Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Sanzioniamo i Paesi del Golfo per sconfiggere l'ISIS

  • 17

New Twitter Gallery


di Luigi Di Maio

Gli attentati di ‪‎Bruxelles‬ dimostrano che non c'è niente da bombardare, perchè parliamo di atti terroristici che nascono nelle periferie disagiate delle grandi città europee. È invece fondamentale che l'Unione Europea prenda posizione con sanzioni commerciali ai Paesi che finanziano i terroristi, come le monarchie sunnite del golfo: il vero bancomat dell'Isis.
Le politiche di sicurezza si fanno a livello nazionale: bisogna togliere agenti di scorta ai politici e metterli sulle strade, investire sui poliziotti di quartiere, coordinare meglio procure e caserme quando pattugliano il territorio. Quel che potremo fare nelle città è fermare il degrado nelle periferie, dove spesso ci sono dinamiche da ghetto in cui proliferano anche cellule terroristiche.

VIDEO Il terrorismo nasce dai bombardamenti

Ma l'Italia non ha gli stessi problemi di Bruxelles: abbiamo una delle intelligence migliori al mondo e un sistema di sicurezza molto attento a prevenire.
Inoltre, se i Paesi nel mirino dei terroristi decidessero di collaborare scambiandosi informazioni, ci sarebbero meno rischi: l'Unione Europea deve perciò approvare una serie di normative che favoriscano lo scambio di informazioni tra i servizi di Intelligence, così da riconoscere e tracciare gli individui sospetti in modo più facile ed efficace.

25 Mar 2016, 10:31 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 17


Tags: Arabia saudita, isis, paesi del golfo, sanzioni

Commenti

 

Isis: catalogo delle fesserie in libertà.
[Perchè Isis non è paragonabile alle Br, alla Germania nazista e molte altre fandonie sentite in questi giorni…]
http://www.aldogiannuli.it/isis-catalogo-fesserie/

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.03.16 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Nel post si chiede all'Europa da cui potenzialmente vogliamo uscire di sanzionare i paesi del golfo ?

Di Maio , ma non si rende conto dell'incongruenza ?

La gente o la convinci o la costringi: tertium non datur , e noi non siamo nella posizione di fare nessuna delle due cose .

Pertanto la prima cosa da fare e' cambiare posizione per riuscire a fare una delle due .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 26.03.16 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Quoto x Aldo Masotti
Oriana aveva previsto tutto.
Fora di ball !!!

Alexme 26.03.16 12:56| 
 |
Rispondi al commento

A di Dimaio
Parliamo sempre di sunniti e sciiti. Aggiungiamo i "Wahabiti", Arabia Saudita, non solo Qatar !
INOLTRE, SAREBBE ORA CHE QUALCUNO PUNTASSE IL DITO SUL TRAFFICANTE CHE GESTISCE LA ROTTA CLANDESTDELL'AFRICA ORIENTALE: ISAYAS AFWERKY, PRESIDENTE ERITREO!
Gli eritrei arrivano ricevendo PRESTITI, come crediti, pari a 8.500€. Non ricevono danaro ma il "tragitto organizzato" da Asmara
all'Italia. Perchè molti eritrei sono in carcere a Monza, Milano, in Germania? Perché ISAYAS AFWERKY sta richiedendo SILENZIOSAMENTE l'estradizione dichiarando FALSAMENTE che
sono ricercati per crimini commessi in Eritrea ? Non vuole che il suo nome e quello del suo governo EMERGANO COME I VERI SCAFISTI di : Eritrei, Etiopi (del Tugray di etnia Tigrignià identici agli Habescià dell'Eritrea), Somali,
Sudanesi, Kenia, Uganda, Rwanda, Burundi e tutti I CLANDESTINI che arrivano dall'Africa Orientale.
QUESTO SUCCEDE DALL'EPOCA DI GHEDDAFI : dal 1996 ! Allora attraverso la città di KASSALA in
Sudan. Non ESISTE NESSUNA GUERRA tra EITREA ed ETIOPIA, FINITA NEL 1990.
Per tornare all'ISLAM: È vero che i tertoristi sono principalmente arabi nati in Europa, Ma chi esercita il PRISELITUSMO ? Chi li FOMENTA? I responsabili sono i CLANDESTINI MULLAH che arrivato In Europa via ITALIA !
BISOGNEREBBE che i PASSAPORTI ITALIANI fossero revocabili per legge. Vigilare sull'enorme NUMERO di cittadinanze Italiana concesse ! Come? Con quali requisiti? A quale prezzo? Da quali Studi Legali? Avvicati-Parlamentari e loro parenti o soci che svolgono le pratiche ? Revoca della cittadinanza per coloro che non rispettano le nostre leggi, non si integrano, non conoscono la nostra cultura, non usano la nostra lingua, il nostro inno nazionale, non accettano la parità tra uomo e donna! Gli USA concedono la
cittadinanza a condizioni rigide. Bisogna dare gli esami e superarli.
Revocano la cittadinanza per crimini, per tradimento, per terrorismo!
REVOCHIAMO PASSAPORTI, CITTADINANZA AI NON MERITEVOLI

Silvio T. monza 26.03.16 03:56| 
 |
Rispondi al commento

Grande Balasso .

Ma alcuni commenti non mi convincono:

a)Vero: i terroristi sono islamici disadattati di seconda generazione istruiti in occidente,ma utilizzati e finanziati da stati (ancorche' non riconosciuti come tali ) di indole criminale che usano infrastrutture civili .


b)Falso che non ci sia niente da bombardare: la Cecenia oggi riconosce la madre patria russia , Grozni fu rasa al suolo nel 1999 e Basayev ucciso nel 2006 , dopodiche' la guerra termino' .
Perche' se bombarda Putin e' "buono" e se bombardiamo noi no ?

c)Per dirla alla leghista "Fora dai bal".
Si puo' dire meglio: non dobbiamo riempirci anche noi di musulmani i cui figli diventeranno potenziali terroristi nella prossima generazione .
"Per colpa di qualcuno non si fa credito a nessuno"

d)Ha ragione Oriana Fallaci .

e)La guerra e' prevalentemente loro (Sunniti contro Sciiti e viceversa ) ma ci prendono in mezzo in quanto alleati dell'una o dell'altra parte (es.: guerra dei 30 anni in europa nel 1600)


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 25.03.16 19:30| 
 |
Rispondi al commento

La prima cosa che bisogna fare quando si combatte una guerra contro i terroristi è combattere una guerra contro i terroristi OVUNQUE:
non è possibile andare a bombardare paesi africani che non ci attaccano mentre i terroristi in Europa se la cavano senza neanche una bastonata o un minuto di carcere, spesso scontano solo una miserrima espulsione che di fatto possono anche ignorare tornando in altri paesi europei.
Quando cittadini europei si comportano da terroristi vanno trattati da terroristi facendo loro la guerra e utilizzando metodi militari assai persuasivi per farli parlare....

Bombardare un paese pieno di terroristi significa farli fuggire dalle bombe e magari arrivare sulla costa in un barcone ove li accoglieremo in attesa che ci mollino una bomba come giusto ringraziamento.

Insomma i terroristi non vanno bombardati e nemmeno espulsi ma vanno trattati peggio dei mafiosi finché non si decidono a collaborare;
stessa sorte per tutti i basisti e fiancheggiatori.

Perché nessuno vuole farlo?
Come al solito perché siam governati da amici di criminali per i quali i diritti del criminale anche terrorista sono sempre più importanti dei diritti degli onesti (noi i terroristi puntiamo a farli tutti parlamentari, chi vuole si cerchi l'argomento http://www.lisistrata.com/lavoce/terroristiriciclati.htm )

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.03.16 18:43| 
 |
Rispondi al commento

E' credibile che gli Stati Uniti e L'Europa disunita rinuncino ai loro affari e traffici, anche di armi, con l'Arabia Saudita? E che dire della Turchia con la quale la UE ha da poco firmato un indecente accordo sui migranti? E' ovvio che tutti i Paesi europei devono rafforzare le difese interne e possibilmente coordinarsi, ma tutto cio' non elimina il problema principale che si chiama ISIS. Che non sono i pochi ragazzotti esaltati che hanno seminato il terrore a Parigi e a Bruxelles, sono le migliaia di terroristi e potenziali Kamikaze sparsi per l'Europa in attesa di ordini dal Califfato. E' questa la guerra che purtroppo dobbiamo combattere per schiacciare la testa del serpente jiahdista. Non si tratta di mandare truppe da nessuna parte, gli unici scarponi sul terreno devono essere musulmani e parlare arabo. USA d Europa devono "convincere" con ogni strumento di pressione ad intervenire sul terreno o per interesse anche diretto, come Egitto e Tunisia, o per obbligo di alleanza, come Turchia membro NATO e la stessa Arabia Saudita con annessi paesi del golfo. Sono queste le truppe che dovrebbero affiancare i libici di Tripoli e Tobruk per stringere in una morsa i jihadisti in Libia e disgregarli. Da parte occidentale puo ' solo, su richiesta libica, esserci un appoggio aereo e navale. Ma non aspettiamo oltre il fantomatico governo libico unitario, che nessuno vuole, e trattiamo direttamente con i due governi libici esistenti.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.03.16 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Quello che servirebbe sarebbe "battersi" per continui miglioramenti delle relazioni internazionali. Bisognerebbe formare un personaggio o magari una squadra di profondi conoscitori dei problemi internazionali e naturalmente di usi e consuetudini e culture e tradizioni e magari lingue e che, avesse a cuore NON la propria carriera ma le RELAZIONI tra i popoli. Poi, dopo espletate TUTTE le forme di avvicinamento e comprensione possibili, si potrebbe eventualmente pensare a "sanzioni" contro governanti prevaricatori, ma MAI contro i loro popoli. Si potrebbero "minacciare" i governanti prepotenti, di rendere edotti e consapevoli i loro popoli, cioe' "minacciare", diffusioni di CONOSCENZE. Sanzionare i paesi del golfo??? ma PRIMA di loro, e superiori alleati, ci sono...altri

tomi sonvene Commentatore certificato 25.03.16 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Oramai il mondo non ha più speranze,


------------------ F O R S E -------------------

In Italia , con il Movimento una piccola speranza l'abbiamo, sempre che non vengano imbrogliate le carte alle votazioni.

C'è da sperare che gli interessi mondiali non ci considerino importanti e ci lascino in pace.

E' SOLO UN BEL SOGNO !!!!!!!!!!!

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.03.16 14:57| 
 |
Rispondi al commento

La priorità è tagliare ogni risorsa economica che foraggia l'Isis dovunque essa si trovi, tutto il resto è chiacchiera.

FrancoMas 25.03.16 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Sanzioniamo i Paesi del Golfo per sconfiggere l'ISIS di Luigi Di Maio.

---------- D'ACCORDISSIMO! ----------

Ma la soluzione AGGIUNTIVA sarebbe pure:

restituire il maltolto cioè tutte le risorse naturali
rubate con forza e ricatto e guerre e assassinii
per tutti questi secoli nei secoli.

AMEN!

Nessuno avrebbe più niente da contestare!

Gino 25.03.16 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Aveva ragione Varoufakis,però con i teatrini politici all'italiana hanno dato il trionfo alla divinità prestabilità a governare la Colonia Greca.Prima hanno creato il problema bombardano e invadendo Nazioni ricche di risorse prime,adesso gli stessi protagonisti si spacciano Maestri per risorverli,proprio come fanno le fabbriche dell'ammalato,prima creano le cause e poi i Vacini & Medicine per curare.Questi fatti ci confermano che nella vita non si deve credere a niente,è tutto programmato e pianificato con Divina Sapienza.I popoli non contano nulla,è solo questione di denaro e potere.Mi rivedo le risate dei agli personaggi che mi avevano avvisato dandomi del cretino,lo ammetto,hanno avuto ragione loro,il mio Dio era solo frutto della mia fantasia.Quindi Putin si deve convertire all'ordine mondiale,piegare il popolo Russo e sottometterlo al volere dei padroni del mondo.Solo così,i Burattinai metteranno fine ai teatri di morte e paura per tenere aggregate le Colonie sotto la Piramide del potere UE.Perciò,visto che la Pasqua Russa è il primo Maggio,Putin ha tutto il tempo di preparare il vassoio con sopra la testa di Assad e consegnarla alle Divinità innalzate a governare la Globalizzazione.Unica cosa certa,era meglio che il potere Russo l'avessero preso i generali Orsi Russi e non Eltsin,così avremo avuto una vera guerra subito che avrebbe causato molto meno danni che non questi 25 anni di guerre sotto copertura "Missioni Di Pace" con la recita dei teatrini politici per mantenere al loro posto le Marionette a governare le Colonie aggregate nel Paradiso UE.Ormai la ex grande potenza Russa non ha più scampo,è isolata,denigrata con l'umiliazione di subire i Diktat delle EX Repubbliche URSS.Sicuramente in una vera guerra avrebbero sofferto anche i cari dei sostenitori delle grandi ammucchiate e ci sarebbe stata una speranza per in cretini come me che hanno fallito nella vita e per chi ha creduto negli effimeri valori illusori di Cristo,Maometto,Confucio,Budda e Atei

Agostino Nigretti, Ceresole Reale Commentatore certificato 25.03.16 12:39| 
 |
Rispondi al commento

La Turchia, paese NATO, acquista petrolio dall'ISIS.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 25.03.16 12:24| 
 |
Rispondi al commento

La destabilizzazione dell'area mediorientale voluta dagli Stati uniti ha suscitato un vespaio di contrapposizioni violente dei vari Paesi che cercano il predominio o che si difendono da quest'ultimi . Turchia e Arabia vogliono allargarsi a spese di Siria , Iraq , Yemen e altri stando bene attenti all'Iran che non è di certo disinteressato agli avvenimenti ai suoi confini . Un intreccio infernale voluto dai ricchissimi padroni del mondo americani sopratutto e inglesi e francesi che ne traggono grandi profitti . Milioni di morti per miliardi di euro e dollari ! Ovviamente nessuno critica questi responsabili , il timore di inimicarseli è grande e a livello diplomatico nessuno fa parola dei tre stati guerrafondai , tutt'altro ! Obama premio Nobel per la pace ha snaturato e svilito il prestigioso riconoscimento trasformandolo in un lasciapassare morale per chi causa sofferenze inenarrabili a centinaia di milioni di persone e tanti morti , troppi ! Chiedersi cosa bisogna fare è un puro esercizio retorico , nessuno può imporre all'America e soci di smetterla di provocare guerre , neanche la volenterosa Russia !

vincenzodigiorgio 25.03.16 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Elogio di Wahab, primo nella difesa dei Nostri Valori

http://www.maurizioblondet.it/elogio-di-wahab-primo-nella-difesa-dei-nostri-valori/


(articolo vecchio ma valido)
=====================================

Hollande offre (di nascosto)
la Legion d'onore al principe saudita

http://www.corriere.it/esteri/16_marzo_07/hollande-offre-di-nascosto-legion-d-onore-principe-saudita-1e9597ca-e45a-11e5-b74b-69420971acb4.shtml

=====================

rendetevi conto cosa succede

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.03.16 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Visto che ormai è stato accertato che attentati come: Piazza della Loggia a Brescia, treno "Italicus" dove c'era anche Cossiga, uccisione di Aldo Moro tramite BR, sono tutti stati sponsorizzati da NATO e/o CIA, sarà il caso di inserire anche questi Enti nell'elenco delle Organizzazioni Canaglia.
Prima di tutto ci vorrebbero però dei giornalisti liberi e non schiavi come quelli che abbiamo adesso.

giorgio peruffo Commentatore certificato 25.03.16 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Non ci azzecca come direbbe Di Pietro
Di Maio for president! Grazie.

Attilio Disario R dam Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.03.16 10:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori