una sconfitta elettorale pur di non darla vinta al "dittatore". Non pissiamo che fare loro i nostri migliori auguri.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.03.16 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Hanno firmato la loro fine.

W M 5 * * * * *

CI METTO UNA STELLA IN PIù *

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.16 16:35| 
 |
Rispondi al commento

ESTIRPARE IL MALE AFFARE IN QUESTO PAESE RICHIEDE UNO SFORZO DA PARTE DI TUTTI I SOSTENITORI DELL'ONESTA'! AIUTUAMOCI A VICENDA SCAMBIANDOCI INFORMAZIONI UTILI A RENDERE PUBBLICHE QUALUNQUE SITUAZIONE VERGOGNOSA IN MODO CHE LA GENTE POSSA SEMPRE SAPERE LA VERITÀ! Grazie ragazzi per quello che fate!

undefined 10.03.16 16:02| 
 |
Rispondi al commento

ormai è un Partito Dementi.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 10.03.16 15:42| 
 |
Rispondi al commento

#PrimariePD tra flop e brogli: http://www.webinformazione.blogspot.it/2016/03/primariepd-parliamone.html
Parliamone...

daven 93, padova Commentatore certificato 10.03.16 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma che razza di politici sono quelli che non fanno gli interessi degli Italiani.
Permettono alle imprese di chiudere creando nuovi disoccupati; e tanti di questi aprono attività all'estero e importiamo quello che prima si produceva in Italia. Hanno creato disoccupazione e se hai un mutuo la banca ti leva la casa. Si parla delle pensioni di reversibilità quando già alla morte del coniuge, titolare della pensione, viene ridotta del 40%.Il povero Mancini aveva informato tutti gli organi di governo Sindaci, Regione Ministeri sulle discariche di rifiuti tossici e nocivi in Campania (all'epoca c'era Bassolino, Prodi/D'Alema)e nessuno ha fatto niente. Stanno ammazzando l'agricoltura italiana, in particolare per la produzione dell'olio e delle arance. Come si fa a concorrere con i paesi africani quando loro una giornata di lavoro costa dalle 7/8 euro al giorno. Va bene la solidarietà ma agli agricoltori italiani non si può chiedere di lavorare per 8 euro al giorno. Insomma tutto si fa tranne che gli interessi dell'Italia. Ma allora a che servono avere questi politici.
Poi si lamentano perché la gente non va più a votare. Forse i politici non sanno che l'Italiano medio è intelligente e capisce tutto anche se è impotente a fare qualcosa. Attenzione c'è un limite a tutto. Pregherei il Presidente della Repubblica di farsi sentire e portare un pò d'ordine, nonostante tutto, in questa bella Italia

Salvatore Amoroso 10.03.16 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le brogliarie sono un astutissimo metodo di selezione progettato al fine di promuovere imbroglioni, non ci sono errori nella sua costruzione ma una precisa volontà politica di fermare con certezza la scalata interna di eventuali cittadini onesti nel pd.
Come scopo secondario vi è l'educazione culturale a vendere il proprio voto ovvero abituare i cittadini al voto di scambio senza il quale mooolti politici non sarebbero al loro posto.
Insomma le brogliarie sono le prove generali per corruzione e voto di scambio, assi portanti di partiti che nemmeno con tutti i media asserviti riuscirebbero a vincere le elezioni senza barare.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 10.03.16 14:02| 
 |
Rispondi al commento

non vivranno di rendita ancora per molto

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.03.16 13:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori