Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il governo Renzie Verdini

  • 57

New Twitter Gallery

governorenzieverdini.jpg

La mozione di sfiducia al Governo è stata bocciata da quest' aula per un motivo molto semplice: ancora una volta il gruppo del senatore Verdini, proprio quello che ieri è stato rinviato a giudizio per la sesta volta in 2 anni, e proprio quello condannato per concorso in corruzione, ha votato con la maggioranza. Di seguito la dichiarazione di voto di sfiducia del MoVimento 5 Stelle espressa dal capogruppo Nunzia Catalfo.

Sono tanti i problemi che affliggono questo nostro Paese e di cui un governo serio e responsabile dovrebbe occuparsi: la disoccupazione giovanile al 39%, i risparmiatori truffati dalle banche, i pensionati che non arrivano a fine mese, famiglie strozzate dalle tasse, il sistema sanitario al collasso dopo i tagli di oltre 4 miliardi di euro.
Invece di discutere di soluzioni e proposte di legge concrete per restituire dignità e serenità ai cittadini, come il reddito di cittadinanza proposto dal Movimento 5 Stelle, quest’Aula del Parlamento deve fare i conti con lo scandalo enorme che da settimane ha travolto il governo.
La Trivellopoli di oggi è paragonabile alla Tangentopoli che nel ‘92 travolse Governo e istituzioni italiane esattamente come oggi questa marea nera, nera come il petrolio, sta sommergendo il vostro governo, il Pd e i suoi illustri esponenti.

VIDEO La dichiarazione di voto di Nunzia Catalfo

Da Tangentopoli e dall’inchiesta di Mani Pulite sono passati più di venti anni, ma oggi come allora dobbiamo prendere atto che le istituzioni italiane, e questo governo in particolare, non sono stati in grado di rendersi impermeabili alle infiltrazioni della corruzione e del malaffare, non hanno voluto risolvere i propri conflitti di interesse e resistere alla tentazione di piegare la politica a strumento di potere e di indebito arricchimento personale.
E quando il malaffare penetra istituzioni e governo, è perchè governo e istituzioni SONO permeabili alle infiltrazioni e dunque complici.

I reati di Trivellopoli
Oggi, esattamente come quegli anni bui del ‘90, la ‘cosa pubblica’ è ancora ‘cosa loro’.
Per raccontare Trivellopoli è utile partire dai reati che la Procura di Potenza e l’Antimafia contestano agli indagati:
associazione per delinquere;
traffico d’influenze illecite;
corruzione propria;
corruzione impropria;
concussione;
induzione indebita;
truffa aggravata per erogazioni pubbliche;
traffico illecito di rifiuti e miscelazione di rifiuti speciali;
abuso di ufficio.

I politici del Pd e del governo coinvolti in Trivellopoli
I nomi coinvolti, direttamente o indirettamente, e che emergono dalle intercettazioni dell'inchiesta sono quelli di esponenti del governo, del Pd e della maggioranza:
L’ex Ministro Guidi, le cui dimissioni sono state un atto dovuto che però non salva la faccia all’intero esecutivo,
il Ministro per le Riforme Boschi,
il Ministro delle Infrastrutture Delrio,
il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio De Vincenti,
il Sottosegretario alla Infrastrutture Vicari,
il Presidente PD della regione Basilicata Pittella,
il Capo segreteria della Finocchiaro, Paolo Quinto
Poi ci sono gli indagati:
il Sottosegretario alla Salute De Filippo,
il Consigliere regionale PD Robortella,
il Capo dello Stato Maggiore della Marina De Giorgi,
il Vice presidente di Confindustria Lo Bello.
Infine ci sono l’ex Sindaco PD del Comune di Corleto Perticara Rosaria Vicino, oggi ai domiciliari, e l'ex Vice sindaco PD del Comune di Corleto Perticara Genovese, sottoposto a misura cautelare.

Il sistema di potere di Trivellopoli
Questa inchiesta ci racconta di un sistema di potere marcio e ipocrita, con istituzioni manovrate da una cricca, un clan, un quartierino, un’associazione a delinquere che muove ministri e ministeri come pedine su una scacchiera, con l’unico obiettivo di raggiungere illeciti profitti personali.
Trivellopoli svela a tutti gli italiani come avete operato e perchè oggi le vostre sono mani sporche e grondano petrolio!
In pieno conflitto di interessi, avete lavorato per favorire multinazionali come la francese Total, a danno della salute dei cittadini della Basilicata e dell’ambiente.
Sblocca Italia e Legge di Stabilità sono servite come cavalli di Troia per inserire di nascosto norme spinte dalla cricca che faceva capo al compagno dell’ex ministro Guidi, norme che sbloccavano l’impianto di Tempa Rossa e in un colpo solo tagliavano le autorizzazioni necessarie per portare il petrolio estratto in Basilicata fino a Taranto, dando l’ultima parola al governo e disattendendo la volontà di Regioni, Comuni e cittadini.

I danni al popolo italiano
Chi ci guadagnava in questa operazione? Gli italiani? I cittadini lucani che si ammalano di tumore? I territori inquinati dagli sversamenti dei pozzi di petrolio? Certamente no!
Mentre il Paese fa fatica a ripartire e a risollevarsi, avete permesso alla cricca del petrolio - che è anche la cricca delle navi e dei porti - di fare affari e mettere le mani ovunque.
Avete ridotto questo Parlamento ad un grande Mercante in Fiera: tu mi fai fare l’emendamento sblocca petrolio e io ti dò il subappalto da 2,5 milioni di euro; tu mi nomini il Commissario dell’Autorità Portuale compiacente e io ti faccio approvare il rinnovo della flotta navale per quasi 6 miliardi di euro. Avete sperperato soldi pubblici, speculato sulla salute dei cittadini, sulla difesa e sulla sicurezza, sulla protezione dell’ambiente e del nostro territorio e così facendo avete perso ogni brandello di dignità e credibilità.

L'emendamento Total di Renzie
Colto con le mani nel petrolio prima dal Movimento 5 Stelle, poi dalla Procura della Repubblica, lei presidente Renzi ha rivendicato il famoso emendamento Tempa Rossa, come se mettere i piedi in testa alle Regioni e ai cittadini che in quei territori ci vivono e sbloccare un’opera privata da cui l’Italia non ricaverà un fico secco, fosse un vanto o una medaglia da appuntarsi sul petto.
Ma questa medaglia viene pagata a caro prezzo, con le vite della gente che vive in Basilicata e muore a causa dell’inquinamento.
Già solo per questo, se avesse un sussulto di dignità, Presidente Renzi, dovrebbe fare un passo indietro.
E con lei dovrebbero andare a casa i suoi ministri, in primis il ministro Boschi che ha permesso che l’emendamento marchetta sponsorizzato dalla Guidi entrasse nella Legge di Stabilità e poi ha blindato l’intero testo con un voto di fiducia: dopo il favore alla banca del padre, ora anche quello alle lobby del petrolio.
Dovrebbero andare a casa il ministro Delrio, che ha riconfermato l’uomo voluto dalla cricca a capo del Porto di Augusta e il ministro Pinotti, che non muove un dito per rimuovere l’Ammiraglio De Giorgi nonostante sia indagato in Trivellopoli e nonostante i dossier in circolazione che raccontano i suoi vizi e i suoi lussi di uomo della Casta pagati con i soldi pubblici.
Dovrebbero andare a casa il suo sottosegretario De Filippo, indagato per induzione per fini elettorali, e il suo sottosegretario De Vincenti, che la stessa Guidi definì “amico di quel clan lì”. Dovreste andare a casa tutti, perchè avete dimostrato di essere il governo dei petrolieri, delle banche e dei poteri forti, schierati dalla loro parte e non da quella dei cittadini e della povera gente!

Denunciamo il marcio
Il Movimento 5 Stelle è orgoglioso di aver denunciato il marcio che oggi è sotto gli occhi di tutti, quando ancora la cricca agiva nell’ombra.
Siamo andati a portare la nostra solidarietà ai cittadini della Basilicata, luoghi di enorme bellezza ma martoriati dal centro oli dell’Eni e dall’impianto della Total; siamo stati ad Augusta, una città devastata dall’inquinamento e dove la cricca di faccendieri e petrolieri voleva speculare ancora, facendo affidamento proprio sulla compiacenza di questo governo!
Oggi, invece di prendere atto del vostro fallimento, volete imbavagliare ed intimidire definitivamente la magistratura, senza la quale scandali come Trivellopoli, Mafia Capitale o il Cara di Mineo non sarebbero mai venuti alla luce.
Lei, Presidente del Consiglio dei Ministri, dovrebbe spiegare agli italiani chi ha finanziato le sue Fondazioni politiche e quelle del Pd, e poi andare dai magistrati e raccontare - spontaneamente - tutto ciò che sa e tutto ciò che conosce su queste vicende giudiziarie.

Trivellopoli è appena cominciata
Trivellopoli è solo l’inizio, così come all’epoca l’arresto di Mario Chiesa fu soltanto l’antipasto della valanga che poi sarebbe arrivata con Tangentopoli; Trivellopoli è solo la punta di un iceberg contro cui - ne siamo certi - presto o tardi questo governo è destinato a schiantarsi.
Gli italiani devono sapere - con chiarezza - che la mozione di sfiducia sarà bocciata da quest'Aula per un motivo molto semplice: il Gruppo del Senatore Verdini, proprio quello che ieri è stato rinviato a giudizio per la sesta volta in 2 anni, e proprio quello condannato per concorso in corruzione, voterà con la maggioranza!
Un governo polticamente corrotto dalle lobby, dai clan del petrolio e degli affari, salvato da soggetti corrotti penalmente e con a carico più processi che Al Capone! Corruzione e malaffare che, in quest'Aula, si nutrono, si salvano e si autoassolvono: uno spettacolo indegno per un paese civile!
Delinquenti penali che supportano (e salvano) delinquenti politici: siete gente senza pudore e senza dignità e, per questo, dovete andarvene a casa!

19 Apr 2016, 23:18 | Scrivi | Commenti (57) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 57


Tags: M5S, MoVimento 5 Stelle, Renzie, Trivellopoli, Verdini

Commenti

 

Caro Beppe, prevedendo una crescita di presenze di consiglieri nei comuni chiedo se non sia il caso, come ritengo che si approfondisca il modo per la selezione dei candidati, io credo non esauriente il web o almeno che ci sia una conferma attraverso una visione con persone preparate sulla conoscenza umana che siano itineranti sulle località dove si vota.Fiducioso di essere stato utile,ad mayora.

Ennio Molina, L'Aquila Commentatore certificato 27.04.16 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa ad andare avanti con questi giornali?
http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/04/27/l_accusa_di_beppe_grillo_casaleggio_morto_per_colpa_dei_giornalis-68-491871.html

Claudio S., Selargius Commentatore certificato 27.04.16 18:59| 
 |
Rispondi al commento

non è vero che la disoccupazione è alta,il lavoro si trova subito con un'app tanto publicizzata su certe reti di alta affidabilità che sono gratis "tanto per ricordarlo",almeno così dice lo spot,manca la voglia evidentemente,ma torniamo al mondo reale però,l'app in questione non è ben valutata,deve trattarsi di pura sfortuna

rosario 20.04.16 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Ha gonfiato il petto ed ha fatto chicchirichi il gallo cedrone di palazzo Chigi, sputando con forza tutta la sua tracotanza e la soddisfazione per lo scampato pericolo. Il potere, e' solo questo che conta per il Bomba. Cosa volete che sia al confronto un abbraccio con Verdini, praticamente e' come se lo abbracciasse Berlusconi al quale il nostro eroe somiglia ogni giorno di piu', specie quando parla di giustizia. L'unica differenza e' che durera' molto meno di vent'anni perche' Berlusconi aveva come opposizione il PD mentre il Bomba ha come opposizione il M5S ed e' tutta un'altra storia.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.04.16 15:47| 
 |
Rispondi al commento

per un partito che piglia voti dalla mafia verdini è un bravo ragazzo.
E gli elettori?
All'elettore piddino non importa il come ma solo che il suo partito del cuore possa continuare a togliergli altri diritti.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.04.16 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Il PD Esposito (quello che che alla radio cantava "Roma Merd..." )oggi su La7 è stato vergognoso!

Questi del PD che continuano a diffamare la Raggi per il suo praticantato quando loro stanno al governo con Alfano e Verdini!

Non bisogna permettere a questi personaggi di poter diffamare senza contradditorio, occorre una presenza continua nelle TV.

Lorenzo M. Commentatore certificato 20.04.16 13:03| 
 |
Rispondi al commento

MA CUM'E' CUM'E'! QUSTO PD DEI DEM DI VERDINI???????

vincenzo s., lamezia terme Commentatore certificato 20.04.16 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Il problema per loro siamo noi e lo sanno che al più presto saranno tolti tutti i loro privilegi e tutto quello che hanno sottratto al popolo Italiano!

Domenico Cornacchia 20.04.16 10:09| 
 |
Rispondi al commento

A forza di prove di forza,
Renzy aumenta di forza,
e noi coglioni per forza.
Portare pazienza..... che sforzo!
Forza, avanti tutta,
finchè ne avete la forza!
I miei sforzi, intanto
finiscono tutti nel cesso.
Avanti voi che ne avete la forza.
Che lo sforzo sia con voi.
Amen

Forza Italia 20.04.16 10:07| 
 |
Rispondi al commento

LA RIFORMA CHE IL 90% EGLI ITALIANI VORREBBE E CHE CI DOVREMMO ATTIVARE PER INDIRE UN REFERENDUM..

ABOLIZIONE DEL SENATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBLICA ED UNA SOLA CAMERA COMPOSTA DA 401 PARLAMENTARI CON UN PRIMO MINISTRO ELETTO DIRETTAMENTE DAL POPOLO E RELATIVE PREFERENZE IN TUTTI I COLLEGI.
ABOLIZIONE DELLE PROVINCE. ABOLIZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE, MANTENENDONE SOLO L'APPARATO PURAMENTE AMMINISTRATIVO CON UN SOLO DIRIGENTE PER REGIONE.
ABOLIZIONE DELLE CONSULENZE E DELLE PARTECIPATE
PAGAMENTO DELLE TASSE SOLO ALLO STATO, QUINDI ABOLIZIONE DI TUTTE LA ADDIZIONALI E BALZELLI VARI.
All'attenzione dei nostri parlamentari. Non sarebbe opportuno presentarla come una nostra proposta di riforma della Costituzione?

vincenzo s., lamezia terme Commentatore certificato 20.04.16 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo portare pazienza (molta) fino al referendum costituzionale. In quella occasione, senza quorum, potremo mandarli a casa (a lavorare!)

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato 20.04.16 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Si spinge di nuovo avanti l'efferato progetto già di Berlusconi di imbavagliare le intercettazioni che spesso sono l'unica prova di reato e di impedire che la gente venga a sapere che razza di delinquenti sono quelli che ci governano
Non gli basta che la prescrizione impedisca ai processi di arrivare a sentenza
non gli basta aver depenalizzato reati gravissimi
non gli basta aver intimidito i giudici e minacciare di togliere loro i diritti riconosciuti dalla Costituzione
non gli basta aver ridotto i media a dei cortigiani senza decenza che pubblicano qualsiasi bugia di governo
Vogliono non solo delinquere in pace ma liberarsi anche dell'assillo di essere scoperti!
Si attaccheranno alla difesa della Privacy
Lo sapete quante cause per diffamazione per violazione della privacy ci sono state finora? Dodici (12) !!!!!
Ma la giustizia e il diritto di essere governati da persone oneste, quella chi la difende?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.04.16 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Parliamoci chiaro !!!|! Fino a quando non scenderemo in piazza in maniera decisa , questi cialtroni e delinquenti non si schioderanno dalle loro poltrone !!! Con questa gentaglia le maniere moderate non servono a nulla!!!!

Baldo Nastasi, Castelvetrano Commentatore certificato 20.04.16 09:53| 
 |
Rispondi al commento

E' ufficiale : i 5 stelle godono a essere inculati , R.e.n.z.i vince ancora

https://www.youtube.com/watch?v=qrZy9NZMdk4

indispensabili 20.04.16 09:51| 
 |
Rispondi al commento

La grillinizzazione progressiva de La 7 fa quasi tenerezza, n’est pas?

https://www.gaiaitalia.com/2016/04/18/la-grillinizzazione-progressiva-de-la-7-fa-quasi-tenerezza-nest-pas/


LAPEPPELANDIA

indispensabili 20.04.16 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Fa strano sentire un Alberto Airola urlare a Renzy di ascoltare le intercettazioni.
Proprio lui che è stato beccato con le dita nella marmellata ad accordarsi col piddì tramite sms.
La Guidi si è dimessa, ma lui è ancora lì a mangiare grilli secchi e a fare figure del cazzo

BarbaTrucco 20.04.16 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Io non credo più a nessuno, vorrei solo poter cambiare tutto, ma come potrei se nessuno mi guida
nella lotta? Penso che le cose fatte fini ad ora,
siano state inutili, anche perché voi siete paghi
e noi praticamente orfani. Se per stanare questi
malfattori ricorrete sempre alla sfiducia, non
succederà mai niente. Loro non hanno scrupoli, non
dovremo averne neanche noi. Se sarà guerra, guerra
sia, ma senza aspettare che si arrendano.
Cordiali saluti.

Riccardo Filippini Commentatore certificato 20.04.16 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Proporre sfiducie che non vanno in porto sarà anche giusto ma si dà modo a quello di poter dire che ha vinto una volta di più.
Quando parla sa ammaliare gli ingenui, non si dovrebbe dargli occasioni per farlo.
Ottima l'onestà intellettuale ma per conquistare voti ci vuole strategia e tattica.
Per esempio la lotta per le dimissioni degli indagati. Giusto ma allora se tocca a noi si deve scattare istantaneamente.
Se no, meglio soprassedere per tutti tanto nessuno si dimette mai per un'avviso di garanzia.

silo so, mondo Commentatore certificato 20.04.16 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma di che vi stupite, questi c'hanno tutti famiglia, anzi ... famigghia!!

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.04.16 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo il 90 % di Italiani che si informa con la tv. Molti di questi sono,gli intellettuali "che frequentano" uomini e donne,affari tuoi,il festival di san Remo, miss italia e sanno tutto su qualsiasi sport, naturalmente stando sempre"seduti".Quando li sento fare commenti che terminano o iniziano con l'ho sentito in televisione per me è il massimo della goduria che conferma l'alto contenuto di fosforo del loro cervellone ,manipolato.Adesso per questa gente,con la nostra informazione italica,terrorista fascista,diventa più importante e grave il fatto dell'assessore indagato a Livorno dei fatti "da ergastolo" di banca etruria e trivellopoli,....vedesi cosa scrive anche oggi,per depistare, l'unità ( che vivacchia sempre con i nostri soldi) di erasmo e..ino...ino....il...poverino.

Canzio R. Commentatore certificato 20.04.16 08:43| 
 |
Rispondi al commento

I giornalisti chiedono a Di Maio e Di Battista se il Movimento è pronto per un Governo Ombra, ma si dimenticano che un bel governo (molto) ombra c'è già. Due sarebbero troppi davvero.
Quello importante è guidato da Verdini e da tutte le forze oscure della Massoneria nostrana ed internazionale. Il giovane galletto di Firenze zampettando da una trasmissione all'altra dispone la passiera nella strada che deve percorrere il potere vero che ha in mano (per il momento) le sorti del Paese. Verdini non ha bisogno di figurare ufficialmente nel governo: con tutti i problemi giudiziari che ha peserebbe più del piombo e farebbe cadere del tutto la maschera del PD. Come farebbero poi Bersani e i sorcetti vari (pseudo dissidenti) a restare ancora in questa loggia mascherata?
Siamo sempre a questo punto: uscire dalla schiavitù prima che le rovine siano mostruosamente irreversibili e che le sorti dell'Italia siano irrimediabilmente compromesse.

lino cavanna 20.04.16 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Ieri un ragazzo suicidandosi a Roma Tre, teezo ateneo della capitale ha provocato non solo dolore ma anche una riflessione e cioè che è possibile portare un'arma dentro quei luoghi di studio aperti a tutti...direi che sarebbe il caso ,senza allarmismi, ma visto che è periodo di allarme terrorismo controllare anche i suddetti luoghi come le basiliche o luoghi sensibili visto che per noi genitori di universitari quei luoghi lo sono sensibili...forse non è un caso che la motizia non sia passata in maniera eccessiva nei tg .

laura conti 20.04.16 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Semmai dovessimo vincere le prossime elezioni,dovreste provvedere affinché questi delinquenti truffatori dello stato quindi di noi tutti,paghino in qualche modo per i danni subiti dagli Italiani.
Troppo comodo sparire dalle scene impuniti.
Maledetti,avete rovinato il futuro dei nostri figli.
Ma noi non ci arrendiamo,avete capito bene?!

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.04.16 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che popolo del cavolo,ditemi come si puo' votare uno appeso ai voti di verdini e applaudito da formigoni?
che vergogna di popolo che siamo!

gigi 20.04.16 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Anzi propongo un premio alla Guidi, per essere stata maldestramente colpita da un arcaico quanto iniquo giustizialismo
Viva le trivelle! Viva il Governo al soldo delle Lobby! Onore alle mazzette! Morte all'ambiente! Chi se ne frega della salute dei cittadini! Quel che conta è la prepotenza e il dané. Nel Paese all'incontrario il reato è premiato! I giudici sono incaprettati! La corruzione fa proseliti! Il premio e l'onestà sono messi alla berlina! Della democrazia poi è meglio non parlarne! I peggiori fanno massa, il reato fa pedigree, e l'ideologia è quella che i complici fanno numero e delle ideologie chi se ne frega: Le ideologie vanno bene solo per attaccare la Raggi. Ma se la destra è ormai dentro la sinistra di governo facciam festa e battiam battiam le mani.
La svolta a cui alludeva Renzi era questa: verso l'inferno più profondo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.04.16 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Secondo questo arnese indecente e spocchioso, c'è in giro troppo giustizialismo. ma va? Dunque i piddini quando per 20 anni denunciavano i reati di Berlusconi erano falsi fino al midollo perché facevano solo demagogia? Ma allora Berlusconi era un santo ingiustamente accusato! Facciamolo santo subito!
Abbiamo in carcere solo 230 detenuti per corruzione contro i 7986 della Germania, saremmo mica troppo giustizialisti? Sarà il caso di scarcerarli tutti? Anzi ai corrotti politici non facciamoglielo nemmeno il processo! Già Renzi ha depenalizzato la corruzione! L'ha fatta diventare un illecito civile. Ora nemmeno questo gli basta, vuole proprio nobilitarla!
Siamo già il Paese più corrotto d'Europa. Con queste belle proposte di Renzi cosa vogliamo diventare? Il Paese più corrotto del mondo? E tutta queste bella gente che si braccia sui blog per incensare un simile soggetto che premia il reato e punisce la virtù di cosa è fatta? Dei peggiori rimasugli del Paese? Perché ce ne vuole di pelo sulla coscienza per elogiare un simile individuo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.04.16 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo pregare affinché il vero Dio di turno che verrà eletto,ufficializzi la UE 51'esimo Stato Americano e metta fine ai ripetitivi teatrini fatti recitare dalle loro marionette innalzate a governare le Colonie aggregate dentro la Piramide Potere UE,soprattutto che nomini direttamente un governatore nella Colonia prediletta scelta "ITALIA" e che venga applicata la legge come nella loro Nazione."La Politica serve solo per eseguire gli ordini ricevuti e fare gli affari di famiglia"!Questi Divini spettacoli recitati dai Big innalzati a governare le suddite Colonie aggregate nella Suddita Burocratica Guerrafondaia UE,confermano che Dio è solo una parola illusoria e Cristo_Maometto_Confucio_Budda sono solo degli Idoli sapientemente creati per essere usati come allucinogeni per far credere che esistono forze superiore di Giustizia per coprire la Giustizia miracolosa salva Politici & Casta e gestori del territorio.E' tutto programmato dai Grandi Maestri Burattinai che tutelano gli interessi dei padroni del mondo,i quali con saggezza Divina programmano e pianificano la gestione del potere per governare il mondo e da bravi registi creaono commoventi palcoscenici dove fanno recitare le loro Marionette.Cari amici,non credete a niente se non volete fare del male ai vostri cari,cercate di entrare nelle grazie dei gestori del territorio,affinché possiate ottenere le briciole da chi gestisce le governance delle varie strutture che legano il più piccolo comune fino al vertice della Piramide del potere.Nella vita conta solo il Dio Denaro e solo entrando nel sistema riesci a poter lavorare o fare l'imprenditore,soprattutto riesci a sistemare i figli,mangiare bene,curare la salute e vivere dignitosamente.Godiamoci gli spettacoli salva governance Colonie e salva Impero UE,recitati sulla pelle dei poveri e metà delle popolazioni scelte da sacrificare per governare la Globalizzazione.

Agostino Nigretti, Ceresole Reale Commentatore certificato 20.04.16 07:40| 
 |
Rispondi al commento

a casa dove ? c'è un danno doloso per crimini contro il popolo italiano ! urgono processi & condanne ! si ritengono legali ma leggi fatte da persone improvvisate, approfittatori degli eventi e non eletti dal popolo non sono legali, ne loro ne le leggi. capita che un governo abbia persone illegali ed oneste ma non è il caso italiano, qui sono illegali e disonesti. vedi risultati odieni.

mario d., orbetello Commentatore certificato 20.04.16 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Gilioli
A Milano Giuseppe Sala si scontrerà al ballottaggio con il cdx (dx contro dx sotto un marchio di finta sx) e lì il voto di sx gli servirebbe parecchio.
È dato in bilico, dagli ultimi sondaggi, quelli di Index: 37 a lui e 36 a Parisi, al primo turno. Del resto, sono candidati quasi indistinguibili. La candidatura di Sala - legittimata dalle primarie in cui i due candidati di sx si sono elisi tra loro - è una delle tante dimostrazioni di come non valga più il principio secondo cui per vincere la sx deve virare al centro. Paradossalmente, sta accadendo il contrario: il candidato di establishment Sala sta rivitalizzando un cdx che in città era morto, dopo la buona gestione Pisapia. Ha dell'incredibile, che il csx rischi di perdere in una città dove la dx è sputtanata e il M5S quasi non esiste. Quasi un miracolo alla rovescia. By the way, che l'annacquamento al centro non paghi più in termini elettorali lo ha capito anche lo stesso Sala, che da quando è in corsa sta facendo quello di sx, tutto pugni chiusi e magliette di Che Guevara. Un po' penoso, con rispetto, nel tentare di raschiare consensi sposando un'iconografia che proprio non gli appartiene e che ormai è considerata obsoleta anche da chi, per valori, è di sx davvero.
Per la stessa ragione - non perdere voti a sx - domenica scorsa Sala è andato alle urne, seppur dicendo che il referendum era «costoso»: un colpo al cerchio e un colpo alla botte, è dura fare allo stesso tempo il candidato di Renzi e il pieno a sx.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.04.16 07:29| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro Gilioli
"In vista del ballottaggio contro Raggi,il Pd ha più che mai bisogno di strappare alla candidata del M5S l'elettorato di sx, in parte tentato di votarla. Ecco allora che tutta la campagna contro Raggi è pensata per dire che lei «è di dx». Allo scopo, l'UNITA' è arrivata a pubblicare un video di gente che cantava "meno male che Silvio c'è" con la didascalia: «Ma non è Virginia Raggi la ragazza nel video?». No, non era la Raggi. Era una bufala. Un paio di giorni dopo il direttore dell'unità ha spiegato che pubblicare quel video farlocco era «giornalismo 2.0». La rivendicazione di una balla è probabilmente un punto di non ritorno nella narrazione falsificata.
Comunque Raggi prima di entrare nel M5S votava Pd. "La Stampa" racconta che in passato ha lavorato «col mondo di Sel, con associazioni come la Ex Lavanderia, con occupazioni solidali di luoghi come l’ex Manicomio Provinciale Santa Maria della Pietà, mercatini biologici e gruppi d’acquisto equosolidali». A occhio non mi sembra un curriculum esattamente di dx. Tra l'altro, al Guardian ha spiegato di avere posizioni diverse da quelle di Grillo rispetto ai migranti. In ogni modo, da qui al 5 giugno sentiremo continuamente dire che "Raggi è di dx". È probabilmente l'unico modo in cui il Pd può pensare di vincere al 2° turno, a Roma, dato che per il resto la reputazione del partito in città è scarsina,dopo Mafia Capitale, e dopo il colpetto notarile contro Marino, 6 mesi fa."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.04.16 07:25| 
 |
Rispondi al commento

Ecco quello che fa il M5S di Roma per le Elezioni comunali :

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/roma/portavoce/virginia-raggi.html

Vincenzo Matteucci 20.04.16 07:05| 
 |
Rispondi al commento

Oltre a raccontarci balle ed essere arroganti, stanno diventando sempre più cattivi.
Andiamo avanti con determinazione,non si deve sbandare, non facciamoci prendere dallo sconforto e dalla fretta.
A quando la richiesta degli scontrini e l'incontro con Mattarella?
Forza.
Bravissima e preparatissa la senatrice Catalfo.


Rosa 20.04.16 05:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché vince?
Astensione e disinformazione.
Occorre fare di più su questi campi.

LORENZO RAUSA, SCORRANO LE Commentatore certificato 20.04.16 04:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho ascoltato miss Etruria incolpare dello spreco i promotori del referendum invece i soldi dati alla banca del suo babbo non lo sono?
Possibile che ancora non ho sentito un giornalista chiedere ad un membro del governo perché non hanno accorpato il referendum alle amministrative?
Lo spreco di chi è stato?

LORENZO RAUSA, SCORRANO LE Commentatore certificato 20.04.16 04:09| 
 |
Rispondi al commento

Con Berlusconi tutti rubavano ma facevano mangiare tutti.
Questi se ne fregano anche se muori ma si mangeranno fra di loro.

LORENZO RAUSA, SCORRANO LE Commentatore certificato 20.04.16 03:51| 
 |
Rispondi al commento

Più che mandarli a casa bisognerebbe toglierla per risarcimento

LORENZO RAUSA, SCORRANO LE Commentatore certificato 20.04.16 03:38| 
 |
Rispondi al commento

Occorre non mollare.
Bisogna tenerli sotto tiro continuamente.
La battaglia è ancora lunga ma non incerta.
CROLLERANNO.
Li dobbiamo rendere sempre più scivoloso il terreno.

Lorenzo Rausa 20.04.16 03:08| 
 |
Rispondi al commento

Napoletanio.." intercettazioni manipolate.."..Ma che bravo l ex fascista..poi comunista e adesso democristiano..

Incasnero 20.04.16 01:16| 
 |
Rispondi al commento

Dico ma possibile con tanta brava gente che muore.......,un virus che colpisce solo i corrotti e i bugiardi sai che pulizia.

nikola tesla 20.04.16 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Il moVimento sta facendo quello che può con i mezzi che ha e a mio avviso si batte con valore. Ad Ottobre c' è un appuntamento importante, un match ball da giocare,cerchiamo di arrivarci in forma. Credo ,per esempio, che la selezione del ns candidato premier sia un traino per quella gran massa di non elettori (na ventina di milioni non bruscolini) che magari, vogliono una figura di riferimento . Gli indecisi-astensione possono e devono essere coinvolti perché i numeri sono lì e con quelli dobbiamo fare i conti.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 20.04.16 00:45| 
 |
Rispondi al commento

l'ha scelto Jean-val-Jean**


**mettere il cappotto prima di capirla :))))

(A)rjцna , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 20.04.16 00:37| 
 |
Rispondi al commento

"Rousseau" è un nome stupendo. Complimenti a chi l'ha scelto!

Maria P., Bergamo Commentatore certificato 20.04.16 00:25| 
 |
Rispondi al commento

La mancanza di partecipazione al voto dimostra, qualora ve ne fosse bisogno, la totale assenza di interesse da parte della maggioranza dei cittadini italiani. La sensazione è sempre più di inutilità e come dare torto a chi sente di non contare niente. Qui ci vuole un cambio di rotta, anche drastico se serve. Il tempo delle demo-chiacchere è finito.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 20.04.16 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi avventuro su questo blog ogni tanto. In teoria sarei un grillino della prima ora. Uno di quelli presenti ai primi Vday. Delusione, ragazzi, delusione. Coi vaffa non si governa una nazione. Abbiate pazienza..... capisco tutto: la rabbia, la voglia di cambiare, la corruzione, gli amici e gli amici degli amici ma...... così come fate voi non risolviamo una classica s...a. Va beh. Vedete un pò......

Carlo 20.04.16 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Quelli del PD & C spruzzano odio da tutti i pori...Se potessero fulminare tutti i 5 stelle lo farebbero con gioia..
Stare in allerta..Quando si vedono togliere il seggiolone incollato al culo diventano rabbiosi come cani idrofobi..pronti a qualsiasi bassezza.. chi li vota sono ex PC/ DC ..che hanno avuto il posto fisso tramite la tessera di partito e sono attaccati al posticino caldo come i loro padroni ..quindi irrecuperabili..

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/16_aprile_16/unita-direttore-ammette-raggi-non-era-video-berlusconi-7aa78170-0405-11e6-b48d-5f404ca1fec7.shtml

Incasnero 20.04.16 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Se non cambiamo il senso dell'etica e della morale in TUTTA la società, non solo nella politica,
è inutile che parliamo di Europa o di euro:

NON CE LA FAREMMO MAI a uscire dalla crisi

perchè la corruzione e la mancanza di meritocrazia sono come un domino che fa crollare tutto: ideali, economia, entusiasmo, voglia di migliorare.

Maria P., Bergamo Commentatore certificato 20.04.16 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A casa questi non ci vanno , possiamo scordarcelo ! Tangentopoli era una lotta politica tra ladroni che rubavano ma ci facevano mangiare , questi rubano e se ne strafregano se noi diventiamo poveri ! Mi sembra molto peggio !

vincenzodigiorgio 19.04.16 23:45| 
 |
Rispondi al commento

E intanto seppur colti con le mani nella marmellata, continuano imperturbati, a mangiarsela , quella marmellata, in faccia al popolo italiano addormentato.

mic fan 19.04.16 23:37| 
 |
Rispondi al commento

183+96= 279 dove sono quelli mancanti per arrivare a 315? c'è anche un'opposizione che non funziona a parte i Verdiniani i numeri non tornano.

Dino ., Bolotana Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 19.04.16 23:36| 
 |
Rispondi al commento

POSSONO ANDARE PURE A CASA PERO'

UNA CASA INFESTATA DA VEDOVE NERE E

COCCODRILLI AFFAMATI DA UNA SETTIMANA.

Gino 19.04.16 23:35| 
 |
Rispondi al commento

POSSONO ANDARE PURE A CASA

PERO' UNA CASA CON SBARRE A PORTE E FINESTRE

SALDATE AGLI INFISSI.

Gino 19.04.16 23:32| 
 |
Rispondi al commento

POSSONO ANDARE PURE A CASA

PERO' UNA CASA INFETTATA DAL COLERA.

Gino 19.04.16 23:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori