Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il consigliere M5S Risso aggredito a Giugliano #NonMollareMai

  • 19

New Twitter Gallery


Stamattina Vincenzo Risso, consigliere del M5S al comune di Giugliano, in piena Terra dei fuochi, è stato aggredito da un personaggio che ritiene un terreno demaniale di sua proprietà. Su quello spiazzo, infatti, Risso e i comitati cittadini vogliono realizzare una piazza per il paese, un luogo aperto a tutti, di incontro e di comunità. Ma lui non ci sta e oltre agli spintoni arrivano anche chiare, registrate da una telecamere, le sue esplicite minacce: "T'appic' a capa" (ti do fuoco).
A Vincenzo la vicinanza di tutto il MoVimento 5 Stelle perché la lotta per il recupero degli spazi pubblici per ridarli ai cittadini è una sacrosanta lotta di civiltà. E anche su questo non molleremo mai!

15 Apr 2016, 13:39 | Scrivi | Commenti (19) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 19


Tags: giugliano, m5s, vincenzo risso

Commenti

 

La violenza non è atto civile, se l'ignoranza regna la magistratura faccia il proprio dovere.

Roberto A. Commentatore certificato 19.04.16 18:29| 
 |
Rispondi al commento

usucapione...se non ha diritto alcuno va preso e impiccato e bruciato su pubblica piazza....la camorra va estirpata col ferro e con il fuoco basta con le buone maniere con gente simile occorre la prassi che s utilizza in stato di guerra..

Incasnero 16.04.16 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Questi,sono gli EROI,e ora se lo Stato vuole,conosce e sà dove e chi cercare. Inutile chiedere ai cittadini di denunciare,se poi non li difende. GRAZIE VINCENZO !!

Audino Vincenzo 16.04.16 08:57| 
 |
Rispondi al commento

NON MOLLATE, NON MOLLATE, NON MOLLATE.....

ut atletico 16.04.16 08:41| 
 |
Rispondi al commento

La creazione di squadre per la sicurezza e un consiglio, comunque nel Sud Italia l eradicamento della mafia va gestito nel silenzio con eliminazione fisica dei coinvolti. Lo stato deve fare piu paura della mafia.

Julio De Liso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.04.16 02:11| 
 |
Rispondi al commento

Prima l'aggressione al sindaco di Civitavecchia, poi la manomissione e la distruzione della macchina del sindaco di Livorno, oggi questo e domani, ce lo aspettiamo, sarà ancora reazione violenta verso il ripristino della legalità che vuole il M5S. Ma non ci fermano. Noi non molliamo!

cristina cassetti 15.04.16 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma le forza dell'ordine in quel paese con chi stanno? Lo hanno arrestato? Il magistrato dov'è ?

silvana rocca, genova Commentatore certificato 15.04.16 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna verificare se il terreno è realmente del demanio oppure è stato requisito dallo Stato al legittimo proprietario o infine se è stato usucapito.
Il vostro articolo è troppo generico, tipico della stampa italiana, una fra le peggiori e faziose del mondo, compresa questa di Beppegrillo.

Ivan.Ital 15.04.16 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse su quello spiazzo conteso si potrebbe innalzare una bella pira su cui adagiare gentilmente lo scalmanato per fargli sentire sulla propria pelle il potere del fuoco.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 15.04.16 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Denunciare sempre .......... e la magistratura faccia il suo dovere ....... le prove dell'aggressione ci sono..... Questo tizio, cammorrista o no, deve finire in galera

Conviene sempre registrare, procurarsi le prove, come hanno fatto i ragazzi di Giuliano

Danyda bologna Commentatore certificato 15.04.16 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Solidarietà a Vincenzo Risso per il suo impegno sociale in quel di Giugliano.... anche se la vedo dura, portare la legalità in queste zone...

ENZO GRILLO, san tammaro Commentatore certificato 15.04.16 14:46| 
 |
Rispondi al commento

La prepotenza e l'arroganza di chi si sente impunito, la stessa dei nostri amministratori!!

Sara Taddei, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 15.04.16 14:46| 
 |
Rispondi al commento


Siamo un popolo abbandonato e in mano a politici corrotti a delinquenti dove ognuno puo' permettersi qualunque cosa anche davanti alla legge !!

marilena tavella 15.04.16 14:14| 
 |
Rispondi al commento


non hanno speranze son destnati a perdere

sono i colpi di coda

pabblo 15.04.16 13:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori